Pielonefrite nei bambini: cosa aiuterà a far fronte rapidamente alla malattia

La pielonefrite è un'infiammazione dei reni di natura infettiva. Questo disturbo è comune tra i bambini, in particolare i bambini in età prescolare. In termini di incidenza, si è classificato al secondo posto dopo le infezioni respiratorie ed è in grado di agire come loro complicazione. Per far fronte alla malattia, è importante diagnosticare correttamente la pielonefrite nei bambini senza confonderla con cistite o uretrite clinicamente simili..

Come l'infezione arriva ai reni

Le cause principali della pielonefrite sono l'infezione da microbi patogeni. I batteri, principalmente Escherichia coli, così come virus e funghi possono agire come agenti eziologici. Nella forma cronica della malattia, di solito si trovano diversi microrganismi patologici contemporaneamente.

I microbi patogeni entrano nel sistema escretore in diversi modi:

  1. Ematogeno, cioè attraverso il flusso sanguigno dai focolai di infezione ad altri organi. Questa via di infezione è comune nelle briciole fino a un anno. La loro malattia si sviluppa spesso dopo polmonite, otite media, influenza. Nei bambini più grandi, questo metodo è possibile solo in caso di una grave infezione batterica, ad esempio la sepsi.
  2. Linfogeno. L'infezione penetra nei reni attraverso un sistema linfatico comune tra gli organi del sistema escretore e il tratto gastrointestinale. Ciò è facilitato dal ristagno della linfa nei disturbi gastrointestinali, nelle infezioni intestinali.
  3. Ascendente. Dalla vescica, dagli organi escretori e genitali, l'infezione sale ai reni.

Quest'ultima via di infezione è considerata la più comune nei bambini di età superiore a un anno. Le ragazze hanno maggiori probabilità di ammalarsi a causa delle peculiarità della loro anatomia.

Chi è predisposto alla malattia

Ci sono alcuni fattori che contribuiscono alla diffusione dell'infezione:

  • Anomalie degli organi escretori;
  • Pietre nel sistema urinario;
  • Reflusso vescico-ureterale;
  • Vitamina D in eccesso;
  • Rachitismo;
  • Ipotrofia;
  • Carenza di enzimi;
  • Cistite o uretrite non trattata;
  • Nefropatia dismetabolica;
  • Diabete;
  • Malattie infettive croniche (tonsillite, sinusite);
  • Complicazioni dopo malattie di natura infettiva: varicella, morbillo, SARS, parotite e altri;
  • Igiene personale inadeguata;
  • Ipotermia.

Nei bambini di età inferiore a un anno, un fattore di rischio può essere il passaggio alla nutrizione artificiale, l'aspetto dei primi denti, l'introduzione di alimenti complementari e altri processi che aumentano il carico sul sistema protettivo.

Inoltre, anche un bambino sano e vigoroso può essere affetto da una malattia se l'agente patogeno risulta essere aggressivo e resistente all'azione dei meccanismi immunitari..

Quali tipi di pielonefrite vengono identificati dai nefrologi

Come la maggior parte delle malattie, nei bambini, la pielonefrite è in grado di procedere in forma acuta e cronica con vari sintomi e durata..

La pielonefrite acuta nei bambini guarisce abbastanza rapidamente - in un mese o due. Il trattamento della pielonefrite cronica nei bambini è ritardato di almeno sei mesi, sono possibili ricadute periodiche.

Importante! In rari casi, la pielonefrite cronica nei bambini è latente, asintomatica, ma con scarsi risultati del test.

La malattia può essere primaria, cioè indipendente dallo stato degli organi urinari e secondaria. La pielonefrite secondaria nei bambini si verifica sullo sfondo di anomalie del sistema escretore e può essere ostruttiva - con disturbi funzionali o non ostruttivi - con disturbi dismetabolici. A un bambino viene diagnosticata una pielonefrite secondaria cronica se ci sono cambiamenti nella struttura dei reni, altre patologie congenite del sistema escretore. Inoltre, la malattia è classificata per localizzazione, dividendosi in unilaterale e bilaterale.

Pielonefrite nei bambini, sintomi e trattamento

I sintomi e il trattamento della pielonefrite nei bambini differiscono a seconda dell'età del bambino, della forma e della gravità della malattia, della sua causa e delle patologie concomitanti.

Nelle briciole fino a un anno, la malattia si manifesta sotto forma di un forte aumento della temperatura fino a quasi 40 gradi, crampi, secchezza e pallore della pelle con un alone bluastro attorno alla bocca. Il bambino diventa letargico, rifiuta di mangiare, piange. La maggior parte dei bambini si irrigidisce e grugnisce quando urina, l'urina si scurisce e ha un cattivo odore.

Spesso nei bambini il disturbo è accompagnato da disturbi intestinali e vomito. In combinazione con la febbre alta, ciò rende difficile la diagnosi a causa della somiglianza della clinica con le infezioni intestinali..

I principali segni di pielonefrite acuta nei bambini più grandi:

  • Aumento della temperatura fino a 38 gradi e oltre;
  • Stato di letargia o febbre;
  • Pallore della pelle e delle borse sotto gli occhi;
  • Mancanza di appetito, nausea, vomito;
  • Oscuramento delle urine e cambiamento del suo odore;
  • Disegnare dolori nel peritoneo e nella regione lombare.

Alcuni bambini hanno una violazione della minzione e un leggero gonfiore del viso.

La pielonefrite cronica nei bambini, se non in forma latente, è caratterizzata da un cambiamento nei periodi di remissione ed esacerbazioni. Questi ultimi si manifestano con gli stessi sintomi della forma acuta della malattia. Inoltre, i bambini, a causa di una malattia cronica, hanno maggiori probabilità di stancarsi e peggiorare a scuola. Se un disturbo tormenta un bambino fin dalla tenera età, è possibile un ritardo nello sviluppo psicomotorio e fisico.

Qual è la diagnosi

Sospettando un'infiammazione ai reni, il pediatra indirizza il giovane paziente a un nefrologo pediatrico. Oltre all'esame esterno, la diagnosi di pielonefrite nei bambini include:

  • Analisi generale e biochimica delle urine e del sangue;
  • Campioni quantitativi per Zimnitsky, Amburzha, Addis-Kakovsky, Nechiporenko;
  • Studio della produzione di urina, sedimenti, enzimi, pH delle urine;
  • Coltura batterica e antibioticogramma;
  • Test di funghi e virus;
  • Studi citologici per identificare cellule atipiche;
  • Esame ecografico dei reni e della vescica;
  • Cistometria;
  • Urografia, cistografia;
  • Ecografia doppler del flusso sanguigno renale;
  • Tomografia computerizzata.

La pielonefrite è caratterizzata da un aumento dei leucociti nelle urine, nonché dal numero di microrganismi (batteriuria) superiore a 100.000 / 1 ml. Gli indicatori di proteinuria sono inferiori a 1 g / l e il numero di neutrofili aumenta di oltre il 50 percento. La forma cronica con insufficienza renale porta ad un aumento dei livelli di urea e creatinina e ad una diminuzione delle proteine ​​totali.

È possibile curare completamente la pielonefrite in un bambino

Questa malattia richiede una terapia a lungo termine, ma può essere completamente curata. Come trattare la pielonefrite nei bambini dipende dalla sua forma, dalla natura dell'infiammazione e dalla presenza di alterazioni patologiche nei reni.

Qualsiasi tipo di disturbo richiede un cambiamento nella dieta, specialmente durante le riacutizzazioni. La dieta per la pielonefrite nei bambini ha lo scopo di ridurre il carico sui reni e correggere i disturbi metabolici. La tabella dietetica n. 5 è consigliata senza limitare il sale e aumentare la quantità di liquidi se il bambino non ha disfunzioni renali. Altrimenti, il sale e il liquido dovranno essere limitati. I piatti di proteine ​​e verdure sono utili. È necessario escludere fritti, grassi e piccanti.

Importante! La decisione di ricoverare un bambino malato è presa dal medico curante. Ma in ogni caso, il bambino ha bisogno di una settimana di riposo a letto..

Se necessario, il bambino viene collocato nel reparto nefrologico o urologico dell'ospedale. Anche i bambini di età inferiore a un anno con pielonefrite acuta sono trattati meglio in ospedale.

La pielonefrite acuta primaria è la più facile da trattare. Ma se la malattia ritorna 2 settimane dopo il recupero, il patogeno non è stato completamente eliminato, c'è il rischio di contrarre una forma cronica della malattia. Sono necessarie ulteriori ricerche e nuove terapie.

Quali farmaci prescriverà il medico

Il trattamento per la pielonefrite nei bambini include:

StruttureEffetti sul corpoDroghe popolari
AntibioticiSi liberano dei batteri patogeni che di solito causano la pielonefrite. Il trattamento antibiotico dura almeno 4 settimane."Gentamicin", "Amicin", "Likacin", "Cefamandol", "Ceftazidim", "Amoxiclav", "Augmentin", "Ketocef", "Zinacef", "Epocelin", "Ceftriaxone".
UroantisetticiDisinfetta le vie urinarie, arresta la riproduzione dei microrganismi."Furadonin", "Palin", "Negram", "Nevigramon", "Nitroxoline".
DiureticiCombatti la ritenzione di liquidi nelle prime fasi della malattia."Veroshpiron", "Furosemide".
AntiossidantiPrevenire i cambiamenti patologici negli organi del sistema escretore."Unito", preparati con b-carotene, tocoferolo.
Farmaci antinfiammatori non steroideiMigliora il trattamento antibatterico."Ortofen", "Surgam", "Voltaren".
AntistaminiciElimina le reazioni allergiche."Tavegil", "Suprastin", "Claritin".

Altri farmaci sono utilizzati anche nei corsi terapeutici: antivirali, antipiretici, antispastici per il dolore, probiotici per ripristinare la microflora.

Previo accordo con il medico, è possibile la fitoterapia. Sono adatti decotti di piante diuretiche e antinfiammatorie (equiseto, foglia di mirtillo rosso, uva ursina, ortica, salvia). In farmacia è possibile acquistare tisane renali già pronte e fitopreparati "Fitolizin", "Kanefron", "Cyston". Tutti i rimedi erboristici rimuovono i liquidi dal corpo, rimuovono l'edema, hanno un effetto disinfettante e antinfiammatorio.

Importante! Dopo il recupero, il bambino deve continuare a essere monitorato da un nefrologo in modo che non ci siano ricadute. Quindi, una volta al mese, è necessario un esame delle urine generale, ogni sei mesi: un'ecografia dei reni. Un bambino che ha subito una pielonefrite acuta viene cancellato dal registro dopo 5 anni senza ricadute.

Nella forma cronica della malattia durante le esacerbazioni, viene utilizzato un trattamento simile a quello della pielonefrite acuta. Durante il periodo di remissione sono necessarie misure anti-ricaduta: cicli di antibiotici e urosettici a dosi ridotte e fitoterapia.

Come prevenire il ritorno della malattia?

Se la pielonefrite non viene trattata in tempo, può causare gravi malattie. La forma acuta è complicata da processi purulenti: ascessi, urosepsi e altri. Cronica - disfunzione renale.

Per evitare conseguenze pericolose e la transizione della malattia in una forma cronica, è necessario seguire tutte le raccomandazioni terapeutiche del medico. Anche la prevenzione della pielonefrite nei bambini è importante:

  • Vestiti per la stagione, senza surriscaldamento e ipotermia;
  • Rafforzare il sistema immunitario: camminare nella natura, indurirsi, fare sport entro limiti ragionevoli;
  • Monitorare la regolarità dell'andare in bagno "in modo piccolo";
  • Dieta razionale con abbondanza di frutta e verdura fresca e liquida;
  • Igiene genitale.

Il sistema urinario nel corpo non è chiuso e i microrganismi entrano in ogni persona. Ma non tutti soffrono di pielonefrite. Una buona immunità e un trattamento tempestivo di eventuali lesioni infettive proteggeranno il bambino dalla malattia.

Consigliamo inoltre di leggere gli articoli:

Ricorda che solo un medico può fare la diagnosi corretta, non auto-medicare senza consultare e fare una diagnosi da un medico qualificato.

Pielonefrite nei bambini: sintomi, trattamento di acuti e cronici

Quale malattia nei bambini di età inferiore a un anno si manifesta semplicemente con un aumento della temperatura, senza altri sintomi? Cosa può essere confuso con l'appendicite acuta o l'infezione intestinale nei bambini in età prescolare e negli scolari? Questa è la pielonefrite acuta - infiammazione del tessuto renale con una lesione primaria dei suoi principali "elementi di lavoro".

Questa è la malattia più comune nei bambini dopo infezioni respiratorie acute. L'85% dei bambini si ammala nei primi 6 mesi di vita, un terzo di loro - durante il periodo neonatale. Ma anche in questi bambini, la malattia può diventare cronica se non viene curata in tempo. E il danno renale nei bambini danneggia l'intero corpo. E nei casi più gravi, può persino causare la necessità di un'emodialisi costante.

Non ha fatto ipotermia, perché si è ammalato?

La pielonefrite acuta nei bambini si sviluppa non solo con l'ipotermia. Le cause più comuni della malattia sono:

  • ARVI: infezione da adenovirus, influenza;
  • infezione intestinale causata da virus Escherichia coli (E.coli) o Coxsackie;
  • trattamento antibiotico a lungo termine, a causa del quale si sviluppano funghi patogeni nel tratto urinario;
  • stitichezza cronica, a causa della quale la flora intestinale migra nel sistema linfatico e si diffonde ai reni;
  • colite (infiammazione del colon);
  • disbiosi intestinale;
  • infiammazione dei genitali: vulvite o vulvovaginite - nelle ragazze, balanite, balanopostite - nei ragazzi;
  • cistite;
  • la presenza di infiammazione purulenta nel corpo: polmonite, endocardite batterica, sepsi.

Le cause della pielonefrite nei ragazzi del primo anno di vita sono la fimosi fisiologica, cioè un normale restringimento del prepuzio. Inoltre, nei neonati e nei bambini di età inferiore a un anno di entrambi i sessi, la pielonefrite si sviluppa come complicanza di onfalite, polmonite, tonsillite purulenta, otite media purulenta e altri organi. In questo caso, l'infezione entra nei reni attraverso il flusso sanguigno..

Nel primo anno di vita, la pielonefrite acuta si verifica nei ragazzi e nelle ragazze con la stessa frequenza. Dopo questa età, ci sono 3 ragazze per 1 ragazzo malato. Ciò è dovuto al fatto che le ragazze hanno un'uretra più corta e, con un'igiene insoddisfacente degli organi genitali, i batteri salgono verso l'alto lungo di essa, raggiungendo prima la vescica, poi gli ureteri e quindi i reni.

È improbabile che la pielonefrite in un bambino si sviluppi se non ci sono fattori predisponenti nel corpo. Diventano:

  • piccola età;
  • Prematurità;
  • transizione precoce all'alimentazione artificiale;
  • caratteristiche dell'immunità;
  • cibo in cui i sali-ossalati precipitano nelle urine;
  • pielonefrite sofferta durante la gravidanza;
  • gestosi (nefropatia) durante la gravidanza della madre;
  • rischi professionali nella madre;
  • Anemia da carenza di ferro;
  • violazione della comunicazione tra la vescica e il sistema nervoso (vescica neurogena), a causa della quale si sviluppa il ristagno urinario;
  • anomalie nello sviluppo delle vie urinarie;
  • ecologia sfavorevole;
  • ARVI frequente;
  • malattie endocrine;
  • vermi;
  • masturbazione;
  • inizio precoce dell'attività sessuale;
  • malattie croniche del sistema urinario in famiglia;
  • frequenti infezioni croniche in famiglia;
  • ipervitaminosi D.

Dei batteri, la pielonefrite è più spesso (nel 90%) causata da E. coli. È questo microbo che ha diversi fattori patogeni. Si tratta di ciglia e 3 antigeni, che insieme immobilizzano le vie urinarie, disattivano le difese immunitarie locali e consentono ai batteri di muoversi con calma contro il flusso di urina.

Proteus, inclusi Pseudomonas aeruginosa, enterococchi, enterobacter, salmonella, leptospira, gonococcus, Staphylococcus aureus adenovirus, virus Coxsackie, diventano altri agenti causali della pielonefrite. Il ruolo di clamidia, ureaplasma e micoplasma è ancora allo studio. Inoltre, la malattia può essere causata da funghi, ad esempio Candida. Il processo infiammatorio nei reni può anche essere causato da Mycobacterium tuberculosis.

Tipi di pielonefrite

A seconda delle condizioni di sviluppo, la pielonefrite è suddivisa in:

  • primario: compare in un bambino con organi del sistema urinario normalmente sviluppati e adeguatamente collegati;
  • pielonefrite secondaria: si sviluppa nel sistema urinario con anomalie strutturali, o se c'è una vescica neurogena, o se l'urina ha un pH diverso - a causa di disturbi ormonali o abitudini alimentari.

La pielonefrite secondaria può essere:

  • ostruttivo, quando vengono violate le condizioni per il deflusso dell'urina;
  • non ostruttiva, dovuta a tubulopatie, disturbi metabolici o disturbi congeniti dello sviluppo.

Per la natura del corso, la malattia è suddivisa in:

  • pielonefrite cronica, che può essere ricorrente (periodicamente esacerbata) e latente (che non si manifesta in nulla);
  • pielonefrite acuta. Non ha tale divisione. Tutti i sintomi e i cambiamenti nelle urine dovrebbero scomparire entro 6 mesi e non dovrebbero ripresentarsi.

Nel suo corso, la malattia si divide in più fasi:

  1. Fase attiva.
  2. II stadio attivo.
  3. III stadio attivo.
  4. Remissione clinica e di laboratorio parziale.
  5. Remissione clinica e di laboratorio completa.

La pielonefrite è anche suddivisa per preservare la funzione renale. Quindi, può essere:

  • salvato;
  • parzialmente (parzialmente) disturbato.

La pielonefrite cronica può anche sviluppare insufficienza renale cronica..

Sintomi della malattia

I segni di pielonefrite nei bambini di età diverse differiscono. Considerali.

Nei neonati e nei bambini

La pielonefrite acuta nei bambini di età inferiore a un anno si manifesta con i seguenti sintomi:

  • temperatura elevata a numeri elevati;
  • rifiuto di mangiare;
  • vomito;
  • rigurgito dopo aver mangiato;
  • carnagione grigio chiaro;
  • diminuzione o assenza di aumento di peso;
  • periodi periodici di ansia, a volte con arrossamento del viso, e puoi vedere che questo accade durante o prima della minzione;
  • potrebbe essere sdraiato con la testa gettata all'indietro, che sembra una meningite.

Molto spesso, la malattia inizia a 5-6 mesi, quando il bambino viene introdotto ai primi alimenti complementari o trasferito all'alimentazione artificiale o vaccinazioni ripetute. La malattia può iniziare come un'infezione intestinale (vomito, diarrea), ma tali sintomi passano rapidamente.

Per bambini in età prescolare e scolari

I sintomi della pielonefrite nei bambini di età superiore a un anno danno già un'indicazione più accurata che i reni sono malati. Esso:

  • Nei bambini in età scolare, è più spesso sentito nella parte bassa della schiena..
  • I bambini in età prescolare hanno una pancia, vicino all'ombelico.
  • Se il rene destro è infiammato, il dolore può assomigliare all'appendicite..

Il dolore è descritto come sordo, aumenta con un cambiamento nella posizione del corpo e diminuisce quando l'addome o la parte bassa della schiena vengono riscaldati.

Disturbi urinari

  • forte voglia di urinare;
  • minzione frequente;
  • dolore durante la minzione;
  • prurito o bruciore durante la minzione;
  • cambiamento nella quantità di urina;
  • bisogno notturno di urinare;
  • può essere enuresi.

Altri sintomi

  • La temperatura con pielonefrite nei bambini in età scolare raggiunge raramente i 38 ° C.
  • Sintomi di intossicazione: brividi, mal di testa, mancanza di appetito.
  • Aspetto tipico: pallore, gonfiore delle palpebre, "ombre" intorno agli occhi.
  • L'urina con pielonefrite può essere torbida, può essere sanguinante, può avere un odore sgradevole.

Nei bambini di età compresa tra 1,5 e 2 anni, ci sono pochi sintomi, potrebbe non esserci dolore, ma i sintomi di intossicazione sono espressi e talvolta viene rilevata ritenzione urinaria.

I bambini di 4-5 anni hanno già dolore, ma non è localizzato strettamente nell'addome o nella parte bassa della schiena: il bambino lo sente, ma non può descrivere la localizzazione. A questa età prevalgono sensazioni spiacevoli durante la minzione, cambiamenti nella quantità di urina e frequenza della minzione.

Segni di pielonefrite cronica

Questa malattia si sviluppa raramente nei bambini molto piccoli. I suoi sintomi dipendono dallo stadio della patologia..

Quindi, durante la remissione, si osserva quanto segue:

  • affaticamento più veloce;
  • irritabilità;
  • rendimento scolastico diminuito;
  • congelamento della parte bassa della schiena;
  • viaggi più frequenti in bagno.

Se la pielonefrite cronica ha meno di 2 anni, il bambino è in ritardo nella crescita e nello sviluppo. Cioè, i genitori dovrebbero prestare attenzione che il loro bambino sia più basso, più pallido e non così assiduo come gli altri bambini ed essere esaminato da un nefrologo.

Con un'esacerbazione della pielonefrite cronica, i sintomi saranno quasi gli stessi del primo attacco di questa malattia. Questo è dolore, febbre e un cambiamento nella natura dell'urina. Solo la gravità di questi segni sarà inferiore rispetto alla prima volta.

Se la pielonefrite cronica progredisce, il bambino:

  • l'anemia cresce (diventa più pallida);
  • la pressione sanguigna aumenta, che può manifestarsi come mal di testa, arrossamento del viso;
  • diminuzione della quantità di urina.

Diagnostica

In alcuni casi, sarebbe difficile fare una diagnosi se i medici non avessero concordato a lungo sul ricovero in ospedale, con qualsiasi diagnosi, di fare un esame delle urine generale. Questa diagnosi mostra che c'è un'infiammazione nel sistema urinario..

Altri test per la pielonefrite sono:

  • analisi del sangue generale;
  • analisi di Nechiporenko;
  • esame batteriologico delle urine;
  • urina secondo Zimnitsky;
  • La prova di Rehberg: determinazione della creatinina nel sangue e nelle urine;
  • test delle urine con metodo PCR - per determinare mico-, ureaplasma, clamidia;
  • seminare l'urina sul terreno di Saburo - per identificare la flora fungina;
  • analisi di potassio, sodio, urea e creatinina nel sangue;
  • un tampone dalla vagina (nelle ragazze) o dall'uretra (nei ragazzi);
  • raschiando per enterobiasi.

Nel fare una diagnosi, è anche importante sottoporsi a un'ecografia del sistema urinario, un metodo a raggi X - urografia escretoria, a volte - studi sui radionuclidi dei reni.

Oltre alle analisi, è necessario consultare altri medici: un oftalmologo, un phthisiatrician, un dentista, un medico ORL. E se il primo specialista valuta le condizioni del fondo - per capire come il danno renale colpisce i vasi, il resto dovrebbe escludere l'infezione cronica - come possibile causa di pielonefrite.

Trattamento della pielonefrite acuta

Gli obiettivi del trattamento della pielonefrite nei bambini sono i seguenti:

  1. distruzione del microrganismo che ha causato la pielonefrite;
  2. migliore afflusso di sangue ai reni;
  3. aumento della produzione di urina.

Il bambino dovrà essere ricoverato in ospedale se:

  • questo è un bambino fino a un anno;
  • ha un'intossicazione significativa;
  • ha una temperatura corporea elevata;
  • ha una quantità ridotta di urina;
  • ha mal di stomaco o parte bassa della schiena;
  • ha la pressione alta;
  • il trattamento domiciliare non ha avuto effetto.

In ogni caso il bambino resterà a casa o andrà in ospedale, dovrà restare a letto 3-5 giorni. Soprattutto con febbre, brividi, dolore o sintomi di intossicazione. Non appena i sintomi iniziano a diminuire, il regime motorio si espande. È molto importante costringere il bambino a urinare ogni 2-3 ore: questa sarà anche la prevenzione del ristagno delle vie urinarie e si può contare la quantità giornaliera di urina (se si urina in un'anatra o in una bottiglia).

Dieta

La dieta per la pielonefrite è la seguente:

  • limitare le proteine ​​a 1,5 g / kg / giorno;
  • sale - non più di 2-3 g / giorno. Per questo piatto non serve salare, ma bisogna aggiungere un po 'di sale già nel piatto, in base alla tariffa giornaliera;
  • esclusione di salsicce, piatti piccanti, fritture, marinate, conservazione, salse, eventuali brodi (zuppe - vegetali, senza funghi e carne);
  • restrizione del burro e dei latticini.

Dieta per pielonefrite acuta

Regime di bere

È necessario inoltre assumere liquidi sotto forma di succo di mirtillo rosso o mirtillo rosso, un decotto di mele essiccate, acque minerali di Slavyanovskaya, Smirnovskaya. Il calcolo dell'assunzione di liquidi aggiuntivi è il seguente:

  • bambini sotto i 7 anni - bere 500-700 ml / giorno;
  • a 7-10 anni - 700-1000 ml;
  • oltre 10 anni - 1000-1500 ml.

Corso di assunzione di liquidi - 20 giorni.

Dei farmaci sono prescritti:

  • antibiotici, la cui efficacia viene valutata ogni 3 giorni. Questi sono augmentin, cefuroxime, cefotaxime, ceftriaxone. Dopo 14 anni si possono usare ciprofloxacina, norfloxacina o levofloxacina. La durata del trattamento è fino a 4 settimane, ogni 10-14 giorni è possibile cambiare l'antibiotico;
  • uroantisettici: furagina, furadonina, acido nalidixico, 5-nitroxolina, palin. Questi non sono antibiotici, ma farmaci che possono fermare la crescita dei batteri. Prescritto dopo la terapia antibiotica, il corso del trattamento è di 1-2 settimane;
  • farmaci antinfiammatori: questi sono FANS (diclofenac, ortofen, voltaren)
  • glucosio 5%, soluzioni meno spesso saline (cloruro di sodio, soluzione di Ringer) sotto forma di contagocce;
  • farmaci per migliorare il flusso sanguigno renale: aminofillina, cinnarizina;
  • farmaci per fluidificare il sangue: trental e suoi analoghi pentossifillina e courantil;
  • immunomodulatori e antiossidanti - quando l'infiammazione si attenua. Questi sono vitamina E, beta-carotene;
  • decotti di erbe - dopo la fine del ciclo di antibiotici e uroantisettici:
    • antinfiammatorio: camomilla, salvia, erba di San Giovanni;
    • diuretici: equiseto, foglie di mirtillo rosso, rosa canina, uva ursina;
    • miglioramento della rigenerazione: poligono di uccello, menta, radice di liquirizia.

Le erbe vengono prodotte secondo le istruzioni per ciascuna di esse. Si tratta in media di 2 cucchiai da tavola, che vanno versati su 250 ml di acqua calda e tenuti a bagnomaria per 15 minuti, dopodiché va infuso per un'altra mezz'ora. Bere un bicchiere di brodo al giorno, dividendolo in 3-4 dosi. Si possono combinare erbe con effetti diversi.

Il corso di fitoterapia è di 20 giorni. Hai bisogno di bere erbe 3-4 volte all'anno. I decotti alle erbe possono essere sostituiti con fitopreparati, ad esempio kanefron, urolesan o cyston.

Fisioterapia

Nella fase attiva, viene prescritta anche una procedura a microonde, nel periodo in cui la malattia si attenua - un corso di procedure EWT. Quando il bambino si sente bene e i cambiamenti nelle urine sono scomparsi, per prevenire la cronologia del processo, vengono prescritti:

  • applicazione di paraffina nell'area dei reni;
  • applicare il fango nell'area dei reni;
  • bagni terapeutici (minerali, termali, cloruro di sodio);
  • bere acque minerali idrocarbonato-calcio-magnesio.

Il trattamento in un ospedale è di solito entro un mese, quindi il bambino viene osservato dal pediatra e dal nefrologo locali. Dopo la dimissione 1 r / mese, controllo delle urine e del sangue, ecografia ogni 6 mesi. Dopo la pielonefrite acuta, se non si è verificata alcuna ricaduta entro 5 anni, gli esami del sangue e delle urine sono normali, il bambino viene rimosso dal registro.

Decorso cronico della malattia

Prevenzione di complicazioni e cronicità

In caso di recidiva della pielonefrite, il trattamento viene effettuato anche in ambito ospedaliero. I corsi di terapia e i principi sono simili a quelli in un processo acuto.

Il trattamento si basa sulla causa dell'infezione renale. Può essere:

  • trattamento chirurgico (per anomalie che portano a ostruzione, reflusso vescico-ureterale);
  • terapia dietetica (nefropatia dismetabolica);
  • metodi psicoterapeutici per la disfunzione neurogena della vescica.

Durante il periodo di remissione, il ricovero programmato è indicato per l'esame e la selezione del trattamento anti-ricaduta.

La terapia anti-ricaduta comprende:

  • un ciclo di trattamento antibiotico a basse dosi;
  • urosettici per 2-4 settimane, poi una pausa da 1 a 3 mesi;
  • erboristeria per 14 giorni in ogni mese.

"Con il pretesto di" la pielonefrite cronica è rara, ma può verificarsi la tubercolosi renale, pertanto ai bambini viene mostrato un consulto con un phthisiatrician. Un bambino con pielonefrite cronica, prima di essere trasferito in una clinica per adulti, viene registrato presso un pediatra e un nefrologo, vengono eseguiti esami di routine e misure preventive.

Complicazioni

Le conseguenze della pielonefrite nei bambini sono malattie gravi:

  • nefrite apostematosa (rene ricoperto di pustole);
  • carbonchio del rene;
  • malattia da urolitiasi;
  • necrosi delle papille renali;
  • rene raggrinzito;
  • aumento della pressione sanguigna;
  • insufficienza renale, più spesso - sviluppandosi secondo il tipo cronico.

Previsione

Nella pielonefrite cronica, si sviluppa spesso una condizione come un rene secondariamente rugoso, quando il tessuto renale cessa di svolgere le sue funzioni e il corpo può "annegare" nel proprio fluido che si accumula nelle cavità corporee.

Se si sviluppa la pielonefrite, il numero di unità lavorative diventa sempre meno, si sviluppa un'insufficienza renale. Una prognosi sfavorevole sarà anche se, a causa della pielonefrite, la funzione renale ha sofferto, si è sviluppata la nefrite interstiziale.

E anche se i reni non si deterioravano, tutti i cambiamenti nelle urine e negli esami del sangue erano spariti e l'esame batteriologico periodico delle urine non mostrava alcun batterio ed è impossibile dire che il bambino si è completamente ripreso.

Prevenzione

Puoi evitare la pielonefrite se ti sottoponi a esami preventivi ogni sei mesi e tratti prontamente tutti gli organi che possono diventare un focolaio di infezione cronica. Questi sono denti cariati, tonsillite cronica, adenoidite, elminti (vermi).

Se il bambino ha già sofferto di pielonefrite, dovrebbe eseguire un esame delle urine generale e il suo esame batteriologico ogni 1-3 mesi. Se ci sono cambiamenti nelle urine, anche se il bambino non presenta sintomi, è indicato un trattamento profilattico con antibiotici, uroantisettici, farmaci che migliorano la funzione renale. Tale terapia può essere eseguita in cicli fino a 5 anni, poiché il compito è prevenire l'insufficienza renale.

Pertanto, abbiamo esaminato la pielonefrite nei bambini, concentrandoci sui suoi sintomi e sul trattamento..

Pielonefrite nei bambini: cause, sintomi e trattamento

La pielonefrite nei bambini è spesso accompagnata da febbre alta

Cause e meccanismo di sviluppo della malattia

Il principale agente eziologico della pielonefrite nei bambini è E. coli. Molto meno spesso nell'epidemia trovano:

  • Klebsiel;
  • enterococchi;
  • protea;
  • enterobacter.

Ma con l'infezione nosocomiale, la malattia è causata da Staphylococcus aureus.

La pielonefrite può svilupparsi principalmente sullo sfondo della completa salute dei reni, o secondariamente, come conseguenza di patologie che portano a un deflusso di urina alterato.

Fattori predisponenti per lo sviluppo della pielonefrite nei bambini:

  • malformazioni degli organi del sistema urinario;
  • transizione precoce all'alimentazione mista o artificiale;
  • trauma alla nascita alla testa;
  • diatesi atopica;
  • rachitismo e distrofia;
  • diabete;
  • stitichezza frequente;
  • invasioni elmintiche;
  • processi infiammatori degli organi genitali;
  • disfunzione della vescica neurogena.

Le possibilità di ammalarsi aumentano con i frequenti viaggi in bagno o se il bambino è costretto a sopportare il baldacchino e frenare la voglia. Ipotermia della regione lombare, il bacino provoca spasmo di muscoli, ureteri, che porta anche a una ridotta urodinamica.

L'infezione penetra nei reni ascendendo dalla vescica. Le caratteristiche anatomiche dell'uretra nelle ragazze, la vicinanza dell'ano e il rossore improprio sono le ragioni principali per cui l'infiammazione renale è più comune nelle ragazze. La via ematogena dell'infezione è meno comune. È più tipico per i neonati con lo sviluppo di setticemia o patologia dell'immunità. La diffusione linfogenica dei batteri non è stata osservata, ma è considerata teoricamente possibile.

Classificazione della pielonefrite

A seconda del decorso della malattia, è diviso in due tipi:

  • acuto: il primo episodio di infezione o la sua ricorrenza, ma non prima di 3 mesi dopo il recupero;
  • cronica o ricorrente: ricorrenza dell'infiammazione meno di 3 mesi dopo la malattia.

Le ricadute sono considerate rare se osservate meno di 2 volte in 6 mesi o se si sono verificate meno di 4 riacutizzazioni in un anno. La ricaduta frequente è più di 2 esacerbazioni in sei mesi. La ripetizione del processo infiammatorio è associata a un trattamento di qualità insufficiente, violazione dei dosaggi dei farmaci o corso di somministrazione. A volte le ricadute sono causate da una nuova infezione o da un'elevata attività di un microrganismo che forma biofilm nei tubuli renali. È associata a urolitiasi, catetere a permanenza o urostomia.

I sintomi includono dolore addominale o lombare

Se i sintomi della patologia sono comparsi a casa o entro 48 ore dal ricovero in ospedale, si considera acquisito in comunità. La pielonefrite, che si è sviluppata 48 ore dopo il ricovero o la dimissione domiciliare, è nosocomiale. Questa classificazione è necessaria per la scelta della terapia antibiotica. Un'infezione nosocomiale è resistente a molti farmaci e può richiedere una combinazione di diversi gruppi di antibiotici.

La pielonefrite complicata nei bambini è un'infiammazione che è accompagnata dalla formazione di un ascesso, carbonchio, paranefrite, urosepsi o che porta a shock.

La pielonefrite complicata spesso porta alla sepsi. Questa forma della malattia si verifica spesso dopo procedure invasive sui reni o sulla vescica, nei bambini con immunodeficienza, con diabete mellito. L'urolitiasi è un fattore di rischio per un complicato decorso di pielonefrite.

Come si manifesta l'infezione

Per l'infiammazione acuta dei reni, i segni di intossicazione sono caratteristici:

  • un aumento della temperatura a 38 ° C e oltre, mentre non ci sono segni di raffreddore;
  • letargia, aumento della fatica;
  • mal di testa;
  • diminuzione dell'appetito fino al rifiuto di mangiare;
  • vomito.

Il bambino lamenta dolore all'addome o alla regione lombare su uno o entrambi i lati. La sindrome è aggravata toccando l'area del rene. Il viso diventa pallido, giallastro. In alcuni casi, la pressione sanguigna aumenta.

I disturbi disurici si manifestano sotto forma di un leggero aumento della frequenza urinaria, a volte si verifica l'enuresi. In alcuni casi, l'enuresi notturna precede altri sintomi di infiammazione. Con grave disfunzione renale, appare quanto segue:

  • nicturia - voglia notturna di andare in bagno;
  • poliuria - minzione frequente;
  • oliguria: una diminuzione della quantità di urina e voglia di usare il bagno.

L'urina assume un odore forte e sgradevole. Esternamente, potrebbe diventare nuvoloso. La pielonefrite nei neonati si manifesta con sintomi diversi. Non possono lamentarsi del mal di schiena, quindi la patologia può essere sospettata da segni esterni:

  • febbre e con basso peso corporeo o nei bambini prematuri, ipotermia;
  • tono della pelle pallido o marmorizzato;
  • rigurgito, vomito;
  • mancanza di aumento o perdita di peso;
  • irrequietezza o pianto aspro durante la minzione.

I bambini piccoli iniziano a gemere, arrossire quando cercano di urinare. Il flusso di urina è intermittente, a volte il suo volume diminuisce. Ma la minzione frequente o gravemente dolorosa non è tipica per i bambini di età inferiore a 1,5-2 anni..

La forma cronica di patologia durante un'esacerbazione si verifica con manifestazioni simili. Ma l'intossicazione può essere meno pronunciata. Durante i periodi di remissione, un bambino è caratterizzato da segni generali di una malattia cronica. Diventa irritabile, lamentoso, spesso stanco dal solito stress, impara peggio.

Quando è necessario il ricovero

Per l'infiammazione renale, è consentito il trattamento a casa. Si evidenziano le seguenti indicazioni per il ricovero:

  • l'incapacità di ricevere una terapia adeguata fuori dall'ospedale, più spesso in famiglie socialmente svantaggiate;
  • per il periodo della diagnostica a raggi X al radiocarbonio;
  • la necessità di un trattamento chirurgico;
  • forme complicate di patologia;
  • lo sviluppo di insufficienza renale;
  • ci sono fattori di rischio aggiuntivi.

La diagnostica inizia con un esame completo del bambino, valutazione delle condizioni della pelle, temperatura corporea. L'edema o l'ipertensione dovrebbero essere allarmanti. Il medico valuta le condizioni dei linfonodi inguinali, cervicali, palpa gli organi addominali per escludere patologie chirurgiche.

Nei casi più gravi, il trattamento si svolge in un ospedale

Un esame generale delle urine è necessario per tutti i bambini con febbre come screening per la pielonefrite. Per i bambini di età inferiore a un anno, è necessaria l'ecografia dei reni e della vescica. Per la diagnostica rapida, vengono utilizzate strisce reattive per leucocituria, ma non possono sostituire un'analisi clinica generale delle urine a tutti gli effetti. I segni di infiammazione renale sono:

  • più di 3-4 mila leucociti nel campo visivo;
  • batteriuria, contrassegnata dal segno "+", che corrisponde a 105 CFU in 1 urina;
  • leggera proteinuria;
  • diminuzione del peso specifico dell'urina;
  • eritrociti singoli - microematuria, la macroematuria non è tipica di una forma acuta di infiammazione renale.

Esame batteriologico: l'urinocoltura è necessaria per determinare il tipo di agente patogeno e la sua sensibilità agli agenti antibatterici. Se il trattamento va bene, c'è una tendenza positiva, quindi l'urinocoltura non è necessaria.

Un esame del sangue generale riflette il processo infiammatorio nel corpo, caratterizzato da un aumento dei leucociti, una VES accelerata e uno spostamento nella formula dei leucociti a sinistra. Inoltre, vengono effettuati i seguenti studi:

  • analisi del sangue biochimiche;
  • ECG;
  • clearance della creatinina endogena;
  • test secondo Zimnitsky;
  • tenere conto del ritmo e del volume della minzione;
  • Ultrasuoni dei reni con una vescica piena;
  • con un decorso ricorrente della malattia - cistouretrografia della minzione;
  • nefroscintiografia.

Alle ragazze con segni di vulvovaginite viene prescritto un consulto con un ginecologo.

Approcci terapeutici

Il trattamento ha lo scopo di sopprimere il focus dell'infezione e di eliminare i fattori predisponenti per lo sviluppo di esacerbazioni. È anche necessario ripristinare l'urodinamica e la funzione renale..

La dieta è prescritta con parsimonia, ad eccezione dei cibi salati e fritti. Non è consigliabile utilizzare acetosa, spinaci, cioccolato, cavoli, pomodori, sale, ridurre la quantità di proteine. Con l'urolitiasi, il cibo viene selezionato in base al tipo di pietre. Il volume del fluido deve essere sufficiente per eliminare meccanicamente i patogeni e le loro tossine dai reni. Utili bevande alla frutta da mirtilli rossi, brodo di mirtilli rossi.

Gli antibiotici costituiscono la base della terapia. Vengono utilizzati i seguenti gruppi:

  • penicilline protette - amoscillina + acido clavulanico;
  • Cefalosporine di 3a generazione;
  • nei casi gravi - aminoglicosidi, imepenem.

Per i bambini di età inferiore a 3 mesi, gli antibiotici vengono somministrati per iniezione. La durata della terapia è di almeno 10-14 giorni. Dopo la fine dell'assunzione di antibiotici, viene prescritto un ciclo di urosettici furagin, furamag o nevigramon per 2 settimane. I bambini con frequenti esacerbazioni della malattia ricevono un trattamento anti-ricaduta. La sua durata è individuale - da 1 a 12 mesi.

La pielonefrite si presta a misure preventive. I genitori dovrebbero monitorare la frequenza di andare in bagno, non creare una situazione in cui il bambino deve sopportare a lungo. Dopo aver subito un solo caso di infiammazione renale, è necessaria la registrazione del dispensario al fine di identificare una ricaduta nel tempo. I bambini vengono registrati per 5 anni dopo un episodio della malattia e vengono rimossi da esso se le manifestazioni non si ripresentano.

Pielonefrite dei reni nei bambini

Nella pratica medica, le malattie degli organi escretori nei piccoli pazienti sono abbastanza comuni. Una delle patologie comuni è la pielonefrite renale nei bambini. Qual è l'essenza di questa malattia, perché compare e quali sono i sintomi? Come viene diagnosticata e trattata questa malattia??

La pielonefrite lo è?

Questo è il nome dell'infiammazione di varie strutture renali, causata dall'influenza dei microbi. Con la pielonefrite soffri:

  1. sistema coppa-bacino;
  2. tubuli;
  3. interstizio renale.

A seconda delle caratteristiche della malattia e della sua durata, il processo microbico-infiammatorio può essere acuto e cronico. Con quest'ultima forma della malattia, il paziente ha sintomi persistenti di un'infezione del tratto urinario. Lo infastidiscono per circa sei mesi, periodicamente ci sono esacerbazioni.

Classificazione

I pediatri dividono la pielonefrite dei reni sinistro e destro in un bambino in due tipi principali:

PrimarioSecondario
Il motivo sono i processi microbico-infiammatori che si sviluppano nei reni inizialmente sani.Altre disfunzioni renali sottostanti sono la causa dello sviluppo della patologia. La pielonefrite secondaria è suddivisa in categorie:

  • ostruttivo;
  • non ostruttivo (dismetabolico).

Pericolo di malattia

La pielonefrite è pericolosa? - Decisamente sì! Quando il trattamento viene introdotto troppo tardi o non completamente, i pazienti sviluppano complicazioni. Nella forma acuta della malattia, l'infiammazione può diffondersi ad altri organi e causare la comparsa di processi purulenti (urosepsi, paranephritis, ascesso e persino shock batteremico). Con la pielonefrite cronica avanzata, un bambino può manifestare insufficienza renale e ipertensione arteriosa nefrogenica.

Cause dell'insorgenza della malattia nei bambini

Come già accennato, i processi infiammatori nei reni iniziano a causa dell'ingresso di agenti estranei in essi. Questi possono essere protozoi, funghi, virus e batteri. I principali agenti causali della pielonefrite nei bambini sono:

  • colibacillo
  • Proteus
  • Staphylococcus aureus
  • diversi virus (Coxsackie, influenza, adenovirus)

Nella forma cronica, diversi agenti patogeni vengono spesso diagnosticati contemporaneamente. Ognuno di loro può entrare nel corpo in uno dei diversi modi:

EmatogenoGli agenti estranei entrano nei reni insieme al sangue che era nei focolai dell'infiammazione. Il sangue infetta principalmente i neonati, poiché spesso portano otite media, polmonite e altre malattie infiammatorie..

Nei pazienti più anziani, l'infezione ematogena si verifica a causa di infezioni più gravi: sepsi, endocardite batterica, ecc..

AscendenteL'agente patogeno penetra prima nei genitali o nell'ano, quindi nell'uretra o nella vescica. Da lì, va al rene. Questo metodo di infezione è più comune per le ragazze (a causa della struttura speciale del sistema genito-urinario).
LinfogenoI microrganismi entrano nelle strutture renali attraverso il flusso generale della linfa nell'intestino e negli organi del sistema genito-urinario. In un corpo sano, il liquido linfatico dovrebbe gonfiarsi dal rene all'intestino senza infezione.

Quando si verificano alcuni processi patologici con la circolazione linfatica e la mucosa intestinale, i componenti della microflora intestinale entrano nei reni e inizia l'infiammazione.

Il tratto urinario, che è adiacente all'ambiente esterno, a priori non può essere pulito sterile. Sono comunque esposti ad organismi nocivi. Le infezioni impediscono lo sviluppo di immunità locali e generali.

Nonostante questo livello di protezione contro le infezioni, ci sono alcuni fattori che predispongono alla pielonefrite. Sono divisi in 2 gruppi:

MicrofattoriFattori macro
Vieni dal lato dell'agente patogenoVieni dal corpo del paziente
  • alta infettività;
  • resistenza ai meccanismi di difesa dell'organismo;
  • resistenza ai farmaci;
  • comportamento aggressivo nell'ambiente organismico.
  • scarso deflusso di urina causato da una struttura anormale delle vie urinarie o dei reni, calcoli nelle strutture;
  • cristalluria - intasamento dei tubuli renali con piccoli cristalli di sale;
  • stasi urinaria dovuta a disturbi funzionali;
  • reflusso vescico-ureterale (quando l'urina viene pompata indietro dalla vescica ai reni);
  • scarsa igiene intima (soprattutto nelle ragazze);
  • infiammazione nei genitali esterni, nell'ano e nel perineo;
  • uretrite;
  • cistite;
  • ridotta immunità a causa della malattia;
  • invasioni elmintiche;
  • infezioni croniche (sinusite, tonsillite, ecc.);
  • ipotermia;
  • diabete.

Nota: la pielonefrite del rene destro e sinistro in un neonato può verificarsi a causa di fattori che caricano il sistema immunitario. Questi includono la dentizione, l'uso di alimenti complementari e l'interruzione dell'allattamento al seno..

Immagine sintomatica

Può differire, perché dipende dalla gravità dell'infezione, dalla forma della malattia, dalla presenza di patologie di fondo e dall'età del paziente. Allo stesso tempo, ci sono sintomi generali di pielonefrite renale nei bambini:

  1. Temperatura superiore a 38 ° С in assenza di ARVI e altre disfunzioni. Spesso la temperatura elevata è l'unico segno esterno di pielonefrite..
  2. Scarso appetito, vomito, nausea, lividi sotto gli occhi, pallore e opacità della pelle. Più piccolo è il bambino, più intensi saranno i sintomi..
  3. Dolore alla parte bassa della schiena e all'addome. Spesso sono tegole. I bambini sotto i 4 anni possono descrivere il dolore che si diffonde in tutto l'addome o localizzato nell'ombelico. I pazienti più anziani spesso lamentano dolore nella parte bassa della schiena e nell'addome inferiore. Tali dolori sono per lo più unilaterali. Sono noiosi, tirano. Appare quando si cambia la posizione del corpo. Quando l'area interessata si riscalda, si attenuano.
  4. Problemi con la minzione. Non compaiono in tutti i bambini. Può verificarsi incontinenza o, al contrario, minzione troppo rara. Il volume di urina giornaliera diminuisce. Se il bambino ha la cistite (di fondo o concomitante), andare in bagno in modo piccolo farà male.
  5. Gonfiore delle palpebre e del viso. Appare al mattino, non intenso.
  6. Cambiamenti nelle urine. Acquisisce un odore sgradevole, diventa torbido, può contenere sangue e impurità purulente.

I sintomi dell'astenia infettiva sono un sintomo specifico dell'infiammazione renale cronica. Il bambino diventa irritabile, si stanca rapidamente, lo sviluppo psicomotorio e fisico è ritardato.

Caratteristiche del decorso della pielonefrite nei neonati

Nei bambini di età inferiore a un anno, i segni di questa malattia sono molto simili ai sintomi di grave intossicazione. Questi includono:

  • aumento della temperatura estremo (fino a 40 ° С)
  • convulsioni febbrili
  • vomito e rigurgito
  • rifiuto di mangiare (seno, allattamento artificiale)
  • pallore e cianosi della pelle intorno alla bocca, alle labbra e alla zona sopra di loro
  • ristagno dell'aumento di peso o forte calo
  • pelle flaccida e secca, disidratazione

Oltre a questi sintomi si aggiungono costante preoccupazione e pianto. Il tuo bambino potrebbe gemere, arrossire e tremare durante la minzione. Sono comuni anche problemi alle feci (diarrea)..

Diagnosi della malattia

Si divide in laboratorio e strumentale. Vengono utilizzate le seguenti tecniche diagnostiche:

  1. Biochimica delle urine.
  2. Analisi generale delle urine. Questa analisi viene presentata immediatamente quando appare una temperatura irragionevolmente alta. Con la pielonefrite, il campione di urina di un bambino mostrerà: conta eccessiva dei leucociti, piuria (pus nelle urine), batteriuria (batteri nelle urine), comparsa di ialina (colate), proteinuria (sostanze proteiche nelle urine), singoli globuli rossi.
  3. Cultura delle urine per la suscettibilità e la sterilità agli antibiotici. La procedura è necessaria per determinare l'agente patogeno e selezionare un farmaco efficace contro di esso.
  4. Campioni cumulativi di Amburzhe, Addis-Kakovsky e Nechiporenko. Vengono eseguiti per rilevare la leucocituria.
  5. Analisi del sangue generale. Con lo sviluppo di un processo infettivo-infiammatorio, la formula dei leucociti si sposta a sinistra (i leucociti immaturi compaiono nel campione), l'accelerazione della VES, l'anemia (il numero di eritrociti e la caduta dell'emoglobina), leucocitosi (il livello dei leucociti supera la norma).
  6. Biochimica del sangue. Il livello di proteine, CRP, fibrogeno, creatinina, urea è determinato, per la forma acuta della malattia è caratteristico un aumento della quantità di proteina C reattiva, per quella cronica - un salto positivo nel livello di urea e creatina, una diminuzione della concentrazione proteica.
  7. Test di Zimnitsky.
  8. Misurazione giornaliera della pressione sanguigna. Nella forma acuta, di solito non cambia. La pressione sanguigna persistentemente alta può indicare lo sviluppo di insufficienza renale.
  9. Ultrasuoni degli organi pelvici e studi di contrasto a raggi X..
  10. MRI, TC, uroflussometria, scintigrafia ed ecografia Doppler del flusso sanguigno renale.

A seconda delle condizioni di un determinato bambino, il medico può prescrivere procedure aggiuntive per diagnosticare la pielonefrite.

Come viene trattata la pielonefrite infantile??

Per la forma acuta, vengono utilizzate le seguenti misure terapeutiche:

  • Introduzione del regime. Dura circa una settimana. Quindi, se non ci sono forti dolori e temperatura, il bambino può camminare per la stanza. Quindi è possibile passare alla modalità generale.
  • Dieta. Ha lo scopo di correggere i processi metabolici e ridurre il carico sui reni..
  • Assunzione di antibiotici. La terapia dura circa 3-4 settimane, ogni 7 giorni il farmaco viene cambiato (i microbi possono diventare resistenti al farmaco).
  • Ricezione di urisettici. Inibiscono la crescita dei batteri, li distruggono e disinfettano le vie urinarie. ATTENZIONE! Questi farmaci non sono considerati antibiotici. Molto spesso vengono prescritti Nitroxoline, Palin e Nevigramon. Il trattamento dura da 1 a 2 settimane.
  • Prescrizione di antispastici, antipiretici, farmaci con attività antiossidante, farmaci antinfiammatori non steroidei - se necessario.

Nota: la forma acuta della malattia viene trattata solo in ospedale, in modo che i medici possano tracciare le dinamiche del trattamento.

I bambini con infiammazione renale cronica vengono trattati più o meno allo stesso modo. Possono essere prescritte misure aggiuntive per trattare le malattie sottostanti.

È impossibile curare la pielonefrite con rimedi popolari!
Non possono influenzare in alcun modo gli agenti patogeni. Per alcuni pazienti, tali procedure possono avere un effetto negativo. È meglio consultare un medico sulla necessità di prendere infusi di erbe, bagni e altre cose..

Produzione

La pielonefrite da bambini è una malattia grave e pericolosa. Con una diagnosi tempestiva e una terapia corretta, può essere eliminato. Se il bambino ha i primi sintomi della malattia, portalo immediatamente da un nefrologo per un esame. essere sano!