Indicatore PRO (proteine) - proteine ​​nelle urine

Le proteine ​​nelle urine (chiamate anche proteine, PRO) sono un indicatore importante nelle analisi di laboratorio. Il suo aumento indica la presenza di varie malattie e la loro gravità. Viene anche utilizzato per controllare il corso della terapia. Come identificare un aumento della concentrazione di proteine, quali sono le cause e il trattamento di questa patologia?

Proteine ​​nelle urine, cosa significa

La proteinuria è una condizione del corpo in cui la proteina totale nelle urine è notevolmente aumentata e supera i valori consentiti. Ma se le proteine ​​si trovano nelle urine, ciò non significa che il paziente abbia una malattia. Aumento delle proteine ​​nelle urine, sia nei pazienti malati che in quelli sani. Il valore normale di proteine ​​è 0,033 g / l.

Sintomi

La proteinuria, che è lieve, è spesso asintomatica. Ma a volte questa sindrome è accompagnata dai seguenti sintomi:

  • Stanchezza eccessiva che si manifesta molto rapidamente.
  • Deposizione di calcio nel sangue, che porta a sonnolenza e vertigini.
  • Nelle urine, le proteine ​​si trovano anche nell'infiammazione, provocando brividi e febbre alta.
  • Dolore osseo a causa della mancanza di proteine.
  • Concentrazione di molecole proteiche nelle dita.
  • Se la proteina nelle urine aumenta, l'urina può scolorirsi. Ad esempio, la presenza di albumina porta al bianco e agli eritrociti a una tinta rossastra..
  • Diminuzione dell'appetito.
  • Vomito e nausea frequenti.

Vale la pena notare che una deviazione dalla norma delle proteine ​​nelle urine nelle donne in gravidanza può essere una condizione standard o un sintomo della presenza di alcune malattie. Pertanto, è necessario prescrivere ulteriori test, ad esempio, se ci sono batteri nelle urine o meno..

Che cosa sono le proteine ​​nelle urine: cause

Aumenti delle proteine ​​nelle urine negli uomini e nelle donne. I bambini possono anche avere patologie. Ciò accade di conseguenza:

  • sovratensioni di tipo fisico e psicologico,
  • infezione del corpo, come evidenziato dai batteri nelle urine,
  • varie malattie renali,
  • prendendo farmaci di determinati gruppi.

La presenza di proteine ​​nelle urine può manifestarsi anche in casi come:

  • ipotermia del corpo per molto tempo,
  • diabete,
  • le proteine ​​nelle urine degli uomini aumentano a causa dell'insorgenza della prostatite,
  • malattia policistica renale,
  • neoplasie maligne della vescica,
  • malattia renale infettiva, come evidenziato dai batteri nelle urine (batteriuria),
  • ipertensione,
  • amiloidosi,
  • mieloma multiplo,
  • ustioni di varia gravità.

È solo un medico che può diagnosticare e determinare perché ci sono molte proteine ​​nelle urine. Pertanto, se ti trovi con i sintomi di cui sopra, significa che dovresti prenderti cura con urgenza della tua salute..

Diagnostica

Per rilevare la malattia, non è sufficiente condurre un OAM (test generale delle urine). Inoltre, viene presa l'urina giornaliera, in cui viene determinata la concentrazione proteica. La raccolta di materiale per i pazienti è completamente scomoda, perché richiede un giorno. È per questo motivo che i laboratori spesso determinano la proteina nelle urine mediante l'elettroforesi, analizzando solo una porzione del campione. La diagnosi è molto importante, soprattutto per quelli con insufficienza renale e diabete..

Le proteine ​​giornaliere nelle urine sono prescritte per:

  • studi di screening,
  • esami preventivi,
  • sospetta proteina urinaria e presenza di globuli rossi,
  • patologia del sistema urinario,
  • determinare lo sviluppo di processi patologici e l'efficacia del trattamento.

Il rilevamento della malattia si verifica quando un campione di proteine ​​è stato ottenuto in un'analisi delle urine.

Allo stesso tempo, si tiene conto del peso molecolare della proteina e, in base ai dati ottenuti, si osserva quanto sono danneggiati i reni. Se l'albuminuria (rilascio di albumina con l'urina) è bassa, i tessuti degli organi sono leggermente danneggiati. Se è alto, questo indica una malattia grave..

Cosa significa alto o basso contenuto di proteine??

Se, secondo i risultati dello studio, proteine ​​e leucociti si trovano nelle urine e in un'alta concentrazione, ciò indica la presenza di infiammazione e la comparsa di proteine ​​nelle urine e negli eritrociti indica lesioni al sistema urinario.

L'analisi delle urine per le proteine ​​viene eseguita in diversi modi, ognuno dei quali viene selezionato individualmente. La determinazione delle proteine ​​nelle urine viene spesso eseguita con i seguenti metodi:

  • il metodo unificato del nome Brandberg-Roberts-Stolnikov,
  • biureto,
  • Tecnica di Bens-Jones,
  • ricerca per identificare i prodotti di degradazione delle proteine,
  • colorimetria fotoelettrica utilizzando attrezzature speciali,
  • strisce reattive con indicatore,
  • campione standardizzato utilizzando acido solfosalicilico.

Come raccogliere correttamente l'urina

È importante seguire le regole durante la raccolta. Altrimenti, i risultati ne risentiranno:

  • Solo l'urina raccolta al mattino viene fornita per l'analisi.
  • Viene raccolto in un contenitore sterile, un barattolo speciale, che può essere acquistato in farmacia. Dovrebbe avere una gola larga. Se non esiste un barattolo di questo tipo, puoi usarne uno di vetro, ma deve essere accuratamente lavato e asciugato in anticipo..
  • È possibile raccogliere l'urina dei bambini utilizzando una sacca di raccolta delle urine appositamente progettata. Ciò facilita notevolmente la procedura. La sacca per l'urina viene semplicemente attaccata ai genitali puliti e quindi rimossa dopo il riempimento. Il materiale raccolto viene prelevato per l'analisi nella stessa sacca o versato in un barattolo sterile.
  • Prima di raccogliere l'urina, è necessario lavare a fondo i genitali esterni. Basta non usare permanganato di potassio per questo, melodia a base di erbe o antisettici. In caso contrario, influirà sulla precisione delle analisi..

Proteine ​​nel trattamento delle urine

La malattia ha due criteri per la sua complessità. In assenza di una terapia adeguata, una forma lieve di proteinuria si converte rapidamente in grave.

Il primo passo è scoprire cosa sta causando l'aumento delle proteine ​​nelle urine, poiché è importante eliminare la causa della malattia per un trattamento efficace. Anche la dieta è seguita. In genere, i due motivi principali sono:

  • Come trattare la patologia se è insorta a causa del diabete mellito (a proposito, questo è evidenziato dallo zucchero nelle urine)? Dovresti consultare un medico e seguire il trattamento prescritto.
  • Se un alto livello di proteine ​​nelle urine è stato attivato dall'ipertensione, in questo caso è necessario monitorare la pressione sanguigna. Le letture non devono superare 139 mm Hg. Arte. (per sistolica) e 89 unità (per diastolica). Il medico curante prescrive la terapia farmacologica rigorosamente su base individuale.

Oltre a tutto ciò, è necessario controllare la quantità di sale, zucchero e proteine ​​ingerite..

Proteine ​​urinarie nelle donne in gravidanza

I reni sono gli organi che filtrano le sostanze dal plasma sanguigno e fanno parte del sistema urinario. Questo è il livello iniziale di formazione dell'urina. Le donne incinte sviluppano un carico maggiore su questo organo a causa dell'aumento dei processi metabolici. Con la crescita del feto, aumenta la compressione delle strutture urinarie, aumenta la penetrazione delle proteine ​​nelle urine. Il motivo è una malattia emergente o aggravata. Per scoprire cosa significano le proteine ​​nelle urine durante la gravidanza, vieni a consultare un terapista.

Cosa significano le proteine ​​nelle urine durante la gravidanza?

La proteinuria è l'escrezione di proteine ​​nelle urine, normalmente l'indicatore non viene rilevato.

Normalmente, le proteine ​​nelle urine di una donna incinta non dovrebbero esserlo.

Lo stato di gestazione è caratterizzato da fluttuazioni della quantità di proteine ​​nelle urine di una donna incinta. I reni filtrano tutte le proteine ​​del sangue, restituendole. In caso di proteinuria durante la gestazione, il medico prescrive ulteriori test che aiuteranno a diagnosticare.

Le ragioni risiedono nei processi fisiologici (compressione degli organi circostanti da parte dell'utero) e nelle patologie (malattie di varia origine).

Se si riscontra un aumento dell'indicatore dopo il primo test, viene effettuato un secondo studio, che rivelerà i dati reali.

Tracce di proteine ​​durante la gravidanza: cosa significa

Tracce di proteine ​​nelle urine durante la gravidanza, trovate durante il test del fluido biologico, possono apparire se vengono violate le regole per la raccolta delle urine per l'analisi. Se una donna si è lavata male i genitali o usa un contenitore non sterile, tracce di proteine, batteri.

Una piccola quantità di proteine ​​nelle urine di una donna incinta indica il grado iniziale di disturbi della filtrazione glomerulare. Poiché più proteine ​​si trovano, più l'organo è danneggiato o infiammato.

Importante! Se vengono trovate tracce di proteine ​​dopo 2-3 test, il medico sospetterà l'inizio della gestosi (una violazione del corso della gravidanza, accompagnata da un aumento della pressione, proteinuria, sviluppo di edema).

Come raccogliere correttamente l'urina per le proteine ​​durante la gravidanza

Esistono regole per la raccolta dell'urina per l'analisi che le persone seguono quando superano i test al fine di raccogliere l'urina quotidiana durante la gravidanza e il risultato del test era accurato. Ciò aiuterà il medico a tenere traccia dello stato del corpo della donna incinta, evitando complicazioni che interesseranno sia la donna che il feto..

  1. Per 4-5 giorni la donna annulla i farmaci. Le eccezioni sono farmaci che non possono essere esclusi come prescritto da un ginecologo insieme a un terapista.
  2. La dieta della donna incinta inizia 2 giorni prima del test. Sono esclusi i cibi grassi, fritti, eccessivamente salati. La quantità di carne e latticini diminuisce.
  3. Il paziente deve osservare il regime di consumo (1,5-2 litri di liquido al giorno), a condizione che non vi sia gonfiore.
  4. Preacquista un contenitore sterile in farmacia. L'uso di altri contenitori è inaccettabile, contengono microbi, sostanze estranee che distorcono il risultato.
  5. Prima di urinare, una donna incinta lava i genitali, blocca l'apertura della vagina. Ciò elimina l'ingresso di microrganismi estranei nel biomateriale. L'urina di una donna sana non contiene batteri, inizialmente è sterile.
  6. La proteina viene determinata utilizzando un'analisi clinica generale delle urine (OAM), pertanto viene raccolta l'intera porzione del fluido biologico.
  7. Il campione verrà spedito il prima possibile. Se c'è un motivo per cui ciò non può essere fatto, il contenitore viene posto in frigorifero. Il congelamento è vietato. Il tempo di conservazione del materiale raffreddato non supera le 2 ore.
  8. Un pezzo di carta è attaccato al contenitore, su cui è scritto il nome del paziente.

Tabella delle norme sulle proteine ​​nelle urine nelle donne in gravidanza per trimestre

Con la crescita del feto, i processi vitali del corpo, lo spazio della cavità addominale, cambiano. Il flusso sanguigno viene rallentato dopo che l'utero è stato bloccato. Pertanto, ci sono norme di proteine ​​nelle urine durante la gravidanza, a seconda del trimestre.

Termine, trimestriAssunzione giornaliera di proteine, g / l
1Fino a 0,002
2Fino a 0,1
3Limite massimo fino a 0,33

Se la proteina si trova nelle urine durante la gravidanza avanzata, il medico sospetterà lo sviluppo della gestosi.

Cause di alto contenuto di proteine ​​nelle urine

Le cause fisiologiche dell'aumento dei livelli di proteine ​​urinarie includono:

  • spostamento del livello di curvatura della colonna vertebrale, che cambia la posizione del rene;
  • cambiamento nella posizione del rene, a causa della pressione su di esso da parte del feto;
  • il rilascio di tracce di proteine ​​dopo aver cambiato la posizione del corpo del paziente;
  • sport intensi;
  • escrezione di albumina nelle urine a causa della perdita di liquidi corporei (disidratazione, insufficiente assunzione di acqua, aumento della sudorazione);
  • situazioni stressanti;
  • una dieta ricca di carne e latticini;
  • violazione del deflusso di sangue dovuto alla compressione dei vasi da parte del feto, provocando un cambiamento nella filtrazione da parte dei glomeruli;
  • compressione dei glomeruli, che causa la fuoriuscita di elementi del sangue.

Ci sono ragioni patologiche per un aumento delle proteine ​​nelle urine durante la gravidanza, che causano malattie:

  • pielonefrite gestazionale - infiammazione renale della genesi batterica, formata nelle donne in gravidanza a causa di una violazione del movimento dell'urina attraverso le vie urinarie (l'urina non si muove, i microbi si accumulano e si moltiplicano);
  • glomerulonefrite - una malattia infiammatoria dei glomeruli, che causa una ridotta filtrazione degli elementi;
  • nefrite - infiammazione di qualsiasi area dei reni che si verifica per vari motivi;
  • la formazione di cisti renali (la formazione di una cavità su un organo, all'interno del quale c'è un liquido);
  • neoplasie benigne e maligne;
  • formazione di tartaro - una malattia causata dall'accumulo di cristalli di sale;
  • gestosi.

Segni di proteine ​​nelle urine durante la gravidanza

La sintomatologia dell'alto contenuto di proteine ​​nelle urine dipende dalle condizioni del paziente, dal lavoro dei suoi organi interni e dalla presenza della malattia. Se la condizione causa la compressione dei reni, compaiono dolore nella parte bassa della schiena e febbre. Le sensazioni dolorose si estendono a tutta la zona della schiena.

Dopo lo sviluppo di uno stato di gestosi, i segni principali sono dolore lombare, edema grave, ipertensione e proteinuria..

Il passaggio dei calcoli attraverso le vie urinarie provoca un dolore insopportabile all'addome, il rilascio di sangue nelle vie urinarie.

Dopo la proteinuria, l'urina diventa torbida. Se si sviluppa un'infiammazione, appare il muco. Le pietre formano sedimenti stando in piedi.

Perché le proteine ​​nelle urine nelle donne in gravidanza sono pericolose?

La comparsa della proteinuria è pericolosa per il corpo, porta a disturbi pericolosi per la madre e il feto. È necessaria una consultazione medica urgente. Ci sono le seguenti conseguenze dell'aumento delle proteine ​​nelle urine durante la gravidanza:

  • funzionamento insufficiente degli organi interni (cuore, polmoni, reni);
  • la comparsa di edema dei polmoni, delle estremità (braccia, gambe);
  • aumento della pressione intravascolare;
  • pericolo di portare una gravidanza;
  • l'aspetto di un bambino con ritardo mentale;
  • lo sviluppo di un'infezione del sistema genito-urinario, che può causare sepsi (infezione del sangue della donna) o l'ingresso di batteri nel liquido intrauterino, che causa l'infezione del bambino anche prima della nascita (proteine ​​e batteri compaiono nelle urine durante la gravidanza).

Dieta con alto contenuto di proteine ​​nelle urine

Quando le proteine ​​penetrano nel liquido escretore del paziente, il medico ti dirà quali alimenti dovrebbero essere esclusi, quali dovrebbero essere consumati per rimuovere l'indicatore, come ridurre le proteine ​​nelle urine durante la gravidanza. Legumi, cereali, funghi, cipolle, aglio, brodi ricchi sono esclusi dalla dieta del paziente. Il consumo di frutta e verdura diminuisce. La carne viene utilizzata solo varietà dietetiche (tacchino). La quantità di latticini, il pane è ridotta.

Quando le proteine ​​compaiono nell'analisi delle urine, è consentito consumare carne dietetica, miele, bacche, una piccola quantità di latticini che non contengono fosforo prima di pranzo (panna acida, panna). Il pesce è consentito in piccole porzioni. Il sale viene rimosso completamente (escludere sottaceti e sale da cucina). Non puoi mangiare carne affumicata, cibi in salamoia. Sono ammessi zucca, uvetta, barbabietola, albicocche secche, melone, anguria.

I pasti vengono schiacciati 6 volte al giorno, questo favorisce un migliore assorbimento, elimina un eccesso di elementi e minerali.

Bere acqua e altri liquidi al giorno dovrebbe essere moderato, questo eliminerà il gonfiore e aiuterà il sistema escretore a filtrare le proteine.

Conclusione

Le proteine ​​nelle urine durante la gravidanza in donne sane sono assenti. Appare solo dopo una violazione dello stato interno del corpo. Se, dopo diversi test di laboratorio, viene rilevata proteinuria, consultare urgentemente un medico. Ciò è particolarmente vero per le donne incinte, poiché la condizione è pericolosa non solo per la donna stessa, ma anche per il feto. L'automedicazione non è consentita, porterà a un deterioramento delle condizioni del paziente e alla morte di una donna incinta durante il parto. Il medico ti dirà in modo più accurato ed efficace come sbarazzarti di edema e proteinuria. Se un paziente sviluppa sintomi dolorosi in cui non consulta un medico, questo è irto dello sviluppo di insufficienza renale..

L'alto contenuto di proteine ​​nelle urine è un segnale di cattiva salute

La presenza di un elemento come la proteina nelle urine segnala un malfunzionamento nel corpo. Può essere causato da una serie di motivi: dall'ipotermia banale a gravi patologie del sistema urinario. Se l'analisi delle urine rivela un aumento del contenuto proteico (proteinuria), non rimandare la visita dal medico per non perdere una possibile malattia.

Processo di formazione delle proteine ​​nelle urine

L'urina si forma filtrando il sangue catturando da esso sostanze non necessarie e facendole passare attraverso le membrane renali. Così, il corpo viene liberato da sali, acido urico, tossine.

I malfunzionamenti dei componenti renali portano all'identificazione di elementi nell'urina che non dovrebbero essere trovati lì. Il plasma sanguigno contiene una grande quantità di proteine, di cui quelle piccole passano facilmente attraverso i tubuli renali e vengono riassorbite nel sangue.

La penetrazione di molecole proteiche più grandi nelle urine diventa possibile quando il sistema di filtraggio dei reni è danneggiato. Più grave è il danno al tessuto renale, più proteine ​​di grande peso molecolare si troveranno nelle urine.

La comparsa di proteine ​​nelle urine non è sempre associata a patologie dei reni e degli organi urinari, a volte i disturbi in altri sistemi corporei comportano il rilascio di proteine ​​nelle urine. Tumori, ustioni, congelamento colpiscono le proteine ​​dei tessuti, rendendo la loro concentrazione nell'urina superiore al normale.

Cause della formazione di proteine ​​nelle urine

La proteinuria è fisiologica e patologica, a seconda di cosa la causa. L'aumento fisiologico delle proteine ​​è una condizione passeggera che non richiede trattamento.

  • tensione fisica e nervosa eccessiva;
  • assunzione di proteine ​​in eccesso;
  • posizione eretta prolungata che impedisce il flusso sanguigno;
  • ipotermia, surriscaldamento;
  • gli ultimi mesi di gravidanza;
  • aumento dell'adrenalina e della norepinefrina nel sangue;
  • esame dei reni mediante sondaggio;
  • malattie accompagnate da febbre;
  • prendendo alcuni farmaci.
  • danno ai tubuli renali;
  • processi infiammatori negli organi urinari;
  • ipertensione, insufficienza cardiaca;
  • tubercolosi, mieloma multiplo;
  • diabete mellito, epilessia;
  • insufficienza renale;
  • cisti renali, pielonefrite, glomerulonefrite;
  • tumori delle vie urinarie.

Sintomi che possono verificarsi con proteinuria

Un aumento temporaneo (fisiologico) delle proteine ​​nelle urine non si manifesta in alcun modo. Anche la forma lieve della malattia in una fase iniziale non rappresenta un quadro clinico chiaro. La proteinuria patologica scompare con i sintomi della malattia che l'ha provocata.

Alti livelli prolungati di proteine ​​causano:

  • dolore a muscoli, articolazioni, ossa;
  • crampi notturni, disturbi del sonno;
  • debolezza, anemia, vertigini;
  • gonfiore, palpitazioni cardiache;
  • torbidità, fioritura bianca e fiocchi nelle urine;
  • febbre, nausea.

Il tasso di proteine ​​nelle urine

Il contenuto proteico in una porzione di urina di una persona sana di qualsiasi sesso non è superiore a 0,033 g / l e quando si analizza la quantità giornaliera di urina - 0,03-0,05 g.

Norma sulle proteine ​​per gli uomini

Un leggero eccesso di questi indicatori nei maschi non è una deviazione, specialmente con allenamento intensivo, lavoro fisico o in piedi, ipotermia frequente, abuso di cibo a base di carne. Un aumento delle proteine ​​può verificarsi anche quando entra nelle urine dalla prostata o dall'uretra.

Norma proteica nelle donne

Per le rappresentanti di sesso femminile, il limite massimo di contenuto proteico consentito è 0,03 g / l. Il suo aumento fisiologico è il risultato di infezioni genitali, gravidanza, periodo postpartum.

Durante la gravidanza, è considerato consentito un indicatore di 0,033-0,3 g / l. In questo caso, la proteina può aumentare a causa della pressione meccanica del feto sui reni. Un eccesso di 0,5 g / l nelle donne in gravidanza nell'ultimo trimestre spesso indica nefropatia. I suoi altri sintomi sono un forte gonfiore del viso e degli arti, combinato con una maggiore pressione. Distinguere la crescita fisiologica degli indicatori da quella patologica aiuterà la consegna sistematica dell'analisi delle urine e il controllo dei reni della gravidanza.

Norma proteica nei bambini

La concentrazione massima di proteine ​​nelle urine di un bambino sano è 0,025 g / l. Il superamento di questo indicatore non indica sempre la patologia. Può essere causato da allergie, febbre, raffreddore, stress e, nei neonati, sovralimentazione. Spesso, il contenuto proteico aumenta nelle urine nei ragazzi adolescenti, a causa delle specificità della funzione renale a questa età.

Proteine ​​nelle urine. Cosa fare? Consigli ai genitori. Dice il pediatra, candidato di scienze mediche Kostyushina I.S., Centro scientifico:

Regole per la raccolta delle urine per l'analisi

L'affidabilità dei risultati dell'analisi dipende dal rispetto delle regole alla vigilia della sua consegna:

  1. Non assumere farmaci che influenzano i livelli di proteine ​​(colistina, acetazolamide, litio, oxacillina).
  2. Astenersi dal mangiare carne, ricotta, cibi salati, acidi, piccanti e affumicati.
  3. Rinuncia all'alcol e ai diuretici 3 giorni prima del test.
  4. Conduci un bagno degli organi urinari esterni.
  5. Raccogli l'urina subito dopo il risveglio secondo il seguente schema: inizia in bagno, continua in un barattolo, quindi torna in bagno.
  6. Evita l'ipotermia e lo stress alla vigilia della raccolta delle urine.

Come decifrare un test delle urine

L'analisi generale consente di valutare i parametri fisici (colore, trasparenza, densità, peso, acidità) e la composizione chimica dell'urina e dei suoi sedimenti. Lo studio dovrebbe avere i seguenti indicatori:

  • l'urina normale è giallo chiaro, trasparente, senza odore pungente, con una densità di 1012-1022 g / l;
  • l'acidità delle urine non deve essere superiore a 7, può aumentare con diabete mellito, disidratazione, febbre, fluttuazioni della quantità di potassio nel sangue;
  • il livello di glucosio consentito è inferiore a 0,8 mmol / l, nel diabete raggiunge 10 mmol / le oltre;
  • la presenza di leucociti nelle urine è consentita in una quantità non superiore a 6 per le donne e 3 per gli uomini, eritrociti - non più di 3 per le donne e uno solo per gli uomini; le cellule epiteliali sono normalmente inferiori a 10;
  • bilirubina, emoglobina, corpi chetonici, sali, cilindri nelle urine non vengono rilevati se la persona non è malata di nulla;
  • il rilascio di funghi, parassiti e batteri con l'urina è un segno sicuro di infezione.

Trattamento dell'alto contenuto di proteine ​​nelle urine

Tutti i contenuti di iLive vengono esaminati da esperti medici per garantire che siano il più accurati e concreti possibile.

Abbiamo linee guida rigorose per la selezione delle fonti di informazione e ci colleghiamo solo a siti Web affidabili, istituti di ricerca accademica e, ove possibile, comprovata ricerca medica. Si noti che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono collegamenti interattivi a tali studi.

Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri contenuti sia inaccurato, obsoleto o altrimenti discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

Il trattamento dell'alto contenuto proteico nelle urine dipende dal motivo che ha impedito ai reni di restituire completamente la proteina che è entrata nei suoi tubuli nel sangue, ed è finita dove non dovrebbe essere - nelle urine.

La presenza di proteine ​​nelle urine - secondo le norme fisiologiche - è praticamente nulla (meno di 0,03 g per litro di urina al giorno). Se questa cifra è più alta, allora questa può già essere considerata proteinuria. Questo è ciò che la medicina clinica chiama alto contenuto di proteine ​​nelle urine. Questa patologia è suddivisa in proteinuria prerenale (con aumento della disgregazione proteica nei tessuti), renale (con patologie renali), postrenale (con malattie del sistema urinario) e infrarenale (secretoria). A sua volta, per la natura del meccanismo fisiopatologico chiave, ciascuna di queste specie ha molte sottospecie.

Quali test sono necessari?

Chi contattare?

Principi di base del trattamento per l'alto contenuto di proteine ​​nelle urine

Va notato che l'aumento delle proteine ​​nelle urine non è sempre un segno di alcuna malattia. La cosiddetta proteinuria fisiologica si manifesta con un eccesso di alimenti proteici nella dieta, con prolungate tensioni muscolari, esposizione al freddo o al sole e stress. Non appena il fattore negativo scompare, tutto torna alla normalità. E in questi casi, non è richiesto il trattamento dell'alto contenuto di proteine ​​nelle urine..

Ma un aumento costante oa lungo termine delle proteine ​​nelle urine è la prova di problemi di salute molto gravi. Maggiore è il contenuto di proteine ​​nelle urine (più di 0,5 g / l al giorno), più realistico è lo sviluppo di insufficienza renale.

Prima di tutto, il trattamento dell'alto contenuto proteico nelle urine è necessario per le malattie glomerulari: glomerulonefrite acuta e cronica (nefrite) e sindrome nefrosica. Un aumento delle proteine ​​delle urine è anche elencato negli elenchi dei sintomi di malattie come pielonefrite, cistite, uretrite, tubercolosi renale, cisti renale, prostatite, amiloidosi, diabete mellito, artrite reumatoide, sclerodermia sistemica, gotta, ipertensione arteriosa, insufficienza cardiaca, malaria, leucemia, anemia emolitica.

Inoltre, si osserva un aumento delle proteine ​​nelle urine con gli effetti negativi di alcuni farmaci, avvelenamento con sostanze tossiche e metalli pesanti e con carenza cronica di potassio nel corpo. E quando le proteine ​​nelle urine vengono rilevate in una donna incinta nell'ultimo trimestre di gestazione, allora c'è un chiaro sintomo di nefropatia - disfunzione placentare, che è irta di parto prematuro.

È abbastanza ovvio che il trattamento dell'aumento delle proteine ​​nelle urine può essere eziologico - mirato ad eliminare la causa della malattia sottostante, o patogenetico, quando l'obiettivo della terapia è il meccanismo dello sviluppo della malattia.

Farmaci per il trattamento dell'alto contenuto proteico nelle urine

La membrana basale renale è responsabile della concentrazione di proteine ​​nelle urine, la barriera glomerulare che filtra le proteine ​​del plasma sanguigno e impedisce che vengano rilasciate nelle urine. Quando la permeabilità di questa barriera viene interrotta, il livello di proteine ​​nelle urine aumenta..

Nella glomerulonefrite acuta, ciò si verifica a causa di infezioni da streptococco, stafilococco o pneumococco (faringite, tonsillite, sinusite, polmonite, ecc.), Le cui tossine danneggiano la membrana renale e portano alla formazione di anticorpi contro la proteina M dello streptococco e infiammazione immunitaria dei glomeruli renali.

La sindrome nefrosica è considerata una malattia autoimmune che può svilupparsi con lupus eritematoso o disturbo del metabolismo proteico sistemico (amiloidosi), nonché diabete mellito (nefropatia diabetica) e neoplasie maligne. Le esacerbazioni e le recidive della sindrome nefrosica possono essere scatenate da infezioni. I pazienti con tali diagnosi hanno edema, ipertensione, aumento delle proteine ​​nelle urine (3-3,5 g / l al giorno), così come la presenza di sangue nelle urine (macroematuria) e una diminuzione della produzione giornaliera di urina (produzione di urina).

Con queste malattie - dopo aver chiarito la diagnosi e la terapia antibatterica delle infezioni esistenti - gli urologi prescrivono i seguenti principali farmaci per il trattamento dell'alto contenuto proteico nelle urine: corticosteroidi (prednisolone o metilprednisolone); citostatici (ciclofosfamide); agenti antipiastrinici (dipiridamolo).

Corticosteroidi

Il metilprednisolone è un analogo del prednisolone (un ormone surrenale sintetico cortisone), ma ha meno effetti collaterali ed è meglio tollerato dai pazienti sia se iniettato per via intramuscolare (sospensione iniettabile di metilprednisolone sodio succinato) sia per via orale (in compresse da 0,004 g). Il dosaggio del farmaco è determinato dal medico in base alla gravità della malattia: la dose media giornaliera è di 0,004-0,048 g (sotto forma di compresse); per via intramuscolare - 4-60 mg al giorno. Il corso del trattamento va da una settimana a un mese.

Effetti collaterali di questo farmaco: ritenzione di sodio e acqua nei tessuti, perdita di potassio, aumento della pressione sanguigna, debolezza muscolare, fragilità delle ossa (osteoporosi), danni alla mucosa gastrica, diminuzione della funzione surrenale. L'uso del metilprednisolone durante la gravidanza (come tutti i corticosteroidi, poiché attraversano la placenta) è possibile se l'effetto atteso del trattamento per la donna supera il potenziale rischio per il feto.

Citostatici

Il farmaco ciclofosfamide (sinonimi - cytoforsfan, cytoxan, endoxan, genoxol, mitoxan, procytoke, sendoxan, clafen) previene la divisione cellulare a livello del DNA e ha un effetto antitumorale. La ciclofosfamide è utilizzata come agente immunosoppressore, poiché inibisce la divisione dei linfociti B coinvolti nella risposta immunitaria. È questa azione che viene utilizzata nel trattamento dell'alto contenuto proteico nelle urine con glomerulonefrite e sindrome nefrosica.

Il farmaco (in fiale da 0,1 e 0,2 g) viene somministrato per via endovenosa e intramuscolare - secondo il regime di trattamento prescritto dal medico al ritmo di 1,0-1,5 mg per chilogrammo di peso corporeo (50-100 mg al giorno). All'interno prendere compresse da 0,05 g, dosaggio: 0,05-0,1 g due volte al giorno.

Tra le controindicazioni per questo farmaco: ipersensibilità, grave disfunzione renale, ipoplasia del midollo osseo, leucopenia, anemia, cancro, gravidanza e allattamento, presenza di processi infiammatori attivi. Possibili effetti collaterali della ciclofosfamide: nausea, vomito, dolore addominale, irregolarità mestruali, alopecia (perdita di capelli), perdita di appetito, diminuzione del numero di globuli bianchi, scolorimento delle unghie.

Agenti antipiastrinici

Per il trattamento di questa patologia, i medici usano dipiridamolo (sinonimi - courantil, persantine, penselin, anginal, cardioflux, corosan, dirinol, trombonin, ecc.). Questo farmaco inibisce l'adesione (aggregazione) delle piastrine e previene la formazione di coaguli di sangue nei vasi sanguigni, pertanto viene utilizzato per prevenire la formazione di coaguli di sangue dopo interventi chirurgici, con infarto miocardico e problemi di circolazione cerebrale. Nella malattia renale cronica associata a disfunzione della barriera glomerulare, questo farmaco aiuta a migliorare la filtrazione del sangue.

Si consiglia di assumere 1 pz. Compresse Dragee da 0,025 g. tre volte al giorno. In alcuni casi, il dipiridamolo può avere effetti collaterali sotto forma di arrossamento del viso a breve termine, aumento della frequenza cardiaca ed eruzioni cutanee. La controindicazione all'uso di questo farmaco è la comune aterosclerosi sclerosante delle arterie coronarie.

Per il trattamento sintomatico dell'alto contenuto di proteine ​​nelle urine, vengono utilizzati farmaci antipertensivi, diuretici e antispastici.

Ad esempio, tra i diuretici, si consiglia un farmaco diuretico a base di erbe kanefron, che contiene centaurea, buccia di rosa canina, levistico e rosmarino. Riduce la permeabilità dei capillari renali e aiuta a normalizzare le loro funzioni. Inoltre, kanefron funziona come un urosettico e antispasmodico.

Kanefron è disponibile sotto forma di gocce e confetti. Dosaggio per adulti - 2 compresse o 50 gocce tre volte al giorno; bambini di età compresa tra 1-5 anni - 15 gocce 3 volte al giorno, oltre i 5 anni - 25 gocce o una compressa tre volte al giorno.

Trattamento antibiotico per alto contenuto di proteine ​​nelle urine

L'uso di farmaci antibatterici nel complesso trattamento dell'alto contenuto proteico nelle urine ha lo scopo di eliminare il focus dell'infezione nella fase iniziale della malattia e sopprimere l'infezione nell'ulteriore decorso della malattia..

Degli antibiotici della serie di penicilline, in molti casi - con polmonite (anche con ascessi), tonsillite, colecistite, infezioni della bile, delle vie urinarie e dell'intestino - viene prescritta l'ampicillina.

Le compresse e le capsule da 0,25 g sono prescritte per essere assunte per via orale: adulti - 0,5 g 4-5 volte al giorno, indipendentemente dall'assunzione; per i bambini, la dose viene calcolata in base al peso - 100 mg / kg. La durata del corso di terapia è di almeno 5 giorni.

L'uso di ampicillina può causare reazioni collaterali indesiderabili sotto forma di eruzione cutanea, orticaria, edema di Quincke; con un trattamento prolungato può svilupparsi una superinfezione. Per evitare ciò, è necessario assumere contemporaneamente vitamina C e gruppo B. Le controindicazioni di questo antibiotico includono ipersensibilità alla penicillina e tendenza alle allergie.

Il trattamento dell'alto contenuto proteico nelle urine con antibiotici non è completo senza l'oleandomicina (analogo - olettrina) - un antibiotico del gruppo dei macrolidi - è attivo contro molti batteri gram-positivi, gram-negativi e anaerobici resistenti alla penicillina. È prescritto (compresse da 125mila unità e 250mila unità) per angina, otite media, sinusite, laringite, polmonite, scarlattina, difterite, pertosse, colecistite purulenta, flemmone, nonché per sepsi di origine stafilococcica, streptococcica e pneumococcica.

Dose per adulti - 250-500 mg (in 4-6 dosi, dose giornaliera non più di 2 g); per bambini sotto i 3 anni - 20 mg per chilogrammo di peso, 3-6 anni - 250-500 mg al giorno, 6-14 anni - 500 mg-1 g, dopo 14 anni - 1-1,5 g al giorno. Il corso del trattamento dura da 5 a 7 giorni.

Possibili effetti collaterali: prurito cutaneo, orticaria, disfunzione epatica (raro). Durante la gravidanza e l'allattamento, l'oleandomicina viene utilizzata con grande cura e solo secondo le severe indicazioni del medico curante.

Segni come stanchezza e vertigini, mal di testa e dolore nella parte bassa della schiena, gonfiore, perdita di appetito, brividi, vomito o nausea, aumento della pressione sanguigna, mancanza di respiro e palpitazioni cardiache indicano che la proteina nelle urine è significativamente aumentata. L'automedicazione in questo caso è inaccettabile e impossibile.!

Un trattamento adeguato ed efficace dell'alto contenuto proteico nelle urine può essere prescritto solo da un medico - urologo o nefrologo - dopo un test di laboratorio delle urine, un esame del paziente e un'analisi completa del quadro clinico della malattia.

Proteine ​​nelle urine durante la gravidanza

La norma delle proteine ​​nelle urine quotidiane durante la gravidanza, tracce di proteine

Per uno studio corretto delle urine, è necessario tenere presente che il suo livello nelle singole porzioni può differire. Per l'urina del mattino la proteinuria è considerata la norma, che non è superiore a 0,15 g / l; a tale concentrazione i risultati indicano che sono state trovate tracce di proteine.

Ma spesso è con tale analisi che si possono ottenere risultati falsi positivi. Pertanto, durante la gravidanza, si consiglia di raccogliere l'urina quotidiana, questo evita errori associati a raccolta impropria o violazione dell'igiene.

Nel primo e nel secondo trimestre di gravidanza, la perdita di proteine ​​nelle urine è considerata normale non più di 0,14 g al giorno, in periodi successivi è consentito aumentare a 0,3 g. Allo stesso tempo, il paziente non deve avere ipertensione arteriosa o edema, aumento ingiustificato del peso corporeo. Se necessario, l'analisi viene prescritta nuovamente dopo 2-3 giorni e se vengono rilevate nuovamente anomalie patologiche, è necessario un esame completo dei reni e delle condizioni del feto:

  • Ecografia Doppler della circolazione sanguigna tra placenta e utero;
  • Ecografia ostetrica, rene;
  • cardiotocografia;
  • FKG del feto;
  • esame del fondo oculare;
  • ECG;
  • analisi del sangue, complesso generale e renale;
  • coltura delle urine.

Guarda il video sull'interpretazione del test delle urine:

Quali sono le ragioni dell'aumento

Se l'urina quotidiana contiene una grande quantità di proteine, prima di iniziare il trattamento, è necessario determinare la causa di questo fenomeno..

Un aumento di questo componente nella composizione dell'urina è in grado di:

  1. Gestosi. Le proteine ​​sono in grado di aumentare con lo sviluppo di questa patologia, che influisce negativamente sulla salute. Il medico può curare la gestosi solo durante l'esecuzione di test e l'identificazione dei sintomi della malattia, che appariranno 2-6 giorni dopo la sua insorgenza. I segni includono rumore nel padiglione auricolare, aumento della comparsa di edema, ipertensione, debolezza del corpo, vertigini. Spesso, la gestosi "ama" apparire dopo 5 mesi di gestazione. Se sospetti una gestosi, una donna dovrebbe andare in ospedale in modo che il medico controlli la sua salute e possa fornire assistenza in qualsiasi momento..
  2. Glomerulonefrite o pielonefrite. Perché la norma proteica nell'urina quotidiana è aumentata? Ciò è dovuto allo sviluppo di tali malattie renali, che sono caratterizzate da dolore alla schiena e agli organi urinari. Il sintomo principale delle malattie è l'urina rossa, che avrà un numero elevato di globuli bianchi..

Proteine ​​nelle urine durante la gravidanza, come sbarazzarsi di questo sintomo? Prima di tutto, una donna dovrà superare una serie di test che aiuteranno a identificare il tipo di malattia e le cause del suo verificarsi. In questo momento, il paziente è tenuto a seguire tutte le raccomandazioni del medico, nonché a prendere regolarmente la porzione giornaliera di urina. Se è saturo di microrganismi, il medico prescriverà un trattamento. Successivamente, il medico curante deve osservare qual è la perdita giornaliera di proteine ​​nel corpo, valutando così i benefici della terapia..

Cosa fare se il paziente ha notato cambiamenti nella composizione dell'urina mentre è in posizione? Per ridurre le proteine ​​nelle urine, una donna deve sottoporsi a un trattamento, che ridurrà la quantità di elementi nocivi nelle urine..

Trattamento

Il trattamento specifico della gestosi con la comparsa di proteine ​​nelle urine nelle donne in gravidanza viene effettuato da un ostetrico-ginecologo insieme ad altri specialisti.

1. Risparmio, in alcuni casi riposo a letto.
2. Dieta numero 7c.
3. Cure mediche:
- terapia sedativa;
- amminofillina, solfato di magnesio i / v, i / m.
- diuretici;
- farmaci antipertensivi;
- misure decongestionanti (lotta contro l'edema cerebrale): i / v - reopoliglucina, lasix, mannitolo, soluzione di glucosio 40%, plasma, soluzione di albumina 20%, ecc. Consultazione di un rianimatore.

Il trattamento viene effettuato in un ospedale, sotto il monitoraggio costante di indicatori di equilibrio acido-base, coagulazione del sangue e stato funzionale dei reni.

In assenza dell'effetto della terapia conservativa, il problema della consegna urgente è risolto..

Ulteriori test e procedure obbligatori per una donna incinta con gestosi: 1. Emocromo completo + piastrine + coagulogramma.2. Analisi del sangue biochimica: proteine, bilirubina, creatinina, urea, ALT e AST.3. Analisi generale delle urine. Per le proteine ​​- tutti i giorni 4. Analisi delle urine secondo Zimnitsky.5. Controllo della pressione arteriosa su entrambe le braccia ogni giorno 6. ECG.7. Consulenza di esperti:
- optometrista;
- terapista;
- neurologo.8. Monitoraggio del peso corporeo della madre - giornaliero, settimanale 9. Ecografia fetale (CTG, tipo di circolazione sanguigna, determinazione della resistenza vascolare periferica totale, OPSS, ecc.) 10. Controllo fetale con uno stetoscopio.

Per saperne di più: Analisi generale delle urine (OAM) - trascrizione e norma per adulti

Cause di alto contenuto proteico

In diversi trimestri, il livello di proteine ​​differisce, inoltre, entro limiti normali

È importante monitorare gli indicatori per prevenire patologie. Nelle prime fasi, la proteinuria parla di infiammazione, esacerbazione di patologie croniche

Anche i fattori esterni non sono esclusi:

  • preparazione impropria per l'analisi, raccolta di urina;
  • l'influenza del cibo mangiato il giorno prima;
  • superlavoro fisico;
  • stress, eccitazione eccessiva;
  • farmaco.

In diversi trimestri, il livello di proteine ​​differisce, inoltre, entro limiti normali

La causa della proteinuria può essere nascosta nella crescita dell'utero, che preme sugli ureteri, i reni, interrompendo il loro afflusso di sangue. La condizione non richiede trattamento, solo controllo.

Diverse patologie possono aumentare le proteine: diabete, insufficienza cardiaca e ipertensione. I fattori più spesso provocatori sono:

  • pielonefrite. È accompagnato da dolore, brividi, febbre. Le analisi mostrano proteine, leucociti e talvolta eritrociti;
  • glomerulonefrite. È accompagnato da arrossamento delle urine, dolore ai reni. Le analisi mostrano un aumento di proteine, eritrociti, leucociti;
  • cistite. È caratterizzato da minzione frequente, accompagnata da dolore;
  • policistico. Malattia renale dovuta alla genetica.

Le proteine ​​nelle urine possono aumentare in numerose patologie

Nelle fasi successive, la proteinuria segnala patologie simili, ma a esse viene aggiunta la gestosi. La condizione si sviluppa dopo 34 settimane, un altro nome è la tossicosi tardiva. Il deterioramento del lavoro del cervello, dei vasi sanguigni, dei reni è accompagnato. Le mani, i piedi si gonfiano.

La gestosi si verifica in circa il 15% delle donne, a rischio di donne con gravidanze multiple e prime. La condizione procede sempre con un aumento delle proteine. Più è, più grave progredisce la malattia. Ad un livello di 0,8 g / l aumenta il rischio di gestosi e se aumenta anche la pressione si può fare una diagnosi.

Questa combinazione è chiamata preeclampsia. Allo stesso tempo, una donna sviluppa danni cerebrali, in situazioni difficili è irta di un ictus. Devi preoccuparti quando la pressione è superiore a 160/110 mm Hg.

Ragioni di proteine

Quando viene superata la norma delle proteine ​​nelle urine, è necessario ripetere più volte l'OAM e l'analisi per l'escrezione giornaliera di proteine.

Un medico esperto si interesserà sicuramente a ciò che la donna ha mangiato alla vigilia dei test. Di conseguenza, il consumo di cibi proteici - latte, uova, ricotta - può influenzare i numeri.

Un leggero eccesso fino a 46 mg / litro può non essere una patologia, ma solo proteinuria fisiologica, che va via da sola dopo l'eliminazione dei fattori provocatori.

Cosa significano le proteine ​​nelle urine nella proteinuria fisiologica:

Molti dei nostri lettori per il trattamento e il restauro di KIDNES stanno utilizzando attivamente il noto metodo basato su ingredienti naturali, scoperto da Elena Malysheva. Assicurati di leggere.

  1. Superlavoro fisico.
  2. Situazioni stressanti, nevrosi.
  3. Disidratazione.
  4. Assunzione di determinati farmaci e vitamine.
  5. Assunzione eccessiva di cibi proteici.

È molto importante superare correttamente il test: l'ingresso dell'epitelio dalla vagina e dagli organi genitali esterni può causare risultati imprecisi. La proteinuria può verificarsi con esacerbazione di malattie croniche, raffreddori, processi infiammatori nel corpo, allergie

I cambiamenti ormonali durante la gravidanza possono influenzare il flusso sanguigno renale e la permeabilità glomerulare, che porta al passaggio delle proteine ​​nelle urine. Questa condizione non richiede trattamento e scompare da sola dopo il parto, l'importante è condurre una diagnosi approfondita ed escludere altre patologie

La proteinuria può verificarsi con esacerbazione di malattie croniche, raffreddori, processi infiammatori nel corpo, allergie. I cambiamenti ormonali durante la gravidanza possono influenzare il flusso sanguigno renale e la permeabilità glomerulare, che porta al passaggio delle proteine ​​nelle urine. Questa condizione non richiede trattamento e scompare da sola dopo il parto, l'importante è condurre una diagnosi approfondita ed escludere altre patologie.

Il motivo principale per la comparsa di proteine ​​dopo la 30a settimana di gravidanza è l'utero in intensa crescita, che comprime i vasi che alimentano i reni e gli ureteri e sostiene gli organi interni, che può portare a ristagno urinario.

In questo caso, si forma un ambiente favorevole per lo sviluppo dell'infezione..

In presenza di proteine ​​nelle urine durante la gravidanza, le ragioni di questo periodo possono essere le seguenti:

Molto spesso, queste patologie si verificano nel 2 ° e 3 ° trimestre, ma possono essere osservate in una data precedente, soprattutto se c'è una tendenza a svilupparle. Molto spesso, è necessario che le donne con malattie croniche del sistema urinario siano testate per le proteine ​​nelle urine durante la gravidanza..

Cos'altro può provocare un aumento delle proteine ​​nelle urine:

  1. Ipertensione.
  2. Tutti i tipi di diabete.
  3. Insufficienza cardiaca.
  4. Glomerulonefrite.
  5. Amiloidosi.
  6. Malattie autoimmuni.
  7. Formazioni maligne.
  8. Malattia da urolitiasi.
  9. Nefropatia.
  10. Gestosi.
  11. Intossicazione.
  12. Lesioni lombari.

A volte, durante la gravidanza si trovano tracce di proteine ​​nelle urine. Ciò significa che i reni sono troppo stressati e c'è il rischio di complicazioni. Questo è più spesso osservato al 9 ° mese di gravidanza. Inoltre, la presenza di tracce può segnalare una fase iniziale della gestosi..

Se, con test ripetuti, i risultati non cambiano o peggiorano, è necessario il ricovero in ospedale. Anche una leggera deviazione dalla norma dopo 36 settimane di gravidanza richiede che una donna sia in ospedale, dove verrà sottoposta a un esame completo.

Un alto contenuto di proteine ​​nelle urine dopo il parto può significare l'inizio di un processo infiammatorio nei reni e negli organi del sistema urinario. Pertanto, prima di dimettere una donna con un bambino dall'ospedale, vengono eseguiti esami del sangue e delle urine..

Feedback dal nostro lettore Olga Bogovarova

Recentemente ho letto un articolo che racconta la "Collezione del monastero di padre George" per il trattamento della pielonefrite e di altre malattie renali. Con l'aiuto di questa collezione, puoi PER SEMPRE curare le malattie dei reni e del sistema urinario a casa.

Non ero abituato a fidarmi di nessuna informazione, ma ho deciso di controllare e ho ordinato la confezione. Ho notato i cambiamenti dopo una settimana: dolore doloroso costante nella parte bassa della schiena, crampi durante la minzione che mi tormentavano prima - si sono ritirati e dopo 2 settimane sono scomparsi completamente. L'umore è migliorato, è riapparsa la voglia di vivere e godersi la vita! Prova e tu, e se qualcuno è interessato, di seguito c'è il link all'articolo.

A volte un leggero eccesso di proteine ​​in una donna in travaglio può essere considerato normale se la proteinuria è stata diagnosticata a 9 mesi di gravidanza, ad esempio, dopo la gestosi. In questo caso, il corpo ha bisogno di riprendersi, di solito ci vogliono 6-9 settimane, a seconda delle condizioni della donna in travaglio..

Cosa significa la perdita di proteine ​​nelle urine in una donna incinta?

Normalmente, i tubuli renali non consentono il passaggio delle proteine, poiché le sue molecole sono grandi e della stessa polarità. Se la struttura dei glomeruli è disturbata, piccole proteine ​​si trovano prima nelle urine e poi, con danni significativi, grandi proteine ​​molecolari.

La perdita di proteine ​​nelle urine è chiamata proteinuria. A volte non è associato a danni ai reni. La rilevazione del rilascio di proteine ​​insignificante ea breve termine si verifica nelle seguenti condizioni:

  • intensa attività fisica,
  • forti sentimenti,
  • eccitazione,
  • disidratazione,
  • febbre,
  • ipotermia,
  • lesione,
  • anemia grave,
  • nutrizione prevalentemente proteica.

La proteinuria organica si verifica con la malattia renale. In termini di gravità, la perdita di proteine ​​è considerata minima se è compresa tra 30 e 300 mg al giorno, bassa - 500-1000 mg, fino a 3 g è considerata moderata e più alta.

Grave proteinuria significa grave danno al tessuto renale ed è accompagnata da una diminuzione delle proteine ​​nel sangue, un aumento della sindrome dell'edema.

Come abbassare le proteine ​​nelle urine durante la gravidanza

Per il trattamento della patologia, è necessario rispettare il riposo a letto o semi-letto, l'intera durata del sonno notturno, il riposo diurno, l'esclusione dello stress emotivo.

Dieta

Qualsiasi cibo salato, speziato, fritto, cibo in scatola, salsicce, snack, salse fatte in fabbrica, marinate dovrebbe essere escluso dalla dieta. Tutto il cibo è cotto senza sale. Invece, puoi usare erbe, succo di limone, alghe macinate. Il menu dovrebbe avere una quantità sufficiente di verdure fresche e bollite, frutta. Gli alimenti ricchi di potassio e magnesio sono utili:

  • patate al forno;
  • frutta secca;
  • banane;
  • farina d'avena e porridge di grano saraceno;
  • semi (crudi senza sale) e noci.

Terapia farmacologica

Per migliorare la funzione renale, il medico può raccomandare farmaci:

  • per ridurre lo spasmo arterioso e facilitare il movimento delle urine - No-shpa, Papaverine;
  • ipotensivo - solfato di magnesio;
  • diuretici - Triampur, Ipotiazide;
  • sali di potassio e magnesio - Kalipoz, Magne B6;
  • agenti antipiastrinici - Curantil;
  • soluzioni proteiche - albumina;
  • inalazione di ossigeno o sessioni HBO.

Durante la terapia infusionale, è necessario controllare la produzione giornaliera di urina, l'ematocrito e gli elettroliti del sangue. Se il trattamento per 10-15 giorni non ha dato effetto e con grave proteinuria un periodo di 2 giorni è riconosciuto come critico, è necessaria un'interruzione urgente della gestazione.

Un aumento delle proteine ​​nelle urine si verifica con la nefropatia. Questa condizione è accompagnata da sindromi edematose e ipertensive. Con un esordio precoce e un decorso prolungato, può essere complicato dall'eclampsia, che è pericolosa per la vita della donna e del feto.

Diagnostica tempestiva e terapia complessa, una corretta alimentazione può stabilizzare le condizioni della futura mamma e consentire di continuare a sopportare. Per monitorare la funzionalità renale, è necessario eseguire un test delle urine almeno una volta al mese..

Analisi delle urine per proteine

OAM o analisi delle urine cliniche generali possono determinare la presenza di proteine. Per ottenere un risultato adeguato, è necessario raccogliere adeguatamente materiale biologico. Le raccomandazioni sono le seguenti:

  • alla vigilia, escludere l'uso di cibi piccanti, carne, acidi e salati;
  • per la raccolta, utilizzare un contenitore sterile con un coperchio da una farmacia;
  • viene prelevata la porzione media di urina;
  • prima della raccolta, i genitali vengono lavati via con acqua calda senza sapone, un tampone viene inserito nella vagina per evitare lo scarico delle secrezioni;
  • l'urina viene consegnata ai tecnici di laboratorio entro e non oltre 2 ore dopo.

L'analisi clinica generale delle urine è in grado di determinare la presenza di proteine

Quando l'analisi mostra proteinuria, alla donna viene chiesto di donare nuovamente l'urina, se questo test è cattivo, vengono tratte conclusioni.

Fisiologia renale alla luce della proteinuria e della presenza di proteine ​​nelle urine

I reni sono organi accoppiati che svolgono le funzioni più importanti del corpo. Si trovano nel cosiddetto spazio retroperitoneale ai lati della colonna vertebrale a livello tra 11-12 vertebre toraciche e 1-2 vertebre lombari.

La principale unità funzionale del rene è il nefrone. Include i seguenti componenti:

  1. Il corpo del nefrone. Questo è un glomerulo vascolare circondato dalle foglie della capsula di Bowman-Shumlyansky. Qui vengono eseguiti processi di ultrafiltrazione. Almeno 2000 litri di sangue passano attraverso tutti i nefroni al giorno.
  2. Tubuli del nefrone. Infatti, ogni glomerulo ha un "tubo" cavo. Ma a causa della sua lunghezza, tortuosità e diversità funzionale, è consuetudine chiamare i suoi tubuli da parto. Ci sono 2 dipartimenti principali:
    • Tubulo prossimale. Parte dalla base della capsula e va al cosiddetto loop (secondo l'autore si chiama Genln loop).
    • Tubulo distale. Il resto del "tubulo" del nefrone dopo il ciclo. È il tubulo distale che scorre nel condotto di raccolta, che trasporta l'urina secondaria alle coppe renali..

Il funzionamento del nefrone si basa su due processi principali. Questa è filtrazione e riassorbimento o riassorbimento:

  • La filtrazione viene effettuata nel corpo del nefrone. Il sangue del glomerulo vascolare passa attraverso diverse membrane e "filtri", per cui molte molecole e parte del plasma entrano nella cavità della capsula. Tutto questo si chiama urina primaria. Una persona sana produce da 150 a 200 litri durante il giorno. Solo una parte del plasma e dei globuli sanguigni rimane nei vasi sanguigni..
  • Il riassorbimento avviene nei tubuli. Durante il movimento dell'urina primaria, molte biomolecole (lipidi, proteine, carboidrati, vitamine, amminoacidi), parte dell'acqua e degli elettroliti vengono rimosse da essa mediante speciali trasportatori di nuovo nel sangue. Di conseguenza, rimangono parte del plasma, elettroliti e prodotti metabolici. Questa è chiamata urina secondaria. Passa attraverso i tubi di raccolta alle tazze. Da dove entra nel bacino ed è escreto dai reni attraverso l'uretere.

Modi per normalizzare le proteine ​​nelle urine

Quando si inizia a trattare la proteinuria, è estremamente importante stabilire la causa che ha provocato questa condizione. Con lievi aumenti o tracce di proteine ​​nelle urine, vengono prescritte semplici misure terapeutiche, che sono piuttosto di natura preventiva

Questi sono i seguenti:

  • Restrizioni dietetiche. Si consiglia di escludere caffè, tè nero forte, spezie piccanti, carni grasse, carni affumicate, cibo in scatola, sottaceti, cioccolatini, agrumi. Anche il volume dei prodotti lattiero-caseari dovrebbe essere leggermente ridotto..
  • Trattamento della malattia renale con preparati a base di erbe. Aiuteranno ad alleviare i processi infiammatori acuti nei reni senza danneggiare l'embrione..
  • Inclusione nella dieta di piatti di verdure, succhi di frutta, bevande alla frutta, composte, gelatine, tisane. L'assunzione di erbe officinali deve essere concordata con il medico curante della gravidanza. Anche le erbe apparentemente innocue possono causare intossicazione in diverse fasi dello sviluppo embrionale..
  • Con la manifestazione di un aumento del gonfiore, è necessario regolare il volume del fluido consumato. Cerca di non bere troppo la sera prima di andare a letto.
  • Con una tendenza all'ipertensione, ogni donna incinta dovrebbe monitorare i cambiamenti di questi indicatori. È particolarmente importante controllare la pressione sanguigna nel terzo trimestre di gravidanza, quando aumenta il rischio di sviluppare la preeclampsia..
  • Evita le situazioni di disidratazione. È estremamente pericoloso essere sotto i raggi cocenti del sole in una afosa giornata estiva. I locali in cui si trovano donne in gravidanza devono essere spesso ventilati, escludendo l'ingresso di persone che soffrono di raffreddore.
  • Riduci l'assunzione di sale. Il sale commestibile contribuisce a grave gonfiore, indebolimento delle funzioni vitali del corpo, interruzione dell'equilibrio del sale marino.
  • Controllare il proprio peso. Se una donna incinta è incline all'obesità, è necessario seguire una dieta rigorosa, che sarà indicata dal medico osservante. Dovremo ridurre notevolmente il consumo di prodotti farinacei, dolci, semilavorati e fritti. Devi mangiare spesso e frazionatamente. Le porzioni dovrebbero essere piccole e i pezzi di cibo dovrebbero essere masticati accuratamente.
  • Per rilassare la colonna lombare e "scaricare" i reni, è necessario assumere una posizione ginocchio-gomito 7-10 volte al giorno. Pertanto, la pressione sugli organi del sistema genito-urinario dall'utero in espansione, specialmente nell'ultimo trimestre di gravidanza, è leggermente ridotta. Il sangue e le sostanze nutritive viaggiano più facilmente attraverso il cordone ombelicale fino all'embrione.

La determinazione del metodo di trattamento della proteinuria dipende direttamente dalla causa che porta all'aumento delle proteine ​​nelle urine. Un livello proteico troppo alto viene ridotto con farmaci antibatterici, diuretici e antipertensivi. Il preparato a base di erbe "Kanefron" si è dimostrato efficace e la sua assunzione è consentita in tutte le fasi della gravidanza. Il farmaco ha due forme di rilascio: compresse e gocce orali. Tuttavia, non dimenticare che devi ottenere il permesso di un medico per assumere ogni farmaco. Inoltre, sono prescritti complessi vitaminici e minerali, ginnastica medica.

Norme sulle proteine ​​nelle urine

Proteine ​​nelle urine durante la gravidanza. Norma.

Metodo di raccolta delle urineTasso di proteine
Urina del mattino - EMUNo / tracce
fino a 0,033 g / l

0,025 - 0,150 g / giorno
(25-150 mg / 24 ore)
Analisi generale delle urine del mattino. Norma.

ColoreGiallo / giallo paglierino
TrasparenzaTrasparenza totale
Peso specifico/
densità relativa
1010-1026 g / l
Reazione
pH
Neutro / leggermente acido
5.0 - 7.0
ProteinaNo / tracce /
0,002 - 0,033 g / l
Zucchero / glucosioNo / tracce
Epitelio renaleNon
Eritrociti0-2 in vista
Leucociti1-5 / non più di 10 nel campo visivo
Epitelio percorso0-3 in vista
CristalliNon
CilindriNo / singolo ialino
SlimeNo, pochi
BatteriNon più di 10.000 in 1 ml
Come raccogliere correttamente l'urina del mattino per un'analisi generale?

1. Al mattino (6.00 - 8.00, subito dopo il sonno) lavarsi accuratamente.

2. Raccogliere l'INTERA porzione di urina del mattino in un contenitore (pentola) pulito e asciutto appositamente preparato per questo..

3.100 - 200 ml di urina raccolta versare in un contenitore pulito e asciutto.

4. Consegnare un contenitore di urina al laboratorio entro e non oltre 2 ore dalla raccolta.

Come raccogliere correttamente l'urina quotidiana?

1. Preparare un grande contenitore pulito e asciutto con una capacità fino a 3 litri (vaso da 2-3 litri con coperchio) per raccogliere l'urina quotidiana.

2. Preparare un piccolo contenitore pulito con una capacità di circa 200 ml - per la consegna di un campione di urina delle 24 ore al laboratorio. Marchio:
NOME E COGNOME_____
Ora esatta per iniziare la raccolta delle urine: (ad es. 9:00)
Il volume di liquido bevuto al giorno: (-)
Volume totale di urina al giorno: (-)

3. Prepara una pentola pulita e un "Diario del liquido bevuto al giorno".

4. Al mattino alle 9.00, svuotare la vescica (la prima porzione di urina) in UNITAZ.

5. Raccogliere tutta l'urina successiva entro 24 ore in una pentola e trasferirla in un grande contenitore. Registra nel "registro" il volume di ciascuna porzione del liquido che bevi.

6. Alle 9.00 del mattino successivo, raccogliere l'ultima porzione di urina, versarla in un capiente contenitore.

7. Misurare il volume totale di urina giornaliera, calcolare il volume di liquido bevuto al giorno. Inserisci i dati nell'etichetta di un piccolo contenitore (-).

8. Agitare l'urina in un grande contenitore, versare 100-200 ml in un piccolo contenitore e portare immediatamente il campione in laboratorio..

1. Il contenitore grande deve essere sempre conservato in frigorifero durante la raccolta delle urine..

2. Se almeno una porzione di urina non è stata raccolta in un grande contenitore entro 24 ore, versare tutta l'urina raccolta. La mattina successiva, ripetere correttamente la procedura di raccolta delle urine.

Gestosi

Il secondo motivo più comune per la comparsa di proteine ​​nelle urine nelle donne in gravidanza è una condizione così complessa e grave come la gestosi. Fino ad ora, i medici di tutto il mondo non sono del tutto chiari sulle ragioni dello sviluppo della gestosi, nonché sui modi di trattare e gestire questa condizione..

È noto solo in modo inequivocabile che la gestosi si verifica SOLO nelle donne in gravidanza ed è completamente guarita dopo l'interruzione della gravidanza in un modo o nell'altro (parto o interruzione artificiale della gravidanza).

Il complesso dei sintomi della gestosi include:

  1. Proteinuria;
  2. Aumento della pressione sanguigna;
  3. Edema - sia evidente (viso, piedi, parete addominale anteriore) che latente (accumulo di liquido nelle cavità corporee).

Di norma, la gestosi inizia dopo 22 settimane di gravidanza. Nel quadro clinico possono essere presenti tutti e tre i sintomi principali, nonché uno o due di essi..

La gestosi è suddivisa in base alla gravità:

  • Un grado lieve indica una pressione sanguigna nell'intervallo di 15095 mm Hg e un livello di proteine ​​di 0,033-0,1 grammi per litro. Il gonfiore è moderato e localizzato principalmente sulle mani e sui piedi..
  • Il grado medio è accompagnato da un aumento della pressione fino a 170/100 mm Hg e da un livello di proteinuria fino a 1 grammo per litro. Il gonfiore si estende al viso, alle cosce e alla parete addominale anteriore.
  • La preeclampsia grave o preeclampsia comporta l'accumulo di liquido edematoso nelle cavità del corpo: la cavità addominale, i polmoni. La pressione può raggiungere 170-200 / 110 e più mm Hg. La quantità di proteine ​​nelle urine supera 1 grammo per litro.
  • L'eclampsia o la complicanza più grave implica un quadro di gestosi grave con l'aggiunta di disabilità visiva, perdita di coscienza e convulsioni.

Esistono numerose tabelle di diversi autori, che tengono inoltre conto dello stato del sistema di coagulazione del sangue, dell'età gestazionale, delle condizioni fetali e di altri criteri. La diagnosi di preeclampsia è un compito molto importante per i medici, spesso le ostetriche coinvolgono colleghi di nefrologi, urologi, cardiologi per le relative consultazioni.

Come sbarazzarsi della gestosi?

È importante capire che puoi provare a continuare la gravidanza e curare la gestosi con:

  • Limitare l'assunzione di liquidi a un litro al giorno.
  • Sedativi e preparati a base di erbe - valeriana, menta, motherwort.
  • Complessi antiossidanti delle vitamine A, E, C.
  • Farmaci vascolari speciali come Curantil, pentossifillina e altri.
  • Preparazioni di magnesio sotto forma di solfato di magnesia o compresse di magnesio. Maggiori informazioni sul magnesio con la gestosi.
  • Farmaci anti-pressione - Metoprololo, Nifedipina, Dopegita.
  • Farmaci diuretici.

Tuttavia, tutte queste misure sono rilevanti solo per i gradi lievi e moderati della malattia. La presenza di preeclampsia o eclampsia è un'indicazione per il parto immediato al fine di salvare la vita della donna.

Alexandra Pechkovskaya, ostetrica-ginecologa, appositamente per Mirmam.pro

Caratteristiche del trattamento

Al fine di scegliere il giusto regime terapeutico, viene prescritta la diagnostica per identificare la causa della condizione. Nelle fasi iniziali, le condizioni della donna incinta migliorano dai seguenti metodi:

  • alimenti dietetici senza caffè, cioccolato, agrumi, tè forte, carni affumicate, cibi grassi e salati;
  • restrizione dei prodotti lattiero-caseari;
  • prendendo preparati a base di erbe che alleviano l'infiammazione dei reni;
  • arricchimento della dieta con frutta, bevande alla frutta, decotti alle erbe;
  • ridurre la quantità di acqua consumata in caso di edema.

Con un piccolo eccesso della norma, vengono trattati a casa, in altri casi - stazionari. Con infezioni renali identificate, vengono prescritti farmaci anti-infiammatori e diuretici. Per pielonefrite, glomerulonefrite - antibiotici. Devi muoverti di più, metterti a quattro zampe spesso, escludere di dormire sulla schiena.

La gestosi viene rilevata solo nelle donne in gravidanza ed è considerata incurabile. I medici monitorano le condizioni della donna, mantengono gli indicatori prima del parto a un livello normale.

Cause di proteine ​​nelle urine


La comparsa di proteine ​​nelle urine non è considerata un disturbo indipendente..

Questa è solo una deviazione dalla norma, che si osserva a causa di patologie concomitanti..

Il normale funzionamento dei reni non consente alle proteine ​​di entrare nelle urine, ma se il loro lavoro fallisce, finisce comunque lì. Se, tuttavia, ciò è accaduto, è necessario cercare la causa principale di questo fenomeno.

Più di un motivo può contribuire alla deviazione e non tutti indicano gravi disturbi nel corpo..

Fondamentalmente, la comparsa di proteine ​​nelle urine si verifica a seguito di:

  • cibo in eccesso con proteine ​​nella dieta;
  • grave superlavoro del corpo;
  • non seguire le istruzioni durante la raccolta di materiale biologico per la ricerca;
  • trovarsi in situazioni stressanti costanti;
  • instabilità emotiva;
  • aumentare la temperatura del corpo;
  • sudorazione profusa a causa della prolungata esposizione alla luce solare;
  • un attacco epilettico alla vigilia della consegna del biomateriale.

In sostanza, quando queste cause vengono eliminate, l'analisi diventa normale. Ma, oltre a queste, ci sono ragioni più serie. Se tali fattori sono presenti, i valori proteici saranno costantemente alti. Questi fattori includono l'infiammazione..

Le ragioni dell'aumento delle proteine ​​possono risiedere in presenza delle seguenti malattie:

Pielonefrite. In questo caso, il tessuto renale soccombe all'infiammazione derivante dal ristagno urinario e dall'infezione. Una donna può osservare dolore nella parte bassa della schiena, spesso urinare, un aumento della temperatura corporea. Inoltre, con una tale patologia, si osserva un aumento dei leucociti nel sangue. Se il paziente soffre di una forma cronica della malattia, i sintomi esterni potrebbero non essere molto pronunciati

Se non presti attenzione a questo, gli indicatori proteici aumenteranno in modo significativo e il feto potrebbe morire nel grembo materno..

Cistite. È possibile capire che la vescica è infiammata a causa della minzione frequente e del dolore con essa, febbre e disagio

Inoltre, l'urina viene escreta in quantità molto piccole..

Glomerulonefrite. Una tale patologia infetta i glomeruli dei reni e, nel tempo, anche i canali renali ne soffrono. A poco a poco, la donna inizia a sentirsi peggio: la respirazione diventa più difficile, il dolore si intensifica, questo è accompagnato da gonfiore degli arti e del viso.

Sintomi

Se nelle urine di una donna incinta si trova un alto livello di proteine, significa che il processo di gestosi nel suo corpo è già in pieno svolgimento. Di norma, un lieve grado di gestosi è accompagnato dai seguenti sintomi:

  • vertigini e cinetosi quando si viaggia in auto;
  • aumento della produzione di saliva (fino a un litro e mezzo al giorno);
  • esacerbazione dell'olfatto e cambiamento delle preferenze di gusto nel cibo e nelle bevande;
  • nausea e vomito al mattino, dopo aver mangiato o anche dall'odore del cibo;
  • instabilità dell'umore con improvvisi cambiamenti di eccitazione e inibizione;
  • eccessiva sonnolenza o disturbo nel processo di addormentarsi.

Il grado medio di tossicosi, oltre ai sintomi esistenti, si manifesta come segue:

  • aumenta il livello di proteine ​​nelle urine, così come leucociti, eritrociti;
  • compare gonfiore degli arti superiori e più spesso degli arti inferiori, in seguito il gonfiore può diffondersi a viso, collo e corpo;
  • aumento della pressione sanguigna;
  • il vomito diventa persistente più volte al giorno, non c'è appetito.

Un grado grave di gestosi è caratterizzato da sintomi di preeclampsia o eclampsia, quando ai sintomi sopra descritti si aggiungono:

  • aumento persistente della pressione sanguigna;
  • edema interno ed esterno;
  • il vomito diventa indomabile, non porta sollievo;
  • l'urina esce con difficoltà, ha un colore torbido dovuto all'alta concentrazione di proteine ​​e leucociti;
  • la presenza di una sindrome convulsiva, forte mal di testa;
  • disturbi del ritmo cardiaco, cianosi, mancanza di respiro;
  • spesso sviluppa un coma con completa perdita di coscienza.

Cosa significa

Durante la gravidanza si verifica spesso la cosiddetta gestosi o tossicosi. L'origine della gestosi è dovuta al fallimento dei processi di ristrutturazione del corpo femminile in nuove condizioni di funzionamento a causa dello sviluppo intrauterino del feto. La tossicosi può essere rilevata già nelle prime fasi della gravidanza - in circa il 30% delle donne. Questa condizione piuttosto pericolosa ha diversi gradi di gravità e rappresenta una reale minaccia di morte per la madre e il suo bambino non ancora nato..

La gestosi può iniziare a svilupparsi in qualsiasi trimestre di gravidanza, ma nella maggior parte dei casi si verifica dopo la ventottesima settimana di gestazione. Uno dei marker per determinare la tossicosi nelle prime fasi della sua comparsa è la presenza di albumina nelle urine. L'albuminuria è una conseguenza di manifestazioni come la disidratazione dovuta a vomito frequente, salivazione abbondante e un cambiamento nelle reazioni metaboliche del corpo.

Questi sintomi sono comuni per molte donne nelle prime dodici settimane di gravidanza e alla quattordicesima settimana le loro condizioni migliorano, il corpo inizia ad adattarsi gradualmente a un nuovo stato per questo.

Le manifestazioni negative del corpo si basano sul conflitto immunitario del corpo femminile e del feto in via di sviluppo in esso, di conseguenza, c'è un'infiammazione immunitaria dei reni e delle vie urinarie, la formazione di edema con congestione nei tessuti. Con lo sviluppo della placenta aumenta il contenuto di prodotti metabolici specifici tra la madre e il feto, che aumentano la permeabilità dei capillari, dei vasi sanguigni e persino delle membrane cellulari. In questo contesto, il processo infiammatorio con edema è un fenomeno naturale..