Principali malattie renali nelle donne: sintomi e trattamento

La malattia renale nelle donne viene diagnosticata molto più spesso che negli uomini. Ciò è dovuto alle caratteristiche anatomiche della struttura degli organi dei sistemi urinario e riproduttivo. Nelle donne, l'uretra è più corta ma più larga rispetto al corpo maschile, a causa della quale i microbi possono entrare liberamente nella vescica. Se ignori tali patologie, in futuro virus, funghi e batteri andranno ai reni.

Le malattie di questi organi nelle donne si manifestano solitamente con sintomi quali alterazioni delle urine, problemi di minzione e dolore. Il trattamento è possibile con medicinali e ricette popolari dopo aver consultato un medico.

  • 1 Elenco di patologie e sintomi caratteristici
  • 2 motivi
  • 3 Trattamento farmacologico
  • 4 rimedi popolari
  • 5 Dieta

Ci sono segni generali caratteristici di molte patologie del sistema urinario, ma a seconda della malattia specifica, i sintomi compaiono nelle donne in modi diversi:

Patologia

Sintomi e caratteristiche

I concrezioni si formano nei reni. Esistono diversi tipi di malattia: urolitiasi, ossalaturia e altri. Dipende dalla composizione chimica delle pietre. La nefrolitiasi è caratteristica solo dei reni. Le pietre non si formano in altri organi. Entrano nella vescica e nell'uretere solo con il flusso di urina. Il tartaro può danneggiare le mucose, portando a ematuria (sangue nelle urine)

Di solito, con tali patologie, ci sono dolori acuti e intollerabili, nausea e attacchi di vomito, sudore freddo. La pelle diventa pallida, la frequenza cardiaca aumenta

Nei pazienti, i tubuli e i glomeruli dei reni si infiammano. Con questa patologia, sintomi come:

  • gonfiore del viso;
  • apatia;
  • fatica;
  • mal di testa;
  • problemi di sonno;
  • nervosismo;
  • depressione;
  • diminuzione della quantità di urina

La malattia è caratterizzata da infiammazione del tessuto renale a causa di infezioni. Di solito, i seguenti sintomi sono caratteristici della patologia:

  • aumento della temperatura corporea;
  • aumento della sudorazione;
  • dolore alla parte bassa della schiena, all'inguine e all'addome inferiore;
  • urina torbida.

Inoltre, si sviluppano tutti i sintomi di intossicazione generale del corpo (vomito, debolezza, ecc.)

Con questa anomalia, i reni di una donna formano cisti piene di liquido. Man mano che le neoplasie crescono, compaiono i sintomi caratteristici:

  • dolori doloranti nella cavità addominale e nella parte bassa della schiena;
  • coaguli di sangue nelle urine;
  • perdita di appetito;
  • perdere peso;
  • diarrea o costipazione;
  • un aumento della quantità di urina, la sua chiarificazione;
  • prurito alla pelle.

Se non inizi il trattamento della malattia policistica, in futuro la situazione porta a insufficienza renale cronica

Lo sviluppo della patologia è provocato da alcuni fattori predisponenti. Le cause della malattia sono considerate una forte perdita di peso o obesità, lesioni renali, attività fisica intensa, gravidanza e parto.

Con un disturbo simile, il paziente lamenta mal di schiena, di solito tirando o dolorando. Le sensazioni scompaiono quando si è sdraiati. Nel tempo, il dolore si intensifica e non scompare con un cambiamento nella posizione del corpo

Una malattia in cui l'urina non viene escreta completamente, a causa della quale il bacino e il calice si allungano. Molto spesso, la patologia viene diagnosticata nelle donne di età inferiore ai 40 anni. Quando compare la malattia:

  • mal di schiena;
  • nausea;
  • attacchi di vomito;
  • aumento della temperatura corporea.

Se non trattata, l'idronefrosi può rompere il bacino quando l'urina entra nell'addome.

Nei reni possono formarsi tumori sia di tipo benigno che maligno. Il tessuto atipico cresce gradualmente e consiste di cellule alterate. In genere, durante il processo, sintomi come:

  • perdita di appetito;
  • perdita di peso;
  • dolore alla schiena e all'addome;
  • debolezza;
  • affaticabilità veloce;
  • bocca asciutta;
  • secchezza delle mucose

La patologia è caratterizzata da una perdita parziale o completa della funzione degli organi. I prodotti di decomposizione non vengono escreti dal corpo, causando avvelenamento, che spesso è fatale. Un segno caratteristico di insufficienza renale è una diminuzione del volume delle urine o la sua completa assenza.

Si distinguono le seguenti cause di malattia renale nelle donne:

Causa

Descrizione

Può essere causato dal prolasso dell'utero. Inoltre, la ritenzione di urina può provocare spasmi a causa di stress o temperatura corporea troppo bassa, forte dolore.

A volte un problema simile con la minzione è un effetto collaterale dell'assunzione di pillole (analgesici, sonniferi)

Infezioni virali e batteriche

Possono passare ai reni dalle vie respiratorie, dai genitali e da altri sistemi. Di solito, gli organi sono affetti da complicanze di angina, polmonite, tubercolosi, sifilide, infiammazione purulenta della pelle, avvelenamento acuto. La trasfusione di sangue può provocare danni ai reni

Anomalie congenite nella struttura dell'organo

I reni possono essere fuori posto, ad esempio su un lato della colonna vertebrale. Alcune persone li hanno giuntati. I cambiamenti strutturali sono un altro fattore (c'è solo un uretere per due reni)

Processi necrotici nei tessuti renali

Si verificano con grave intossicazione da veleni, diminuzione del flusso sanguigno nei reni, patologie autoimmuni

Deterioramento della circolazione sanguigna all'interno dei reni a livello micro, che causa insufficienza funzionale

Oltre ai motivi principali, ci sono fattori predisponenti dall'elenco seguente che contribuiscono allo sviluppo di una particolare malattia:

  • Nutrizione impropria. A causa del consumo eccessivo di cibi troppo salati o dolci, l'equilibrio del sale è disturbato. Il corpo deve rimuovere prontamente i prodotti di decomposizione, altrimenti inizierà a formarsi il tartaro.
  • Malattie non trattate. La carie è dannosa per i reni, poiché, insieme alla saliva, una persona ingerisce costantemente le tossine rilasciate dai denti problematici, la cui rimozione viene effettuata dai reni.
  • Bere bevande alcoliche. L'alcol influisce negativamente sulla funzione renale, causando disidratazione e tossicità.
  • Stipsi. Le feci che non possono uscire naturalmente iniziano a marcire. Le tossine penetrano attraverso le pareti intestinali nei vasi e da lì nei reni.
  • Aumento della temperatura ambiente. A causa di ciò, la sudorazione aumenta, l'equilibrio del sale è disturbato..

Fumo, ipertensione, diabete mellito, obesità, assunzione insufficiente di acqua, assunzione incontrollata di antibiotici e altri farmaci influenzano negativamente le condizioni dei reni.

Malattie renali e delle vie urinarie

Il rene umano è l'organo che alimenta il processo di escrezione. Pertanto, in presenza dei minimi cambiamenti nel processo del loro funzionamento, possiamo parlare di una malattia in via di sviluppo.

Qualsiasi malattia renale nei bambini e negli adulti nel processo di sviluppo si manifesta con sintomi pronunciati. Molto spesso, i sintomi della malattia renale consistono in un cambiamento nella quantità di urina escreta, nonché nel suo colore, nella composizione. Nella regione lombare, una persona avverte costantemente dolore. Tutti questi disturbi si manifestano sotto l'influenza di agenti patogeni e sostanze tossiche. A volte le reazioni allergiche sono anche la causa. Il trattamento delle malattie dei reni e delle vie urinarie viene eseguito solo dopo che il medico ha chiaramente identificato la causa della malattia. A seconda della gravità dei segni e del decorso della malattia, viene determinata anche la prognosi. Spesso, a condizione che una persona riceva un aiuto adeguato in tempo e venga seguita una dieta per le malattie renali, la malattia è completamente guarita. Ma in alcuni casi può svilupparsi insufficienza renale. Pertanto, al minimo sospetto dello sviluppo della patologia, il paziente dovrebbe assolutamente visitare un medico.

Cause di malattie renali

Parlando di malattie renali, intendiamo un gruppo abbastanza ampio di patologie, con lo sviluppo del quale il tessuto renale viene gradualmente danneggiato. Le cause di tali malattie possono essere varie influenze. Numerose malattie si sviluppano a seguito dell'impatto dell'infezione sul corpo umano e, inoltre, possono essere danni sia batterici che virali. Il deflusso di urina alterato influisce negativamente sulla funzione renale. Formazioni: tumori, cisti possono provocare disfunzioni renali. Inoltre, le cause della malattia renale possono essere disturbi metabolici, danni autoimmuni al corpo, anomalie nello sviluppo di natura congenita, diminuzione dell'attività funzionale del parenchima. Inoltre, le pietre, che a volte si formano in esse, interrompono il normale funzionamento dei reni.

Sintomi della malattia renale

Tutti i sintomi della malattia renale sono suddivisi in generali e caratteristici. I sintomi generali sono difficili da attribuire alle patologie renali. Se una persona crede che i suoi reni stiano facendo male, allora questo e altri segni devono essere prestati particolare attenzione. Se i tuoi reni fanno male, i sintomi possono indicare altre malattie. Le informazioni sulla natura di tutti i segni di disturbo, nonché una descrizione dettagliata di come fanno male i reni, devono essere presentate al medico..

In genere, la malattia renale si presenta con alcuni sintomi comuni. Quando la malattia è appena in via di sviluppo, il paziente avverte un leggero brivido e un certo grado di disagio generale, che lo fa sentire sopraffatto. Ma il problema è spesso che tali segni sono caratteristici dell'inizio di un raffreddore e un forte dolore ai reni non appare immediatamente. A volte in questa fase della malattia, è sufficiente prendere le misure più semplici per prevenire ulteriori progressi della malattia: riscaldare le gambe, prendere una bevanda calda.

Ma se una persona ignora i primi segni della malattia, i sintomi continuano a crescere ulteriormente. Il paziente inizia ad avere la febbre, la sua temperatura aumenta. A poco a poco, la parte bassa della schiena e la schiena iniziano a far male. A seconda di quale rene è colpito - destro o sinistro - il dolore in una certa area della parte bassa della schiena preoccupa. Meno comunemente, il dolore lombare si verifica su entrambi i lati. Inoltre, l'aumento della pressione dovrebbe essere attribuito ai sintomi generali..

Pensando a cosa fare in una situazione del genere, il paziente deve essere consapevole che in questa fase dello sviluppo della malattia, il medico dovrebbe prescrivere un trattamento.

I sintomi includono edema che si verifica sia sul viso, nella zona degli occhi e in tutto il corpo. Quest'ultimo fenomeno è più tipico delle persone obese. Inoltre, il gonfiore nelle donne con problemi renali si verifica spesso durante la gravidanza. In questo caso, è importante che una donna sappia chiaramente perché appare il gonfiore e cosa fare se non scompare per molto tempo..

Problemi con la minzione si verificano anche con malattie renali. Con lo sviluppo di una certa malattia, dolore o sensazione di bruciore durante la minzione, la poliuria (minzione molto frequente), l'oliguria (minzione molto rara) possono disturbare. A volte è del tutto assente.

Un altro sintomo caratteristico è un cambiamento nella composizione e nel colore delle urine: è torbido, l'ombra cambia in modo significativo. Spesso contiene particelle di sangue.

Se hai uno dei sintomi dei disturbi renali sopra descritti, dovresti contattare immediatamente uno specialista che ti aiuterà a stabilire la causa della malattia e la diagnosi. L'automedicazione, soprattutto con i farmaci, può peggiorare seriamente la condizione.

Malattia renale ereditaria e cronica

Succede che i sintomi della malattia renale nei bambini compaiano quasi dopo la nascita. In questo caso, si dovrebbe sospettare la presenza di una malattia ereditaria. In questo caso, per tutta la vita di una persona, è importante evitare le ricadute della malattia, che è facilitata dal corretto approccio alla prevenzione. Uno stile di vita attivo è importante, l'uso di una quantità sufficiente di vitamine. Ma con lo sviluppo di una forma grave di una qualsiasi delle malattie, è necessaria la prescrizione periodica di farmaci.

La malattia renale cronica nei bambini e negli adulti si manifesta come conseguenza dell'approccio sbagliato al trattamento della forma acuta della malattia. Se dopo che una persona mostra i sintomi di una malattia renale, non cerca aiuto, dopo un po 'sviluppa una forma cronica della malattia. Affinché qualsiasi malattia renale, urolitiasi o infezione delle vie urinarie non diventi cronica, è necessario, prima di tutto, un trattamento adeguato e una dieta corretta immediatamente dopo la comparsa dei primi segni di malattia renale.

Diamo uno sguardo più da vicino alle più comuni malattie dei reni e delle vie urinarie.

Glomerulonefrite

È una malattia di natura infiammatoria e autoimmune. Con la glomerulonefrite, i glomeruli ei tubuli renali sono danneggiati. La malattia può svilupparsi indipendentemente e accompagnare altri disturbi. La causa più comune di questa malattia renale è l'infezione da streptococco, in casi più rari, si sviluppa sullo sfondo della tubercolosi, la malaria. Inoltre, l'ipotermia, l'effetto di sostanze tossiche a volte diventa la causa della malattia.

Ci sono glomerulonefrite acuta, subacuta e cronica. Nella forma acuta, il paziente è preoccupato per il dolore ai reni, il gonfiore nella zona degli occhi sul viso, così come il gonfiore delle estremità, gli attacchi di ipertensione arteriosa, ci sono cambiamenti nello stato delle urine, la temperatura aumenta, il dolore nella parte bassa della schiena, nella parte destra o sinistra di esso aumenta. Di norma, questo disturbo si manifesta in una persona diverse settimane dopo una malattia infettiva..

Nella forma cronica, che si sviluppa nella maggior parte dei casi come conseguenza della glomerulonefrite acuta, i sintomi sono simili a quelli della forma acuta della malattia. I medici distinguono le forme ipertensive, nefrotiche, miste e latenti della malattia.

Nel processo di diagnosi della glomerulonefrite, non vengono presi in considerazione solo i risultati degli studi strumentali e di laboratorio. Se necessario, viene eseguita anche la biopsia renale.

Ci vuole molto tempo per trattare questa malattia, a volte la terapia dura diversi anni. Al paziente viene prescritta una dieta, l'assunzione di antipertensivi e diuretici, nonché un trattamento a lungo termine con corticosteroidi. Se necessario, vengono praticati altri trattamenti.

Pielonefrite

Questa è una malattia renale infiammatoria, in cui il processo patologico coinvolge anche il calice, la pelvi renale e il parenchima renale. In considerazione della struttura anatomica, la pielonefrite colpisce spesso le donne. Il processo infiammatorio può essere causato sia da microrganismi costantemente presenti nel corpo umano, sia da microflora che proviene dall'esterno. Gli agenti causali della malattia sono spesso Proteus, Staphylococcus, Streptococcus, Escherichia coli. A volte la malattia si manifesta come risultato dell'azione di più agenti patogeni diversi contemporaneamente. Ma la pielonefrite si verifica se il deflusso di urina di una persona dal rene è disturbato e ci sono anche disturbi nel flusso sanguigno e nella circolazione linfatica, e su questo sfondo l'agente patogeno entra nel corpo.

I medici definiscono tre forme di pielonefrite: acuta, cronica, ricorrente. La forma acuta della malattia si sviluppa a seguito di una diminuzione dell'immunità, dell'ipotermia e anche dopo l'uso di alcuni metodi di ricerca strumentale. La forma cronica è spesso il risultato di un'infiammazione acuta del rene e della mancanza di un trattamento adeguato.

La diagnosi viene stabilita sulla base di un esame ecografico dei reni, radiografie e altri metodi diagnostici. Nel corso della terapia vengono inizialmente utilizzati antibiotici di un ampio spettro d'azione e, successivamente, dopo aver studiato i risultati di uno studio sulla sensibilità ai farmaci antibatterici, il trattamento viene effettuato con antibiotici direzionali. Vengono anche praticati metodi di trattamento di rafforzamento generale..

Nefroptosi

La nefroptosi è un fenomeno patologico associato a un'eccessiva mobilità del rene, il cosiddetto rene vago. A causa delle caratteristiche anatomiche, le donne hanno maggiori probabilità di soffrire di questa malattia. A causa del fatto che il contenitore del grasso nei reni è più corto e più largo, e allo stesso tempo c'è anche un indebolimento della stampa addominale dovuto al portare un bambino e al parto, la malattia si sviluppa abbastanza spesso. Oltre a questi motivi, i fattori che provocano lo sviluppo della nefroptosi possono essere una perdita di peso molto drammatica, lesioni, uno sforzo fisico intenso. Vengono determinate tre fasi della nefroptosi, che si distinguono in base al grado di mobilità del rene.

Insufficienza renale

L'insufficienza renale è una patologia, durante lo sviluppo della quale i reni perdono parzialmente o completamente la capacità di svolgere le loro funzioni, cioè mantenere una composizione chimica costante nel corpo. Di conseguenza, l'equilibrio elettrolitico dell'acqua è disturbato nel corpo, c'è un ritardo di quelle sostanze che vengono regolarmente rimosse dal corpo in una persona sana..

Nell'insufficienza renale acuta, c'è una disfunzione acuta di uno o entrambi i reni. L'insufficienza renale acuta si manifesta come conseguenza dell'effetto di vari fattori patologici sul parenchima renale. La malattia può svilupparsi a seguito dell'esposizione al corpo di farmaci, sostanze velenose, ecc..

Nell'insufficienza renale cronica si sviluppa anche insufficienza renale. Questa condizione è una conseguenza della pielonefrite, della glomerulonefrite cronica, del diabete mellito, dell'avvelenamento con alcuni elementi chimici, ecc..

Idronefrosi

Con l'idronefrosi, il paziente ha un'espansione persistente delle cavità renali, che si verifica a seguito di una violazione del deflusso di urina. La malattia può essere congenita o acquisita. L'idronefrosi congenita si manifesta a causa di alcune anomalie anatomiche. La forma acquisita della malattia si verifica sullo sfondo dell'urolitiasi, tumori che interferiscono con il deflusso delle urine.

Per un periodo relativamente lungo, l'idronefrosi si sviluppa senza sintomi visibili. I sintomi della malattia diventano pronunciati se compaiono calcoli renali o si sviluppa una lesione infettiva. Il paziente può provare dolore lombare, che può essere molto intenso. Spesso l'unico sintomo della malattia è la presenza di sangue nelle urine..

Malattia da urolitiasi

La formazione di calcoli nella vescica si verifica a causa di una violazione dei processi metabolici nel corpo, nonché in violazione delle funzioni delle ghiandole endocrine. Uno dei fattori che influenzano il processo di formazione dei calcoli è il ristagno di urina nelle vie urinarie. Inoltre, il fattore ereditario gioca un ruolo importante in questo caso. Le pietre hanno una composizione eterogenea: possono essere fosfati, urati, ossalati.

I pazienti con calcoli renali spesso soffrono di colica renale, che è molto dolorosa. In questo caso, non puoi auto-medicare. I principi di base del trattamento sono la rimozione dei calcoli e il trattamento dell'infiammazione associata ai calcoli renali.

Caratteristiche del trattamento di altre malattie renali

Ci sono anche una serie di altre malattie renali che richiedono un trattamento adeguato. Ma in tutti i casi, il trattamento dei reni dovrebbe essere effettuato in modo tempestivo, poiché esiste la possibilità di complicazioni come il cancro del rene, ecc. Pertanto, è assolutamente impossibile praticare esclusivamente il trattamento dei reni con rimedi popolari o erbe a casa..

Per qualsiasi malattia, è importante consultare un medico. Ad esempio, se a una persona viene diagnosticata una singola cisti renale, in questo caso è sufficiente condurre uno studio annuale. Il trattamento di una cisti renale è necessario se si verificano complicazioni o malattia policistica. In questo caso, alla persona viene prevalentemente assegnata un'operazione laparoscopica.

La sabbia nei reni come segno di urolitiasi deriva da disturbi metabolici. In questo caso, parallelamente all'assunzione di farmaci, viene praticato il trattamento con metodi alternativi. Tuttavia, come il trattamento dei calcoli renali, deve essere effettuato sotto la supervisione di un medico..

I farmaci per le malattie renali sono praticati per la maggior parte dei disturbi. Tuttavia, se a una persona viene diagnosticata idronefrosi, infiammazione, prolasso del rene o altri disturbi, gli antibiotici e i medicinali appartenenti ad altri gruppi vengono selezionati esclusivamente individualmente. È anche importante tenere conto del fatto che il trattamento di tali malattie durante la gravidanza dovrebbe essere il più delicato possibile. Alle donne inclini a disturbi renali, durante il periodo di trasporto di un bambino, si consiglia di seguire una dieta, consumare meno cibi piccanti e sale il più possibile..

Infezione del tratto urinario

L'infezione del tratto urinario è di natura batterica. Nel processo del suo sviluppo, si verifica un'infezione del sistema urinario. Nella maggior parte dei casi, la malattia si verifica a causa dell'ingestione di E. coli. Una volta nelle urine, i batteri si moltiplicano e causano un'infezione del tratto urinario.

L'infezione del tratto urinario nei bambini e negli adulti si manifesta in una serie di sintomi caratteristici. Prima di tutto, è l'annebbiamento delle urine e l'aspetto di un odore sgradevole. Nelle urine può essere rilevata un'impurità di sangue. Una persona sente un bisogno molto frequente di urinare e, nel processo, avverte dolore e un forte disagio. Inoltre, i sintomi della malattia possono essere espressi in malessere generale, dolore all'addome e nella regione pelvica. Se il tratto urinario superiore è infetto, una persona può soffrire di febbre, nausea, vomito e diarrea. In questo caso, è importante fornire un trattamento non per i sintomi, ma per la malattia stessa..

Più spesso le donne soffrono di infezioni del tratto urinario, poiché la loro uretra è più corta di quella del sesso più forte. Inoltre, è più vicino all'ano, quindi aumenta il rischio di infezione.

L'infezione colpisce più spesso le donne sessualmente attive, così come le donne durante la menopausa. Inoltre, l'infezione colpisce le persone con malattie renali e alcuni disturbi cronici che indeboliscono le difese del corpo..

I tipi di infezioni del tratto urinario sono cistite (infezione della vescica), uretrite (infezione uretrale).

Per diagnosticare le infezioni del tratto urinario, sono necessari l'analisi delle urine, la citoscopia e alcuni altri metodi di ricerca..

La scelta del metodo di trattamento dipende direttamente dal tipo di infezione - il tratto urinario superiore o inferiore - è stato diagnosticato nel paziente.

Se il paziente ha un'infezione del tratto urinario inferiore, il trattamento può essere eseguito a casa. Con una forma grave di infezione del tratto superiore, il paziente viene ricoverato in ospedale. Nel corso del trattamento vengono utilizzati antibiotici, analgesici e altri mezzi e metodi come raccomandato da un medico. Le ricadute della malattia sono spesso notate come complicanze della malattia..

Istruzione: Laureato in Farmacia presso il Rivne State Basic Medical College. Laureato alla Vinnitsa State Medical University intitolato a I. M.I. Pirogov e stage alla sua base.

Esperienze lavorative: Dal 2003 al 2013 - ha lavorato come farmacista e responsabile di un'edicola di farmacia. È stata premiata con certificati e riconoscimenti per molti anni di lavoro coscienzioso. Articoli su argomenti medici sono stati pubblicati su pubblicazioni locali (giornali) e su vari portali Internet.

Commenti

HO I DOLORI RENALI, SO ESATTAMENTE CHE SONO RENI, ANCHE NEL PASSATO, ALL'INIZIO HO LA CISTITE, POI IL DOLORE ANDAVA AI RENI, ESATTAMENTE TALE SITUAZIONE ORA. FARE PRINCIPALMENTE SUL LATO DESTRO. VORREBBE FOLK MEZZI, QUANTO E COME?

gli ultimi 3 mesi periodici dolori nella zona dei reni, una sensazione come se formicolasse dopo un taglio.?

Grazie mille per il tuo articolo, ho tormentato a lungo il rene destro, sono stato trattato con rimedi popolari alle erbe mentre bevevo, era più facile andare in ospedale, non voglio sapere come essere.,

skazite a kakimi travami vu lezilis

Ho spesso avuto la cistite prima, sono stata ipotermica nella prima infanzia e basta. È stata curata con antibiotici ed erbe, anche con mattoni rossi. Ora dieta, igiene e monurel mi aiutano, da un anno non mi preoccupo di nulla.

Nefrologo sul perché i reni falliscono e su come riconoscere la malattia mediante test

Olga Valovik, nefrologa presso il Centro repubblicano di riabilitazione medica e balneoterapia a Minsk, ha studiato le malattie renali in modo molto dettagliato durante la sua carriera professionale. Sull'esempio dei suoi pazienti, vede che non ci sono situazioni senza speranza. Oggi, le persone che ricevono la terapia sostitutiva renale studiano, lavorano, viaggiano, la loro vita va avanti, ma con alcuni cambiamenti nel solito ritmo e stile di vita. La dialisi "ammorbidisce" le manifestazioni dell'insufficienza renale e il trapianto di rene riporta le persone a una vita piena.

In un'intervista con TUT.BY Olga Valovik ha spiegato perché i reni fanno male, quali sintomi indicano insufficienza renale e cosa cercare nelle urine e negli esami del sangue.

Olga Valovik si è laureata in Medicina Generale presso l'Università Statale di Medicina di Minsk. Lavora presso il Centro repubblicano di riabilitazione medica e balneoterapia a Minsk. È la principale specialista freelance in nefrologia e terapia sostitutiva renale del Comitato sanitario del Comitato esecutivo della città di Minsk. È stata addestrata e addestrata in nefrologia, trapianto, terapia sostitutiva renale in importanti cliniche in Bielorussia, una clinica nel Regno Unito (Churchill Hospital, Oxford) e in Germania (Campus Charite Mitte, Berlino)

"La creatinina ematica elevata è un motivo per sospettare un'insufficienza renale"

- Quali sono le cause più frequenti del dolore ai reni?

- Molto spesso ciò si verifica in un processo infiammatorio acuto, ma in questo caso è probabile che una persona abbia anche febbre alta e alterazioni infiammatorie nell'analisi generale del sangue e delle urine: il numero di leucociti ed eritrociti è aumentato. Allo stesso tempo, anche la perdita di proteine ​​nelle urine può aumentare - più di 0,15 grammi al giorno.

Non c'è processo infiammatorio nel rene con una buona analisi delle urine. Se il test delle urine è normale, non c'è febbre e il paziente dice che ha dolore, non problemi ai reni.

È necessario prestare attenzione all'analisi del sangue generale. In un processo infiammatorio, il numero di leucociti sarà superiore a 9 e il numero di pugnalate sarà superiore al 6%.

- Anche la VES nel sangue sarà aumentata?

- Tasso di ESR - fino a 15 mm / ora. Con un processo infiammatorio, l'ESR, di regola, aumenta. Allo stesso tempo, è importante capire che un leggero aumento della VES in assenza di altri segni di un processo infiammatorio nel corpo non è sempre un segno di patologia. Esiste una sindrome da velocità di sedimentazione eritrocitaria accelerata.

- Come fanno male i reni?

- Se questo è un processo infiammatorio acuto, la parte bassa della schiena fa male. Per valutare la sindrome del dolore, i medici utilizzano la tecnica del "tapping". Il paziente ci volta le spalle, ci mettiamo la mano e l'altro ci bussa. Se il paziente non reagisce in alcun modo a questo, di regola non ha un'infiammazione acuta nei reni..

- La pielonefrite può verificarsi a causa del raffreddore?

- Sì. Con l'ipotermia locale, può verificarsi un'infezione delle basse vie urinarie, "salire" verso l'alto con lo sviluppo di pielonefrite acuta. In generale, l'infezione del tratto urinario inferiore (cistite, uretrite) è la causa più comune di pielonefrite acuta.

La pielonefrite ematogena è molto rara: è trasportata dal sangue. Ciò si verifica nelle persone con ridotta immunità (sullo sfondo dell'HIV, l'uso di farmaci immunosoppressori) con lo sviluppo di sepsi, cioè infezione generalizzata.

Il trattamento tempestivo delle infezioni del tratto urinario nelle donne in gravidanza e nei pazienti con diabete è molto importante. Se ciò non viene fatto, aumenta il rischio di sviluppare pielonefrite con varie complicanze..

- La pielonefrite può essere cronica?

- Può essere. Di solito la pielonefrite cronica si sviluppa secondariamente in pazienti con patologia preesistente delle vie urinarie: urolitiasi, malattia del rene policistico, anomalie congenite delle vie urinarie.
Se non c'è motivo di violazioni del deflusso di urina dai reni, lo sviluppo di pielonefrite cronica è improbabile.

- Con il sospetto di quali malattie i terapisti indirizzano i pazienti a un nefrologo?

- La patologia principale di cui si occupano i nefrologi è la malattia renale cronica. Si sviluppa a causa di glomerulonefrite, diabete mellito, ipertensione arteriosa, patologia renale ereditaria, malattie genetiche, anomalie congenite delle vie urinarie, malattie reumatologiche e patologia renale nelle donne in gravidanza.

Riferito a nefrologi per aumento dei livelli di creatinina e urea nel sangue, presenza di proteine ​​o eritrociti nelle urine, infezione cronica delle vie urinarie, ipertensione arteriosa non curabile, con alterazioni renali visibili agli ultrasuoni, a causa dell'uso prolungato di farmaci non steroidei antinfiammatorio, diuretico, quando si pianifica una gravidanza, se la donna ha avuto problemi ai reni durante precedenti gravidanze.

La creatinina è un prodotto metabolico della massa muscolare. Il suo livello sarà inferiore se una persona ha la paresi o la paralisi quando alcuni muscoli non funzionano. Con un'attività fisica significativa, ad esempio, negli atleti e nelle persone attivamente coinvolte nel fitness, il livello di creatinina sarà leggermente più alto. Inoltre, i numeri di creatinina più elevati possono essere nelle persone obese..

"I reni filtrano circa 1500 litri di sangue al giorno"

- Quali sono le cause dell'insufficienza renale?

- Una causa comune di insufficienza renale acuta è l'uso di farmaci antinfiammatori non steroidei. Soprattutto se vengono assunti insieme agli ACE inibitori, questi farmaci sono prescritti per abbassare la pressione sanguigna. E questa combinazione è piuttosto pericolosa. Questi farmaci influenzano i vasi renali: alcuni sull'arteria in entrata e altri in uscita. La pressione nelle arterie si uniforma, i reni smettono di filtrare il sangue e può verificarsi insufficienza renale acuta.

Sì, possono esserci rigide indicazioni mediche per questi farmaci, quindi possono essere assunti - ma solo come indicato da un medico e sotto la sua supervisione, con monitoraggio del livello di creatinina nel sangue. E succede che la gente beva queste pillole, cercando di far scendere la febbre, tre pezzi al giorno, mentre il medico non le prescriveva. Il risultato di questo "trattamento" può essere un'insufficienza renale acuta, specialmente in condizioni di disidratazione sullo sfondo di alta temperatura corporea.

Nelle persone anziane, l'insufficienza renale acuta si verifica spesso a causa del fatto che bevono poca acqua. La norma è di 30 ml per 1 kg di peso corporeo al giorno. Le eccezioni possono essere solo per le persone con problemi cardiaci, quando il cuore non riesce a far fronte e compare l'edema. In questo caso, la quantità di acqua per il paziente deve essere limitata dal medico curante..

Succede anche che riceviamo pazienti con insufficienza renale dovuta ad avvelenamento. C'era una storia in cui un uomo e sua moglie dipinsero le pareti della cantina e si avvelenarono con il vapore di toluene. Si trova nella vernice normale.

- Perché i reni hanno ceduto a causa di questo??

- Il rene è un organo funzionante. Filtra e rimuove tutto ciò che una persona ha mangiato, bevuto, respirato. I reni lavorano 24 ore su 24 e filtrano circa 1500 litri di sangue al giorno. Gli amminoacidi e altre sostanze utili vanno al lavoro del corpo e tutto il resto - urea, creatinina, basi azotate e tossine - viene escreto nelle urine.

Questa coppia sposata ha respirato toluene e i reni hanno fallito. Per quanto ne so, l'uomo è già guarito e sua moglie è ancora in clinica.

- L'insufficienza renale può essere cronica. Come si sviluppa?

“Ora stiamo usando il termine malattia renale cronica. Ha cinque fasi. I primi due procedono senza compromettere la funzione renale e, a partire dal terzo stadio, si verifica un'insufficienza renale cronica.

Abbiamo già discusso le principali cause della malattia renale cronica, ma è importante notare che oggi le cause più comuni dello sviluppo della malattia renale cronica nel nostro paese, come nel resto del mondo, sono il danno renale secondario nei pazienti con ipertensione arteriosa e diabete mellito..

- Cosa succede ai reni a causa del diabete mellito e dell'ipertensione arteriosa?

- L'ipertensione arteriosa e il diabete mellito colpiscono i vasi renali, il flusso sanguigno nei filtri renali viene interrotto e la loro funzione perde gradualmente.

Calcoli renali formati dall'acqua del rubinetto

- Da dove vengono le pietre di corallo nei reni??

- Questo può essere influenzato da un fattore ereditario, violazione dei processi metabolici nel corpo.

Esiste anche una condizione endocrinologica come l'iperparatiroidismo. Questa è una produzione in eccesso di ormone paratiroideo da parte di una ghiandola paratiroidea ingrossata. Di conseguenza, lo scambio di calcio e fosforo viene interrotto. Di conseguenza, il livello di calcio nel sangue aumenta, che può essere depositato nei reni sotto forma di pietre di corallo. Una persona viene curata per l'urolitiasi, quindi si scopre che la causa dei calcoli renali era l'iperparatiroidismo ed era necessario trattarlo prima..

- La formazione delle pietre dipende da ciò che mangi?

- Le pietre di corallo, di regola, non lo sono, ma quelle ordinarie sì.

I calcoli possono verificarsi con determinate preferenze alimentari, inclusa l'acqua che bevi. Avevo una famiglia con ossaluria, cioè avevano ossalati nelle urine.

Si è scoperto che questa famiglia beve l'acqua del rubinetto, e contiene molti sali di calcio e pietre successivamente formate da questi sali. L'acqua dura deve essere filtrata.

- L'insufficienza renale può portare all'emodialisi?

- Lo guida. E sebbene sia impossibile fermare completamente l'insufficienza renale, il processo di morte glomerulare può essere rallentato con successo e, quindi, l'inizio della dialisi può essere ritardato. Con l'aiuto del consiglio di un nefrologo, molte persone rivedono il loro stile di vita, le abitudini e iniziano a vivere in un modo nuovo. Inoltre, prima i medici rilevano la malattia, maggiori sono le possibilità che il processo possa essere interrotto..

- Che cibo piace ai reni??

- Cibo salutare. I reni non amano le sostanze estrattive, i conservanti, perché devono filtrarli tutti. Dalla mia pratica posso dire che le persone che cucinano cibi fatti in casa non mangiano semilavorati, piatti di cucina, salsicce, salsicce, cibo in scatola, carni affumicate, i test sono migliori e la malattia è più favorevole..

"Una persona potrebbe anche non sentire come i reni hanno fallito".

- Quanti pazienti in dialisi in Bielorussia?

- La prevalenza della malattia renale cronica allo stadio terminale che richiede la dialisi è di 350 persone per milione di abitanti. Ci sono diversi centri per l'emodialisi a Minsk e ci sono centri satellite in tutto il paese. In genere, la dialisi viene eseguita tre volte a settimana per quattro ore. Non pensare che le persone in dialisi conducano uno stile di vita solitario: molte di loro viaggiano per il mondo e si sottopongono a dialisi nel paese in cui stanno andando. Ora il mondo è cambiato molto, c'è sempre l'opportunità di condurre il tuo solito modo di vivere.

I pazienti in dialisi oggi sono notevolmente cresciuti. Nel 2007, quando sono andato nel Regno Unito per uno stage, siamo stati portati all'unità di dialisi e sono rimasto sorpreso dal fatto che lì c'erano solo pazienti anziani. Poi abbiamo avuto quasi un giovane in dialisi. Ora abbiamo la stessa immagine del Regno Unito, ma sono passati solo 12 anni. L'età media dei pazienti in dialisi in Bielorussia tra gli uomini è di 50 anni, le donne - 58-60 anni.

Tutti i pazienti in dialisi sono potenziali candidati al trapianto di rene. Il trapianto di rene può migliorare significativamente la qualità e aumentare la durata della vita di una persona con malattia renale cronica allo stadio terminale.

- Come si sente una persona quando i suoi reni iniziano a fallire?

- Forse non sento niente. Il rene è un organo con un'enorme capacità di riserva. Anche se danneggiati, i reni cercano di garantire la loro funzione di eliminare le sostanze tossiche. I segni della malattia possono comparire in alcuni casi solo con una diminuzione della funzione renale inferiore al 30%.

A causa del lungo decorso asintomatico della malattia renale, le persone spesso cercano aiuto nelle fasi successive della malattia renale cronica. Nella mia pratica, c'è stato un caso in cui un ragazzo stava per entrare nell'esercito: durante l'esame, aveva un basso livello di emoglobina ed è stato mandato da un gastroenterologo. Ma si è scoperto che i suoi reni praticamente non funzionano, è rimasto solo il cinque percento della loro normale funzione. Lo abbiamo portato urgentemente per la dialisi.

E allo stesso tempo, il giovane non era infastidito da nulla. Il corpo si è adattato a questo stato.

- Capisco che il cancro del rene sia un argomento degli oncologi, ma i nefrologi nella loro pratica lo affrontano?

- A volte siamo i primi a rilevarlo sulla base dei risultati di un esame ecografico e riferire i dati dei pazienti agli oncologi.

- I reni con cancro possono ferire?

- Di regola no, ma se si è verificato un tumore nella pelvi renale e il deflusso di urina è compromesso, allora questo è possibile.

- Cosa fare per evitare problemi ai reni?

- Per la prevenzione bisogna mangiare bene, smettere di fumare, muoversi di più, controllare il proprio peso, la pressione sanguigna, il livello di zucchero, evitare l'uso incontrollato di farmaci tossici per i reni: antidolorifici e antibiotici.

Se una persona ha ipertensione arteriosa o diabete mellito e questi sono fattori di rischio per lo sviluppo della patologia renale, è consigliabile che faccia un esame delle urine generale, un'analisi delle urine per l'albuminuria, un esame del sangue biochimico con una valutazione del livello di glucosio, colesterolo, creatinina e calcolo del tasso una volta all'anno filtrazione glomerulare.

Nefropatia

Le malattie renali comprendono un ampio gruppo di processi patologici di origine infettiva, infiammatoria e batterica. La maggior parte delle malattie causa gravi danni all'organo principale del sistema urinario. La violazione dell'integrità del tessuto renale, la sua infiammazione e ulteriori infezioni, influisce negativamente sullo scopo funzionale. Questo processo è pericoloso a causa di disturbi da altri organi e sistemi del corpo..

Classificazione della malattia renale

La malattia renale include un ampio gruppo di processi patologici, ma non esiste una classificazione ufficialmente stabilita. La medicina moderna accetta due approcci che consentono di identificare tutte le patologie e di suddividerle condizionatamente in sindromologiche e nosologiche.

Questa divisione è ampiamente praticata in terapia, ma non viene utilizzata nelle cliniche professionali. La classificazione principale è nosologica, si basa sul rapporto strutturale e funzionale. Secondo questo criterio, tutte le malattie renali sono convenzionalmente suddivise nelle seguenti tipologie:

  • glomerulopatia,
  • tubulopatia,
  • patologie anormali,
  • processi tumorali,
  • malattie stromali.

La glomerulopatia comprende un gruppo di patologie renali accompagnate da danni ai glomeruli. Tutte le malattie hanno un'origine diversa e non sono correlate. I processi condizionatamente patologici sono congeniti e acquisiti. La gravità del loro decorso, le ragioni del loro aspetto e le caratteristiche del trattamento non hanno nulla in comune. L'unica cosa che li unisce è il danno d'organo infiammatorio o distrofico.

Tubulopatia. Le patologie in questa categoria colpiscono i tubuli renali. L'eziologia del processo è acquisita o congenita. Per natura del corso, le malattie sono suddivise in necrotizzanti e ostruttive.

Patologie anormali. Questa categoria è rappresentata da malattie che si sviluppano sullo sfondo di anomalie congenite nel funzionamento dell'organo. Osservato esclusivamente durante l'infanzia o la vecchiaia, indipendentemente dal sesso della persona.

I processi tumorali includono tumori che influenzano la struttura dell'organo e portano allo sviluppo di processi irreversibili. La terapia moderna nelle prime fasi consente di superare completamente la malattia. La mancanza di trattamento è pericolosa con il coinvolgimento di altri organi della cavità addominale nel processo, che porta alla morte.

La classificazione presentata delle malattie renali indica una varietà di disturbi. Per identificare la causa esatta delle anomalie del sistema urinario, è necessario sottoporsi a una serie di test diagnostici e di laboratorio. Una diagnosi preliminare è impossibile senza un esame completo. Ciò è dovuto al fatto che la maggior parte delle malattie non ha manifestazioni cliniche specifiche..

Malattia policistica renale

La malattia del rene policistico appartiene a un gruppo di patologie ereditarie. È caratterizzato dalla formazione di cisti singole o multiple all'interno dell'organo, che è accompagnata dal suo aumento. La malattia spesso progredisce verso l'insufficienza renale. La maggior parte delle lesioni cistiche sono causate da mutazioni genetiche.

La ragione principale dello sviluppo è la predisposizione ereditaria. Nella maggior parte dei casi, le persone non sono consapevoli della presenza di formazioni cistiche. Il loro sviluppo è asintomatico e i primi segni compaiono quando la malattia progredisce rapidamente. Le principali manifestazioni cliniche includono:

  • dolore localizzato nella parte bassa della schiena,
  • difficoltà a urinare,
  • impurità di sangue o pus nelle urine,
  • allargamento dell'organo, che viene rilevato dalla palpazione,
  • aumento della pressione sanguigna.

Con il progredire della patologia, aumenta l'intensità delle manifestazioni cliniche. I pazienti sviluppano gonfiore e pressione nella parte superiore dell'addome. Ciò è dovuto ad un aumento delle dimensioni di un organo e a una violazione del suo scopo funzionale..

Processi oncologici

L'oncologia o il cancro del rene è una formazione maligna localizzata all'interno di un organo. È accompagnato dalla sostituzione di tessuti sani con cellule tumorali. La maggior parte delle formazioni sono fissate nei tubuli renali. Una caratteristica distintiva del cancro del rene è la sua rapida individuazione, che impedisce la metastasi agli organi e ai sistemi vicini..

Non ci sono ragioni esatte per lo sviluppo di tumori maligni. Gli esperti identificano fattori provocatori indiretti che possono avviare il processo patologico. Questi includono:

  • fumare,
  • sesso (i tumori maligni nei reni sono tipici degli uomini),
  • sovrappeso,
  • trattamento a lungo termine con farmaci,
  • gravi danni ai reni,
  • patologie genetiche,
  • esposizione al corpo da sostanze chimiche,
  • ipertensione.

Anche l'alcol può provocare deviazioni. Nelle prime fasi dello sviluppo, la malattia non ha praticamente un quadro clinico evidente. Il paziente lamenta dolore addominale ricorrente, la cui intensificazione si osserva durante la palpazione. Un chiaro segno è un aumento della pressione e delle impurità sanguinolente nelle urine. Con il progredire della malattia si osserva un aumento del dolore, la sua natura varia da non intensa a dolorante.

Malattia da urolitiasi

L'elenco delle patologie "standard" include anche l'urolitiasi. È caratterizzato dalla formazione di calcoli renali, quando escono attraverso gli ureteri, il paziente avverte dolore acuto. Nella pratica medica, questa patologia è spesso chiamata nefrolitiasi..

Il motivo principale dello sviluppo è l'alto contenuto di calcio e acido urico nelle urine. Questi componenti formano cristalli che sono saldamente fissati nelle strutture del rene, aumentando gradualmente di dimensioni. Nella maggior parte dei casi, le pietre vengono escrete attraverso l'urina, ma con un diametro impressionante, le pietre si bloccano. Questo processo è accompagnato da un'intensa sindrome del dolore. Il paziente è costretto a prendere forti antidolorifici, che riducono solo parzialmente l'intensità del dolore. La pietra viene rimossa chirurgicamente.

Ulteriori manifestazioni cliniche includono:

  • sabbia e sangue nelle urine,
  • nausea,
  • vomito,
  • bisogno frequente di urinare.

Per i calcoli renali, è anche caratteristico un decorso asintomatico. La maggior parte dei pazienti viene a conoscenza della presenza di un problema solo quando il calcolo esce (nel caso di un quadro clinico acuto).

Glomerulonefrite

La glomerulonefrite è un processo patologico di natura immunoinfiammatoria. È localizzato principalmente nei glomeruli, in rari casi copre i tubuli e il tessuto interstiziale. Si verifica sia indipendentemente che sullo sfondo di altre malattie renali.

Le ragioni principali per lo sviluppo includono:

  • penetrazione dell'infezione nel corpo,
  • danno tossico all'organo da alcol, droghe e composti chimici,
  • malattie sistemiche, tra cui lupus eritematoso, periarterite,
  • predisposizione genetica.


Le manifestazioni includono aumento della pressione, gonfiore e diminuzione della produzione giornaliera di urina. Per diagnosticare la malattia, il paziente deve superare un'analisi della scarica e del sangue. Lo studio del materiale biologico aiuta a identificare proteine ​​ed eritrociti, che indicano un intenso processo infiammatorio.

Pielonefrite

La pielonefrite è una lesione infettiva e infiammatoria di un organo. Si sviluppa sullo sfondo della penetrazione di agenti infettivi e batterici nel corpo. Nella maggior parte dei casi, la malattia si sviluppa sotto l'influenza di E. coli. Una manifestazione clinica sorprendente della pielonefrite è il dolore acuto, che influisce sul benessere generale di una persona..

È più spesso fissato nelle donne, a causa delle peculiarità della posizione dell'ano e dell'uretra. L'infezione si verifica a causa della penetrazione di E. coli dal retto, con un'igiene impropria dei genitali.

Le principali manifestazioni includono:

  • nausea e vomito,
  • aumento della temperatura corporea,
  • debolezza generale e malessere,
  • mal di schiena,
  • aumento della voglia di urinare.

Con la pielonefrite, gli arti iniziano a gonfiarsi, a causa dell'intensità del processo infiammatorio. Il decorso acuto della malattia è accompagnato da tachicardia e disidratazione..

Tubercolosi renale

Una lesione infettiva è chiamata tubercolosi renale. Il principale provocatore è la penetrazione dei micobatteri nel corpo. Una caratteristica distintiva della malattia è la sua rapida progressione, 2-3 anni dopo l'infezione. In questo caso, la persona non è a conoscenza della presenza di un problema, non ci sono manifestazioni cliniche.

La tubercolosi si sviluppa sullo sfondo dell'infezione da micobatteri, i motivi minori includono: ipotermia, fame, lavoro in lavori pericolosi, patologia delle vie respiratorie e malattie endocrine.

I seguenti sintomi indicano lo sviluppo di malattie renali nelle donne e negli uomini:

  • malessere generale,
  • presenza di sangue nelle urine,
  • ipertensione,
  • aumento della minzione in qualsiasi momento della giornata,
  • dolore e bruciore durante il passaggio dell'urina.

Le manifestazioni cliniche non sono specifiche; i test di laboratorio aiutano a determinare la presenza della malattia. Lo studio delle urine e del sangue consente di identificare un batterio provocante e, sulla base dei dati ottenuti, determinare un trattamento completo.

Insufficienza renale

La sindrome dell'insufficienza renale è accompagnata da una violazione dello scopo funzionale dell'organo. Si sviluppa a seguito di intossicazione, danno renale acuto, trauma, deflusso urinario alterato e processi metabolici. I fattori provocatori secondari includono malattie reumatiche e vascolari, nefrite e glicemia alta..

L'insufficienza renale è caratterizzata da una diminuzione del volume giornaliero di urina o dalla completa assenza della sua escrezione, disturbi dell'apparato digerente (nausea, vomito, diarrea). C'è un intenso gonfiore delle estremità, letargia o aumentata eccitabilità del paziente.

Se la malattia non viene curata, l'organo perde gradualmente il suo scopo funzionale e viene completamente sostituito dal tessuto cicatriziale. Lo sviluppo della necrosi non è escluso, che è pericoloso con un esito letale. In caso di danno acuto all'organo, si consiglia di rimuoverlo.

Nefroptosi

La mobilità anormale del rene è chiamata nefroptosi. La principale manifestazione della malattia è lo spostamento dell'organo oltre la sua normale posizione anatomica. Nella pratica medica, la nefroptosi è spesso chiamata prolasso del rene. Questo processo può essere innescato da una forte perdita di peso corporeo, predisposizione genetica, sollevamento pesi sistematico, gravidanza.

Il prolasso del rene è determinato dalla palpazione dell'organo. In rari casi, il paziente lamenta un dolore alla trazione nella regione lombare. Il suo aumento si osserva con tosse, curve strette e attività fisica. Man mano che progredisce, si notano sintomi di colica renale, accompagnati da dolore insopportabile.

Idronefrosi

L'idronefrosi è caratterizzata da atrofia del parenchima renale. Si sviluppa a seguito di una violazione del deflusso di urina. I fattori provocatori includono anomalie congenite nello sviluppo dell'organo, urolitiasi, formazioni maligne e benigne, compressione degli ureteri. Più spesso registrato negli uomini dopo 60 anni, sullo sfondo dell'adenoma prostatico e dell'oncologia della ghiandola prostatica.

Non ci sono sintomi specifici. Il paziente avverte dolore ricorrente nella parte bassa della schiena o nella schiena, dolorante in natura. Con l'intensa progressione della malattia, compare la colica. Sono localizzati principalmente all'inguine e al perineo. È possibile la minzione frequente, accompagnata da dolore.

I test di laboratorio aiutano a identificare la deviazione. Con l'idronefrosi, le scorie (creatinina e urea) si trovano nel sangue umano.

Malattia policistica renale

La malattia del rene policistico è considerata una malattia grave che coinvolge due reni contemporaneamente. La ragione principale dello sviluppo è una predisposizione genetica. Il segno distintivo della malattia è l'assenza di sintomi clinici. I primi segni compaiono man mano che la progressione progredisce, questi includono:

  1. dolore doloroso nella parte bassa della schiena,
  2. bisogno frequente di urinare con abbondante flusso di urina,
  3. prurito della pelle,
  4. nausea,
  5. disturbi intestinali,
  6. disturbi del ritmo cardiaco.

Una grande ciste può rompersi sotto stress meccanico. In questo caso, la persona ha bisogno dell'aiuto immediato dei chirurghi..

Distopia dei reni

La patologia di chiusura nell'elenco presentato è la distopia. È considerata un'anomalia congenita, accompagnata da una posizione bassa dell'organo. Il paziente lamenta spesso dolori addominali e disturbi alimentari. Spesso la sindrome del dolore copre il retto. I pazienti si lamentano di stitichezza, nelle donne in gravidanza c'è un aumento della tossicosi, è possibile lo sviluppo di complicazioni durante il processo di nascita..

Man mano che la malattia progredisce, viene registrata la compressione delle sezioni intestinali, che è accompagnata da una violazione del suo funzionamento. I pazienti lamentano costipazione, flatulenza e nausea. Con una spremitura intensa, il dolore nella zona del torace non è escluso. Dopo aver mangiato si osserva un aumento della sindrome del dolore.

Lo sviluppo di processi patologici nei reni non è raro. Per evitare complicazioni, gli esperti raccomandano di sottoporsi a un esame di routine e condurre un'ecografia dell'organo. La prevenzione dello sviluppo della malattia e la sua individuazione nelle prime fasi promette un esito favorevole.