I reni e il basso addome fanno male

Se una persona ha dolore ai reni e al basso ventre, è importante non ignorare questa sintomatologia e non aspettare che scompaia da sola. Una sindrome dolorosa di questa natura è provocata da varie patologie, inclusi malfunzionamenti dei reni, dei sistemi riproduttivo e urinario. Pertanto, quando appare una tale condizione, è importante contattare un istituto medico in cui il medico prescriverà la diagnosi richiesta e, in base ai suoi risultati, farà una diagnosi, seguita dalla nomina di un corso di terapia..

Perché si verifica dolore nell'addome inferiore e nei reni??

Pielonefrite

È una malattia renale infiammatoria di origine batterica, caratterizzata da danni al calice, al bacino e al parenchima. Il principale pericolo di questo disturbo sta nel fatto che non ha praticamente sintomi. La salute generale del paziente è abbastanza soddisfacente e non ci sono segni che indichino che nel corpo si sta verificando un processo infiammatorio. La malattia ha due fasi: acuta e cronica. Durante il primo, a volte si osservano i seguenti sintomi:

  • debolezza generale;
  • attacchi di nausea e vomito;
  • aumento degli indicatori di temperatura corporea;
  • sudorazione eccessiva;
  • dolore ai reni.

Molto spesso, se la malattia nella fase acuta non viene trattata, i microrganismi patogeni non vengono distrutti e provocano un aumento della sindrome del dolore. Successivamente, questo sviluppa una malattia cronica. Il paziente nota il verificarsi di tali reazioni indesiderate:

  • perdita di appetito;
  • aumento della fatica;
  • aumento della pressione sanguigna;
  • forte dolore allo stomaco e ai reni, che può irradiarsi all'inguine e alle gambe.

Malattia dei calcoli renali

Con questo disturbo, l'insorgenza della colica renale è caratteristica. Provoca interruzioni nel deflusso delle urine. La patologia è accompagnata da dolore nell'addome inferiore, una condizione in cui il rene si tira, aumento della voglia di urinare, dolore durante lo svuotamento, diarrea. La colica molto spesso prende una persona di sorpresa. Gli attacchi più intensi si verificano durante l'attività fisica, con una condizione prolungata in posizione eretta. Il dolore nell'addome inferiore e nei reni si irradia agli organi intimi, all'inguine. Le impurità del sangue sono spesso rilevate nelle urine del paziente. Ciò è dovuto al fatto che le pietre localizzate nei reni si muovono lungo l'uretra e ne feriscono le pareti.

Tumori del cancro

Le formazioni di natura maligna possono essere localizzate nei reni, nell'uretere e nella vescica. La maggior parte degli uomini che hanno più di 60 anni sono suscettibili al cancro. Fino ad oggi non sono state trovate ragioni affidabili che provocano lo sviluppo di neoplasie. Tuttavia, i medici chiamano i fattori di rischio:

  • disturbi ormonali;
  • peso corporeo eccessivo;
  • predisposizione genetica;
  • cattive abitudini (compreso l'abuso di alcol e tabacco).
Il dolore al rene e all'addome inferiore può verificarsi con lo sviluppo di un tumore maligno.

Nella fase iniziale dello sviluppo, un tumore canceroso non ha sintomi. Nel tempo inizia ad aumentare di dimensioni e spesso il primo sintomo che indica la presenza di neoplasie è l'ematuria, ovvero la presenza di sangue nelle urine in eccesso rispetto alla norma fisica. Quindi le persone si lamentano che lo stomaco si tira, compaiono dolori ai reni, che possono irradiarsi alla parte bassa della schiena e all'interno della coscia.

Glomerulonefrite

Questa malattia renale è caratterizzata da danni ai glomeruli dell'organo. Spesso la malattia si sviluppa insieme al lupus eritematoso sistemico, endocardite di natura infettiva. Il principale pericolo di glomerulonefrite è il rischio di sviluppare insufficienza renale. La malattia ha i seguenti sintomi:

  • rigonfiamento;
  • una diminuzione della quantità di urina escreta al giorno;
  • sete intensa;
  • debolezza generale;
  • aumento degli indicatori della pressione sanguigna;
  • la presenza di sangue nelle urine.
Torna al sommario

Ulteriori sintomi

Oltre al fatto che il paziente ha dolore all'addome inferiore e ai reni, i medici notano: a volte sono presenti anche altri sintomi:

  • aumento della fatica;
  • mal di testa;
  • attacchi di nausea;
  • dolore al tratto gastrointestinale;
  • aumento degli indicatori di temperatura;
  • aumento della pressione sanguigna;
  • gonfiore del viso;
  • aumento della voglia di svuotare;
  • dolore durante la minzione.
Torna al sommario

Caratteristiche del dolore

Femmina

Nella bella metà della popolazione, il dolore al basso ventre è abbastanza comune. Molto spesso provocano i loro giorni critici o il periodo di gravidanza. Questa sindrome del dolore è fisiologicamente condizionata e non dovrebbe causare preoccupazione. Tuttavia, ci sono anche fattori patologici che influenzano l'aspetto del dolore. La causa più comune è l'adnexite, che è un'infiammazione delle appendici, provocata da vari microrganismi. Con questa patologia, una donna lamenta spasmi, fastidio all'addome, dolore durante lo svuotamento. Una malattia più pericolosa sono i tumori cancerosi che colpiscono gli organi genitali femminili..

Durante le ultime fasi delle neoplasie, sono caratteristici il dolore nella regione lombare e la formazione di coaguli di sangue nelle urine.

Il maschio

Principalmente il dolore ai reni e all'addome inferiore provoca danni infiammatori alla ghiandola prostatica. Le sensazioni dolorose sono acute e si intensificano quando il paziente va in bagno. Tale dolore può essere dato al coccige e all'ano. La prostatite è classificata come segue:

  • Contagioso. Formato a causa dell'infezione del tessuto prostatico, ad esempio virus e funghi.
  • Non infettivo. Si sviluppa con ipotermia, uno stile di vita sedentario, disturbi del sistema immunitario.
Torna al sommario

Misure diagnostiche

Prima di tutto, il medico dovrà distinguere le malattie renali dai disturbi della colonna vertebrale. Per fare ciò, lo specialista tocca la parte bassa della schiena con il palmo. Con le malattie renali, il paziente nota un dolore sordo. Successivamente, la persona dovrà sottoporsi ai seguenti esami:

  • analisi generale delle urine e del sangue;
  • radiografia;
  • esame ecografico degli organi pelvici e dei reni.
Torna al sommario

Come sbarazzarsi della sindrome del dolore?

La terapia per il dolore al basso ventre e ai reni ha lo scopo di eliminare la causa che ha provocato la sindrome. Se a un paziente viene diagnosticata cistite, uretrite, pielonefrite e glomerulonefrite, il medico prescrive farmaci antibatterici che possono eliminare l'agente eziologico della malattia. Inoltre, vengono spesso utilizzati diuretici, la cui azione è volta ad aumentare l'escrezione di urina e ridurre l'edema. Se la sindrome del dolore è stata provocata dall'urolitiasi, vengono utilizzati farmaci che influenzano lo schiacciamento e la successiva rimozione dei calcoli. Non fa a meno di antispastici e analgesici, progettati per lenire il dolore.

Per eliminare rapidamente il dolore ai reni e all'addome inferiore, puoi bere antispastici, ma è necessario il trattamento della malattia sottostante.

Oltre al trattamento conservativo, è importante che i pazienti seguano una dieta speciale, che è determinata dallo specialista curante. È necessario ridurre l'assunzione di sale, controllare il regime di consumo. Questo è importante perché un eccesso di liquido nel corpo può causare più gonfiore. Fanno eccezione i cibi fritti e piccanti, i latticini fermentati, le marinate e il cibo in scatola.

Come fanno male i reni: 12 sintomi che non possono essere confusi

I reni sono il filtro biologico primario del corpo. Prodotti metabolici, medicinali, sali, acqua vengono escreti nelle urine. Se gli organi sono infiammati o danneggiati, è pericoloso per la salute. Ti diremo come capire che i reni fanno male e quali sintomi devi prestare attenzione.

La struttura e la funzione del sistema urinario

I reni sono una parte fondamentale del sistema urinario. Ogni persona sana ne ha due, si trovano in profondità nella cavità addominale, dalla parte posteriore. Si trovano nell'area del confine tra il torace e la cavità addominale, su entrambi i lati della colonna vertebrale, il terzo superiore è coperto da costole per una protezione aggiuntiva in caso di urto o cadute. Gli organi hanno una forma simile ai fagioli, negli adulti hanno le dimensioni di un pugno umano.

Se i reni sono sani, filtrano circa 200 ml di sangue ogni minuto, rimuovendo i prodotti di scarto del metabolismo, i sali in eccesso, l'acqua con l'urina.

Il lavoro attivo degli organi mantiene l'equilibrio elettrolitico - il corretto rapporto di minerali (sodio, magnesio, fosforo).

Regolano il metabolismo delle proteine, sintetizzano gli ormoni che mantengono un livello stabile di pressione sanguigna e producono eritropoietina, un composto che stimola il midollo osseo a produrre globuli rossi (eritrociti).

La salute dei reni è importante per mantenere la forza scheletrica: regolano il metabolismo del calcio e della vitamina D..

Fattori che influenzano la salute dei reni

Il sistema urinario, insieme al fegato, è la principale fabbrica per la disintossicazione di scorie, metaboliti intermedi, farmaci, vitamine.

Cosa può danneggiare il sistema urinario

Inquinamento atmosferico, acqua potabile

Tossine alimentari

Farmaco eccessivo

Processi infiammatori nel bacino e nei glomeruli

Danno tossico o ipossia (carenza di ossigeno dovuta a flusso sanguigno alterato)

Per molto tempo, i reni possono soffrire in silenzio, la persona non avverte dolore o altri sintomi, sebbene il lavoro degli organi si sia già notevolmente deteriorato.

Come sapere se ti fanno male i reni

Gli urologi identificano una serie di cambiamenti, che insieme possono essere motivo di preoccupazione, andando dal medico per i test delle urine e un'ecografia. Lo specialista determinerà l'ambito di altri esami.

1. Urina schiumosa

Una piccola quantità di schiuma nelle urine è accettabile se il flusso è forte durante la minzione. Ma le bolle dovrebbero scomparire rapidamente. Se la schiuma è abbondante, compaiono ulteriori sintomi, è ora di vedere un medico e fare il test. La formazione di schiuma è possibile quando sono presenti proteine, determinate tossine o cellule nelle urine. Questo è un segno che i reni sono compromessi, filtrano il sangue in modo inadeguato a causa del processo infiammatorio, traumi o disturbi circolatori nelle arterie renali.

2. Scolorimento delle urine

A seconda del volume di fluido consumato, della temperatura ambiente, il colore in una persona sana varia dal giallo chiaro all'ambra. L'uso di determinati cibi coloranti (rabarbaro, barbabietola, acetosa), vitamine del gruppo B o farmaci può cambiare temporaneamente il colore in giallo brillante, rosa o verdastro. Ma se il cibo non cambia e l'urina diventa rosa o rossastra, ha un forte odore, schiuma - questo è un segnale allarmante.

3. Torbidità, fiocchi nelle urine

Determinare come fanno male i reni, valutare i sintomi negli uomini o nelle donne che indicano chiaramente problemi: questa è la torbidità delle urine o l'aspetto di fiocchi bianchi e giallastri. Compaiono con urolitiasi o processo infiammatorio con pielonefrite o glomerulonefrite.

La torbidità uniforme dell'urina senza fiocchi è possibile con la disidratazione. In questo caso, l'urina è concentrata, in essa si accumulano più sali che formano una sospensione. Se aumentare l'assunzione di acqua non risolve il problema, consultare il medico.

4. Sindrome del dolore

Se si verifica una colica renale, i suoi sintomi sono difficili da confondere con qualsiasi cosa. Questo è un dolore acuto sotto le costole, che si manifesta a onde, lungo il lato destro o sinistro della colonna vertebrale, sparando all'inguine o alla cavità addominale. È accompagnato da nausea o vomito. La colica renale si verifica quando un calcolo si blocca nell'uretere e il flusso di urina è compromesso.

Con l'infiammazione, il rene si gonfia, aumenta di dimensioni. È importante sapere come determinare se i reni o la schiena fanno male. I medici possono picchiettare leggermente sulla regione lombare: se il tessuto renale è danneggiato, il dolore in questo punto aumenta.

5. Malessere generale, debolezza

I reni sono coinvolti nella produzione di globuli rossi secernendo un ormone chiamato eritropoietina, che stimola il midollo osseo a formare nuove cellule. Se sono danneggiati, la secrezione dell'ormone diminuisce, possono manifestarsi segni di anemia con debolezza, pallore, sensazione di stanchezza costante.

6. Mal di testa, vertigini

Il compito principale dei reni è rimuovere i metaboliti di scarto e i composti tossici dal corpo. Se gli organi sono danneggiati, non affrontano completamente questo compito, le tossine, i prodotti metabolici si accumulano nel plasma sanguigno, influenzando negativamente il funzionamento del sistema nervoso e del cervello. Ciò provoca problemi di memoria, ridotta concentrazione, mal di testa o vertigini occasionali. Se l'anemia si verifica con una malattia renale, i sintomi possono peggiorare a causa del ridotto apporto di ossigeno alle cellule cerebrali.

7. Dolore addominale con nausea, vomito

Se la dieta non cambia, tutti i prodotti sono freschi, di alta qualità, ma nausea, gonfiore o dolore all'ombelico, si verificano attacchi di vomito, la causa può essere patologie renali. Gli organi non possono rimuovere completamente i prodotti metabolici tossici, si accumulano nel sangue, provocando segni di avvelenamento.

8. Frequente voglia di urinare

Minzione aumentata, urgenza imperativa (un impulso improvviso di visitare il bagno quando vengono rilasciate solo poche gocce di urina) sono caratteristici delle infezioni del tratto urinario - cistite o uretrite. Meno comunemente, questi sintomi si verificano con l'infiammazione dei reni. Può essere pielonefrite, urolitiasi o danno glomerulare nel diabete mellito.

9. La comparsa di edema

Se i reni non riescono a far fronte alla rimozione del fluido in eccesso dal corpo, il gonfiore si verifica sul viso, intorno agli occhi o sulle gambe, nell'area del piede. È importante capire come fanno male i reni: possono verificarsi sintomi nelle donne, in particolare l'edema:

  • quando si consumano cibi molto salati,
  • molto liquido,
  • sullo sfondo dei cambiamenti ormonali,
  • prendendo alcuni farmaci,
  • durante la gravidanza.
È importante distinguere l'edema fisiologico da quello patologico. Se il gonfiore scompare entro poche ore, si verifica solo occasionalmente: questa è una variante della norma. Ma il gonfiore quotidiano al mattino, dopo il risveglio, è un segnale che i reni potrebbero ferire.

10. Pelle secca e pallida

11. Aumento della pressione

I reni sono attivamente coinvolti nella regolazione della pressione sanguigna, rimuovendo il sodio e l'acqua in eccesso dal corpo. Inoltre, rilasciano l'ormone renina, che aumenta la pressione e il flusso sanguigno agli organi per eliminare l'ipossia glomerulare. Se ci sono malattie del sistema urinario, in particolare l'infiammazione dei tubuli renali e dei glomeruli (glomerulonefrite), la pressione può aumentare bruscamente. È molto scarsamente ridotto dai farmaci antipertensivi tradizionali, è necessario chiedere al proprio medico i metodi corretti di trattamento.

12. Temperatura elevata

Febbre prolungata, brividi e sudorazione grave possono essere sintomi di infiammazione renale - pielonefrite. Un aumento della temperatura è accompagnato da malessere, mal di schiena, nausea e alterazioni delle urine. Ma non ci sono segni di raffreddore, gli antipiretici non abbassano bene la temperatura, si alza di nuovo dopo poche ore.

Esame per sospetta malattia renale

La prima cosa da fare se si sospetta problemi ai reni è consultare un terapista o un nefrologo.

Per riconoscere le patologie renali, il medico prescriverà esami delle urine e del sangue, ecografia dei reni e della vescica.

Le donne devono verificare la presenza di segni di anomalie ginecologiche che possono avere sintomi simili.

La salute dei reni nelle donne in gravidanza dovrebbe essere costantemente monitorata. Durante questo periodo, i processi infiammatori sono più comuni, influenzano negativamente la salute della donna stessa, il suo bambino non ancora nato. Pertanto, è necessario trattare eventuali patologie quando compaiono i primi sintomi allarmanti..

I reni possono restituire dolore allo stomaco?

Perché i reni fanno male e danno all'addome inferiore?

I reni sono una causa comune di mal di schiena e dolore addominale inferiore. In rari casi, questo tipo di dolore può essere causato da danni alla milza. I sintomi ei segni delle patologie renali sono suddivisi in locali e generali. I sintomi comuni includono febbre, respiro accelerato, battito cardiaco e ipertensione. I segni locali di patologia possono essere determinati solo dopo uno studio clinico delle analisi del paziente. La ricerca di laboratorio è la base per la diagnosi e l'appuntamento del trattamento corretto. In questo articolo ti diremo perché i reni e lo stomaco fanno male, analizzeremo i sintomi ei metodi di trattamento..

Tipi di malattie che causano dolore addominale

Indipendentemente dalla posizione (superiore, inferiore, sinistra o destra), il dolore può provenire da qualsiasi organo situato nell'addome. Dolore e crampi possono derivare da:

  • milza;
  • cistifellea;
  • colon e intestino tenue;
  • pancreas.

Ciascuno di questi organi è in grado di dare diverse sensazioni di dolore, intensità e frequenza degli attacchi, che a loro volta sono localizzati in un determinato luogo. Le principali malattie provocatrici che causano dolore nell'addome inferiore includono:

  • La presenza di virus nello stomaco - il dolore nell'addome inferiore si verifica a causa della presenza di un'infezione virale nel tratto gastrointestinale, che è accompagnata da diarrea e vomito. Il virus entra nel tratto digestivo attraverso il cibo;
  • Concrezioni nei reni: durante il periodo di movimento delle pietre, una persona può provare spasmi, disagio, questo è dovuto al fatto che la pietra si muove lungo il canale urinario, graffia e danneggia. Per eliminare il dolore, è necessario assumere farmaci e seguire la terapia dietetica;

Per informazioni! Spesso i pazienti confondono il dolore ai reni con il normale dolore addominale, a seguito del quale la malattia progredisce e causa maggiori danni alla salute.

  • Violazione della funzionalità del tratto digestivo - accompagnata da forti disturbi, dolore bruciante, a volte sembra che lo stomaco sia in fiamme. Si verifica a causa del consumo eccessivo di bevande alcoliche, gassate, cibi grassi e piccanti.

Sintomi clinici di patologie

Ci sono alcuni sintomi con cui gli specialisti sono in grado di diagnosticare la malattia. I sintomi clinici della malattia renale includono:

  • L'urina cambia colore e diventa torbida. Se il colore assomiglia a delle scorie di carne, significa che l'emoglobina libera fuoriesce insieme al liquido;
  • La presenza di impurità del sangue nelle urine, si formano a causa di sanguinamento o lesioni. L'eziologia dei sintomi si sviluppa sullo sfondo della formazione dell'oncologia dell'uretere e del bacino;
  • Diuresi o diminuzione della quantità di urina. Questa sintomatologia è tipica delle patologie dell'urolitiasi, a causa del movimento della pietra, diventa difficile per l'urina uscire attraverso l'uretere. La velocità giornaliera di diuresi consente di identificare infezioni in grado di infettare i glomeruli, i tubuli dell'organo, mentre non si osservano manifestazioni cliniche;

Importante! Se l'urina è verde, indica un processo infiammatorio purulento.

  • Attacchi dolorosi e spasmi nella regione lombare, il più delle volte si verificano con pielonefrite e glomerulonefrite. Il dolore è doloroso in natura.

Per prevenire la formazione di insufficienza renale, è meglio identificare la patologia in una fase precoce. Va notato che la fase iniziale non sempre riflette l'eziologia della malattia renale..

Sintomi generali

A causa della violazione della velocità di filtrazione dei tubuli renali, le sostanze tossiche entrano nel sangue, che hanno un effetto negativo sul corpo. Il complesso di sintomi generali della malattia renale include:

  • La formazione di gonfiore e borse sotto gli occhi: questo sintomo si verifica nella fase iniziale della glomerulonefrite;
  • Intossicazione e infezione batterica - si manifesta sotto forma di un forte aumento della temperatura corporea fino a 40 ° C, debolezza, dolori articolari, mal di testa. Questi sintomi si manifestano nella pielonefrite e nella glomerulonefrite, indipendentemente dalla forma della patologia;
  • Un forte aumento della pressione sanguigna, a seguito del quale i capillari dei filtri renali si restringono. La sostanza angiotensina appare nel sangue, che provoca un salto di pressione e il rilascio di tossine attraverso i reni.

Per informazioni! L'esame ecografico dell'organo gioca un ruolo importante nella diagnosi, perché consente di rilevare o escludere la presenza di un tumore, nonché di identificare i calcoli.

Se si sospetta una malattia renale, viene prescritto un esame di laboratorio, che consiste in:

  • identificazione di gravità specifica, livello di proteine, eritrociti, leucociti e colore delle urine;
  • esame immunologico, a seguito del quale aumenta il numero di anticorpi in relazione ai grovigli renali;
  • esame del sangue generale per identificare o escludere l'origine infettiva della patologia.
  • Se a un paziente viene diagnosticato un sospetto di oncologia e la presenza di cellule tumorali, viene inviato per la tomografia computerizzata. Questa diagnosi viene eseguita solo se lo stadio della malattia è superiore al livello di radiazioni ricevute..

Per informazioni! La presenza di dolore nell'addome inferiore in una donna incinta indica una minaccia di aborto spontaneo.

Attacchi di dolore nell'addome inferiore

Con insufficienza renale e calcoli renali, l'addome inferiore e l'ipocondrio possono ferire. Quando la sabbia è presente nel tratto urinario per lungo tempo, può infettare i grovigli e i tubuli dei reni, a seguito dei quali può iniziare a svilupparsi la glomerulonefrite. La difficoltà a urinare aumenta le dimensioni della vescica, aumenta la pressione, di conseguenza, nell'addome inferiore, sotto le costole e nell'area pelvica, si verificano attacchi di dolore e spasmi. Il problema può essere eliminato utilizzando un metodo estremamente rapido. L'operazione consiste nell'eliminare l'ostacolo che impedisce la normale escrezione di urina dall'organismo. Quando la patologia è accompagnata da oncologia, viene eseguita un'operazione complessa per raccogliere cellule tumorali e formazioni tumorali. La rimozione delle cellule tumorali viene eseguita nella regione addominale e nella pelvi.

Dolore all'addome negli uomini

La formazione di spasmi, disagio e dolore negli uomini indica la presenza di un processo infiammatorio della prostata o lo sviluppo di patologie intestinali. L'appendicite può anche causare dolore nell'addome inferiore. Di norma, il dolore nell'appendicite ha un'ampia area di distribuzione, ad esempio, a destra oa sinistra dell'addome o per coprire l'intera regione dell'addome e della parte bassa della schiena. Un'ernia inguinale può anche servire come formazione di spasmi e la colite e le infezioni batteriche possono provocare dolore nell'addome inferiore, nella schiena e, di regola, sono doloranti in natura.

In caso di fastidio e crampi nella regione addominale e lombare, chiedere il parere del proprio medico. Non auto-medicare, solo la diagnosi, la ricerca di laboratorio e il trattamento prescritto correttamente ti restituiranno una vita calma e sana.

Trattiamo il fegato

Trattamento, sintomi, farmaci

I reni possono donare allo stomaco

I reni sono uno dei principali filtri del corpo. È appositamente progettato sotto forma di un organo accoppiato, in modo che se uno di essi è danneggiato, il secondo potrebbe assumere la sua funzione senza problemi. Ma molte ragioni - infezioni, lesioni, assunzione di sostanze tossiche e farmaci - agiscono immediatamente su entrambe le "reti miracolose" (così viene chiamata la struttura interna dell'organo), riducendo notevolmente le loro possibilità di normale recupero..

Prima di cercare la causa del dolore, devi capire cosa fa male esattamente.

Pertanto, se ci sono sintomi dal sistema urinario, è urgente contattare un nefrologo. Ti diremo perché i reni fanno male, come si manifesta e cosa fare al riguardo..

Sono esattamente quelli che fanno male?

I reni sono localizzati su entrambi i lati della colonna vertebrale, a livello delle vertebre toraciche inferiori - lombari superiori; alcuni di loro sono coperti da un arco costale. Dietro di loro ci sono i muscoli che mantengono la colonna vertebrale in equilibrio, che può sforzarsi e ferire con scoliosi, ernie intervertebrali, osteocondrosi. Di fronte ci sono lo stomaco, il pancreas, l'intestino, il dolore da cui può irradiarsi alla parte bassa della schiena. Sopra il rene sinistro ci sono i polmoni e sulla destra il fegato con la cistifellea; con le loro malattie, si può anche avvertire disagio nella regione lombare.

Prima di analizzare perché i reni di una persona fanno male, è necessario determinare che la sindrome del dolore è causata proprio dalla patologia renale. Può essere descritto in questo modo:

  1. mal di schiena - nel punto in cui l'arco costale si attacca alla colonna vertebrale (non la parte bassa della schiena sull'altro lato dell'ombelico);
  2. può dare all'area a destra oa sinistra dell'ombelico;
  3. se ti alzi in piedi, ti alzi in punta di piedi e poi scendi bruscamente sui talloni, il dolore nella parte bassa della schiena peggiora.

Inoltre, tali sintomi parlano di patologia renale:

  • dolore durante la minzione;
  • odore sgradevole di urina;
  • la parte bassa della schiena si congela tutto il tempo;
  • gonfiore delle palpebre;
  • piccoli impulsi frequenti o rari;
  • aumento della fatica, affaticamento, mancanza di appetito;
  • odore di ammoniaca dalla bocca;
  • scolorimento delle urine;
  • piccoli "brufoli" rossi sulla pelle secca;
  • dolore lombare durante il sollevamento pesi;
  • pelle secca;
  • "Polvere" di cristalli bianchi sulla pelle secca;
  • ipertensione;
  • diminuzione dell'acuità visiva.

Perché il rene fa male?

Ci sono molte cause di malattie renali. Queste sono malattie infiammatorie e neoplastiche, lesioni a quest'area e anomalie nello sviluppo del sistema urinario, che "sollevano la testa" sotto l'influenza di fattori provocatori. Consideriamo tutto in ordine.

Glomerulonefrite

Si tratta di una malattia quando il tessuto renale subisce l'attacco delle proprie cellule immunitarie, le quali, iniziando a combattere l'infezione, scambiano le cellule renali per microbiche. La patologia si sviluppa più spesso dopo la malattia da streptococco (ad esempio, tonsillite).

Il dolore è un segno di infiammazione, danno ai tessuti da lesioni o gonfiore

  • mal di schiena;
  • sangue visibile "a occhio" nelle urine;
  • aumento della pressione;
  • gonfiore sulle palpebre, sulle gambe.

Malattia dei calcoli renali

Appartiene ai motivi comuni a causa dei quali i reni fanno male. In questo caso, la sindrome del dolore è molto intensa, si sviluppa dopo aver agitato la guida, praticando sport - quindi la pietra inizia a muoversi lungo l'uretere, toccando le sue terminazioni nervose.

Con questa malattia, il dolore nella regione lombare è molto forte, non consente di trovare la posizione del corpo per alleviarlo, accompagnato da una voglia di urinare. Il volume dell'urina è molto piccolo, spesso con una miscela di sangue.

Pielonefrite

La pielonefrite acuta, oltre al dolore lombare, si manifesterà con febbre, debolezza e nausea. Di solito le sue manifestazioni sono così forti che una persona chiede immediatamente aiuto..

Avvertimento! Più spesso, si lamentano della lombalgia come un sintomo isolato nella pielonefrite cronica, che si manifesta anche con il fatto che la parte posteriore nell'area dei reni inizia a congelarsi di più, l'appetito peggiora, la quantità di urina può cambiare e la pressione aumenta.

Trombosi dell'arteria renale

Con questa malattia, si nota quanto segue:

  • il dolore è acuto, grave;
  • sentito nel rene a sinistra oa destra, di lato, addome;
  • nausea;
  • un forte aumento della pressione sanguigna;
  • stipsi;
  • minzione moderata.

Con questa patologia è necessario un ricovero urgente..

Una cisti o un tumore benigno del rene

Il dolore lombare sarà notato quando il tumore cresce a una dimensione tale da premere sulla capsula. Anche la quantità di urina escreta può diminuire.

Cancro ai reni

Questa malattia solo in una fase avanzata - quando c'è un danno alle strutture del rene o la crescita di un tumore nella capsula - può anche diventare la ragione per cui i reni fanno male. Altri sintomi saranno:

  • perdita di peso in presenza di edema sul viso e sugli arti;
  • diminuzione della quantità di urina;
  • anemia;
  • ipertensione.

Malattia policistica renale

In questo caso, i sintomi dell'insufficienza renale verranno alla ribalta: una diminuzione del volume di urina escreta, ipertensione, edema e pelle secca. La sindrome del dolore è localizzata nell'addome, di solito su entrambi i lati dell'ombelico. Abbiamo parlato in dettaglio delle manifestazioni e del trattamento di questa malattia nell'articolo: Come viene trattata la malattia del rene policistico??

Idronefrosi

Questo è il nome di una condizione in cui la pelvi renale si espande sotto l'influenza dell'urina che si accumula in essa. Può essere causato da urolitiasi, tumori che comprimono gli ureteri, anomalie nello sviluppo di questi ultimi.

Con l'idronefrosi, il dolore si fa sentire nelle ultime fasi della malattia.

L'idronefrosi si manifesta sotto forma di dolore, che può essere localizzato nella parte bassa della schiena, ma può anche essere sentito nell'addome. Possono esserci altri sintomi: diminuzione del volume delle urine, nausea, affaticamento.

Tubercolosi renale

Con questa malattia, la lombalgia avrà un carattere lancinante e tagliente; la persona sarà anche infastidita da grave debolezza e affaticamento. C'è anche un cambiamento nella natura dell'urina: diventa torbida, sanguinante, il pus può essere chiaramente visibile.

Discesa del rene

La nefroptosi non si manifesta a lungo, ma negli ultimi stadi della malattia compare dolore al rene, che aumenta in posizione eretta e raggiunge il suo apice la sera. Nel corso del tempo, diventa insopportabile, portando a disturbi della personalità. Una persona perde peso, praticamente smette di provare fame; periodicamente si notano nausea e bruciore di stomaco.

Avvertimento! Il rischio di prolasso del rene aumenta con perdita di peso improvvisa, intenso sforzo fisico, lesioni alla regione lombare.

Cause del dolore ai reni in base alle caratteristiche del dolore

Considera le malattie più comuni con la sindrome del dolore renale, che le persone descrivono in un certo modo..

Sindrome del dolore associata all'alcolismo

Considera perché i reni fanno male dopo la birra:

  1. questa bevanda "tira" l'acqua dai tessuti, il che porta ad un aumento del carico sui reni: prima è necessario rimuovere un aumento del volume di urina, e poi anche il liquido che la persona ha assunto a causa della sete causata dalla birra;
  2. nel tempo, il sangue diventa più denso (la maggior parte del fluido è già partita) ed è più difficile per i reni filtrarlo;
  3. a seguito di tale "tempesta di disidratazione", i tessuti perdono gli elettroliti necessari (potassio, calcio, fosforo) e le proteine, che si depositano gradualmente nei reni e formano calcoli.

Se i reni fanno male dopo l'alcol, significa che l'alcol etilico - il componente principale dell'alcol - ha portato a una violazione della loro capacità di concentrarsi e filtrare il plasma sanguigno, formando l'urina. Ciò accade dopo aver assunto un gran numero di bevande forti o se una persona le assume sistematicamente. Il rischio di sindrome del dolore è aumentato nelle persone con pielonefrite cronica o calcoli renali o in coloro i cui reni e ureteri sono anormali.

Dolori mattutini

Ma è l'urologo o il nefrologo che dovrebbe capire perché i reni fanno male al mattino, poiché questo è un sintomo pericoloso. Dice che l'urina accumulata durante la notte nel rene preme sulle sue pareti.

Avvertimento! Questo dolore può causare solo se c'è un danno alla struttura del rene, che si verifica con glomerulonefrite, idronefrosi, pielonefrite e altre malattie.

Il rene a sinistra fa male

I motivi per cui il rene sinistro fa male sono:

  • malattia dei calcoli renali;
  • idronefrosi;
  • prolasso d'organo;
  • pielonefrite;
  • tumori renali;
  • ascesso.

Il dolore può essere dato alla regione lombare sinistra durante l'infiammazione del pancreas, che richiede una diagnosi.

Entrambi i reni fanno male

La sindrome del dolore che si sviluppa su entrambi i lati della colonna vertebrale è caratteristica della glomerulonefrite e della malattia del rene policistico.

Dolore lombare a destra

I motivi per cui il rene destro fa male possono essere leggermente maggiori rispetto all'organo sinistro, che è dovuto alla sua localizzazione inferiore (a causa del fegato, il rene destro è? -1 vertebra inferiore a sinistra). Esso:

  • dolore post-traumatico;
  • tartaro nella pelvi renale;
  • pielonefrite;
  • neoplasie benigne;
  • tumore del cancro.

Il dolore con colecistite, osteocondrosi, appendicite si irradia anche alla regione lombare destra, imitando la patologia renale.

Cosa fare per il dolore ai reni

Se, oltre al dolore, si notano:

  1. aumento della temperatura;
  2. perdere peso;
  3. diminuzione dell'appetito;
  4. debolezza;
  5. alta pressione;
  6. rigonfiamento,

è necessario consultare urgentemente un medico, poiché il ritardo può distruggere il rene.

Se il dolore sta tirando in natura, dà fastidio non al mattino e non tutti i giorni, fissa un appuntamento con un nefrologo e prima, per non perdere tempo, fai un esame generale delle urine e subisci un'ecografia del sistema urinario.

Può il dolore ai reni dare allo stomaco

Cosa fare se la sabbia esce dai reni?

Cercando di curare i RENI per anni?

Responsabile dell'Istituto di Nefrologia: "Rimarrai stupito di quanto sia facile curare i reni semplicemente assumendo ogni giorno.

I sali formati nei reni sotto forma di sabbia, sotto l'influenza di determinati fattori, possono aumentare fino alle dimensioni di una pietra e rimanere bloccati, ma possono anche essere escreti dal corpo insieme all'urina. Molto spesso, le donne sono suscettibili alle patologie rispetto agli uomini..

Il processo di rilascio della sabbia dai reni di solito inizia sotto l'influenza di alcuni fattori provocatori. Questo può essere un'attività fisica eccessiva, camminare a ritmo sostenuto, piegarsi, correre. In questo caso, i depositi dai reni iniziano ad arrivare all'uscita nell'uretere e quindi a entrare nella vescica. Il movimento attraverso l'uretere è la fase più difficile nel rilascio di sabbia, poiché il suo diametro nella maggior parte delle persone non supera gli 8 mm e in alcune persone è di 5 mm. Solo piccoli depositi possono fuoriuscire attraverso un passaggio così stretto, ma quelli più grandi si bloccano, causando un forte dolore, che porta a una serie di gravi complicazioni.

Sintomi di grinta renale

La sabbia nei reni potrebbe non farsi sentire a lungo sia negli uomini che nelle donne, ma quando i depositi se ne vanno, il paziente inizia a provare un notevole disagio.

Elenchiamo i principali sintomi caratteristici della sabbia nei reni che si osservano nella maggior parte dei pazienti con urolitiasi.

  1. Dolore acuto e improvviso nella regione lombare o lungo gli ureteri, la vescica, l'uretra.
  2. Una sensazione di bruciore alle vie urinarie.
  3. Quando la sabbia esce da entrambi i reni, il dolore può essere offuscato..

Questi sono i sintomi più comuni, tuttavia, la produzione di sabbia è accompagnata da sintomi primari e secondari specifici. I primari sono:

  • la comparsa di un odore sgradevole nelle urine e scolorimento (si scurisce);
  • disagio nell'addome, a seconda della localizzazione della sabbia;
  • aumento della minzione.

I sintomi secondari durante il passaggio dei sali dai reni non sono osservati in tutti i pazienti. Questo complesso di segni appare già nel mezzo del processo e dopo di esso, come risposta del corpo all'irritazione. Tra i sintomi secondari, sia gli uomini che le donne notano più spesso:

  • un aumento della temperatura corporea;
  • aumento della pressione;
  • febbre e brividi;
  • debolezza del corpo;
  • irrequietezza o mancanza di sonno;
  • nausea grave e talvolta vomito;
  • aumento della sudorazione;
  • flatulenza.

Di tutti i sintomi, i pazienti prestano la massima attenzione al dolore. E questo non è sorprendente, perché le sensazioni dolorose accompagnano il paziente dall'inizio del processo alla sua fine. Durante il passaggio della sabbia dai reni all'uretere, si osserva uno dei dolori più gravi (colica renale), che si irradia alla parte bassa della schiena. Questa condizione si verifica a causa della spinta di depositi di varie dimensioni negli stretti canali dell'uretere. Se l'uretere viene ferito quando fuoriesce la sabbia, il sangue appare nelle urine.

Il rilascio di sali dai reni è un processo lento sia negli uomini che nelle donne. In alcuni casi, il corpo si libera della sabbia nei reni in una settimana e alcuni granelli di sabbia escono per un mese.

Pronto soccorso quando si sposta la sabbia

La cosa principale che causa disagio è il dolore. Si verifica quando le pareti dell'uretere sono irritate e si irradiano nella parte bassa della schiena. Negli uomini, il dolore può essere avvertito nella zona inguinale e del pene, mentre le donne notano dolore nella parte inferiore dell'addome. Per ridurre il dolore, puoi fare un bagno caldo e antispastici che rilassano la muscolatura liscia delle vie urinarie..

Nella pratica medica vengono solitamente utilizzati farmaci di media intensità e per le coliche renali gravi vengono utilizzati farmaci. Tra gli antidolorifici, Baralgin (iniezione endovenosa o intramuscolare), No-shpa in compresse, un complesso di farmaci Novocaina, Glucosio e Platifillina, Analgin in combinazione con Pipolfen hanno un buon effetto. Per via intramuscolare, puoi entrare in atropina, mettere candele con Spazdolzin o Diclofenac.

I pazienti con sabbia renale possono anche avere problemi urinari. Quando i depositi si muovono lungo gli organi urinari, più vicini all'uretra, il processo urinario diventa più doloroso. In caso di blocco o posizionamento non riuscito di grossi granelli di sabbia, la minzione può interrompersi del tutto, ma l'impulso persiste. Per attivare il processo, il paziente deve ricevere una quantità sufficiente di acqua, forse anche un po 'più del solito. Quindi, con un tasso medio di consumo di 1,5 - 2 litri di acqua al giorno, quando esce la sabbia, i medici raccomandano di aumentare la dose abituale di 0,5 litri. Per stimolare la minzione in estate, puoi mangiare i cocomeri e in inverno e in primavera puoi bere tasse renali o diuretiche.

Ulteriore trattamento e prevenzione

Durante il rilascio di sabbia dai reni, non è consigliabile mangiare cibi che contribuiscono alla ritenzione urinaria. Poiché in questo caso la sabbia può ristagnare e questo provoca infiammazioni alle vie urinarie.

Sale, salsicce, cacao e cioccolato, fagioli, piselli, tè forte e caffè dovrebbero essere esclusi dalla dieta. Non mangiare carne e pasticcini. È meglio introdurre cibi liquidi nella base della dieta, che aggiungeranno ancora più acqua al corpo: zuppe leggere con cereali, insalate, frutta.

Se il dolore è molto grave, ma lo spasmo non può essere alleviato, è possibile applicare una piastra riscaldante calda nell'area dei reni. Il calore proveniente da esso aiuterà ad espandere i vasi e le condotte, in modo che la sabbia si muova più facilmente. Tuttavia, è necessario fare attenzione con una piastra elettrica, perché in presenza di un processo infiammatorio, la procedura può avere l'effetto opposto e le condizioni del paziente peggioreranno. Ecco perché i medici insistono a non auto-medicare, ma a rimuovere la sabbia sotto la supervisione di specialisti..

Per dolori lievi, la piastra elettrica può essere sostituita con un bagno caldo con oli essenziali: ginepro o cipresso. L'acqua con vapori d'olio aiuterà ad attivare il metabolismo del corpo, che faciliterà il movimento anche dei depositi più piccoli.

Mentre controllano il processo di rilascio della sabbia e si aiutano da soli, i pazienti devono ricordare che ciò richiede conoscenze speciali nel campo dell'urologia. Pertanto, un medico dovrebbe essere consultato nelle seguenti situazioni pericolose per la vita:

  1. Se i farmaci antispastici non alleviano il dolore.
  2. Quando il flusso di urina non viene ripristinato.
  3. Se la temperatura aumenta bruscamente.
  4. Se il paziente ha un rene.
  5. Forte dolore su entrambi i lati della parte bassa della schiena.

Il rilascio di sali è il modo migliore per risolvere la malattia, perché in questo caso il paziente non deve subire un intervento chirurgico e si libera della sabbia in modo naturale. Il processo di trattamento può avvenire in regime ambulatoriale, tuttavia, tutti gli appuntamenti vengono presi da un urologo che monitorerà il rilascio di sabbia dai reni e valuterà il risultato finale..

Tutti i tipi di dolore ai reni sul lato sinistro

Il dolore nella zona del rene sinistro è spiacevole ed eccitante, perché il malessere spesso serve come segnale per infezioni, patologie e malattie che si sviluppano nel corpo umano. Ma allo stesso tempo, il dolore alla parte bassa della schiena è spesso il risultato di uno sforzo fisico o di una camminata veloce.

Per comprendere le cause del dolore, devi dare un'occhiata più da vicino al tuo corpo, cercare di capirne le cause e, naturalmente, consultare uno specialista, sottoporsi a un esame completo ed escludere patologie gravi.

La natura e la localizzazione del dolore

Dolori doloranti, tiranti o taglienti sul lato sinistro della colonna lombare sulla parete addominale posteriore possono essere un sintomo sia di malattie renali sinistre che di altre patologie del sistema genito-urinario, colonna vertebrale, cistifellea, organi pelvici e altri.

Identificare correttamente la lesione aiuterà a identificare i sintomi concomitanti e fare riferimento a uno specialista.

6 ragioni principali

Le seguenti malattie renali sono notate dalla sindrome del dolore nell'area del rene sinistro:

Per il trattamento dei reni i nostri lettori utilizzano con successo Renon Duo. Vedendo tanta popolarità di questo strumento, abbiamo deciso di offrirlo alla tua attenzione..
Leggi di più qui...

  1. Con la pielonefrite, un'infezione batterica che è penetrata nel rene, ad esempio E. coli, Proteus, stafilococco o enterococco, infiamma l'organo. Questa malattia può essere distinta da sintomi concomitanti: febbre, nausea, vomito, gonfiore del viso mattutino.
  2. L'urolitiasi si manifesta con il dolore caratteristico del travaglio e il sangue nelle urine. I calcoli renali rendono impossibile cambiare bruscamente la posizione del corpo o aumentare l'attività.
  3. Anche il rene sul lato sinistro fa male quando si sviluppa un tumore canceroso in questo organo. Il malessere è accompagnato da perdita di appetito, notevole perdita di peso, dolori ossei e impurità del sangue nelle urine.
  4. La nefroptosi o il prolasso del rene sinistro causa anche spasmi nella zona corrispondente della parte bassa della schiena. Questa malattia può essere rilevata cambiando la posizione del corpo: il dolore aumenta quando ci si alza in piedi e si sollevano pesi e si attenua se ci si sdraia sulla schiena.
  5. I sintomi dello sviluppo di idronefrosi, oltre al dolore a sinistra, sono nausea, vomito, minzione rara, sangue nelle urine, ipertensione, edema e vomito. La malattia è causata dall'eccesso di urina nel rene.
  6. Il dolore al rene sinistro si manifesta con lesioni benigne come una cisti, un adenoma o un fibroma. In questi casi, gli spasmi non sono localizzati in un punto. Quindi, con una cisti del rene sinistro, vengono date anche sensazioni spiacevoli nella parte bassa della schiena, nell'addome e sotto le costole sul lato destro.

Tuttavia, solo il 6% del dolore nell'area dei reni segnala problemi in questi organi e più spesso il dolore si diffonde oltre l'area interessata. Le cause renali si manifestano accompagnando il dolore con urine insanguinate e torbide, minzione rara e dolorosa, prurito ed edema persistente.

Se il problema non è nei reni

Spesso il rene sinistro fa male sullo sfondo di fallimenti nel lavoro degli organi vicini, quindi è importante monitorare attentamente i sintomi che accompagnano il dolore e la sua natura. Quindi, debolezza muscolare, "pelle d'oca", formicolio e glutei, dolori alla parte bassa della schiena, spasmi che si irradiano ai glutei o alle gambe accompagnano la sciatica; intorpidimento parziale degli arti, vertigini, debolezza segnala l'osteocondrosi; colica biliare e ittero sono segni di calcoli biliari e febbre e cibo non digerito nelle feci sono segni di infiammazione del pancreas.

Se si notano vertigini, costipazione, dolore allo stomaco, nausea e vomito, eruttazione acida, la risposta alla domanda "perché fa male il rene sinistro" sarà un'ulcera gastrica. I processi infiammatori degli organi situati nella regione pelvica nelle donne si fanno sentire con secrezione sanguinolenta, febbre alta e malessere generale.

Inoltre, il dolore nella zona sinistra si verifica a causa di un forte sovraccarico del corpo, ad esempio uno sforzo eccessivo, una camminata insolitamente veloce o una corsa prolungata.

Identificazione del problema con la diagnostica

Se il rene sinistro fa male, la visita a uno specialista non dovrebbe essere posticipata. Prima dell'appuntamento dal medico, puoi alleviare il dolore con antispastici, ad esempio No-shpy, Dibazol, Papazol, Drotaverin, Spazmalgon, Iberogast, Papaverin o Baralgin.

L'istituto medico effettuerà un esame completo del corpo, che identificherà accuratamente la causa del disturbo. La diagnostica inizierà con un esame generale e la raccolta di informazioni sulla storia e il decorso della malattia, dopo di che verranno prescritte le seguenti procedure: esami del sangue generali e biochimici, esami delle urine, raccolta delle urine quotidiane, ecografia della cavità addominale e dei reni, radiografie, angiografia, urografia e biopsia renale.

Appuntamenti medici

È logico che la terapia per la gestione del dolore sia finalizzata al trattamento del problema che ha causato la sindrome del dolore. Un ciclo di antibiotici sopprime le infezioni batteriche; per combattere i calcoli, vengono prescritti preparati speciali che distruggono i depositi..

Con l'urolitiasi avanzata, non si può fare a meno dell'intervento chirurgico, come con un cancro in via di sviluppo. La dialisi urgente o il trapianto d'organo viene eseguita su un paziente con insufficienza renale acuta.

Il dolore temporaneo durante la gravidanza richiede una supervisione speciale dei medici e la permanenza in un day hospital.

A volte il trattamento consiste nel riposare a sufficienza, evitare un uso eccessivo e seguire una dieta equilibrata che non includa sale, fosforo e potassio. Si consiglia inoltre un'abbondante assunzione di acqua pulita..

Eliminiamo noi stessi il dolore

Per alleviare il dolore, vengono spesso utilizzati rimedi popolari provati: infusi, tè e decotti. Quindi, una tintura di fiori di fiordaliso, bagni caldi con equiseto, succo di ravanello, oltre a decotti di orecchie d'orso e seta di mais, camomilla e menta aiutano a calmare le sensazioni spiacevoli. Un decotto di rosa selvatica, erba di San Giovanni e calendula è efficace.

Affronta gli spasmi, rilassa i muscoli e un impacco di olio quando l'olio di girasole riscaldato viene mescolato con un decotto di camomilla e applicato sulla parte dolorante del corpo. Si praticano anche impacchi di latte caldo.

Misure preventive

La prevenzione del disagio nell'area del rene sinistro ha lo scopo di rafforzare il corpo e stimolare i reni. Per fare ciò, si consiglia di limitare l'uso di bevande alcoliche, ridurre il consumo di cibi piccanti, salati e fritti, cercare di non raffreddare eccessivamente il corpo e trattare con cura l'igiene personale..

Ci sono molte ragioni per la comparsa di disagio nell'area del rene sinistro: dal banale lavoro eccessivo a un cancro in via di sviluppo. Pertanto, è importante diagnosticare tempestivamente il corpo per escludere patologie gravi..

Se i reni fanno male, dove va il dolore e quali sono le sue caratteristiche

I reni sono un organo unico che funziona continuamente per tutta la vita. 24 ore al giorno, i reni distillano attivamente il sangue più volte, lo purificano dalle tossine, rimuovono l'umidità in eccesso dal corpo, reindirizzandola ai tubuli appropriati.

La struttura e la posizione dell'organo non sono meno uniche. A differenza di altri organi accoppiati, i reni si trovano in modo asimmetrico, uno leggermente più alto dell'altro. La differenza nel gap di posizione dipende dalle caratteristiche dell'anatomia umana, dall'età e dal tipo di attività.

A causa di una posizione così interessante, quando i reni fanno male, dà dolore a varie parti del corpo: schiena, addome, parte bassa della schiena.

Interessante! In effetti, i reni si trovano sopra la parte bassa della schiena, quasi al centro della schiena..

Per determinare dove si trova l'organo, è necessario brancolare la costola inferiore con il dito e tracciare una linea retta dal bordo della costola indietro rigorosamente parallela alla coscia.

Sintomi di malattie renali

I reni possono ferire sia a causa della presenza di malattie, neoplasie patologiche, sia a causa di danni agli organi, lesioni della schiena e della parte bassa della schiena, cavità addominale.

Quasi immediatamente, eventuali violazioni nel lavoro dell'organo si manifestano con sensazioni di dolore di varia gravità, da abbastanza sopportabili a intollerabili.

Tutti i sintomi della malattia renale sono convenzionalmente suddivisi in generali e locali o specifici. I primi sono:

  • sbiancamento della pelle;
  • gonfiore del viso e degli arti, a volte appare gonfiore del corpo, che scompare la sera;
  • eruzione cutanea di vari gradi e posizioni (piccoli brufoli compaiono senza una ragione apparente);
  • la stanchezza aumenta, appare la stanchezza immotivata;
  • brividi, febbre;
  • emicranie periodiche e mal di testa di varia intensità e posizione senza motivo;
  • aumento della pressione sanguigna.

Le cause specifiche sono simili a quelle elencate, ma sono integrate da disturbi dell'appetito, sviluppo di costipazione o diarrea e perdita di peso. Il dolore ai reni si irradia alla parte bassa della schiena, principalmente da un lato: destro o sinistro. La comparsa di dolore con improvvisi cambiamenti nella posizione del corpo, durante e dopo la minzione. Si osservano cambiamenti nelle urine: il colore diventa giallo o con una tinta rossa, appare un odore sgradevole, la quantità cambia (anuria o poliuria - rispettivamente completa assenza o minzione frequente).

Un odore sgradevole appare dalla bocca, le papille gustative sono interrotte, a causa del quale la percezione del gusto è distorta, ad esempio, il miele sembra non zuccherato. La bocca secca è comune, soprattutto nelle donne.

Interessante! I sintomi della malattia renale negli uomini sono meno pronunciati rispetto alle donne. Pertanto, i primi sviluppano spesso una malattia renale cronica..

Una caratteristica delle malattie renali sono i sintomi sfocati e la manifestazione del dolore: non sono locali, ma danno al lato, alla schiena e persino all'addome. Pertanto, possono essere percepiti come precursori della prossima mestruazione, che è caratterizzata da dolori nella parte bassa della schiena e leggero gonfiore, o come stanchezza dopo un duro lavoro fisico..

Pertanto, quando compaiono i sintomi descritti, non possono essere ignorati e cercare immediatamente l'aiuto di un urologo.

Dolore al rene sinistro

Il dolore irradiato nella parte sinistra della schiena può indicare lo sviluppo di malattie renali come:

  • pielonefrite. È accompagnato da un aumento della temperatura. Brividi, nausea, senso dell'olfatto alterato, gonfiore al mattino;
  • malattia da urolitiasi. Differisce nella forza del dolore, che può essere insignificante o insopportabile. Di regola, si intensificano con i cambiamenti nella posizione del corpo. La minzione è accompagnata da tagli e bruciore, il sangue può essere presente nelle urine;
  • tumore maligno. Man mano che il nodo patologico cresce, il dolore si intensifica a causa della sua pressione sui tessuti dell'organo. Insieme a questo, la temperatura aumenta, compare la febbre, debolezza muscolare, perdita di appetito e peso.

I sintomi elencati possono essere isolati o apparire tutti in una volta. Ma se il dolore è associato ai reni e non alla parte bassa della schiena o alla schiena, si intensificano più spesso di notte che durante il giorno. Inoltre, il dolore ai reni tende ad essere permanente: non si attenuano, anche se ci si sdraia.

Dolore al rene destro

Se il dolore proviene dal rene destro, può essere causato da un processo patologico:

  • appendicite;
  • malattia da urolitiasi;
  • nefroptosi del lato destro;
  • cisti e altre formazioni benigne;
  • oncologia;
  • malattie virali e batteriche.

Come nel caso del rene sinistro, in questo caso il quadro sintomatico è generale e può parlare di ciascuna delle malattie elencate. Di regola, oltre al dolore, il paziente nota una diminuzione dell'acuità visiva, un deterioramento dell'appetito e nausea. C'è un odore ammoniacale dalla cavità orale con un'interruzione simultanea delle papille gustative. Spesso la temperatura corporea aumenta, così come la pressione sanguigna..

La natura del dolore in qualsiasi malattia può essere molto diversa: acuta, opaca, dolorante, tirante, pulsante. Pertanto, è impossibile diagnosticare te stesso da solo. Questo è reale solo dopo l'esame e gli esami di laboratorio su urine e sangue.

In presenza di dolore frequente o prolungato nell'area dei reni, consultare un urologo. Può risultare che i dolori abbiano un'origine diversa e non abbiano nulla a che fare con i reni. Ma, di regola, se i reni fanno male, il disagio è completato dai sintomi elencati.

A proposito, non solo i reni, ma il cuore, i dolori allo stomaco sono difficili da identificare indipendentemente. Succede che il dolore si concentri nell'area in cui si trovano i reni, ma in realtà il problema è nella vescica. Ecco perché non dovresti ignorare questi sentimenti e non perdere tempo a risolverli.