Cause di cistite nelle donne, sintomi e trattamento

La cistite è considerata la malattia più comune del sistema genito-urinario nelle donne. La malattia si manifesta con processi infiammatori della vescica e degli organi adiacenti. La frequente voglia di urinare, bruciore e prurito sono considerati i primi segni dello sviluppo della malattia. Con ampi processi infiammatori, i sintomi sono aggravati. La temperatura corporea aumenta, compaiono segni di intossicazione. È necessario iniziare il trattamento il prima possibile per prevenire il passaggio della cistite da una forma acuta a una cronica..

  • 1 Le ragioni per lo sviluppo della cistite nelle donne
  • 2 sintomi
  • 3 Diagnosi della malattia
  • 4 Terapia
    • 4.1 Trattamento con rimedi popolari
  • 5 Prevenzione

La cistite è una malattia che si manifesta come infiammazione della vescica e dell'uretra. La ragione principale del suo aspetto sono i microbi. Penetrano nel sistema genito-urinario e poi si moltiplicano nelle sue mucose, provocando infiammazione.

La cistite è più comune nelle donne (80% dei casi) che negli uomini. Una percentuale così elevata è dovuta all'anatomia del corpo femminile: la sua uretra è lunga solo 0,5-1,5 cm e si trova vicino all'ano, quindi i batteri intestinali possono facilmente penetrarvi. Negli uomini, la lunghezza dell'uretra è di 25-30 cm, quindi il rischio di ammalarsi è molto più basso.

Cause di cistite nelle donne:

  • Infezioni. Causano la stragrande maggioranza dei casi di cistite. La diminuzione dell'immunità e l'ipotermia contribuiscono allo sviluppo dell'infezione. L'uretra è la principale via di accesso per i microrganismi dannosi. Molto meno spesso i germi entrano nel flusso sanguigno o nei dotti renali.
  • Farmaci. Alcuni farmaci hanno una serie di effetti collaterali urinari. Questi farmaci includono citostatici. Rallentano la crescita delle neoplasie maligne. Il farmaco accumula acroleina nel corpo, che irrita la mucosa della vescica.
  • Biancheria intima stretta. I sintetici promuovono lo sviluppo dei batteri.
  • Sesso promiscuo. Il frequente cambiamento dei partner sessuali provoca lo sviluppo della microflora patogena. Inoltre, c'è il rischio di contrarre una MST..
  • Stile di vita passivo. La malattia si sviluppa a causa del ristagno di sangue nella regione pelvica.
  • Nefropatia. Le malattie nefrologiche contribuiscono alla diffusione dell'infezione in tutto il corpo.
  • Disturbi ormonali.
  • Calo generale dell'immunità.
  • Reazione allergica locale. I tessuti intorno alla vagina appaiono iperemici dopo il contatto diretto con un allergene.
  1. 1. primaria;
  2. 2.secondario.

Per origine:

  1. 1.infettivo;
  2. 2.tossico;
  3. 3. allergico;
  4. 4.beam;
  5. 5. medicinale;
  6. 6. alimentare.

La cistite è in grado di passare da una forma acuta a una cronica. Ciò è dovuto alla mancanza di trattamento. La malattia cronica si manifesta con sintomi lievi, ha una tendenza alla remissione e all'esacerbazione.

Cistite della vescica

La malattia inizia sempre in modo acuto. Le condizioni generali del corpo si stanno deteriorando. La temperatura corporea aumenta a seconda dell'entità dell'infiammazione.

  • Bruciore e prurito. Questi sono i primi segni dello sviluppo della malattia, che si manifestano durante la minzione e indicano la presenza di un'infezione. I microrganismi producono tossine che passano nelle urine. Irritano la mucosa durante la minzione. La manifestazione del prurito allergico è dovuta ad una maggiore concentrazione di istamina. Questo neurotrasmettitore provoca infiammazione..
  • È un dolore sordo. Soprattutto si avverte nell'addome inferiore e nel perineo. Le sensazioni dolorose si diffondono alla schiena e alla parte bassa della schiena.
  • Intossicazione. La febbre aumenta, mal di testa, vomito e stanchezza.
  • Sangue nelle urine. Ciò indica una rottura delle mucose o dei vasi sanguigni, indica la natura virale dello sviluppo della cistite. In caso di ematuria, viene prescritta una diagnosi dettagliata per determinare la causa del sanguinamento.
  • Costante voglia di urinare. A volte l'infiammazione blocca l'uscita dalla vescica. Con l'accumulo di liquidi, appare la voglia di urinare, la cui frequenza aumenta di notte.
  • Infiammazione degli organi adiacenti al sistema genito-urinario.

Nelle ragazze giovani, il tono dei tessuti del sistema genito-urinario è in uno stato normale. La situazione cambia con l'inizio della menopausa: l'uretra si indebolisce e perde le sue proprietà protettive. Pertanto, tra le donne, il numero di pazienti con cistite è molto più alto nella vecchiaia..

Il modo più semplice per curare una malattia è nelle prime fasi del suo sviluppo. Senza esame, la diagnosi viene fatta in presenza di un quadro clinico tipico di cistite e di un rapido miglioramento delle condizioni del paziente con trattamento farmacologico. Se la vescica non risponde alla terapia, la malattia si protrae. È necessario essere testati per differenziare la cistite con tubercolosi, ulcere o cancro.

Diagnosi di patologia nelle donne:

  1. 1. raccolta di anamnesi;
  2. 2. esame macro e microscopico delle urine;
  3. 3. esame batteriologico;
  4. 4. cistoscopia;
  5. 5.esame funzionale delle vie urinarie.

Se la diagnosi è confermata, l'esame di routine della donna dovrebbe includere:

  1. 1. analisi generale delle urine;
  2. 2. analisi secondo Nechiporenko;
  3. 3. colture batteriologiche;
  4. 4. Test del DNA di infezione;
  5. 5. ecografia delle vie urinarie;
  6. 4. cistoscopia;
  7. 7. biopsia tissutale secondo necessità.

Dopo il rilevamento della cistite, è necessario iniziare il trattamento il prima possibile, poiché la malattia rilevata in tempo è più facile da trattare.

La terapia patologica dovrebbe essere completa. È necessario influenzare non solo i sintomi della malattia, ma anche la causa stessa. In caso di dolore intenso, vengono utilizzati antidolorifici. È anche necessario rafforzare il sistema immunitario per accelerare il processo di guarigione..

Il componente principale della terapia con cistite è la terapia antibiotica. Vengono utilizzati antibiotici ad ampio spettro. Di solito i medici prescrivono fluorochinoloni.

Farmaci antibatterici in compresse:

  • Ciprofloxacina;
  • Norfloxacin;
  • Ofloxacin;
  • Tsifran;
  • Levofloxacina.

Le cause meno comuni della malattia sono virus e disturbi ormonali. I farmaci sono prescritti dal medico in base alla natura dei virus. La cistite sullo sfondo di un disturbo ormonale ha il tipo più semplice ovviamente. Il recupero avviene 7-12 giorni dopo l'inizio dell'assunzione di farmaci ormonali.

Il trattamento per la cistite cronica è più sintomatico. Ha lo scopo di migliorare il deflusso delle urine e alleviare l'infiammazione. Si consiglia a una donna di consumare molti liquidi per rimuovere le tossine dal corpo..

Alle pazienti incinte è severamente vietato trattare la cistite con antibiotici ad ampio spettro. L'assunzione di questi farmaci porta allo sviluppo della pielonefrite in un bambino. Esistono antibiotici con proprietà delicate. Concentrano il farmaco nella vescica e nel sito dell'infezione.

Preparativi per le donne incinte:

  • Amoxiclav;
  • Kanephron;
  • Monurale.

Monural è un potente antibiotico e una singola dose del farmaco è sufficiente per il trattamento durante la gravidanza.

Il trattamento della cistite con rimedi popolari sarà efficace solo nelle prime fasi del suo sviluppo. A casa è utile applicare:

  • Riscaldamento. Un mattone rosso è usato per trattare la vescica. Viene riscaldato su un fuoco aperto, quindi messo in un secchio di ferro e ci si siede sopra. La procedura di riscaldamento dura 40 minuti. Per migliorare l'effetto, il catrame di betulla viene posizionato sul mattone..
  • Camomilla da bagno. L'uso di questa pianta è indicato anche nella fase acuta del decorso della malattia. Per fare questo, 4 cucchiai di erba secca, è necessario versare 2 litri di acqua bollente. Insistere per 15 minuti e filtrare. Versate l'infuso in una ciotola e aggiungete un po 'di acqua tiepida, lasciate riposare finché non si raffredda completamente. Il prodotto ha un leggero effetto antibatterico.
  • Camomilla per somministrazione orale. Avrai bisogno di 1 cucchiaio di erba per un bicchiere di acqua calda. Insisti per 20 minuti. Filtrare prima dell'uso. È consentito mescolare la camomilla con il miele per migliorare il gusto.
  • Mirtillo. Il suo succo ha proprietà antibatteriche. I componenti biologici dei mirtilli rossi entrano nella vescica con il sangue. Distruggono la microflora patogena e aiutano ad alleviare l'infiammazione. Dovresti bere 150 ml di succo di mirtillo rosso ogni giorno. Se non ci sono bacche fresche, puoi prendere un estratto di farmacia.
  • Olio essenziale. È necessario mescolare in proporzioni uguali sale marino, olio essenziale, legno di sandalo, ginepro e foglie di eucalipto grattugiate. Aggiungere la miscela risultante al bagno durante il bagno. Una ricetta simile è categoricamente controindicata per le donne incinte. L'agente ha un effetto batteriostatico.
  • Foglie di mirtillo rosso. Prendi 2 cucchiaini delle foglie della pianta e riempila con un bicchiere di acqua calda. Successivamente, è necessario preparare il prodotto a bagnomaria per 25 minuti. Prima di prendere, è necessario filtrare il brodo. Bere mezzo bicchiere 4 volte al giorno prima dei pasti.

Le medicine tradizionali non garantiscono un effetto duraturo, ma possono alleviare i sintomi del decorso della malattia. Prima di utilizzare tali medicinali, consultare il proprio medico. Tale terapia non dovrebbe sostituire i farmaci..

La prevenzione della cistite nelle donne è in gran parte ridotta all'igiene regolare. Regole preventive:

  1. 1. La biancheria intima dovrebbe essere cambiata regolarmente. Gli indumenti intimi non dovrebbero stringere.
  2. 2. Se la malattia peggiora, utilizzare una coperta calda per dormire. Una piastra elettrica può essere posizionata sull'addome inferiore per riscaldare ulteriormente l'area interessata.
  3. 3. Bere quanto più liquido possibile. I batteri morti e le loro tossine verranno escreti insieme all'urina. Si consiglia vivamente di escludere bevande alcoliche, tè e caffè. Bere mirtillo rosso e linfa di betulla è incoraggiato.
  4. 4. Per il periodo di malattia, è necessario rinunciare a cibi fritti, cibo in scatola, marinata e spezie. Approfitta di verdure fresche e latticini.
  5. 5. Si consiglia di lavare con prodotti antisettici per l'igiene. È vietato visitare bagni pubblici e saune.
  6. 6. Le persone con uno stile di vita sedentario dovrebbero riscaldarsi ogni ora.
  7. 7. Rinuncia al sale.

La cistite acuta richiede il riposo a letto. Si consiglia di assumere diuretici: questo accelererà il rilascio di liquidi dal corpo e allevierà le condizioni della vescica.

Sintomi e trattamento della cistite a casa negli uomini e nelle donne

La cistite è un'infiammazione della mucosa che riveste l'interno della vescica. La causa più comune di cistite è l'infezione. In questo articolo imparerai:

  • Quali sono i principali sintomi della cistite
  • Perché si verifica questa malattia?
  • Come viene trattata la cistite a casa?
  • Quali sono le caratteristiche del trattamento della malattia nelle donne
  • Ricette popolari per accelerare il trattamento.

Il motivo principale è la penetrazione di microrganismi dal tratto genitale esterno nella vescica, che provoca un processo infiammatorio. Sintomi della cistite: il dolore nel perineo e nell'addome inferiore causa un disagio significativo e riduce la qualità della vita. La malattia è più comune nelle donne in età fertile che negli uomini. Ciò è dovuto al fatto che negli uomini il canale uretrale è più stretto e più lungo della femmina ed è più difficile per i batteri entrare nel corpo.

Secondo le statistiche, ci sono 4 donne per 1 uomo malato. Nella struttura delle malattie del sistema urinario, la cistite acuta è del 20%. Nella metà dei casi, diventa cronico, accompagnato da ricadute.

Cause di cistite

Si distinguono le seguenti cause della malattia:

  • Infezioni. I rappresentanti della flora gram-negativa (80%) - Escherichia coli, Proteus, Enterococcus, Klebsiella - diventano una causa comune di cistite. Circa il 20% è costituito da microflora gram-positiva (stafilococco, streptococco), ureaplasma, clamidia, funghi, virus, elminti, infezione zoonotica. La modalità di infezione più comune è in aumento. Ciò accade quando i batteri entrano nei genitali o dall'ano ed entrano negli organi urinari attraverso l'uretra. Un fattore che contribuisce può essere una diminuzione dell'immunità dovuta all'ipotermia del corpo del paziente. Questa via di trasmissione si osserva nell'86% dei casi. Meno comune è il cosiddetto percorso discendente: la penetrazione dell'infezione attraverso le vie sanguigne o linfatiche. Ciò accade quando c'è un focolaio di infezione cronica (carie, tonsillite) nel corpo. La cistite durante la gravidanza si verifica in presenza di microrganismi e una diminuzione dell'immunità con un cambiamento dei livelli ormonali.
  • Assunzione di farmaci. A volte i pazienti che soffrono di malattie croniche del sistema muscolo-scheletrico o cancro sono costretti a prendere citostatici. Tali farmaci, come effetto collaterale, causano un processo infiammatorio negli organi genito-urinari. Ciò è causato dal rilascio di acroleina durante il metabolismo del farmaco, che ha un effetto irritante sulle mucose. In questo caso, si sviluppa la cistite da farmaco..
  • Reazione allergica. Lo sviluppo della cistite acuta è dovuto alle caratteristiche individuali del corpo - una reazione a determinati allergeni che causano l'infiammazione nella vescica. In futuro, la conoscenza di come si manifesta la malattia aiuterà a evitare lo sviluppo del processo infiammatorio.

Nell'80% dei casi, E. coli (Escherichia coli) è la causa della cistite.

Nelle donne, la cistite si sviluppa molto più spesso, il che è associato a caratteristiche anatomiche. L'uretra è molto vicina all'ingresso della vagina e anche l'ano si trova nelle vicinanze. Se le regole dell'igiene intima non vengono seguite, E. coli può facilmente penetrare nelle vie urinarie..

Sviluppo della cistite nelle donne.

La cistite nelle donne è 4 volte più comune che negli uomini.

La causa principale dello sviluppo della malattia è un'infezione batterica.

A volte si verifica cistite non infettiva (asettica). Questa condizione si sviluppa quando la mucosa viene danneggiata da strumenti durante la ricerca medica, calcoli con urolitiasi, con l'introduzione di varie sostanze chimiche nel corpo. Anche le radiazioni e la chemioterapia possono causare infiammazioni alla vescica. Va tenuto presente che tale cistite diventa rapidamente infettiva a causa dell'attaccamento di microrganismi.

Fattori provocatori

Esistono fattori predisponenti, la cui presenza aumenta la probabilità di formazione della malattia. La mucosa della vescica ha meccanismi efficaci che impediscono alle infezioni di penetrarvi. La diminuzione della difesa immunitaria locale è promossa da:

  • Disturbi ormonali.
  • Ipotermia.
  • Ipovitaminosi.
  • Malattie di accompagnamento.
  • Operazioni trasferite.
  • Costipazione cronica.
  • Seduta prolungata.
  • Immunodeficienza generale.

Il flusso di urina alterato è un altro fattore che spesso provoca l'insorgenza della cistite. Ciò può essere causato da:

  • Iperplasia della prostata (adenoma).
  • Debolezza dell'attività contrattile dello strato muscolare della vescica.
  • Disregolazione dell'atto di minzione da parte del sistema nervoso.
  • Restringimento del lume dell'uretra (uretra), ad esempio, spesso osservato dopo malattie a trasmissione sessuale.

L'adenoma prostatico interferisce con il flusso di urina.

Anche i fattori provocatori per lo sviluppo della cistite sono:

  • Sesso con molti partner. Il loro frequente cambiamento e il sesso non protetto porta alla cistite. È vero, nella migliore delle ipotesi. Più spesso, la cistite acuta diventa una manifestazione di una delle infezioni a trasmissione sessuale.
  • Cambiamenti nella circolazione sanguigna nella zona pelvica, che portano a indossare biancheria intima stretta, collant, lavoro sedentario. Porta a condizioni favorevoli per la riproduzione dei microbi e favorisce l'infiammazione.
  • Malattia renale cronica. La loro presenza contribuisce alla malattia e porta a una diminuzione dell'immunità..
  • Malattie intestinali. In questo caso, viene attivata la microflora patogena, che penetra nel tratto urinario..
  • Alimentare: gli errori nella dieta causano irritazione nella mucosa della vescica e compaiono i sintomi della cistite.
  • Cambiamenti nei livelli ormonali nel diabete, menopausa, obesità. Porta ad una diminuzione dello stato immunitario e in questo contesto è più facile per i microbi penetrare nella mucosa e causare infiammazioni.
  • Contraccezione con spermicidi, uso di diaframmi contraccettivi.
  • Malattie ginecologiche che alterano la normale microflora della vagina.

Il sesso non protetto provoca la cistite.

Trattamento rapido ed efficace della cistite femminile a casa

L'infiammazione della vescica è un problema comune per le donne. Secondo le statistiche, un quarto aveva la cistite. Ciò è facilitato dalla speciale struttura del corpo femminile. Pertanto, è importante essere in grado di riconoscere i segni della malattia e iniziare un trattamento tempestivo..

Caratteristiche della cistite nelle donne: cause, sintomi

La vescica si trova nella cavità pelvica, in uno spazio ristretto occupato dall'utero e dal retto di una donna. Rispetto al corpo maschile, c'è meno spazio per gli organi, il deflusso dell'urina è più spesso disturbato, appare il ristagno.

Tutto ciò aiuta la riproduzione dei batteri che entrano facilmente nella via ascendente attraverso il breve e largo canale urinario (uretra).

Durante la gravidanza, l'insorgenza della cistite è favorita dalla depressione del sistema immunitario, che impedisce il rigetto del feto. Accade così che i sintomi dell'infiammazione siano a volte i primi segni dell'inizio del concepimento, quasi una donna su dieci viene a conoscenza della sua situazione da un urologo che cura la sua cistite.

Le donne si ammalano più spesso perché la disvaginosi, il mughetto, i primi rapporti sessuali sono fonti di microrganismi patogeni. Durante la menopausa, la mucosa svanisce, l'immunità locale diminuisce, quindi la cistite accompagna costantemente le donne, con la minima ipotermia o violazione dell'igiene.

Possibili conseguenze

Se non trattata, la cistite acuta può diventare cronica. Questa forma di patologia non risponde bene alla terapia, poiché l'infezione si trova nello strato sottomucoso, dove farmaci e farmaci topici non penetrano. La cronologia provoca cambiamenti cicatriziali che ostacolano ulteriormente il flusso di urina e contribuiscono al ristagno.

Inoltre, la cistite è complicata dalla penetrazione dell'infezione su e giù. La pielonefrite complica l'attività escretoria dei reni, è pericolosa con le alte temperature, lo sviluppo di insufficienza renale.

L'uretrite può diffondersi alla vagina, influenzare negativamente la funzione riproduttiva. Clinicamente caratterizzato da secrezione mucosa e purulenta su lino.

Come viene diagnosticata

Il quadro clinico della cistite è familiare: aumento della voglia di urinare (disuria), crampi durante lo svuotamento, urina torbida. Il dolore si avverte alla palpazione della regione sovrapubica. Nell'analisi delle urine, vengono determinati un aumento della densità superiore a 1020, una forte diminuzione della trasparenza, i leucociti nell'intero campo visivo, eritrociti invariati, tracce di proteine, impurità - muco, sedimenti. La sabbia nell'analisi spesso accompagna la cistite, poiché l'urolitiasi (formazione di tartaro) può non farsi sentire da nulla, tranne che per frequenti infiammazioni provocate dal graffio della mucosa con la sabbia emergente.

L'esame ecografico determina l'aumento dell'ecogenicità della parete vescicale, il suo ispessimento. Durante l'endoscopia (esame con una sonda sottile attraverso un catetere), sono visibili membrane mucose infiammate: catarrale, emorragica, poliposi. La cistoscopia escluderà i tumori.

Trattamento domiciliare consigliato

Droghe

Per il trattamento della cistite a casa vengono utilizzati diversi mezzi, antibiotici, farmaci antinfiammatori, antispastici, fitopreparati urotropici, tisane diuretiche sono standard.

Esistono antibiotici ad ampio spettro che vengono escreti invariati dai reni. Questi sono cefalosporine - "Sepeksin", "Tseporex", "Torlasporin", fluoroquinolones - "Lomadey", nitrofurans - "Furamag" o "Furagin". Gli antibiotici sono controindicati in gravidanza, allattamento. In questo caso, con l'infiammazione attiva e la necessità di curare la futura mamma, utilizzare "Monural". Questo medicinale viene utilizzato una volta al giorno durante la notte, si accumula nella vescica e guarisce localmente.

Inoltre, alle donne in gravidanza viene prescritta l'instillazione di antibiotici con un catetere direttamente nel sito dell'infiammazione. Questa tecnica non influisce sul bambino..

La terapia antinfiammatoria è presentata da "Nimesulide", "Ibuprofen", "Meloxicam", lo spasmo viene rimosso da "Drotaverin".

Per il trattamento delle malattie del sistema urinario, sono stati sviluppati fitopreparati che normalizzano il lavoro degli organi infiammati. Può essere utilizzato separatamente: gocce "Urolesan", "Kanefron N", compresse "Cyston", pasta "Fitolizin". Le recensioni di erbe medicinali sono le migliori. Questi farmaci sono consentiti per adolescenti, bambini piccoli, ma i dosaggi sono inferiori..

Aiuto di emergenza

La cistite non è una malattia mortale, ma la minzione dolorosa è molto spiacevole, quindi ci sono alcuni trucchi per alleviarli rapidamente. È necessario avvolgere la parte bassa della schiena con una coperta di lana o indossare biancheria intima in pile, assumere un agente antinfiammatorio e un antispasmodico. Molto spesso è una combinazione di una bustina di Nimesil con una capsula No-shpy.

Dopo l'adesione a un'altra terapia, questo schema rimane per 5 giorni, due volte al giorno, anche dopo il miglioramento clinico. Ora i farmaci forniranno non solo aiuto, ma anche trattamento, migliorando l'effetto di antibiotici e tè diuretici.

Ricette popolari

I preparati chimici sono apparsi non molto tempo fa, quindi il trattamento della cistite con rimedi popolari nelle donne ha molti anni di esperienza nell'uso a casa e provata efficacia. Questi metodi includono:

  • riscaldamento;
  • prendendo brodi speciali;
  • bere tisane.

La vescica viene riscaldata stando seduti su sacchi di sabbia calda o sale. Per fare questo, vengono riscaldati nel forno, avvolti con una sfoglia e ci si siede sopra. Può essere trattato con il calore senza contatto. Riscalda mattoni rossi o ciottoli, metti una padella a pareti spesse in un secchio, avvolgila con un asciugamano. Successivamente, dovresti sederti senza biancheria intima su questo contenitore. Prima della procedura, è necessario svuotare la vescica, quindi sdraiarsi su un letto caldo, avvolgendo la parte bassa della schiena con un panno di lana. Il riscaldamento viene eseguito un paio di volte al giorno.

Quindi puoi essere trattato nei seguenti casi:

  • se non c'è temperatura elevata;
  • noto sull'assenza di tumori, polipi nella vescica;
  • nessuna gravidanza.

Non riscaldarti prima di uscire.

I decotti per il trattamento della cistite sono preparati secondo ricette popolari. Si fa bollire un litro d'acqua, si versano 5 cucchiai di semi di lino, si fa bollire a fuoco basso per altri 30 minuti, mescolando di tanto in tanto. La padella è avvolta, il prodotto viene infuso per sei ore. Dopodiché, un bicchiere viene filtrato e preso ogni ora..

La ricetta per un'altra medicina popolare è la seguente: un bicchiere di latte ha bisogno di un paio di cucchiaini di miele. Preso due volte al giorno.

Puoi fare un bagno al miele e latte. Aggiungere il miele liquido naturale al latte riscaldato, occorrono circa 5 cucchiai per litro. Fumando, avendo precedentemente avvolto la parte bassa della schiena con una coperta, aggiungere periodicamente latte caldo. Secondo le recensioni, i dolori si fermano rapidamente, il trattamento aiuta quasi immediatamente. Alcune di queste procedure sono sufficienti.

Allo stesso modo, puoi fare un bagno alle foglie di alloro. Innanzitutto, viene preparato un decotto: 40 grammi di foglie secche per 10 litri di acqua. L'acqua dovrebbe coprire il perineo per circa 20 minuti. Alla fine della procedura, puoi urinare in un contenitore con un decotto, mentre parte del liquido entra nell'uretra, fornendo un effetto locale.

Si consiglia di preparare un decotto da bere: 4 fogli di erbe essiccate vengono versati con un litro di acqua bollente e fatti bollire per diversi minuti. Si prende in un bicchiere al giorno. Bagni locali con aiuto di bicarbonato di sodio (1 cucchiaino per 5 litri di acqua).

Viene utilizzata una tale miscela: cinque gocce di catrame vengono aggiunte a un bicchiere di latte bollito caldo, bevuto a piccoli sorsi, prima dei pasti, tre volte al giorno per almeno tre giorni.

L'aglio è usato per trattare la cistite. Il meccanismo d'azione è associato alla capacità del vegetale di modificare il pH dei fluidi corporei. L'acidificazione del pH delle urine sul lato acido porta alla morte dei batteri.

L'effetto è dato dall'infusione di miglio. Un barattolo da tre litri viene riempito fino alla metà con cereali selezionati puliti, versato con acqua bollita fredda, avvolto, posto in un luogo caldo e buio.

Dopo un giorno, l'infuso viene drenato e bevuto 50-100 ml più volte al giorno fuori dai pasti..

La celidonia è abbastanza efficace: 200 grammi di erbe vengono schiacciate, riempite d'acqua e, mescolando costantemente, infuse per tre ore. L'infusione viene presa al giorno in parti uguali ogni tre ore.

Le tisane hanno effetti antinfiammatori e diuretici. Il lavaggio della vescica previene la congestione e l'infezione della mucosa.

Erbe usate per trattare la cistite:

  • orecchie da orso;
  • mezzo caduto;
  • Erba di San Giovanni;
  • poligono;
  • equiseto;
  • camomilla;
  • calendula.

Puoi acquistare la collezione o farlo da solo. Per fare questo, prendi una manciata di erbe necessarie in volumi uguali, mescola in un barattolo di vetro. Per un infuso, sono sufficienti 2 cucchiai della miscela per litro d'acqua. Vengono versati con acqua bollente, coperti con un asciugamano e insistiti per due ore.

Prima di assumere, diluire con acqua calda, poiché è necessario bere caldo, prima dei pasti, tre o quattro volte al giorno. Il corso del trattamento fino a un mese.

Terapia per cistite acuta e cronica: caratteristiche

È imperativo trattare l'infiammazione della vescica. La cistite acuta può essere curata a casa. I principi della terapia sono generalmente gli stessi:

  • calore secco;
  • tè diuretici;
  • antibiotici;
  • farmaci antinfiammatori e antispastici.

Con segni di cistite acuta, uso attivamente rimedi popolari: seduto su sacchi di sabbia riscaldati, su un secchio di mattoni calcinati, impacchi di lana intorno alla vita. Hanno un effetto di riscaldamento locale, che con i tè antinfiammatori diuretici dà un effetto anche senza antibiotici.

I sintomi possono andare via da soli, ma questo non significa che la malattia sarà curata. L'infezione si trova nello strato sottomucoso delle vie urinarie, causando esacerbazioni periodiche. Ognuno dei quali grava sul processo, porta a complicazioni.

La presenza di qualsiasi infezione cronica indica che i batteri sono protetti in modo affidabile e il sistema immunitario è debole. Pertanto, tale cistite viene trattata con antibiotici, che vengono selezionati individualmente dopo la diagnosi dell'agente patogeno. Per questo, l'urinocoltura viene eseguita per la microflora e un'analisi della sua sensibilità agli antibiotici. Spesso viene esaminato anche il partner del paziente, vengono trattati contemporaneamente.

Anche nel regime di trattamento per la cistite cronica ci sono farmaci che attivano il sistema immunitario (compresse con Echinacea, gocce di ginseng, iniezioni di Eleuterococco, Schizandra, Cycloferon), migliorano la circolazione sanguigna (pentossifillina, L-lisina escinate), antivirali.

Inoltre, quando il processo è cronico, viene prescritta la fisioterapia. L'energia termica elettromagnetica, le correnti impulsive, il campo magnetico costante forniscono un riscaldamento profondo alla vescica, rilassa il suo strato muscolare e uccide i batteri. L'elettroneurostimolazione transcutanea è indicata per alleviare gli spasmi cronici.

Effettuando il trattamento della cistite nelle donne a casa, vengono utilizzati farmaci e metodi della medicina tradizionale. Ci sono molti medicinali urotropici di auto-trattamento a base di erbe che possono aiutare con la cistite.

Cistite in una donna incinta e in menopausa

L'infiammazione della vescica colpisce diverse età e ha le sue cause. La mucosa del tratto urogenitale e le sue proprietà immunitarie sono particolarmente sensibili al livello degli ormoni sessuali, pertanto i suoi cambiamenti comportano infiammazione.

La cistite nelle donne in gravidanza si verifica come risultato di una combinazione di compressione della vescica, congestione e diminuzione dell'immunità. Con la menopausa, lo sfondo ormonale cambia, la mucosa si secca, diventa più sottile e diventa molto suscettibile a varie infezioni.

Infiammazione della vescica nelle ragazze e nelle donne

Le ragazze hanno una struttura anatomica femminile, quindi hanno anche la cistite più spesso dei ragazzi. Con l'inizio delle mestruazioni, e poi con l'inizio dell'attività sessuale, le ragazze iniziano a correre un rischio ancora maggiore di "contrarre" l'infiammazione della vescica.

Nell'infanzia, trattiamo la cistite non complicata a casa. Metodi alternativi, tisane diuretiche, farmaci antinfiammatori possono essere utilizzati indipendentemente, anche nei bambini. I fitopreparati hanno dosaggi speciali per i bambini e sono prodotti in sciroppi. Gli antibiotici sono prescritti da un medico.

Prevenzione della malattia e delle sue complicanze

Non esiste una profilassi specifica per la cistite. Gli agenti patogeni sono sempre diversi, quindi è impossibile ottenere un vaccino. L'aderenza a uno stile di vita attivo, sano, senza cattive abitudini sarà un avvertimento. Queste non sono parole vuote. Le malattie infiammatorie si verificano in presenza di cattiva circolazione, congestione e ridotta immunità.

Ci sono anche alcuni suggerimenti che riguardano l'area urogenitale:

  • non puoi resistere a lungo se vuoi svuotare la vescica;
  • è necessario seguire le regole dell'igiene personale, mantenere pulita la biancheria;
  • con tempo freddo, non lasciare aperta la regione lombare e non sedersi su oggetti freddi;
  • indossare indumenti che non pizzichino l'addome e l'area sovrapubica;
  • con il lavoro sedentario, fai un riscaldamento di cinque minuti una volta ogni ora;
  • osservare le misure igieniche per il contatto intimo;
  • monitorare la salute della sfera ginecologica, trattare il mughetto, la disvaginosi;
  • mangiare bene, evitare piccanti, fritti, spezie.

Questi semplici modi possono aiutare a prevenire l'infiammazione. In caso di cistite acuta, non si dovrebbe ritardare il trattamento o sperare che "vada via da solo". Una donna dovrebbe prestare particolare attenzione alla sua salute durante i periodi di gravidanza e menopausa. Nel primo caso sono possibili solo l'osservazione e l'igiene e nel secondo l'assunzione profilattica di tisane diuretiche, supposte ginecologiche locali, correzione dei livelli ormonali e rafforzamento dell'immunità.

Segni di cistite nelle donne: come determinare la malattia?

La cistite è una patologia caratterizzata dallo sviluppo di un processo infiammatorio che colpisce la parete della vescica a seguito dell'esposizione a microrganismi batterici.

La cistite statistica è una delle patologie urologiche più comuni. Le donne sono significativamente più inclini al verificarsi di questa infiammazione, a causa delle loro caratteristiche morfofisiologiche.

  1. Le ragioni per lo sviluppo della cistite nelle donne
  2. Fattori per lo sviluppo della cistite
  3. Le prime manifestazioni sintomatiche di cistite nelle donne
  4. Caratteristiche della sindrome del dolore nella cistite nelle donne
  5. La presenza di cellule del sangue e sangue nelle urine con cistite (sindrome da ematuria)
  6. Caratteristiche del decorso della cistite acuta e cronica nelle donne
  7. Cistite acuta
  8. Cistite cronica
  9. Diagnosi di cistite nelle donne
  10. Cistite nelle donne in gravidanza
  11. Cistite nelle ragazze
  12. Trattamento dell'infiammazione della vescica nelle donne
  13. Trattamento della cistite a casa
  14. Raccomandazioni dopo il trattamento
  15. Prevenzione della cistite tra donne e ragazze

Le ragioni per lo sviluppo della cistite nelle donne

La cistite è considerata una patologia polietiologica..

Gli agenti batterici possono entrare nella cavità vescicale in tre modi:

  1. Il percorso ascendente è attraverso l'uretra (uretra). Il ruolo principale in questa variante della penetrazione dei microrganismi appartiene alle caratteristiche anatomiche e morfologiche delle vie urinarie femminili: un'uretra corta e ampia, vicina all'ano e alla vagina.
  2. Il percorso discendente proviene dai reni. Questa opzione si sviluppa come un corso complicato di infiammazione renale, ad esempio - pielonefrite cronica.
  3. La via ematogena è l'opzione più rara, viene stabilita quando la cistite compare immediatamente dopo le malattie infettive trasferite o quando si trova un'altra fonte di infezione purulenta nel corpo femminile. Esiste anche una probabilità che la microflora batterica entri nella vescica a causa della presenza di anastomosi anatomiche (connessioni) tra i vasi linfatici dei genitali e della vescica, a condizione che si verifichino cambiamenti infiammatori in quanto sopra..

L'agente eziologico più comune del processo infiammatorio della vescica è E. coli (in 4 casi su 5, che è associato alle suddette caratteristiche anatomiche e morfologiche e alla presenza di questa microflora nell'intestino).

Meno comunemente, la cistite è associata a microrganismi stafilococcici, streptococchi ed enterococchi. I bastoncelli Gram-negativi causano infiammazione della vescica a causa di interventi strumentali e chirurgici.

Recentemente è aumentata l'incidenza della cistite associata a microrganismi fungini, protozoi e virus.

La semplice introduzione di microrganismi infettivi non è sufficiente per lo sviluppo di una risposta infiammatoria a tutti gli effetti nella vescica, perché il corpo ha meccanismi di resistenza all'azione della flora patogena.

Fattori per lo sviluppo della cistite

Pertanto, oltre al fattore eziologico, fattori come sono coinvolti nella formazione della cistite:

  • disturbo della funzione emodinamica (circolazione sanguigna) degli organi pelvici e, in particolare, della vescica;
  • disturbo della funzione escretoria della vescica (ristagno di urina);
  • oppressione di vari legami immunitari del corpo (mancanza di vitamine, esposizione a basse temperature, stress, aumento della fatica, ecc.);
  • gli effetti nocivi degli agenti biochimici e dei prodotti metabolici che vengono escreti nelle urine sulla struttura della parete vescicale;
  • esposizione ai raggi X;
  • inosservanza dell'igiene degli organi genitali esterni e del sesso promiscuo;
  • patologie del tratto gastrointestinale, in presenza della quale la microflora si accumula e aumenta la sua attività, entrando successivamente nel tratto urinario;
  • cambiamenti regolari nel metabolismo ormonale, che porta a una mancanza di tono nell'uretra e crea migliori condizioni per l'infezione.

Le prime manifestazioni sintomatiche di cistite nelle donne

Per la clinica della cistite acuta in una donna, sono caratteristici un inizio improvviso e un complesso sintomatico pronunciato:

  • La comparsa di minzione frequente (pollachiuria), che è caratterizzata da una frequenza di almeno una volta ogni 60 minuti e piccoli volumi di urina; con lo sviluppo di frequenti urgenze, i pazienti diventano incapaci di controllare e trattenere l'urina;
  • La disuria (disturbo urinario) è accompagnata da dolore nella regione ipogastrica (basso addome). Con lo sviluppo del grado del processo infiammatorio nella parete della vescica, questi sintomi progrediscono: più si sviluppa, più spesso si verifica la voglia di urinare e più intenso è il dolore;
  • Prurito alle vie urinarie che si manifesta durante l'atto di minzione. Si sviluppa a seguito dell'esposizione alla mucosa delle vie urinarie di prodotti metabolici di microrganismi che hanno causato l'infiammazione della vescica;
  • La comparsa di gocce di sangue alla fine dell'atto di minzione;
  • La comparsa di torbidità delle urine, che è causata dall'ingresso di un gran numero di cellule del sangue (leucociti ed eritrociti), microflora batterica, cellule dell'epitelio superficiale della parete interna della vescica;
  • Per tali pazienti, un cambiamento nelle condizioni generali non è caratteristico. Gli indicatori di temperatura dei pazienti sono caratterizzati da numeri normali o leggermente aumentati (subfebrili). Gli scienziati attribuiscono questo al fatto che la mucosa della vescica praticamente non assorbe i prodotti metabolici dei microrganismi, che, una volta nel sangue, di solito portano all'intossicazione del corpo e allo sviluppo di sintomi caratteristici dell'infiammazione.

La connessione tra i sintomi improvvisi e la precedente ipotermia del corpo della donna è importante. I fenomeni di infiammazione acuta possono talvolta essere osservati per 2-3 giorni e scomparire da soli senza l'uso della terapia.

Caratteristiche della sindrome del dolore nella cistite nelle donne

I pazienti con cistite acuta hanno vari gradi di sindrome del dolore:

  • Con un decorso lieve del processo infiammatorio, i pazienti avvertono una leggera gravità o dolore nell'addome inferiore. Un lieve dolore alla fine dell'atto di minzione accompagna una moderata pollachiuria. Con l'ulteriore sviluppo del processo infiammatorio, aumenta l'intensità del dolore. Nel periodo successivo, questa sindrome accompagna l'inizio o l'intero atto della minzione. Il dolore nella regione sovrapubica diventa estraneo all'atto e diventa quasi permanente, è accompagnato da una palpazione molto dolorosa sulla proiezione della vescica.
  • In una situazione in cui si è sviluppata una cistite grave, i pazienti devono urinare almeno 2-3 volte all'ora, che è accompagnata da una significativa sindrome del dolore e dalla comparsa di sanguinamento dall'uretra alla fine dell'atto. Il dolore peggiora notevolmente la qualità della vita del paziente, perché non scompare durante il giorno.

La presenza di cellule del sangue e sangue nelle urine con cistite (sindrome da ematuria)

Quando un processo infiammatorio si sviluppa nelle pareti della vescica, colpisce aree di tessuto vicino alla confluenza degli ureteri e all'uscita dell'uretra. Il tessuto si allenta e sanguina.

Ciò si manifesta con la comparsa di micro e macroematuria (o sangue) nelle urine, che si osserva spesso alla fine dell'atto della minzione (ematuria terminale).

Una delle forme più gravi di cistite acuta è considerata emorragica. Questo tipo di infiammazione si verifica con una significativa penetrazione dei globuli rossi (eritrociti) dal flusso sanguigno delle arterie di alimentazione nella cavità vescicale..

Questa opzione è possibile in caso di aumento della permeabilità delle pareti dei vasi sanguigni (una condizione con anemia, carenza vitaminica, disturbi nel lavoro del sistema di coagulazione del sangue) o danni alle pareti sopra da parte di cellule batteriche (di solito flora streptococcica). Gli eritrociti intrappolati nella cavità della vescica colorano l'urina di un colore sanguigno.

Caratteristiche del decorso della cistite acuta e cronica nelle donne

Cistite acuta

Riassumendo le informazioni di cui sopra, è possibile distinguere un forte inizio della malattia specifica per la cistite acuta e la presenza di un certo complesso di sintomi:

  • minzione frequente in piccole porzioni,
  • sindrome del dolore di varia natura,
  • prurito associato all'atto della minzione,
  • la comparsa di gocce di sangue alla fine dell'atto,
  • condizione generale invariata di una donna.

Con una diagnosi corretta e tempestiva, la condizione patologica viene curata entro 6-10 giorni. In assenza di miglioramento dopo il 15 ° giorno del decorso della malattia, vale la pena pensare alla cronicità dei cambiamenti infiammatori.

Oltre all'emorragico, ci sono altre due forme del complicato decorso della cistite acuta:

  • Gangrenoso. La forma cancrenosa è rara e si verifica a causa di una violazione dell'afflusso di sangue o dell'innervazione della vescica. Clinicamente, tale cistite si manifesta con difficoltà a urinare, accompagnata da dolore, alta temperatura corporea, dolore nella regione sacrale. Il processo è estremamente pericoloso con lo sviluppo di complicazioni formidabili come la peritonite e richiede un'azione tempestiva in relazione al trattamento.
  • Flegmonous. La forma flemmonosa si manifesta con una significativa intossicazione del corpo, alta temperatura corporea ed è accompagnata dal rilascio di una piccola quantità di urina (oliguria). Con un corso così complicato, l'urina acquisisce un odore putrido, un carattere torbido, scaglie di formazioni di fibrina, impurità del sangue.

La durata del corso di patologia in caso di sviluppo di forme complicate aumenta in modo significativo.

C'è un'altra forma di cistite: interstiziale. È caratterizzato dall'infiammazione di tutte le membrane urinarie. La clinica è dominata da un forte aumento della minzione, che raggiunge fino a 180 volte al giorno, reclami attivi di forte dolore nella regione ipogastrica durante il riempimento della vescica e la sua regressione dopo l'atto della minzione. La capacità della vescica è significativamente ridotta, a seguito della quale si verificano i suddetti sintomi.

Cistite cronica

La cistite cronica, a differenza di quella acuta, si presenta estremamente raramente come patologia primaria e nella maggior parte dei casi è una complicanza secondaria del decorso di patologie già esistenti della vescica, dei reni, dell'uretra.

Dato questo fatto, è necessario esaminare attentamente il corpo per la presenza dei suddetti cambiamenti patologici, nonché escludere o confermare l'origine specifica dei microrganismi: bacillo tubercolare, invasione di Trichomonas.

Clinicamente, la cistite cronica si manifesta come un decorso continuo con moderate differenze nei reclami e nell'analisi clinica delle urine, o sotto forma di patologia ricorrente con periodi di esacerbazione (simile alla clinica della cistite acuta) e completa regressione (con l'assenza di qualsiasi manifestazione del processo patologico).

Pertanto, le manifestazioni oggettive della cistite cronica corrispondono a quelle nel processo acuto. Sono correlati alle proprietà protettive generali del corpo, all'eziologia dell'agente batterico che ha causato il processo infettivo e alla gravità dell'infiammazione. Dolore, minzione frequente, prurito, presenza di sangue e torbidità delle urine sono meno pronunciati con un decorso costante e corrispondono a un processo acuto con un decorso ricorrente di cistite cronica.

A causa della sconfitta della reazione infiammatoria della mucosa, dell'edema di tutti gli strati della parete urinaria e dell'aumento della pressione intravescicale, vengono create tutte le condizioni per la formazione del reflusso vescico-ureterale, ad es. rilanciare il fluido dalla vescica nell'uretere (collega i reni e la vescica).

Diagnosi di cistite nelle donne

Il medico-urologo si occupa della verifica della diagnosi e della nomina della terapia per la cistite.

Per diagnosticare correttamente la patologia infiammatoria, è necessario registrare chiaramente i reclami della paziente e la sua anamnesi (che ha preceduto lo sviluppo della patologia).

Le manifestazioni cliniche sono abbastanza specifiche e possono indicare immediatamente la presenza di questa malattia, tuttavia, è necessario eseguire attentamente la diagnostica differenziale tra tutti i tipi di cistite, nonché da altre patologie della vescica e malattie degli organi addominali.

Dall'anamnesi saranno utili i dati sugli stress e gli effetti delle basse temperature, i farmaci assunti, nonché altre lesioni localizzate negli organi pelvici e nel sistema genito-urinario.

Dopo aver chiarito i reclami e l'anamnesi, un esame delle urine clinico (generale) può aiutare a verificare la diagnosi: rivelerà un aumento dei livelli di globuli bianchi e rossi (leucociti ed eritrociti, rispettivamente).

Per identificare il tipo di microrganismo batterico che ha causato il processo infiammatorio, l'urina viene coltivata su speciali terreni nutritivi, che possono essere successivamente utilizzati per selezionare il farmaco antibatterico più efficace.

Prima di raccogliere l'urina per l'esame batteriologico, è necessario trattare qualitativamente l'area degli organi genitali esterni con una soluzione antisettica. La cistoscopia in presenza di una reazione infiammatoria acuta è controindicata.

Cistite nelle donne in gravidanza

Eventuali cambiamenti patologici nel corpo femminile durante la gravidanza sono accompagnati da un certo rischio per il feto..

Inoltre, la futura mamma instabile e persino labile dallo stress non solo sperimenta il disagio della malattia stessa, ma si preoccupa anche per la salute del nascituro.

Durante la gravidanza, il metabolismo ormonale di una donna cambia, a seguito del quale la sua immunità diminuisce significativamente.

Questo fatto è il prerequisito più importante per lo sviluppo del processo infiammatorio..

La microflora batterica, penetrando nella cavità vescicale, non subisce una resistenza significativa da parte delle cellule immunitarie e si forma un focolaio infiammatorio. I sintomi della cistite nelle donne in gravidanza corrispondono alla clinica sopra descritta di infiammazione acuta.

Pertanto, data la vulnerabilità del corpo femminile durante la gravidanza agli effetti dei microrganismi, l'ostetrico-ginecologo deve monitorare attentamente le condizioni dei pazienti, mentre la donna incinta stessa dovrebbe contattare un medico se si verificano violazioni..

È pericoloso eseguire manipolazioni mediche nel primo periodo postpartum, perché c'è un tono diminuito dell'uretra e cambiamenti nella mucosa della vescica. I sintomi sono dominati da una ridotta funzionalità urinaria, dolore alla fine dell'atto, urina possibilmente torbida.

Cistite nelle ragazze

È statisticamente notato che le ragazze in età scolare e prescolare sono più suscettibili ai processi infiammatori nella vescica rispetto agli altri bambini..

Gli scienziati attribuiscono questo a una serie di fattori:

  • Oltre alle caratteristiche morfofisiologiche, durante questo periodo la funzione ormonale delle ovaie non si è ancora formata nelle ragazze, il sistema immunitario non funziona come nei bambini più grandi e negli adulti..
  • In parte, l'aumento della morbilità a questa età è dovuto a un'igiene impropria o insufficiente degli organi genitali esterni dovuta ai genitori del bambino (in tenera età), o alla mancanza di capacità di cura nelle ragazze.
  • Lo sviluppo di cistite acuta nelle ragazze durante la pubertà e dopo può essere associato alla deflorazione dell'imene, nel qual caso si parla di cistite da deflorazione. In tenera età, quando l'urina entra nella mucosa vaginale, in quest'ultima si verifica una reazione infiammatoria, che porta poi al reflusso della microflora nella cavità vescicale, formando così un circolo vizioso.

Le manifestazioni cliniche dell'infiammazione acuta della vescica urinaria nelle ragazze sono:

  • Minzione frequente, accompagnata da dolore all'addome. Tali impulsi sono caratterizzati da imperatività, a seguito della quale si sviluppa una falsa incontinenza urinaria. Questo problema si manifesta molto spesso tra i 6 ei 13 anni, mentre le ragazze non hanno sempre il tempo di andare in bagno. La patologia viene completamente curata entro 3-4 giorni con l'aiuto di farmaci antibatterici correttamente selezionati.
  • La cronologia del processo infiammatorio è più pericolosa, il che richiede una diagnosi approfondita per lo sviluppo di complicanze. Questo tipo di cistite è clinicamente espresso dalla minzione frequente e dalla presenza di dolore nella regione lombare e nell'addome. Inoltre, le condizioni generali dei bambini sono disturbate e la temperatura corporea aumenta. Le complicanze di questo processo infiammatorio sono lo sviluppo dell'infiammazione dei reni, dell'uretra.
  • Quando l'uretrite si verifica in un bambino, può formarsi un reflusso patologico di urina dall'uretra nella vescica, che porterà a una ricaduta della malattia o al peggioramento di una patologia esistente. Questa complicanza è chiamata reflusso e si sviluppa a causa della turbolenza nel flusso di urina nelle sezioni terminali delle vie urinarie. Inoltre, l'uretrite è pericolosa restringendo il lume dell'uretra, che in futuro causerà difficoltà quando si cerca di urinare.
  • È stato riscontrato che nelle ragazze con un decorso ricorrente di infiammazione cronica della vescica, l'ingresso di urina sulla mucosa vaginale provoca un processo infiammatorio. Successivamente, la microflora di quest'area ricade nell'uretra, il che porta alla sconfitta simultanea della vescica, dell'uretra e della vagina. Queste complicazioni richiedono un trattamento complesso con i gruppi più efficaci di farmaci antibatterici..

Trattamento dell'infiammazione della vescica nelle donne

Quando si sceglie una serie di misure terapeutiche per curare qualsiasi patologia, prima di tutto è necessario determinare il regime e la dieta. Pertanto, nella cistite acuta, il paziente necessita di cure ambulatoriali, ad eccezione dei casi complicati in cui il ricovero è inevitabile..

La terapia dietetica prevede un aumento dell'assunzione di liquidi per aumentare la produzione di urina (si consiglia di bere molta acqua e / o tè non zuccherato), l'esclusione di piatti che hanno un effetto irritante sulle mucose (piccanti, salate, condite) e alcol. La dieta dovrebbe essere dominata da prodotti vegetali e acido lattico.

Quando si tratta la cistite nelle donne, è necessario utilizzare 3 tipi principali di terapia farmacologica:

  • etiotropico,
  • patogenetico
  • sintomatico.

Dai nomi di ciascuno dei tipi di trattamento, diventa chiaro quali fattori nello sviluppo della malattia sono influenzati.

Il primo stadio è la scelta della terapia etiotropica - impatto sull'agente eziologico della malattia.

Per questo, i farmaci antibatterici del gruppo dei nitrofurani (Furagin) o dei fluorochinoloni (Ciprofloxacina) sono prescritti secondo la prescrizione del medico curante. Quando viene identificato uno specifico agente eziologico del processo infiammatorio, vengono selezionati i farmaci appropriati (antivirali, antimicotici).

Nel caso di uno studio batteriologico delle urine del paziente, è possibile selezionare l'antibiotico più efficace in una specifica situazione con la sua ulteriore prescrizione.

Per condurre una terapia patogenetica e sintomatica, vengono prescritti vari gruppi di farmaci:

  • farmaci antinfiammatori non steroidei (Nimesulide, Ketolorak) - sono indicati in presenza di dolore costante nel paziente, agiscono rapidamente e influenzano anche il grado del processo infiammatorio;
  • antispastici (compresse No-Shpa, papaverina) - aiutano a fermare gli attacchi di sindrome da dolore grave;
  • M-anticolinergici (Spazmex, Driptan) - aiutano a ridurre la frequenza della minzione;
  • immunomodulatori (Uro-Vaxom): migliorano le proprietà protettive del corpo della donna.

Trattamento della cistite a casa

Oltre all'uso di droghe, nel trattamento della cistite nelle donne, dovrebbero essere usati rimedi popolari sotto forma di decotti, che vengono preparati a casa e hanno proprietà immunomodulanti pronunciate:

  1. Il mirtillo rosso è usato per trattare tutti gli organi del sistema urinario, compresa la cistite. Per preparare il prodotto, prendi 1 cucchiaio di bacche di mirtillo rosso e versa 1 bicchiere d'acqua riscaldata a ebollizione. Successivamente, la miscela viene infusa per almeno 1 ora. Si prescrive di bere mezzo bicchiere prima dei pasti 3 volte al giorno. Può essere utilizzato anche sotto forma di preparati erboristici, costituiti da 3 parti delle foglie del mirtillo rosso vero e proprio, 2 parti ciascuna di violetta, dente di leone, salvia. Alla raccolta viene aggiunta 1 parte del rizoma di marshmallow, camomilla e menta. Nel contenitore, la miscela viene riempita con acqua calda e infusa per almeno 1 ora. Il prodotto finito viene preso 2 cucchiai fino a 8 volte al giorno.
  2. La coda di cavallo ha anche un effetto benefico nel trattamento della cistite. La ricetta per la preparazione è semplice: aggiungi 2 tazze di acqua bollente a 2 cucchiai di equiseto, insisti per 1 ora e consuma questo volume durante il giorno.

Il trattamento della cistite cronica consiste principalmente nell'eliminazione della patologia che ha causato il processo cronico. La terapia antibiotica è prescritta per l'esacerbazione della malattia e solo dopo aver determinato il tipo di agente patogeno.

In molti casi è indicata la fisioterapia, come l'esposizione alle radiazioni laser. Rilevante è l'uso di decotti alle erbe per aiutare a curare la cistite, ma solo dopo aver escluso le patologie renali.

La prognosi dopo il trattamento della cistite acuta è favorevole. Con un trattamento tempestivo avviato, la patologia passa rapidamente e il recupero avviene con la completa estinzione dei sintomi. Se una donna soffre di infiammazione cronica, è necessario un trattamento complesso con l'eliminazione di tutti i possibili fattori predisponenti per lo sviluppo dell'esacerbazione.

Raccomandazioni dopo il trattamento

A seconda dell'età della donna (ragazza), delle cause di insorgenza e dei fattori predisponenti, si consiglia ai pazienti di seguire responsabilmente, ad eccezione dell'impatto dei precedenti colpevoli nello sviluppo del processo infiammatorio:

  • È necessario per il mese successivo al recupero utilizzare decotti alle erbe e seguire la dieta prescritta.
  • Quando compaiono i primi segni di cistite, cerca di rimanere a casa a riposo a letto.
  • In caso di cistite cronica, è necessario ridurre il più possibile tutti i fattori che portano allo sviluppo di una esacerbazione del processo.

Prevenzione della cistite tra donne e ragazze

Per prevenire questa malattia infiammatoria è necessario:

  • Sottoponiti a esami regolari e identifica prontamente tutti i problemi medici.
  • È importante eliminare i fattori di stress e la stretta aderenza al regime termico (nessuna esposizione prolungata alle basse temperature).
  • Una donna deve mantenere l'igiene, per questo è sufficiente cambiare regolarmente la biancheria intima e almeno un lavaggio degli organi genitali esterni al giorno..
  • Va ricordato che la chiave del successo nella prevenzione di molti cambiamenti patologici è il rafforzamento del sistema immunitario in vari modi, uno dei quali è il farmaco.

Pertanto, la cistite è una malattia molto comune, ma facile da diagnosticare. Esistono cause e fattori ben studiati che predispongono allo sviluppo di un processo infiammatorio patologico..

È necessario ricordare l'importanza di una visita tempestiva dal medico al fine di prevenire lo sviluppo di un processo cronico (se non è secondario), nonché una serie di gravi complicazioni, alcune delle quali pericolose per la vita del paziente..

La cistite acuta chiaramente differenziata e rilevata precocemente richiede la nomina di un semplice schema di eradicazione della terapia antibiotica, trattamento patogenetico e sintomatico situazionale, stretta aderenza alla dieta e al regime stabiliti.

Se si osservano tutte le raccomandazioni e gli appuntamenti di cui sopra, la prognosi per la vita e la capacità lavorativa è favorevole..