Caratteristiche delle patologie renali durante l'infanzia

I reni sono un organo interno accoppiato, a cui è affidata la funzione di pulizia e filtraggio del sangue, mantenendo l'equilibrio di liquidi e sali. A causa di motivi congeniti o acquisiti, compaiono malfunzionamenti. Le malattie renali nei bambini portano a gravi conseguenze, quindi la diagnosi e la terapia, la loro tempestività e correttezza sono di grande importanza..

Sviluppo e caratteristiche della malattia renale durante l'infanzia

L'inizio dello sviluppo renale si verifica durante il periodo prenatale. Questo processo termina all'età di un anno e mezzo. Durante la sua permanenza nell'utero, il sistema urinario del feto funziona in modo limitato. In un bambino di età inferiore a 2 mesi, la lunghezza media degli organi è di 49 mm. Con il progredire dello sviluppo, i parametri cambiano verso l'alto.

La pediatria identifica tre periodi critici durante i quali c'è un'alta probabilità di sviluppare patologie d'organo:

  1. Dalla nascita ai 3 anni. In questo momento, possono comparire disfunzioni del sistema urinario. Di regola, questi sono disturbi congeniti.
  2. Dai 5 ai 7 anni. I bambini subiscono cambiamenti naturali che influenzano negativamente lo stato del sistema immunitario. Di conseguenza, gli organi interni, compresi i reni, diventano vulnerabili..
  3. Adolescenza. Dai 14 ai 18 anni circa, si nota una crescita attiva, un cambiamento nei livelli ormonali. Una condizione instabile può provocare problemi ai reni.

La medicina conosce circa 30 malattie dell'organo che fornisce la produzione di urina, che vengono diagnosticate nei bambini. Sono convenzionalmente divisi in due gruppi: congeniti e acquisiti.

Anomalie congenite (tipi, cause, sintomi)

Le ragioni sono anomalie dello sviluppo nel periodo prenatale. Sono importanti anche i seguenti fattori:

  • se i genitori e altri parenti stretti hanno una storia di malattia renale;
  • lo stile di vita della madre, la qualità nutrizionale.

Il quadro clinico è determinato dal tipo specifico di patologia. I disturbi congeniti includono una serie di malattie.

Idronefrosi

Espansione anormale del bacino e del calice - il sistema di raccolta dell'organo. Ciò accade sullo sfondo dell'accumulo di urina in eccesso. Questo è più spesso visto con un uretere bloccato. La conseguenza della malattia è l'atrofia parenchimale..

Esistono due tipi di patologia:

  • asettico: l'infezione non si unisce al decorso della malattia;
  • contagioso.

Si distinguono i seguenti motivi per l'idronefrosi:

  • reflusso vescico-ureterale o interruzione del flusso unidirezionale di urina nella vescica;
  • ostruzione o ostruzione.

A volte in un bambino, le cause della patologia rimangono poco chiare e la malattia si risolve spontaneamente durante il periodo prenatale o immediatamente dopo la nascita.

I sintomi di tale malattia renale nei bambini del primo anno di vita sono estremamente deboli o completamente assenti. Se si è sviluppata l'idronefrosi asettica, il quadro clinico è costituito dai seguenti fenomeni:

  • bisogno frequente di urinare;
  • dolore durante lo svuotamento della vescica;
  • la presenza di tracce di sangue nelle urine;
  • aumento della temperatura corporea senza segni di infezioni respiratorie acute o infezioni virali respiratorie acute;
  • nausea, che è spesso accompagnata da vomito.

La prognosi della malattia è determinata dai motivi che hanno provocato il suo sviluppo. Anche questi momenti sono importanti: un rene o entrambi sono interessati, per quanto tempo il bambino è malato.

Pielettasia

La sindrome non è una malattia indipendente. La pielettasia si sviluppa in pazienti con deflusso urinario alterato a causa di un processo infettivo, struttura anormale e altri motivi. La forma congenita ha cinque volte più probabilità di essere diagnosticata nei ragazzi.

La patologia nel feto, così come nei neonati, viene diagnosticata in rari casi.

I motivi principali per l'espansione del bacino includono:

  • formazione anormale dell'apparato valvolare;
  • spremere l'uretere da altri organi, vasi;
  • debolezza dell'apparato muscolare del peritoneo;
  • svuotamento prematuro della vescica.

La patologia stessa è causata da una serie di fenomeni. Ad esempio, può essere una predisposizione, disturbi nel corpo della madre durante la gravidanza.

Se parliamo della forma acquisita, di cui soffre più spesso un bambino di età superiore a un anno, può essere causata da tali condizioni e patologie:

  • processi infiammatori;
  • blocco dell'uretere con una pietra;
  • cicatrici nella pelvi e negli ureteri a seguito di infezione;
  • prolasso dei reni.

La patologia può portare all'atrofia dei tessuti e alla successiva morte degli organi.

La pielettasia nei neonati è asintomatica. Man mano che i pazienti progrediscono, si notano i seguenti fenomeni:

  • perdita di appetito, aumento del pianto;
  • temperatura elevata senza segni di ARVI, ARI;
  • dolore nella parte bassa della schiena e nell'addome;
  • violazione delle feci, deflusso di urina.

La tempestività di visitare un medico gioca un ruolo importante nel successo del trattamento della pielettasia. Un adulto, con un'attenta osservazione del bambino, sarà in grado di notare cambiamenti nel comportamento e nel benessere.

Malattie acquisite (tipi, cause, sintomi)

I sintomi della malattia renale nei bambini possono comparire sullo sfondo di recenti infezioni, virus. Tali patologie sono chiamate acquisite.

Cisti

Tali patologie possono verificarsi nei bambini di qualsiasi età, quindi i genitori dovrebbero stare all'erta. Le ragioni per la comparsa di formazioni cistiche renali includono:

  • predisposizione genetica;
  • processi infiammatori;
  • lesioni traumatiche alla zona dei reni.

I sintomi sono generalmente assenti. Ma se un processo infiammatorio inizia a svilupparsi nella cavità della cisti, nei pazienti si notano i seguenti fenomeni:

  • dolore nella regione lombare;
  • aumento della pressione sanguigna;
  • manifestazione di ematuria o globuli rossi nelle urine;
  • aumento della temperatura;
  • alla palpazione si trovano i sigilli.

La terapia specifica della patologia è determinata da molti fattori. Ad esempio, la dimensione dell'istruzione, le complicazioni.

Pielonefrite

La pielonefrite è un processo infiammatorio che colpisce diverse parti del rene. Spesso diagnosticato nei bambini in età prescolare. La forma acuta nella maggior parte dei casi viene rilevata nelle ragazze. La pratica dell'urologia pediatrica ha rilevato la relazione tra la malattia e la frequenza delle infezioni respiratorie..

I principali gruppi di agenti patogeni includono streptococchi, stafilococchi, clostridi. Il famoso pediatra Oleg Komarovsky chiama anche i fattori provocatori:

  1. Ipotermia. L'esposizione a lungo termine alle basse temperature sul corpo del bambino provoca vasospasmo e, di conseguenza, interrompe la circolazione sanguigna.
  2. Indossare a lungo termine pannolini sporchi. Le feci penetrano facilmente nella vescica attraverso l'uretra e poi nei reni. Inoltre, rimanere per un tempo significativo in un ambiente umido favorisce la moltiplicazione di microrganismi patogeni.

Il sintomo principale della patologia è lo svuotamento doloroso della vescica. Un decorso acuto è accompagnato da un aumento della temperatura.

Glomerulonefrite

La glomerulonefrite è un'infiammazione cronica o acuta dei glomeruli. Ha una natura infettiva e allergica. È annotato all'età di 3-9 anni. Solo nel 5% dei casi la malattia viene rilevata nei neonati.

La base è un'allergia di tipo infettivo. Pericoloso a causa dell'alto rischio di sviluppare insufficienza renale, invalidità precoce.

Le cause includono batteri, virus, parassiti, funghi e allergeni. Il quadro clinico della malattia si manifesta 2 o 3 settimane dopo la tonsillite trasferita, la faringite, la polmonite e altre malattie streptococciche.

Conseguenze delle patologie renali in un bambino

L'importanza di una risposta tempestiva ai segnali di pericolo che si verificano nei bambini è ovvia. Perdendo tempo, puoi creare molti problemi al tuo bambino, non solo durante la crescita e la formazione del corpo, ma anche nella vita adulta successiva..

Indipendentemente dal tipo e dal tipo di disfunzione renale, le conseguenze sono le stesse:

  • violazione dell'equilibrio del sale marino;
  • ritardo nello sviluppo fisico;
  • insufficienza renale;
  • disfunzione di altri sistemi;
  • disabilità.

Metodi diagnostici

I sintomi della malattia renale nei bambini richiedono una visita obbligatoria da un medico. L'indagine prevede le seguenti attività:

  • esami del sangue e delle urine;
  • Ultrasuoni;
  • urografia;
  • TC della colonna lombare.

Una visita precoce a uno specialista e una diagnosi corretta riducono la probabilità di sviluppare conseguenze pericolose.

Se la causa della malattia è una reazione allergica, come nel caso della glomerulonefrite, è obbligatorio un test. Aiuta a identificare quale infezione ha innescato lo sviluppo della patologia.

Trattamento della malattia renale nei bambini

Dopo che è stato effettuato un esame completo e la diagnosi è stata confermata, viene prescritto il trattamento. La terapia è complessa e mira non solo all'eliminazione della malattia, ma anche all'eliminazione della probabilità di sviluppo di conseguenze.

Indicazioni dei programmi di trattamento:

Conservatore

Si tratta di assumere farmaci che aiutano ad abbassare la pressione sanguigna e, allo stesso tempo, hanno un effetto diuretico. Se viene aggiunta la psicosomatica, è necessario un ciclo di sedativi. I processi infettivi vengono eliminati con farmaci antibatterici.

Nei pazienti con gravi reazioni allergiche, viene eseguito un ciclo di antistaminici. I nomi esatti e la durata della terapia dipendono dalle condizioni del bambino, dalla sua età.

Alcune delle malattie sono accompagnate da dolore. Per eliminarli, vengono prescritti "Paracetamol" e altri analgesici.

Operativo

L'intervento chirurgico è prescritto solo nei casi in cui i segni di malattia renale nei bambini non sono stati rilevati in tempo e il paziente ha sviluppato insufficienza d'organo, gravi complicanze. Un altro motivo è la formazione di un tipo oncologico. Se esiste un quadro clinico coerente con l'insufficienza renale, viene eseguito un intervento chirurgico urgente.

Dialisi

Dialisi è il nome generico di una procedura che viene eseguita in pazienti con segni di disfunzione renale al fine di purificare il sangue dalle tossine accumulate e dai prodotti di scarto. Ci sono due opzioni: emodialisi e dialisi peritoneale.

L'emodialisi viene eseguita utilizzando attrezzature speciali: un "rene artificiale". La soluzione utilizzata è selezionata individualmente. A seconda del livello di elettroliti stabilito in base ai risultati di un esame del sangue, il contenuto di sodio e potassio viene regolato. Durante l'emodialisi, vengono create condizioni che riducono la probabilità di coaguli di sangue. Per questo, l'eparina viene iniettata nel sangue del paziente in piccole porzioni..

Ricette popolari

L'uso di erbe medicinali nel trattamento della malattia renale è consentito solo dopo aver consultato il medico curante. Molto spesso, le ricette popolari sono raccomandate come terapia aggiuntiva in presenza di edema. Le erbe che hanno un effetto diuretico aiutano a purificare i reni dai sali accumulati, che a loro volta elimina la probabilità di formazione di calcoli.

Dieta

La dieta di un bambino con funzionalità renale compromessa è determinata dalla fase della malattia. Ad esempio, nei primi due giorni della fase acuta, viene prescritta una dieta a digiuno. Si tratta di consumare grandi quantità di liquidi e cibi che aumentano la voglia di urinare.

Non appena le manifestazioni acute diminuiscono, iniziano a introdurre varietà a basso contenuto di grassi di pesce, carne, pollame. E anche panna acida, uova, ricotta. Sono necessari grassi, verdure sature di sali di potassio. La frutta fresca aiuta a costruire l'immunità necessaria. I cereali ricchi di fibre eliminano la stitichezza, che influisce negativamente sulla funzione renale.

Prevenzione delle malattie renali nei bambini

Il disturbo del sistema urinario è irto di sintomi spiacevoli e conseguenze disastrose.

Le misure preventive aiutano a ridurre la probabilità di sviluppare malattie renali nei bambini di età diverse:

  • eliminazione di fattori che portano a ipotermia del bambino;
  • attuazione delle raccomandazioni del medico nel trattamento delle malattie infettive;
  • seguendo le regole della buona alimentazione.

Per ridurre la probabilità di anomalie congenite, dovrebbe essere esaminata una donna che ha una storia di malattie del tratto urinario e anche prendere i farmaci necessari per un corso..

Conclusione

Le malattie renali nei bambini sono in qualche modo diverse nei loro sintomi e decorrono da patologie simili negli adulti. Fatte salve le regole di prevenzione, rinvio tempestivo a uno specialista e stretta aderenza alle raccomandazioni, è possibile evitare gravi conseguenze.

Cause di malattia renale nei bambini: diagnosi e trattamento

Se un bambino ha un disturbo urinario, oltre che in caso di lombalgia e febbre, è necessario controllare il funzionamento dei reni.

Ciò è particolarmente comune nei neonati e nei bambini, i cui organi interni e il sistema immunitario sono mal formati..

È molto più probabile che siano soggetti a malattie infettive e persino complicazioni..

È necessario essere attenti alla salute del bambino, per prevenire l'ipotermia. In caso di violazioni nel funzionamento dei reni, è necessario prendere le misure necessarie.

Tipi e classificazione delle malattie

La malattia renale nei bambini è divisa in due tipi principali: congenita e acquisita.

Nella maggior parte dei casi, la comparsa di malattie del sistema urinario è associata ad anomalie congenite..

Ad esempio, quando una donna durante la gravidanza aveva cattive abitudini, spesso si è ipotermica o si è ammalata di malattie infettive, è possibile che il bambino soffra di una funzione renale compromessa.

Le malattie congenite includono glomerulonefrite, insufficienza renale, oncologia, nefrolitiasi e malattia del rene policistico..

Glomerulonefrite

Con questa malattia, si verifica un processo infiammatorio nei glomeruli e nei tubuli dei reni. Il fallimento appare gradualmente e anche la disabilità può svilupparsi. Inoltre, con la glomerulonefrite, si verificano i seguenti sintomi:

  • affaticabilità veloce;
  • gonfiore del viso, soprattutto intorno agli occhi;
  • problemi di sonno;
  • maggiore irritabilità, il bambino spesso piange;
  • depressione.

Malattia policistica renale

Quando la circolazione sanguigna è disturbata, le cisti compaiono in questo organo. È un composto di calcio e liquido.

Il termine "poli" indica che il numero di cisti è diventato grande. Questa è una malattia ereditaria.

Nella maggior parte dei casi, passa senza sintomi. Ma nell'adolescenza, la malattia policistica si trasformerà in un fallimento cronico..

In questo caso, ci sono due soluzioni al problema: si tratta di pulire l'organo con la dialisi o un trapianto di organi da donatore.

Puoi convivere con la malattia policistica, ma devi condurre uno stile di vita corretto. Riduci il consumo di cibi salati, speziati e affumicati.

Anomalia strutturale

I reni si sviluppano in un bambino mentre si trova nello stomaco della madre. Se gli organi non si sviluppano correttamente, questo diventerà chiaro già alla nascita. Ad esempio, può essere un raddoppio dei reni o quando uno di essi non è completamente sviluppato.

In questi casi, i medici raccomandano un intervento chirurgico. È desiderabile completarlo durante il primo anno..

Insufficienza renale

In questa malattia, i reni non funzionano a piena capacità. Tutto dipende da come funziona l'organo. Più bassa è la percentuale di funzionamento, più pericoloso è per il bambino. C'è un accumulo di acido urico nel sangue. In casi particolarmente gravi, questo può essere fatale..

Può essere di due forme: acuta o cronica. A volte la carenza appare come conseguenza dell'uso di farmaci. In ogni caso, se viene rilevata questa violazione, è necessario consultare urgentemente un medico..

Patologie acquisite

Questi includono anomalie nel funzionamento dei reni, che si verificano a causa di infezioni, lesioni o ipotermia..

Nefroptosi

La nefroptosi non è una malattia congenita. Sono necessari alcuni motivi per il suo verificarsi..

Ad esempio, una lesione d'organo, un brusco cambiamento di peso su o giù, nonché con un forte sforzo fisico.

Con questa malattia compaiono sintomi come dolore alla colonna lombare. A poco a poco, le sensazioni dolorose diventano sempre più intense e si trasformano in permanenti.

Inoltre, compaiono nausea e vomito. Se non si completa il corso del trattamento in modo tempestivo, nel tempo sarà necessario un intervento chirurgico.

Educazione oncologica

A poco a poco possono formarsi grumi benigni o maligni. I tessuti sani crescono in tessuti connettivi, quindi si forma l'oncologia. Inoltre, si verificano i seguenti sintomi:

  • una forte perdita di appetito, a volte questa condizione arriva all'anoressia;
  • dolore all'addome e alla parte bassa della schiena;
  • secchezza in bocca;
  • appaiono debolezza e stanchezza.

Nella maggior parte dei casi, è la forma maligna di neoplasie che si verifica. Nelle fasi successive, vengono somministrate metastasi agli organi interni. C'è una violazione non solo dei reni, ma anche di altri organi interni.

Pielonefrite

La principale causa di infezione è una malattia infettiva. Parallelamente, compaiono sintomi come un forte aumento della temperatura, aumento della sudorazione e dolore alla schiena. Anche l'urina diventa torbida.

Le sensazioni dolorose si intensificano soprattutto di notte. Se la pielonefrite diventa una forma cronica, i sintomi diminuiscono, ma si preoccupano costantemente.

Sintomi e aspetto nei neonati

Molto dipende dal grado e dal tipo di violazioni. I sintomi possono comparire fin dai primi giorni di vita di un bambino se si tratta di una malattia congenita.

Possono verificarsi sintomi come aumento delle dimensioni dell'addome, scarsa minzione e scolorimento delle urine.

Inoltre, anche il colore della pelle può cambiare. Potrebbe diventare più giallo. Ciò è dovuto a una violazione dei processi metabolici nel corpo..

Per evitare la presenza di malattie, è necessario monitorare il bambino fin dai primi giorni..

Il quadro clinico nei bambini più grandi

Il dolore durante la minzione è un indicatore di un processo infiammatorio. Certo, è abbastanza difficile determinarlo in un bambino piccolo. Ciò è dovuto soprattutto al fatto che un gran numero di malattie nelle prime fasi è latente..

  1. Calore. Questo sintomo si verifica quando c'è un processo infiammatorio nel corpo. Ma è possibile scoprire la presenza di malattie renali solo da segni concomitanti..
  2. Aumento della pressione. Se un bambino lamenta un mal di testa, l'insufficienza arteriosa può essere tollerata..
  3. Gonfiore. Il bambino può avere gonfiore del viso, principalmente borse sotto gli occhi. A volte le braccia e le gambe possono gonfiarsi.
  4. Il colore dell'urina diventa rosso o rosa. Questo può essere un indicatore di malattie come l'urolitiasi, la pielonefrite cronica o acuta, nonché un processo infiammatorio nei reni..

Ma a volte il motivo può essere assolutamente sicuro: è l'uso di barbabietole. In ogni caso, è meglio riassicurarsi e consultare un medico:

  1. Deterioramento delle condizioni generali. Il bambino sviluppa apatia, scarso appetito. Inoltre, c'è secchezza in bocca, dolore sordo nella parte bassa della schiena e mal di testa.
  2. La quantità di urina diminuisce. Un forte aumento della quantità di urina può indicare la presenza di diabete mellito o malattia renale cronica. Quando una quantità insufficiente di urina può indicare insufficienza renale acuta o colica renale.

Se si verificano questi sintomi, è necessario chiamare urgentemente un'ambulanza.

Diagnostica e chi contattare

Se compaiono i sintomi, è necessario cercare urgentemente l'aiuto di uno specialista..

La medicina moderna ha un gran numero di opzioni per diagnosticare il corpo. È particolarmente importante applicare diversi metodi di trattamento contemporaneamente per un risultato più rapido:

  • esame ecografico;
  • biopsia;
  • risonanza magnetica;
  • test di laboratorio.

In caso di malattia, consultare un urologo o un pediatra. A seconda della malattia e del grado del suo sviluppo, viene prescritto un trattamento.

È possibile stabilire quale trattamento richiedere per un bambino solo con l'aiuto di uno specialista. Esistono diverse opzioni per risolvere questo problema..

Metodi di trattamento

Quando si utilizzano vari metodi di trattamento dei bambini, è necessario comprendere il pericolo di reazioni avverse. Non auto-medicare in nessun caso e monitorare le condizioni del bambino.

Misure tradizionali

Il trattamento con i farmaci può essere solo completo. Molto dipende dalla gravità dello sviluppo, da quanto tempo è passato e dalle complicazioni che si sono verificate durante questo periodo.

Esistono misure di base della terapia terapeutica:

Se un processo infiammatorio appare nei reni, è necessario utilizzare farmaci per purificare il corpo da urina e tossine.

I medici prescrivono farmaci per alleviare il dolore. Ad esempio, può essere "Papaverine", "Cyston" e "No-shpa".

Dopo l'operazione, si consiglia di utilizzare una dieta o farmaci.

L'emodialisi viene utilizzata in presenza di insufficienza renale. Viene eseguito utilizzando un apparato chiamato "rene artificiale", che purifica il corpo dalle tossine e dalle tossine.

etnoscienza

I metodi tradizionali di terapia terapeutica aiutano ad eliminare il processo infiammatorio, soprattutto nella fase iniziale. Sono anche usati come coadiuvante nel trattamento farmacologico..

Sono particolarmente usati menta piperita, coda di cavallo, rosa canina, erba di San Giovanni, camomilla, immortelle. Sono usati sotto forma di decotti, infusi o tè..

Possibili complicazioni

Se non presti attenzione alla salute del bambino in modo tempestivo, è possibile che le malattie diventino più complicate. Ad esempio, possono svilupparsi insufficienza renale, focolai purulenti e urolitiasi.

Misure preventive

La prevenzione delle malattie nei bambini implica molte semplici regole. Ad esempio, è molto importante per la salute di un bambino che una madre si prenda cura della sua salute durante la gravidanza. Dopo la nascita, è necessario monitorare l'alimentazione e la temperatura corporea.

Lo sviluppo della malattia renale può essere ereditato, oltre che acquisito. Quando si verificano i primi sintomi, si consiglia di consultare un medico. Solo uno specialista può prescrivere un trattamento.

Gravi malattie renali nei bambini

Tutti i contenuti di iLive vengono esaminati da esperti medici per garantire che siano il più accurati e concreti possibile.

Abbiamo linee guida rigorose per la selezione delle fonti di informazione e ci colleghiamo solo a siti Web affidabili, istituti di ricerca accademica e, ove possibile, comprovata ricerca medica. Si noti che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono collegamenti interattivi a tali studi.

Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri contenuti sia inaccurato, obsoleto o altrimenti discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

Quando si studia la malattia renale nei bambini, è di grande importanza interrogare attentamente la madre o il bambino stesso (se è più grande) su alcuni disturbi della minzione e sui tempi del loro aspetto. Dovresti scoprire quanta urina il paziente espelle. Se c'è minzione frequente (pollachiuria), dolore durante la minzione?

È importante scoprire quanto beve il bambino, se c'è sete. Quando è apparsa; cosa ha preceduto l'attuale malattia; se il bambino aveva precedentemente sofferto di malattie respiratorie acute, mal di gola, scarlattina; se il bambino ha ricevuto vaccinazioni; quanti giorni ci sono stati disturbi urinari dopo una malattia o una vaccinazione.

Dall'anamnesi, è possibile scoprire una serie di disturbi caratteristici delle malattie renali: mal di testa, mal di schiena, nonché comparsa di edema e cambiamenti nel colore della pelle (pallore - con nefrite, specialmente con una componente nefrotica, una tinta grigio pallido - con pielonefrite, ecc. ).

All'esame, la malattia renale nei bambini è caratterizzata da un cambiamento nel colore della pelle - pallore, gonfiore del viso - facies nephritica.

Il caratteristico pallore "renale" o "marmorizzato" è causato sia dal vasospasmo (con aumento della pressione sanguigna), sia dalla compressione dei vasi dovuta all'edema. Meno comunemente, il pallore è determinato dall'anemizzazione..

La sindrome dell'edema ha anche diverse varianti cliniche. Con una leggera gravità della sindrome dell'edema, si può anche notare un aumento del peso corporeo, una diminuzione della diuresi, un'accelerazione del riassorbimento della vescica con un test dell'acqua sulla pelle e occasionalmente palpebre pastose. L'edema esplicito (periferico, idrotorace, ascite, fino all'anasarca) si sviluppa con malattia renale diffusa. La loro formazione può essere molto veloce..

L'edema nella malattia renale è inizialmente localizzato sul viso, meno sul tronco e sugli arti. Per identificare l'edema latente, il paziente viene sistematicamente pesato e l'idrofilia dei tessuti viene determinata con il metodo McClure-Aldrich "blister test". Con una siringa con un ago sottile, 0,2 ml di soluzione isotonica di cloruro di sodio vengono iniettati per via intradermica nell'avambraccio, dopo di che si forma una vescica sulla pelle, che in un bambino sano del primo anno di vita si dissolve in 15-20 minuti, da 1 anno a 5 anni - in 20-25 minuti, nei bambini più grandi e negli adulti - dopo 40 minuti.

È necessario prestare attenzione alla forma e alle dimensioni dell'addome, che cambiano con lo sviluppo dell'ascite.

La patogenesi comporta un aumento del volume del sangue circolante e del fluido extravascolare, lo sviluppo di ipoalbuminemia e ipotensione sanguigna. Successivamente, c'è un aumento dell'ipovolemia con un aumento della produzione di renina, aldosterone. Diminuzione della secrezione di peptide natriuretico atriale e diminuzione dell'escrezione urinaria di sodio.

La sindrome del dolore è spesso associata a disurica ed è determinata da un'ostruzione organica (anomalie nello sviluppo del sistema urinario) o funzionale delle vie urinarie e dallo stiramento della capsula renale. I dolori sono localizzati nell'addome inferiore e nella regione lombare, irradiandosi lungo l'uretere e nella regione dell'inguine. La sindrome del dolore è particolarmente caratteristica dei processi infiammatori microbici nei reni e nel tratto urinario (cistite, uretrite).

La sindrome ipertensiva di solito si sviluppa con un aumento del contenuto di vasocostrittori come le ammine biogene e l'attivazione dei sistemi renina-aldosterone-angiotensina, portando ad un aumento della pressione arteriosa sia sistolica che diastolica. Questo è accompagnato da pallore e mal di testa. La sindrome ipertensiva è particolarmente caratteristica per la nefrite acuta e cronica, anomalie e malattie delle arterie renali, insufficienza renale acuta e cronica. L'immagine opposta - una diminuzione della pressione sanguigna - può essere osservata con nefropatie dismetaboliche e tubulopatie prima della formazione di insufficienza renale cronica.

Con danno renale diffuso, si nota l'ipertensione, che può essere transitoria o persistere per lungo tempo. In relazione all'ipertensione con nefrite, si nota spesso un cambiamento nei confini del cuore (espansione a sinistra), si sentono toni potenziati, specialmente io all'apice, e nel secondo spazio intercostale a destra (aorta) - un accento dell'II tono.

Glomerulonefrite acuta (post-streptococco)

La glomerulonefrite acuta (post-streptococco) si verifica più spesso nei bambini in età scolare, naturalmente dopo un certo periodo di tempo dopo un'infezione streptococcica del rinofaringe o delle vie respiratorie. Molto meno spesso, la nefrite si verifica dopo un'infezione in una posizione diversa. L'intervallo dopo l'infezione da streptococco beta-emolitico di gruppo A può essere di 7-14 giorni. I sintomi si manifestano con malessere generale, mal di testa e debolezza con l'aggiunta graduale di pallore e lieve gonfiore della pelle con localizzazione predominante dell'edema sulle palpebre, dorso delle mani e dei piedi. Il colore dell'urina può cambiare, fino al colore della "brodaglia", la sua quantità è alquanto ridotta. Negli esami delle urine viene rilevato un gran numero di eritrociti, aumenta la quantità di proteine, leucociti e gli eritrociti. Relativamente raramente, e come segno di una forma grave della malattia, la pressione sanguigna può aumentare e possono verificarsi convulsioni di encefalopatia con sindrome convulsiva. Un improvviso e brusco aumento della pressione sanguigna crea il rischio di scompenso cardiaco.

Sindrome nevrotica

Questa sindrome, o complesso di sintomi, si osserva principalmente nei bambini in età prescolare e può essere correlata a una vasta gamma di malattie sia dei reni stessi che di natura sistemica. I criteri per la sindrome nefrosica sono considerati una triade: proteinuria, inoltre, significativamente pronunciata, ipoalbuminemia ed edema. Quest'ultimo può essere non solo periorbitale o dell'intero viso, ma anche essere abbastanza comune ed essere accompagnato dall'accumulo di trasudato edematoso nelle cavità, molto spesso nella cavità addominale sotto forma di ascite, quindi nelle cavità pleuriche (versamento pleurico). Con la sindrome nefrosica si osservano spesso dolore addominale persistente, vomito e diarrea. L'ipovolemia che si manifesta con edema diffuso, vomito e diarrea porta a ipotensione arteriosa e collasso circolatorio. L'edema e l'ipovolemia sono alla base del ricovero e della fluidoterapia. Il pericolo maggiore per i pazienti con ascite è l'infezione, il rischio di peritonite.

La base per l'insorgenza della sindrome nefrosica primaria sono i processi immunopatologici e l'effetto diretto delle citochine pro-infiammatorie, che creano un'alta permeabilità delle strutture glomerulari per le proteine.

La sindrome nefrosica congenita è ereditata in modo autosomico recessivo. In sostanza, è fondamentalmente diverso dalle forme acquisite della malattia, poiché la causa principale qui è la microdisplasia renale del tipo della loro microcistosi. A volte già durante il parto si nota gonfiore della placenta. In un bambino, la sindrome edematosa pronunciata viene rilevata nel primo anno di vita in parallelo con proteinuria e ipoalbuminemia..

La nefrite nella capillarotossicosi emorragica (malattia di Schönlein-Henoch) accompagna alcuni casi di questa malattia e si manifesta quasi esclusivamente con ematuria durante periodi di sindrome emorragica cutanea aumentata. Solo in alcuni pazienti c'è una cronologia relativamente rapida del danno renale, a volte con la predominanza della sindrome nefrosica.

Nefrite interstiziale

La nefrite interstiziale è una malattia infiammatoria acuta o cronica aspecifica con infiammazione localizzata principalmente nel tessuto interstiziale dei reni. La malattia riflette la reazione dei reni a effetti tossici, virus, ipossia, danni ai farmaci, circolazione di interleuchine vasotropiche e immunocomplessi. La nefrite interstiziale acuta è caratterizzata da necrosi papillare e segni di ipossia corticale. Possibile sviluppo di insufficienza renale acuta.

Le manifestazioni cliniche sono spesso meno pronunciate. La base per il riconoscimento è la sindrome urinaria isolata con un profilo di leucocituria mononucleare e cambiamenti funzionali con un quadro predominante di disfunzione o insufficienza tubulare. È possibile rivelare una diminuzione delle funzioni secretorie ed escretorie dei tubuli, una diminuzione della capacità di concentrazione, una diminuzione del rilascio di ammoniaca con tendenza ad aumentare la perdita di sodio e potassio.

Infezioni del tratto urinario

Le infezioni del tratto urinario sono malattie estremamente comuni dell'infanzia, in particolare la prima infanzia, e sono particolarmente comuni nelle ragazze a causa della loro predisposizione anatomica alle infezioni dell'uretra. Un particolare pericolo di infezione delle vie urinarie è per i bambini con motilità delle vie urinarie alterata, in particolare reflusso vescico-ureterale. La presenza di reflusso crea i presupposti per la penetrazione dell'infezione nelle sezioni superiori delle vie urinarie, del bacino e della coppa renale e la persistenza a lungo termine dell'infiammazione infettiva sia nelle vie urinarie che nell'interstizio del rene. Quest'ultimo caratterizza già l'inizio della pielonefrite cronica. I sintomi di un'infezione delle vie urinarie possono essere molto aspecifici e rendere difficile riconoscere rapidamente la malattia. Quindi, nell'infanzia o in un neonato, i sintomi dell'infezione possono essere limitati solo ad ansia, scarso aumento di peso, vomito, frequenti "rotture" delle feci (diarrea) e febbri del tipo sbagliato. Solo lo studio dell'urina, delle sue colture e della caratterizzazione quantitativa della batteriuria esistente fornisce la chiave per riconoscere la natura delle malattie febbrili acute e gravi. I fattori eziologici sono il più delle volte microrganismi intestinali.

Sindrome da disfunzione della vescica neurogena

La sindrome da ridotta coordinazione motoria della vescica, della sua muscolatura, dei muscoli delle vie urinarie adduttive e devianti, porta a menomazioni sia nella conservazione che nell'escrezione dell'urina (minzione). I disturbi dell'urodinamica a livello della vescica sono la causa di disturbi soggettivi del benessere, disturbi e restrizioni sul modo di vivere o di apprendimento. Inoltre, la disfunzione neurogena può essere una componente di disturbi motori più comuni, aggravando le manifestazioni ostruttive e di reflusso che contribuiscono all'infezione ascendente. La ragione della discordinazione può essere dovuta a cambiamenti nei livelli sovrastanti di regolazione del sistema nervoso autonomo delle divisioni sia segmentarie che soprasegmentali..

Esistono due diversi tipi di disfunzione neurogena: iporiflesso e iperriflesso. Nel secondo prevalgono i fenomeni di pollachiuria, aumento della voglia di urinare con piccole porzioni di urina escreta. All'inizio, il tono della vescica è ridotto, la minzione è rara con un grande volume di urina, l'atto della minzione stessa è prolungato. Esiste anche un tale tipo di disfunzione neurogena, che si manifesta solo in posizione eretta - vescica "posturale".

Sindrome da ostruzione delle vie urinarie

La violazione del normale deflusso di urina formato nei reni attraverso le vie urinarie è una causa comune della formazione di malattie croniche del sistema urinario. L'ostruzione, anche unilaterale e parziale, crea le condizioni per lesioni distrofiche e infettive-infiammatorie dei reni stessi e delle parti sottostanti del sistema urinario. Il risultato finale di qualsiasi sindrome ostruttiva è un'infezione ascendente - pielonefrite - e una disfunzione renale ascendente sul lato dell'ostruzione - da disturbi tubulari parziali a disfunzione tubulare e glomerulare combinate.

Le cause dell'ostruzione possono essere sia cause organiche, in particolare anomalie nella struttura dei reni o tartaro delle vie urinarie, sia caratteristiche funzionali delle vie di deflusso urinarie associate a fenomeni patologici della loro motilità, ad esempio reflussi.

L'ostruzione anatomica, che porta alla formazione di idronefrosi del rene, è osservata più spesso a livello della giunzione pelvico-ureterale. Qui possiamo affermare la stenosi interna dell'uretere o la sua compressione esterna da parte dell'arteria renale aberrante e dei suoi rami. Spesso tale ostruzione è causata dalla presenza di un rene a ferro di cavallo in un bambino..

L'ostruzione a livello della giunzione vescico-ureterale provoca inizialmente una dilatazione graduale dell'uretere o lo sviluppo di un megauretere. Questo tipo di ostruzione può verificarsi in presenza di un doppio uretere, complicato dal reflusso vescico-ureterale.

L'ostruzione associata alla presenza di una valvola uretrale posteriore nei ragazzi è molto comune. In questo caso, l'espansione si verifica nella parte prostatica dell'uretra, l'ipertrofia della parete muscolare della vescica con una dimensione relativamente piccola della vescica stessa e, di regola, il reflusso vescico-ureterale.

Reflusso vescico-ureterale e nefropatia da reflusso nei bambini

Il flusso di ritorno dell'urina dalla vescica all'uretere e al rene è solitamente associato a insufficienza congenita della giunzione vescico-ureterale, meno spesso questa insufficienza si verifica come complicazione o conseguenza di una precedente infezione del tratto urinario. Il reflusso può colpire più membri della famiglia. Il fattore che predispone al verificarsi del reflusso è un cambiamento nella relazione anatomica tra la lunghezza e il diametro del "tunnel" ureterale nella parete della vescica - il rapporto normale è (4,5): 1. Il reflusso è accompagnato da un rapporto di 2: 1 o inferiore. Una simile violazione della protezione contro il riflusso dell'urina è stata osservata in violazione dell'anatomia del triangolo vescicale, del raddoppio o del diverticolo dell'uretere. Una vescica neurogena, specialmente in combinazione con mielomeningocele, è complicata dal reflusso in quasi la metà dei casi. Il principale effetto patogeno del reflusso sulla struttura e sulla funzione del rene è associato all'aumento della pressione idrostatica dell'urina sul bacino e sulla sostanza renale durante la minzione, quando questa pressione idrostatica è massima. Inoltre, la stasi o la reiniezione dell'urina è la più "favorevole" per la trasmissione dell'infezione ascendente. Nella classificazione del reflusso vescico-ureterale, si distinguono molti dei suoi gradi. Nel grado I si nota solo la presenza di un mezzo di contrasto per raggi X iniettato nell'uretere. Con IV e V gradi di gravità del reflusso, sono già visibili l'espansione e la tortuosità dell'uretere, la dilatazione del bacino e le coppe renali. Le manifestazioni cliniche di reflusso anche grave possono essere minime, spesso limitate alla sindrome urinaria isolata. Quando viene rilevato un tipo di reflusso, ci si può aspettare che il bambino abbia altre forme di reflusso, inclusi diversi tipi di reflusso intrarenale.

La nefropatia da reflusso è una complicanza delle sindromi da reflusso del sistema urinario, che porta all'insorgenza e alla progressione della nefrite interstiziale inizialmente minima e puramente locale - nefrosclerosi e successiva espansione della sua area con l'uscita finale nell'insufficienza renale cronica nei giovani. La presenza di nefropatia da reflusso può essere uno dei fattori che portano alla formazione precoce di ipertensione arteriosa nei bambini e negli adolescenti. La nefropatia da reflusso progredisce particolarmente rapidamente nei bambini con ipoplasia renale. Le cause ei meccanismi della nefropatia da reflusso comprendono l'ischemia del parenchima renale, l'effetto citotossico dei leucociti che si infiltrano nel tessuto ischemico e la possibile formazione di reazioni autoimmuni.

Sindrome da insufficienza renale

Il concetto di "insufficienza renale" comprende l'intero insieme delle manifestazioni cliniche e di laboratorio-funzionali dei disturbi delle funzioni omeostatiche inerenti al rene. Le principali manifestazioni dell'insufficienza renale sono l'aumento dell'azotemia, la diselettrolemia, l'acidosi metabolica, l'escrezione di acqua insufficiente o, molto meno spesso, eccessiva..

L'insufficienza renale può essere parziale o totale. L'insufficienza renale parziale è intesa come una diminuzione persistente di qualsiasi funzione renale (ad esempio, acidogenesi, ecc.). Con insufficienza renale totale, si osservano disturbi di tutte le funzioni renali. Di solito si sviluppa quando solo il 20% dei nefroni rimane funzionale. Lungo la strada, l'insufficienza renale si divide in acuta e cronica.

Insufficienza renale acuta (ARF)

La sua essenza è determinata dal fatto che le possibilità esistenti di filtrazione glomerulare e le funzioni dei tubuli non possono fornire la necessaria escrezione di tossine azotate e altre tossine, nonché acqua. Ciò porta a una profonda interruzione dell'omeostasi dell'acqua e degli elettroliti..

L'insufficienza renale acuta nei bambini può essere osservata con glomerulonefrite, sindrome emolitico-uremica, necrosi renale, con varie malattie gravi (sepsi e altre infezioni), nonché all'insorgenza di glomerulo- e pielonefrite acuta. L'ARF si verifica più spesso con la trasfusione accidentale di sangue incompatibile, con avvelenamento da barbiturici, veleni nefrotossici (composti di mercurio, piombo) e antibiotici. È già chiaro da quanto è stato detto che le cause non renali sono cause molto comuni di ARF. È consuetudine evidenziare

In questo gruppo di ragioni come "prerenale". Sono tutti simili in una cosa: il verificarsi di un insufficiente afflusso di sangue ai reni, che è possibile con qualsiasi shock, avvelenamento, perdita di sangue o malattia generale (insufficienza cardiaca), che porta a una diminuzione della pressione sanguigna o del flusso sanguigno efficace nei reni. Da questo momento inizia il vero danno renale..

Il sintomo principale dell'ARF è l'oliguria, che si trasforma in anuria, che è accompagnata da mal di testa, anoressia, convulsioni, sete, nausea e vomito. Il peso corporeo aumenta rapidamente, compare edema periferico. Si verifica prurito, rifiuto di mangiare, disturbi del sonno, disturbi delle feci e dolori addominali. La respirazione diventa acidotica, la pressione sanguigna può aumentare temporaneamente, quindi si verificano ipotensione arteriosa e scompenso emodinamico con edema polmonare o cerebrale con coma e convulsioni. L'analisi del sangue rivela azotemia, iperkaliemia, ipocalcemia.

Con un decorso benigno di insufficienza renale acuta, di solito dopo 3-4 giorni, si verifica una fase poliurica, in cui una grande quantità di sali e tossine azotate viene escreta nelle urine. Successivamente, la funzione dei tubuli viene ripristinata in un modo o nell'altro..

Insufficienza renale cronica nei bambini

L'insufficienza renale cronica (IRC) a volte viene diagnosticata nei bambini con malattia renale, che si è manifestata in modo abbastanza acuto, ma poi diventa cronica. La distinzione tra insufficienza renale acuta e cronica si basa su differenze significative sia nel quadro clinico che nella dinamica della funzione renale compromessa. Questi criteri sono:

  • diminuzione della clearance della creatinina endogena di 20 ml / min o inferiore di 1,73 m2;
  • un aumento del contenuto di creatinina nel siero di oltre 177 μmol / l;
  • diminuzione della clearance della creatinina endogena a 20 ml / min e inferiore di 1,73 m2;
  • un aumento della creatinina sierica di oltre 177 μmol / l per 3 mesi o più.

Più spesso, l'insufficienza renale cronica si sviluppa gradualmente. All'inizio, le sue manifestazioni cliniche non vengono osservate, quindi i pazienti sviluppano sete moderata e poliuria. Le loro manifestazioni possono aumentare lentamente, spesso si manifestano pallore associato ad anemizzazione e, spesso, aumento della pressione sanguigna, nicturia e ipostenuria. Successivamente, la densità delle urine diventa uguale alla densità del plasma sanguigno, si verificano disturbi elettrolitici (ipopotassiemia, iponatriemia). I pazienti sono stentati, significativamente impoveriti, presentano debolezza muscolare generale, sonnolenza, mal di testa, perdita di appetito, bocca secca, contrazioni muscolari deboli (ipocalcemia), odore di alito uremico. Successivamente, si verifica un quadro critico dell'uremia con perdita di coscienza, disturbi significativi dell'attività di vari sistemi corporei (cardiovascolare, digestivo, ecc.) E metabolismo.

Attualmente, sempre più importanza nello sviluppo del quadro clinico della vera uremia è data non al contenuto di azoto residuo (ritenzione di tossine nell'organismo), ma ai disturbi del metabolismo elettrolitico e dello stato acido-base. Sia con insufficienza renale acuta che con vera uremia, si riscontra un aumento significativo del contenuto di magnesio nel sangue (fino a 2,5 mmol / l). Con l'ipermagnesiemia si verificano fenomeni simili all'iperkaliemia: disfunzione del sistema nervoso centrale, fino a coma e paralisi; ECG - allungamento del complesso atrioventricolare, onda T alta e appuntita, allargamento del complesso QRS. Durante la dialisi, durante la quale gli ioni magnesio in eccesso vengono rimossi dal corpo, scompaiono anche i fenomeni uremici. Con l'uremia, c'è anche un ritardo nel corpo degli acidi ossalico, solforico e fosforico.

Nei bambini, lo sviluppo di insufficienza renale, sia generale che isolata, si osserva più spesso e il tasso di aumento è solitamente maggiore che negli adulti. Ciò è dovuto alle minori capacità compensatorie delle funzioni renali dovute alle peculiarità della loro struttura, nonché all'immaturità dei meccanismi regolatori svolti dal sistema nervoso e dalle ghiandole endocrine. La permeabilità delle membrane cellulari nei bambini è maggiore che negli adulti. Ciò porta al fatto che i metaboliti penetrano più facilmente nel sistema nervoso centrale e in altri organi, causando danni tossici..

Negli ultimi decenni, CRF ha cessato di essere sinonimo del destino dei bambini con danni ai reni. L'uso sistematico dell'emodialisi, fino alle procedure ambulatoriali e domiciliari per la dialisi peritoneale, il trattamento con farmaci geneticamente modificati dell'eritropoietina, uno scrupoloso controllo biochimico nutrizionale e funzionale nel corso della malattia possono migliorare significativamente la loro qualità di vita e garantirne il prolungamento. Risultati immediati ea lungo termine ancora più brillanti possono essere ottenuti con il trapianto di rene da parenti o altri donatori compatibili.

Incontinenza urinaria notturna nei bambini

Una delle patologie più comuni nei bambini in età prescolare ed elementare, passando spesso al periodo della vita adolescenziale ed adulto, determina in questi periodi limiti significativi delle opportunità di vita di una persona. Fondamentalmente, l'enuresi non è una singola malattia, ma è il risultato della realizzazione, o una sindrome derivante da molte altre caratteristiche e malattie costituzionali. In diverse malattie, diversi fattori, condizioni e caratteristiche del bambino stesso o del suo sistema urinario, nervoso o endocrino giocano un ruolo di primo piano nella genesi dell'enuresi notturna. I componenti della sindrome possono essere malattie del tratto urinario inferiore come vescica neurogena, cistite cervicale o uretrite, ostruzione del deflusso vescicale e anomalie ureterali. Questi componenti sono leader nel 7-10% dei casi di enuresi notturna..

I disturbi a livello dei centri spinali sono responsabili del 20-25% dei casi di enuresi notturna. Il ruolo diretto è giocato dall'insufficienza organica residua dei centri spinali, dalla loro ischemia nelle lesioni regionali dei vasi del midollo spinale e dalle disfunzioni neurogeniche associate di tipo iporiflesso o iperrefesso. Possiamo anche parlare del ruolo significativo dell'insufficienza organica residua o della disfunzione dei centri cerebrali superiori di regolazione della minzione. La connessione tra incontinenza urinaria e profondità e fase del sonno notturno, con le caratteristiche dell'elettroencefalogramma dei bambini malati, sia a riposo che durante l'addormentamento, è stata dimostrata in modo convincente. La minzione avviene nel periodo del sonno "lento" più profondo sullo sfondo di alcuni segni di immaturità legata all'età secondo i rapporti delle caratteristiche di frequenza dell'EEG. Questo gruppo rappresenta fino al 50% o più dell'intero gruppo di bambini con enuresi.

Un certo ruolo può essere giocato dalla malattia mentale o dall'accentuazione, dove l'enuresi riflette le reazioni di protesta attiva e passiva (fino al 5-7%), ma le nevrosi sistemiche sono molto più significative, che rappresentano fino al 15% di tutti i casi di enuresi.

L'associazione dell'enuresi notturna con fattori di maturazione è confermata anche da una significativa diminuzione della frequenza dell'enuresi notturna nelle scuole superiori e nell'adolescenza..

Malattie degli organi genitali nei ragazzi. Disturbi della discesa testicolare

I testicoli si sviluppano come formazioni all'interno della cavità addominale e si spostano verso l'ingresso del canale inguinale durante il 7 ° mese di sviluppo intrauterino. Al momento della nascita, i testicoli di solito sono già nello scroto, ma spesso il passaggio allo scroto avviene nelle prime 2 settimane di vita o anche un po 'più tardi. La regolazione dell'avanzamento testicolare è effettuata da stimoli ormonali: gonadotropine, androgeni e un fattore inibitorio del dotto parasonefrico. Il prolasso testicolare spontaneo dopo un anno di vita diventa improbabile.

Spesso, i testicoli ritenuti vengono diagnosticati per errore da un medico o dai genitori. La ragione di ciò è un aumento del riflesso cremasterico e la trazione dei testicoli verso l'uscita del canale del solco al momento della loro palpazione.

Prolasso incompleto dei testicoli (testicoli)

Si può affermare se si trova in qualche parte della sua normale migrazione lungo la strada verso lo scroto. Se sono nella cavità addominale o all'interno del canale inguinale, la palpazione dei testicoli è impossibile. Durante il trattamento chirurgico, spesso si richiama l'attenzione sulle loro piccole dimensioni, consistenza morbida, separazione del testicolo e del suo epididimo. Caratteristica è la presenza di un grande sacco erniario. La spermatogenesi è solitamente gravemente compromessa.

Testicoli ectopici

Con l'ectopia, i testicoli passano attraverso il canale inguinale, ma all'uscita da esso, il loro normale movimento viene interrotto e possono trovarsi nel perineo, nella coscia o nella sinfisi pubica. I testicoli ectopici possono essere facilmente identificati con la palpazione e hanno un aspetto normale durante l'intervento chirurgico. Il sacco erniario è spesso assente.

Fimosi

Il prepuzio è strettamente connesso al glande nei ragazzi del primo anno di vita e in questo momento non dovrebbero essere fatti tentativi di aprire il glande. La separazione spontanea avviene tra 1 e 4 anni di età. Balanite ripetuta e lesioni al prepuzio quando si cerca di aprire la testa portano alla comparsa di cicatrici e stenosi dell'uscita del prepuzio - fimosi.

Ipospadia

Una delle malformazioni congenite più comuni degli organi genitali maschili. In questo caso, l'apertura dell'uretra si apre molto più prossimale del normale.

Tipi e segni di malattia renale nei bambini

I reni sono un organo incredibilmente importante responsabile della pulizia e del filtraggio del sangue, mantenendo l'equilibrio di sali e fluidi nel corpo.

Le malattie renali nei bambini possono portare a gravi conseguenze per tutto il corpo, quindi è estremamente importante essere in grado di riconoscerle in tempo.

Un po 'sulla struttura dei reni

Ogni rene è un organo cavo, diviso in "sezioni" (coppe; coppe piccole, che uniscono due o tre, formano coppe grandi, e queste, a loro volta, formano la cavità del cosiddetto bacino). È in queste cavità che si forma l'urina come risultato del filtraggio del sangue e dell'estrazione di sostanze in eccesso da esso, come l'urea e la creatina..

La filtrazione viene effettuata da formazioni speciali - nefroni. Ogni rene ne contiene oltre un milione.

Sono i nefroni che compongono il tessuto renale. Loro "processano" il sangue usando il cosiddetto apparato glomerulare. Ogni rene ha una vena e un'arteria che fornisce loro il sangue..

I disturbi nel lavoro dei reni possono essere causati da vari motivi: patologie congenite, danni meccanici o processi infiammatori. A loro volta, possono anche avere origini diverse: ipotermia, infezione o reazione a un cambiamento nella composizione del sangue..

Tali violazioni possono persino segnalare l'inizio del cancro. Pertanto, è imperativo monitorare da vicino eventuali sintomi sospetti nei bambini..

I reni e il sistema urinario sono completamente formati in un bambino da circa un anno e mezzo. È nel periodo fino a un anno e mezzo che i genitori devono prestare particolare attenzione.

È anche necessario monitorare le condizioni del bambino durante il periodo da cinque a sette anni, quando si verificano cambiamenti specifici nel corpo del bambino e durante l'adolescenza, in cui il corpo viene ricostruito sotto l'influenza degli ormoni. Durante questi periodi, tutti i sistemi del corpo del bambino, compreso il sistema urinario, sono estremamente vulnerabili e soggetti a varie malattie..

Varietà di malattie renali

Le seguenti malattie dei reni e delle vie urinarie sono più comuni nei bambini:

  • Diversi tipi di nefrite - infiammazioni di diversa natura: pielonefrite (acuta e non acuta), glomerulonefrite (acuta, subacuta e cronica), cistite e uretrite.
  • La sindrome nefritica è una lesione dell'apparato glomerulare dei reni, responsabile del filtraggio del sangue. Di norma, questa condizione accompagna altre malattie: tubercolosi, varie malattie del fegato, diabete mellito, reazioni allergiche. La sindrome nefrosica può essere congenita, a seguito di fallimenti genetici, nonché svilupparsi da glomerulonefrite avanzata o pielonefrite. Per sua natura, la sindrome nefrosica è un'infiammazione e si manifesta in modo simile.
  • Insufficienza renale: i reni, per un motivo o per l'altro, non possono svolgere le loro funzioni.
  • Nefroptosi: spostamento del rene rispetto alla sua posizione normale, di solito prolasso. Questo disturbo è noto anche come rene vago. Molto spesso, la nefroptosi è un fenomeno congenito. È irto del fatto che il rene può, ruotando attorno al suo asse, allungare e spremere i vasi sanguigni.
  • A volte le cisti si trovano anche nei reni - speciali formazioni non cellulari. Molto spesso sono innocui da soli, ma c'è un rischio considerevole che la cisti degeneri in un tumore maligno..
  • Con la dieta di un bambino sbilanciata, il contenuto di sali (ossolati, urati o fosfati) può aumentare nelle sue urine. Tali cambiamenti sono generalmente temporanei, ma ignorarli può portare a gravi conseguenze: la formazione di sabbia e pietre nei reni. Fortunatamente, l'urolitiasi nei bambini non è molto comune..

Come riconoscere l'insorgenza di una malattia renale in un bambino

Il bambino è ben lungi dall'essere sempre in grado di spiegare cosa lo disturba esattamente. Ma i segni di disfunzione renale sono abbastanza evidenti e non sarà difficile per un genitore riconoscerli..

I sintomi della malattia renale nei bambini sono simili in quasi tutti i casi. Loro includono:

  • Lombalgia - tirante o acuto.
  • Gonfiore del viso e degli arti, soprattutto al mattino, comparsa di "borse" sotto gli occhi - manifestazione di ristagno nel corpo di liquidi che i reni non sono in grado di rimuovere nel tempo.
  • Secchezza della mucosa orale.
  • Cambiamenti nel colore, nell'odore e nella consistenza dell'urina: può diventare giallo intenso con un forte odore pungente (con un eccesso di sali), torbido, rosa o rosso con una miscela di sangue (la cosiddetta ematuria; osservato con infiammazione) o contenere eventuali inclusioni.
  • Ipertensione.
  • Febbre: è molto probabile che indichi un'infiammazione.
  • Debolezza e affaticamento del bambino.
  • Reclami del bambino su difficoltà e sensazioni spiacevoli durante la minzione; i bambini piccoli possono rifiutarsi di andare al vasino.

I genitori di bambini di età inferiore a un anno dovrebbero prestare particolare attenzione ai seguenti sintomi specifici di infiammazione renale nei neonati:

  • l'urina cambia radicalmente odore e colore;
  • la pancia del bambino aumenta di dimensioni;
  • la frequenza dei cambiamenti di minzione - aumenta o diminuisce.

Tutti questi fenomeni dovrebbero essere prestati molta attenzione, specialmente se si osservano diversi sintomi sospetti contemporaneamente..

È pericoloso ritardare in questi casi - nei bambini, la malattia renale in una fase avanzata può portare a conseguenze molto gravi - dal trabocco della malattia nella fase cronica fino all'insufficienza renale.

Tipi di infiammazione renale

Anche l'infiammazione dei reni nei bambini ha segni speciali, più precisamente, diversi tipi caratterizzati da sintomi simili.

Glomerulonefrite

Questa è una lesione del tessuto dell'organo stesso, che, di regola, è causata da infezioni da streptococco. La glomerulonefrite acuta è caratterizzata da mal di testa, alta temperatura corporea, aumento della pressione sanguigna, urina rossa pronunciata con inclusioni di sangue, nausea e vomito.

Per le forme subacute: gonfiore del viso, urine rosse. Allo stesso tempo, la quantità di urina escreta diminuisce..

Per la forma cronica: pallore e pelle secca, sete costante, tosse, mancanza di respiro; una maggiore quantità di proteine ​​nelle urine con una diminuzione simultanea di essa nel sangue, un ingrossamento del fegato, un polso rapido. La pressione non aumenta.

Pielonefrite

Infiammazione che colpisce la cavità renale: il calice e il bacino. La forma acuta di pielonefrite è più spesso causata da E. coli o stafilococchi. La malattia è più grave nei neonati, espressa da sintomi come un forte aumento della temperatura corporea (fino a quaranta gradi), vomito (causato da intossicazione del corpo).

Inoltre, possono verificarsi i cosiddetti sintomi meningei: inclinazione della testa, flessione delle ginocchia e talvolta ingiallimento della pelle. Nei bambini più grandi, la malattia non si sviluppa così bruscamente ed è relativamente facile. Di solito, l'infiammazione dei reni in un bambino, come la pielonefrite, è una conseguenza delle malattie della vescica..

È caratterizzato da tutti i sintomi di tali infiammazioni: lombalgia, che aumenta bruscamente con la pressione o picchiettando, gonfiore, borse sotto gli occhi, difficoltà a urinare (dolore, bruciore), colore insolito e odore di urina.

La pielonefrite cronica si sviluppa il più delle volte da acuta non trattata.

I suoi sintomi sono caratterizzati da: pallore della pelle, mal di testa, dolore nella regione lombare, minzione frequente.

Sindrome nefritica

Infiammazione associata ad altre malattie infettive. Può anche essere congenito, a causa dell'asfissia durante il parto o di malattie genetiche. Colpisce l'apparato glomerulare dei reni.

I suoi sintomi sono gonfiore non solo del viso e degli arti, ma di tutto il corpo, accumulo di liquidi nelle cavità del corpo - addominale (ascite), pleurico (idrotorace), nella sacca del cuore (idropericardio), pelle secca e squamosa, crepe nella pelle.

Quali misure adottare quando viene rilevata una malattia

Cosa fare se un bambino ha dolore ai reni? Prima di tutto, è necessario determinare la natura della violazione. Per fare ciò, è necessario eseguire un test delle urine generale, che mostrerà le condizioni generali del sistema urinario (questo è determinato dalla quantità e dal rapporto di proteine ​​e sali) e un esame del sangue generale - per rilevare l'infiammazione nel corpo (sono indicati da un aumento del livello di leucociti).

Eventuali anomalie nella struttura dei reni, così come la presenza o l'assenza di calcoli saranno mostrate dagli ultrasuoni.

Come trattare un bambino

Il miglior trattamento per tali malattie è il ricovero. Il medico deve condurre un esame e prescrivere la procedura per la terapia. Ma puoi prendere le misure necessarie per alleviare le condizioni del bambino a casa..

  • La condizione principale per il successo del trattamento è l'aderenza a una dieta appropriata. Prima di tutto, per qualsiasi malattia renale, il sale deve essere escluso dalla dieta del bambino. Poiché i reni malfunzionanti non sono in grado di far fronte ai sali filtranti, c'è il rischio che si accumulino e si trasformino in sabbia. Per rendere più facile il funzionamento degli organi malati, è necessario escludere tutte le sostanze con cui non possono far fronte.
  • Devi anche ridurre la quantità di bevanda che dai a tuo figlio..
  • Puoi reintegrare la quantità di liquido nella quantità richiesta con l'aiuto di frutta e verdura. Organizza regolarmente giornate di frutta e verdura per tuo figlio.
  • La farina e i prodotti a base di cereali non sono vietati: non creano un carico pericoloso sui reni.
  • La quantità di proteine ​​animali consumate dovrebbe essere ridotta al minimo - le proteine ​​sono anche sostanze "pesanti" per i reni.
  • Il medico curante può prescrivere al bambino di assumere un complesso di vitamine.
  • Per l'infiammazione acuta, i medici prescrivono una terapia antibiotica intensiva. Dai a tuo figlio solo quegli antibiotici prescritti da un medico e rigorosamente nella quantità prescritta! L'automedicazione con antibiotici è in ogni caso inaccettabile!
  • Nella sindrome nefrosica acuta, al bambino viene mostrato il riposo a letto e l'assunzione di farmaci del gruppo glucocorticoide.
  • In circa la metà dei casi, la sindrome nefrosica viene trattata con farmaci ormonali. Ma il trattamento dovrebbe essere rigorosamente individuale ed eseguito esclusivamente sotto la supervisione di un medico.!

Prevenzione

Molte malattie renali nei bambini possono essere evitate seguendo semplici regole.

  • prevenire l'ipotermia del bambino;
  • trattare a fondo le malattie infettive, non lasciarle andare alla deriva;
  • monitorare la dieta del bambino, evitare l'abuso di sale, monitorare la quantità di proteine ​​animali consumate.

L'attenzione e l'adesione a semplici consigli preventivi aiuteranno tuo figlio a rimanere in buona salute!