Aumento delle proteine ​​nelle urine

Se l'analisi generale mostra un aumento delle proteine ​​nelle urine, questo indica lo sviluppo di gravi patologie che richiedono un trattamento immediato. Tuttavia, a volte la proteinuria è una manifestazione di reazioni fisiologiche e va via da sola. L'escrezione di proteine ​​nelle urine è dovuta alle caratteristiche strutturali dell'apparato di filtrazione renale.

Cosa è?

Molte proteine ​​nelle urine vengono determinate mediante analisi biochimiche. La secrezione di proteine ​​si chiama proteinuria ed è un indicatore della funzione di filtrazione dei glomeruli e del livello di riassorbimento dei tubuli localizzati nei reni. Pertanto, la sua determinazione nelle urine aiuta a rilevare una malattia di questo organo e indica anche una violazione dei processi metabolici nel corpo o un livello eccessivamente alto di distruzione cellulare.

Tutte le proteine ​​escrete nelle urine possono essere suddivise in 3 tipi:

  • Immunoglobuline - sono responsabili della difesa immunitaria del corpo, normalmente viene rilasciato il 20% della quantità totale. Sono a basso peso molecolare e quindi l'apparato di filtrazione dei reni non è in grado di arrestarli. Il loro aspetto indica una violazione del riassorbimento.
  • Mucoproteina - costituisce il 40% del normale totale. Un aumento del contenuto di questa sostanza indica la distruzione dei calchi ialini dei reni, escreti nei tubuli distali.
  • L'albumina è una proteina ad alto peso molecolare, il cui contenuto aumentato indica la distruzione dei glomeruli.
Torna al sommario

Tasso di proteine

In un'analisi delle urine ideale, la sua concentrazione nell'urina non è superiore a 0,33 mg / dl o è completamente assente. Alcuni tecnici di laboratorio descrivono i risultati come tracce. Le proteine ​​nelle urine, raccolte al giorno, non devono superare i 150 milligrammi. Una piccola quantità si verifica sotto l'influenza di una serie di fattori fisiologici non associati alla malattia. Una dieta malsana, un'igiene personale inadeguata possono causare questa condizione..

Cos'è l'analisi?

Per determinare la quantità di proteine ​​nelle urine, viene eseguito un test delle urine generale (OAM).

I metodi qualitativi per determinare la presenza di proteine ​​nelle urine si basano sulla sua capacità di denaturare sotto l'influenza della temperatura o di altri fattori fisici e chimici. Questi metodi sono adatti per lo screening diagnostico. Con il loro aiuto, si può sostenere che la proteina è presente nelle urine, senza conoscerne la concentrazione. Esistono questi tipi di campioni:

  • riscaldamento;
  • l'azione dell'acido solfosalicilico;
  • Test di Geller.

La determinazione delle proteine ​​nelle urine è possibile anche con metodi semiquantitativi. Con il loro aiuto, puoi determinare la concentrazione bassa o alta di proteine. I metodi quantitativi mostrano il valore esatto del contenuto proteico, oltre a stimare altri parametri. Questo metodo viene utilizzato se studi precedenti hanno mostrato un risultato positivo o se si sospetta che il paziente abbia una grave malattia.

Esistono metodi quantitativi di questo tipo per valutare la concentrazione di proteine ​​sulla base dell'analisi delle urine:

  • Turbodimetrico - basato sulla capacità di non dissolversi sotto l'azione di un agente speciale. Queste sostanze sono:
    • acido solfosalicilico;
    • tricloroacetico;
    • benzetonio cloruro.
  • Quelli colorimetrici indicano la quantità di proteine ​​dal grado di colorazione della soluzione. Allo stesso tempo, il colore dell'urina cambia a causa dell'aggiunta di reagenti speciali.
Torna al sommario

Sintomi che sono indicazioni per l'analisi

  • Gonfiore che appare principalmente al mattino;
  • scolorimento o limpidezza delle urine;
  • una diminuzione della quantità di emoglobina nel sangue;
  • febbre;
  • dolori articolari;
  • affaticabilità veloce;
  • nausea;
  • aumento della pressione sanguigna.
Torna al sommario

Preparazione e consegna

La determinazione della massima qualità delle proteine ​​nelle urine viene effettuata utilizzando la porzione mattutina. Inoltre, deve essere raccolto subito dopo il risveglio. A volte viene utilizzata una porzione casuale di urina. Alla vigilia dello studio, i pazienti seguono una dieta con restrizione di cibi grassi, fritti e proteici, è vietato bere alcolici o farmaci diuretici. È necessario ridurre significativamente l'attività fisica e mantenere l'igiene personale.

Cause di proteinuria nelle donne e negli uomini

L'aumento delle proteine ​​nelle urine è dovuto a fattori patologici o fisiologici. Tuttavia, i suoi indicatori consentiti sono al livello fino a 3,3 mg / dl e una quantità elevata (superiore a 8 mg / dl) indica sempre una malattia. Inoltre, c'è un aspetto pericolosamente persistente di proteine ​​anche in piccole quantità, il che significa malfunzionamento dei reni. Le proteine ​​nelle urine degli uomini appaiono molto meno frequentemente, a causa delle caratteristiche strutturali del sistema urinario.

La proteinuria fisiologica è causata dai seguenti fattori:

  • attività fisica eccessiva;
  • caratteristiche nutrizionali;
  • ipotermia significativa;
  • condizioni stressanti;
  • abbronzarsi o prendere il sole;
  • inosservanza dell'igiene durante la consegna dell'analisi;
  • gravidanza tardiva in una donna;
  • lavoro in piedi;
  • precedente fisioterapia.

Dopo l'eliminazione del principio primario di occorrenza, le tracce di proteine ​​nelle urine scompaiono.

Il rilevamento di una sostanza significativamente superiore alla norma indica tali malattie e condizioni:

La proteinuria si manifesta con patologie renali, avvelenamenti, malattie infettive, problemi metabolici.

  • vari tipi di patologie del sistema urinario;
  • infezioni da febbre alta;
  • reazioni allergiche;
  • ipertensione;
  • malattia metabolica;
  • avvelenamento con sostanze tossiche;
  • prendendo antibiotici o altri farmaci con elevata nefrotossicità;
  • processo autoimmune sistemico;
  • le conseguenze della presenza di un tumore maligno nel corpo.
Torna al sommario

Tipi di condizioni patologiche

A seconda della quantità di proteine ​​rilevate durante l'analisi dell'urina quotidiana, si distinguono i seguenti tipi di patologie:

  • Transitorio. Se la proteina viene aumentata a 300 mg, questo più spesso indica il rilascio di albumina, che si verifica con ipertensione, diabete mellito o è causato da ragioni fisiologiche.
  • Il polmone è compreso tra 300 mg e 1 grammo. L'aumento delle proteine ​​nelle urine significa una lesione infiammatoria del sistema urinario.
  • Moderato quando la quantità di proteine ​​sale a 3 grammi. Il processo è molto probabilmente causato da necrosi tubulare acuta. Questa patologia è molto pericolosa per la vita e deve essere trattata immediatamente..
  • Sopra i 3 grammi - una forma grave con lo sviluppo della sindrome nefrosica. Allo stesso tempo, il sangue non può essere pulito normalmente dai glomeruli.
Torna al sommario

Effetti pericolosi dell'alto contenuto di proteine ​​nelle urine

La ragione per la comparsa di proteine ​​nelle urine sono problemi renali, che indicano una violazione della capacità di filtrazione. Le perdite di proteine ​​variano a seconda della fase del processo. Poiché le proteine ​​sono i mattoni del corpo umano, la sua riduzione ha un effetto negativo sui processi vitali, compresa la rigenerazione dei tessuti. Nelle donne in gravidanza, a seguito di una diminuzione delle proteine ​​nel sangue dovuta alla proteinuria, si sviluppano gestosi e privazione di ossigeno del feto, che successivamente aumenta il rischio di morte intrauterina.

Trattamento della malattia

Puoi sbarazzarti della proteinuria se rimuovi la causa che la causa. È necessario regolare la nutrizione, ridurre il consumo di cibo spazzatura, rinunciare alle bevande alcoliche e assumere farmaci solo su consiglio di un medico. È utile condurre uno stile di vita sano, esercizio fisico ed esercizio fisico, tuttavia, l'attività fisica è possibile solo moderata.

In caso di avvelenamento da tossine, è necessario rimuovere tutte le sostanze nocive dal corpo.

Medicinali

I farmaci vengono utilizzati per eliminare i sintomi e la causa principale della proteinuria. Se nei reni si trova un agente infettivo che ha provocato l'infiammazione, vengono utilizzati antibiotici. Inoltre, i glucocorticosteroidi aiuteranno a ridurre la probabilità di complicanze. Allevieranno l'infiammazione e altri sintomi spiacevoli. Se viene rilevata l'ipertensione, i farmaci antipertensivi aiuteranno a normalizzare il livello di proteine ​​nelle urine. Inoltre, i pazienti devono mangiare poco sale, poiché aumenta il carico sui reni..

Trattamento con rimedi popolari

Per questo vengono utilizzati germogli di betulla, che vengono versati con un bicchiere di acqua bollente. Il brodo viene preso 3 volte al giorno. Viene utilizzata anche un'infusione di semi di prezzemolo o corteccia di abete. Le erbe sono usate per prevenire la proteinuria. I rimedi popolari efficaci sono il succo di mirtillo rosso e il tè alla rosa canina. Aiuteranno a ripristinare le difese naturali del corpo.

L'alto contenuto di proteine ​​nelle urine è un segnale di cattiva salute

La presenza di un elemento come la proteina nelle urine segnala un malfunzionamento nel corpo. Può essere causato da una serie di motivi: dall'ipotermia banale a gravi patologie del sistema urinario. Se l'analisi delle urine rivela un aumento del contenuto proteico (proteinuria), non rimandare la visita dal medico per non perdere una possibile malattia.

Processo di formazione delle proteine ​​nelle urine

L'urina si forma filtrando il sangue catturando da esso sostanze non necessarie e facendole passare attraverso le membrane renali. Così, il corpo viene liberato da sali, acido urico, tossine.

I malfunzionamenti dei componenti renali portano all'identificazione di elementi nell'urina che non dovrebbero essere trovati lì. Il plasma sanguigno contiene una grande quantità di proteine, di cui quelle piccole passano facilmente attraverso i tubuli renali e vengono riassorbite nel sangue.

La penetrazione di molecole proteiche più grandi nelle urine diventa possibile quando il sistema di filtraggio dei reni è danneggiato. Più grave è il danno al tessuto renale, più proteine ​​di grande peso molecolare si troveranno nelle urine.

La comparsa di proteine ​​nelle urine non è sempre associata a patologie dei reni e degli organi urinari, a volte i disturbi in altri sistemi corporei comportano il rilascio di proteine ​​nelle urine. Tumori, ustioni, congelamento colpiscono le proteine ​​dei tessuti, rendendo la loro concentrazione nell'urina superiore al normale.

Cause della formazione di proteine ​​nelle urine

La proteinuria è fisiologica e patologica, a seconda di cosa la causa. L'aumento fisiologico delle proteine ​​è una condizione passeggera che non richiede trattamento.

  • tensione fisica e nervosa eccessiva;
  • assunzione di proteine ​​in eccesso;
  • posizione eretta prolungata che impedisce il flusso sanguigno;
  • ipotermia, surriscaldamento;
  • gli ultimi mesi di gravidanza;
  • aumento dell'adrenalina e della norepinefrina nel sangue;
  • esame dei reni mediante sondaggio;
  • malattie accompagnate da febbre;
  • prendendo alcuni farmaci.
  • danno ai tubuli renali;
  • processi infiammatori negli organi urinari;
  • ipertensione, insufficienza cardiaca;
  • tubercolosi, mieloma multiplo;
  • diabete mellito, epilessia;
  • insufficienza renale;
  • cisti renali, pielonefrite, glomerulonefrite;
  • tumori delle vie urinarie.

Sintomi che possono verificarsi con proteinuria

Un aumento temporaneo (fisiologico) delle proteine ​​nelle urine non si manifesta in alcun modo. Anche la forma lieve della malattia in una fase iniziale non rappresenta un quadro clinico chiaro. La proteinuria patologica scompare con i sintomi della malattia che l'ha provocata.

Alti livelli prolungati di proteine ​​causano:

  • dolore a muscoli, articolazioni, ossa;
  • crampi notturni, disturbi del sonno;
  • debolezza, anemia, vertigini;
  • gonfiore, palpitazioni cardiache;
  • torbidità, fioritura bianca e fiocchi nelle urine;
  • febbre, nausea.

Il tasso di proteine ​​nelle urine

Il contenuto proteico in una porzione di urina di una persona sana di qualsiasi sesso non è superiore a 0,033 g / l e quando si analizza la quantità giornaliera di urina - 0,03-0,05 g.

Norma sulle proteine ​​per gli uomini

Un leggero eccesso di questi indicatori nei maschi non è una deviazione, specialmente con allenamento intensivo, lavoro fisico o in piedi, ipotermia frequente, abuso di cibo a base di carne. Un aumento delle proteine ​​può verificarsi anche quando entra nelle urine dalla prostata o dall'uretra.

Norma proteica nelle donne

Per le rappresentanti di sesso femminile, il limite massimo di contenuto proteico consentito è 0,03 g / l. Il suo aumento fisiologico è il risultato di infezioni genitali, gravidanza, periodo postpartum.

Durante la gravidanza, è considerato consentito un indicatore di 0,033-0,3 g / l. In questo caso, la proteina può aumentare a causa della pressione meccanica del feto sui reni. Un eccesso di 0,5 g / l nelle donne in gravidanza nell'ultimo trimestre spesso indica nefropatia. I suoi altri sintomi sono un forte gonfiore del viso e degli arti, combinato con una maggiore pressione. Distinguere la crescita fisiologica degli indicatori da quella patologica aiuterà la consegna sistematica dell'analisi delle urine e il controllo dei reni della gravidanza.

Norma proteica nei bambini

La concentrazione massima di proteine ​​nelle urine di un bambino sano è 0,025 g / l. Il superamento di questo indicatore non indica sempre la patologia. Può essere causato da allergie, febbre, raffreddore, stress e, nei neonati, sovralimentazione. Spesso, il contenuto proteico aumenta nelle urine nei ragazzi adolescenti, a causa delle specificità della funzione renale a questa età.

Proteine ​​nelle urine. Cosa fare? Consigli ai genitori. Dice il pediatra, candidato di scienze mediche Kostyushina I.S., Centro scientifico:

Regole per la raccolta delle urine per l'analisi

L'affidabilità dei risultati dell'analisi dipende dal rispetto delle regole alla vigilia della sua consegna:

  1. Non assumere farmaci che influenzano i livelli di proteine ​​(colistina, acetazolamide, litio, oxacillina).
  2. Astenersi dal mangiare carne, ricotta, cibi salati, acidi, piccanti e affumicati.
  3. Rinuncia all'alcol e ai diuretici 3 giorni prima del test.
  4. Conduci un bagno degli organi urinari esterni.
  5. Raccogli l'urina subito dopo il risveglio secondo il seguente schema: inizia in bagno, continua in un barattolo, quindi torna in bagno.
  6. Evita l'ipotermia e lo stress alla vigilia della raccolta delle urine.

Come decifrare un test delle urine

L'analisi generale consente di valutare i parametri fisici (colore, trasparenza, densità, peso, acidità) e la composizione chimica dell'urina e dei suoi sedimenti. Lo studio dovrebbe avere i seguenti indicatori:

  • l'urina normale è giallo chiaro, trasparente, senza odore pungente, con una densità di 1012-1022 g / l;
  • l'acidità delle urine non deve essere superiore a 7, può aumentare con diabete mellito, disidratazione, febbre, fluttuazioni della quantità di potassio nel sangue;
  • il livello di glucosio consentito è inferiore a 0,8 mmol / l, nel diabete raggiunge 10 mmol / le oltre;
  • la presenza di leucociti nelle urine è consentita in una quantità non superiore a 6 per le donne e 3 per gli uomini, eritrociti - non più di 3 per le donne e uno solo per gli uomini; le cellule epiteliali sono normalmente inferiori a 10;
  • bilirubina, emoglobina, corpi chetonici, sali, cilindri nelle urine non vengono rilevati se la persona non è malata di nulla;
  • il rilascio di funghi, parassiti e batteri con l'urina è un segno sicuro di infezione.

Aumento delle proteine ​​nelle urine

10 minuti Autore: Lyubov Dobretsova 1282

  • Che cosa sono le proteine ​​e il loro ruolo nel corpo?
  • Perché il livello di proteine ​​nelle urine aumenta??
  • Tipi di proteinuria
  • Sintomi di proteinuria
  • Norme e metodi di diagnosi
  • Metodi di correzione
  • Video collegati

L'aumento delle proteine ​​nelle urine, che nel linguaggio medico suona come la proteinuria, è uno dei segni dello sviluppo della patologia, che è associata a ridotta attività funzionale dei reni.

Tuttavia, un aumento persistente e significativo dell'indicatore di laboratorio è considerato un sintomo chiaro, mentre un singolo e lieve aumento dei valori non è considerato una deviazione, ma richiede il chiarimento della causa che lo ha portato.

Esistono alcune norme in base alle quali viene determinato il contenuto di proteine ​​nelle urine e per i bambini, così come per le donne incinte, sono leggermente superiori rispetto alle persone appartenenti ad altre categorie..

Nel primo, tali caratteristiche sono spiegate dal processo prolungato di formazione dei reni e, nel secondo gruppo, da un aumento del carico sugli organi del sistema urinario. In entrambi i casi, è necessario condurre un esame completo per escludere la presenza di patologie..

Che cosa sono le proteine ​​e il loro ruolo nel corpo?

La proteina, o la cosiddetta proteina (nell'analisi generale delle urine è denominata PRO), è il materiale principale presente in tutti i componenti della struttura del corpo umano, non esclusi i suoi fluidi biologici. Con una capacità di filtrazione di alta qualità dei reni nell'urina primaria, le proteine ​​sono presenti in quantità minime.

Quindi il riassorbimento (riassorbimento) di questa sostanza avviene nei tubuli renali. Se i reni umani sono sani e la parte liquida del sangue (plasma, siero) non contiene troppe proteine, anche l'urina secondaria, cioè quella che viene escreta dall'organismo verso l'esterno, non ne ha alte concentrazioni, oppure non ci sono affatto proteine.

Le ragioni per cui l'indicatore aumenta possono essere sia fisiologiche che patologiche. Le proteine ​​sono coinvolte nella maggior parte dei processi del corpo, ma le sue funzioni di base sono le seguenti:

  • mantenere la pressione sanguigna osmotica colloidale;
  • la formazione di una risposta del sistema immunitario agli stimoli;
  • garantire l'implementazione delle comunicazioni intercellulari e la formazione di nuove cellule;
  • creazione di sostanze bioattive che facilitano il corso delle reazioni biochimiche nel corpo.

Tutto quanto sopra sulle proteine ​​indica l'importanza di questo componente per l'uomo, quindi deve essere consumato in quantità sufficienti. Ma un contenuto aumentato è un sintomo molto pericoloso che in nessun caso dovrebbe essere ignorato..

Perché il livello di proteine ​​nelle urine aumenta??

Il meccanismo di filtrazione, a seguito del quale si verifica la formazione di urina, si presenta sotto forma di glomeruli renali. È una sorta di filtro che ritarda la penetrazione di grandi molecole proteiche nell'urina primaria. Ciò significa che le proteine ​​a basso peso molecolare (fino a 20.000 Da) passano facilmente attraverso la barriera glomerulare, mentre le proteine ​​ad alto peso molecolare (da 65.000 Da) non hanno questa opportunità..

La maggior parte delle proteine ​​viene riassorbita nel flusso sanguigno attraverso i tubuli renali prossimali, motivo per cui solo una piccola quantità di esse viene escreta con l'urina. Normalmente, circa il 20% della proteina escreta cade su immunoglobuline a basso peso molecolare e il restante 80% è equamente diviso per albumina e mucoproteine ​​secrete nei tubuli distali del rene.

Tipi di proteinuria

Come accennato in precedenza, una condizione in cui il contenuto proteico nelle urine aumenta non è sempre un segno della presenza di patologia. Abbastanza spesso, la proteinuria può essere diagnosticata in alcune situazioni a causa di fattori fisiologici. Secondo le statistiche, un alto contenuto di proteine ​​nelle urine è notato nel 17% della popolazione, ma solo nel 2% dei casi è un segnale dello sviluppo di una malattia pericolosa..

Funzionale

Nella maggior parte delle situazioni, la proteinuria è considerata benigna (funzionale). Questa deviazione può essere notata in molte condizioni fisiologiche del corpo umano, ad esempio:

  • fatica,
  • allergia,
  • febbre,
  • disidratazione (disidratazione),
  • carico muscolare eccessivo,
  • malattia infettiva nella fase acuta, ecc..

L'aumento del contenuto proteico in questo caso non è dovuto alla funzione renale compromessa e la perdita della sostanza descritta con essa è piccola. La proteinuria posturale (ortostatica) è considerata uno dei tipi di proteinuria benigna, quando il livello di proteine ​​aumenta solo dopo aver camminato o in piedi prolungato e non supera la norma in posizione orizzontale.

Di conseguenza, con la proteinuria posturale nell'analisi delle urine per le proteine ​​totali raccolte al mattino, non sarà determinato un aumento della concentrazione, mentre uno studio del volume giornaliero rivelerà un aumento di questo indicatore. Questo tipo di anomalie fisiologiche si osserva nel 3-5% delle persone la cui età non supera i 30 anni..

I livelli di proteine ​​possono aumentare a causa dell'eccessiva produzione di proteine ​​o dell'aumentata filtrazione renale. In questo caso, il contenuto della sostanza descritta che entra nel filtrato supera la capacità di riassorbimento dei tubuli e di conseguenza viene escreto con l'urina.

Questo tipo di proteinuria è chiamato "overflow" e non è causato da malattie renali. Può essere osservato con emoglobinuria (emoglobina nelle urine) derivante da emolisi intravascolare, mioglobinuria (con danno muscolare), mieloma multiplo e altre patologie delle plasmacellule.

Con una tale variazione nella proteinuria, non si trova albumina nel liquido secreto, ma un qualche tipo di proteina specifica (ad esempio, emolisi - emoglobina, proteina di Bens-Jones - con mieloma). Per rilevare la presenza e determinare le caratteristiche di una specifica proteina, viene eseguito un test giornaliero delle urine.

Patologico

Una grande quantità di proteine ​​rilevate da un analizzatore di laboratorio spesso significa malattia renale e questo sintomo è osservato in quasi tutte le violazioni delle loro funzioni. E, di regola, è un sintomo caratteristico costantemente presente.
Secondo il meccanismo di sviluppo, la proteinuria renale (renale) è solitamente classificata in glomerulare e tubulare. Se il fattore che aumenta la proteina nelle urine è un danno all'integrità della membrana basale, allora tale proteinuria è chiamata glomerulare (glomerulare).

Glomerulare

La membrana basale glomerulare è la principale barriera funzionale ed anatomica che impedisce il passaggio di grandi molecole. Ecco perché, quando la sua integrità strutturale viene violata, le proteine ​​entrano facilmente nel filtrato primario e vengono escrete dal corpo..

Il danno all'integrità della membrana basale può verificarsi come patologia primaria in via di sviluppo (con glomerulonefrite membranosa idiopatica) ed essere un tipo secondario di malattia, cioè una complicazione della malattia attuale. Un esempio frequente del secondo caso è la nefropatia diabetica, che si è manifestata sullo sfondo dell'aggravamento del decorso del diabete mellito..

Rispetto alla proteinuria tubulare, la proteinuria glomerulare è una patologia più comune. Le malattie che si sviluppano a causa di una violazione dell'integrità della membrana basale e sono accompagnate da proteinuria glomerulare sono le seguenti:

  • nefrosi lipoide;
  • sclerosi glomerulare segmentale focale;
  • glomerulonefrite membranosa idiopatica e altre glomerulopatie primarie.

Inoltre, questo elenco include anche glomerulopatie secondarie, come:

  • diabete;
  • glomerulonefrite post-streptococcica;
  • malattie del tessuto connettivo e altri.

Questa tipologia è tipica anche del danno renale causato dall'uso di un certo numero di farmaci (farmaci antinfiammatori non steroidei, penicialamina, litio, oppiacei, ecc.). Ma la causa più comune della sua comparsa è il diabete mellito e la sua complicanza più comune è la nefropatia diabetica..

Il grado iniziale di nefropatia è caratterizzato da un lieve aumento dell'escrezione proteica (30-300 mg / die), chiamata microalbuminuria. Con la successiva progressione della patologia, vengono rilasciate molte proteine ​​(macroalbuminuria). A seconda della gravità della proteinuria glomerulare, cambia anche la quantità di sostanza escreta e il suo contenuto nelle urine può superare i 2 g al giorno e spesso raggiungere i 5 g.

Tubolare

In caso di violazione del riassorbimento delle proteine ​​nei tubuli renali, si sviluppa la proteinuria tubulare. In questo caso, la perdita di proteine ​​non è così grande come con glomerulare e non supera i 2 g al giorno. La proteinuria tubulare accompagna malattie come:

  • Sindrome di Fanconi;
  • nefropatia da urati;
  • nefroangiosclerosi ipertensiva;
  • avvelenamento con mercurio e piombo;
  • nefropatia da farmaci associata all'uso di alcuni farmaci antinfiammatori o antibatterici non steroidei.

Inoltre, la concentrazione della sostanza descritta aumenta nelle malattie infiammatorie delle vie urinarie (uretrite, cistite, pielonefrite), carcinoma a cellule renali e neoplasie della vescica. Ma la causa più comune di proteinuria tubulare è considerata l'ipertensione e la complicazione che si sviluppa sullo sfondo: la nefroangiosclerosi ipertensiva..

La perdita regolare di una grande quantità di proteine ​​con il fluido secreto (oltre 3-3,5 g / l) provoca una diminuzione dell'indicatore (ipoalbuminemia), una diminuzione della pressione oncotica, nonché un fattore che causa la comparsa di edema.

La proteinuria grave è una prognosi sfavorevole per IRC (insufficienza renale cronica). Allo stesso tempo, la perdita insignificante persistente non ha sintomi caratteristici, che è pericoloso per il sistema cardiovascolare..

Sintomi di proteinuria

È abbastanza difficile determinare che gli indicatori di proteine ​​nelle urine sono aumentati senza un'istruzione medica, quindi, se hai qualche disturbo, dovresti immediatamente andare in ospedale. Il medico, a sua volta, vedendo alcune manifestazioni, può formulare ipotesi sulla presenza di proteinuria e sulla malattia in via di sviluppo che ha portato ad essa.

Quindi, i sintomi che accompagnano la proteinuria sono i seguenti:

  • debolezza costante, sonnolenza eccessiva, letargia;
  • dolore alle articolazioni e alle ossa (a causa di una diminuzione dei livelli di proteine);
  • formicolio e intorpidimento delle dita, crampi, spasmi muscolari;
  • nausea, vomito, diarrea o un aumento irragionevole dell'appetito;
  • vertigini e attacchi improvvisi di perdita di coscienza;
  • sensazione di svuotamento incompleto della vescica;
  • dolore o fastidio, prurito, bruciore durante la minzione;
  • attacchi di febbre, brividi;
  • anemia cronica (anemia);
  • rigonfiamento.

Inoltre, è necessario eseguire un test delle urine per il contenuto di proteine ​​quando:

  • diabete mellito (per diagnosticare e monitorare la terapia);
  • dichiarazione per l'esame clinico, così come durante la gravidanza;
  • diagnosi di malattie degli organi genito-urinari, mieloma;
  • malattie sistemiche di forme acute e croniche;
  • neoplasie negli organi genito-urinari;
  • ipotermia prolungata;
  • ustioni e ferite estese.

Anche i cambiamenti nelle caratteristiche fisiche dell'urina, come il volume giornaliero, la limpidezza, l'odore, i sedimenti, la presenza di sangue sono un motivo per l'analisi, poiché indica la presenza di anomalie.

Norme e metodi di diagnosi

Nell'analisi della porzione mattutina, i valori di riferimento per donne e uomini sono 0,033 g / l, volume giornaliero - 0,06 g / l, nelle donne in gravidanza - 0,2-0,3 g / l nelle fasi iniziali e fino a 0,5 g / l in seguito. Nei bambini, la norma proteica differisce leggermente da quella degli adulti, e ciò è dovuto al fatto che il loro sistema urinario è ancora in uno stato di formazione. Pertanto, per un bambino, 0,037 g / l nella porzione mattutina è considerato un segno di salute e 0,07 g / l - in un volume giornaliero..

Dovresti sapere che la presenza di proteine ​​è mostrata solo da test di laboratorio sulle urine e non è possibile diagnosticare visivamente. In questo caso, è molto importante raccogliere correttamente il liquido rilasciato per l'analisi, cioè rispettare tutte le raccomandazioni. È meglio utilizzare un contenitore sterile per la porzione mattutina per essere consapevoli dell'assenza di impurità atipiche in esso..

Quando si riscontra un aumento una tantum dell'indicatore nell'analisi generale delle urine, è imperativo scoprire cosa ha causato la sua crescita. Cioè, per effettuare una diagnosi differenziata di forme funzionali e patologiche. Per fare questo, dovrai prendere l'anamnesi e un test ortostatico viene eseguito per bambini e adolescenti..

L'identificazione della proteinuria durante l'esame ripetuto delle urine dopo un certo periodo di tempo dà il diritto di considerare che la violazione è persistente. Se si sospetta la presenza di patologia, si consiglia di sottoporsi ai necessari test di laboratorio e chiedere consiglio a specialisti specializzati, ad esempio un urologo, nefrologo, ginecologo, ecc..

Può essere prescritta un'ecografia dei reni, della vescica e degli organi riproduttivi. Dalle tecniche di laboratorio, vengono utilizzati test delle urine generali e biochimici, studio Nechiporenko, coltura batterica, analisi del volume giornaliero e proteine ​​specifiche.

Metodi di correzione

E se il test mostra proteinuria? Il primo passo è scoprire il motivo dell'aumento dell'indicatore. Se è leggermente aumentato e non sono state trovate patologie, una dieta semplice aiuterà a sbarazzarsi della quantità in eccesso di proteine. La tua dieta dovrebbe essere progettata in modo che i cibi vegetali prevalgano sugli animali e questi ultimi devono essere cucinati accuratamente..

In questo modo, sarà possibile rimuovere le proteine ​​dal cibo, il che, a sua volta, aiuterà a ridurne l'assunzione nel corpo. Dovrai anche ridurre l'assunzione di sale, escludere alcol, cibi in salamoia, grassi e affumicati..

Si consiglia di mangiare pollo e pesce di carne, poiché contengono meno proteine ​​rispetto ad altri prodotti animali. Con un lieve grado di proteinuria, puoi trattare le proteine ​​nelle urine con rimedi popolari, che non sono solo utili, ma anche gustosi.

Il modo più comune per abbassare i suoi livelli è il succo di mirtillo rosso, la cenere di montagna schiacciata con zucchero, fiori e miele di prato. Inoltre, è stato utilizzato con successo un decotto di semi di zucca, radice di prezzemolo e altri metodi ancestrali ben collaudati..

Se viene rilevata una proteinuria grave persistente, la cui causa era la malattia, è necessario cercare immediatamente un aiuto medico qualificato. Se non inizi a curare la malattia in tempo, presto potrebbero svilupparsi gravi complicazioni che minacciano non solo la salute del paziente, ma anche la sua vita..

Alto contenuto di proteine ​​nelle urine

Se una persona è malata, di regola, esegue molti test, inclusa l'analisi delle urine. Particolare attenzione è rivolta all'aumento delle proteine ​​urinarie o della proteinuria. Indica una patologia nel corpo, in cui spesso è necessario un trattamento..

Secondo gli standard medici, la quantità di proteine ​​nelle urine di una persona sana non può superare 0,033 g / l, ma più spesso è completamente assente. Se, a seguito dell'analisi, è stato rivelato un aumento delle proteine ​​nelle urine, allora cosa significa questo dovrebbe essere chiarito con il tuo medico curante, poiché altre caratteristiche devono essere prese in considerazione per determinare la patologia. Le proteine ​​che eccedono la norma sono solitamente divise in tre fasi:

  • leggero, in cui la sua quantità non supera 1 g al giorno,
  • moderato è caratterizzato da un contenuto da 1 a 3 g al giorno:
  • grave, in cui si trovano molte proteine ​​nelle urine - oltre 3 g al giorno.

La determinazione del livello esatto di proteine ​​nelle urine viene determinata utilizzando l'analisi biochimica, se l'indicatore viene superato, vengono prescritti un esame e un monitoraggio costante.

Cause di un aumento del livello di proteine ​​nelle urine negli esseri umani

Il motivo per cui l'analisi ha mostrato un aumento del livello di proteine ​​può essere nominato con precisione solo da uno specialista, dopo l'esame. Molto spesso, un alto contenuto di proteine ​​indica malattie urologiche, inoltre, può superare il tasso consentito a causa di procedure igieniche insufficienti prima di raccogliere un'analisi. Si osserva un aumento delle proteine ​​nelle urine degli uomini con l'infiammazione della ghiandola prostatica e altre malattie del sistema genito-urinario. Un aumento di questo indicatore può essere causato dai seguenti motivi:

  • Ustioni o lesioni meccaniche ai reni e chemioterapia.
  • Le patologie renali spesso causano un aumento delle proteine ​​nelle urine. Un gran numero può essere causato da malattie come: nefropatia della gravidanza, pielonefrite, tumore maligno del rene. In questi casi, il corpo produce troppe proteine, il cui volume non è in grado di sopportare i reni, quindi deve essere escreto con il fluido..
  • Ipertiroidismo - una malattia in cui c'è un aumento degli ormoni prodotti dalla ghiandola tiroidea nel sangue.
  • Il diabete mellito causa quasi sempre un aumento del livello di proteine ​​nell'urina umana..
  • Malattia del sistema nervoso centrale.

Questi non sono tutti i casi in cui si scopre che una persona ha proteine ​​nelle urine. Un aumento di questo indicatore può essere causato da altre patologie, ma non sono così comuni. A volte questa situazione non è pericolosa per una persona e richiede una ripresa dell'analisi, ad esempio, con aumento dello sforzo fisico alla vigilia del test, esposizione prolungata al sole o ipotermia, con forte stress o convulsioni di epilessia.

Ciò che minaccia una persona con un aumento dei livelli di proteine

Una maggiore concentrazione di proteine ​​nelle urine indica la presenza di una malattia nel corpo, con un trattamento prematuro di cui possono svilupparsi gravi complicazioni. La proteinuria di per sé non è pericolosa, poiché non è una malattia, ma solo uno dei sintomi che indicano la presenza di patologia. È imperativo scoprire il motivo dell'aumento delle proteine ​​per rilevare la malattia in tempo e iniziare immediatamente il trattamento.

Durante la gravidanza, anche la quantità di proteine ​​dovrebbe rientrare nell'intervallo normale, ma nelle fasi successive può essere aumentata. Un alto livello di proteinuria implica il ricovero della donna, poiché esiste una minaccia per il feto.

"La gestosi è una complicanza di una gravidanza normale, che può non manifestarsi o manifestarsi con edema, aumento della pressione sanguigna, perdita di proteine ​​nelle urine, convulsioni (eclampsia)". - Wikipedia.

È molto probabile che una tale situazione porti alla gestosi, in cui esiste un pericolo sia per la futura mamma che per il feto. Si manifesta in quanto segue:

  • Per donna:
  • convulsioni,
  • emorragia,
  • circolazione sanguigna insufficiente.
  • Per il feto:
  • fame di ossigeno,
  • ritardo dello sviluppo,
  • acquisizione di patologie.

Se nelle urine si riscontra un aumento della proteina, è necessario ripetere l'analisi o iniziare a cercare la causa della comparsa della proteinuria per evitare lo sviluppo di patologie. In ogni caso, non dovresti ignorare la presenza di proteine ​​nelle urine..

Metodi per abbassare i livelli di proteine

Prima di sbarazzarti delle proteine ​​nelle urine, devi scoprire il motivo del suo aspetto. È possibile ridurre la quantità di proteine ​​fino a eliminare la principale fonte di proteinuria, ma è possibile aumentarla. Solo dopo il trattamento completo il risultato dell'analisi delle urine sarà normale. Gli esperti offrono molti modi per aiutare a ridurre i livelli di proteine ​​in combinazione con il trattamento della malattia sottostante. Se la norma viene leggermente superata, si consiglia al paziente di seguire diete speciali. Coinvolgono un aumento degli alimenti proteici nella dieta e una significativa diminuzione del sale. Tali misure consentiranno di compensare la mancanza di proteine ​​nel corpo, che viene escreta nelle urine. Limitare il sale a 2 g al giorno aiuterà sia a ridurre le proteine ​​nelle urine che a prevenire l'edema..

La necessità di un trattamento farmacologico dovrebbe essere determinata solo da uno specialista, come calcolare il dosaggio e il corso di assunzione del farmaco. La riduzione del livello di proteine ​​consente l'uso di farmaci come corticosteroidi, citostatici, agenti antipiastrinici. In alcuni casi, con un aumento delle proteine ​​nelle urine, viene utilizzata la terapia antibiotica per prevenire lo sviluppo di infezioni..

Alcune ricette della medicina tradizionale possono ridurre la proteinuria. Molto spesso, si consigliano decotti e infusi di varie erbe, nonché bevande alla frutta di bacche, per eliminare l'alto contenuto proteico nelle urine. I più popolari sono i mirtilli rossi (sia bacche che foglie), mirtilli rossi, prezzemolo. Hanno effetti diuretici e antisettici, che aumentano la probabilità di abbassare il livello di proteine ​​nelle urine, oltre ad alleviare il processo infiammatorio..

Un risultato del test insoddisfacente indica la necessità di identificare la causa della malattia. È inutile trattare il sintomo, poiché tornerà costantemente con il progredire della malattia. La diagnosi tempestiva e l'eliminazione della causa dei problemi di salute prevengono una grave complicanza che può verificarsi con un aumento del livello di proteine ​​nelle urine in una persona.

“Cosa significa la presenza di proteine ​​nelle urine? La norma e i pericoli dell'alto contenuto proteico "

4 commenti

Le proteine ​​sono sostanze organiche ad alto peso molecolare che risolvono importanti problemi del corpo umano. Sono diversi e ognuno di essi è dotato di funzioni specifiche. I principali sono:

  • Proteine ​​portatrici: forniscono vitamine, grassi e minerali alle cellule di vari organi, contribuendo al loro sviluppo efficace.
  • Proteine ​​catalitiche - accelerano i processi metabolici (metabolici), aiutando la crescita cellulare e il successo dello sviluppo di organi e sistemi corporei.
  • Proteine ​​protettive - sono essenzialmente anticorpi e nel sistema immunitario umano svolgono funzioni fagocitiche.

Un aumento delle proteine ​​nelle urine è un serio indicatore diagnostico, il che significa che c'è un "gap" in uno di questi collegamenti. Di solito, le proteine ​​portatrici - l'albumina - cadono nelle urine, quindi questa condizione è chiamata albuminuria. Questa è una proteina abbastanza grande e non può passare indipendentemente attraverso il sistema di filtrazione renale, a meno che non si verifichino processi patologici in essa..

In urologia, l'escrezione di frazioni proteiche nelle urine in eccesso rispetto alla norma è chiamata proteinuria..

Qual è il pericolo di un alto contenuto di proteine ​​nelle urine?

La schiuma pesante è un segno di proteine!

Una maggiore concentrazione di proteine ​​nelle urine è un indicatore della sua lisciviazione dalle cellule. E poiché la funzionalità delle proteine ​​nel corpo è piuttosto ampia, influisce sul lavoro di entrambi i singoli organi e dell'intero organismo nel suo insieme..

In caso di violazioni della capacità di filtraggio dei reni, eritrociti, leucociti e varie proteine ​​che fanno parte del sistema del complemento possono cadere nelle urine.

  • Poiché le albumine sono colloidi, le loro proprietà leganti non consentono al fluido di fuoriuscire dal sangue. La violazione della concentrazione, dovuta alla perdita nelle urine, può portare allo sviluppo di edema, manifestazioni di un tipo posturale di ipotensione (aumento della pressione quando si cambia la posizione del corpo), aumento dei lipidi (grassi) nel sangue;
    L'eccessiva perdita di proteine ​​protettive aumenta il rischio di infezione;
  • Quando si nota la perdita di proteine ​​procoagulanti nelle urine, ciò può essere riflesso da disturbi della coagulazione del sangue e dalla manifestazione di gamorragie spontanee;
  • Con la perdita di proteine ​​leganti la tiroxina, aumenta il rischio di sviluppare ipotiroidismo;
  • La possibile lisciviazione dei globuli rossi insieme alle proteine ​​aumenta il rischio di anemia;
  • L'aumento delle proteine ​​nelle urine è principalmente una diminuzione delle proprietà del recupero dei tessuti e un recupero prolungato..

Cosa può causare una deviazione dalla norma?

Molto spesso la colpa è dei reni

Nelle donne, le cause dell'aumento delle proteine ​​nelle urine possono manifestarsi sullo sfondo di una salute completa, a causa dell'influenza di vari processi fisiologici. E possono anche segnalare disturbi patologici interni.

Come ragioni fisiologiche, quanto segue può provocare la presenza di un aumento delle proteine ​​nelle urine:

  • effetto a lungo termine dello stress sul corpo;
  • dieta frenetica;
  • lunghe passeggiate;
  • doccia fredda o di contrasto dopo un'abbronzatura prolungata;
  • violazione delle norme igieniche durante il ciclo mestruale;
  • processi stagnanti causati dalle peculiarità dell'attività professionale (lavoro sedentario o associato a una posizione eretta prolungata).

In base alla percentuale di proteine ​​(albumina) nelle urine, è possibile determinare la natura della compromissione renale.

  1. Dal 3 al 5% di albumina nelle analisi è caratteristico dello sviluppo della nefrite glomerulare;
  2. La quantità di albumina nelle urine dallo 0,5 all'1% si osserva nei processi infiammatori nella pelvi renale e nell'apparato glomerulare.
  3. Con nefrosi di varia genesi, l'albumina nelle urine raggiunge un'alta concentrazione - oltre il 3%.

Secondo l'aumento di proteine ​​e leucociti rivelato nelle analisi delle urine, si può giudicare lo sviluppo di processi infiammatori nel sistema urinario e la presenza di frazioni proteiche ed eritrociti nelle urine si manifesta in un trauma agli organi urinari.

Pertanto, le inclusioni di proteine ​​nelle urine sono un importante test diagnostico..

La norma delle proteine ​​nelle urine

Un aumento della concentrazione di proteine ​​nelle urine al di sopra del normale è indicato dal termine proteinuria. Ma per una diagnosi completa, un'analisi generale non è sufficiente. Un indicatore importante è la quantità di perdita di proteine ​​nelle urine durante il giorno..

Normalmente, la perdita giornaliera di proteine ​​non dovrebbe superare i 150 mg. Ciò significa che la perdita di proteine ​​nelle urine nelle donne è superiore alla norma (al giorno), è possibile valutare la gravità della condizione patologica:

  • Se la perdita giornaliera non supera 0,3 g, ciò corrisponde a uno stadio facile ed è caratterizzato da proteinuria insignificante. Di solito è notato come conseguenza di processi infiammatori acuti che si verificano nel sistema urinario e nella vescica.
  • Lo stadio moderato viene diagnosticato con una perdita giornaliera di proteine ​​da 1 ga 3 g. Questa condizione si osserva con necrosi tissutale dei reni dovuta a processi infiammatori e patologici o allo sviluppo di neoplasie tumorali.
  • Lo stadio di proteinuria grave viene diagnosticato quando la norma giornaliera viene superata da 2 a 3,5 g. Questa fase è spesso associata a insufficienza renale cronica.

Per escludere falsi indicatori di analisi, identificare la vera causa e prescrivere un trattamento per i disturbi corrispondenti, è necessario seguire alcune regole. Prima di tutto, aderire agli standard igienici della raccolta delle urine, analizzare la dieta nei giorni precedenti l'analisi - poiché molti prodotti possono provocare la perdita di proteine ​​nelle urine.

Alimenti che possono aumentare i livelli di proteine

Gli alimenti che sono abituali per molte persone nella dieta quotidiana sono in grado di provocare un'ulteriore perdita di proteine ​​nelle urine. Prima di tutto, questa è l'abbondante presenza di alimenti proteici nella dieta (latte crudo, uova, piatti di carne e pesce).

Non è raro che la norma venga superata a causa del consumo di cibi salati (ad esempio, tra gli amanti delle aringhe), cibi piccanti e bevande che irritano i reni, oltre ad alcol o birra. Lo stesso effetto è causato da piatti aromatizzati con marinate e aceto. Irritano il parenchima renale e provocano esacerbazione di patologie renali, bevande ad alta concentrazione di vitamina "C" (con ribes nero, rosa canina, ecc.) E semplicemente consumo eccessivo di acido ascorbico.

Dolci e bevande minerali assolutamente innocui possono anche provocare cambiamenti nelle analisi delle urine verso un aumento della perdita di proteine ​​se si mangia troppo.

Segni di deviazione delle proteine ​​dalla norma

Un livello insignificante della quantità di proteine ​​nelle urine di solito non mostra segni esterni. Solo i processi a lungo termine e pronunciati di proteinuria possono manifestarsi nelle donne con sintomi caratteristici:

  • gonfiore dovuto alla perdita di proteine ​​che legano l'acqua nel sangue;
  • lo sviluppo dell'ipertensione è un sintomo dello sviluppo della nefropatia;
  • debolezza e apatia per il cibo;
  • mialgie e spasmi muscolari;
  • segni di febbre.

Tutto ciò è accompagnato da segni caratteristici di cambiamenti nel colore e nella struttura delle urine..

  1. L'urina diventa schiumosa, che è un segno sicuro della presenza di frazioni proteiche in essa.
  2. Una maggiore concentrazione di proteine ​​e leucociti nelle urine è indicata dal suo colore torbido e dal sedimento biancastro.
  3. Un cambiamento di tonalità in marrone è la prova della presenza di eritrociti nelle urine.
  4. La manifestazione di un odore pungente di ammoniaca può indicare il possibile sviluppo del diabete.

Un aumento del livello di proteine ​​nelle urine nell'aggregato di eritrociti e leucociti è un segno caratteristico di gravi patologie renali e urolitiasi.

Aumento delle proteine ​​durante la gravidanza

Durante questo periodo, la tariffa è diversa - nota!

Il normale corso della gravidanza e una buona funzionalità renale, in linea di principio, escludono un'ulteriore perdita di frazioni proteiche nelle urine. Ma anche la loro presenza potrebbe non significare sempre patologia. Durante la gravidanza, il tasso di proteine ​​nelle urine può variare entro valori accettabili, da 0,14 g per litro a 300 mg al giorno. Tali indicatori sono fisiologici e non causano alcuna deviazione nella salute della donna e nello sviluppo fetale..

Il motivo potrebbe essere dovuto all'influenza di fattori esterni, quindi i cambiamenti nelle letture del test saranno temporanei. Il fattore principale dell'aumento del contenuto proteico nelle analisi può essere;

  • aumento del carico sul corpo;
  • cambiamenti ormonali causati dalla gravidanza;
  • eccitazione e stress inerenti alle donne in questa posizione;
  • aumento della pressione sui reni da un utero allargato;
  • nefropatia;
  • l'influenza della tossicosi tardiva "gestosi".

Un segnale allarmante è la pressione alta, tossicosi ed edema, combinati con segni di proteinuria. E poiché nelle donne in gravidanza le indicazioni nelle analisi possono cambiare quasi ogni giorno, è necessario stabilire con precisione la causa della patologia. Sottoporsi a un esame completo, escluse malattie e gravi patologie renali.

  • Con un aumento delle proteine ​​causato da processi infiammatori nei reni o gestosi, una donna e un bambino sono in serio pericolo.

Se le malattie infiammatorie dei reni possono essere fermate dalla terapia antibiotica, lo sviluppo della gestosi nel periodo prenatale non può essere fermato completamente..

Senza prendere misure urgenti, i processi nella circolazione capillare vengono interrotti nel corpo della donna e nella placenta. Il bambino è esposto all'ipossia (carenza di ossigeno) e manca di sostanze nutritive.

Ciò si manifesta con un ritardo dello sviluppo e crea un alto rischio di morte fetale. Una donna ha convulsioni, aumento della pressione sanguigna e, nel peggiore dei casi, edema cerebrale.

Cosa si può dire del trattamento?

Se la proteinuria ha uno stato fisiologico, la terapia farmacologica non viene utilizzata. Si raccomanda di rimuovere tutti i fattori provocatori, correggere la dieta e fornire alla donna un buon sonno e riposo.

Se le analisi mostrano deviazioni significative in presenza di proteine ​​dalla norma, ciò richiede una diagnosi più dettagliata per identificare la causa principale. In questi casi, la diagnosi viene eseguita in condizioni stazionarie..

Il piano di trattamento viene redatto in base alla malattia di fondo identificata. Possono essere prescritti cicli di terapia antibiotica, trattamento con corticosteroidi e farmaci antipertensivi. Vengono eseguite sessioni di purificazione del sangue - con il metodo di emodesi, plasmaferesi o emosorbimento.

Cosa significa se la proteina si trova nelle urine e cosa fare se il suo contenuto è alto?

Le proteine ​​che si trovano nell'OAM (analisi generale delle urine), anche se sono solo tracce di proteine, sono motivo di preoccupazione. Certo, non dovresti farti prendere dal panico, poiché questo potrebbe essere un fenomeno temporaneo associato non a processi patologici, ma non è nemmeno bene usare i freni, questo indicatore dell'analisi delle urine può segnalare gravi malattie degli organi interni e persino l'oncologia. Oggi parleremo delle ragioni della comparsa di proteine ​​nelle urine, poiché ci sono molte di queste ragioni..

Cosa significa aumento delle proteine??

I reni sono responsabili della normalizzazione della concentrazione di componenti benefici e dannosi nel plasma. Cioè, le sostanze in eccesso vengono rimosse: acqua, sali, urea, creatinina, indican, acido urico, sali di ammonio e altri. Se la proteina nelle urine è aumentata, significa che i reni o la funzionalità di alcuni organi sono compromessi. In medicina, questo fenomeno è chiamato proteinuria..

Un quadro affidabile delle deviazioni dalle norme viene fornito ripetendo l'analisi o raccogliendo l'urina in 24 ore. In quest'ultimo caso, gli esperti tengono conto della concentrazione di molecole proteiche nella quantità di urina prodotta al giorno. A seconda del risultato ottenuto, la proteinuria patologica è suddivisa in 3 gradi di gravità in g / l:

  1. Debole - 0,3-1.
  2. Moderato - 1-3.
  3. Significativo - più di 3.

In base al motivo dell'aumento delle proteine ​​nelle urine, il fenomeno è classificato in renale ed extrarenale. Le norme accettate dipendono da determinati fattori e sono definite in modo diverso per bambini e adulti.

OAM: come preparare e raccogliere correttamente l'urina

Se l'OAM iniziale indicava un aumento del contenuto proteico, lo studio dovrebbe essere ripetuto dopo 7-10 giorni..

La raccolta delle urine potrebbe non essere corretta. Per evitare ciò, in futuro, è necessario attenersi alle seguenti regole.

Cosa dovrebbe precedere la raccolta delle urine:

  • il giorno prima, il giorno prima, non dovresti mangiare quei prodotti che possono influenzare radicalmente il cambiamento del colore delle urine (le stesse carote o barbabietole, alcune bacche);
  • esclusione dal menù di dolci, carni affumicate, bevande alcoliche e quelle che contengono caffeina;
  • se al momento della raccolta dei test vengono assunti farmaci, vitamine o diuretici, è necessario informare il medico che ha fatto riferimento all'OAM o semplicemente rimandare i test.


Raccogli l'urina correttamente
Raccolta diretta delle urine:

  • dovresti assolutamente eseguire le necessarie procedure igieniche;
  • il biomateriale per l'analisi viene raccolto al mattino dopo il sonno;
  • un paio di secondi dopo l'inizio della minzione, l'urina non viene raccolta, poiché solo il biomateriale rilasciato in seguito è importante per gli studi di laboratorio;
  • viene utilizzato un contenitore esclusivamente sterile (è possibile acquistarlo presso qualsiasi farmacia);
  • l'urina raccolta per la ricerca può essere conservata a temperature fino a 18 ° C e solo circa 2 ore.

Tasso ammissibile

Inizialmente, gli specialisti si basano sui dati di un test delle urine generale. Per ottenere informazioni estese, viene prescritta una raccolta giornaliera delle urine.

Gli indicatori delle norme sulle proteine ​​in vari laboratori sono misurati in g / lo mg / l. Cioè, in un'istituzione nelle analisi indicano 0,021 g / l, in un'altra - 21 mg / l. Le unità di misura non influiscono sui limiti consentiti.

Sistema per la raccolta sottovuoto delle urine

Analisi generale

La gravità della proteinuria è calcolata nella sua porzione mattutina. I tassi di aumento delle proteine ​​totali nelle urine differiscono nei bambini e negli adulti, non devono superare i g / l in:

  • uomini e donne - 0,033;
  • donne incinte - 0,14;
  • bambini prematuri del primo mese di vita - 0088-0.845;
  • neonati a termine del primo mese di vita - 0,094-0,455;
  • bambini da 2 mesi a un anno - 0,070-0,315;
  • bambini 2-4 anni - 0,045-0,217;
  • bambini 4-10 anni - 0,050-0,223;
  • adolescenti - 0,045-0,391.

Con l'invecchiamento del corpo, il sistema renale funziona in modo meno fluido, come evidenziato dall'aumento delle proteine ​​nelle urine. Pertanto, per la categoria di età superiore ai 50 anni, sono consentite lievi deviazioni dalle norme. L'aumento delle proteine ​​nelle urine degli adolescenti è attribuito alla pubertà e alla crescita. Tuttavia, il suo valore non deve superare 0,3 g / l..

L'aumento delle proteine ​​nelle urine è spesso il risultato di malattie croniche del corpo. Questo fatto è importante da considerare quando si interpretano gli indicatori di analisi..

Nelle urine quotidiane

Per l'analisi quotidiana, esistono altre norme per aumentare la concentrazione di proteine ​​nelle urine. Il livello ammissibile dell'enzima in g / l, come nell'analisi generale, dipende dall'età, per:

  • uomini e donne - fino a 0,15;
  • donne incinte - fino a 0,2;
  • bambini prematuri del primo mese di vita - 0,014-0,060;
  • neonati a termine del primo mese di vita - 0,032-0,068;
  • bambini da 2 mesi a un anno - 0,017-0,087;
  • bambini 2-4 anni - 0,020-0,121;
  • bambini 4-10 anni - 0,026-0,194;
  • adolescenti - 0,029-0,238.

Il volume giornaliero di urina viene raccolto in un contenitore pulito con un collo facile da svuotare. Questo contenitore è venduto in farmacia. In caso di aumento delle proteine ​​nell'urina quotidiana, il paziente viene inviato per un esame aggiuntivo.

La norma delle proteine ​​nelle urine nelle donne e negli uomini

L'urina di una persona sana non contiene più di 0,003 g / l di proteine ​​- questa quantità non viene nemmeno rilevata in una singola porzione di urina.

Per il volume di urina giornaliera, la norma è fino a 0,1 g. Per le proteine ​​nelle urine, la norma per donne e uomini è la stessa.

In un bambino di età inferiore a 1 mese. i valori normali sono fino a 0,24 g / m² e nei bambini di età superiore a un mese diminuisce a 0,06 g / m² di superficie corporea.

Alimenti che aumentano le proteine ​​urinarie

Un eccesso di cibo proteico aumenta il carico sui reni. Il corpo non ha la capacità di accumulare proteine ​​in eccesso - le riserve di sostanze ed energia vengono sempre immagazzinate sotto forma di grasso o bruciate durante l'attività fisica.

Se segui una dieta proteica o tali alimenti predominano nella dieta, l'eccesso di proteine ​​aumenterà inevitabilmente. Il corpo ha bisogno di convertirlo (in grasso con uno stile di vita sedentario, in massa muscolare ed energia quando si muove). Ma il tasso dei processi metabolici è limitato, quindi verrà il momento in cui la proteina inizierà ad essere escreta nelle urine..

Il contenuto proteico nelle urine aumenta l'eccesso di alimenti come latte, carne (manzo, maiale, pollo, tacchino), fegato, legumi (soia, lenticchie), uova, frutti di mare, pesce, ricotta, formaggio, grano saraceno, cavoletti di Bruxelles. Sono sani, ma con moderazione..

Se mangi molte proteine, è importante consumare almeno 2,5 litri di acqua pulita ogni giorno e fare attività fisica. Altrimenti, i reni non saranno in grado di filtrare adeguatamente l'urina, il che può portare a disturbi metabolici e allo sviluppo di urolitiasi.

Altri prodotti riducono anche la capacità di filtraggio dei reni:

  • Le bevande alcoliche irritano il parenchima degli organi, addensano il sangue, aumentando il carico sul sistema urinario;
  • Il cibo salato e dolce trattiene l'acqua nel corpo, rallentandone la libera circolazione - si sviluppano congestione e gonfiore, che
  • Aumenta la tossicità del sangue - questo influisce negativamente sul funzionamento dei filtri renali.

Le ragioni

Tutte le cause dell'alto contenuto di proteine ​​nelle urine sono renali ed extrarenali..

Da quello che sorge?

La proteinuria temporanea può essere provocata da:

  • attività fisica eccessiva;
  • stato depressivo, esaurimento nervoso, situazioni stressanti;
  • precedenti infettivi e raffreddori;
  • ipotermia del corpo;
  • l'uso di alcuni medicinali;
  • raccolta di analisi con un concomitante aumento della temperatura;
  • reazioni allergiche;
  • una dieta saturata di prodotti proteici: latticini, uova, carne con trattamento termico insufficiente, ecc..

I cambiamenti minori nella funzione renale scompaiono da soli dopo aver escluso il fattore provocante.

Quali malattie aumenta la concentrazione delle strutture proteiche?

Se tutte le cause di cui sopra di aumento delle proteine ​​nelle urine sono escluse e analisi ripetute confermano la proteinuria, si ricorre a un esame approfondito. Durante la diagnosi, gli specialisti possono rilevare le seguenti malattie renali, in cui la proteina nelle urine è aumentata:

  1. Pielonefrite: infiammazione dei reni, nella maggior parte dei casi, di natura batterica.
  2. Glomerulonefrite - una malattia dei glomeruli renali.
  3. La nefrite è un gruppo di malattie renali infiammatorie, ognuna delle quali ha un'eziologia individuale.
  4. Formazioni oncologiche nel sistema renale.
  5. Amiloidosi - una violazione del metabolismo delle proteine, a seguito della quale un complesso proteina-polisaccaride del tipo amiloide può essere depositato negli organi.
  6. Insufficienza renale.
  7. Malattia policistica renale.
  8. Cistite - infiammazione della vescica.

Cambiamenti patologici nei reni possono anche verificarsi sullo sfondo di diabete mellito e tipo insipido, ipertensione, insufficienza cardiaca.

Nelle gravi malattie del sangue (mieloma, leucemia, emolisi grave), la quantità di proteine ​​aumenta in modo significativo ei reni non hanno il tempo di riassorbirla. Di conseguenza, si sviluppa la proteinuria. Tra le altre cause non renali, da cui sale la proteina nelle urine, ci sono processi infiammatori nei sistemi riproduttivi femminile e maschile, epilessia, ictus, commozione cerebrale.

Perché l'alto contenuto di proteine ​​nelle urine è pericoloso??

La proteinuria richiede l'identificazione tempestiva e l'eliminazione della sua causa. L'aumento delle proteine ​​nelle urine senza trattamento è pericoloso per lo sviluppo di tali condizioni:

  1. Diminuzione della sensibilità alle infezioni e alle tossine;
  2. Disturbo della coagulazione del sangue, che è irto di sanguinamento prolungato;
  3. Se la globulina legante la tiroxina lascia il corpo con l'urina, il rischio di ipotiroidismo è alto;
  4. Danno a entrambi i reni, morte per nefropatia;
  5. Con gestosi di donne in gravidanza: edema polmonare, insufficienza renale acuta, coma, emorragie negli organi interni, minaccia di morte fetale, grave
  6. Sanguinamento uterino.

Un aumento delle proteine ​​nelle urine non consente l'automedicazione: contattando uno specialista in tempo, è possibile evitare lo sviluppo di gravi complicazioni.

  • I basofili sono le ragioni dell'aumento del sangue negli adulti, oh...
  • Epatomegalia: cause e metodi di trattamento, segni per tipo
  • Vitamine: valore per il corpo, norma e disturbi...
  • I monociti sono aumentati: cosa significa, cosa significa?
  • Diminuzione dei neutrofili in un bambino o in un adulto che...
  • Il lato sinistro fa male sotto le costole sul lato davanti - cosa...

Cosa fare con un alto contenuto proteico?

Tutti i metodi terapeutici di proteinuria sono ridotti a un unico obiettivo: ridurre la perdita di una sostanza benefica. Se l'analisi ha mostrato valori "malsani", gli esperti studiano prima di tutto, da quello che è aumentata la proteina nelle urine. Viene presa l'anamnesi del paziente, viene rilevata la relazione ereditaria, la presenza di malattie croniche e quindi viene prescritta una diagnosi. Spesso la proteinuria è accompagnata da alcuni sintomi che consentono al medico di decidere in che direzione agire..

La proteinuria ha un carattere latente per molto tempo. Si riscontra al successivo esame preventivo o quando la malattia si manifesta chiaramente.

Come abbassare?

Prima di decidere cosa fare se la proteina nelle urine è elevata, dovresti assicurarti di avere la proteinuria. È impossibile ridurre la concentrazione di una sostanza nelle urine con preparazioni speciali. Il compito del medico curante è trovare la fonte del problema e prescrivere la terapia appropriata.

Se l'aumento delle proteine ​​è causato da un danno renale batterico, gli antibiotici non possono essere evitati. Con proteinuria secondaria che si verifica sullo sfondo di una malattia extrarenale, è necessaria la terapia per la patologia sottostante. Ad esempio, con il diabete mellito, il trattamento consisterà nell'assunzione di insulina o altri farmaci per ripristinare la funzionalità del pancreas..

Tutti i farmaci prescritti per la proteinuria renale ed extrarenale possono essere classificati nei seguenti gruppi:

  • agenti che sopprimono la reazione del sistema immunitario del corpo - immunosoppressori;
  • antibiotici di vari gruppi;
  • diuretici - diuretici;
  • corticosteroidi - sostituti artificiali dell'ormone corticosteroide;
  • medicinali che abbassano la pressione sanguigna nei pazienti ipertesi;
  • agenti citostatici;
  • farmaci che riducono la coagulazione del sangue;
  • farmaci che normalizzano lo zucchero nel sangue.

Terapie aggiuntive per ridurre la perdita di proteine ​​sono personalizzate per ogni paziente individualmente. Al momento del trattamento, è importante eliminare i suddetti fattori che provocano una proteinuria temporanea..

Devo attenermi a una dieta?

Dieta speciale per alta percentuale di proteine ​​nelle urine causata da malattie renali - tabella numero 7 secondo Pevzner. L'aderenza a una dieta appropriata è particolarmente raccomandata per la malattia renale acuta e cronica. La dieta si basa sulle seguenti regole:

  1. Mangiare solo zuppe vegetariane. Non si possono preparare primi piatti a base di pesce e brodi di carne, così come i fagioli. Puoi aggiungere panna acida, burro, acido citrico o acetico, vari cereali e verdure alle zuppe.
  2. Niente alcol o bevande gassate. Trattengono i liquidi nel corpo e influenzano negativamente il funzionamento di molti organi interni. È consentito l'uso di tè, caffè non forti, succhi di frutta e verdura. Non è male per il periodo del trattamento privilegiare la bevanda alla frutta di ribes nero, i decotti di rosa canina e le erbe utili per la funzione renale.
  3. L'uso di pesce e carne. Le varietà a basso contenuto di grassi di pollame, manzo, maiale bordato e frutti di mare in forma bollita o al forno sono consentite fino a 150 g al giorno. È severamente vietato mangiare pesce e carne affumicati e salati. Tra i tabù ci sono salsicce, salsicce, cibo in scatola, caviale, stufati senza bollitura preliminare.
  4. Salse, condimenti, spezie. La dieta con un alto contenuto di proteine ​​nelle urine dovrebbe consistere in cibi leggeri. È vietato includere pepe, senape, rafano nella dieta. Vale la pena rinunciare all'uso di sughi di pesce e carne. Le salse vegetali acide e dolci sono benefiche..
  5. Rispetto del regime di consumo. Non dovresti bere più di 1 litro di liquido gratuito al giorno..

Non è vietato aggiungere sale ai piatti, ma la sua quantità dovrebbe essere limitata. Nonostante alcune restrizioni sugli alimenti proteici, è consentito l'uso di latticini, le uniche eccezioni sono i formaggi.

Tabella dietetica secondo Pevzner

Come decifrare un test delle urine

L'analisi generale consente di valutare i parametri fisici (colore, trasparenza, densità, peso, acidità) e la composizione chimica dell'urina e dei suoi sedimenti. Lo studio dovrebbe avere i seguenti indicatori:

  • l'urina normale è giallo chiaro, trasparente, senza odore pungente, con una densità di 1012-1022 g / l;
  • l'acidità delle urine non deve essere superiore a 7, può aumentare con diabete mellito, disidratazione, febbre, fluttuazioni della quantità di potassio nel sangue;
  • il livello di glucosio consentito è inferiore a 0,8 mmol / l, nel diabete raggiunge 10 mmol / le oltre;
  • la presenza di leucociti nelle urine è consentita in una quantità non superiore a 6 per le donne e 3 per gli uomini, eritrociti - non più di 3 per le donne e uno solo per gli uomini; le cellule epiteliali sono normalmente inferiori a 10;
  • bilirubina, emoglobina, corpi chetonici, sali, cilindri nelle urine non vengono rilevati se la persona non è malata di nulla;
  • il rilascio di funghi, parassiti e batteri con l'urina è un segno sicuro di infezione.

In una nota! L'analisi delle urine è indicativa per valutare lo stato di salute, ma per una diagnosi accurata della malattia il medico si rivolge ad un ulteriore esame.

Cosa dicono gli uomini?

Gli uomini hanno meno probabilità di sperimentare proteinuria patologica. Ciò è dovuto alle caratteristiche anatomiche della struttura del sistema urinario. Un aumento del contenuto di proteine ​​nelle urine negli uomini è più spesso provocato da una serie di fattori fisiologici sopra elencati e da una raccolta di analisi errata.

Disturbi patologici nel corpo maschile, che portano a risultati di ricerca negativi, si verificano spesso sullo sfondo dello sviluppo di malattie urologiche. La disfunzione del sistema renale e il malfunzionamento di altri organi interni si verificano con sintomi corrispondenti.

L'alto contenuto di proteine ​​nelle urine durante la gravidanza è normale?

Il volume di sangue circolante nel corpo di una donna durante questo periodo aumenta, quindi i reni iniziano a funzionare in una modalità avanzata. La normale proteina nelle urine durante la gravidanza è considerata fino a 30 mg / l.

Con un'analisi da 30 a 300 mg si parla di microalbuminuria. Può essere causato da un'abbondanza di cibi proteici nella dieta, stress frequente, ipotermia, cistite.

Si osserva un aumento delle proteine ​​fino a 300 mg o più con pielonefrite e glomeluronefrite.

La condizione più grave in cui le proteine ​​nelle urine aumentano durante la gravidanza è la gestosi. Questa complicanza è accompagnata da un aumento della pressione sanguigna, edema e, in casi estremi, convulsioni, edema cerebrale, coma, sanguinamento e morte. Pertanto, è importante che le donne in gravidanza prestino attenzione a qualsiasi sintomo e si sottopongano regolarmente a esami delle urine..

Succede che anche sullo sfondo di una corretta alimentazione e dell'assenza di sintomi, viene rilevata la presenza di proteine ​​nelle urine delle donne. Cosa significa? Tracce di proteine ​​possono essere rilevate da una scarsa igiene durante la raccolta delle urine.

  • In questo caso, le perdite vaginali entrano nelle urine, che contengono fino al 3% di proteine ​​libere e mucina (una glicoproteina composta da carboidrati e proteine).

Se non ci sono ragioni evidenti e la proteina nelle urine è più del normale, sottoporsi a un esame approfondito - forse qualche tipo di malattia è latente.

Proteinuria nelle donne

La relazione causale dell'analisi delle urine con proteine ​​elevate nelle donne non è molto diversa da quella degli uomini. Il quadro clinico della proteinuria patologica è simile. Solo i sintomi di processi infettivi e infiammatori nel sistema riproduttivo possono essere eccezionali. Si osserva anche un test falso positivo alla fine delle mestruazioni..

Un aumento delle proteine ​​nelle urine è spesso accompagnato dall'escrezione dei globuli rossi, che normalmente non dovrebbero essere nelle urine. In questo caso, è richiesto un esame aggiuntivo obbligatorio..

Proteina di Bens Jones

Una proteina di questo tipo, che prende il nome dal cognome che l'ha scoperta nella prima metà del XIX secolo. Il medico britannico Bens-Jones è una proteina prodotta dalle plasmacellule. È a basso peso molecolare, quindi è facilmente escreto nelle urine.

Con l'aiuto di studi clinici, è stato dimostrato che questa proteina è secreta dagli organi urinari e porta alla destabilizzazione dei reni. Se la proteina Bens-Jones viene rilevata nelle urine, questa patologia nella maggior parte dei casi indica la presenza di mieloma multiplo nel paziente.

L'identificazione di questa proteina diventa possibile con l'aiuto di un'analisi che include il riscaldamento dell'urina e l'aggiunta di un reagente speciale..

Nei bambini

Normalmente, la proteina nell'urina del bambino dovrebbe essere completamente assente. Tuttavia, esistono ancora standard accettabili per l'analisi generale e quotidiana, che non indicano lo sviluppo di malattie. Nutrizione impropria, attività fisica eccessiva causata dal ritmo moderno della vita, i cambiamenti ormonali non passano senza lasciare traccia nel corpo in crescita. Ma la ricezione di risultati diagnostici negativi dovrebbe essere confutata riprendendo l'analisi. Inoltre, non dovrebbero essere ignorati ulteriori sintomi allarmanti: sonnolenza, affaticamento, mal di testa, ecc..

Processo di formazione delle proteine ​​nelle urine

L'urina si forma filtrando il sangue catturando da esso sostanze non necessarie e facendole passare attraverso le membrane renali. Così, il corpo viene liberato da sali, acido urico, tossine.

I malfunzionamenti dei componenti renali portano all'identificazione di elementi nell'urina che non dovrebbero essere trovati lì. Il plasma sanguigno contiene una grande quantità di proteine, di cui quelle piccole passano facilmente attraverso i tubuli renali e vengono riassorbite nel sangue.

La penetrazione di molecole proteiche più grandi nelle urine diventa possibile quando il sistema di filtraggio dei reni è danneggiato. Più grave è il danno al tessuto renale, più proteine ​​di grande peso molecolare si troveranno nelle urine.

La comparsa di proteine ​​nelle urine non è sempre associata a patologie dei reni e degli organi urinari, a volte i disturbi in altri sistemi corporei comportano il rilascio di proteine ​​nelle urine. Tumori, ustioni, congelamento colpiscono le proteine ​​dei tessuti, rendendo la loro concentrazione nell'urina superiore al normale.

Proteinuria patologica

Se, durante la decodifica dell'analisi generale delle urine negli adulti, si riscontra ripetutamente un aumento degli indicatori, è consigliabile escludere le seguenti patologie: una malattia infettiva del sistema genito-urinario, infiammazione dei reni, vescica, insufficienza renale, cistite, sindrome nefrotica, nefrite, rottura dei tubuli renali, malattie dell'apparato riproduttivo donne e uomini, patologie oncologiche dei reni, leucemia (tumore del sangue), cisti del sistema genito-urinario, mieloma. Sono inoltre escluse patologie che influenzano la trasmissione degli impulsi (commozione cerebrale, epilessia, ictus), anemia falciforme, malattie cardiache e vascolari.

Complicazioni della sindrome nefrosica

La sindrome nefrosica diagnosticata tardivamente o trattata in modo improprio negli adulti può portare a numerose complicazioni.

I principali includono:

  • carenza di proteine;
  • ritardo della crescita;
  • debolezza, dolore muscolare;
  • unghie e capelli fragili;
  • calvizie.

Sindrome nefrosica e calvizie

La sindrome nefrosica è una malattia che comporta complicazioni formidabili. Una delle conseguenze negative della sindrome nefrosica è la presenza di calvizie, causata principalmente dalla perdita di proteine ​​dall'organismo.

Comprendere la causa della malattia renale offre la possibilità di risolvere il problema con un'eccessiva perdita di capelli. Inoltre, alcuni farmaci usati per trattare questa malattia possono anche portare alla caduta dei capelli..

Il trattamento per la calvizie dipende dalla causa della condizione. In caso di complicanze della sindrome nefrosica, c'è un graduale ritorno dei capelli dopo aver iniziato a controllare i fattori che causano la malattia renale e sopperire alla mancanza di nutrienti.

La calvizie è una delle complicanze più acute della sindrome nefrosica, quindi, dopo aver individuato i primi segni della malattia, è necessario intervenire per prevenire la caduta dei capelli.

Cosa significa la proteina rilevata nelle analisi?

Le proteine ​​entrano nell'urina escreta durante l'infiammazione negli organi del sistema urinario. Indica anche un fallimento dell'attività di filtrazione del sistema renale a causa della distruzione di una parte del bacino nei reni..

Ma questo non sempre accade, poiché la proteinuria si verifica nelle persone con reni completamente sani. In particolare, se si soffre di infezioni virali respiratorie acute o influenza, se si suda molto o si è in sauna o bagno di vapore, durante un intenso esercizio fisico o quando si consumano quotidianamente cibi ad alto contenuto proteico.

Cosa significa basso contenuto di proteine ​​nel sangue??

Se il livello di proteine ​​è basso, questa condizione del corpo è chiamata ipoproteinemia. Questo di solito indica che nel corpo si stanno verificando cambiamenti fisiologici..

Le ragioni di questo fenomeno possono essere le seguenti:

  • Gravidanza.
  • Allattamento.
  • Immobilizzazione prolungata.
  • Alto contenuto di sangue nei vasi.

Trattamento

Il trattamento per la proteinuria si basa sull'eliminazione della causa principale e sul ripristino di una sana funzione renale. Le ragioni fisiologiche non richiedono un trattamento farmacologico: per eliminarle, è sufficiente ridurre l'attività fisica, limitare l'uso di proteine ​​naturali, brodi di carne, latticini, uova, bere tisane lenitive, decotti di erbe, camminare all'aria aperta.

Se l'indice proteico aumenta durante la gravidanza, è necessario un monitoraggio costante da parte di un medico. Gli esami ecografici e le analisi del sangue aiuteranno a monitorare la crescita e lo sviluppo del bambino fino al momento della sua nascita. È possibile trattare una donna incinta con farmaci solo sotto precise indicazioni, in situazioni critiche, con ipertensione.

Le patologie causate da processi infiammatori richiedono una chiara gradazione, una comprensione di esattamente dove, in quale area, è sorto il focus patologico. Dopo la diagnosi, viene interrotto con agenti antibatterici. Insieme a questi farmaci, vengono prescritti nefroprotettori:

  • ACE inibitori;
  • bloccanti dei canali del calcio (farmaci che riducono la permeabilità dei canali);
  • bloccanti del recettore dell'angiotensina.

Se la causa della proteinuria sono i processi tumorali o le metastasi, per ogni caso specifico il medico seleziona un regime terapeutico mirato alla causa principale. Questo trattamento abbassa i livelli di proteine ​​urinarie.

Aumento delle proteine ​​nelle donne in gravidanza

Un evento frequente nella pratica medica, quando, dopo un'analisi delle urine durante la gravidanza, si riscontrano valori proteici elevati. Le ragioni possono essere nei cambiamenti fisiologici naturali (stress, stress, alimentazione malsana). Se l'indicatore aumenta durante il primo trimestre e non ci sono prerequisiti per questo, sono necessari un esame approfondito e un monitoraggio regolare da parte di un medico. Nelle fasi successive, la crescita può essere innescata dalla pressione dell'utero sui reni..

Il contenuto di proteine ​​in una quantità non superiore a 300 mg / l al giorno durante il terzo trimestre non è pericoloso per la salute della madre e del feto. La probabilità di sviluppare complicazioni è bassa. I problemi durante il parto di solito non sorgono. Se la proteina è presente in modo insignificante nelle urine, forse il motivo è che c'è un aumento del carico sui reni. La microalbuminuria durante la gravidanza è causata da processi infiammatori nei reni. Questo è un evento comune se una donna è incinta e ha una storia di diagnosi relative agli organi del sistema genito-urinario..

Se, secondo i risultati dell'analisi, viene diagnosticata la macroalbuminuria, questo è un segno di una condizione pericolosa e un alto rischio di complicazioni durante e dopo il parto..

È richiesto il ricovero ospedaliero obbligatorio, poiché molto probabilmente la donna ha sviluppato una gestosi (una complicazione di una gravidanza normale). In questo caso, è caratteristica una violazione della funzione della placenta e dei composti dell'ossigeno, così come i nutrienti non entrano nel feto nella quantità richiesta. La gestosi può provocare l'inizio prematuro del travaglio. Dopo la patologia, sono possibili violazioni nello sviluppo mentale e fisico del bambino.

Quali sintomi accompagnano la proteinuria

  • Gonfiore.
  • Sensazione di malessere - vertigini, debolezza, mal di testa, febbre, scarso appetito.
  • Sanguinamento, lividi sulla pelle.

A volte l'aspetto delle urine cambia, che diventa torbido e diventa rossastro, causato dalla mescolanza di sangue.

Nei casi lievi, l'aspetto delle proteine ​​nelle urine è asintomatico, manifestandosi solo durante l'esame di laboratorio delle urine. Ma anche in questo caso, è necessario consultare un medico e scoprire la causa di questo fenomeno..

Indicazioni per l'analisi

Da quale proteina è apparsa nelle urine, il medico dovrebbe determinare. L'analisi è prescritta in presenza dei seguenti sintomi clinici:

  • dolore, fastidio, prurito o bruciore durante la minzione;
  • sensazione di svuotamento della vescica insufficiente;
  • sensazioni dolorose alle articolazioni e alle ossa, fragilità delle ossa (a causa della perdita di proteine);
  • debolezza e sonnolenza costanti, aumento della stanchezza;
  • frequenti attacchi di vertigini, svenimenti (possono indicare un accumulo di calcio nel sangue);
  • gonfiore patologico;
  • intorpidimento o formicolio alle dita;
  • attacchi di febbre o brividi, ipertermia senza una causa accertata;
  • anemia cronica (bassa emoglobina);
  • crampi, spasmi muscolari;
  • disturbi digestivi (sintomi dispeptici, disturbi dell'appetito) senza una causa accertata.

Inoltre, per tali malattie è prescritto uno studio per le proteine ​​nelle urine:

  • patologie sistemiche di qualsiasi forma;
  • diagnosi di malattie del sistema genito-urinario: cistite, pielonefrite, urolitiasi, insufficienza renale, prostatite, glomerulonefrite;
  • diabete mellito;
  • infezioni e malattie infantili;
  • nella diagnosi di mieloma multiplo (tumore oncologico da plasmacellule);
  • controllo dell'efficacia della terapia di intossicazione (avvelenamento con veleno di serpente, metalli pesanti, overdose di droghe);
  • malattie oncologiche del sistema genito-urinario;
  • lesioni o ustioni massicce;
  • insufficienza cardiaca congestizia;
  • ipotermia prolungata del corpo;
  • recente intervento chirurgico.

Come raccogliere correttamente l'urina per l'analisi

Prima di fare un test delle urine per le proteine, è necessario rinunciare all'alcol e ai diuretici in 2-3 giorni. Se i diuretici non possono essere cancellati per motivi medici, dovresti discuterne in anticipo con il tuo medico..

Immediatamente prima della procedura di raccolta delle urine, è necessario eseguire i seguenti passaggi:

  • eseguire procedure igieniche per i genitali utilizzando mezzi appropriati;
  • durante il riempimento del contenitore, non toccare i bordi dei genitali;
  • prima di urinare, allontanare le labbra;
  • pulire l'area dell'uretra con un batuffolo di cotone imbevuto di acqua pulita;
  • iniziare a urinare nella toilette;
  • riempire il contenitore di urina;
  • minzione completa;
  • contenitore con urina chiuso ermeticamente.


Nel caso di raccolta delle urine per analisi secondo la regola dei tre bicchieri, per diagnosticare l'origine dell'ematuria si eseguono i passaggi 5-7 in tre contenitori differenti

Consegna delle analisi

Quando si eseguono i test, è importante osservare le seguenti raccomandazioni, altrimenti il ​​risultato sarà inaffidabile:

  • il giorno prima della consegna, esclude l'uso di bevande alcoliche e gassate;
  • le donne usano un batuffolo di cotone per impedire all'epitelio di entrare nella vagina;
  • è meglio posticipare la consegna dei test per il periodo successivo alle mestruazioni;
  • escludere l'uso di verdure dai colori vivaci;
  • non mangiare cibi grassi e salati;
  • non puoi fare esami per la pressione alta.

Spesso in questi casi viene prescritto un briolint. Migliora la funzionalità renale complessiva e promuove una rapida risposta di passaggio nel corpo. Inoltre influisce sul processo di assorbimento.

Ricerca di biomateriali per proteine

I metodi per la determinazione delle proteine ​​nelle urine sono suddivisi in qualitativi, quantitativi, semiquantitativi. Quelli qualitativi vengono utilizzati per lo screening, poiché i loro risultati non sono particolarmente affidabili. Tali tecniche si basano sulle proprietà delle proteine ​​alla denaturazione sotto effetti chimici e fisici. Durante la determinazione qualitativa delle proteine ​​nelle urine, il campione deve essere trasparente, altrimenti la presenza di sedimenti proteici sarà difficile da distinguere. Se il campione è torbido, viene aggiunto talco o magnesia e filtrato. I test qualitativi più comuni sono il test di Geller, reazione con acido solfosalicilico.

Il metodo unificato Brandberg-Roberts-Stolnikov ei metodi espressi sono semiquantitativi. Sono convenienti in quanto facilitano la determinazione dell'alto contenuto proteico nelle urine a casa. Il campione viene raccolto secondo le regole, quindi vengono immerse strisce reattive speciali. O l'urina giornaliera viene controllata per le proteine ​​o una singola porzione. Valutare il risultato su una scala di colori o utilizzando un analizzatore.

La quantificazione delle proteine ​​nelle urine è preferita, ma richiede molte condizioni specifiche. Pertanto, tali test spesso danno risultati falsi. I più accurati sono i test colorimetrici, che si basano sulle reazioni cromatiche delle strutture proteiche. Questo è il metodo del biureto, il test di Lowry, il metodo PCG (reazione con il rosso pirogallolo). Quasi tutti i campioni quantitativi per la determinazione delle proteine ​​nelle urine sono sensibili solo all'albumina. Tale studio non mostrerà la presenza di globuline, mucoproteine ​​o strutture di Bens-Jones. Pertanto, se l'analisi per le proteine ​​totali nelle urine è negativa, ma il medico sospetta una patologia, vengono prescritte ulteriori procedure diagnostiche. Studi immunochimici ed erettroforesi vengono utilizzati per identificare diversi tipi di proteine..

Nonostante il fatto che un'analisi generale delle urine (OAM) eseguita su una singola porzione mattutina possa mostrare la presenza di proteine, si consiglia di esaminare le proteine ​​quotidiane nelle urine per rilevare la patologia renale. Ciò è dovuto al fatto che la secrezione di proteine ​​fluttua durante il giorno e la diuresi influisce sulla loro concentrazione. Se non è possibile superare un test giornaliero delle urine per le proteine, si consiglia di calcolare il rapporto tra proteine ​​e creatinina in una singola porzione, poiché viene costantemente escreto alla stessa velocità. Il vantaggio di una tale diagnosi è anche che vengono eliminati gli errori associati alle difficoltà nel raccogliere in modo indipendente l'urina quotidiana..

Diagnosi e trattamento della sindrome nefrosica

La diagnosi viene effettuata sulla base dei valori sopra riportati di perdita di proteine ​​nella raccolta delle urine, nonché dei sintomi clinici. È importante determinare le cause della sindrome nefrosica, in cui una biopsia renale può essere utile se non è possibile determinare la base della malattia attraverso altri studi.

Il trattamento per la sindrome nefrosica comprende:

  • combattere le cause alla base del disturbo;
  • trattamento sintomatico;
  • trattamento delle complicanze;
  • una dieta appropriata che limiti sodio, colesterolo e grassi.

Il trattamento per la sindrome nefrosica dovrebbe essere focalizzato sulla sua causa. Nel caso della glomerulonefrite primaria, il più utilizzato è la fornitura di dosi appropriate di steroidi, principalmente prednisolone, nonché di farmaci citostatici (ciclofosfamide) o immunosoppressori (ciclosporina A).

Il trattamento sintomatico consiste in diuretici per ridurre i tumori emergenti (p. Es., Furosemide) e inibitori di conversione dell'angiotensina che riducono la proteinuria (p. Es., Captopril, enalapril).

Anche la profilassi antitrombotica (acido acetilsalicilico, fraxiparina) e l'integrazione di vitamina D sono importanti se necessario per prevenire la possibile osteoporosi.

Se, nonostante il trattamento, il gonfiore non scompare, viene utilizzata l'emodialisi.