Sensazioni spiacevoli nell'uretra nelle donne: cause e trattamento

Il disagio nell'uretra è un sintomo che è spesso notato nelle donne, specialmente nelle giovani donne. Gli esperti ritengono che ciò sia dovuto alle caratteristiche anatomiche della struttura degli organi del sistema genito-urinario femminile, a causa del quale è più suscettibile alle infezioni batteriche.

Il trattamento dipende dalla diagnosi e viene prescritto dopo un esame completo. In terapia vengono utilizzati farmaci, si raccomandano inoltre rimedi popolari.

  • 1 motivi
  • 2 Segni di malattie dell'uretra
    • 2.1 Uretrite
    • 2.2 Cistite
    • 2.3 Altre malattie
  • 3 Trattamento della patologia
    • 3.1 Uretrite
    • 3.2 Cistite
    • 3.3 Urolitiasi
    • 3.4 L'uso di rimedi popolari

Le sensazioni spiacevoli nell'uretra non sono necessariamente dolore. Sono possibili solo sensazioni di taglio e bruciore, che compaiono sia all'inizio della minzione, sia durante l'intero processo, o anche qualche tempo dopo lo svuotamento della vescica.

Le ragioni per lo sviluppo di questa sindrome sono diverse:

  1. 1. L'uretrite è un processo infiammatorio che colpisce direttamente l'uretra.
  2. 2. Processi infiammatori, che sono causati da microflora specifica, malattie a trasmissione sessuale (clamidia, micoplasma, Trichomonas, gonococco).
  3. 3. Urolitiasi.
  4. 4. La presenza di neoplasie nel sistema genito-urinario.
  5. 5. Danno meccanico ai tessuti durante le procedure mediche.
  6. 6. Cistite - infiammazione della vescica.

L'uretrite assume forme diverse. Negli uomini esiste una forma non infettiva. Ma nelle donne questo è raro. La loro principale causa di patologia sono le infezioni. Molto spesso, alle donne viene diagnosticata una forma gonorrea della malattia. I pazienti spesso soffrono di clamidia, trichomonas o uretrite candidale.

La forma candida della malattia può svilupparsi sullo sfondo dell'uso prolungato di farmaci antibatterici. È causato da funghi candida, che sono microflora opportunistica. Normalmente abitano i genitali, le mucose e la pelle, ma non danneggiano in alcun modo chi li indossa. Quando si assumono antibiotici che uccidono la microflora sana, i funghi iniziano a moltiplicarsi attivamente, penetrano negli organi del sistema genito-urinario, causando l'uretrite.

Le sensazioni spiacevoli sono associate a una diminuzione dell'immunità. Spesso si presentano sotto l'influenza di più fattori contemporaneamente. Ad esempio, un paziente ha subito un cateterismo vescicale, cioè c'è una lesione meccanica. A causa della malattia, l'immunità del paziente è ridotta. In questo caso, la probabilità di sviluppare l'uretrite aumenta più volte..

La gravidanza causa anche disagio. Spesso è associato ad un aumento della minzione. Diversi fattori influenzano lo sviluppo di un tale stato contemporaneamente:

  • cambiamenti ormonali nel corpo;
  • allargamento dell'utero.

Quest'ultimo è possibile già nel primo trimestre e porta al fatto che l'organo preme sulla vescica. Ma questo è più evidente nel terzo trimestre, quando il feto è abbastanza grande. La pressione può causare ristagno e una condizione per l'infezione batterica. Pertanto, quando si verifica una sensazione di bruciore, prurito, dolore, la futura mamma dovrebbe consultare un ginecologo il prima possibile.

Cause di dolore nell'uretra nelle donne

Sensazioni spiacevoli nell'uretra nelle femmine possono indicare la presenza di pericolosi processi patologici, principalmente di natura infettiva e infiammatoria. In molte situazioni, l'uretra e gli organi del sistema genito-urinario sono colpiti. Prurito e bruciore nell'uretra nelle donne sono i principali segni clinici di patologia. Per eliminare una malattia spiacevole, è necessario stabilire la causa principale e condurre una terapia appropriata..

I sintomi spiacevoli nelle donne richiedono un'attenzione speciale e indicano il verificarsi di pericolosi processi patologici all'interno del corpo. Per eliminare le sensazioni dolorose nell'uretra, è necessario stabilire la causa originale che ha causato la malattia. Per fare ciò, dovresti immediatamente scoprire le raccomandazioni di uno specialista che condurrà una diagnosi completa e prescriverà il trattamento appropriato. La terapia tempestiva contribuisce all'eliminazione precoce della patologia e alla prevenzione delle complicanze.

Il dolore durante la minzione nelle donne all'inguine è innescato da vari fattori. La sensazione di bruciore appare durante la minzione, alla fine di questo processo. Il dolore varia di intensità. I fattori che provocano la sensazione di bruciore sono infettivi e non infettivi..

Malattie infettive

Una sensazione di bruciore nell'uretra senza secrezione nelle donne è provocata da un agente infettivo. In rari casi, la malattia è il risultato dell'irritazione di altri fattori. Gli infettivi si dividono in non specifici e specifici. I primi non comportano alcuna minaccia significativa, poiché sono considerati il ​​risultato dell'attività vitale di stafilococco, streptococco, E. coli. La terapia principalmente non differisce in difficoltà, in contrasto con la forma aspecifica, che è una conseguenza del rapporto sessuale caotico.

Uretrite

È un processo infiammatorio nell'uretra. È formato bruscamente ed è caratterizzato dalle seguenti caratteristiche:

  • sensazioni di bruciore e dolore durante la minzione;
  • sensazione di svuotamento incompleto della vescica;
  • aumento del disagio alla fine della minzione;
  • bisogno regolare di usare il bagno;
  • secrezione mucosa dall'uretra, che causa arrossamento vicino all'ingresso dell'uretra.

Oltre ai suddetti sintomi, ci sono segni generali della malattia: mal di testa, malessere, letargia, insonnia. La malattia si forma nel processo di penetrazione del virus nel lume dell'uretra a causa di rapporti sessuali o per il trasporto di batteri con il sangue. La malattia può manifestarsi in forme acute, subacute e torpide:

  • acuto (la sintomatologia è pronunciata, il paziente avverte un significativo deterioramento del benessere);
  • subacuto (c'è una leggera sensazione di bruciore, formicolio durante la minzione e prurito);
  • torpido (sensazione episodica di lieve disagio all'inizio della minzione).

Quando la malattia non viene curata, l'uretrite diventa cronica. Ha un decorso lento, remissioni e riacutizzazioni si alternano. I pazienti lamentano una leggera sensazione di bruciore e formicolio nell'uretra durante la minzione, prurito e una piccola quantità di secrezione mucosa. Dall'uretra, la microflora patogena è in grado di sollevarsi e provocare lesioni dei genitali.

Cistite

La cistite è un processo infiammatorio nella vescica. È formato come risultato dell'influenza di vari fattori negativi:

  • urolitiasi;
  • escrescenze all'interno della vescica;
  • esposizione prolungata al freddo;
  • consumo di un grande volume di prodotti affumicati, salati e piccanti;
  • l'uso di bevande alcoliche;
  • infezione da altri organi.

La cistite è acuta o cronica. La forma acuta è associata ai seguenti sintomi:

  • minzione regolare (ogni 10 minuti);
  • piccole porzioni di urina; ombra nuvolosa;
  • sensazioni dolorose durante la minzione;
  • fastidio che si concentra sopra il pube e si intensifica verso la fine della minzione.

Per lo più la patologia procede in una forma acuta ed è efficacemente trattata. Pertanto, la formazione di una forma ripetuta della malattia dopo un certo periodo di tempo è dovuta alla reinfezione. In alcuni casi, la malattia può diventare cronica.

Pielonefrite

La pielonefrite è considerata un processo infiammatorio della pelvi renale. Spesso si forma durante la gravidanza se il rene viene compresso dall'utero allargato. Inoltre, la pielonefrite si forma a seguito di infezione da batteri della vescica, dell'uretra o di altri organi. Il primo attacco della malattia è acuto. È caratterizzato dai seguenti sintomi:

  • aumento della temperatura;
  • dolore alla colonna lombare;
  • disagio nella cavità addominale;
  • una sensazione di stiramento nello stomaco.

Se si verificano sintomi spiacevoli, consultare un medico.

Vaginite

È un processo infiammatorio della mucosa vaginale. Spesso, la vaginite è associata all'infiammazione del vestibolo dell'organo. Si forma sotto l'influenza della microflora patogena - clamidia, gonococco, Trichomonas, infezione fungina. I seguenti sintomi sono caratteristici:

  • perdite vaginali specifiche;
  • prurito, irritazione;
  • dolore durante il rapporto sessuale;
  • dolore durante la minzione;
  • arrossamento e gonfiore.

Tenendo conto della lesione virale che causa la vaginite, lo scarico ha le seguenti caratteristiche:

  • gonococco (provoca la comparsa di secrezioni dense di origine purulenta e una tinta giallo-bianca);
  • Trichomonas (provoca una secrezione schiumosa che diventa verde-gialla);
  • vaginite candidale (è caratterizzata da uno scarico denso di un colore grigio chiaro);
  • gardnerellosi (le perdite vaginali odorano di pesce marcio).

Una esacerbazione della malattia ha una sintomatologia molto pronunciata. La vaginite cronica dura a lungo, ricorrendo sullo sfondo di infezione, ipotermia, consumo di alcol, durante il ciclo mestruale o la gravidanza.

Annessite

Infiammazione delle ovaie nelle femmine, che si manifesta in forma acuta o cronica. Per acuto, i seguenti sintomi sono caratteristici:

  • fastidio doloroso nella cavità addominale inferiore; disagio nella regione lombare;
  • aumento della temperatura;
  • tensione nella parete addominale;
  • malessere; mal di testa;
  • interruzioni nella minzione.

L'annessite cronica si alterna a remissioni ed esacerbazioni. Nell'adnexite cronica, i sintomi sono simili a quelli acuti. Durante le mestruazioni si notano sensazioni spiacevoli, il loro numero aumenta, la durata del sanguinamento.

Salpingite

È un'infiammazione delle tube di Falloppio, provocata dalla microflora patogena. Per lo più si ritiene che la salpingite sia dovuta all'esposizione a più microbi contemporaneamente. La salpingite acuta può manifestarsi con i seguenti sintomi: dolore all'osso sacro e nella cavità addominale inferiore; la comparsa di disagio nell'ano; aumento della temperatura; malessere; dolore alla testa; interruzioni nella minzione. La forma cronica di salpingite si manifesta principalmente con un costante disagio nella cavità addominale inferiore in assenza di altri sintomi. Durante una ricaduta della malattia, appariranno nuovamente i segni di un processo acuto..

Caratteristiche fisiologiche

Spesso, il prurito all'interno dell'uretra può indicare la presenza di patologie virali e veneree. Ma tali sintomi sono anche il risultato di una reazione allergica, infiammazione e trauma all'uretra. Difficilmente sarà possibile identificare da soli il fattore provocante, poiché il quadro del laboratorio nella maggior parte delle situazioni è abbastanza simile. Per questi scopi, al fine di evitare di ritardare lo stadio della malattia, è necessario contattare immediatamente uno specialista che prescriva un trattamento efficace. Fondamentalmente, il prurito nell'uretra appare a causa dei seguenti motivi:

  • urolitiasi, durante la quale i calcoli escono attraverso l'uretra e danneggiano la mucosa;
  • escrescenze maligne accompagnate da infiammazione;
  • traumatismo nell'uretra dopo cistoscopia, cateterismo, a seguito di irritazione cosciente dell'uretra da parte di corpi estranei;
  • allergia;
  • patologie ginecologiche;
  • ristagno nelle vene nella piccola pelvi;
  • primo rapporto intimo.

Queste ragioni sono osservate non meno spesso e richiedono un'attenzione adeguata..

Se sono presenti le manifestazioni più piccole, la donna deve consultare immediatamente uno specialista.

Metodi diagnostici

La manifestazione iniziale della malattia a volte passa inosservata. I sintomi sono lievi e scompaiono da soli dopo un certo periodo di tempo. Ma quando viene osservato 2 o più volte, questo sarà un motivo per visitare uno specialista. L'analisi delle urine viene utilizzata come diagnosi. Sulla base dei suoi risultati, viene effettuata una diagnosi accurata e viene prescritta una terapia appropriata. L'analisi delle urine mostra:

  • la presenza di un aumento del contenuto di leucociti e proteine ​​nell'uretra indica un'infiammazione che si verifica nell'uretra;
  • una maggiore concentrazione di proteine ​​nelle urine indica una malattia renale;
  • l'identificazione di sali ed eritrociti parla di urolitiasi;
  • quando i dati rientrano nei limiti normali ei sintomi non scompaiono, ciò indica anomalie neurogeniche causate da situazioni stressanti e stress psico-emotivo.

Oltre alla diagnosi clinica, è richiesto un esame da parte di un ginecologo e nefrologo. Il compito principale dell'esame sarà quello di rilevare i fattori provocatori, poiché la terapia successiva dipende dalla diagnosi.

Raccomandazioni per il trattamento

Anche quando la patologia non disturba una donna regolarmente, ma solo sporadicamente, è necessario consultare un medico per prescrivere una terapia efficace. Quando il trattamento silenzia solo i sintomi, dopo un certo tempo si ripete di nuovo e l'infezione può diffondersi agli organi del sistema genito-urinario. Il trattamento conservativo prevede:

L'uso di antibiotici ad ampio spettro. Prima di prenderli, è necessario passare una coltura batterica per determinare l'agente patogeno e la sua suscettibilità ai farmaci.

  1. I farmaci applicati per via topica aiutano ad alleviare la salute. Viene spesso utilizzata una soluzione di permanganato di potassio.
  2. L'elettroforesi dell'addome inferiore rafforza il sistema immunitario e rafforza l'effetto degli agenti antibiotici.
  3. Lo specialista prescrive l'uso di unguenti con azione antibatterica.
  4. Gli immunostimolanti e le vitamine aiutano a rafforzare il corpo.
  5. Quando il fattore provocante è nascosto nello stress psico-emotivo, è necessario usare tranquillanti.
  6. I diuretici aiutano a eliminare l'infezione.

Nel processo di terapia, le donne dovrebbero aderire a una dieta dietetica che preveda il rifiuto di cibi acidi e piccanti. In caso di esacerbazione, si consiglia di utilizzare latte fermentato e prodotti vegetali per il cibo. Se una donna è sottoposta a un trattamento conservativo, è necessario ridurre l'attività fisica, rinunciare ai rapporti sessuali, consumo di bevande alcoliche.

La terapia alternativa dà risultati positivi. Le ricette più efficaci:

  1. L'uso di bagni caldi. I fiori di camomilla vengono preparati, diluiti con acqua bollente. È necessario sedersi sui vapori per circa un quarto d'ora. Migliora la condizione, allevia il prurito. È caratterizzato da un'azione antinfiammatoria e antimicrobica.
  2. Tintura di foglie di prezzemolo: (1 cucchiaio di foglie tritate in 0,5 litri di acqua fredda, infuso durante la notte) viene utilizzato per 3 cucchiai l. 2 ore dopo.
  3. Tintura di foglie di ribes nero: (3 cucchiaini per 0,5 litri di acqua bollente) vengono usati come tè.

Qualsiasi trattamento deve essere concordato con il medico.

Sintomi di uretrite nelle donne: come riconoscere la malattia?

Gli organi genito-urinari nelle donne sono più suscettibili a varie malattie. Il corpo combatte contro i patogeni e attraverso i sintomi chiarisce che c'è una violazione dei normali processi.

È importante sentire questi sintomi in tempo e fissare un appuntamento con specialisti. I sintomi dell'uretrite nelle donne nella fase iniziale sono scarsamente manifestati, quindi è importante conoscere le cause dell'esordio e i minimi cambiamenti nel corpo della donna che possono comparire quando si verifica la malattia.

  1. Cos'è l'uretrite?
  2. Cause di uretrite nelle donne
  3. Forme della malattia
  4. Diagnostica
  5. Sintomi comuni di uretrite
  6. I sintomi dipendono dall'agente eziologico dell'uretrite
  7. Fasi di sviluppo della malattia
  8. Immunità nello sviluppo dell'uretrite
  9. Urolitiasi e uretrite
  10. Complicazioni di uretrite
  11. Trattamento della malattia
  12. Trattamento dell'uretrite senza dolore acuto
  13. Trattamento dell'uretrite acuta
  14. Trattamento cronico
  15. Trattamento con rimedi popolari
  16. Prevenzione
  17. Recensioni sul trattamento dell'uretrite

Cos'è l'uretrite?

L'uretrite è una malattia dell'uretra (uretra) in cui la mucosa si infiamma. Causato da funghi, virus, batteri, reazioni allergiche o danni ai canali.

Uomini e donne sono suscettibili alle malattie urologiche, i sintomi e il decorso della malattia differiscono a causa della diversa struttura anatomica del sistema urinario.

La malattia negli uomini si manifesta più velocemente con sintomi caratteristici, a differenza delle donne, le cui manifestazioni possono essere in una fase latente e possono comparire entro 3 settimane.

Cause di uretrite nelle donne

Cause di uretrite infettiva:

  • contatto sessuale senza barriera protettiva con un partner portatore di patogeni patogeni (gardnerella, clamidia, gonococco, Trichomonas, micoplasma);
  • malattie infettive degli organi genito-urinari, agenti patogeni (stafilococchi, pneumococchi, streptococchi e virus) vengono introdotti nell'uretra con flusso sanguigno e causano infiammazione;
  • malattie infettive ginecologiche, la cui conseguenza è una diminuzione dell'immunità (locale), una violazione della normale microflora della vagina e la provocazione di focolai infiammatori sulla membrana uretrale.

Cause di uretrite non infettiva:

  • trauma e impatto sul canale (cateterismo frequente, cistoscopia, danno all'uretra durante l'assunzione di uno striscio, esacerbazione dell'urolitiasi con rilascio di calcoli, dopo l'introduzione di una preparazione di argento colloidale nel canale);
  • una reazione allergica a contraccezione (preservativi), farmaci e prodotti per l'igiene personale (gel, shampoo, saponi con fragranze aromatiche);
  • diminuzione dell'immunità;
  • contraccettivi chimici;
  • uso a lungo termine di farmaci antibatterici;
  • disturbi metabolici (metabolismo di fosforo, calcio ed escrezione di una maggiore quantità di sali di acido urico);
  • bruschi cambiamenti ormonali;
  • violazione del deflusso di sangue negli organi situati nella piccola pelvi;
  • struttura del canale (restringimento dell'uretra);
  • neoplasie (tumori, condilomi, caruncole, papillomi, polipi) nel canale;
  • ipotermia (forte una tantum o riutilizzabile, non troppo forte);
  • il consumo eccessivo di cibi piccanti, acidi, in salamoia, fritti e bevande alcoliche provoca irritazione della membrana del canale.

Forme della malattia

Secondo il decorso clinico, si distinguono due forme di uretrite:

  • Forma acuta con un quadro clinico pronunciato nella fase iniziale della malattia. In questa fase compaiono i primi sintomi, che dovrebbero diventare un segnale per consultare immediatamente un medico (urologo). L'infiammazione del rivestimento del canale, rilevata entro 20 giorni dall'inizio della formazione, può essere trattata rapidamente e con successo.
  • La forma cronica di uretrite è una conseguenza della forma acuta, nella fase in cui i sintomi sono stati ignorati, la malattia non è stata identificata e il trattamento farmacologico non è stato prescritto. La malattia dopo 20 giorni di flusso entra in uno stadio cronico latente, diventa stabile, ha una manifestazione meno vivida, la forma cronica è difficile da trattare, si manifesta con ipotermia, immunità indebolita, malnutrizione, con malattia ginecologica, urolitiasi e dopo rapporti sessuali violenti. La forma cronica provoca processi infiammatori in altri organi (malattie della cistite, pielonefrite) e può causare la deformazione dell'uretra. Il modulo dura mesi e anni.

Per eziologia, ci sono:

  • Gli agenti infettivi (agenti causali di funghi, virus e microrganismi patogeni) sono divisi in due tipi:
    • specifico (agenti causali di gardnerella, clamidia, Trichomonas, gonococco, micoplasma);
    • non specifico (patogeni di pneumococchi, stafilococchi, streptococchi, Escherichia coli).
  • L'uretrite non infettiva appare come risultato di manipolazioni mediche, allergie, uso di droghe.

Per tipo di agente patogeno, sono suddivisi in:

  • Gonorrea (agente eziologico del gonococco).
  • Non gonorrheal (candidal) (agenti causali di Candida, Trichomonas, batteri, virus e funghi).

Dal meccanismo di sviluppo dei fuochi:

  • Primario (i processi iniziano in un canale).
  • Secondario (i processi iniziano a causa dell'infezione da un altro organo che è stato infiammato).

Diagnostica

Viene fatta la diagnosi della malattia e il trattamento viene prescritto dopo una diagnosi approfondita da parte di uno specialista (urologo).

Nella diagnosi vengono prese le seguenti misure:

  • interrogare il paziente (reclami sulle condizioni generali, disagio, frequenza della voglia di urinare, sulla presenza di malattie croniche, sull'operazione da eseguire);
  • esame e palpazione (palpazione) da parte di un urologo dell'apertura esterna del canale e dei tessuti circostanti. Nella forma acuta, il paziente avverte spiacevoli sensazioni dolorose;
  • un esame del sangue generale (in base al livello dei leucociti, viene determinato il grado di sviluppo dell'infiammazione) e delle urine (prima porzione);
  • prendere e seminare il contenuto del canale per determinare l'agente eziologico della malattia;
  • Ultrasuoni degli organi pelvici per escludere processi infiammatori in altri organi;
  • Diagnostica PCR della scarica dall'uretra. La diagnostica ultrasensibile viene utilizzata in urologia e ginecologia per l'identificazione rapida e accurata di agenti infettivi.
  • l'ureteroscopia è prescritta solo nella fase cronica e vengono studiate le condizioni generali dell'uretra.

Sintomi comuni di uretrite

Secondo le manifestazioni cliniche, è impossibile diagnosticare con precisione, poiché molti sintomi sono simili alla cistite (infiammazione della mucosa interna della parete vescicale) e ad alcune malattie ginecologiche.

Se compare disagio nell'addome inferiore, è necessario sottoporsi immediatamente a un esame da parte di un ginecologo e urologo per diagnosticare con precisione la malattia e prescrivere un trattamento tempestivo. Con l'inizio e il decorso della malattia, potrebbero non esserci forti dolori addominali e un aumento della temperatura corporea.

Sintomi:

  • diminuzione dell'appetito in rari casi;
  • debolezza e malessere in rari casi;
  • la minzione è accompagnata da sensazioni spiacevoli (crampi e bruciore);
  • disagio nell'addome inferiore (dolore sordo costante nella forma iniziale acuta e periodico nella cronica);
  • scarico giallo-verdastro o purulento con un odore pungente;
  • irritazione degli organi genitali esterni, accompagnata da prurito (peggiora con le mestruazioni);
  • minzione a volte difficile con urgenza sterile.

I sintomi dipendono dall'agente eziologico dell'uretrite

L'agente eziologico dell'uretriteSintomi della malattia
GonococcusUna sensazione di disagio nell'addome inferiore (dolori tiranti) e crampi prolungati durante la minzione.
ChlamydiaPer due settimane, il decorso della malattia passa senza manifestazioni, quindi si verifica l'irritazione degli organi genitali esterni (bruciore), compaiono secrezioni purulente e febbre.
CandidosiCrampi moderati e bruciore con la minzione, accompagnati da secrezione bianca.
Mycobacterium tuberculosis - Mycobacterium tuberculosis (MBT)Debolezza generale, aumento della temperatura e disturbi della normale minzione (crampi, bruciore).
micoplasmaDolore grave e acuto durante la minzione.
TrichomonasDolore nella parte inferiore dell'addome, fastidio durante la minzione (bruciore).

Fasi di sviluppo della malattia

L'uretrite femminile è divisa in 3 fasi:

  1. Nella prima fase dell'uretrite si verifica un'esacerbazione della malattia, che non si manifesta costantemente (di volta in volta) e differisce in forza. I sintomi possono essere lievi, rari, ma la donna sente che nel corpo si stanno verificando processi infiammatori. I sintomi possono essere completamente assenti e la donna vive una vita piena senza accorgersi di nulla. Tali esacerbazioni non possono spingerti ad andare da uno specialista..
  2. Il secondo stadio è caratterizzato da esacerbazioni più gravi e frequenti. La sintomatologia della malattia diventa ovvia, ci sono molte esacerbazioni in questa fase. La donna si rende conto che nel sistema genito-urinario si stanno verificando processi anormali e in questa fase si rivolge a specialisti, ma le riacutizzazioni non possono più essere attenuate con gli antibiotici convenzionali.
  3. Il terzo stadio è il più difficile ed è caratterizzato da dolori di trazione costanti nell'addome inferiore, bruciore e prurito in questa fase nell'uretra non si fermano. L'assunzione di antibiotici può peggiorare le condizioni generali, rafforzate dalla paura per la salute. Diminuisce l'appetito, la donna si chiude, non c'è desiderio di avere rapporti sessuali.

Immunità nello sviluppo dell'uretrite

Una diminuzione dell'immunità generale e locale porta allo sviluppo di processi infiammatori nell'uretra. L'infezione entra costantemente nel canale, attraverso il sangue, dall'intestino, dalla pelle, durante il rapporto.

Con una forte immunità locale, i microrganismi patogeni che entrano nel canale non possono svilupparsi, ma non muoiono e "aspettano" condizioni favorevoli. Non appena i meccanismi di difesa nell'uretra si indeboliscono, iniziano a influenzare la membrana e si sviluppano processi infiammatori, che portano a sintomi caratteristici.

La soppressione dell'immunità locale è causata dall'uso incontrollato di farmaci antibatterici e antinfiammatori, i microrganismi patogeni perdono la loro sensibilità ai farmaci, si verifica dipendenza, condizioni favorevoli per la riproduzione, che porta all'infiammazione della membrana uretrale.

Urolitiasi e uretrite

L'urolitiasi è caratterizzata dalla comparsa nella vescica, nei reni e nell'uretere di formazioni solide simili a pietre che si presentano quando l'equilibrio acido-base nel corpo cambia.

Una delle ragioni per la comparsa e lo sviluppo dell'urolitiasi sono le malattie infettive e infiammatorie delle vie urinarie come la cistite, la pielonefrite e l'uretrite. Pertanto, risulta che l'urolitiasi e l'uretrite sono malattie correlate.

L'infiammazione dell'uretra innesca la formazione di calcoli negli organi urinari e con un'esacerbazione dell'urolitiasi vengono escreti i calcoli, che hanno un effetto meccanico sulla membrana uretrale, la danneggiano e portano a segni di uretrite.

Complicazioni di uretrite

I sintomi ignorati nella fase dell'uretrite acuta scompaiono nel tempo, ma non per molto. Lo sviluppo ondulato della malattia con periodi di declino e insorgenza colpisce ogni volta ampie aree della membrana uretrale, si sviluppa e progredisce. L'infiammazione del canale non va via da sola, entra in uno stadio cronico e causa complicazioni.

Possibili complicazioni dell'infiammazione uretrale nelle donne:

  • cistite (infiammazione delle pareti della vescica);
  • candidosi cronica (mughetto);
  • vaginosi batterica (gardnerellosi - una violazione della normale flora microbica della vagina), che può causare infertilità tubarica e un fattore nello sviluppo del papillomavirus umano;
  • PID (malattia infiammatoria pelvica).

Trattamento della malattia

Dopo aver determinato accuratamente l'agente eziologico della malattia, la forma della malattia, il medico prescrive un ciclo di trattamento. Il trattamento principale per l'uretrite nelle donne è la terapia antibiotica. Sulla base della conclusione di studi di laboratorio, l'urologo prescrive i mezzi più efficaci ed economici.

A causa dei diversi quadri clinici, il trattamento dell'uretrite acuta differisce dal trattamento di una malattia cronica e il corso del trattamento dura da diversi giorni a diversi mesi.

Trattamento dell'uretrite senza dolore acuto

Se il decorso della malattia passa senza dolore acuto:

  • Il paziente è in trattamento ambulatoriale (domiciliare).
  • Farmaci antinfiammatori (sulfamidici, nitrofurani), analgesici, agenti antispastici, vitamine e immunostimolanti sono prescritti come agenti aggiuntivi nel trattamento, che migliorano l'immunità e ripristinano la microflora vaginale. I fondi sono prescritti sotto forma di compresse, unguenti, supposte e soluzioni per le applicazioni.
  • Il lavaggio e il bagno con un decotto di calendula e camomilla aiuteranno ad alleviare non solo bruciore e prurito, ma anche a guarire piccole ferite. I tamponi antinfiammatori e antibatterici, le supposte vaginali hanno anche un effetto efficace nel trattamento dell'infiammazione dell'uretra nelle donne.
  • Le procedure di riscaldamento fisioterapico, dovute all'aumento della circolazione sanguigna e dei processi metabolici, alleviano il dolore e accelerano i processi di recupero. Per il trattamento dell'infiammazione vengono utilizzati rimedi popolari, che non sono i principali, ma solo un'aggiunta al corso di farmaci prescritto da uno specialista.

Trattamento dell'uretrite acuta

Sulla base dei risultati dei test microbiologici, i medici prescrivono antibiotici mirati:

  • le cefalosporine (Cephalexin, Zinnat, Ceftin, Cefixim), hanno un effetto dannoso su stafilococchi e gonococchi;
  • macrolidi (azitromicina, eritromicina, midecamicina), distruggono la clamidia, la spirocheta, il micoplasma e l'ureaplasma.
  • La tetraciclina oi suoi analoghi (minociclina, doxiciclina) hanno un effetto inibitorio sui microrganismi patogeni (arrestando i processi metabolici nella cellula, che porta all'indebolimento dell'effetto patogeno e all'estinzione).

Altri farmaci antinfiammatori sono inclusi nel corso del trattamento:

  • sulfonamidi (Etazol, Urosulfan) hanno un effetto dannoso sull'uretrite da Clamidia, sui batteri e altri microrganismi patogeni;
  • i nitrofurani (Furacilin, Furazidin, Furazolidone) bloccano gli enzimi respiratori dei microrganismi, hanno un efficace effetto distruttivo sui patogeni resistenti ai sulfonamidi e agli antibiotici. Sono utilizzati sotto forma di soluzioni per bagni, lavande, tamponi vaginali e lavaggi.

Farmaci antibatterici per un'ampia gamma di applicazioni: un gruppo di chinoloni (Ofloxacin, Pefloxacin, Fleroxacin, Lomefloxacin).

Per l'uretrite da Trichomonas, sono prescritti Trichopolum (Metronidazolo), Tinidazolo, Flagil.

Con uretrite fungina - Fluconazolo, nistatina, Lamisil.

Per l'herpes - Famciclovir, Acyclovir o Valacyclovir.

Oltre al corso principale, vengono prescritti immunomodulatori (Cycloferon, Phlogenzym, Gepon, Ribomunil), vitamine dei gruppi C, PP, B, E e sedativi.

Per l'uretrite allergica, Suprastin, Loratadin, Diphenhydramine, Tavegil sono prescritti per alleviare la reazione allergica.

Trattamento cronico

A differenza della forma acuta, il trattamento della forma cronica ha un periodo più lungo. Sono prescritti farmaci antibiotici, antibatterici e antifungini, come nella forma acuta, a seconda dell'agente eziologico della malattia.

I fondi sono prescritti sotto forma di compresse o iniezioni. I compiti principali nel trattamento dell'uretrite cronica sono il ripristino delle proprietà della parete uretrale, della flora microbica non patogena della vagina e del sistema immunitario.

Il corso include anche farmaci locali:

  • soluzioni per irrigazioni e bagni (Protargol, Chlorhexidine), per l'introduzione nell'uretra e l'irrigazione dello sbocco (Miramistin);
  • candele con azione antibatterica (Nistatina), per ripristinare la flora batterica (Gynoflor, Atsilakt), per migliorare l'immunità locale (Viferon, Genferon);
  • unguenti (sintomicina, econazolo, clotrimazolo, miconazolo).

Oltre al trattamento farmacologico, dovresti rinunciare a cibi piccanti e salati, alcol e fumo e includere molti liquidi (acqua pulita, succhi di frutta e verdura) nella dieta. Riduci l'attività fisica, evita situazioni stressanti e conduci una vita sessuale normale.

Trattamento con rimedi popolari

La medicina tradizionale, approvata dall'urologo del medico curante, può essere un'aggiunta al corso principale del trattamento, aiutare a ripristinare il corpo dopo aver completato l'intero corso e consolidare l'effetto terapeutico.

I farmaci dovrebbero avere effetti antinfiammatori, antimicotici, antimicrobici, antispastici, diuretici e avere un effetto rinforzante sul sistema immunitario. I principali rimedi popolari per l'uretrite saranno succhi, infusi e decotti, che vengono applicati internamente ed esternamente.

Rimedi popolari per l'infiammazione dell'uretra:

  • il mirtillo rosso è usato per rafforzare il sistema immunitario, ha un effetto antisettico e diuretico sul corpo. Durante il periodo di malattia, si consiglia di bere molti liquidi, il succo di mirtillo rosso sarà un'ottima bevanda per reintegrare il corpo con sostanze utili. Il succo di mirtillo appena spremuto non è raccomandato per essere consumato nella sua forma pura, viene diluito 1: 1 e assunto 50 ml prima dei pasti;
  • il prezzemolo ha un effetto diuretico e antimicrobico. Per non irritare la mucosa gastrica, tagliare il prezzemolo (80 g), versarlo sopra con il latte, coprire le verdure, ed evaporare a bagnomaria fino a formare una massa pastosa. Prendi il rimedio ogni ora, 1 cucchiaio, il giorno successivo prepara una nuova messa.
  • le bacche e le foglie di ribes hanno effetti antinfiammatori e diuretici, da esse si preparano decotti, infusi, le bacche si consumano ancora fresche.
  • bagni caldi di un decotto di calendula e fiori di camomilla aiuteranno ad alleviare l'irritazione e curare piccole ferite. Preparano anche bagni di camomilla, salvia ed eucalipto, le erbe prendono 30 grammi l'una, versano acqua bollente e lasciano per 30 minuti.
  • i fiori di tiglio hanno un potente effetto antisettico e riducono il dolore, vengono preparati come il tè e presi con l'uretrite, 5-6 bicchieri al giorno;
  • i fiori di fiordaliso hanno un effetto rinforzante sul corpo, hanno un effetto antimicrobico e diuretico. Da loro viene preparato un decotto, 1 cucchiaino di fiori viene versato con acqua bollente (200 ml), insistito per 1 ora e preso 3 volte al giorno, 2 cucchiai;
  • raccolta medica di borsa del pastore, foglie di uva ursina, frutti di prezzemolo e anice, radici di dente di leone e omento. Tutti i fondi prendono 1 cucchiaio, versano acqua bollente (0,5 l), lasciano agire per 30 minuti e prendono un bicchiere al mattino e alla sera.

Prevenzione

La prevenzione dell'uretrite consiste in semplici regole che aiuteranno a mantenere il corpo in uno stato sano e sono associate alle cause della malattia:

  • Vita sessuale: attività sessuale regolare con un partner regolare, in caso di rapporti sessuali occasionali, utilizzare contraccettivi di tipo barriera (preservativi femminili e maschili), che bloccano non solo l'ingresso di sperma nella vagina, ma anche lo scambio di microrganismi nelle mucose degli organi genitali;
  • Igiene personale: lavaggio accurato, cambio quotidiano della biancheria intima. Cotone lino in quanto fornisce una migliore circolazione dell'aria.
  • Indumenti larghi: indossare indumenti stretti nella zona pelvica aumenta la temperatura corporea e porta alla comparsa di batteri e funghi patogeni nei genitali, si verifica un'infezione che colpisce gli organi. Uno dei motivi della violazione del deflusso di sangue negli organi pelvici è l'abbigliamento stretto.
  • Non raffreddare eccessivamente: vestiti e scarpe caldi proteggeranno il corpo dall'ipotermia, che spesso diventa un catalizzatore di processi infiammatori negli organi genito-urinari.
  • Più acqua: con l'acqua, i prodotti di decomposizione dei microrganismi (tossine) vengono rimossi dal corpo. Esistono calcolatrici per calcolare il consumo di acqua in base al peso e al tempo di attività giornaliero. In media, il calcolo è di 30 ml di acqua per 1 kg di peso.
  • Uno stile di vita sano consiste nell'escludere dalla dieta cibi eccessivamente piccanti, salati e grassi che irritano l'uretra. Introduci più verdure, bacche e frutta nella dieta, riempiranno il corpo di vitamine, microelementi e rafforzeranno il sistema immunitario. Abbandonare le cattive abitudini (alcol e sigarette). Attività fisica regolare e passeggiate all'aria aperta.
  • Assunzione di medicinali come prescritto da un medico: l'automedicazione e l'uso eccessivo di antibiotici e agenti antifungini danneggiano il corpo, portano a una violazione della microflora intestinale, della vagina, dell'indebolimento dell'immunità locale.
  • Trattamento tempestivo: in caso di minimi cambiamenti nel corpo, comparsa di sintomi della malattia, è necessario fissare immediatamente un appuntamento con specialisti. Ciò aiuterà a identificare la malattia nelle prime fasi e curare rapidamente.

L'uretrite nelle donne, rilevata nelle prime fasi dello sviluppo, si presta a un semplice trattamento con farmaci antinfiammatori, quindi è importante ascoltare il proprio corpo, rispondere ai minimi sintomi per poter consultare un medico in tempo e la malattia non diventa cronica e non ricorda mai se stessa.

E seguendo le semplici regole della prevenzione, il corpo non sarà mai suscettibile a questa malattia..

Sintomi di uretrite nelle donne

Forse di tutte le donne malate, le donne con uretrite soffrono di più. I principali sintomi dell'uretrite nelle donne sono sensazioni dolorose lungo l'uretra, che possono avere il carattere di bruciore o taglio. Inizialmente, il dolore si nota solo durante la minzione e nel tempo si manifesta a riposo. La causa principale dell'uretrite nelle donne è l'infezione.

L'uretrite è il processo di infiammazione dell'uretra, il condotto sottile che porta l'urina fuori dalla vescica. I sintomi dell'uretrite nelle donne sono dolore e tagli durante la minzione. Se non presti attenzione ai sintomi dell'uretrite nelle donne, cioè inizi la malattia, la malattia può diventare cronica.

Nelle donne, i sintomi dell'uretrite sono estremamente difficili, se non impossibili, da distinguere dai sintomi della cistite e l'uretrite nella sua forma pura (senza un concomitante processo infiammatorio nei genitali) è estremamente rara.

I principali sintomi e segni di uretrite nelle donne includono:

  • Scarico dall'uretra (la natura della scarica dipende dall'agente eziologico dell'uretrite, molto spesso ci sono scariche verdastre o bianco-gialle o sanguinolente con un odore sgradevole)
  • Dolore addominale inferiore. Di norma, il dolore con uretrite nelle donne è localizzato nell'addome inferiore. Dolore con uretrite nelle donne, costante a bassa intensità
  • Bruciore (prurito) nell'uretra, arrossamento dell'uscita dell'uretra.

Molto spesso, i sintomi dell'uretrite nelle donne compaiono diverse ore o giorni dopo il rapporto.
In considerazione delle caratteristiche anatomiche già descritte della struttura dell'uretra nelle donne, l'uretrite in esse è spesso associata a cistite.

I sintomi dell'uretrite nelle donne compaiono diverse ore o giorni dopo il rapporto sessuale.A causa delle caratteristiche anatomiche della struttura dell'uretra femminile, l'uretrite è solitamente associata alla cistite.

I sintomi dell'uretrite nelle donne sono spesso confusi con le manifestazioni della cistite. Quest'ultima malattia è un'infiammazione nella vescica. La principale manifestazione della cistite è il frequente bisogno di svuotare la vescica. Con lo sviluppo della cistite, si notano dolore nell'addome inferiore e dolore nell'uretra alla fine della minzione. Con lo sviluppo dei sintomi dell'uretrite nelle donne, si osserva un'immagine leggermente diversa: il dolore si verifica all'inizio del processo o accompagna uniformemente l'intero processo di svuotamento della vescica. Inoltre, con uno stadio avanzato della malattia, il dolore nell'uretra non scompare.

L'uretrite nelle donne è molto più complicata che negli uomini. Priva una donna di una vita appagante.

Nel frattempo, la cistite e l'uretrite possono svilupparsi parallelamente. Con questa combinazione di circostanze, i sintomi dell'uretrite nelle donne possono essere simili a quelli della cistite o dominare su quest'ultima malattia..

In precedenza, si pensava che solo gli uomini fossero suscettibili all'uretrite. In realtà, non è affatto così: ogni donna può ammalarsi di uretrite..

Esistono due tipi di uretrite: non infettiva e infettiva. Gli agenti causali di quest'ultimo possono essere microrganismi:

- specifico - quelli che causano esclusivamente malattie veneree (Trichomonas, gonococco, micoplasma, clamidia, ureaplasma, meno spesso - gardnerella). Inoltre, le infezioni sono spesso combinate tra loro o con malattie concomitanti causate da altri funghi, batteri e virus.

- non specifico (un gruppo di microflora condizionatamente patogena - stafilococco, proteo, streptococco, Escherichia coli e altri).

Cos'è l'uretrite

L'uretrite è un'infiammazione dell'uretra. La sua manifestazione principale è bruciore, bruciore o dolore durante la minzione, ma ad un certo punto della malattia, l'uretra inizia a ferire costantemente, giorno e notte, giorno dopo giorno.

Non confondere l'uretrite con la cistite - infiammazione della vescica. La manifestazione della cistite è la minzione frequente o il frequente falso bisogno di urinare. La cistite è caratterizzata da dolore nell'addome inferiore o dolore acuto nell'uretra alla fine della minzione. Con l'uretrite, il dolore è più forte all'inizio della minzione o lo stesso per tutta la sua lunghezza. Inoltre, come già accennato, l'uretra può ferire costantemente, senza alcun collegamento con la minzione..

La cistite e l'uretrite si verificano spesso contemporaneamente. Inoltre, le loro manifestazioni possono essere ugualmente pronunciate e i sintomi di una delle malattie possono prevalere nettamente. Nelle donne, i sintomi dell'uretrite sono meno pronunciati che negli uomini e possono generalmente passare inosservati.

Chi è malato di uretrite

Ogni donna può contrarre l'uretrite. Inoltre, una rara donna maggiorenne può dire di non aver mai avuto sintomi simili nella sua vita. Certamente, più fattori predispongono, più è probabile che si ammali di uretrite, ma questi fattori predisponenti sono così tanti e sono così comuni che letteralmente qualsiasi donna ha la possibilità di ammalarsi.

Tuttavia, elencheremo qui alcuni di questi fattori in modo che sia chiaro di cosa sto parlando..

  • Ipotermia: una volta forte o periodica non troppo forte, entrambi possono portare a uretrite.
  • Vita sessuale. L'inizio dell'attività sessuale in determinate condizioni diventa l'inizio della sofferenza associata all'uretrite. I rapporti violenti possono causare sintomi di uretrite in qualsiasi donna in qualsiasi momento. Le donne che soffrono di uretrite da molto tempo di solito notano un'esacerbazione dell'uretrite dopo ogni rapporto sessuale.
  • Inesattezze dietetiche. Piccante, acido, salato, piccante, fritto, in salamoia, amaro, alcolico: tutte queste sostanze entrano nelle urine e, essendo rilasciate, irritano l'uretra.
  • Malattie ginecologiche. Questo è forse il più grave di tutti i fattori predisponenti. Quasi tutte le malattie in quest'area portano a una violazione della microflora vaginale e ad una diminuzione dell'immunità locale. E qualsiasi malattia in questo modo può portare allo sviluppo di uretrite..
  • Malattia da urolitiasi. Se i cristalli si formano costantemente nei reni, essi, escreti nelle urine, possono danneggiare le pareti dell'uretra e causare sintomi di uretrite. Di solito, prima o poi, l'infiammazione si unisce e si sviluppa una grave uretrite..
  • Procedure e interventi medici. Un tampone dell'uretra di una donna può causare uretrite. Cateterismo vescicale, cistoscopia: tutto questo è familiare alle donne che soffrono di uretrite e tutto ciò porta a un'esacerbazione della malattia, sebbene venga eseguita per il suo trattamento.
  • Diminuzione dell'immunità. In effetti, tutto quanto sopra è in qualche modo collegato all'immunità della parete dell'uretra, quindi c'è poco da menzionare qui. La gravidanza, il parto, l'allattamento al seno e il ciclo mestruale sono associati a cambiamenti nei livelli ormonali in una donna, che non possono che influenzare il sistema immunitario del bacino e possono portare a uretrite senza altra ragione apparente. Parleremo di più dei problemi di immunità con l'uretrite un po 'più tardi..
  • Fattori tossici e di radiazioni. Questo è già esotico e molto raro. Ma ti racconterò un episodio raccontato a me dal mio paziente. In una clinica moscovita rispettata e molto costosa (non do il nome qui, ma se me lo chiedi, non esito a nominarlo) a questa signora è stato offerto un corso di procedure fisioterapiche relative all'introduzione di un elettrodo direttamente nella vescica. È interessante che la signora sia stata curata esclusivamente per una malattia ginecologica e perché fosse necessario toccare la vescica, non lo so. Dopo la prima procedura, la donna ha sviluppato una cistite da radiazioni e un'uretrite così acute che tutti gli altri problemi sono stati immediatamente inviati al piano più lontano. Ha avuto la prudenza di rifiutare ulteriori procedure e in questo stato è venuta da me. Fortunatamente, la cura per tutte le malattie del lavoro non lo era.

Come si sviluppa l'uretrite

Sono riuscito a dividere il decorso dell'uretrite femminile in tre fasi. È caratteristico che ognuna di queste fasi possa durare per un tempo molto lungo e non passerà necessariamente a quella successiva. Oppure, al contrario, potrebbe essere molto breve.

Fase 1. Tutto inizia con periodiche esacerbazioni di uretrite. Sono poco frequenti e possono essere espressi in vari modi, da lievi a molto gravi. La linea di fondo è che le esacerbazioni passano rapidamente e negli intervalli tra le esacerbazioni, una donna non si preoccupa. Molto spesso, le esacerbazioni non sono così frequenti da costringere una donna a vedere un medico, ma anche se visita un normale urologo o ginecologo, tutto finirà con la nomina di antibiotici lievi e rimandato alla successiva esacerbazione. Di norma, qualsiasi antibiotico in questa fase allevia rapidamente l'esacerbazione.

Fase 2. Le riacutizzazioni si verificano sempre più spesso, gli antibiotici aiutano sempre peggio. Solo i farmaci più potenti e costosi stanno già aiutando ad alleviare l'esacerbazione. Nell'intervallo tra le esacerbazioni, non ci sono (o quasi) sintomi, ma una vita calma è già stata sostituita da un'aspettativa ansiosa. La donna inizia a visitare i medici. Tutto inizia con una visita dall'urologo e dal ginecologo presso la clinica distrettuale, quindi - agli amici o ai centri medici commerciali. Vengono individuate e trattate varie malattie, viene assunto un gran numero di farmaci diversi e nulla cambia. Le limitazioni di se stessi iniziano in molte cose: cibo, vestiti, vita sessuale. La vita assume fasi distinte, dall'esacerbazione all'esacerbazione.

La fase 3 è la più difficile. La remissione della malattia in realtà non si verifica, la donna si sente male o molto male. L'uretra è costantemente "piagnucolosa" o "sentita", fa male durante la minzione, fa male costantemente durante le esacerbazioni. Gli antibiotici in questa fase portano prescrizione e sollievo a breve termine, o non danno alcun effetto, o addirittura provocano un'esacerbazione. La donna inizia ad avere paura del freddo, del cibo delizioso, della vita sessuale. I miei pazienti mi hanno detto che durante questi periodi hanno perso un buon lavoro, sono stati abbandonati dai mariti, hanno tentato il suicidio. Onestamente, mi sento ancora un po 'a disagio quando ascolto queste storie, e solo una cosa mi consola allo stesso tempo: ora posso curare queste donne, posso riportarle alla vita normale..

Cause e sviluppo della malattia

Parliamo ora del più interessante: perché tutto accade in questo modo.

Quindi, mi azzarderei ad affermare che tutti i casi di uretrite nelle donne sono associati a una malattia ginecologica, una violazione della microflora vaginale o disbiosi vaginale. La disbatteriosi consiste nel fatto che al posto della normale microflora nella vagina, appare un qualche tipo di batterio in grandi quantità, che normalmente non dovrebbe esserci affatto, o dovrebbe, ma in quantità molto insignificanti. Questo batterio può anche diventare un'infezione genitale: clamidia, ureaplasma, Trichomonas, ecc., Ma il più delle volte si tratta di una flora mista (mista) o di un patogeno opportunistico.

Sento costantemente la domanda: da dove viene (la flora). Rispondo. Il termine "opportunistico" significa che un batterio diventa patogeno, cioè provoca infiammazione, solo in determinate condizioni. In effetti, questo accade solo quando ci sono molti batteri, cioè quando ci sono le condizioni per la loro riproduzione. E in piccole quantità, tutti questi agenti patogeni si trovano nel nostro corpo in vari punti: sulla pelle, nell'intestino, nei polmoni, ecc..

Numerosi fattori possono portare a una violazione della microflora vaginale: la stessa ipotermia, malattie ginecologiche, trattamento antibiotico, stress, malnutrizione, ecc. Nella mia vita ho visto solo poche donne che non avevano una microflora vaginale disturbata e non ho mai incontrato una microflora normale nella vagina in donne che soffrono di uretrite o cistite.

Quindi, abbiamo un agente patogeno nella vagina. Entra costantemente nell'uretra e provoca infiammazione cronica. Finché l'immunità della parete uretrale fa fronte alla situazione, non si verificano sintomi della malattia.

Durante il rapporto, c'è un trasferimento più intenso della microflora nell'uretra, inoltre, il rapporto stesso è un carico considerevole per l'uretra. Pertanto, quasi sempre le esacerbazioni dell'uretrite sono associate all'attività sessuale. Ma non solo con lei.

Il ruolo dell'immunità nello sviluppo dell'uretrite

Non appena si sviluppa la situazione descritta, tutto inizia a mantenere l'equilibrio dell'immunità patogena. Il sistema immunitario mantiene il numero di agenti patogeni a un certo livello, impedendo loro di svilupparsi ulteriormente. Questo può andare avanti per anni e decenni, e molto spesso succede. Inoltre, potrebbe verificarsi un forte e improvviso rafforzamento del sistema immunitario, e quindi la donna sentirà che la malattia è passata da sola. Questo è estremamente raro..

Ma in generale è come una bomba a orologeria dove nessuno sa quando esploderà. Prima o poi, si verifica un guasto nel sistema immunitario, il numero di agenti patogeni aumenta notevolmente e la malattia entra in una nuova fase..
Inoltre, una donna inizia a prendere periodicamente antibiotici e gli antibiotici hanno la capacità di ridurre l'immunità. Sebbene la flora sia sensibile a loro, questi processi sembrano compensarsi a vicenda: quando si assume un antibiotico, l'immunità diminuisce, ma diminuisce anche il numero di batteri nella vagina. Ma quando la microflora perde sensibilità agli antibiotici, la loro assunzione non porta sollievo o addirittura provoca un'esacerbazione.

Uretrite nelle donne e infezioni genitali

Le infezioni batteriche a trasmissione sessuale, vale a dire: gonococco, clamidia, micoplasma, ureaplasma e trichomonas, possono causare uretrite mentre si trovano sulla parete dell'uretra. Possono anche essere la causa di una violazione della microflora vaginale, sullo sfondo della quale si sviluppa facilmente una diversa microflora opportunistica, che a sua volta causa l'uretrite. Si scopre che le infezioni genitali possono causare l'infiammazione dell'uretra in due modi..

Il trattamento dell'uretrite sullo sfondo di un'infezione genitale non è diverso dal trattamento dell'uretrite ordinaria. L'unica differenza è nella selezione dei farmaci per la terapia antibiotica..

Uretrite e urolitiasi

Con l'urolitiasi, i cristalli, i cosiddetti sali o sabbia, si formano costantemente nelle urine. Escreti nelle urine, feriscono e irritano la parete dell'uretra, provocando sintomi di uretrite.
Se in questo momento tutti i processi di cui sopra si verificano nella vagina, l'infiammazione infettiva si svilupperà sulla parete dell'uretra. In caso contrario, i sintomi dell'uretrite infastidiranno periodicamente la donna, ma di solito non troppo. Ma, come dimostra la pratica, prima o poi si sviluppa un'infiammazione batterica e il decorso della malattia è notevolmente aggravato..

Il trattamento dell'uretrite sullo sfondo dell'urolitiasi, tra le altre cose, ha il compito di ridurre al minimo la formazione di sali. Ciò è ampiamente facilitato dall'aumento del regime di consumo di alcol e dalla diuresi forzata..

Complicazioni di uretrite

Non dovrai parlare a lungo delle complicanze dell'uretrite, ce ne sono pochissime. La complicanza più grave è la transizione dell'infiammazione dell'uretra allo stadio in cui fa costantemente male e nessun trattamento può cambiarla..

Con l'uretrite, il processo infiammatorio può arrivare alla vescica e quindi si svilupperà la cistite. Questo accade molto spesso, queste due malattie si accompagnano costantemente. Inoltre, il processo infiammatorio può diffondersi ai reni con lo sviluppo della pielonefrite..

L'uretrite cronica avanzata a lungo termine può portare alla deformazione dell'uretra e allo sviluppo della sua stenosi - restringimento. Ciò si manifesta nel fatto che l'urina durante la minzione non viene rilasciata in un flusso allegro e allegro, ma con difficoltà, come se superasse un ostacolo. Allo stesso modo, si manifesta la sclerosi del collo vescicale, che a volte si sviluppa con la cistite. Ma tutto ciò accade relativamente raramente..

Altre complicazioni dell'uretrite sono così esotiche che non verranno discusse qui..

Trattamento dell'uretrite nelle donne

Nel trattamento dell'uretrite vengono tradizionalmente prescritti antibiotici e farmaci antinfiammatori, attivi contro il patogeno, farmaci immunostimolanti, compresi i multivitaminici. Si raccomandano procedure fisioterapiche, specialmente per l'uretrite complicata da cistite. È importante seguire queste regole dietetiche: bere molti liquidi, evitare alcol, cibi piccanti e piccanti. Nell'uretrite gonorrea acuta, è applicabile il regime di trattamento della gonorrea; il trattamento locale in questo caso prevede l'introduzione di soluzioni antisettiche nell'uretra.

Se il trattamento del paziente è stato tempestivo, l'esito del trattamento è favorevole. La prevenzione dell'uretrite consiste nel mantenere l'igiene personale, nella cultura della vita sessuale, nell'identificazione e nel trattamento tempestivi di quelle malattie che possono causare lo sviluppo dell'infiammazione dell'uretra.

Come dovrebbe andare il trattamento

Nel trattamento dell'uretrite cronica nelle donne, vengono risolti tre compiti principali.

1. Ripristino delle proprietà della parete dell'uretra. Questo deve essere fatto in ogni caso, ma questo compito acquista particolare importanza nei casi gravi della malattia, quando l'infiammazione non è più direttamente correlata all'infezione..

2. Ripristino della normale microflora della vagina. Finché c'è un'infezione costante della parete dell'uretra con microrganismi dalla vagina, l'uretrite tornerà ancora e ancora. C'è solo un modo per interromperlo: popolare la vagina con quei microrganismi che dovrebbero vivere lì. Non è affatto facile farlo, questa parte del corso del trattamento non può essere standard e viene selezionata solo individualmente..

3. Ripristino del sistema immunitario. In caso di violazione della microflora vaginale, con infiammazione prolungata dell'uretra e molto spesso con tentativi di trattamento, soffre l'immunità del corpo nel suo insieme e l'immunità della parete vescicale in particolare. Se non viene ripristinato, il trattamento non avrà alcun effetto duraturo. È molto importante ricordare costantemente che l'immunità generale e locale viene ripristinata in modi diversi, in modi completamente diversi. Limitare te stesso alla nomina di un immunomodulatore debole è come non fare nulla.

Prevenzione dell'uretrite

La prevenzione dell'uretrite consiste nel ridurre al minimo tutti i fattori che possono portare a una violazione della microflora nella vagina e ad una diminuzione dell'immunità. Elenchiamo i principali.

  • Grave ipotermia.
  • Cambiamenti ormonali: gravidanza, parto, aborto, irregolarità mestruali, cancellazione di contraccettivi orali, menopausa, ecc..
  • Grave stress.
  • Vita sessuale irregolare.
  • Inosservanza delle norme igieniche.
  • Infezioni sessuali.
  • Trattamento antibiotico.
  • Problemi alle feci, sia costipazione che diarrea. Soprattutto se questi problemi sono cronici.
  • Dieta irregolare e malsana, mancanza di nutrienti essenziali e vitamine.
  • Problemi di sonno, regolare mancanza di sonno.

Qui è opportuno richiamare le regole dell'igiene sessuale, poiché la mancata osservanza di queste regole contribuisce anche alla comparsa di uretrite.

  • Non puoi passare dal rapporto anale al rapporto vaginale, dalle carezze anali - alla carezza nella vagina.
  • Cerca di usare il bagno prima e dopo ogni rapporto..
  • Cerca di avere una vita sessuale regolare senza episodi di astinenza prolungata e, al contrario, attività eccessiva.
  • Non dimenticare mai la contraccezione e la prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili. È meglio combinare un preservativo con un antisettico o uno spermicida. Non dimenticare che le malattie sessualmente trasmissibili vengono trasmesse attraverso il sesso orale e anale!
  • Anche se non c'è motivo, dovresti visitare un ginecologo e fare il test per le malattie sessualmente trasmissibili ogni sei mesi.

I fattori predisponenti sono così comuni nella vita di qualsiasi persona moderna che è completamente impossibile escluderli. Pertanto, tutto ciò che resta da fare è essere regolarmente osservato da un medico e, se si riscontrano le minime deviazioni, eseguire un trattamento preventivo. Posso affermare con sicurezza che la prevenzione è molto più facile e piacevole del trattamento..