Cos'è la batteriuria?

Molti hanno sentito parlare di batteriuria di cosa si tratta, tuttavia non tutti lo sanno. La diagnosi corrispondente è associata alla comparsa di microflora patogena nelle urine. Normalmente, l'urina ha indicatori sterili. La batteriuria si osserva quando ci sono processi infiammatori nei reni o nel tratto urinario. Tuttavia, i batteri presenti in 1 ml di urina non sono sempre clinicamente significativi..

Informazione Generale

L'indicatore generalmente accettato, secondo i dati quantitativi di cui nell'analisi delle urine per batteriuria, si può parlare di presenza di microrganismi, è il titolo dimostrato dai corpi microbici al livello di 10 4-10 5 CFU in 1 ml di urina. Non appena la cifra raggiunge la cifra di 10 al quarto grado, si parla del fatto che l'urinocoltura è contaminata da batteri.

È importante capire che come parametri di un altro livello, anche questo ha la relatività. È necessario tenere conto delle caratteristiche individuali del paziente. Se ci sono problemi con l'immunità del livello cellulare o umorale, che è associato a vari fattori, l'attività dell'infiammazione può anche essere dimostrata da indicatori con i numeri sotto indicati.

La presenza di batteri nelle urine è stata collegata a diverse vie di ingresso. Ci sono quattro opzioni:

  • discendente;
  • ascendente;
  • linfoematogeno;
  • ematogeno.

Il metodo discendente si riferisce all'infezione delle urine da parte di batteri da fuochi in cui è presente l'infiammazione. La localizzazione può essere diversa, molto spesso parliamo della vescica, dei reni e del canale attraverso il quale l'urina viene escreta. Il secondo percorso che aiuta i batteri a entrare nelle urine è chiamato ascendente. In questo caso è richiesto il trattamento della batteriuria con interventi strumentali. Se i microbi sono entrati nelle urine dall'intestino o dai genitali, questo percorso è chiamato linfoematogeno. Se vengono rilevati batteri nell'analisi delle urine dopo il passaggio da siti infettivi, stiamo parlando della via ematogena.

Inoltre è presente batteriuria di vari livelli. Stiamo parlando di batteriuria vera e falsa. Nel processo, il vero sito di riproduzione della flora batterica sono i percorsi che espellono l'urina. Falso significa il passaggio di microbi attraverso i reni, ma in questo caso non c'è riproduzione diretta. In effetti, si dividono nel sangue.

Vale la pena notare che varia anche il grado di batteriuria, così come la composizione della flora. Può essere cocchi, bastoncelli, protea e una serie di altri batteri. Molto spesso, i sintomi di questa patologia compaiono se c'è un'infiammazione dei reni o di una certa area del sistema urinario..

Spesso, le persone incontrano una tale manifestazione dopo aver sofferto di infezioni. Questa diagnosi si trova spesso in pazienti che soffrono di problemi con le feci, malattie del colon o ragadi della mucosa anale o proctite. Se una persona soffre di un'infezione nel corpo, indipendentemente dall'appartenenza degli organi del sistema urinario, può entrare nelle urine per via ematogena o linfatica.

Spesso nei bambini e negli adulti, l'urinocoltura con tali indicatori viene ottenuta sullo sfondo di sospetta cistite o pielonefrite. In generale, i sintomi della batteriuria sono simili a queste malattie. Il paziente soffre di febbre di basso grado, spesso si verifica la minzione. In questo caso, l'urina stessa diventa torbida con la precipitazione. Sono i microbi che danno torbidità.

Metodi diagnostici

Va notato che la batteriuria asintomatica durante la gravidanza è spesso pericolosa. In questo caso, il bambino, a causa della stretta vicinanza dell'organo genitale alla vescica, è minacciato di infiammazione, che, ovviamente, influisce negativamente sui bambini..

Non ci sono problemi diagnostici con batteriuria asintomatica nelle donne in gravidanza. Il fatto è che l'analisi delle urine più semplice mostrerà i cambiamenti. È a causa dell'assenza di sintomi di volta in volta che alle donne in gravidanza viene mostrata una raccolta costante di biomateriali per l'analisi. Si tratta di testare le urine mediante coltura.

Secondo varie fonti, la batteriuria si trova nelle donne in gravidanza nel 6-11% dei casi, cosa che non sospettano nemmeno. Molto spesso dipende dalla posizione della donna dal punto di vista socio-economico, dalle comorbilità e dalla salute generale.

A volte la batteriuria può svilupparsi anche prima della gravidanza, è solo che non è stata rilevata in precedenza. In circa un terzo dei casi, le donne in gravidanza con una tale diagnosi sono portatrici di pielonefrite cronica. Ureteri dilatati o calcoli renali sono comuni.

Di solito, durante la gravidanza, si può notare batteriuria già nel caso in cui la malattia sia progredita ad un alto livello di sviluppo. I casi particolarmente avanzati sono caratterizzati da tagli, fastidio e sensazione di bruciore durante la minzione, soprattutto se a ciò è associata la cistite. C'è dolore nell'addome inferiore che si diffonde ai lati dell'addome.

Spesso si osserva incontinenza urinaria, associata a una falsa voglia di urinare, la temperatura aumenta, le condizioni generali sono disturbate ed è presente debolezza. Il colore e la trasparenza delle urine cambiano, c'è un sedimento torbido.

Maggiori informazioni sui moduli

È già stato menzionato sopra su varie forme di patologia. Se parliamo di vera batteriuria, quando i batteri non si trovano solo all'interno del tratto urinario, ma si moltiplicano anche lì, portando a una grave infiammazione. A volte il loro numero può essere compreso tra 10 e la quinta potenza CFU in un millilitro del materiale di prova. Se al paziente viene diagnosticata una vera batteriuria, che è anche chiamata significativa, allora stiamo parlando della presenza di infezione nel tratto urinario.

Nonostante la presenza di segni di infiammazione prima o poi con altri indicatori inferiori, questo parametro agisce come l'unico statisticamente confermato e viene utilizzato nella pratica medica quando è richiesta la ricerca di laboratorio. Al momento, questo è il criterio principale.

Ricorda che la falsa batteriuria indica la penetrazione di batteri negli organi urinari, tuttavia, la loro diffusione o riproduzione non è consentita dall'immunità umana attiva o dall'assunzione di antibiotici sullo sfondo di altre infiammazioni.

Durante la visita medica di routine si osserva batteriuria latente. Le persone con questa diagnosi non possono lamentarsi di alcun problema urinario. È già stato notato sopra che una tale diagnosi si trova spesso nelle donne in gravidanza..

È importante notare che un tale processo infiammatorio cronico senza sintomi è minaccioso non solo per la madre, i suoi figli possono anche sviluppare infiammazioni sullo sfondo di un'alta minaccia di infezione e trasmissione di batteri ad altri. È vero, questo è possibile quando si tratta dell'agente eziologico del tifo. È possibile parlare di batteriuria asintomatica solo sulla base di uno studio in due fasi del materiale biologico. L'urina viene raccolta a intervalli giornalieri. In questo caso, l'indicatore batterico dovrebbe essere due volte nell'intervallo aumentato..

Se parliamo di batteriuria asintomatica nei bambini, le ragazze spesso soffrono di una tale diagnosi. Se un uomo adulto ha una batteriuria asintomatica, è necessario verificare la presenza di prostatite latente. Spesso una variante latente della malattia si verifica non solo nei bambini, ma anche negli anziani, dopo i 65 anni. In questo caso, la colonizzazione batterica si verifica a livello cronico e dura diversi anni..

Se parliamo di uomini, un decorso così asintomatico della malattia può indicare iperplasia prostatica, problemi con la produzione di urina, in cui i batteri si moltiplicano. Se parliamo della maggior parte delle manifestazioni cliniche, tali indicatori non sono considerati minacciosi quando si tratta di pazienti anziani, poiché i microrganismi isolati nel quadro della ricerca non appartengono al gruppo patogeno..

Metodi di trattamento

La batteriuria asintomatica non sempre richiede trattamento. Ad esempio, non è richiesta alcuna terapia per le persone con ridotta percezione del glucosio se i pazienti hanno un catetere urinario che viene utilizzato su base continuativa. Anche gli anziani, gli scolari senza alterazioni delle vie urinarie a livello organico, rientrano nella categoria delle persone che non hanno bisogno di aiuto..

Se sicuramente non puoi fare a meno del trattamento, la prima priorità è isolare i focolai infettivi nel corpo. Inoltre, viene avviato un aumento dei parametri reattivi e vengono eliminati i disturbi associati al passaggio urinario. In alcuni casi, i pazienti sono tenuti a seguire una dieta e sottoporsi a cure in un sanatorio o in un resort.

Se la batteriuria è asintomatica in un paziente e non c'è immunosoppressione e cambiamenti nel tratto urinario del livello strutturale, il trattamento può essere abbandonato. In una serie di situazioni, l'uso del corso di antibiotici è completamente dannoso, poiché la flora con meno virulenza cambia in campioni con maggiore patogenicità..

Il trattamento per la batteriuria che è asintomatica richiede solo poche categorie. Stiamo parlando di neonati, bambini in età prescolare, uomini sotto i 60 anni, per escludere la prostatite, che è cronica. Per il gentil sesso, una singola dose di un antibiotico è spesso sufficiente.

Se necessario, il trattamento della variante asintomatica della malattia viene eseguito utilizzando farmaci che sono eccellenti nel loro effetto antimicrobico. In questo caso, il corso raggiunge i sette giorni. Tale trattamento è rilevante per le donne che trasportano un bambino, con alterazioni che interessano le vie urinarie e sono organiche, prima e dopo le operazioni legate al sistema genito-urinario..

La terapia è necessaria anche per le persone che hanno subito un trapianto di rene o dopo aver rimosso uno dei suoi. Il trattamento della batteriuria asintomatica nei pazienti che convivono con un catetere viene effettuato con antibiotici utilizzando una singola dose. La maggior parte dei casi è associata a una prognosi favorevole da parte di specialisti..

Batteri nelle urine

10 minuti Autore: Lyubov Dobretsova 990

  • Norma e patologia
  • Sintomi associati a batteriuria
  • Vie per i batteri nelle urine
  • Metodi diagnostici
  • Raccolta di un campione di urina
  • Approccio terapeutico
  • Video collegati

La presenza di batteri nelle urine, che superano le norme generalmente accettate, o batteriuria, in molti casi, è una chiara indicazione dello sviluppo di un processo infiammatorio di natura infettiva negli organi del sistema urinario. Sfortunatamente, la presenza di agenti patogeni non può essere sempre riconosciuta da sintomi gravi..

In alcune situazioni, tali patologie sono nascoste e possono essere sospettate visivamente solo quando la malattia è iniziata o si sono sviluppate gravi complicazioni sullo sfondo. Per prevenire l'insorgenza di batteriuria, è necessario conoscere le cause della comparsa di microrganismi nelle urine, le vie del loro ingresso e i modi principali per salvare te stesso ei tuoi cari dalla possibile diffusione dell'infezione.

L'opzione principale, e anche la più semplice, per monitorare lo stato del corpo è un esame delle urine generale. Pertanto, è necessario capire quanto spesso e quando esattamente è necessario sottoporlo per ridurre al minimo i rischi di formazione di focolai di infiammazione negli organi urinari..

Norma e patologia

Inizialmente, va notato che in una persona sana non ci sono microrganismi negli organi del sistema urinario, cioè la superficie mucosa è sterile. L'unica eccezione è la parte distale dell'uretra (uretra), che può entrare nei batteri che fanno parte della microflora intestinale e genitale (principalmente nelle donne).

In questo caso, i batteri che vivono nell'uretra sono condizionatamente patogeni, che, a una concentrazione definita come norma, non sono pericolosi per il corpo e, quindi, non possono portare allo sviluppo di un processo infiammatorio. Questi tipi includono stafilococchi, enterococchi, candida, clostridi e i loro indicatori nelle urine non devono superare 10 4 in 1 ml. Un aumento del numero di questi microrganismi provoca il verificarsi di varie malattie infiammatorie..

Riferimento! La batteriuria è vera e falsa o nascosta. Il primo è caratterizzato dalla sintomatologia corrispondente, che, di regola, fa sì che il paziente cerchi aiuto medico. Mentre la seconda condizione non è accompagnata da alcun segno e viene rilevata solo durante un'analisi delle urine.

Sintomi associati a batteriuria

Considerando che l'aumento dei batteri nell'analisi delle urine è determinato nelle malattie infiammatorie del sistema urinario causate da microbi infettivi, i principali sintomi che accompagnano la batteriuria saranno i seguenti:

  • frequente bisogno di urinare (a volte falso con una diminuzione del volume del fluido secreto);
  • sensazioni dolorose di natura diversa quando si va in bagno per poco bisogno;
  • problemi con la minzione - incontinenza (spesso notturna nei bambini), bruciore, prurito, sedimenti o fiocchi sono visibili nelle urine;
  • difficoltà a svuotare la vescica, secrezione purulenta o sanguinolenta dall'uretra;
  • cambiamento nell'ombra dell'urina, torbidità e l'aspetto di un odore specifico;
  • aumento della temperatura corporea (può salire a 38-39º), brividi, nausea, vomito, vertigini, debolezza generale;
  • dolore doloroso, tirante, a volte lancinante nella regione inferiore dell'addome, inguine, perineo o lombare.

Naturalmente, non tutte le malattie sono accompagnate dall'intero complesso dei suddetti sintomi e, grazie alla loro combinazione caratteristica, il medico riesce a fare un'ipotesi sulla presenza dell'una o dell'altra malattia. Ad esempio, con la cistite - infiammazione della vescica - i sintomi principali sono dolore all'inguine e al perineo, falsa voglia di urinare e frequenti viaggi dolorosi in bagno. Può anche comparire sangue nelle urine: ematuria.

Mentre nelle patologie associate all'infiammazione dei reni - nefrite, pielonefrite (infiammazione del bacino) e glomerulonefrite (infiammazione dei glomeruli), ci sarà una temperatura elevata fino a 39º, dolore nella parte bassa della schiena, debolezza generale. Inoltre, c'è un cambiamento nelle caratteristiche dell'urina: torbidità, piuria (pus nelle urine), ematuria di varia gravità, muco e comparsa di un odore sgradevole. Nell'analisi delle urine per tali malattie, vengono aumentati contemporaneamente sia i leucociti che i batteri.

Vie per i batteri nelle urine

Ci sono quattro ragioni principali per la comparsa di batteri nelle urine e sono anche chiamate vie di ingresso o penetrazione. È ascendente, discendente, linfogeno ed ematogeno.

Ascendente

Significa aumentare l'infezione lungo le vie urinarie nelle malattie del tratto inferiore (cistite, uretrite e ureterite (infiammazione dell'uretere)). Le donne sono più suscettibili a tali malattie, poiché la loro struttura anatomica contribuisce all'ingresso di microrganismi dall'intestino nell'uretra, anche con un lavaggio improprio.

L'uretra corta e ravvicinata è molto vulnerabile ai batteri patogeni, soprattutto quando la funzione immunitaria del corpo è ridotta. La mancanza di un trattamento adeguato porta alla diffusione dell'infezione alle sezioni superiori, a seguito della quale possono svilupparsi processi infiammatori nei reni, che causeranno batteriuria.

Discendente

La trasmissione dell'infezione avviene esattamente l'opposto, cioè con la penetrazione di microbi patogeni nella metà superiore del corpo (ad esempio, nel tratto respiratorio o negli organi dell'apparato digerente). Con il progredire della malattia, l'infezione penetra negli organi inferiori: reni, ureteri, vescica. I primi due percorsi sono tra le cause più comuni di batteriuria..

Linfogeno

I batteri si diffondono da un linfonodo infetto direttamente collegato all'organo interessato e attraverso la linfa fluiscono nel sistema urinario.

Ematogeno

L'infezione del sistema urinario avviene secondo lo stesso principio del percorso precedente, la differenza sta nel distributore di fluido. In questo caso, è sangue. È imperativo che dopo aver sofferto di raffreddori e malattie infettive dell'apparato respiratorio, sia necessario superare un esame generale delle urine per escludere il rischio di diffusione di microbi patogeni a reni, ureteri o vescica.

Metodi diagnostici

Lo studio dell'urina per i batteri può essere effettuato in vari modi. Questi includono quanto segue. Un'analisi generale delle urine, sebbene consenta di rilevare la presenza di microrganismi, ma solo quando si esamina un sedimento microscopico. Mentre la presenza di questi ultimi indica già anomalie nell'organismo e dovrebbe diventare motivo di esami successivi.

Test TTX (Triphenyltetrazolium chloride), che si basa sulla proprietà del reagente di essere colorato di rosso sotto l'influenza dei prodotti metabolici dei microrganismi. Griss test, che implica la conversione dei nitrati in nitriti quando interagiscono con l'urina contenente microbi e sostanze prodotte a seguito del loro metabolismo. Lo studio è condotto solo per gli adulti e il suo grado di affidabilità è basso - circa il 50%. Ciò è dovuto alla mancanza di enzimi in alcuni batteri che contengono nitrati.

Test di riduzione del glucosio - consiste nel controllare il livello di glucosio nella porzione di urina del mattino. Se c'è una mancanza di zucchero rispetto alla norma, concludono che ci sono batteri.

A causa del fatto che i microrganismi aumentano, la quantità di glucosio consumata aumenta, motivo per cui il suo livello stesso diminuisce. Anche questa tecnica non è molto precisa, ma consente di determinare rapidamente la batteriuria nella fase iniziale..

L'urinocoltura batterica, o coltura batterica, è considerata la diagnosi più informativa, che consente non solo di identificare la presenza di flora patogena o di un gran numero di flora opportunistica, ma anche di calcolarne la quantità. Inoltre, lo studio determina la sensibilità dei microbi agli antibiotici, che aiuta a prescrivere il trattamento più appropriato..

Gli svantaggi della tecnica includono la durata dell'esecuzione, poiché la sua essenza risiede nella semina di batteri su un mezzo nutritivo (agar, brodo) e questo richiede 5-7 giorni. Inoltre, l'urina raccolta deve essere consegnata al laboratorio entro e non oltre 1-2 ore, poiché se il campione viene tenuto al chiuso a temperatura ambiente per lungo tempo, le sue proprietà chimiche possono cambiare.

Raccolta di un campione di urina

Per superare correttamente il test, dovresti seguire diversi semplici consigli che ti salveranno da procedure ripetute e forniranno al medico informazioni affidabili. È particolarmente necessario tenere conto di queste regole per le donne, poiché gli uomini di solito non hanno difficoltà a raccogliere tale biomateriale..

Innanzitutto, è necessario acquistare un contenitore speciale in farmacia. Puoi preparare il contenitore da solo, ma è consigliabile farlo bollire, poiché per impostazione predefinita l'urina viene raccolta in un contenitore sterile. In secondo luogo, prima del prelievo diretto del campione deve essere effettuato un accurato bagno dei genitali esterni. Per questo, si consiglia di utilizzare un sapone per bambini che non contenga fragranze e componenti antibatterici..

Devi lavarti dalla parte anteriore a quella posteriore per evitare che i batteri dei genitali entrino nell'uretra, specialmente per le donne. Inoltre, per lo stesso scopo, dovrebbero chiudere l'ingresso della vagina con un batuffolo di cotone. Durante le mestruazioni, non è consigliabile fare un test delle urine, ma se necessario, è necessario utilizzare un tampone e riattivare il bagno dei genitali.

Quando si raccoglie un campione, è importante che i bordi del contenitore non tocchino la pelle o le mucose, poiché contengono microflora batterica e l'affidabilità dell'analisi andrà persa. Per il test, viene prelevata una porzione media di urina mattutina, cioè prima devi lavarti, quindi sciacquare la prima parte di urina nella toilette, poi in un contenitore (non più di 20 ml) e il resto anche nella toilette.

Come accennato in precedenza, il campione ottenuto deve essere inviato al laboratorio il prima possibile (non oltre 1-2 ore) o refrigerato a 4-6 ° C. È possibile conservare l'urina in tali condizioni per non più di 5-6 ore, altrimenti la sua composizione chimica subirà modifiche..

Approccio terapeutico

Dato che la presenza di batteri in un campione di urina non è una malattia, ma solo un singolo sintomo, allora la patologia stessa va curata, facendo affidamento su tutti i sintomi presenti. Pertanto, la prima cosa che il medico dovrà scoprire esattamente quali agenti patogeni hanno causato la malattia e la sua localizzazione, cioè stabilire una diagnosi.

Naturalmente, il trattamento dipenderà direttamente dal tipo di batteri, dall'età e dalle condizioni del paziente. Come sapete, eliminare i microbi patogeni è possibile solo grazie all'assunzione di antibiotici. Ma, ad esempio, non è consigliabile che le donne in gravidanza eseguano una terapia antibiotica, il che significa che se è urgentemente necessario, il medico terrà conto del periodo e correlerà i benefici con possibili danni al feto in via di sviluppo..

Terapia antibatterica

In base a ciò che i batteri si trovano nelle urine e alla loro sensibilità a un gruppo specifico di farmaci antibatterici, il medico prescrive il medicinale appropriato. Gli antibiotici vengono prescritti in cicli di 5-10 giorni, che in nessun caso devono essere interrotti senza consultare un medico, anche se i sintomi sono completamente scomparsi.

Ciò può portare alla comparsa di ceppi resistenti che sono difficili da trattare e richiedono un ciclo più lungo. Inoltre, con ogni probabilità, dovrai selezionare un altro antibiotico, che impiegherà più tempo e denaro, e durante questo periodo la malattia progredirà e può causare varie complicazioni.

Gli agenti antibatterici più efficaci sono:

  • Maxipim - fa fronte alla terapia della stragrande maggioranza dei ceppi stafilococcici e streptococcici ed è ben tollerato da bambini e donne in gravidanza. Non ha praticamente controindicazioni: l'unica cosa che si osserva durante il suo utilizzo è la sensibilità individuale ai componenti.
  • Cefurabol è un antibiotico cefalosporinico di seconda generazione. La sua azione è volta a distruggere i batteri gram-negativi e gram-positivi. Efficace nel trattamento di molte malattie del sistema urinario: cistite, nefrite, pielonefrite. Utilizzato anche per la batteriuria sintomatica.
  • Furazolidone, Furazidin - farmaci antibatterici del gruppo nitrofurano. I farmaci praticamente non causano resistenza (resistenza alla terapia) di microrganismi patogeni e hanno un ampio spettro di azione.

Con un aumento della temperatura, che è spesso osservato nei processi infiammatori nei reni, vengono prescritti farmaci antipiretici e le manifestazioni del dolore vengono interrotte con l'aiuto di antispastici e antidolorifici. Cioè, se necessario, viene eseguita una terapia sintomatica mirata a reclami specifici del paziente..

Trattamento aggiuntivo

Per un rapido recupero del paziente, il medico prescriverà inoltre una correzione dello stile di vita. Ciò include una corretta alimentazione che non contenga cibi piccanti, affumicati, grassi e in salamoia, rifiuto dell'attività fisica durante il trattamento e alcol. Raccomanda anche di bere molti liquidi. Può essere acqua naturale normale, tè, composte, ecc. Il succo di mirtillo rosso funziona bene per regolare l'acidità..

Quasi sempre, per le malattie infettive del sistema urinario, vengono prescritti tisane diuretiche e decotti di piante medicinali, come l'uva ursina, i germogli e le foglie di betulla e la rosa canina. Grazie a loro, la quantità di liquido nel corpo aumenta, e quindi la sua secrezione, che aiuta a eliminare i microrganismi dalle vie urinarie.

Promemoria per il paziente. È molto importante non dimenticare che un adempimento chiaro e impeccabile di tutte le prescrizioni e raccomandazioni di un medico è la strada giusta per una cura rapida ed efficace. E il successivo controllo mediante coltura batterica delle urine è un'opportunità per assicurarsi che la malattia sia stata eliminata e che non ci siano fattori per la sua recidiva. Trascorrendo solo un po 'di tempo, puoi salvarti da sintomi spiacevoli in futuro e dallo sviluppo di gravi complicazioni che possono influire sulla qualità della vita.

Tipi di batteriuria e ragioni del suo aspetto

Il fatto della presenza di batteriuria è facile da rilevare, per questo è sufficiente uno studio generale delle urine. Ma interpretarlo è più difficile. Anche al fine di escludere una preparazione errata per la consegna del biomateriale, sarà necessaria un'analisi secondaria. E, naturalmente, non puoi fare a meno di una diagnostica aggiuntiva se il paziente ha già sintomi pronunciati di un processo infiammatorio in corso..

Batteriuria - definizione e varietà

Questo termine caratterizza la presenza di microrganismi in una porzione di urina appena raccolta. I batteri possono essere rappresentati da una coltura o da una combinazione di diversi tipi di flora (E. coli, stafilococchi, micrococchi, Pseudomonas aeruginosa, streptococchi).

Normalmente, la sterilità delle urine ("purezza" batterica) conferma la salute dei reni e delle vie urinarie.

In base alla presenza di manifestazioni cliniche e al comportamento dei batteri nel tratto urinario, si distinguono i seguenti tipi di batteriuria:

  • vero - i microbi non sono solo presenti nel tratto escretore, ma si moltiplicano anche attivamente, causando un'infiammazione estesa. In questo caso, il paziente ha sintomi luminosi e l'indicatore di laboratorio è superiore a 104 CFU / ml;
  • asintomatico (nascosto): i batteri si trovano anche in quantità significative corrispondenti alla loro vera forma, ma il paziente non ha sintomi;
  • falso: i batteri entrano nel tratto urinario, ma un aumento della loro popolazione è impossibile a causa dell'elevata immunità del paziente o dell'assunzione di farmaci antibatterici.

In base a dove esattamente la microflora entra nelle urine, la batteriuria viene isolata:

  • discendente - l'inquinamento delle urine proviene da fonti di infiammazione nella vescica, nei reni, nella prostata;
  • ascendente - l'introduzione di microrganismi durante manipolazioni mediche strumentali (cateterismo, cistoscopia);
  • linfoematogeno: la penetrazione di batteri dai genitali o dall'intestino con costipazione, proctite, crepe;
  • ematogena: l'ingresso di flora patogena con il flusso sanguigno nelle malattie infettive acute o croniche.

Di regola, qualsiasi batteriuria richiede terapia. Tuttavia, ogni caso è considerato separatamente, a volte è sufficiente prendere vitamine e misure per aumentare l'immunità.

Le cause dei batteri nelle urine

Spesso la batteriuria accompagna le malattie infiammatorie dell'uretra, degli ureteri, dei reni, queste patologie e sarà la prima nell'elenco delle sue possibili cause:

  • cistite, pielonefrite, uretrite;
  • prostatite acuta e cronica, iperplasia (adenoma) della prostata (negli uomini) - di regola si verifica una batteriuria asintomatica;
  • malattie infiammatorie dell'area genitale femminile - vaginiti, annessiti, vulviti;
  • malfunzionamenti intestinali con una componente infiammatoria (enterocolite, proctite, emorroidi);
  • costipazione cronica;
  • blocco dell'uretere (ad esempio, con urolitiasi) - provoca il ristagno dell'urina e, quindi, le condizioni per la crescita dei batteri;
  • diabete mellito: i prerequisiti sono ridotta immunità, congestione (neuropatia) e eccesso di glucosio nelle urine;
  • sepsi (avvelenamento del sangue) - batteriuria ematogena;
  • studi strumentali infruttuosi - bougienage, cistoscopia;
  • malattie sessualmente trasmissibili - anche un piccolo numero di gonococchi trovati nelle urine dovrebbe diventare un motivo per contattare uno specialista appropriato:
  • trasferito malattie infettive causate da streptococchi - tonsillite, otite media, parodontite, polmonite, scarlattina;
  • una storia di immunodeficienze e febbri di origine sconosciuta - la batteriuria latente è più spesso diagnosticata in questi pazienti;
  • malattie infettive - febbre tifoide, leptospirosi, brucellosi, meno spesso tubercolosi, dissenteria, difterite;
  • invasioni parassitarie urogenitali (estremamente rare);
  • l'infezione di un bambino durante il passaggio attraverso il canale del parto - può manifestarsi solo in 3-4 mesi di vita di un bambino.

Separatamente, vale la pena evidenziare i casi di batteriuria, che possono essere condizionatamente definiti "funzionali" o transitori, ad esempio:

  • batteriuria nelle donne in gravidanza. Certo, può essere una conseguenza dell'infezione, ma spesso la sua identificazione è facilitata da: ristagno urinario causato dalla crescita fetale e instabilità ormonale;
  • moltiplicazione di batteri nelle urine dei bambini, ristagno di urina nei bambini causato da ragioni funzionali (il bambino si dimentica semplicemente di svuotare la vescica nel tempo);
  • contaminazione delle urine dovuta al deflusso alterato di urina negli anziani, incluso, se necessario, l'uso costante di un catetere;
  • l'ingresso di microrganismi nelle urine dei bambini in età scolare sullo sfondo dell'immunodeficienza.

Separatamente, vale la pena notare i casi di mancato rispetto dell'igiene di base, che spesso spiega la batteriuria nelle ragazze e nelle donne. Deve essere chiaro che mantenere la pulizia è importante non solo per ottenere un risultato del test adeguato, ma anche su base regolare, nella vita di tutti i giorni..

Sintomi caratteristici per batteriuria

I segni di batteriuria possono essere del tutto assenti o apparire come caratteristiche della malattia sottostante (ad esempio, diabete mellito). I sintomi specifici sono completamente caratteristici solo per le malattie infiammatorie della sfera genito-urinaria. In questo caso, le seguenti manifestazioni saranno comuni per qualsiasi infiammazione del tratto urinario:

  • disturbi della minzione: rapidi, dolorosi, con sforzo;
  • aumento della temperatura;
  • sindrome del dolore localizzata nel perineo (uretrite), nell'addome inferiore (cistite), nell'addome o nella parte bassa della schiena (reni).

L'aspetto della pielonefrite sarà caratteristico di:

  • minzione involontaria;
  • cambiamenti nella trasparenza delle urine, presenza di inclusioni purulente, odore pungente;
  • temperature superiori al normale, ma non superiori a 38 (subfebrile) per 10-14 giorni.

Si deve sospettare la cistite se ai segni generali si aggiunge quanto segue:

  • minzione frequente, completata da una sensazione di bruciore e una diminuzione del volume di urina escreta;
  • torbidità e odore sgradevole di urina, comparsa di muco o impurità sanguinolente;
  • avere una secrezione dall'uretra (separata dalla minzione), spesso con pus.

L'uretrite è caratterizzata da iperemia pronunciata e irritazione dei bordi dell'uretra e significativa secrezione purulenta.

I sintomi di batteriuria nella prostatite possono essere assenti (se la patologia è cronica), oppure essere espressi da dolore al perineo, febbre e minzione frequente con sensazione di svuotamento incompleto della vescica.

Metodi per diagnosticare la malattia

La batteriuria può essere rilevata sia durante l'esame programmato o spontaneo, sia come conferma dei sintomi di infiammazione esistenti. Sulla base di ciò, le misure diagnostiche includono:

  • analisi generale delle urine: questo metodo di screening viene utilizzato di routine o all'inizio della diagnosi differenziale, ma consente anche di valutare la probabilità di infiammazione in base al numero di leucociti;
  • test a tre vetri - eseguito con una presenza confermata di leucociti (di solito dopo un'analisi generale ripetuta) e consente di determinare quale organo del sistema urinario contiene il fulcro dell'infiammazione;
  • campione di urina per coltura batterica (bakuria) - è necessario per la determinazione accurata dell'agente eziologico dell'infezione e la selezione ottimale della terapia farmacologica.

Quest'ultima analisi è particolarmente rilevante quando si rileva un processo cronico causato da batteri resistenti a determinati gruppi di farmaci..

Raccomandazioni per il trattamento

Se stiamo parlando di batteriuria funzionale (nei bambini o nelle donne in gravidanza), sono adatte le seguenti misure terapeutiche e profilattiche:

  • rispetto delle norme igieniche;
  • eliminazione dei fattori che contribuiscono alla stitichezza;
  • un regime alimentare adeguato, l'uso di bevande alla frutta di mirtilli rossi o rosa canina (queste bevande riducono l'acidità delle urine) o diuretici lievi;
  • dieta - limitazione di cibi salati, piccanti, grassi e fritti;
  • uso regolare di agenti fortificanti e vitamine, nonché rimedi omeopatici che migliorano la funzione renale (Kanephron, Cyston).

Se i batteri nelle urine durante la gravidanza sono una conseguenza dell'infiammazione confermata, saranno necessari farmaci antibatterici, mentre il medico tiene conto dell'attuale periodo di gravidanza.

Tra i mezzi fotografici che non danneggeranno a nessuna età, quando si trasporta un bambino e l'allattamento, vale la pena mungere:

  • decotti e succhi di aneto, sedano, prezzemolo;
  • camomilla, rosmarino selvatico, uva ursina, calendula - le erbe possono essere acquistate in farmacia e preparate secondo le istruzioni;
  • preparati naturali - ad esempio Fitolisina.

Tali rimedi possono portare sollievo solo in assenza di allergie e di un grave processo infiammatorio (soprattutto cronico). In quest'ultimo caso, il medico prescrive medicinali dei seguenti gruppi:

  • urosettici e antispastici: con infiammazione lieve e moderata, la loro assunzione può agire come misura terapeutica indipendente;
  • analgesici - con sindrome del dolore significativa (No-shpa);
  • farmaci antipiretici - se la malattia è accompagnata da febbre o dolori (Nurofen, Paracetamol);
  • penicilline o cefalosporine - se vengono rilevati batteriuria elevata (Amoxicillina, Sumamed) o fluorochinoloni (Nolitsin), derivati ​​dei nitrofurani;
  • agenti antifungini e antibiotici della classe dei macrolidi - se nelle urine si trova una flora anormalmente stabile;

Si consiglia di integrare l'assunzione di agenti antibatterici con una dieta e un regime nutrizionale ottimale, anche i rimedi popolari non saranno superflui.

In alcuni casi, viene praticata la somministrazione locale di farmaci nell'uretra utilizzando una sonda speciale. Il motivo è lo sviluppo di un'infezione insensibile agli antibiotici assunti per via orale.

Ecco perché è importante assumere i farmaci rigorosamente in conformità con le istruzioni e le raccomandazioni del medico in merito al regime e alle dosi del farmaco..

La batteriuria, specialmente in presenza di sintomi gravi, non deve essere ignorata e anche i tentativi di automedicazione incontrollata sono indesiderabili. In generale, la terapia antinfiammatoria, in particolare la terapia antibatterica, è sicura per il paziente. È importante solo ricordare che la sua efficacia, così come la probabilità di una ricaduta della patologia, dipendono direttamente dal rispetto delle prescrizioni del medico.

Batteri nelle urine: cosa significa, cause e trattamento

Normalmente, una persona sana non ha batteri o virus nei reni e nel tratto urinario e l'urina non dovrebbe contenere microrganismi. La comparsa di batteri nelle urine è chiamata batteriuria. Questa condizione non ha sempre manifestazioni cliniche, spesso viene rilevata solo durante la ricerca di laboratorio..

Cosa significa l'aspetto dei batteri nelle urine?

La batteriuria molto spesso accompagna le malattie infiammatorie dei reni e delle vie urinarie. Può essere accompagnato da manifestazioni cliniche durante lo sviluppo di malattie; nelle prime fasi dell'infezione, il processo può essere asintomatico e senza la presenza di cambiamenti concomitanti in altri parametri di laboratorio.

Quanto è pericolosa la batteriuria

La batteriuria è una condizione che spesso precede lo sviluppo di malattie infettive e infiammatorie dell'apparato genito-urinario, soprattutto nelle donne.

Questa condizione aumenta la probabilità del rischio di malattia di 8 volte, in futuro la cistite e la pielonefrite in questi pazienti si verificano 5-10 volte più spesso. La presenza di microbi negli organi urinari durante la gravidanza è particolarmente sfavorevole: il rischio di pielonefrite aumenta di 20-25 volte, aumenta la probabilità di parto prematuro e malnutrizione fetale.

Tipi di batteri nelle urine

Molto spesso, nelle urine vengono rilevati agenti patogeni opportunistici, che possono essere agenti causali di malattie infettive e infiammatorie delle vie urinarie..

I batteri più comuni trovati nelle urine sono:

  • Colibacillo.
  • Proteus.
  • Citrobacteria.
  • Klebsiella.
  • Pseudomonas aeruginosa.
  • Enterococchi.

L'Escherichia coli (E. coli) è la causa della batteriuria in circa il 90% dei casi; spesso si trovano microbi simili del gruppo Escherichia. Questo tipo di batteri vive nelle sezioni terminali del tubo digerente, escreto con le feci. Può moltiplicarsi nelle urine e nelle pareti delle vie urinarie, causando infiammazione, suscettibile a molti agenti antimicrobici.

Lo Pseudomonas aeruginosa è uno dei microbi "problematici" resistenti a molti antibiotici: penicilline, nitrofurani. Sensibile alla ciprofloxacina.

Meno spesso, stafilococchi e streptococchi vengono rilevati nelle urine - agenti patogeni di lesioni purulente della pelle e dei tessuti molli.

Nelle malattie infettive con l'urina, possono essere rilasciati microrganismi specifici - agenti causali di leptospirosi, febbre tifoide e febbre paratifoide.

Batteriuria asintomatica

La rilevazione di batteri nelle urine in assenza di reclami sul funzionamento degli organi urinari è chiamata batteriuria asintomatica, che viene rilevata principalmente durante gli esami di screening di routine.

Ragioni per l'aspetto

I batteri entrano più spesso nel tratto urinario ascendendo dall'esterno. Ciò è facilitato da una violazione del deflusso di urina, violazione delle regole di igiene personale e malattie endocrine (diabete mellito). Anche il sesso e la gravidanza contano nelle donne..

La frequenza di rilevamento dei batteri nelle urine aumenta in modo significativo in presenza di corpi estranei nel tratto urinario: cateteri, stent, calcoli.

Molto meno spesso è possibile la diffusione ematogena e linfatica dei microbi. In questo caso, vengono portati nei reni con il flusso di sangue o linfa infetti da altri focolai di infezione, quindi entrano nelle urine..

Sintomi

Lo stato di batteriuria asintomatica non è accompagnato da alcuna manifestazione clinica, pertanto è definito "asintomatico", cioè non accompagnato da segni di malattia.

Questa condizione può essere accompagnata da un cambiamento in altri parametri di laboratorio: piuria (l'aspetto dei leucociti) e cellule epiteliali.

Diagnostica

Per rilevare i batteri nelle urine, vengono utilizzati metodi di ricerca clinica e batteriologica: microscopia del sedimento urinario, semina sulla flora microbica batterica. È in corso un test di sensibilità agli antibiotici per determinare agenti efficaci di controllo delle infezioni.

Per valutare le cause della batteriuria, è importante tenere conto di altri indicatori di analisi clinica generale rilevati dalla microscopia. Un aumento concomitante, anche lieve, del numero di leucociti, cellule epiteliali e muco è caratteristico dell'infiammazione infettiva. Se tutti gli indicatori sono normali, i batteri di solito compaiono a causa di un'igiene insufficiente o di una violazione delle regole per la raccolta del materiale..

La parte più importante dello studio è stabilire una connessione tra la batteriuria rivelata e il ruolo dei microbi opportunisti nella formazione di un processo infettivo e infiammatorio. Per questo, viene effettuato un nuovo studio completo e vengono presi in considerazione tutti i dati ottenuti: il numero di unità formanti colonie, la varietà e la diversità della flora isolata, i risultati del nuovo studio.

La quantificazione del grado di batteriuria aiuta a distinguere l'infezione dalla contaminazione del materiale durante la raccolta o lo stoccaggio. Allo stesso tempo, la sensibilità dei diversi metodi non è la stessa: per l'inoculazione batteriologica, sono 1000 batteri vivi (o unità formanti colonie) per millilitro (103 / ml), se il contenuto di microbi è inferiore, la coltura non crescerà su un mezzo nutritivo.

Con un esame batterioscopico del centrifugato di urina, è possibile rilevare un numero minore di microbi, a seconda della completezza del microscopio. In questo caso, possono essere presi in considerazione anche batteri non vitali, ma non possono essere contati..

Una lettura di 103 CFU / ml è considerata accettabile, solitamente indicativa di contaminazione del materiale, una singola determinazione di 104 CFU / ml può anche essere dovuta ad errori tecnici. Il doppio rilevamento di 104-105 CFU in un millilitro di urina indica già la presenza di infezione.

La rilevazione della batteriuria a volte richiede ulteriori studi per escludere altre patologie della sfera genito-urinaria in età avanzata: le donne devono determinare il volume residuo della vescica, gli uomini - antigene prostatico specifico.

Trattamento

Nella maggior parte dei casi, se sono presenti batteri nelle urine, è necessaria una terapia antibiotica. La scelta di un regime di trattamento è determinata dalle manifestazioni cliniche della patologia..

Terapia per malattie infiammatorie

Con una diagnosi consolidata di malattia renale o del tratto urinario, il trattamento complesso viene eseguito utilizzando un antibiotico, che viene prescritto tenendo conto delle raccomandazioni standard e dei dati sulla sensibilità dei patogeni.

I farmaci antibatterici fluorochinolonici più comunemente usati contenenti ciprofloxacina e levofloxacina. Possono essere utilizzati antibiotici penicillinici, cefalosporine, fosfomicina e nitrofurani. Il dosaggio e la durata del trattamento sono determinati dalla forma della malattia e dall'efficacia della terapia..

Trattamento della batteriuria asintomatica

Questa condizione non richiede sempre la nomina di agenti antibatterici. In alcuni casi, sono necessari solo il monitoraggio periodico dell'indicatore e un esame aggiuntivo del paziente.

Se è necessario utilizzare antibiotici, è necessario tenere conto dei risultati di uno studio batteriologico e talvolta di un antibiogramma.

La terapia antibiotica viene eseguita nelle seguenti situazioni:

  • Infanzia.
  • Gravidanza.
  • Condizione dopo l'intervento chirurgico alle vie urinarie.
  • Posizionamento del catetere di Folley.

Ai bambini vengono prescritti antibiotici solo in base ai risultati della semina della flora per la sensibilità e solo quando i microrganismi vengono rilevati in una quantità superiore a 105 / ml in due studi consecutivi, eseguiti con un intervallo di 3-7 giorni. La prescrizione empirica di antibiotici non è praticata.

Durante la gravidanza, se vengono rilevati agenti patogeni del gruppo intestinale e stafilococco emofilico, possono essere utilizzati nitrofurantoina, amoxicillina, biseptolo e cefalosporina in forma orale (cefpodoxima, cefalexina, cefuroxima). Il corso di ammissione va da 3 giorni a 1 settimana. Se viene identificata un'altra flora, viene preso in considerazione il risultato della coltura per la sensibilità agli antibiotici.

Dopo operazioni urologiche e cateterizzazione della vescica urinaria, Biseptol viene prescritto per tre giorni in doppia dose per sradicare la microflora del gruppo intestinale. In altri casi, è opportuno prendere in considerazione i dati di sensibilità, di solito viene rilevata la più bassa resistenza dei microrganismi a nitrofurani, fluorochinoloni e fosfomicina.

In altri casi, in assenza di manifestazioni cliniche, non sono necessari antibiotici. È possibile utilizzare fitopreparati: Kanefron, Uronefron, Cyston, decotto di foglie di mirtillo rosso, tè ai reni.

È necessario trattare i batteri delle urine durante la gravidanza?

La comparsa di batteri nelle urine durante la gravidanza provoca eccitazione nelle future mamme. Ma questa condizione non è sempre pericolosa e richiede un trattamento antibiotico urgente. La donna viene sottoposta a un esame aggiuntivo e il trattamento è prescritto tenendo conto delle indicazioni.

Cos'è la batteriuria

La presenza di batteri nelle urine è chiamata batteriuria. Normalmente, l'urina è sterile, come tutti i fluidi corporei. I batteri possono penetrarvi dall'esterno - dal retto con un lavaggio improprio, con una raccolta impropria di analisi. La seconda opzione è l'ingresso di microrganismi nelle urine con una malattia dell'uretra, della vescica o dei reni.

Durante la gravidanza aumenta il rischio di infezioni genito-urinarie. Se si trovano batteri nelle urine durante la gravidanza, significa che è necessario eseguire un secondo test, eseguire un'ecografia dei reni. Il trattamento è prescritto solo quando viene confermata un'infezione genito-urinaria..

Cause di batteri nelle urine

La rilevazione di batteri nelle urine durante la gravidanza può essere associata a un'igiene personale inadeguata o impropria. I microrganismi entrano nella mucosa uretrale dal retto se una donna non viene lavata adeguatamente. Possono anche ottenere da lino, salvaslip. Quando si raccoglie un'analisi, i microbi vengono lavati via con l'urina dalla mucosa e danno un risultato falso positivo.

Le cause patologiche di batteriuria in una donna incinta sono:

  • infezioni genitali - clamidia, micoplasmosi, gonorrea, sifilide;
  • uretrite;
  • cistite;
  • pielonefrite.

Inoltre, i batteri possono essere introdotti nelle urine con il flusso sanguigno se la donna incinta ha focolai di infezione cronica nel corpo - tonsillite, carie, rinite cronica.

Se i batteri vengono rilevati in un singolo test delle urine, ciò non indica una malattia. Il campione di urina deve essere ripreso lavando accuratamente e utilizzando un contenitore sterile per il test..

Tipi di batteriuria

A seconda di come i batteri sono entrati nelle urine, si distinguono i tipi di batteriuria:

  • falso: quando i germi entrano nel contenitore con l'urina dopo la raccolta;
  • asintomatico: un piccolo numero di microbi senza manifestazioni;
  • vero - i microrganismi si trovano in gran numero, la condizione è accompagnata da segni della malattia.

La tabella mostra le opzioni per il contenuto di batteri nelle urine durante la gravidanza, che aiutano a determinare il tipo di batteriuria.

Tipo di batteriuriaIl numero di microrganismi per 1 ml di urina
Falso e asintomaticoFino a 10 4
VeroPiù di 10 4

Vero batteriuria durante la gravidanza

La vera batteriuria è associata a un'infezione diretta delle vie urinarie.

  1. L'uretrite è un'infiammazione specifica o aspecifica dell'uretra. È causato da diversi tipi di microbi: stafilococchi, streptococchi, Escherichia coli, gonococchi, clamidia. Manifestato da sensazione di bruciore, prurito durante la minzione, secrezione di pus o muco.
  2. La cistite è un'infiammazione della vescica. La cistite è caratterizzata da minzione frequente, febbre, dolore tirante nell'addome inferiore.
  3. La pielonefrite è un'infiammazione batterica dei reni. È accompagnato da un aumento della temperatura corporea, dolore nella regione lombare.

Con la vera batteriuria, il colore e l'odore dell'urina cambiano spesso. È giallo scuro, sanguinante, acido o purulento..

Batteriuria asintomatica

La batteriuria asintomatica si verifica quando l'infezione penetra da focolai cronici distanti. Trova Escherichia coli, stafilococchi, streptococchi in piccole quantità. La donna incinta si sente bene, non si lamenta.

Metodi di raccolta delle urine

Donano l'urina durante la gravidanza nel solito modo: la seconda porzione di urina in un contenitore sterile. Questo è il metodo standard per la raccolta delle analisi. Prima di questo, una donna dovrebbe lavarsi accuratamente usando acqua e sapone neutro. Dovrebbe essere lavato dalla parte anteriore a quella posteriore, in modo da non portare batteri dal retto. Non è possibile urinare prima nel vaso e poi raccogliere un campione da lì..

Per determinare da dove provengono i germi, viene raccolto un campione di tre vetri nelle urine. La donna lava e urina a turno in tre contenitori sterili. I batteri nella prima porzione indicano danni all'uretra, nella seconda a danni alla vescica e ai reni. Se tutti e tre i test sono negativi, ciò significa completa infiammazione del tratto genito-urinario..

Metodi di prova per i batteri nelle urine

Esistono diversi modi per trovare i batteri nelle urine:

  • test espresso: viene utilizzata una cartina di tornasole, che cambia colore sotto l'influenza dei nitriti secreti dalle cellule microbiche;
  • inoculazione batteriologica - il fluido biologico viene applicato a un mezzo nutritivo, posto in un termostato e si determina quali microrganismi sono cresciuti, il loro numero.

Con l'aiuto della coltura batterica, puoi scoprire a quali microrganismi antibiotici sono sensibili. Viene utilizzato quando si prescrive il trattamento.

Ulteriori metodi di esame sono prescritti allo scopo di stabilire una diagnosi: esami del sangue clinici generali, uno striscio vaginale, ecografia dei reni.

Principi per il trattamento dei batteri delle urine durante la gravidanza

Non tutte le batteriuria devono essere trattate. Quasi tutti gli antibiotici sono controindicati per le donne in gravidanza, quindi viene prima eseguito un esame completo. Se durante la gravidanza vengono rilevati batteri nelle urine, viene eseguita una seconda analisi. Se vengono ritrovati, vengono guidati dal quadro clinico.

La batteriuria asintomatica non richiede trattamento antibiotico. Il medico curante consiglia di modificare la dieta, escludendo cibi grassi, cibo in scatola, marinate. Bere acqua pura invece di caffè e tè è benefico. La quantità ottimale di liquido consumato è di un litro e mezzo al giorno.

Vengono mostrati decotti alle erbe: mirtilli rossi, foglie di mirtillo rosso e uva ursina, fiori di camomilla. Hanno un lieve effetto diuretico, eliminano l'infezione dalle vie urinarie. Si consiglia di lavare i decotti alle erbe al mattino e alla sera, per fare semicupi.

Con una vera batteriuria, sono indicati gli antibiotici. L'unico farmaco che non è pericoloso per le donne incinte è la josamicina. È prescritto come un corso per cinque giorni, quindi l'analisi viene ripetuta. Inoltre, raccomandiamo urosettici a base di erbe, che hanno un effetto diuretico. L'automedicazione è inaccettabile, se compaiono disturbi di salute, consultare un medico.

Effetto sul feto della batteriuria durante la gravidanza

Per un bambino, solo la vera batteriuria è pericolosa, quando ci sono molti microrganismi, colpiscono i reni e il tratto genitale. L'infezione per via ascendente e con il flusso sanguigno entra nell'utero. Il rischio di infezione intrauterina del feto è alto. Questa condizione è pericolosa con ipossia, infezioni congenite, malformazioni.

All'inizio della gravidanza è possibile un aborto spontaneo. Il trattamento della vera batteriuria viene effettuato in base alle manifestazioni cliniche e alla durata della gravidanza.

Prevenzione dei batteri nelle urine durante la gravidanza

La prevenzione dovrebbe iniziare nella fase di pianificazione della gravidanza. Si raccomanda a una donna di eliminare focolai di infezione cronici, esaminare i reni e il tratto urinario. Durante la gravidanza, dovresti rispettare le seguenti regole:

  • mangiare sano;
  • bere almeno un litro e mezzo di acqua pulita al giorno;
  • esclusione dell'ipotermia;
  • adeguata attività fisica;
  • attenta igiene personale.

I batteri nelle urine durante la gravidanza non sempre significano malattia. Un test delle urine per la coltura batterica durante la gravidanza viene eseguito due volte, se i batteri si trovano in entrambi i campioni, il trattamento viene prescritto a seconda dei sintomi.

Ricercatore del Laboratorio per la Prevenzione dei Disturbi della Salute Riproduttiva dei Lavoratori del N. N.F. Izmerova.