Nefrologo sul perché i reni falliscono e su come riconoscere la malattia mediante test

Olga Valovik, nefrologa presso il Centro repubblicano di riabilitazione medica e balneoterapia a Minsk, ha studiato le malattie renali in modo molto dettagliato durante la sua carriera professionale. Sull'esempio dei suoi pazienti, vede che non ci sono situazioni senza speranza. Oggi, le persone che ricevono la terapia sostitutiva renale studiano, lavorano, viaggiano, la loro vita va avanti, ma con alcuni cambiamenti nel solito ritmo e stile di vita. La dialisi "ammorbidisce" le manifestazioni dell'insufficienza renale e il trapianto di rene riporta le persone a una vita piena.

In un'intervista con TUT.BY Olga Valovik ha spiegato perché i reni fanno male, quali sintomi indicano insufficienza renale e cosa cercare nelle urine e negli esami del sangue.

Olga Valovik si è laureata in Medicina Generale presso l'Università Statale di Medicina di Minsk. Lavora presso il Centro repubblicano di riabilitazione medica e balneoterapia a Minsk. È la principale specialista freelance in nefrologia e terapia sostitutiva renale del Comitato sanitario del Comitato esecutivo della città di Minsk. È stata addestrata e addestrata in nefrologia, trapianto, terapia sostitutiva renale in importanti cliniche in Bielorussia, una clinica nel Regno Unito (Churchill Hospital, Oxford) e in Germania (Campus Charite Mitte, Berlino)

"La creatinina ematica elevata è un motivo per sospettare un'insufficienza renale"

- Quali sono le cause più frequenti del dolore ai reni?

- Molto spesso ciò si verifica in un processo infiammatorio acuto, ma in questo caso è probabile che una persona abbia anche febbre alta e alterazioni infiammatorie nell'analisi generale del sangue e delle urine: il numero di leucociti ed eritrociti è aumentato. Allo stesso tempo, anche la perdita di proteine ​​nelle urine può aumentare - più di 0,15 grammi al giorno.

Non c'è processo infiammatorio nel rene con una buona analisi delle urine. Se il test delle urine è normale, non c'è febbre e il paziente dice che ha dolore, non problemi ai reni.

È necessario prestare attenzione all'analisi del sangue generale. In un processo infiammatorio, il numero di leucociti sarà superiore a 9 e il numero di pugnalate sarà superiore al 6%.

- Anche la VES nel sangue sarà aumentata?

- Tasso di ESR - fino a 15 mm / ora. Con un processo infiammatorio, l'ESR, di regola, aumenta. Allo stesso tempo, è importante capire che un leggero aumento della VES in assenza di altri segni di un processo infiammatorio nel corpo non è sempre un segno di patologia. Esiste una sindrome da velocità di sedimentazione eritrocitaria accelerata.

- Come fanno male i reni?

- Se questo è un processo infiammatorio acuto, la parte bassa della schiena fa male. Per valutare la sindrome del dolore, i medici utilizzano la tecnica del "tapping". Il paziente ci volta le spalle, ci mettiamo la mano e l'altro ci bussa. Se il paziente non reagisce in alcun modo a questo, di regola non ha un'infiammazione acuta nei reni..

- La pielonefrite può verificarsi a causa del raffreddore?

- Sì. Con l'ipotermia locale, può verificarsi un'infezione delle basse vie urinarie, "salire" verso l'alto con lo sviluppo di pielonefrite acuta. In generale, l'infezione del tratto urinario inferiore (cistite, uretrite) è la causa più comune di pielonefrite acuta.

La pielonefrite ematogena è molto rara: è trasportata dal sangue. Ciò si verifica nelle persone con ridotta immunità (sullo sfondo dell'HIV, l'uso di farmaci immunosoppressori) con lo sviluppo di sepsi, cioè infezione generalizzata.

Il trattamento tempestivo delle infezioni del tratto urinario nelle donne in gravidanza e nei pazienti con diabete è molto importante. Se ciò non viene fatto, aumenta il rischio di sviluppare pielonefrite con varie complicanze..

- La pielonefrite può essere cronica?

- Può essere. Di solito la pielonefrite cronica si sviluppa secondariamente in pazienti con patologia preesistente delle vie urinarie: urolitiasi, malattia del rene policistico, anomalie congenite delle vie urinarie.
Se non c'è motivo di violazioni del deflusso di urina dai reni, lo sviluppo di pielonefrite cronica è improbabile.

- Con il sospetto di quali malattie i terapisti indirizzano i pazienti a un nefrologo?

- La patologia principale di cui si occupano i nefrologi è la malattia renale cronica. Si sviluppa a causa di glomerulonefrite, diabete mellito, ipertensione arteriosa, patologia renale ereditaria, malattie genetiche, anomalie congenite delle vie urinarie, malattie reumatologiche e patologia renale nelle donne in gravidanza.

Riferito a nefrologi per aumento dei livelli di creatinina e urea nel sangue, presenza di proteine ​​o eritrociti nelle urine, infezione cronica delle vie urinarie, ipertensione arteriosa non curabile, con alterazioni renali visibili agli ultrasuoni, a causa dell'uso prolungato di farmaci non steroidei antinfiammatorio, diuretico, quando si pianifica una gravidanza, se la donna ha avuto problemi ai reni durante precedenti gravidanze.

La creatinina è un prodotto metabolico della massa muscolare. Il suo livello sarà inferiore se una persona ha la paresi o la paralisi quando alcuni muscoli non funzionano. Con un'attività fisica significativa, ad esempio, negli atleti e nelle persone attivamente coinvolte nel fitness, il livello di creatinina sarà leggermente più alto. Inoltre, i numeri di creatinina più elevati possono essere nelle persone obese..

"I reni filtrano circa 1500 litri di sangue al giorno"

- Quali sono le cause dell'insufficienza renale?

- Una causa comune di insufficienza renale acuta è l'uso di farmaci antinfiammatori non steroidei. Soprattutto se vengono assunti insieme agli ACE inibitori, questi farmaci sono prescritti per abbassare la pressione sanguigna. E questa combinazione è piuttosto pericolosa. Questi farmaci influenzano i vasi renali: alcuni sull'arteria in entrata e altri in uscita. La pressione nelle arterie si uniforma, i reni smettono di filtrare il sangue e può verificarsi insufficienza renale acuta.

Sì, possono esserci rigide indicazioni mediche per questi farmaci, quindi possono essere assunti - ma solo come indicato da un medico e sotto la sua supervisione, con monitoraggio del livello di creatinina nel sangue. E succede che la gente beva queste pillole, cercando di far scendere la febbre, tre pezzi al giorno, mentre il medico non le prescriveva. Il risultato di questo "trattamento" può essere un'insufficienza renale acuta, specialmente in condizioni di disidratazione sullo sfondo di alta temperatura corporea.

Nelle persone anziane, l'insufficienza renale acuta si verifica spesso a causa del fatto che bevono poca acqua. La norma è di 30 ml per 1 kg di peso corporeo al giorno. Le eccezioni possono essere solo per le persone con problemi cardiaci, quando il cuore non riesce a far fronte e compare l'edema. In questo caso, la quantità di acqua per il paziente deve essere limitata dal medico curante..

Succede anche che riceviamo pazienti con insufficienza renale dovuta ad avvelenamento. C'era una storia in cui un uomo e sua moglie dipinsero le pareti della cantina e si avvelenarono con il vapore di toluene. Si trova nella vernice normale.

- Perché i reni hanno ceduto a causa di questo??

- Il rene è un organo funzionante. Filtra e rimuove tutto ciò che una persona ha mangiato, bevuto, respirato. I reni lavorano 24 ore su 24 e filtrano circa 1500 litri di sangue al giorno. Gli amminoacidi e altre sostanze utili vanno al lavoro del corpo e tutto il resto - urea, creatinina, basi azotate e tossine - viene escreto nelle urine.

Questa coppia sposata ha respirato toluene e i reni hanno fallito. Per quanto ne so, l'uomo è già guarito e sua moglie è ancora in clinica.

- L'insufficienza renale può essere cronica. Come si sviluppa?

“Ora stiamo usando il termine malattia renale cronica. Ha cinque fasi. I primi due procedono senza compromettere la funzione renale e, a partire dal terzo stadio, si verifica un'insufficienza renale cronica.

Abbiamo già discusso le principali cause della malattia renale cronica, ma è importante notare che oggi le cause più comuni dello sviluppo della malattia renale cronica nel nostro paese, come nel resto del mondo, sono il danno renale secondario nei pazienti con ipertensione arteriosa e diabete mellito..

- Cosa succede ai reni a causa del diabete mellito e dell'ipertensione arteriosa?

- L'ipertensione arteriosa e il diabete mellito colpiscono i vasi renali, il flusso sanguigno nei filtri renali viene interrotto e la loro funzione perde gradualmente.

Calcoli renali formati dall'acqua del rubinetto

- Da dove vengono le pietre di corallo nei reni??

- Questo può essere influenzato da un fattore ereditario, violazione dei processi metabolici nel corpo.

Esiste anche una condizione endocrinologica come l'iperparatiroidismo. Questa è una produzione in eccesso di ormone paratiroideo da parte di una ghiandola paratiroidea ingrossata. Di conseguenza, lo scambio di calcio e fosforo viene interrotto. Di conseguenza, il livello di calcio nel sangue aumenta, che può essere depositato nei reni sotto forma di pietre di corallo. Una persona viene curata per l'urolitiasi, quindi si scopre che la causa dei calcoli renali era l'iperparatiroidismo ed era necessario trattarlo prima..

- La formazione delle pietre dipende da ciò che mangi?

- Le pietre di corallo, di regola, non lo sono, ma quelle ordinarie sì.

I calcoli possono verificarsi con determinate preferenze alimentari, inclusa l'acqua che bevi. Avevo una famiglia con ossaluria, cioè avevano ossalati nelle urine.

Si è scoperto che questa famiglia beve l'acqua del rubinetto, e contiene molti sali di calcio e pietre successivamente formate da questi sali. L'acqua dura deve essere filtrata.

- L'insufficienza renale può portare all'emodialisi?

- Lo guida. E sebbene sia impossibile fermare completamente l'insufficienza renale, il processo di morte glomerulare può essere rallentato con successo e, quindi, l'inizio della dialisi può essere ritardato. Con l'aiuto del consiglio di un nefrologo, molte persone rivedono il loro stile di vita, le abitudini e iniziano a vivere in un modo nuovo. Inoltre, prima i medici rilevano la malattia, maggiori sono le possibilità che il processo possa essere interrotto..

- Che cibo piace ai reni??

- Cibo salutare. I reni non amano le sostanze estrattive, i conservanti, perché devono filtrarli tutti. Dalla mia pratica posso dire che le persone che cucinano cibi fatti in casa non mangiano semilavorati, piatti di cucina, salsicce, salsicce, cibo in scatola, carni affumicate, i test sono migliori e la malattia è più favorevole..

"Una persona potrebbe anche non sentire come i reni hanno fallito".

- Quanti pazienti in dialisi in Bielorussia?

- La prevalenza della malattia renale cronica allo stadio terminale che richiede la dialisi è di 350 persone per milione di abitanti. Ci sono diversi centri per l'emodialisi a Minsk e ci sono centri satellite in tutto il paese. In genere, la dialisi viene eseguita tre volte a settimana per quattro ore. Non pensare che le persone in dialisi conducano uno stile di vita solitario: molte di loro viaggiano per il mondo e si sottopongono a dialisi nel paese in cui stanno andando. Ora il mondo è cambiato molto, c'è sempre l'opportunità di condurre il tuo solito modo di vivere.

I pazienti in dialisi oggi sono notevolmente cresciuti. Nel 2007, quando sono andato nel Regno Unito per uno stage, siamo stati portati all'unità di dialisi e sono rimasto sorpreso dal fatto che lì c'erano solo pazienti anziani. Poi abbiamo avuto quasi un giovane in dialisi. Ora abbiamo la stessa immagine del Regno Unito, ma sono passati solo 12 anni. L'età media dei pazienti in dialisi in Bielorussia tra gli uomini è di 50 anni, le donne - 58-60 anni.

Tutti i pazienti in dialisi sono potenziali candidati al trapianto di rene. Il trapianto di rene può migliorare significativamente la qualità e aumentare la durata della vita di una persona con malattia renale cronica allo stadio terminale.

- Come si sente una persona quando i suoi reni iniziano a fallire?

- Forse non sento niente. Il rene è un organo con un'enorme capacità di riserva. Anche se danneggiati, i reni cercano di garantire la loro funzione di eliminare le sostanze tossiche. I segni della malattia possono comparire in alcuni casi solo con una diminuzione della funzione renale inferiore al 30%.

A causa del lungo decorso asintomatico della malattia renale, le persone spesso cercano aiuto nelle fasi successive della malattia renale cronica. Nella mia pratica, c'è stato un caso in cui un ragazzo stava per entrare nell'esercito: durante l'esame, aveva un basso livello di emoglobina ed è stato mandato da un gastroenterologo. Ma si è scoperto che i suoi reni praticamente non funzionano, è rimasto solo il cinque percento della loro normale funzione. Lo abbiamo portato urgentemente per la dialisi.

E allo stesso tempo, il giovane non era infastidito da nulla. Il corpo si è adattato a questo stato.

- Capisco che il cancro del rene sia un argomento degli oncologi, ma i nefrologi nella loro pratica lo affrontano?

- A volte siamo i primi a rilevarlo sulla base dei risultati di un esame ecografico e riferire i dati dei pazienti agli oncologi.

- I reni con cancro possono ferire?

- Di regola no, ma se si è verificato un tumore nella pelvi renale e il deflusso di urina è compromesso, allora questo è possibile.

- Cosa fare per evitare problemi ai reni?

- Per la prevenzione bisogna mangiare bene, smettere di fumare, muoversi di più, controllare il proprio peso, la pressione sanguigna, il livello di zucchero, evitare l'uso incontrollato di farmaci tossici per i reni: antidolorifici e antibiotici.

Se una persona ha ipertensione arteriosa o diabete mellito e questi sono fattori di rischio per lo sviluppo della patologia renale, è consigliabile che faccia un esame delle urine generale, un'analisi delle urine per l'albuminuria, un esame del sangue biochimico con una valutazione del livello di glucosio, colesterolo, creatinina e calcolo del tasso una volta all'anno filtrazione glomerulare.

Come fanno male i reni: 12 sintomi che non possono essere confusi

I reni sono il filtro biologico primario del corpo. Prodotti metabolici, medicinali, sali, acqua vengono escreti nelle urine. Se gli organi sono infiammati o danneggiati, è pericoloso per la salute. Ti diremo come capire che i reni fanno male e quali sintomi devi prestare attenzione.

La struttura e la funzione del sistema urinario

I reni sono una parte fondamentale del sistema urinario. Ogni persona sana ne ha due, si trovano in profondità nella cavità addominale, dalla parte posteriore. Si trovano nell'area del confine tra il torace e la cavità addominale, su entrambi i lati della colonna vertebrale, il terzo superiore è coperto da costole per una protezione aggiuntiva in caso di urto o cadute. Gli organi hanno una forma simile ai fagioli, negli adulti hanno le dimensioni di un pugno umano.

Se i reni sono sani, filtrano circa 200 ml di sangue ogni minuto, rimuovendo i prodotti di scarto del metabolismo, i sali in eccesso, l'acqua con l'urina.

Il lavoro attivo degli organi mantiene l'equilibrio elettrolitico - il corretto rapporto di minerali (sodio, magnesio, fosforo).

Regolano il metabolismo delle proteine, sintetizzano gli ormoni che mantengono un livello stabile di pressione sanguigna e producono eritropoietina, un composto che stimola il midollo osseo a produrre globuli rossi (eritrociti).

La salute dei reni è importante per mantenere la forza scheletrica: regolano il metabolismo del calcio e della vitamina D..

Fattori che influenzano la salute dei reni

Il sistema urinario, insieme al fegato, è la principale fabbrica per la disintossicazione di scorie, metaboliti intermedi, farmaci, vitamine.

Cosa può danneggiare il sistema urinario

Inquinamento atmosferico, acqua potabile

Tossine alimentari

Farmaco eccessivo

Processi infiammatori nel bacino e nei glomeruli

Danno tossico o ipossia (carenza di ossigeno dovuta a flusso sanguigno alterato)

Per molto tempo, i reni possono soffrire in silenzio, la persona non avverte dolore o altri sintomi, sebbene il lavoro degli organi si sia già notevolmente deteriorato.

Come sapere se ti fanno male i reni

Gli urologi identificano una serie di cambiamenti, che insieme possono essere motivo di preoccupazione, andando dal medico per i test delle urine e un'ecografia. Lo specialista determinerà l'ambito di altri esami.

1. Urina schiumosa

Una piccola quantità di schiuma nelle urine è accettabile se il flusso è forte durante la minzione. Ma le bolle dovrebbero scomparire rapidamente. Se la schiuma è abbondante, compaiono ulteriori sintomi, è ora di vedere un medico e fare il test. La formazione di schiuma è possibile quando sono presenti proteine, determinate tossine o cellule nelle urine. Questo è un segno che i reni sono compromessi, filtrano il sangue in modo inadeguato a causa del processo infiammatorio, traumi o disturbi circolatori nelle arterie renali.

2. Scolorimento delle urine

A seconda del volume di fluido consumato, della temperatura ambiente, il colore in una persona sana varia dal giallo chiaro all'ambra. L'uso di determinati cibi coloranti (rabarbaro, barbabietola, acetosa), vitamine del gruppo B o farmaci può cambiare temporaneamente il colore in giallo brillante, rosa o verdastro. Ma se il cibo non cambia e l'urina diventa rosa o rossastra, ha un forte odore, schiuma - questo è un segnale allarmante.

3. Torbidità, fiocchi nelle urine

Determinare come fanno male i reni, valutare i sintomi negli uomini o nelle donne che indicano chiaramente problemi: questa è la torbidità delle urine o l'aspetto di fiocchi bianchi e giallastri. Compaiono con urolitiasi o processo infiammatorio con pielonefrite o glomerulonefrite.

La torbidità uniforme dell'urina senza fiocchi è possibile con la disidratazione. In questo caso, l'urina è concentrata, in essa si accumulano più sali che formano una sospensione. Se aumentare l'assunzione di acqua non risolve il problema, consultare il medico.

4. Sindrome del dolore

Se si verifica una colica renale, i suoi sintomi sono difficili da confondere con qualsiasi cosa. Questo è un dolore acuto sotto le costole, che si manifesta a onde, lungo il lato destro o sinistro della colonna vertebrale, sparando all'inguine o alla cavità addominale. È accompagnato da nausea o vomito. La colica renale si verifica quando un calcolo si blocca nell'uretere e il flusso di urina è compromesso.

Con l'infiammazione, il rene si gonfia, aumenta di dimensioni. È importante sapere come determinare se i reni o la schiena fanno male. I medici possono picchiettare leggermente sulla regione lombare: se il tessuto renale è danneggiato, il dolore in questo punto aumenta.

5. Malessere generale, debolezza

I reni sono coinvolti nella produzione di globuli rossi secernendo un ormone chiamato eritropoietina, che stimola il midollo osseo a formare nuove cellule. Se sono danneggiati, la secrezione dell'ormone diminuisce, possono manifestarsi segni di anemia con debolezza, pallore, sensazione di stanchezza costante.

6. Mal di testa, vertigini

Il compito principale dei reni è rimuovere i metaboliti di scarto e i composti tossici dal corpo. Se gli organi sono danneggiati, non affrontano completamente questo compito, le tossine, i prodotti metabolici si accumulano nel plasma sanguigno, influenzando negativamente il funzionamento del sistema nervoso e del cervello. Ciò provoca problemi di memoria, ridotta concentrazione, mal di testa o vertigini occasionali. Se l'anemia si verifica con una malattia renale, i sintomi possono peggiorare a causa del ridotto apporto di ossigeno alle cellule cerebrali.

7. Dolore addominale con nausea, vomito

Se la dieta non cambia, tutti i prodotti sono freschi, di alta qualità, ma nausea, gonfiore o dolore all'ombelico, si verificano attacchi di vomito, la causa può essere patologie renali. Gli organi non possono rimuovere completamente i prodotti metabolici tossici, si accumulano nel sangue, provocando segni di avvelenamento.

8. Frequente voglia di urinare

Minzione aumentata, urgenza imperativa (un impulso improvviso di visitare il bagno quando vengono rilasciate solo poche gocce di urina) sono caratteristici delle infezioni del tratto urinario - cistite o uretrite. Meno comunemente, questi sintomi si verificano con l'infiammazione dei reni. Può essere pielonefrite, urolitiasi o danno glomerulare nel diabete mellito.

9. La comparsa di edema

Se i reni non riescono a far fronte alla rimozione del fluido in eccesso dal corpo, il gonfiore si verifica sul viso, intorno agli occhi o sulle gambe, nell'area del piede. È importante capire come fanno male i reni: possono verificarsi sintomi nelle donne, in particolare l'edema:

  • quando si consumano cibi molto salati,
  • molto liquido,
  • sullo sfondo dei cambiamenti ormonali,
  • prendendo alcuni farmaci,
  • durante la gravidanza.
È importante distinguere l'edema fisiologico da quello patologico. Se il gonfiore scompare entro poche ore, si verifica solo occasionalmente: questa è una variante della norma. Ma il gonfiore quotidiano al mattino, dopo il risveglio, è un segnale che i reni potrebbero ferire.

10. Pelle secca e pallida

11. Aumento della pressione

I reni sono attivamente coinvolti nella regolazione della pressione sanguigna, rimuovendo il sodio e l'acqua in eccesso dal corpo. Inoltre, rilasciano l'ormone renina, che aumenta la pressione e il flusso sanguigno agli organi per eliminare l'ipossia glomerulare. Se ci sono malattie del sistema urinario, in particolare l'infiammazione dei tubuli renali e dei glomeruli (glomerulonefrite), la pressione può aumentare bruscamente. È molto scarsamente ridotto dai farmaci antipertensivi tradizionali, è necessario chiedere al proprio medico i metodi corretti di trattamento.

12. Temperatura elevata

Febbre prolungata, brividi e sudorazione grave possono essere sintomi di infiammazione renale - pielonefrite. Un aumento della temperatura è accompagnato da malessere, mal di schiena, nausea e alterazioni delle urine. Ma non ci sono segni di raffreddore, gli antipiretici non abbassano bene la temperatura, si alza di nuovo dopo poche ore.

Esame per sospetta malattia renale

La prima cosa da fare se si sospetta problemi ai reni è consultare un terapista o un nefrologo.

Per riconoscere le patologie renali, il medico prescriverà esami delle urine e del sangue, ecografia dei reni e della vescica.

Le donne devono verificare la presenza di segni di anomalie ginecologiche che possono avere sintomi simili.

La salute dei reni nelle donne in gravidanza dovrebbe essere costantemente monitorata. Durante questo periodo, i processi infiammatori sono più comuni, influenzano negativamente la salute della donna stessa, il suo bambino non ancora nato. Pertanto, è necessario trattare eventuali patologie quando compaiono i primi sintomi allarmanti..

Come identificare la malattia renale: test ed esami

Il corpo funziona nel suo insieme e quando si verifica una violazione in alcuni organi, iniziano automaticamente i problemi con altri. In caso di deterioramento della salute, è necessario consultare un medico, ma è anche necessario sapere come determinare da soli la malattia renale.

Cause di malattie renali

La malattia renale può essere infiammatoria e batterica.

Il rene è un organo accoppiato del sistema urinario che svolge molte funzioni. Il più fondamentale è la filtrazione del sangue. Cioè, il sangue passa attraverso i reni e tutte le scorie, "spazzatura" e residui del metabolismo vengono trattenuti in essi.

Sintetizzano anche ormoni, secernono molte sostanze utili e prendono parte alla formazione dell'urina con la sua ulteriore escrezione dal corpo. Se questi organi vengono distrutti, l'intero corpo ne soffre.

Ci sono molte cause di malattie renali:

  • Fisiologia. Le persone di alta statura e costituzione magro spesso subiscono spostamento e prolasso del rene. Ciò è dovuto alla mancanza di un sacco adiposo che li supporti. Questa malattia è chiamata nefroptosi..
  • La gravidanza è uno dei motivi dell'insufficienza renale. Man mano che il feto cresce e si sviluppa, l'utero si allarga e sposta gli organi interni. Inoltre, molti liquidi si raccolgono nel corpo di una donna e quasi sempre non affrontano le loro funzioni a causa di una violazione del deflusso di urina..
  • Le violazioni del sistema genito-urinario spesso comprendono gli uomini dopo 40 anni. Molti sviluppano adenoma prostatico, che interferisce con il flusso urinario e causa insufficienza renale.
  • Un brusco cambiamento di peso, cioè una rapida perdita di peso o obesità, influisce negativamente sulla funzione renale.
  • Malattie croniche - aritmia, diabete mellito, ipertensione - interrompono il metabolismo e provocano insufficienza renale.
  • La carie, l'otite media, la sinusite e altre malattie infettive infiammatorie possono causare malattie renali. Quando è presente un'infezione, si diffonde in tutto il corpo. Durante la filtrazione del sangue, i virus possono depositarsi nei reni e svilupparsi lì (glomerulonefrite). Ecco perché è necessario trattare tutte le malattie in modo tempestivo per non provocare altri disturbi..
  • Anche le persone che conducono uno stile di vita sedentario o sedentario sono a rischio di malattie renali. Un po 'di esercizio fisico può migliorare la funzione renale.
  • Una nutrizione impropria, bere in grandi quantità spesso provoca insufficienza renale. I cibi grassi, l'alcol, l'acqua inquinata, l'acido acetico, l'acido citrico sono i primi nemici di questi organi..

Oltre ai motivi descritti, l'insufficienza renale può svilupparsi come effetto collaterale o complicanza di altre malattie, poiché il corpo umano è un unico meccanismo in cui il lavoro di tutti gli organi è strettamente dipendente l'uno dall'altro..

Sintomi di malattie renali

Nella malattia renale, la minzione è principalmente compromessa

Quando si verificano patologie, un adulto può facilmente determinare la malattia renale in base a segni e sintomi:

  • l'anuria è una malattia che segnala l'insufficienza renale o lo sviluppo di una malattia infettiva. È caratterizzato da una diminuzione parziale o completa della quantità di urina. Cioè, se una persona ha iniziato a camminare meno spesso del solito a causa di un piccolo bisogno, questo è un motivo per vedere un medico.
  • La poliuria è un aumento significativo della quantità di urina che può portare alla disidratazione e, di conseguenza, a un aumento della quantità di liquidi che si beve. Più spesso diventa necessario svuotare, più la malattia progredisce. Si verifica spesso in combinazione con un'infezione. Se hai minzione frequente e segni di disidratazione, dovresti consultare un medico e fare il test
  • la disuria è uno dei sintomi più comuni dei problemi urinari. Questo è il verificarsi di forti dolori da taglio durante la minzione. Si verificano più spesso con una malattia infettiva del sistema genito-urinario: uretrite o cistite. Inoltre, il dolore si verifica quando la sabbia o le pietre escono dai canali.
  • la comparsa di macchie di sangue nelle urine "parla" di urolitiasi, tubercolosi renale o cistite emorragica
  • il dolore lombare e doloroso si verifica più spesso con insufficienza renale. Il dolore non è acuto, ma costante e non dipende dalla posizione del corpo
  • gonfiore alle gambe, che è più spesso associato a disturbi metabolici causati da insufficienza renale. Inoltre, si verifica spesso gonfiore sul viso e borse sotto gli occhi.
  • la pelle pallida con una sfumatura giallastra è il sintomo principale dell'ittero. In questo caso, assicurati di consultare immediatamente un medico.
  • aumento della temperatura corporea, sensazione di stanchezza costante, mal di testa, vertigini, stanchezza dopo il sonno. Con il gonfiore degli arti, i movimenti rallentano

I sintomi possono verificarsi alternativamente o più contemporaneamente. Comunque, questo è un motivo serio per contattare un istituto medico e sottoporsi a una visita medica..

Diagnostica di laboratorio

Consegniamo l'urina per l'analisi

Quando c'è il sospetto di insufficienza renale. È necessario confermare la diagnosi utilizzando metodi diagnostici medici. La più semplice e la prima è l'analisi delle urine e del sangue:

  1. Analisi biochimica delle urine, che mostra il livello di urea nel corpo. Secondo l'indicatore, rispetto alle norme generalmente accettate, è possibile determinare come i reni stanno affrontando i loro doveri. Inoltre, la biochimica mostra il livello di sali nel corpo, che indica la qualità del metabolismo..
  2. L'analisi generale delle urine mostra molti parametri con cui è possibile identificare una violazione nel lavoro dei reni. Per prima cosa si valutano il colore e la trasparenza, che indica la presenza di sedimenti, che possono formare sabbia nei reni, e poi pietre. Quindi vengono analizzate l'acidità e la microflora generale, in base alle quali vengono determinati i batteri: la loro quantità e qualità.

Le analisi sono i principali metodi di ricerca che devono essere effettuati annualmente per le persone sane e due volte l'anno per i pazienti con varie malattie croniche..

Ciò consentirà in una fase iniziale di determinare la presenza di infezione o patologia nei reni e di iniziare il trattamento in modo tempestivo..

Più la malattia è iniziata, più sintomi ha il paziente. inoltre gli stadi avanzati delle malattie renali non sono molto facili da recuperare e spesso si deve ricorrere alla chirurgia.

Metodi di esame strumentale

Valutazione delle condizioni e del funzionamento dei reni mediante ultrasuoni

Se gli esami delle urine e del sangue inducono uno specialista a sospettare lo sviluppo della malattia, prescrive un rinvio ad altri metodi diagnostici, che vengono eseguiti utilizzando attrezzature speciali per confermare o negare la diagnosi, nonché identificare accuratamente l'intensità dello sviluppo della patologia.

Il modo più economico, veloce e indolore per studiare le malattie renali è l'ecografia renale. Per eseguirlo, è necessaria una certa preparazione: alcuni giorni prima dell'ecografia, è necessario osservare il sonno, la dieta e la quantità di bevanda.

L'urografia escretoria è uno dei metodi "a raggi X" per diagnosticare il sistema urinario. Mostra la capacità dei reni di secernere agenti di contrasto che vengono precedentemente iniettati nel corpo. Di conseguenza, sulla radiografia, è possibile vedere lo stato completo delle vie urinarie e determinare le deviazioni.

Le malattie più pericolose

Ci sono molte malattie renali, le più spaventose e pericolose sono le seguenti:

  • il cancro del rene è l'insorgenza di un tumore maligno sui tessuti molli. Prima viene identificata la patologia, maggiori sono le possibilità di guarigione e sopravvivenza. Nella fase iniziale, il tasso di sopravvivenza di oltre l'80% dei pazienti, nell'ultima fase - 8-9%
  • la tubercolosi renale è una malattia infettiva innescata dai virus della tubercolosi. Con il rilevamento tempestivo della malattia, c'è un'alta possibilità di successo del recupero. Di norma, la malattia non dà sintomi e nelle prime fasi può essere rilevata solo dai test
  • la pielonefrite è un processo infiammatorio che colpisce i tessuti. Il trattamento deve avvenire in un ospedale, poiché a casa è possibile aggravare la situazione con l'emergere di microflora patogena e morte dei tessuti

E se giudichi, qualsiasi malattia in una fase avanzata rappresenta un enorme pericolo per la salute e la vita del paziente..

Ulteriori informazioni sui sintomi della malattia renale possono essere trovate nel video:

Criteri per distinguere tra dolore ai reni e alla schiena

Le sensazioni spiacevoli nella regione lombare infastidiscono quasi ogni persona. Inoltre, possono avere intensità diverse, ripetute periodicamente. Una domanda importante rimane come determinare se i reni o la schiena fanno male. Le patologie di queste parti del corpo si manifestano in modi leggermente diversi e possono causare danni ad altri organi. Anche il loro trattamento sarà diverso. È importante ai primi sintomi contattare uno specialista e sottoporsi a un esame completo.

Determinare la differenza tra dolore ai reni e alla schiena

Prima di identificare il dolore ai reni o alla schiena, devi capire a cosa dovresti prestare attenzione. Innanzitutto, devi assicurarti che il disagio sia localizzato. È anche importante ricordare la loro intensità. Il medico sarà interessato a sapere per quanto tempo il disagio è stato presente e in quali condizioni si è verificato.

Caratteristiche dei sintomi del danno renale

Per distinguere correttamente il dolore alla schiena dal dolore ai reni, è necessario conoscere altri possibili sintomi dello sviluppo di patologie. Con la sconfitta del sistema escretore nel paziente, il disagio è di bassa intensità. Ha sensazioni dolorose. Sono localizzati leggermente sopra la parte bassa della schiena o sopra le articolazioni dell'anca.

Ci sono anche questi segni aggiuntivi:

  • pesantezza nella zona dei reni;
  • deterioramento generale della salute;
  • debolezza, letargia, diminuzione delle prestazioni;
  • brividi, febbre, cambiamento della temperatura corporea;
  • dolore durante la minzione, crampi nell'addome inferiore;
  • l'urina acquisisce un'ombra scura, può avere un odore sgradevole, contenere impurità di sangue, pus;
  • nausea e vomito;
  • cambio delle feci;
  • sonnolenza, stanchezza;
  • picchi di pressione sanguigna;
  • forte gonfiore sotto gli occhi al mattino (anche le gambe possono gonfiarsi).

Il dolore è solitamente localizzato sul lato della schiena. Inoltre, non dipende dal cambiamento di posizione del corpo..

Possibili cause del disturbo

Poiché non è facile determinare da soli i reni o la parte bassa della schiena, è necessario contattare immediatamente uno specialista (terapista, nefrologo, traumatologo, vertebrologo). È importante conoscere i motivi che possono innescare l'insorgenza del sintomo..

Tra questi ci sono i seguenti:

  • diabete;
  • carie, tonsillite o altri focolai di infezione virale (batterica);
  • nefrite, nefroptosi, pielonefrite;
  • gravidanza nelle donne, soprattutto in un secondo momento;
  • diminuzione delle difese del corpo;
  • colica renale, formazione di tartaro o sabbia, lesione d'organo;
  • glomerulonefrite;
  • mancanza di funzionalità del sistema escretore.

I reni possono ferire a causa dei costanti effetti negativi di fattori esterni: tabacco, bevande alcoliche. Questo sintomo causa anche patologia oncologica.

Segni di mal di schiena

Gli attacchi di disagio nella colonna lombare possono essere distinti da altre manifestazioni. Sono in grado di immobilizzare completamente un uomo o una donna. In questo caso, il paziente si bloccherà nella posizione in cui il dolore si fa sentire meno di tutti. La sua localizzazione: nella parte centrale. Può dare all'inguine, alle gambe. Quando la posizione del corpo cambia, la vittima diventa più facile.

Inoltre, la patologia dell'apparato di supporto dovrebbe essere determinata dai seguenti sintomi aggiuntivi:

  • il disagio è risolto durante il sollevamento pesi, movimento incurante;
  • il dolore è di alta intensità, quindi la capacità di lavoro del paziente è limitata;
  • il sintomo appare inaspettatamente, colto di sorpresa;
  • una persona non ha cambiamenti di temperatura;
  • i brividi, la febbre, il deterioramento generale della condizione sono spesso assenti;
  • non si osservano segni esterni di mal di schiena.

Se la colonna vertebrale è interessata, il disagio può apparire anche sotto la scapola. Se si sente sotto la parte bassa della schiena, questo indica un'ernia del disco..

Fattori che provocano sensazioni dolorose

Per ricordare come distinguere la lombalgia dal dolore ai reni, è necessario conoscere le cause della condizione patologica..

Può essere provocato da:

  • soggiorno prolungato in una brutta copia (si sviluppa uno spasmo muscolare);
  • malattie croniche degenerative-distrofiche dello scheletro;
  • osteocondrosi e radicolite;
  • infezione, curvatura, trauma della colonna vertebrale;
  • ernia, protrusione o spostamento delle vertebre;
  • infiammazione articolare.

Un tumore maligno può causare forti dolori se inizia a comprimere le terminazioni nervose.

Metodi di diagnosi differenziale

Per determinare la diagnosi corretta, è necessario contattare uno specialista. Per controllare i reni, il paziente deve eseguire esami delle urine e del sangue. In entrambi i casi è necessaria la diagnostica strumentale. Il pacchetto di ricerca include:

  1. Toccando la schiena nella zona dei reni. E questo viene fatto sul lato destro e sinistro del palmo.
  2. Ultrasuoni degli organi interni. Grazie a ciò, è possibile riconoscere non solo il processo infiammatorio nei reni, ma anche la sconfitta dell'appendice uterina destra o sinistra nelle donne. Questo è necessario per la diagnosi differenziale. Lo stesso metodo viene utilizzato per verificare la presenza di tumori oncologici..
  3. Scansione MRI o TC della colonna lombare. Lo studio è assegnato sia agli adulti che ai bambini. Quindi, è possibile esaminare accuratamente i tessuti interessati, valutare il grado di danno, trovare la causa della condizione patologica.
  4. Radiografia. È necessario in caso di trauma all'apparato di supporto o lo sviluppo di una malattia come l'osteocondrosi, la protrusione.
  5. Urografia escretoria.

Un medico esperto dovrebbe comprendere i sintomi e i risultati diagnostici..

Modi per alleviare la condizione a seconda dell'eziologia della sindrome

Durante la diagnosi, il medico deve porre quante più domande possibili in modo che descriva il problema in dettaglio e devi anche imparare come distinguere le patologie. In casi non complicati, il trattamento viene effettuato a casa (puoi persino ascoltare alcuni dei consigli di Elena Malysheva).

Quando si è scoperto che il rene fa male e non la schiena, è necessario considerare i modi per eliminare la patologia.

Apparato escretoreZona lombare
1. Durante il periodo di terapia, il paziente deve osservare rigorosamente il riposo a letto. È meglio escludere l'attività fisica, soprattutto se si nota il movimento delle pietre.
2. Assunzione di farmaci antinfiammatori non steroidei.
3. L'uso di complessi multivitaminici per rafforzare il sistema immunitario. Devi berli per la prevenzione, e non solo quando una persona sta già iniziando ad ammalarsi..
4. Rifiuta l'alcol.
5. Escludere dal menu piatti piccanti, grassi, salati e pepati, prodotti di fast food. La dieta dovrebbe essere variata con frutta e verdura..
6. Rispettare il regime di bere. Non importa se un bambino o un adulto è malato, in entrambi i casi le angurie possono accelerare la guarigione.
In questo caso, è anche necessario un trattamento medico serio. In caso di malattie sistemiche, dovranno essere utilizzati per tutta la vita. La terapia comprende:
1. Attività fisica moderata: terapia fisica.
2. Massaggiare e strofinare con unguenti riscaldanti.
3. Assunzione di analgesici, antidolorifici, FANS e condroprotettori.
4. Procedure di fisioterapia, agopuntura, riflessologia.
Puoi anche curare la schiena visitando sanatori e resort in questa zona. Allo stesso tempo, le revisioni di tale terapia sono per lo più positive..

Prevenzione del malessere

Quindi, come capire: una schiena o un rene fa male è già chiaro. Ma è meglio evitare del tutto tali sintomi. Per fare ciò, è necessario osservare le seguenti misure preventive:

  • tieni la schiena e le gambe calde, elimina le correnti d'aria (un bambino o un adulto può spesso essere soffiato via);
  • eseguire ginnastica quotidiana semplice, camminare all'aria aperta;
  • rivedere la dieta;
  • non rimanere in una posizione statica troppo a lungo;
  • controlla periodicamente la tua salute;
  • non nuotare in acque fredde;
  • scegli un materasso e un cuscino ortopedici;
  • impara dagli specialisti sui metodi moderni per prevenire le malattie del sistema escretore e dell'apparato di supporto.

Le patologie degli organi interni o della parte bassa della schiena colpiscono quasi ogni seconda persona. È importante conoscere le differenze tra queste malattie per scegliere il giusto regime terapeutico. In caso contrario, il paziente può sviluppare gravi complicazioni che non possono essere eliminate..

Ciò che distingue il dolore ai reni: sintomi specifici

Le persone che soffrono di mal di schiena potrebbero non capire immediatamente la causa. Prendono una piastra elettrica, ma se sono i reni, questo non è raccomandato. È importante capire che il riscaldamento non può essere fatto senza una diagnosi accurata, poiché nel caso di una malattia infiammatoria questo può portare a complicazioni.

Non tutti sanno dove fanno male i reni. Come determinare se il rene fa male? Per fare questo, devi conoscere l'anatomia del corpo, quindi sarà facile riconoscere i sintomi.

Come puoi sapere se i tuoi reni fanno male?

Come puoi capire che sono i reni a far male? Quei fenomeni dolorosi nella parte bassa della schiena non sono l'osteocondrosi e non la manifestazione di segni di appendicite?

Per capire se i reni fanno male e non un altro organo, è importante ascoltare il proprio corpo per determinare la localizzazione del dolore.

Diverse malattie mostrano sintomi diversi. La schiena fa male con malattie come osteocondrosi, appendicite, colecistite, urolitiasi, infiammazione della piccola pelvi, ulcera allo stomaco.

È possibile determinare se i reni o la schiena fanno male a causa di determinati sintomi. Il fatto che siano i reni a far male confermerà solo la diagnosi finale del medico.

Come verificare se il malessere di una persona è un segno di malattia renale? Il dolore spesso non si avverte nell'area dei reni. Per scoprire se i reni o la parte bassa della schiena fanno male, è necessario prestare attenzione ad altri sintomi. Se hai:

  • pallore e gonfiore del viso;
  • borse sotto gli occhi;
  • ipertensione;
  • fatica;
  • mal di testa;
  • brividi;
  • odore ammoniacale dalla bocca;
  • aumento della voglia di urinare;
  • la presenza di sangue nelle urine;
  • dolore durante la minzione,
  • questo indica una violazione dei reni.

La malattia renale spesso inizia con una lieve sensazione nella vescica. Inoltre, il processo di minzione diventa doloroso, c'è una sensazione di bruciore, crampi. Possibile bisogno persistente di usare il bagno e incontinenza urinaria.

Poiché i reni non affrontano la loro funzione, l'urina diventa torbida, appare sabbia, macchiata di sangue.

Il dolore lombare al centro indica un disturbo alla colonna vertebrale. Con la scoliosi, l'osteocondrosi, il disagio si verifica in alcune aree della schiena, in particolare nella parte superiore.

La causa dei problemi alla colonna vertebrale nella parte inferiore della parte bassa della schiena può risiedere nella sciatica. Possibili dolori tiranti o lancinanti, che si irradiano al gluteo, alla coscia. Con lo spostamento dei dischi, l'ernia spinale, le sensazioni compaiono nella parte centrale della zona lombare.

Con la pancreatite, si verifica dolore alla cintura, che si irradia sul lato sinistro della schiena, accompagnato da vomito, diarrea. Nell'ipocondrio destro e nella schiena, il dolore compare con la malattia dei calcoli biliari e la colecistite. Il malessere generale è accompagnato da nausea, ingiallimento del viso, comparsa di un sapore sgradevole in bocca.

I fattori provocatori per la comparsa di malattie renali possono essere ipotermia del corpo, malattie infettive, complicazioni dopo l'angina.

Ulteriori cause di mal di schiena sono gli stiramenti muscolari dopo un duro lavoro fisico. La struttura anatomica dei reni è tale che il rene destro è più spesso colpito dalla malattia. L'organo si trova sopra la vita.

Il dolore si verifica dopo aver premuto la costola destra. Appare la colica del lato destro. La vista si deteriora, è possibile un'eruzione cutanea. L'odore di ammoniaca si sente dalla bocca.

La diagnosi finale può essere fatta solo da un medico, poiché questi possono essere sintomi di danni ad altri organi, come la milza, l'uretere.

Analizza le tue condizioni. Uno spiacevole dolore alla schiena può essere una manifestazione di ipotermia. La sindrome del dolore può essere una conseguenza dell'avvelenamento da alcol, sali di metalli pesanti, una manifestazione di cancro, malattie autoimmuni.

I conducenti professionisti sperimenteranno mal di schiena, che molto spesso non ha nulla a che fare con problemi renali. A causa della lunga seduta, il ristagno di sangue si verifica nella colonna vertebrale inferiore e si verifica un nervo schiacciato. La ginnastica, il massaggio, la camminata possono correggere la situazione.

Caratteristiche distintive della malattia renale

Come distinguere il dolore ai reni da altri dolori? Con la malattia renale, i fenomeni dolorosi compaiono sotto le costole sul lato destro o sinistro.

Quando i reni fanno male, il dolore doloroso costante che si irradia all'area inguinale o al basso addome preoccupa. Potrebbe esserci disagio all'esterno delle costole. Il dolore renale caratterizza gli attacchi acuti.

La malattia renale può essere determinata da dove sta dando..

Con l'infiammazione del bacino, c'è un dolore tirante dal lato della lesione. Se fa molto male a sinistra, questo indica una malattia del rene sinistro. Con la pielonefrite, la temperatura aumenta, compaiono nausea e vomito. Il viso è molto gonfio al mattino. È possibile un cambiamento di gusto.

Il rene destro provoca disagio sul lato destro, per questo motivo a volte la sua malattia viene confusa con l'appendicite.

Da come fa male, puoi determinare la malattia renale.

Come determinare se i sintomi renali sono doloranti? I sintomi di accompagnamento sono i seguenti:

  • la comparsa di edema;
  • nausea;
  • prurito;
  • alta pressione;
  • letargia;
  • fatica.

La comparsa di edema segnala un malfunzionamento del corpo principale che rimuove le tossine, poiché è responsabile della rimozione del fluido in eccesso dal corpo. Attacchi dolorosi che si ripresentano periodicamente indicano patologia renale.

I calcoli renali causano un dolore pungente insopportabile, che aumenta con i cambiamenti nella posizione del corpo. L'urolitiasi è accompagnata da una sensazione di bruciore, sanguinamento durante la minzione.

Discesa del rene - nefroptosi - caratterizzata da sensazioni periodiche di trazione, disagio durante la minzione, ristagno urinario.

Il dolore sordo può essere un sintomo di insufficienza renale.

La glomerulonefrite infettiva della malattia renale non ha sintomi pronunciati, viene rilevata una miscela di sangue nelle urine.

Le donne incinte dovrebbero monitorare la salute dei loro reni. Poiché durante questo periodo sono presenti dolori alla schiena caratteristici, è importante non perdere di vista sintomi quali: aumento della pressione, indolenzimento nella parte bassa della schiena, dolore durante la minzione, sensazione di non svuotare completamente la vescica.

Possibile aumento della temperatura. Solo una visita tempestiva da un medico aiuterà a evitare complicazioni..

Le sensazioni dolorose possono essere il risultato di spondilolistesi, ernia spinale, uno stile di vita sedentario. In questo caso, una cintura ortopedica e unguenti antinfiammatori sono efficaci..

Altri segni di malattia renale

Come sapere se ti fanno male i reni? I sintomi di intossicazione parleranno della malattia renale. La malattia renale è indicata da febbre, mal di testa, febbre, gonfiore del viso, particolarmente manifestato al mattino, aumento della pressione, sindrome della 12a costola, quando, picchiettando sulla costola, c'è un aumento del dolore, appare la sete. disagio durante la minzione.

La vista può deteriorarsi, perdita di appetito. Il fatto che i reni siano fuori uso indica una diminuzione della quantità di urina escreta..

Il dolore si verifica a causa di glomerulonefrite, pielonefrite, idronefrosi. Una colica grave può indicare urolitiasi.

I segni caratteristici riconoscibili che non possono essere confusi con nulla sono dolori dolorosi costanti che peggiorano di notte.

La comparsa di processi dolorosi può essere causata da una disfunzione della pelvi renale. Lo scopo principale dei reni è rimuovere le tossine dal corpo..

Quando l'attività viene interrotta, si verifica l'intossicazione del corpo, che causa malessere, debolezza. Se si sospetta un cancro, il paziente viene indirizzato a un oncologo per ulteriori esami.

Diagnostica

Con le malattie renali, si rivolgono a un urologo. I metodi diagnostici includono un sondaggio, un esame del paziente. Prestare attenzione ai reclami del paziente per identificare la malattia renale.

Viene eseguito un esame esterno del viso, del corpo, delle gambe. Il dottore palpa i reni. Ciò consente di ottenere un quadro preliminare della malattia. Per una diagnosi accurata, viene eseguito un test delle urine.

I test delle urine per malattie renali mostrano livelli di proteine, conta dei globuli rossi.

Il paziente viene inviato per esami del sangue generali e biochimici. L'analisi generale consente di scoprire la velocità di sedimentazione degli eritrociti, il contenuto proteico nel sangue, poiché nelle malattie infiammatorie si osserva un aumento della VES.

Con l'aiuto dell'analisi biochimica, vengono stabiliti il ​​livello di creatinina e la concentrazione di urea. Per determinare il tipo di agente patogeno di una malattia batterica, controllare il contenuto di antistreptolisina.

Se necessario, il paziente viene inviato per un esame ecografico per determinare le dimensioni del rene. L'esame del rene mediante ultrasuoni aiuta a determinarne le dimensioni, lo spessore delle pareti del bacino. Pertanto, viene rilevata anche l'urolitiasi..

Cosa si può fare per la malattia renale

La comparsa di sensazioni spiacevoli nella parte bassa della schiena dovrebbe allertare, farti ascoltare il tuo corpo.

Per prima cosa devi provare a cambiare la routine quotidiana, la dieta, bere molti liquidi. Cibi salati, affumicati, grassi, alcol dovrebbero essere esclusi dalla dieta e il consumo di cioccolato dovrebbe essere ridotto. In estate è imperativo includere l'anguria nel menu, poiché aiuta a rimuovere i liquidi dal corpo e normalizzare il metabolismo.

Con il dolore, devi limitare l'attività fisica. Va ricordato come un assioma: non auto-medicare, poiché senza una diagnosi chiara, il decorso della malattia può essere aggravato, le malattie trascurate sono più difficili da trattare. Alcune malattie richiedono un intervento chirurgico tempestivo..

La lesione oncologica della pelvi renale è asintomatica. Solo nelle fasi successive compaiono i segni quando le metastasi hanno iniziato a diffondersi in tutto il corpo.

Il dolore è di natura più ampia, causando dolore in altri organi. Per identificare la malattia in tempo, è necessario consultare un medico più spesso, soprattutto se si verifica un aumento della pressione sanguigna. Questo può essere uno dei segni di ridotta funzionalità renale..

È necessaria una visita da un medico per il trattamento della malattia renale. Solo una diagnosi e un trattamento tempestivi aiuteranno a ripristinare la salute.

La colica che si manifesta da sola non dovrebbe essere trattata, questo può portare al blocco delle vie urinarie. Il medico può, a seguito dello studio, fare la diagnosi corretta e prescrivere un trattamento.

Non vale la pena trattare il dolore da solo, poiché prima devi conoscere la causa. Allo stesso tempo, molti cercano di riscaldare il punto dolente, che è altamente sconsigliato per le malattie infettive e infiammatorie..

Per non essere disturbato da malattie renali, cerca di prevenire l'ipotermia, bevi bevande naturali, evita cibi piccanti, grassi e salati. Evita la disidratazione, poiché ciò può portare a conseguenze irreversibili.