Batteri nelle urine

10 minuti Autore: Lyubov Dobretsova 989

  • Norma e patologia
  • Sintomi associati a batteriuria
  • Vie per i batteri nelle urine
  • Metodi diagnostici
  • Raccolta di un campione di urina
  • Approccio terapeutico
  • Video collegati

La presenza di batteri nelle urine, che superano le norme generalmente accettate, o batteriuria, in molti casi, è una chiara indicazione dello sviluppo di un processo infiammatorio di natura infettiva negli organi del sistema urinario. Sfortunatamente, la presenza di agenti patogeni non può essere sempre riconosciuta da sintomi gravi..

In alcune situazioni, tali patologie sono nascoste e possono essere sospettate visivamente solo quando la malattia è iniziata o si sono sviluppate gravi complicazioni sullo sfondo. Per prevenire l'insorgenza di batteriuria, è necessario conoscere le cause della comparsa di microrganismi nelle urine, le vie del loro ingresso e i modi principali per salvare te stesso ei tuoi cari dalla possibile diffusione dell'infezione.

L'opzione principale, e anche la più semplice, per monitorare lo stato del corpo è un esame delle urine generale. Pertanto, è necessario capire quanto spesso e quando esattamente è necessario sottoporlo per ridurre al minimo i rischi di formazione di focolai di infiammazione negli organi urinari..

Norma e patologia

Inizialmente, va notato che in una persona sana non ci sono microrganismi negli organi del sistema urinario, cioè la superficie mucosa è sterile. L'unica eccezione è la parte distale dell'uretra (uretra), che può entrare nei batteri che fanno parte della microflora intestinale e genitale (principalmente nelle donne).

In questo caso, i batteri che vivono nell'uretra sono condizionatamente patogeni, che, a una concentrazione definita come norma, non sono pericolosi per il corpo e, quindi, non possono portare allo sviluppo di un processo infiammatorio. Questi tipi includono stafilococchi, enterococchi, candida, clostridi e i loro indicatori nelle urine non devono superare 10 4 in 1 ml. Un aumento del numero di questi microrganismi provoca il verificarsi di varie malattie infiammatorie..

Riferimento! La batteriuria è vera e falsa o nascosta. Il primo è caratterizzato dalla sintomatologia corrispondente, che, di regola, fa sì che il paziente cerchi aiuto medico. Mentre la seconda condizione non è accompagnata da alcun segno e viene rilevata solo durante un'analisi delle urine.

Sintomi associati a batteriuria

Considerando che l'aumento dei batteri nell'analisi delle urine è determinato nelle malattie infiammatorie del sistema urinario causate da microbi infettivi, i principali sintomi che accompagnano la batteriuria saranno i seguenti:

  • frequente bisogno di urinare (a volte falso con una diminuzione del volume del fluido secreto);
  • sensazioni dolorose di natura diversa quando si va in bagno per poco bisogno;
  • problemi con la minzione - incontinenza (spesso notturna nei bambini), bruciore, prurito, sedimenti o fiocchi sono visibili nelle urine;
  • difficoltà a svuotare la vescica, secrezione purulenta o sanguinolenta dall'uretra;
  • cambiamento nell'ombra dell'urina, torbidità e l'aspetto di un odore specifico;
  • aumento della temperatura corporea (può salire a 38-39º), brividi, nausea, vomito, vertigini, debolezza generale;
  • dolore doloroso, tirante, a volte lancinante nella regione inferiore dell'addome, inguine, perineo o lombare.

Naturalmente, non tutte le malattie sono accompagnate dall'intero complesso dei suddetti sintomi e, grazie alla loro combinazione caratteristica, il medico riesce a fare un'ipotesi sulla presenza dell'una o dell'altra malattia. Ad esempio, con la cistite - infiammazione della vescica - i sintomi principali sono dolore all'inguine e al perineo, falsa voglia di urinare e frequenti viaggi dolorosi in bagno. Può anche comparire sangue nelle urine: ematuria.

Mentre nelle patologie associate all'infiammazione dei reni - nefrite, pielonefrite (infiammazione del bacino) e glomerulonefrite (infiammazione dei glomeruli), ci sarà una temperatura elevata fino a 39º, dolore nella parte bassa della schiena, debolezza generale. Inoltre, c'è un cambiamento nelle caratteristiche dell'urina: torbidità, piuria (pus nelle urine), ematuria di varia gravità, muco e comparsa di un odore sgradevole. Nell'analisi delle urine per tali malattie, vengono aumentati contemporaneamente sia i leucociti che i batteri.

Vie per i batteri nelle urine

Ci sono quattro ragioni principali per la comparsa di batteri nelle urine e sono anche chiamate vie di ingresso o penetrazione. È ascendente, discendente, linfogeno ed ematogeno.

Ascendente

Significa aumentare l'infezione lungo le vie urinarie nelle malattie del tratto inferiore (cistite, uretrite e ureterite (infiammazione dell'uretere)). Le donne sono più suscettibili a tali malattie, poiché la loro struttura anatomica contribuisce all'ingresso di microrganismi dall'intestino nell'uretra, anche con un lavaggio improprio.

L'uretra corta e ravvicinata è molto vulnerabile ai batteri patogeni, soprattutto quando la funzione immunitaria del corpo è ridotta. La mancanza di un trattamento adeguato porta alla diffusione dell'infezione alle sezioni superiori, a seguito della quale possono svilupparsi processi infiammatori nei reni, che causeranno batteriuria.

Discendente

La trasmissione dell'infezione avviene esattamente l'opposto, cioè con la penetrazione di microbi patogeni nella metà superiore del corpo (ad esempio, nel tratto respiratorio o negli organi dell'apparato digerente). Con il progredire della malattia, l'infezione penetra negli organi inferiori: reni, ureteri, vescica. I primi due percorsi sono tra le cause più comuni di batteriuria..

Linfogeno

I batteri si diffondono da un linfonodo infetto direttamente collegato all'organo interessato e attraverso la linfa fluiscono nel sistema urinario.

Ematogeno

L'infezione del sistema urinario avviene secondo lo stesso principio del percorso precedente, la differenza sta nel distributore di fluido. In questo caso, è sangue. È imperativo che dopo aver sofferto di raffreddori e malattie infettive dell'apparato respiratorio, sia necessario superare un esame generale delle urine per escludere il rischio di diffusione di microbi patogeni a reni, ureteri o vescica.

Metodi diagnostici

Lo studio dell'urina per i batteri può essere effettuato in vari modi. Questi includono quanto segue. Un'analisi generale delle urine, sebbene consenta di rilevare la presenza di microrganismi, ma solo quando si esamina un sedimento microscopico. Mentre la presenza di questi ultimi indica già anomalie nell'organismo e dovrebbe diventare motivo di esami successivi.

Test TTX (Triphenyltetrazolium chloride), che si basa sulla proprietà del reagente di essere colorato di rosso sotto l'influenza dei prodotti metabolici dei microrganismi. Griss test, che implica la conversione dei nitrati in nitriti quando interagiscono con l'urina contenente microbi e sostanze prodotte a seguito del loro metabolismo. Lo studio è condotto solo per gli adulti e il suo grado di affidabilità è basso - circa il 50%. Ciò è dovuto alla mancanza di enzimi in alcuni batteri che contengono nitrati.

Test di riduzione del glucosio - consiste nel controllare il livello di glucosio nella porzione di urina del mattino. Se c'è una mancanza di zucchero rispetto alla norma, concludono che ci sono batteri.

A causa del fatto che i microrganismi aumentano, la quantità di glucosio consumata aumenta, motivo per cui il suo livello stesso diminuisce. Anche questa tecnica non è molto precisa, ma consente di determinare rapidamente la batteriuria nella fase iniziale..

L'urinocoltura batterica, o coltura batterica, è considerata la diagnosi più informativa, che consente non solo di identificare la presenza di flora patogena o di un gran numero di flora opportunistica, ma anche di calcolarne la quantità. Inoltre, lo studio determina la sensibilità dei microbi agli antibiotici, che aiuta a prescrivere il trattamento più appropriato..

Gli svantaggi della tecnica includono la durata dell'esecuzione, poiché la sua essenza risiede nella semina di batteri su un mezzo nutritivo (agar, brodo) e questo richiede 5-7 giorni. Inoltre, l'urina raccolta deve essere consegnata al laboratorio entro e non oltre 1-2 ore, poiché se il campione viene tenuto al chiuso a temperatura ambiente per lungo tempo, le sue proprietà chimiche possono cambiare.

Raccolta di un campione di urina

Per superare correttamente il test, dovresti seguire diversi semplici consigli che ti salveranno da procedure ripetute e forniranno al medico informazioni affidabili. È particolarmente necessario tenere conto di queste regole per le donne, poiché gli uomini di solito non hanno difficoltà a raccogliere tale biomateriale..

Innanzitutto, è necessario acquistare un contenitore speciale in farmacia. Puoi preparare il contenitore da solo, ma è consigliabile farlo bollire, poiché per impostazione predefinita l'urina viene raccolta in un contenitore sterile. In secondo luogo, prima del prelievo diretto del campione deve essere effettuato un accurato bagno dei genitali esterni. Per questo, si consiglia di utilizzare un sapone per bambini che non contenga fragranze e componenti antibatterici..

Devi lavarti dalla parte anteriore a quella posteriore per evitare che i batteri dei genitali entrino nell'uretra, specialmente per le donne. Inoltre, per lo stesso scopo, dovrebbero chiudere l'ingresso della vagina con un batuffolo di cotone. Durante le mestruazioni, non è consigliabile fare un test delle urine, ma se necessario, è necessario utilizzare un tampone e riattivare il bagno dei genitali.

Quando si raccoglie un campione, è importante che i bordi del contenitore non tocchino la pelle o le mucose, poiché contengono microflora batterica e l'affidabilità dell'analisi andrà persa. Per il test, viene prelevata una porzione media di urina mattutina, cioè prima devi lavarti, quindi sciacquare la prima parte di urina nella toilette, poi in un contenitore (non più di 20 ml) e il resto anche nella toilette.

Come accennato in precedenza, il campione ottenuto deve essere inviato al laboratorio il prima possibile (non oltre 1-2 ore) o refrigerato a 4-6 ° C. È possibile conservare l'urina in tali condizioni per non più di 5-6 ore, altrimenti la sua composizione chimica subirà modifiche..

Approccio terapeutico

Dato che la presenza di batteri in un campione di urina non è una malattia, ma solo un singolo sintomo, allora la patologia stessa va curata, facendo affidamento su tutti i sintomi presenti. Pertanto, la prima cosa che il medico dovrà scoprire esattamente quali agenti patogeni hanno causato la malattia e la sua localizzazione, cioè stabilire una diagnosi.

Naturalmente, il trattamento dipenderà direttamente dal tipo di batteri, dall'età e dalle condizioni del paziente. Come sapete, eliminare i microbi patogeni è possibile solo grazie all'assunzione di antibiotici. Ma, ad esempio, non è consigliabile che le donne in gravidanza eseguano una terapia antibiotica, il che significa che se è urgentemente necessario, il medico terrà conto del periodo e correlerà i benefici con possibili danni al feto in via di sviluppo..

Terapia antibatterica

In base a ciò che i batteri si trovano nelle urine e alla loro sensibilità a un gruppo specifico di farmaci antibatterici, il medico prescrive il medicinale appropriato. Gli antibiotici vengono prescritti in cicli di 5-10 giorni, che in nessun caso devono essere interrotti senza consultare un medico, anche se i sintomi sono completamente scomparsi.

Ciò può portare alla comparsa di ceppi resistenti che sono difficili da trattare e richiedono un ciclo più lungo. Inoltre, con ogni probabilità, dovrai selezionare un altro antibiotico, che impiegherà più tempo e denaro, e durante questo periodo la malattia progredirà e può causare varie complicazioni.

Gli agenti antibatterici più efficaci sono:

  • Maxipim - fa fronte alla terapia della stragrande maggioranza dei ceppi stafilococcici e streptococcici ed è ben tollerato da bambini e donne in gravidanza. Non ha praticamente controindicazioni: l'unica cosa che si osserva durante il suo utilizzo è la sensibilità individuale ai componenti.
  • Cefurabol è un antibiotico cefalosporinico di seconda generazione. La sua azione è volta a distruggere i batteri gram-negativi e gram-positivi. Efficace nel trattamento di molte malattie del sistema urinario: cistite, nefrite, pielonefrite. Utilizzato anche per la batteriuria sintomatica.
  • Furazolidone, Furazidin - farmaci antibatterici del gruppo nitrofurano. I farmaci praticamente non causano resistenza (resistenza alla terapia) di microrganismi patogeni e hanno un ampio spettro di azione.

Con un aumento della temperatura, che è spesso osservato nei processi infiammatori nei reni, vengono prescritti farmaci antipiretici e le manifestazioni del dolore vengono interrotte con l'aiuto di antispastici e antidolorifici. Cioè, se necessario, viene eseguita una terapia sintomatica mirata a reclami specifici del paziente..

Trattamento aggiuntivo

Per un rapido recupero del paziente, il medico prescriverà inoltre una correzione dello stile di vita. Ciò include una corretta alimentazione che non contenga cibi piccanti, affumicati, grassi e in salamoia, rifiuto dell'attività fisica durante il trattamento e alcol. Raccomanda anche di bere molti liquidi. Può essere acqua naturale normale, tè, composte, ecc. Il succo di mirtillo rosso funziona bene per regolare l'acidità..

Quasi sempre, per le malattie infettive del sistema urinario, vengono prescritti tisane diuretiche e decotti di piante medicinali, come l'uva ursina, i germogli e le foglie di betulla e la rosa canina. Grazie a loro, la quantità di liquido nel corpo aumenta, e quindi la sua secrezione, che aiuta a eliminare i microrganismi dalle vie urinarie.

Promemoria per il paziente. È molto importante non dimenticare che un adempimento chiaro e impeccabile di tutte le prescrizioni e raccomandazioni di un medico è la strada giusta per una cura rapida ed efficace. E il successivo controllo mediante coltura batterica delle urine è un'opportunità per assicurarsi che la malattia sia stata eliminata e che non ci siano fattori per la sua recidiva. Trascorrendo solo un po 'di tempo, puoi salvarti da sintomi spiacevoli in futuro e dallo sviluppo di gravi complicazioni che possono influire sulla qualità della vita.

Batteriuria: cos'è questa patologia

La presenza di eventuali microrganismi nelle urine è chiamata batteriuria. Da un punto di vista medico, questa patologia significa un'infezione del sistema urinario senza una localizzazione specifica. Normalmente, l'urina non dovrebbe contenere batteri, rispettivamente, questo fenomeno richiede un trattamento competente e tempestivo.

Cos'è

Batteriuria - che cos'è? Questa patologia, che viene determinata utilizzando studi diagnostici appropriati. Può essere dimostrato dal numero di batteri per 1 ml di urina, nonché dal genere dei microrganismi. La presenza di qualsiasi tipo di agente patogeno nelle urine è sempre considerata anormale. Di norma, questo indica processi infiammatori nei reni e nel sistema genito-urinario in generale..

La batteriuria è comune nei bambini. Per fare questo, il bambino deve solo bagnarsi o congelare i piedi mentre cammina, il che causerà l'infiammazione della vescica o delle vie urinarie. Lo stesso vale per le donne. Sono generalmente inclini alle infezioni urologiche, che è dovuto alle caratteristiche strutturali del loro sistema urinario, vale a dire, l'uretra corta e la posizione ravvicinata della vescica all'intestino.

La batteriuria stessa non è una malattia. Questa è una condizione patologica causata da un certo disturbo, la cui origine dovrà essere chiarita. È categoricamente sconsigliato ignorare i batteri nelle urine, poiché possono parlare di gravi processi infiammatori negli organi del sistema genito-urinario.

Cause di batteriuria

Organi sani e buona immunità: protezione di qualità contro qualsiasi agente infettivo. La presenza di batteri nelle urine indica che sono sorti alcuni problemi..

La loro penetrazione nell'urina può avvenire per vari motivi:

CausaDescrizione
Malattie infiammatorie del sistema urinarioPrima di tutto, riguarda i reni. Una lesione infettiva del parenchima o del sistema calice-bacino porterà rapidamente a una maggiore riproduzione dell'agente patogeno, poiché sono state create condizioni ottimali per esso. Lo stesso è il caso della vescica o dell'uretra. La causa della patologia può essere un'infezione esterna, ad esempio durante la cistoscopia, il cateterismo, ecc..
Malattie infettive infiammatorie del sistema riproduttivoQuesto è più vero per le donne. Ciò implica la presenza di problemi con l'utero, la vagina o le ovaie. C'è sempre la microflora qui, sotto l'influenza di vari fattori può cambiare, provocando l'inizio del processo infiammatorio
Malattie del tratto gastrointestinalePuò essere stitichezza o emorroidi. A rischio anche coloro che hanno un'intossicazione alimentare. A causa della vicinanza della parete intestinale alla vescica, i patogeni possono migrare nel sistema urinario
Infiammazione della prostataUn classico problema per il sesso più forte. I problemi con la prostata sono principalmente causati dalla microflora patogena. Nel tempo, migrano attraverso il sistema urinario, causando infiammazione e batteri nelle urine.

Sintomi di batteriuria

La stessa batteriuria è già un sintomo.

Il problema si manifesta chiaramente sullo sfondo di varie malattie. Se ci sono segni spiacevoli, questo indica una forma acuta della malattia o la presenza di una patologia che ha sintomi caratteristici. Non dimenticare che alcune malattie, ad esempio la pielonefrite cronica, sono per lo più asintomatiche e la batteriuria sarà l'unico segno di un processo infiammatorio nei reni qui..

Considera i tipi più comuni di malattie infettive del sistema genito-urinario che causano batteriuria, nonché i loro sintomi:

PatologiaSintomi
PielonefriteRilevante per la forma acuta della malattia. Il paziente soffre di disuria, durante la minzione c'è una sensazione di bruciore e bruciore. Probabilmente minzione incontrollata. La febbre subfebrile si osserva per un lungo periodo di tempo, che può sfociare in un forte aumento della temperatura corporea e dei brividi. È probabile la nausea e l'improvvisa voglia di vomitare. Un sintomo caratteristico della pielonefrite acuta è considerato un cambiamento nella composizione e nel colore dell'urina: diventa torbido, contiene impurità estranee (principalmente particelle di pus) e c'è un odore sgradevole insolito per l'urina. C'è anche dolore nella parte bassa della schiena e nell'addome inferiore
UretriteCi sono abbastanza sintomi:
  • secrezione purulenta dall'uretra;
  • minzione dolorosa, incapacità di svuotare completamente la vescica;
  • irritazione e prurito del bordo dell'uretra, possibilmente gonfiore;
  • febbre, brividi;
  • debolezza generale e affaticamento;
  • dolore caratteristico nella regione perineale
CistiteI sintomi della cistite sono molto ben espressi. Prima di tutto, è la minzione troppo frequente e dolorosa, accompagnata da prurito e bruciore, sollecitazione con una vescica incompleta, un cambiamento nel colore e nell'odore dell'urina, così come la sua trasparenza, secrezione purulenta dall'uretra. Potrebbe anche esserci un leggero aumento della temperatura corporea. Un segno caratteristico della cistite è il dolore doloroso frequente nell'addome inferioreProstatiteUna caratteristica distintiva della prostatite è che non sempre si manifesta abbastanza bene. In alcuni casi, il corso del processo infiammatorio può essere generalmente invisibile. I sintomi sono tipici della forma acuta di prostatite. Quindi il paziente avverte sensazioni dolorose nell'addome inferiore e nel perineo, il numero di impulsi al bagno aumenta e si manifesta una sensazione di pesantezza. C'è una temperatura subfebrilare. La mancanza di trattamento per la prostatite porta a cambiamenti strutturali nella ghiandola prostatica, e questo è già pericoloso per lo sviluppo di processi oncologici

Trattamento della batteriuria

La medicina moderna ha capacità sufficienti per condurre analisi accurate per determinare se un paziente ha batteriuria o meno. Inizialmente, viene eseguita un'analisi per la presenza di microrganismi nelle urine. In caso contrario, questa è la norma. La presenza di batteri richiederà procedure diagnostiche specifiche, tra le quali un posto speciale è occupato dall'urinocoltura per la batteriuria.

Questo metodo consente di determinare con precisione il tipo di agente patogeno trovato nel campione di urina. Sulla base delle informazioni ricevute, viene prescritta una terapia farmacologica, che include farmaci antibatterici che hanno un effetto distruttivo su questo particolare tipo di patogeno..

Questa è un'analisi delicata e quindi è necessario avvicinarsi con attenzione al processo di preparazione. Prima di tutto, devi lavarti accuratamente, poiché all'esterno possono esserci molti batteri che possono distorcere il vero risultato. Si consiglia di lavarsi con sapone igienico o mezzi speciali per l'igiene intima.

È preferibile utilizzare non un normale barattolo, ma uno speciale contenitore sterile venduto in qualsiasi farmacia in una forma sigillata. Durante la raccolta di materiale biologico è vietato toccare i bordi del contenitore. Raccogliere preferibilmente una porzione media di urina.

Prima di fare il test, non è consigliabile consumare una grande quantità di liquidi, nonché assumere diuretici. Non è consigliabile donare materiale biologico alle donne durante le mestruazioni. Se c'è un bisogno urgente, devi prima inserire un tampone nella vagina, quindi lavare accuratamente.

Un campione di urina deve essere consegnato al laboratorio entro un'ora. La permanenza a lungo termine in una stanza a temperatura ambiente creerà le condizioni per lo sviluppo di vari batteri, a causa dei quali le proprietà fisico-chimiche del materiale saranno distorte.

Tipi di batteriuria e ragioni del suo aspetto

Il fatto della presenza di batteriuria è facile da rilevare, per questo è sufficiente uno studio generale delle urine. Ma interpretarlo è più difficile. Anche al fine di escludere una preparazione errata per la consegna del biomateriale, sarà necessaria un'analisi secondaria. E, naturalmente, non puoi fare a meno di una diagnostica aggiuntiva se il paziente ha già sintomi pronunciati di un processo infiammatorio in corso..

Batteriuria - definizione e varietà

Questo termine caratterizza la presenza di microrganismi in una porzione di urina appena raccolta. I batteri possono essere rappresentati da una coltura o da una combinazione di diversi tipi di flora (E. coli, stafilococchi, micrococchi, Pseudomonas aeruginosa, streptococchi).

Normalmente, la sterilità delle urine ("purezza" batterica) conferma la salute dei reni e delle vie urinarie.

In base alla presenza di manifestazioni cliniche e al comportamento dei batteri nel tratto urinario, si distinguono i seguenti tipi di batteriuria:

  • vero - i microbi non sono solo presenti nel tratto escretore, ma si moltiplicano anche attivamente, causando un'infiammazione estesa. In questo caso, il paziente ha sintomi luminosi e l'indicatore di laboratorio è superiore a 104 CFU / ml;
  • asintomatico (nascosto): i batteri si trovano anche in quantità significative corrispondenti alla loro vera forma, ma il paziente non ha sintomi;
  • falso: i batteri entrano nel tratto urinario, ma un aumento della loro popolazione è impossibile a causa dell'elevata immunità del paziente o dell'assunzione di farmaci antibatterici.

In base a dove esattamente la microflora entra nelle urine, la batteriuria viene isolata:

  • discendente - l'inquinamento delle urine proviene da fonti di infiammazione nella vescica, nei reni, nella prostata;
  • ascendente - l'introduzione di microrganismi durante manipolazioni mediche strumentali (cateterismo, cistoscopia);
  • linfoematogeno: la penetrazione di batteri dai genitali o dall'intestino con costipazione, proctite, crepe;
  • ematogena: l'ingresso di flora patogena con il flusso sanguigno nelle malattie infettive acute o croniche.

Di regola, qualsiasi batteriuria richiede terapia. Tuttavia, ogni caso è considerato separatamente, a volte è sufficiente prendere vitamine e misure per aumentare l'immunità.

Le cause dei batteri nelle urine

Spesso la batteriuria accompagna le malattie infiammatorie dell'uretra, degli ureteri, dei reni, queste patologie e sarà la prima nell'elenco delle sue possibili cause:

  • cistite, pielonefrite, uretrite;
  • prostatite acuta e cronica, iperplasia (adenoma) della prostata (negli uomini) - di regola si verifica una batteriuria asintomatica;
  • malattie infiammatorie dell'area genitale femminile - vaginiti, annessiti, vulviti;
  • malfunzionamenti intestinali con una componente infiammatoria (enterocolite, proctite, emorroidi);
  • costipazione cronica;
  • blocco dell'uretere (ad esempio, con urolitiasi) - provoca il ristagno dell'urina e, quindi, le condizioni per la crescita dei batteri;
  • diabete mellito: i prerequisiti sono ridotta immunità, congestione (neuropatia) e eccesso di glucosio nelle urine;
  • sepsi (avvelenamento del sangue) - batteriuria ematogena;
  • studi strumentali infruttuosi - bougienage, cistoscopia;
  • malattie sessualmente trasmissibili - anche un piccolo numero di gonococchi trovati nelle urine dovrebbe diventare un motivo per contattare uno specialista appropriato:
  • trasferito malattie infettive causate da streptococchi - tonsillite, otite media, parodontite, polmonite, scarlattina;
  • una storia di immunodeficienze e febbri di origine sconosciuta - la batteriuria latente è più spesso diagnosticata in questi pazienti;
  • malattie infettive - febbre tifoide, leptospirosi, brucellosi, meno spesso tubercolosi, dissenteria, difterite;
  • invasioni parassitarie urogenitali (estremamente rare);
  • l'infezione di un bambino durante il passaggio attraverso il canale del parto - può manifestarsi solo in 3-4 mesi di vita di un bambino.

Separatamente, vale la pena evidenziare i casi di batteriuria, che possono essere condizionatamente definiti "funzionali" o transitori, ad esempio:

  • batteriuria nelle donne in gravidanza. Certo, può essere una conseguenza dell'infezione, ma spesso la sua identificazione è facilitata da: ristagno urinario causato dalla crescita fetale e instabilità ormonale;
  • moltiplicazione di batteri nelle urine dei bambini, ristagno di urina nei bambini causato da ragioni funzionali (il bambino si dimentica semplicemente di svuotare la vescica nel tempo);
  • contaminazione delle urine dovuta al deflusso alterato di urina negli anziani, incluso, se necessario, l'uso costante di un catetere;
  • l'ingresso di microrganismi nelle urine dei bambini in età scolare sullo sfondo dell'immunodeficienza.

Separatamente, vale la pena notare i casi di mancato rispetto dell'igiene di base, che spesso spiega la batteriuria nelle ragazze e nelle donne. Deve essere chiaro che mantenere la pulizia è importante non solo per ottenere un risultato del test adeguato, ma anche su base regolare, nella vita di tutti i giorni..

Sintomi caratteristici per batteriuria

I segni di batteriuria possono essere del tutto assenti o apparire come caratteristiche della malattia sottostante (ad esempio, diabete mellito). I sintomi specifici sono completamente caratteristici solo per le malattie infiammatorie della sfera genito-urinaria. In questo caso, le seguenti manifestazioni saranno comuni per qualsiasi infiammazione del tratto urinario:

  • disturbi della minzione: rapidi, dolorosi, con sforzo;
  • aumento della temperatura;
  • sindrome del dolore localizzata nel perineo (uretrite), nell'addome inferiore (cistite), nell'addome o nella parte bassa della schiena (reni).

L'aspetto della pielonefrite sarà caratteristico di:

  • minzione involontaria;
  • cambiamenti nella trasparenza delle urine, presenza di inclusioni purulente, odore pungente;
  • temperature superiori al normale, ma non superiori a 38 (subfebrile) per 10-14 giorni.

Si deve sospettare la cistite se ai segni generali si aggiunge quanto segue:

  • minzione frequente, completata da una sensazione di bruciore e una diminuzione del volume di urina escreta;
  • torbidità e odore sgradevole di urina, comparsa di muco o impurità sanguinolente;
  • avere una secrezione dall'uretra (separata dalla minzione), spesso con pus.

L'uretrite è caratterizzata da iperemia pronunciata e irritazione dei bordi dell'uretra e significativa secrezione purulenta.

I sintomi di batteriuria nella prostatite possono essere assenti (se la patologia è cronica), oppure essere espressi da dolore al perineo, febbre e minzione frequente con sensazione di svuotamento incompleto della vescica.

Metodi per diagnosticare la malattia

La batteriuria può essere rilevata sia durante l'esame programmato o spontaneo, sia come conferma dei sintomi di infiammazione esistenti. Sulla base di ciò, le misure diagnostiche includono:

  • analisi generale delle urine: questo metodo di screening viene utilizzato di routine o all'inizio della diagnosi differenziale, ma consente anche di valutare la probabilità di infiammazione in base al numero di leucociti;
  • test a tre vetri - eseguito con una presenza confermata di leucociti (di solito dopo un'analisi generale ripetuta) e consente di determinare quale organo del sistema urinario contiene il fulcro dell'infiammazione;
  • campione di urina per coltura batterica (bakuria) - è necessario per la determinazione accurata dell'agente eziologico dell'infezione e la selezione ottimale della terapia farmacologica.

Quest'ultima analisi è particolarmente rilevante quando si rileva un processo cronico causato da batteri resistenti a determinati gruppi di farmaci..

Raccomandazioni per il trattamento

Se stiamo parlando di batteriuria funzionale (nei bambini o nelle donne in gravidanza), sono adatte le seguenti misure terapeutiche e profilattiche:

  • rispetto delle norme igieniche;
  • eliminazione dei fattori che contribuiscono alla stitichezza;
  • un regime alimentare adeguato, l'uso di bevande alla frutta di mirtilli rossi o rosa canina (queste bevande riducono l'acidità delle urine) o diuretici lievi;
  • dieta - limitazione di cibi salati, piccanti, grassi e fritti;
  • uso regolare di agenti fortificanti e vitamine, nonché rimedi omeopatici che migliorano la funzione renale (Kanephron, Cyston).

Se i batteri nelle urine durante la gravidanza sono una conseguenza dell'infiammazione confermata, saranno necessari farmaci antibatterici, mentre il medico tiene conto dell'attuale periodo di gravidanza.

Tra i mezzi fotografici che non danneggeranno a nessuna età, quando si trasporta un bambino e l'allattamento, vale la pena mungere:

  • decotti e succhi di aneto, sedano, prezzemolo;
  • camomilla, rosmarino selvatico, uva ursina, calendula - le erbe possono essere acquistate in farmacia e preparate secondo le istruzioni;
  • preparati naturali - ad esempio Fitolisina.

Tali rimedi possono portare sollievo solo in assenza di allergie e di un grave processo infiammatorio (soprattutto cronico). In quest'ultimo caso, il medico prescrive medicinali dei seguenti gruppi:

  • urosettici e antispastici: con infiammazione lieve e moderata, la loro assunzione può agire come misura terapeutica indipendente;
  • analgesici - con sindrome del dolore significativa (No-shpa);
  • farmaci antipiretici - se la malattia è accompagnata da febbre o dolori (Nurofen, Paracetamol);
  • penicilline o cefalosporine - se vengono rilevati batteriuria elevata (Amoxicillina, Sumamed) o fluorochinoloni (Nolitsin), derivati ​​dei nitrofurani;
  • agenti antifungini e antibiotici della classe dei macrolidi - se nelle urine si trova una flora anormalmente stabile;

Si consiglia di integrare l'assunzione di agenti antibatterici con una dieta e un regime nutrizionale ottimale, anche i rimedi popolari non saranno superflui.

In alcuni casi, viene praticata la somministrazione locale di farmaci nell'uretra utilizzando una sonda speciale. Il motivo è lo sviluppo di un'infezione insensibile agli antibiotici assunti per via orale.

Ecco perché è importante assumere i farmaci rigorosamente in conformità con le istruzioni e le raccomandazioni del medico in merito al regime e alle dosi del farmaco..

La batteriuria, specialmente in presenza di sintomi gravi, non deve essere ignorata e anche i tentativi di automedicazione incontrollata sono indesiderabili. In generale, la terapia antinfiammatoria, in particolare la terapia antibatterica, è sicura per il paziente. È importante solo ricordare che la sua efficacia, così come la probabilità di una ricaduta della patologia, dipendono direttamente dal rispetto delle prescrizioni del medico.

Batteriuria asintomatica

Informazione Generale

La batteriuria è una condizione umana in cui si trovano microbi nell'urina appena rilasciata durante l'esame mediante microscopia.

In una persona completamente sana, l'urina è sterile. Tuttavia, quando i reni o il tratto urinario vengono infettati, i microbi entrano nella vescica, dove si moltiplicano rapidamente..

L'ingresso di batteri nelle urine si verifica a causa di processi patologici in cui il filtro renale è disturbato. Ci sono numeri esatti che possono identificare la batteriuria. Se, durante l'identificazione batteriologica, il numero di colonie batteriche non è superiore a 105 per 1 ml, stiamo parlando di inquinamento delle urine. Se la quantità specificata viene superata, si dovrebbe già parlare di batteriuria..

Caratteristiche della batteriuria

I batteri possono entrare nelle urine in diversi modi. Possono entrare in modo discendente, cioè da focolai di infiammazione nella vescica, nei reni, nelle ghiandole dell'uretra e nella ghiandola prostatica. Un altro percorso per l'ingresso dei batteri nelle urine è in ascesa. In questo caso, l'ingresso di batteri avviene a seguito di interventi strumentali di varia natura (cateterismo, bougienage, cistoscopia, frantumazione dei sassi). È anche possibile la via linfoematogena per l'ingresso dei microbi - dall'intestino, dai genitali; ematogeno - da focolai di infezione.

È consuetudine distinguere tra la vera batteriuria, durante la quale i microbi si moltiplicano nel tratto urinario, e la falsa batteriuria, in cui vi è un passaggio di microbi dal sangue all'urina attraverso il rene, ma non si moltiplicano.

Con le urine di batteriuria, si può osservare una flora completamente diversa: si tratta di Escherichia coli, streptococchi, stafilococchi, Pseudomonas aeruginosa, Proteus, ecc. Di norma, la manifestazione di batteriuria è un segno di infiammazione dei reni o di un'area specifica del sistema urinario. Molto spesso la batteriuria si manifesta in persone che hanno recentemente sofferto di malattie infettive. La batteriuria viene rilevata anche in pazienti che soffrono di stitichezza costante per lungo tempo, così come in persone con malattie del colon, con crepe nell'ano, proctite.

Se ci sono altri focolai di infezione nel corpo umano, è possibile anche la manifestazione di batteriuria: i microbi entrano nel tratto urinario e nei reni per via ematogena o linfogena.

Spesso, il decorso della batteriuria è simile alla cistite e alla pielonefrite. La temperatura del paziente sale ai valori subfebrilari. Una persona a cui viene diagnosticata la batteriuria nota che la voglia di urinare diventa più frequente e l'urina diventa torbida, a volte appare un sedimento. Urina nuvolosa a causa dell'elevato numero di germi.

Abbastanza spesso, la batteriuria si trova anche in persone completamente sane, poiché c'è sempre microflora nell'uretra.

Diagnosi di batteriuria

Nel processo di diagnosi di questa condizione, vengono utilizzati diversi metodi. Questo è il test del nitrito di Griss, il cosiddetto test TTX (test di riduzione del cloruro di trifeniltetrazolio), test di riduzione del glucosio.

Durante la diagnosi in un policlinico, vengono utilizzati test chimici che consentono di ottenere risultati rapidi. L'uso di metodi batteriologici quantitativi consente di scoprire il numero di colonie microbiche. Questo ti permette di conoscere l'esatto grado di batteriuria. Tuttavia, va tenuto presente che sono possibili risultati falsi negativi di tali test, derivanti dal consumo eccessivo di alcol, dall'uso di urosettici, ecc. Se i risultati del test sono positivi, il passaggio successivo consiste nel determinare il tipo di batteri, nonché la loro sensibilità ai sulfonamidi e agli antibiotici.

La rilevazione della batteriuria è un punto molto importante nel processo di diagnosi completa delle malattie del tratto urinario di natura infiammatoria. Di norma, un alto grado di batteriuria è accompagnato da gravi malattie urologiche..

Batteriuria asintomatica

Se i batteri si trovano nelle urine del paziente, a volte in combinazione con i leucociti, ma la persona non ha alcun reclamo, si verifica una batteriuria asintomatica. La batteriuria asintomatica può essere diagnosticata se il numero di batteri nelle urine, che corrisponde alla vera batteriuria, si trova in almeno due campioni. In questo caso, i sintomi dello sviluppo dell'infezione nel corpo sono completamente assenti. Secondo le statistiche, la batteriuria asintomatica è altrettanto spesso determinata sia nelle donne in gravidanza che in quelle non gravide..

Molto spesso, la batteriuria asintomatica si verifica nelle donne sane e più la donna è anziana, maggiore è il rischio di questa condizione in lei. Negli uomini, la batteriuria asintomatica si manifesta nella vecchiaia. In alcuni casi, questa condizione accompagna il diabete mellito..

Diagnosi di batteriuria asintomatica

Uno studio per identificare la batteriuria asintomatica viene eseguito in quei pazienti che hanno un alto rischio di sviluppare una varietà di complicanze. Prima di tutto, queste sono donne in gravidanza, il periodo più ottimale per lo studio del quale è la sedicesima settimana di gravidanza. Inoltre, le persone che hanno subito procedure urologiche invasive, i pazienti con immunodeficienze, febbri di origine sconosciuta sono oggetto di ricerca. Inoltre, è necessario eseguire test per bambini con manifestazioni cliniche di infezione del tratto urinario che non hanno ancora sei anni..

Trattamento della batteriuria asintomatica

Il trattamento della batteriuria asintomatica non è richiesto per le persone che hanno il diabete mellito, i pazienti con un catetere urinario a permanenza, gli anziani e gli scolari che non hanno cambiamenti organici nel tratto urinario. Come trattamento per questa condizione, è importante, prima di tutto, eliminare i focolai di infezione nel corpo, aumentare le sue forze reattive ed eliminare le violazioni del passaggio dell'urina. In alcuni casi, ai pazienti vengono mostrate cure termali e dieta.

Se, con batteriuria asintomatica, il paziente non ha immunosoppressione e non ci sono cambiamenti strutturali nel tratto urinario, il trattamento di questa condizione non è richiesto. Inoltre, in determinate situazioni, il trattamento antimicrobico aiuta a sostituire la flora meno virulenta con batteri più patogeni..

È necessario trattare la batteriuria asintomatica in rappresentanti di alcuni gruppi. Si tratta di neonati, bambini in età prescolare, uomini che non hanno ancora compiuto sessant'anni (è importante escludere la prostatite cronica). Si consiglia alle donne di assumere un farmaco antimicrobico una volta.

Se hai bisogno di trattare la batteriuria asintomatica, dovresti assumere farmaci con effetti antimicrobici per sette giorni. Tale trattamento è necessario per le donne incinte, le persone con alterazioni del tratto urinario di natura organica, prima di eseguire operazioni sul sistema genito-urinario e dopo di loro. Inoltre, la terapia è necessaria per le persone con un rene singolo o trapiantato. Il trattamento della batteriuria asintomatica nei pazienti sottoposti a cateterismo vescicale viene effettuato con una singola dose di antibiotici.

Nella maggior parte dei casi, con la batteriuria, gli esperti danno una prognosi favorevole.

I dottori

Kudryavtseva Yulia Sergeevna

Zeletskaya Raisa Mikhailovna

Kolinichenko Svetlana Alexandrovna

Medicinali

Batteriuria asintomatica nelle donne in gravidanza

La batteriuria nelle donne in gravidanza si manifesta, secondo varie fonti, nel 4-9% dei casi. Il pericolo di questa condizione è che la presenza di batteriuria asintomatica aumenta notevolmente il rischio di infezione delle vie urinarie e successivamente lo sviluppo di pielonefrite. Inoltre, nelle donne in gravidanza con batteriuria, possono comparire ingrossamento dell'uretere, nefrolitiasi. Ciò accade particolarmente spesso nel terzo trimestre di gravidanza. Un altro punto importante è l'aumento del rischio di avere un bambino con un peso alla nascita troppo basso o un travaglio prematuro nelle donne in gravidanza che non sono trattate per batteriuria asintomatica. Con il giusto approccio al trattamento della batteriuria durante la gravidanza, nella maggior parte dei casi è possibile prevenire possibili complicazioni.

Ci sono una serie di fattori che contribuiscono allo sviluppo della batteriuria nelle donne in gravidanza. Tutti sorgono a causa dell'azione dell'ormone progesterone sul tono dei muscoli degli ureteri, nonché a causa dell'effetto meccanico dell'utero su di essi, che sta crescendo rapidamente. Questi fattori sono la velocità rallentata del passaggio dell'urina, che viene sospesa a causa di una diminuzione della peristalsi e del tono degli ureteri; la formazione di idronefrosi fisiologica nelle donne in gravidanza; tono ridotto
vescica e urina residua più abbondante; cambiamenti nelle caratteristiche fisico-chimiche dell'urina, che alla fine contribuiscono alla crescita dei batteri.

È possibile diagnosticare la batteriuria asintomatica nelle donne in gravidanza già con i primi studi, che vengono effettuati nelle prime fasi della gravidanza. Solo nell'1% dei casi lo sviluppo della batteriuria si verifica in un secondo momento. Durante lo studio, è importante tenere conto che la manifestazione di batteriuria asintomatica a volte è un segno di vaginosi batterica che non è stata rilevata prima della gravidanza..

Quando si sceglie un farmaco per trattare questa condizione in una donna incinta, è importante tenere conto del fatto che il farmaco dovrebbe essere innocuo per il bambino. Pertanto, i fluorochinoloni, utilizzati per il trattamento delle infezioni del tratto urinario, sono controindicati nelle donne in gravidanza..

Nel processo di trattamento della batteriuria durante la gravidanza, viene utilizzata l'amoxicillina e l'amoxicillina in combinazione con il clavulanato. Questo trattamento dura sette giorni..

Se c'è una batteriuria massiccia, a volte il medico può prescrivere un trattamento con fosfomicina trometamolo, che dura non più di un giorno. Tuttavia, tale trattamento è consigliabile solo in situazioni in cui i suoi benefici superano il possibile rischio per il bambino..

Ma, di regola, il trattamento della batteriuria nelle donne in gravidanza non viene effettuato con una singola dose di farmaci, poiché tale terapia generalmente non dà l'effetto desiderato. Spesso il medico prescrive il trattamento con cefalosporine, nitrofurani, ampicillina per una o più settimane.

Dopo la fine della terapia, è molto importante condurre regolarmente test delle urine per evitare la ricaduta della malattia. Se la batteriuria si ripresenta in una donna incinta, è necessario prescrivere una terapia di supporto fino alla nascita stessa. Dopo il parto, questo trattamento continua per altre due settimane. Tale trattamento viene effettuato utilizzando farmaci antibatterici e urosettici..

Oltre al trattamento farmacologico, si consiglia alle donne incinte con batteriuria di adottare misure per migliorare il passaggio dell'urina e abbassare il pH delle urine. Per fare questo, puoi introdurre alcuni alimenti nella dieta generale, ad esempio bere regolarmente succo di mirtillo rosso.

Prevenzione della batteriuria asintomatica

È molto importante che le donne in gravidanza adottino tutte le misure possibili per prevenire la manifestazione di batteriuria. Periodicamente, durante una visita dal medico curante, la futura mamma deve, senza fallo, donare urina e sangue per i test clinici e biochimici. Sono necessari anche studi batteriologici sulle urine. Se necessario, il medico può ordinare un esame ecografico dei reni. Inoltre, a volte è necessario sottoporsi a un trattamento con farmaci antimicrobici al fine di ridurre il rischio di sviluppare pielonefrite purulenta in una donna incinta, nonché malnutrizione fetale e parto prematuro di un bambino. Alla prima visita alla clinica prenatale a scopo di prevenzione, la donna viene immediatamente inviata per un esame batteriologico delle urine.

Se sono state seguite tutte le misure preventive, il parto avviene in tempo e attraverso il canale del parto naturale.

Elenco delle fonti

  • Anokhin V.L., Bondarenko V.M., Pozdeev O.K., Khaliullina S.V. Batteriuria: eziologia, meccanismi di formazione, prognosi. - Kazan, 2004;
  • Korshunov V.M., Volodin N.N., Efimov B.A. e altre microecologia della vagina. Correzione della microflora nella disbiosi vaginale. M.: VUNTS MZ RF, 1999;
  • E. V. Mozgovaya, M. M. Dzhanashiya Infezioni del tratto urinario nelle donne in gravidanza. Sinfisiopatie gestazionali. Linee guida. - SPb: "N.-L.", 2008;
  • Ailamazyan E.K., Kulakov V.I., Radzinsky V.E., Savelieva G.M. Ostetricia. Leadership nazionale. - M.: "GEO-TAR-Media", 2009;
  • Shekhtman M.M. Nefrologia ostetrica. M.: Triada X, 2000.

Istruzione: Laureato in Farmacia presso il Rivne State Basic Medical College. Laureato alla Vinnitsa State Medical University intitolato a I. M.I. Pirogov e stage alla sua base.

Esperienze lavorative: Dal 2003 al 2013 - ha lavorato come farmacista e responsabile di un'edicola di farmacia. È stata premiata con certificati e riconoscimenti per molti anni di lavoro coscienzioso. Articoli su argomenti medici sono stati pubblicati su pubblicazioni locali (giornali) e su vari portali Internet.

Batteriuria

Tutti i contenuti di iLive vengono esaminati da esperti medici per garantire che siano il più accurati e concreti possibile.

Abbiamo linee guida rigorose per la selezione delle fonti di informazione e ci colleghiamo solo a siti Web affidabili, istituti di ricerca accademica e, ove possibile, comprovata ricerca medica. Si noti che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono collegamenti interattivi a tali studi.

Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri contenuti sia inaccurato, obsoleto o altrimenti discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

  • Le ragioni
  • Patogenesi
  • Sintomi
  • Dove ti fa male?
  • Forme
  • Diagnostica
  • Cosa deve essere esaminato?
  • Come esaminare?
  • Quali test sono necessari?
  • Trattamento
  • Chi contattare?

La batteriuria è la presenza di batteri nelle urine. L'urina normale è sterile. La batteriuria è un sintomo di malattie infiammatorie dei reni e delle vie urinarie. Tuttavia, non tutte le rilevazioni di microrganismi nel sedimento urinario centrifugato sono clinicamente significative..

Un indicatore generalmente accettato che riflette la vera natura della batteriuria è il titolo dei corpi microbici, che è 10 4-10 5 CFU in 1 ml di urina. Titolo che raggiunge 10 4 CFU / ml. interpretato come contaminazione batterica delle urine.

Va tenuto presente che questi parametri sono condizionali. Ogni situazione clinica richiede la loro correzione. Con una diminuzione degli indicatori dell'immunità cellulare e umorale, dovuta a vari fattori (inclusa la terapia immunosoppressiva), in condizioni di emodiluizione della poliuria, l'attività del processo infiammatorio nei reni e nel tratto urinario può essere indicata da un titolo inferiore di corpi microbici - fino a 104 CFU / ml.

Cause di batteriuria

Se i reni di una persona sono sani ei suoi tessuti sono intatti, i batteri non possono entrare nell'urina dal flusso sanguigno. La batteriuria si osserva con l'infiammazione nei reni, quando il parenchima renale è influenzato da batteri, con infezione della vescica, un processo infiammatorio nella ghiandola prostatica, è anche provocato dalla cateterizzazione degli ureteri e della vescica, dall'introduzione di bougie nell'uretra, cistoscopia.

Il grado di batteriuria può variare e diventare grave nelle seguenti condizioni patologiche:

  1. Otturazione (chiusura) dell'uretere con tartaro, quando si forma una violazione patologica delle contrazioni e l'urina ritorna al rene, già infettata da batteri. Esistono anche altre possibili cause di deflusso alterato dalla zona superiore delle vie urinarie..
  2. Adenoma della ghiandola prostatica, che diventa una fonte del processo infiammatorio e, di conseguenza, provoca batteriuria. Anche un significativo restringimento dell'uretra (stenosi) e la ritenzione urinaria possono aumentare il grado di batteriuria..

Le cause della batteriuria possono essere sia discendenti che ascendenti.

Il modo discendente di ottenere l'infezione nelle urine è la penetrazione di batteri nelle urine dalla vescica urinaria infiammata - la vescica, dal tessuto renale infetto, dalla ghiandola prostatica, che ha tessuto ghiandolare iperplastico. La via ascendente dell'infezione urinaria è la penetrazione di microrganismi nelle urine a seguito di cateterizzazione non riuscita, endoscopia urologica - cistoscopia, bougienage, nonché dall'intestino crasso o vulva, se non vengono seguite le regole di igiene personale (via linfoematogena).

La batteriuria si osserva quando vari tipi di batteri entrano nelle urine: questi possono essere streptococchi, E. coli e Pseudomonas aeruginosa, stafilococchi o batteri del genere proteus - proteus. Qualsiasi tipo di batterio, penetrando nell'area urogenitale, provoca infiammazione del sistema urinario o dei reni, ma l'infezione da microrganismi è possibile anche in alcune aree del colon, provocando una proctite. La batteriuria si osserva in quelle persone che soffrono di stitichezza cronica, emorroidi, molto meno spesso nei pazienti con brucellosi, febbre tifoide, febbre paratifo e leptospirosi a causa della bassa prevalenza di queste malattie.

Patogenesi

Cos'è la batteriuria?

La batteriuria è la presenza di microrganismi (batteri) nelle urine, che vengono rilevati dall'esame microscopico delle urine, di solito per malattie infiammatorie delle vie urinarie, dei reni e dei genitali negli uomini.

In linea di principio, l'urina nelle persone sane non dovrebbe contenere batteri; nel senso batterico, la sterilità dell'urina è un indicatore della salute dei reni e delle vie urinarie. Tuttavia, quando vengono infettati, i microrganismi entrano nelle urine, si sviluppa batteriuria, sono possibili leucocituria e piuria. Non tutte le contaminazioni urinarie possono essere considerate batteriuria, ci sono chiari confini nell'identificazione microscopica: superare 105 per 1 millilitro di urina è un segno di un processo batteriologico infiammatorio. Più a lungo l'urina infetta da batteri si trova nella vescica, più pronunciato è il grado di batteriuria.

Sintomi di batteriuria

La batteriuria mostra sintomi in accordo con la malattia sottostante. La batteriuria si verifica (diagnosticata) più spesso con pielonefrite, uretrite e cistite.

Inoltre, la batteriuria può essere un sintomo delle seguenti patologie:

  • Adenoma prostatico.
  • Prostatite, sia cronica che esacerbata.
  • Diabete.
  • Sepsi batterica.
  • Uretrite.

I sintomi di batteriuria sono caratteristici di pielonefrite, uretrite e cistite, il resto della malattia non ha sintomi specifici, il che consente di differenziare la nosologia solo mediante analisi di laboratorio delle urine.

Batteriuria, sintomi simili a quelli della pielonefrite:

  • Disuria: minzione frequente o ritardata, bruciore, dolore.
  • Scarico spontaneo di urina.
  • Nausea transitoria, voglia improvvisa di vomitare.
  • Temperatura corporea in forte aumento, brividi.
  • Febbre di basso grado entro 1-2 settimane.
  • Dolore lombare.
  • Dolore nell'addome inferiore, nella zona della vescica.
  • Urina nuvolosa, spesso intervallata da pus, con un odore sgradevole non caratteristico dell'urina.

Batteriuria, sintomi simili a quelli dell'uretrite:

  • Scarico dei legamenti uretrali, spesso con pus.
  • Minzione dolorosa, disuria.
  • Bordi iperemici dell'uretra, irritazione, bruciore.
  • Dolore al perineo.
  • Febbre, brividi.
  • Deterioramento generale, debolezza.

Batteriuria, sintomi identici a quelli della cistite:

  • Disuria: minzione frequente e dolorosa.
  • Sensazione di bruciore durante la minzione.
  • Voglia frequente di urinare con poca produzione di urina.
  • Odore insolito di urina.
  • Urina nuvolosa, che cambia colore.
  • Dolore cronico doloroso nell'addome inferiore.
  • Possibile aumento della temperatura corporea.
  • Scarica dall'uretra, spesso con pus.

Dove ti fa male?

Forme

Vera batteriuria e falsa batteriuria

La vera batteriuria sono batteri che non solo entrano nel tratto urinario, ma si moltiplicano anche lì, provocando una grave infiammazione. Falsa batteriuria: i batteri penetrano nella vescica, nel tratto urinario, ma non hanno il tempo di diffondersi e moltiplicarsi a causa del fatto che una persona ha un sistema immunitario attivo o assume una terapia antibatterica per una malattia infiammatoria.

Se i batteri prendono l'urina come mezzo nutritivo, dove sono necessarie condizioni debolmente alcaline e neutre, iniziano a moltiplicarsi, a volte il loro numero supera i 100.000 in un millilitro di urina. La vera batteriuria, o batteriuria significativa, come la chiamarono i microbiologi Kass e il suo collega Finlandia a metà del secolo scorso, è una prova innegabile per la diagnosi di infezione del tratto urinario. Nonostante il fatto che i segni di infiammazione nella vescica possano apparire prima a tassi molto più bassi, il parametro Kass e Finlandia è l'unico statisticamente confermato e viene utilizzato nella pratica di laboratorio nel nostro tempo come criterio principale..

Batteriuria latente, batteriuria asintomatica

La batteriuria latente è più spesso determinata durante l'esame clinico di routine in persone che non sono preoccupate né per la vescica, né per i reni, né per la minzione ridotta. Soprattutto spesso viene rilevata batteriuria asintomatica nelle donne in gravidanza..

Oltre al fatto che un processo infiammatorio asintomatico cronico rappresenta una minaccia per la salute umana, la batteriuria latente comporta una minaccia di infezione e trasmissione di batteri ad altri, a condizione che l'agente patogeno sia un membro della famiglia delle Enterobacteriaceae, cioè l'agente eziologico del tifo. Il fatto che al paziente venga diagnosticata una batteriuria asintomatica si può dire dopo un test delle urine in due fasi positivo. La raccolta del materiale deve avvenire a intervalli di un giorno e l'indicatore batterico deve essere confermato due volte entro un intervallo di 100.000 per millilitro di urina.

Molto spesso, la batteriuria asintomatica viene rilevata nelle donne e nelle ragazze. Negli uomini, durante l'esame di screening, la batteriuria asintomatica rivelata è motivo di ulteriori ricerche diagnostiche per prostatite latente. Inoltre, molto spesso la batteriuria latente è determinata in pazienti di età superiore ai 65 anni, quando la colonizzazione batterica viene rilevata come cronica, che dura per molti anni. Molto spesso, la batteriuria asintomatica si verifica negli uomini con iperplasia prostatica e una violazione del processo di deflusso delle urine, in cui i batteri si moltiplicano. Nella maggior parte dei casi, negli anziani, questo indicatore non è minaccioso, poiché i microrganismi isolati durante lo studio non sono determinati come patogeni.

Diagnosi di batteriuria

La batteriuria nelle urine viene determinata raccogliendo l'urina fresca, di solito viene raccolta una porzione centrale. L'analisi delle urine per batteriuria viene eseguita dopo che tutte le procedure igieniche sono state seguite al fine di evitare di distorcere i risultati ottenuti, questo è particolarmente importante per le pazienti di sesso femminile. Importante è anche la rapidità della ricerca, cioè dal momento della raccolta del materiale fino al portarlo direttamente in laboratorio, questo è necessario per ridurre il rischio di riproduzione della flora in condizioni calde con accesso all'aria. Certo, le più "pure" in questo senso sono le analisi raccolte per cateterizzazione o aspirazione, ma queste metodiche possono provocare anche batteriuria, quindi vengono utilizzate solo in casi eccezionali, per indicazioni rigorose, ad esempio, quando il paziente è immobile o atonia della vescica.

L'analisi delle urine per la batteriuria può essere eseguita in diversi modi..

La batteriuria nelle urine viene rilevata durante gli esami di routine del dispensario o con un processo infiammatorio già sviluppato. A seconda dello scopo e dell'urgenza della diagnostica, possono essere utilizzati come metodi altamente sensibili, come l'urinocoltura per la batteriuria, che richiede molto tempo per elaborare i risultati, o metodi veloci, ma non del tutto accurati con cui viene determinata la batteriuria nelle urine.

Come metodo espresso, vengono utilizzati metodi chimici approssimativi:

  • Test TTX o un metodo per la riduzione del trifeniltetrazolio cloruro, in cui viene utilizzata la proprietà dei batteri per convertire il colore dei sali di tetrazolio incolori in blu (derivato del formazano).
  • Il test di Griss è un metodo dei nitriti, quando i nitrati, interagendo con i batteri presenti, si trasformano in nitriti. I nitriti, a loro volta, vengono rilevati utilizzando speciali reagenti Griss. Il test è adatto per materiale (urina) di adulti, poiché l'urina nei bambini di solito non contiene nitrati.
  • Test di riduzione del glucosio, quando viene utilizzata la capacità dei microrganismi di ridurre il glucosio in piccole quantità. Un reagente (striscia di carta) viene abbassato nella porzione mattutina di urina, che indica la presenza o l'assenza di glucosio. Se una certa quantità di glucosio non è disponibile, significa che i batteri l'hanno "inghiottita". Il test non è informativo al 100%, tuttavia, come metodo espresso, è considerato accettabile nella fase diagnostica iniziale..

Cultura delle urine per batteriuria

La cultura dell'urina più informativa per la batteriuria, quando il numero di batteri che si moltiplicano è contato entro certi limiti delle norme. Questo metodo è considerato il più sensibile, soprattutto per determinare il grado di colonizzazione batterica, tuttavia, occorrono dalle 24 alle 48 ore per essere completato. Il metodo di Gould è più breve e semplificato. La semina dell'urina per batteriuria secondo Gould è un metodo quando il materiale viene seminato su agar, in un'apposita capsula di Petri, in 4 settori. Ogni volta, l'urina viene trasferita al settore successivo utilizzando un'ansa sterile in platino. Occorrono solo 24 ore per determinare il grado di batteriuria, questa volta è sufficiente per l'incubazione dei batteri a una temperatura confortevole per loro - 37 gradi. Successivamente, il numero di batteri viene calcolato utilizzando una tabella speciale. Anche tra le colture più veloci c'è il metodo in cui le piastre ricoperte con un mezzo nutritivo vengono immerse nell'urina. Dopo l'immersione nelle urine, le piastre vengono rapidamente spostate in contenitori speciali, dove i batteri vengono incubati a temperatura calda per 12-16 ore. Il grado di batteriuria viene determinato confrontando i risultati con una scala normale. Questo è il test più accurato, la cui precisione è entro il 95%..

Qualsiasi test per la batteriuria dovrebbe essere preferibilmente eseguito due volte, poiché anche con falsa batteriuria, la seconda coltura può mostrare un aumento significativo del numero di batteri. Ciò è spiegato dal fatto che il primo studio potrebbe essere stato condotto con materiale raccolto con forti bevute o disuria, la distorsione è possibile anche durante l'assunzione di antibiotici o farmaci antisettici. Inoltre, la batteriuria nelle urine, con un metodo di ricerca opportunamente selezionato, consente di identificare il vero patogeno, determinarne la sensibilità ai farmaci e selezionare un trattamento adeguato.

Cosa deve essere esaminato?

Come esaminare?

Quali test sono necessari?

Chi contattare?

Trattamento della batteriuria

Qualsiasi tipo di batterio nelle urine è un segnale di possibile infiammazione nell'area urogenitale, le misure terapeutiche e la scelta dei farmaci dipendono da quanto è pronunciato il grado di batteriuria, dall'età del paziente e dal suo stato fisiologico.

L'infiammazione infettiva acuta viene trattata con antibiotici di ultima generazione con un ampio spettro di azione e effetti collaterali minimi. Per il trattamento delle infezioni croniche, coltura ripetuta per batteriuria e un antibioticogramma per determinare la sensibilità dell'agente patogeno a un determinato gruppo di farmaci.

Trattamento della batteriuria nelle donne in gravidanza

La batteriuria durante la gravidanza è abbastanza comune e non è sempre associata all'infiammazione. Spesso i batteri nelle urine compaiono a causa del ristagno elementare delle urine, l'utero in crescita può anche esercitare pressione sui reni e sulla vescica, causando debolezza dell'attività renale e cambiamenti fisiologici nella struttura delle urine, inoltre, il sistema ormonale, che è stato instabile per tutti i nove mesi, influenza anche la composizione delle urine. condizione. Pertanto, la batteriuria nelle donne in gravidanza richiede un riesame e la conferma o la confutazione dei risultati primari. Se il numero di microrganismi supera davvero la norma, il trattamento della batteriuria nelle donne in gravidanza viene effettuato nel modo più delicato, ma allo stesso tempo efficace..

La prima cosa da fare è attivare il flusso (passaggio) dell'urina e abbassare il pH delle urine con bevande diuretiche asettiche, come il succo di mirtillo rosso. Inoltre, di regola, vengono prescritti farmaci del gruppo delle cefalosporine, meno spesso penicilline, sotto forma di compresse per un corso non superiore a 3-5 giorni. È questo periodo che è considerato nella pratica clinica sufficiente per un singolo attacco ai batteri e risparmio per il corpo della madre e del feto. I primi mesi di gravidanza consentono la nomina di droghe semisintetiche: amoxicillina, ampicillina, il secondo trimestre consente l'uso di macrolidi. L'efficacia del trattamento antibiotico è monitorata da colture ripetute per batteriuria. È necessario evitare la nomina dell'intero gruppo di tetracicline, fluorochinololi, farmaci antifungini. Come terapia di mantenimento, è indicata la nomina di farmaci del gruppo nitrofurano, che di solito vengono assunti di notte.

La batteriuria asintomatica durante la gravidanza viene trattata con metodi più delicati, piuttosto preventivi, tra cui fitoterapia, rimedi omeopatici, come Canephron, Cyston. La batteriuria durante la gravidanza comporta anche il trattamento con farmaci attivi molto potenti che vengono assunti una volta. Questi fondi includono Monural, un uroantispetik efficace, che viene prescritto 2-3 volte al giorno, 3 grammi al giorno. Se una singola dose massiccia del farmaco non funziona, il trattamento con cefalosporine è necessario per una settimana e possibilmente per un tempo più lungo. È anche importante per l'intero periodo di trattamento monitorare lo svuotamento tempestivo della vescica e prevenire il ristagno di urina, per questo il menu della donna incinta dovrebbe includere succo di mirtillo rosso e rosa canina, infusi diuretici.

La batteriuria asintomatica durante la gravidanza non è pericolosa di per sé, ma perché può provocare infezioni delle vie urinarie e creare le condizioni per lo sviluppo della pielonefrite. Inoltre, la batteriuria asintomatica è un fattore di rischio per la nascita di un bambino con sottopeso, scarico prematuro di acqua, anemia, preeclampsia e insufficienza placentare. Ecco perché il trattamento della batteriuria nelle donne in gravidanza dovrebbe essere il più efficace possibile al fine di prevenire tempestivamente possibili complicazioni..

In generale, il trattamento della batteriuria nelle donne in gravidanza dovrebbe aderire ai seguenti principi:

  • Vengono prescritti solo quei farmaci che sono garantiti per essere sicuri e soddisfano i criteri di biodisponibilità.
  • Quando si scelgono i farmaci, è necessario tenere conto del trimestre di gravidanza, in particolare fino a 5 mesi.
  • L'intero processo di trattamento deve avvenire sotto regolare e rigoroso controllo medico, compresi i test di screening del sangue e delle urine.

Trattamento della batteriuria nei bambini

La batteriuria nei bambini, specialmente in una forma asintomatica, non richiede una terapia separata indipendente. È sufficiente eliminare la principale fonte di infezione e ciò si ottiene effettivamente con la terapia antibatterica e l'attivazione dell'immunità. Inoltre, il trattamento della batteriuria nei bambini è spesso associato all'osservanza delle regole igieniche di base, che i genitori di un bambino malato devono seguire. Inoltre, i batteri nelle urine hanno spesso la capacità di moltiplicarsi a causa della rara minzione: il bambino "si dimentica" di urinare, giocando. Questi punti non sembrano così importanti, tuttavia, secondo le statistiche, circa il 25-30% dei casi di rilevamento di microrganismi nelle urine dei bambini sono associati proprio a tali ragioni, che praticamente non richiedono trattamento. Per stabilire una dieta, monitorare la minzione tempestiva, eliminare la stitichezza e fare regolarmente bagni, docce - a volte questo è abbastanza perché la batteriuria asintomatica vada via senza lasciare traccia. Se la batteriuria nei bambini è una conseguenza di cistite o pielonefrite, il trattamento deve essere adeguato alla malattia sottostante.

Le azioni terapeutiche per eliminare l'infezione batterica con cistite mirano a migliorare la minzione e neutralizzare l'agente infettivo. Tra i medicinali, la preferenza è data all'urospetica e agli antispastici, i farmaci antibatterici vengono prescritti solo quando viene confermato un alto grado di batteriuria. Poiché sono farmaci relativamente sicuri in termini di effetti collaterali, vengono scelte le penicilline protette da inibitori, l'amoxicillina; in alternativa, vengono scelte le cefalosporine di terza generazione. Antimicotici e macrolidi sono prescritti solo in situazioni in cui viene determinata la flora atipica nelle urine. Come qualsiasi altra terapia antibiotica, l'assunzione di antibiotici dura almeno 7 giorni. Dai rimedi erboristici, è bene prendere decotti di foglie di mirtillo rosso, calendula o piantaggine. Inoltre, la terapia dietetica, che è parte integrante del trattamento della batteriuria nei bambini, dovrebbe essere a lungo termine e dovrebbe essere seguita per almeno tre mesi dopo la fine del ciclo di trattamento..