Dove sono i reni? Nefrone nel rene

I reni nel corpo umano svolgono un ruolo significativo e il benessere generale di una persona dipende in gran parte dallo stato in cui si trova. A questo proposito, ogni persona dovrebbe avere almeno una conoscenza iniziale di dove si trovano i reni nell'uomo e della possibilità che si verifichino varie malattie associate a questo particolare organo..

Dove sono i reni

Per mostrare dove si trovano i reni in una persona, è necessario consultare un libro di consultazione medica. In apparenza, i reni negli esseri umani sono a forma di fagiolo e si trovano sul retro del peritoneo su entrambi i lati del tronco della colonna vertebrale. Questa disposizione è uguale alla dodicesima colonna vertebrale toracica o alle tre spine lombari superiori..

I reni vitali e sani sono separati dagli organi vicini da un film di collegamento - fascia. I reni in una persona dalla parte posteriore sono fissati in posizione con l'aiuto di una capsula adiposa, i muscoli di forza dell'addome e della schiena, nonché le gambe vascolari.

Dove si trova il rene giusto? Il rene destro è proiettato sulla parete anteriore del peritoneo e la sua superficie è adiacente al duodeno e al fegato. Il rene sinistro si trova sotto la milza ed è coperto dietro il colon dal colon. La parete anteriore del rene sinistro è a contatto con il pancreas e la parte centrale dell'intestino tenue.

Foto della posizione dei reni nel corpo umano.

La posizione dei reni ha le seguenti caratteristiche:

  1. La posizione di questo organo dipende dal sesso e dall'età della persona. Quindi negli uomini, i reni sono leggermente più alti nella regione della dodicesima vertebra toracica e della seconda vertebra lombare. Dove sono i reni nelle donne? In una donna, i reni sono leggermente più bassi di mezza vertebra. I reni nelle donne hanno la stessa forma degli uomini..
  2. I reni hanno la tendenza a muoversi leggermente sotto l'influenza di un cambiamento nella postura del corpo umano. In relazione all'osso sacro, i reni possono cambiare la loro posizione di 3-4 cm Se questo parametro supera i 5 cm, questo è già un segno di una malattia grave.
  3. A volte una posizione non standard del rene può essere trovata nel corpo umano. Questo effetto è congenito e non può essere trattato..
  4. Esiste una malattia come la distopia, in cui viene registrato uno spostamento patologico verso il basso di un rene rispetto all'altro. Molto raramente, i pazienti possono presentare distopia crociata o fusione. Tali malattie dovrebbero essere soggette a un trattamento serio e tempestivo..

Struttura generale

La struttura del rene umano in sezione completa è un organo a forma di fagiolo ricoperto di corteccia giallo-rossa sulla parte superiore e riempito di midollo lungo la periferia. Il peso medio di un rene è di 140-200 g con una lunghezza di 11-12 e una larghezza di 4-5 cm Il tessuto interno dell'organo è pieno di tubuli renali, che sono ricoperti da uno strato epiteliale in cima. Tutti questi tubuli, collegandosi tra loro, formano un sistema che separa l'urina dal plasma.

Funzioni principali

  • svolge la principale funzione depurativa del corpo;
  • mantiene efficacemente l'equilibrio acido-base nel suo complesso in tutto il corpo;
  • partecipazione attiva alla circolazione sanguigna;
  • mantenere livelli ottimali di pressione sanguigna;
  • funzionamento stabile del sistema endocrino del corpo;
  • regolazione dell'equilibrio degli oligoelementi.

Da tutte le suddette funzioni dei reni, diventa ovvio quanto sia importante mantenerli in uno stato sano, prevenendo il verificarsi di varie malattie..

Sintomi e cause del dolore ai reni

Il dolore nella regione lombare non è sempre un segno di problemi ai reni. Molto spesso, tale dolore può indicare problemi nel sistema urinario. Pertanto, è necessario valutare correttamente le sensazioni del dolore e determinare in base ai sintomi dei reni come fanno male.

A causa della posizione dei reni, la lombalgia è più spesso il segnale principale di problemi con questo organo. L'area dolorosa si trova sulla parte superiore delle cosce e lungo l'intero uretere. Ci sono dolorose lombalgie nel perineo e nell'ombelico.

La ragione di questo dolore è principalmente reumatismi e infiammazione dei reni. Pertanto, nella prima fase di questa malattia, è molto importante distinguere queste due malattie l'una dall'altra. Questo lavoro viene svolto utilizzando tre segni:

  1. Nei reumatismi, il dolore ha una caratteristica dolorosa e lancinante, aggravata principalmente quando si cammina. Il dolore ai reni è più acuto e più impulsivo, che è molto spesso accompagnato da attacchi di vomito e nausea.
  2. Con l'infiammazione dei reni, c'è sempre dolore durante la minzione. Allo stesso tempo, il colore dell'urina cambia e contiene vari sedimenti, fiocchi e muco.
  3. I sintomi secondari dell'infiammazione renale sono disturbi del sonno, stanchezza cronica e gonfiore del viso e degli arti. A volte c'è un aumento o una diminuzione del volume della produzione giornaliera di urina e del mal di testa.

In base ai sintomi di cui sopra, è possibile stabilire la diagnosi corretta prima di prescrivere un ciclo di trattamento..

Qual è la fonte del dolore ai reni

Le fonti di dolore in questo organo possono essere traumi, varie infezioni, patologie congenite e diagnosi oncologiche. Le principali cause di problemi ai reni sono:

  • infiammazione in una certa misura dei tessuti;
  • la formazione di un calcolo renale nel corpo;
  • suppurazione molto forte dell'uretra;
  • varie anomalie che hanno provocato un deflusso incompleto di urina;
  • la formazione di varie etologie sotto forma di cisti o vari tumori;
  • ferita grave.

Primo soccorso

Se avverti un dolore improvviso nell'area dei reni, dovresti consultare immediatamente un medico. Prima della visita del medico, è necessario assumere qualsiasi farmaco con proprietà anestetiche e antispasmodiche. Puoi alleviare il dolore con un bagno caldo. Ma è meglio ricorrere a questa procedura se la tua diagnosi è chiara..

Esecuzione di misure terapeutiche

Per stabilire l'unica diagnosi corretta, è necessario sottoporsi a un complesso di studi medici (risonanza magnetica, urografia, ecografia). Dopo aver ricevuto i risultati del test, viene fatta una diagnosi e viene prescritto un ciclo di trattamento. La malattia renale infiammatoria viene trattata con un'ampia gamma di antibiotici. Il farmaco specifico e il suo dosaggio sono determinati in base ai risultati del serbatoio dell'urinocoltura. Per lo più prescritti Norfolaxin o Cefalexim.

Scienziati russi hanno sviluppato un farmaco efficace ed efficiente Rnon Duo, che si consiglia di utilizzare solo tre capsule per l'intero corso del trattamento. Il principio attivo di questo farmaco distrugge rapidamente ed efficacemente tutti i batteri e allevia il gonfiore.

Durante il corso del trattamento, si consiglia al paziente di consumare almeno 3 litri di acqua al giorno. Un eccellente agente antibatterico è il succo di mirtillo rosso-mirtillo rosso, che guarisce perfettamente le vie urinarie. Buoni risultati si ottengono con una speciale collezione di erbe, che si basa su foglie di uva ursina e mirtillo rosso..

Nel trattamento delle malattie nefrologiche, che molto spesso sono accompagnate da attacchi ipertensivi, i diuretici sono prescritti dal medico. Per la rapida rimozione dell'edema e la completa distruzione della flora patogena, i medici attribuiscono al paziente i farmaci Urodan e Allopurinop.

L'intero corso del trattamento è accompagnato da una dieta rigorosa, dalla quale vengono completamente rimossi tutti i cibi piccanti e grassi e anche le bevande contenenti caffeina. La durata e l'intensità del trattamento per la malattia renale dipendono direttamente dalla diagnosi e dal grado di esacerbazione di una particolare malattia. A causa della presenza di forti dolori e della possibilità di gravi complicazioni, l'automedicazione è fortemente sconsigliata..

Riassumendo

I reni sono una parte molto importante dell'intero corpo umano, che svolgono una funzione di filtraggio. La posizione di questo organo in un corpo umano sano dipende direttamente dal sesso e dall'età. La posizione dei reni può cambiare sotto l'influenza di varie malattie, anomalie congenite.

La malattia renale è accompagnata da forti attacchi di dolore, dopo di che è necessario consultare immediatamente un medico. Gran parte del dolore attribuito a problemi renali ha una causa molto diversa. Pertanto, è molto importante determinare correttamente e rapidamente la causa del dolore..

Per determinare la diagnosi corretta, il paziente deve sottoporsi a determinati studi medici, sulla base dei quali verrà determinata la vera diagnosi e verrà prescritto un sistema di misure terapeutiche. In nessun caso dovresti auto-medicare, poiché ciò può causare un aumento del dolore e la possibilità di varie complicazioni collaterali..

Come misure di trattamento, i medici prescrivono più spesso farmaci antibatterici e una dieta rigorosa ai pazienti. La durata del trattamento dipende dall'entità della malattia e dalle condizioni generali del corpo umano..

Reni: posizione, struttura e funzione dell'organo associato

I reni sono un organo accoppiato situato nello spazio retroperitoneale ai lati della colonna vertebrale. I reni contribuiscono all'escrezione dei prodotti metabolici, sono coinvolti nell'emopoiesi di molti legami metabolici. Il buon funzionamento dei reni influisce sul funzionamento dell'intero organismo e determina in gran parte la vita di una persona..

Struttura

I reni fanno parte del sistema urinario, insieme agli ureteri, alla vescica e all'uretra (uretra). I reni sono localizzati nella regione lombare su entrambi i lati della colonna vertebrale a livello dell'ultima XII vertebra toracica e delle prime tre vertebre lombari. Il rene destro si trova leggermente più in basso di quello sinistro (di 1-2 cm), il che è spiegato dalla pressione del fegato sovrastante.

I reni umani sono a forma di fagiolo. Il polo superiore di ciascun rene raggiunge il livello dell'ultima vertebra toracica. Il polo inferiore è a 3-5 cm dalla colonna vertebrale Tutti i bordi dei reni sono variabili e dipendono dalle caratteristiche individuali della struttura del corpo umano. Sono consentite deviazioni nella localizzazione dei reni di 1-2 vertebre in qualsiasi direzione.

  • lunghezza: 12 cm;
  • larghezza: 6 cm;
  • spessore: 4 cm.

Tre aree si distinguono nella struttura del rene:

  • capsula del tessuto connettivo;
  • parenchima;
  • sistema di accumulo ed escrezione delle urine.

La capsula di ciascun rene avvolge l'organo dall'esterno in una stretta guaina. Il parenchima è diviso in due sezioni: corticale (esterna) e cerebrale (interna). La sezione corticale comprende corpuscoli renali formati da glomeruli capillari. Il midollo del rene è rappresentato dai tubuli. I canalicoli, unendosi insieme, formano le piramidi del rene, che a loro volta si aprono in piccole coppe, in numero da 6 a 12. Le coppe piccole si fondono tra loro e formano 2-4 coppe grandi. Le grandi coppe unite insieme formano la pelvi renale. Tutto questo insieme: la pelvi renale, le tazze grandi e piccole sono un sistema di accumulo ed escrezione di urina.

Il nefrone è considerato l'unità strutturale del rene umano. Il nefrone è costituito da un glomerulo (intreccio di capillari), una capsula di Shumlyansky-Bowman e un sistema di tubuli contorti e diritti. Ogni rene contiene fino a 1 milione di nefroni, la maggior parte dei quali si trova nella corteccia. Nel nefrone si forma l'urina e l'omeostasi viene mantenuta nel corpo.

Rifornimento di sangue e innervazione

Nell'area del cancello, i vasi sono adatti per ogni rene: l'arteria renale e le vene. Qui passano anche i vasi linfatici e l'uretere. L'apporto di sangue al rene proviene dall'aorta. Passando l'ilo renale, l'arteria si divide in due rami per ciascuno dei poli del rene. Nel parenchima dell'organo, la nave è divisa in piccoli rami, intreccia i tubuli renali e quindi passa nelle vene. Il deflusso del sangue venoso viene effettuato attraverso la vena renale e quindi nella vena cava inferiore.

L'innervazione dei reni viene effettuata dai rami del plesso renale, che a sua volta proviene dal plesso celiaco. Nell'intreccio delle fibre nervose si notano rami del nervo vago e processi che si estendono dai nodi spinali.

Funzione renale

Nel corpo umano, i reni svolgono le seguenti funzioni:

  • escretore (escretore);
  • metabolico;
  • omeostatico;
  • endocrino (endocrino);
  • protettivo.

Escretore o escretore: la funzione principale dei reni. Nei tubuli renali, il plasma sanguigno sotto pressione entra nella capsula di Shumlyansky-Bowman, formando l'urina primaria. Inoltre, l'urina primaria si muove lungo i tubuli del nefrone, dove c'è un graduale assorbimento dei nutrienti nel plasma. L'urina secondaria formata nel processo di filtrazione entra nella pelvi renale e quindi percorre le vie urinarie.

La funzione metabolica dei reni gioca un ruolo altrettanto importante nel mantenimento dell'adeguato funzionamento del corpo. Nei reni viene eseguita la trasformazione di molte sostanze necessarie per il corretto funzionamento di tutti gli organi interni. In particolare, la trasformazione della vitamina D e la sua trasformazione nella forma attiva (D3) avviene proprio nei reni. I reni sono anche coinvolti nella sintesi del glucosio, nella scomposizione di grassi e proteine, nella sintesi di alcuni enzimi e altri composti.

La funzione omeostatica dei reni è quella di garantire la costanza dell'ambiente interno del corpo, tra cui:

  • equilibrio idrico (a causa di cambiamenti nel volume di urina escreta);
  • equilibrio osmotico (dovuto all'eliminazione di sostanze osmoticamente attive, inclusi glucosio e sali di urea);
  • equilibrio acido-base (a causa di cambiamenti regolari nell'escrezione di vari ioni);
  • costanza dell'emostasi (dovuta alla sintesi dei fattori di coagulazione del sangue e alla partecipazione allo scambio di anticoagulanti).

Grazie alla filtrazione continua del sangue, viene assicurata la stabilità dell'equilibrio acido-base del plasma, si creano le condizioni per mantenere una concentrazione costante di sostanze osmoticamente attive. Pertanto, i reni mantengono anche l'equilibrio del sale nel corpo e prevengono qualsiasi cambiamento significativo in quest'area..

La funzione endocrina dei reni è altrettanto importante per il corpo umano. I reni producono alcune sostanze biologicamente attive, inclusa la renina (un ormone che regola la pressione sanguigna), l'eritropoietina (una sostanza che stimola la produzione di globuli rossi). I reni sono anche coinvolti nella produzione di prostaglandine, che influenzano tutti i processi chiave del corpo umano..

La funzione protettiva è quella di rimuovere sostanze estranee e tossine dal corpo. Grazie ai reni, una persona ha l'opportunità di sbarazzarsi di elementi pericolosi che sono entrati in modo naturale.

Regolazione della funzione renale

L'attività dei reni è determinata dalla secrezione di ormoni prodotti dalle ghiandole endocrine. I seguenti sono coinvolti nella regolazione della funzione renale:

  • vasopressina;
  • adrenalina;
  • tiroxina.

La vasopressina è un ormone prodotto nel lobo posteriore della ghiandola pituitaria. Sotto la sua influenza, il volume di urina è significativamente ridotto. La diminuzione della produzione di urina viene effettuata dall'adrenalina. Con significativi shock nervosi, lesioni e durante gli interventi chirurgici, sono questi ormoni che contribuiscono alla cessazione della minzione fino all'anuria (completa assenza di urina). L'ormone tiroideo tiroxina, invece, aumenta la produzione di urina e contribuisce allo sviluppo della poliuria..

Valutazione della funzionalità renale

I seguenti metodi aiutano a determinare l'attività funzionale dei reni:

Analisi generale delle urine

L'analisi delle urine aiuta a identificare rapidamente le anomalie nella funzione renale

Uno studio di routine per valutare le condizioni generali dei reni e identificare alcune malattie comuni. Nell'analisi generale delle urine, viene prestata particolare attenzione alla densità (gravità specifica) delle urine (normalmente 1005-1025). Un cambiamento in questo indicatore in qualsiasi direzione indica una violazione della capacità dei reni di concentrare o diluire l'urina.

Altri indicatori di test per valutare la funzione renale:

  • proteina;
  • glucosio;
  • bilirubina;
  • chetoni;
  • elementi cellulari (eritrociti, leucociti, cilindri).

Chimica del sangue

In un esame del sangue, viene prestata attenzione al livello di creatinina e urea. La determinazione di questi parametri consente di determinare la velocità di filtrazione glomerulare e di valutare la funzione escretoria dei reni. Molti laboratori moderni offrono la determinazione del livello di cistatina C come un indicatore più accurato della velocità di filtrazione del sangue nei glomeruli dei reni..

Test funzionali

La clearance della creatinina (test di Redberg) è uno dei principali indicatori della capacità dei reni di purificare il sangue ed espellere i prodotti metabolici nelle urine. Per la valutazione vengono prelevati campioni di sangue e urina. Una ridotta clearance della creatinina indica una grave compromissione renale.

Il test di Zimnitsky è un altro metodo importante per valutare lo stato funzionale dei reni. Il campione consente di determinare le fluttuazioni giornaliere del peso specifico dell'urina, che è importante nella diagnosi di molte malattie del sistema urinario.

Metodi strumentali

L'urografia escretoria è il metodo principale per determinare la capacità escretoria renale. L'introduzione di una sostanza radiopaca nel sangue consente di valutare l'urodinamica, nonché di identificare alcuni processi patologici nella struttura dei reni (calcoli, tumori, ecc.).

La valutazione della capacità funzionale dei reni è una fase importante nella diagnosi delle malattie del sistema urinario. Dopo aver condotto semplici test, è possibile identificare tempestivamente vari processi patologici, adottare tutte le misure per eliminarli e prevenire lo sviluppo di complicanze.

Posizione dei reni: struttura e ruolo nel sistema d'organo

Per gli studenti di medicina, la conoscenza del sistema urinario è solitamente preceduta dalla frase: ricorda, una persona ha due reni, questo è un organo accoppiato.

E solo allora segue la risposta alla domanda: dove sono i reni?

Comprende due concetti: scheletrotopia e sintopia, cioè l'orientamento dei reni in relazione alle ossa dello scheletro e la loro posizione rispetto ad altri organi.

informazioni di base

Per rispondere a questa domanda, non è sufficiente dire semplicemente che il rene è l'organo che produce l'urina. È imperativo chiarire:

  • da quello che lo produce;
  • per quale scopo;
  • Come;
  • cosa succede se questo processo si interrompe.

L'urina si forma filtrando il sangue e può essere di due composizioni:

  • primario;
  • secondario.

Se il processo di pulizia viene interrotto, il corpo morirà per avvelenamento con i propri veleni o sostanze che sono entrati accidentalmente in esso.

In un senso più ampio, il rene umano è una struttura biologica, un aggregato progettato per regolare la composizione e le proprietà non solo del sangue, ma anche la costanza della composizione dell'intero ambiente interno del corpo..

L'esistenza di queste due formazioni a forma di fagiolo con dimensioni e peso relativamente piccoli consente di resistere a qualsiasi cambiamento pericoloso nello schema del suo lavoro:

  • lunghezza da 11,5 a 12,5;
  • larghezza da 5 a 6;
  • spessore da 3 a 4 cm;
  • peso da 120 a 200 g.

Tuttavia, ogni 1700-2000 litri di sangue che scorre attraverso i reni durante il giorno, si trasformano prima in 120-150 litri di primario, quindi si concentrano anche fino a 1,5-2 litri di urina secondaria, con cui l'acqua in eccesso lascia il corpo. sali e altre sostanze che sono attualmente oscene per il corpo.

Posizione dell'organo

L'idea approssimativa che i reni siano da qualche parte nella regione lombare è corretta. Per gli organi che producono liquidi, è necessario un posto più alto in modo che, secondo la legge di gravità, possa scorrere senza ostacoli, senza creare una minaccia di "allagamento" per i suoi organi in continua produzione.

Tuttavia, la posizione dei reni non è sempre favorevole, il che porta a una violazione di questa legge elementare e all'insorgenza di molte condizioni sfavorevoli, che si concludono con malattie - e di conseguenza all'insufficienza renale cronica.

Poiché i reni sono organi accoppiati, si trovano in recessi naturali - le giunzioni delle due costole più basse (ultime di fila) con la colonna vertebrale, e continuano anche nell'area appena sotto quella indicata - si trovano nella proiezione dei corpi della I e della II vertebra lombare.

Non giacciono direttamente sulle strutture ossee indicate, ma sono separate da esse dallo spessore dei tessuti lombari (muscoli e formazioni che passano tra di loro).

La vista frontale mostra anche un'immagine della presenza simultanea dei reni nella cavità addominale e, allo stesso tempo, la loro posizione isolata da essa. Ciò è possibile grazie alla presenza di uno strato parietale del peritoneo, che forma un contenitore separato per gli organi (spazio retroperitoneale) e allo stesso tempo non consente loro di spostarsi in avanti.

Per le persone con inversione completa degli organi interni (con un fegato a sinistra, un cuore a destra, ecc.), La posizione dei reni sarà anche con una localizzazione a specchio inverso.

Se le superfici posteriori di entrambi i reni sono adiacenti al diaframma e le ghiandole surrenali (ghiandole surrenali) sono adiacenti ai loro poli superiori, allora la loro sintopia è diversa. Gli organi adiacenti del rene destro (oltre al fegato) sono le sezioni del colon e del duodeno, mentre quello sinistro è a contatto con pancreas, stomaco, milza, digiuno e colon.

I parametri indicati, i dati scheletrici e sintomatici sono approssimativi, perché nulla è così suscettibile ai cambiamenti di forma e posizione come i reni.

Perché oltre alla forma e al numero tradizionali, possono anche essere formazioni multiple, o pali inferiori fusi in un'unica struttura a forma di ferro di cavallo, possono essere spostati fino al livello del bacino o ad un grado minore di profondità a causa della loro discesa.

La struttura del fagiolo

Ogni organo della coppia ha una capsula adiposa - fibra che occupa lo spazio tra le foglie della fascia renale ricoprendole dall'esterno e la capsula vera e propria del rene, formata da tessuto connettivo denso, che ne impedisce l'eccessivo allungamento.

Con una significativa perdita di peso corporeo (con fame naturale o indotta artificialmente) con il dispendio di grasso pararenale, il grado di fissazione degli organi è significativamente indebolito, il che diventa la ragione del loro spostamento.

Il centro di ciascun rene ha una depressione naturale chiamata ilo, che porta fuori dalla cavità interna l'uretere, la vena renale e i vasi linfatici, e riceve anche l'arteria renale ei nervi dal plesso celiaco. Le strutture del cancello, oltre allo scopo principale, servono anche allo scopo di fissare l'organo in un unico punto..

Sotto la capsula stessa, due strati del rene di diverse strutture sono chiaramente distinguibili, a causa della differenza nella funzione svolta..

Lo strato, chiamato corticale (corticale), che è il più esterno (confinante con la capsula) e dipinto di un colore più chiaro, ha l'aspetto di un tessuto con disseminazioni granulari rossastre chiaramente distinguibili di corpuscoli renali - nefroni.

Il secondo, chiamato midollo, occupa l'area tra lo strato corticale e le porte dell'organo, è dipinto in un tono più scuro e forma le piramidi renali con una struttura radiale-radiante. È causato dall'aggiunta di piramidi dalle sezioni inferiori dei nefroni, che hanno una struttura tubolare diritta.

Tra le piramidi ci sono interstizi ben marcati della sostanza corticale - le colonne renali, o colonne di Bertin, che sono il tratto in cui passano le autostrade neurovascolari. Queste sono arterie e vene renali interlobari, accompagnate da strutture neurali del rango corrispondente, che si disintegrano ulteriormente in diametri lobulari e anche più piccoli..

Quale funzione fare

I reni svolgono la funzione di mantenere la costanza dell'ambiente interno del corpo: l'omeostasi. Poiché il livello del metabolismo negli organi dipende dallo stato del liquido, che è un mezzo di comunicazione tra loro - il sangue, è proprio la sua purificazione che funge da compito principale dell'esistenza dei reni come organi del sistema urinario.

Mantenere le proprietà e la composizione del sangue al giusto livello implica:

  • la sua pulizia elettromeccanica;
  • mantenere una pressione osmotica ottimale in esso;
  • mantenere la pressione sanguigna necessaria per l'esistenza confortevole degli organi;
  • mantenere il volume totale di fluido nel flusso sanguigno a un livello ottimale.

Ciò significa che i reni:

  • liberare il sangue dall'acqua in eccesso, dagli ioni e dai metaboliti (svolgono le funzioni di escretore, scambio ionico, metabolico, nonché controllo del volume dei fluidi circolanti nel corpo);
  • regolare il sangue (poiché sono formazioni ormonalmente attive) e la pressione osmotica;
  • partecipare al processo di emopoiesi (produrre eritropoietina - una sostanza che determina la velocità di sintesi di nuovi eritrociti).

Raggiungere tutti questi obiettivi consente la costruzione di nefroni - elementi del rene, in cui ci sono due reparti strutturali e funzionali:

  • un sistema di filtrazione del sangue con la formazione di urina primaria e secondaria da esso;
  • sistema di drenaggio urinario.

Nella sezione iniziale del nefrone (la capsula di Shumlyansky-Bowman), le proteine ​​a basso peso molecolare e altri composti chimici vengono drenati meccanicamente dal sangue, la cui dimensione delle molecole consente loro di passare liberamente attraverso le fessure di filtrazione nella sua membrana.

Le fessure di filtrazione sono chiamate lacune simili a fessure tra i processi delle cellule dei podociti vicini, con le loro suole attaccate densamente a quasi l'intera superficie dei capillari, formando qui una rete vascolare - un glomerulo capillare.

I capillari glomerulari hanno una parete sottile di una fila di cellule, mentre essa stessa è immersa nella tazza della capsula del nefrone, che ha due pareti con una cavità tra di loro.

Dalla sottile parete del capillare, da un lato, e dalle suole dei processi dei podociti, formando uno strato con spazi di filtrazione tra di loro, dall'altro si forma una membrana selettivamente permeabile alle sostanze che compongono il sangue.

La finezza del livello di filtrazione primaria è determinata anche dalla presenza di un campo elettrico creato dalle proteine ​​portatrici di una carica elettrica situate sulle superfici delle fessure di filtrazione..

L'esistenza di un ostacolo sotto forma di campo elettrico devia gli ioni e le proteine ​​del sangue, trasportando anche una carica, lontano dalla membrana - e rimangono nella composizione del sangue continuando il suo flusso, dirigendosi verso il flusso sanguigno generale.

L'urina primaria, nel processo di passaggio attraverso un sistema continuo di tubuli, dove si verifica il processo inverso - il riassorbimento di acqua e sali da esso, acquisisce la sua composizione finale - diventa urina secondaria e viene rimossa dalla pelvi renale, defluendo lungo una struttura tubolare - l'uretere, che ha una struttura muscolare interna, fornendo la sua peristalsi.

Conclusione

Il sistema di ultrafiltrazione, che rende possibile la purificazione elettro-meccanico-chimica del sangue, e la presenza di un sistema di drenaggio dell'urina risultante, consentono di preservare sia l'ottimale composizione cellulare-biochimica del sangue sia le sue proprietà che determinano lo stato di equilibrio dell'ambiente interno del corpo - la sua omeostasi.

La localizzazione dei reni può essere sia ottimale per il deflusso delle urine che creare difficoltà per questo processo..

Il rene nel contesto di una persona: qual è la sua struttura interna?

I reni fanno parte del sistema urinario umano. Questo organo vitale accoppiato svolge la funzione di formazione dell'urina nel corpo, mantenendo così l'equilibrio fisiologico delle sostanze chimiche presenti. La struttura del rene comprende un sistema di organi cavi - un complesso di bacino e coppe e un parenchima, costituito dagli strati corticale e midollare.

Un po 'sull'origine

Gli scienziati hanno scoperto che durante il periodo della vita intrauterina di una persona, gli organi urinari subiscono costantemente 3 fasi di sviluppo, che hanno ricevuto nomi scientifici:

  1. Predochka (pronephros).
  2. Rene primario o del tronco (mesonefro).
  3. Ultimate bud (metanephros).

I tempi della loro formazione e vita sono mostrati nella tabella seguente:

PalcoscenicoIl periodo della vita intrauterina in cui inizia a svilupparsiCaratteristiche della struttura dei reniDurata dell'esistenzaPeriodo di funzionamento attivoChe aspetto hanno i reni
Pronefros3 settimaneNon ci sono glomeruli, nessuna connessione tra i tubuli e i vasi sanguigni.45-55 ore-Formazione rudimentale accoppiata
Mesonephros3-4 settimaneCi sono glomeruli funzionanti con tubuli collegati ai dotti del lupo.Fino a 5 mesi di vita intrauterina4-8 settimane di vita intrauterinaSituato sotto il pronephros; si forma il dotto mulleriano, che collega la cavità addominale con la zona urogenitale.
MetanephrosFine del primo meseSi formano nefroni, capillari, sistema vascolare e nervoso.Tutta la vitaHanno un sistema calice-bacino, si alzano gradualmente e si aprono in una posizione fisiologica

Durante il periodo di sviluppo embrionale, solo le seguenti funzioni sono disponibili per gli organi urinari:

  • acidificazione e diluizione delle urine;
  • trasporto di sostanze organiche;
  • riassorbimento del sodio dall'urina primaria nel sangue.

E l'escrezione dei prodotti metabolici fetali viene ancora eseguita dalla placenta.

Intestino attraverso il prisma

L'antico medico Galeno descriveva gli intestini come un tubo, la cui lunghezza varia con l'età del paziente. Nel Medioevo gli intestini erano considerati la "residenza" della digestione. Ma non c'erano informazioni sul processo di digestione. Secondo Leonardo da Vinci, gli intestini erano associati al processo respiratorio. Lo scienziato inglese William Harvey, ha descritto l'intestino come un tubo, composto da fibre, vasi sanguigni, mesentere, muco e grassi che hanno un effetto sul processo digestivo.

La mucosa dell'intestino tenue è costituita da un numero enorme di piccoli villi. Le sue cellule producono succo gastrico.

Gli strati delle pareti dell'intestino tenue e crasso sono gli stessi: la mucosa è formata dall'interno dell'intestino, lo strato intermedio forma la muscolatura e la superficie intestinale è ricoperta di tessuto connettivo.

La principale differenza è nella struttura della mucosa. La mucosa dell'intestino tenue è costituita da un numero enorme di piccoli villi e le sue cellule producono succo gastrico. Dopo l'elaborazione da parte dell'intestino tenue della pappa di cibo creata dai succhi gastrici, tutte le sostanze e gli elementi utili vengono assorbiti dai capillari linfatici e sanguigni.

Disposizione schematica dell'intestino umano

Dove e come sono attaccati i reni?

Gli organi urinari nell'uomo si trovano nella parte posteriore superiore della regione lombare a livello della prima o della seconda vertebra lombare o delle 11-12 vertebre toraciche. Si trovano ai lati della colonna vertebrale e sono ricoperti dall'esterno da un lenzuolo del peritoneo..

La struttura del rene umano è tale che questi organi sono costantemente in un punto, spostandosi solo di 3-4 cm quando la posizione del corpo cambia.Nella composizione dell'apparato di fissaggio di ciascuno degli organi che mantiene il rene in posizione, i seguenti elementi differiscono:

  • legamento frenico-colico sul lato sinistro;
  • legamenti duodenali-renali e renali-epatici a destra;
  • peduncolo vascolare;
  • capsula di grasso;
  • letto renale, pieno di muscoli dorsali e addominali;
  • fascia che collega il rene e il diaframma.

La massa renale dipende dall'età e dal sesso: il peso di 1 rene di un adulto è in media di 0,15 kg e la lunghezza è di 100 mm.


Come sono attaccati i reni

Posizione dell'organo

L'idea approssimativa che i reni siano da qualche parte nella regione lombare è corretta. Per gli organi che producono liquidi, è necessario un posto più alto in modo che, secondo la legge di gravità, possa scorrere senza ostacoli, senza creare una minaccia di "allagamento" per i suoi organi in continua produzione.

Tuttavia, la posizione dei reni non è sempre favorevole, il che porta a una violazione di questa legge elementare e all'insorgenza di molte condizioni sfavorevoli, che si concludono con malattie - e di conseguenza all'insufficienza renale cronica.

Poiché i reni sono organi accoppiati, si trovano in recessi naturali - le giunzioni delle due costole più basse (ultime di fila) con la colonna vertebrale, e continuano anche nell'area appena sotto quella indicata - si trovano nella proiezione dei corpi della I e della II vertebra lombare.

Non giacciono direttamente sulle strutture ossee indicate, ma sono separate da esse dallo spessore dei tessuti lombari (muscoli e formazioni che passano tra di loro).

La vista frontale mostra anche un'immagine della presenza simultanea dei reni nella cavità addominale e, allo stesso tempo, la loro posizione isolata da essa. Ciò è possibile grazie alla presenza di uno strato parietale del peritoneo, che forma un contenitore separato per gli organi (spazio retroperitoneale) e allo stesso tempo non consente loro di spostarsi in avanti.

Per le persone con inversione completa degli organi interni (con un fegato a sinistra, un cuore a destra, ecc.), La posizione dei reni sarà anche con una localizzazione a specchio inverso.

Se le superfici posteriori di entrambi i reni sono adiacenti al diaframma e le ghiandole surrenali (ghiandole surrenali) sono adiacenti ai loro poli superiori, allora la loro sintopia è diversa. Gli organi adiacenti del rene destro (oltre al fegato) sono le sezioni del colon e del duodeno, mentre quello sinistro è a contatto con pancreas, stomaco, milza, digiuno e colon.

I parametri indicati, i dati scheletrici e sintomatici sono approssimativi, perché nulla è così suscettibile ai cambiamenti di forma e posizione come i reni.

Perché oltre alla forma e al numero tradizionali, possono anche essere formazioni multiple, o pali inferiori fusi in un'unica struttura a forma di ferro di cavallo, possono essere spostati fino al livello del bacino o ad un grado minore di profondità a causa della loro discesa.

Protezione: membrane renali

La struttura interna e le funzioni dei reni sono protette da 2 membrane esterne: tessuto connettivo e grasso. Il primo di questi è una densa membrana fibrosa costituita da tessuto fibroso, che può essere facilmente separata dall'organo durante l'intervento chirurgico. Sembra un film sottile e liscio che confina con il parenchima..

La membrana grassa forma una capsula renale sciolta e circonda l'organo sopra quello fibroso. Esegue una serie di attività:

  • protezione dell'organo da lividi e colpi;
  • assorbimento degli urti durante i salti e movimenti improvvisi del corpo;
  • ferma fissazione dell'organo in una posizione naturale.

In condizioni di fame forzata prolungata di una persona, le riserve di grasso di questa capsula vengono consumate solo dopo che tutte le risorse del corpo sono state esaurite. Ciò indica l'alto valore della membrana adiposa renale per il supporto vitale del corpo..

Malattia da urolitiasi

La rappresentazione si trova nell'area del condilo del gomito. 22. Parenchima del rene destro. Situato nella parte superiore della cresta iliaca del lato destro del corpo. Si manifesta come sensazioni dolorose quando si tocca quest'area e la palpazione. L'area rappresentativa si trova nella linea del gluteo massimo sul muscolo gluteo massimo, fino alla colonna iliaca superiore. Manifestato dal dolore alla palpazione. La rappresentazione si trova sopra l'area del grande trocantere del femore, l'area dei muscoli glutei piccoli e medi. La patologia si manifesta con dolore nella rappresentazione articolare e muscolare.

Struttura renale

L'organo urinario ha la forma di un fagiolo. La sua superficie è rosso scuro e liscia. La posizione del rene sinistro è più alta di quella destra; ciò è dovuto al fatto che il fegato si trova a destra sopra il rene, spingendo l'organo verso il basso.

Attraverso le porte dell'organo, situate al centro del suo bordo interno, passa:

  • plessi nervosi;
  • vasi linfatici;
  • grandi vasi sanguigni (vena e arteria);
  • uretere.

Se consideriamo l'organo di formazione dell'urina in una sezione longitudinale, possiamo distinguere tra il suo sistema pielocaliceale e la sostanza renale stessa - il parenchima. Quest'ultimo è costituito da 2 strati: corticale e cerebrale. Il primo, spesso circa 0,5 cm, è la parte periferica dell'organo. Il secondo strato si trova sotto lo strato crostale. È composto da piramidi renali, le loro parti superiori rivolte verso la cavità del rene e le loro basi - alla sua periferia. Lo strato corticale viene introdotto nel midollo tra le piramidi e forma colonne renali.

La parte cava dell'organo è piegata da un bacino e una serie di tazze - piccole e grandi. Ci sono circa 8 primi nel rene e ognuno di essi è adiacente alla parte superiore della piramide. Ci sono 2 grandi tazze in ogni organo: inferiore e superiore. Unendosi tra loro, formano un ampio bacino, a forma di annaffiatoio e attraverso la porta renale scorre nell'uretere.

Questa è la struttura del rene e le sue funzioni sono svolte grazie alla complessa anatomia di questo organo..

Nefroni renali

Un ruolo importante nella struttura dei reni è svolto dalla loro unità strutturale: il nefrone. Il numero di queste particelle funzionali in entrambi i reni umani raggiunge i 2 milioni, filtrano il sangue e producono l'urina. Ogni nefrone è il tubo più sottile lungo da 3 a 5 cm e sono composti da entrambi gli strati del parenchima renale, sia corticale che cerebrale.

Il nefrone ha un'anatomia complessa. I suoi elementi microscopici sono:

  • tubo di raccolta;
  • tubuli contorti prossimali e distali;
  • anello al nefrone (Henle);
  • capsula di nefrone (Shumlyansky-Bowman);
  • glomerulo capillare.

La filtrazione dell'urina primaria dal plasma sanguigno inizia nella rete di piccoli vasi che compongono il glomerulo capillare. Le strette aperture del filtro attraverso le quali avviene questo processo nei nefroni umani sani non consentono il passaggio di grandi molecole proteiche..

Durante il movimento dell'urina primaria attraverso un complesso complesso di tubuli e tubuli, le sostanze necessarie per il corpo (oligoelementi, glucosio) vengono assorbite attivamente da esso nel sangue. I prodotti di scarto del metabolismo (urea e creatinina) rimangono nelle urine e sono concentrati. Pertanto, l'urina secondaria viene fornita alle piccole coppe renali..

Trova le differenze

Ma ancora, dove fanno male i reni e come determinare qual è il problema con loro? Prendi, ad esempio, i crampi durante la minzione e il dolore durante il processo. È possibile che il problema sia un'infezione a trasmissione sessuale. Se allo stesso tempo una persona avverte attacchi simili ad avvelenamento o intossicazione, allora il problema è davvero nei reni.

  1. Se ci sono tracce di sangue o un sedimento torbido nelle urine, mentre la vista diminuisce e la pelle si copre di un'eruzione cutanea (piccolo prurito), il motivo è proprio nei reni e nel loro scarso lavoro in termini di pulizia del corpo.
  2. Il dolore lombare si verifica insieme all'osteocondrosi o all'infiammazione delle appendici femminili. Se, dopo essersi sdraiati sulla schiena e aver rilassato la schiena, il dolore è alleviato, significa che questo problema è associato solo all'osteocondrosi. Se, nella fase di riposo o sonno, compaiono sensazioni parossistiche nella cintura lombare, il motivo è solo nei reni. Per le malattie femminili, i dolori alla trazione nell'area anale sono caratteristici.
  3. La colica renale non può essere confusa con nulla. L'inizio di diarrea, nausea e vertigini sono accompagnati da forti dolori. In questo caso, le sensazioni dolorose sono ondulatorie e compaiono da una parte, poi dall'altra. L'impulso a defecare frequentemente non porta al successo.
  4. In presenza di una pietra o di un coagulo di sangue che viaggia lungo le vie urinarie, si verifica un dolore terribile. Ma emana sopra la vita (nello stomaco), così come forti sensazioni di crampi nell'addome inferiore.

Ognuno di questi sintomi suggerisce a una persona la necessità di un esame e un trattamento urgenti nel dipartimento di urologia.

Quali sono le funzioni dei reni negli esseri umani?

Lo scopo principale di ogni rene del corpo umano è produrre ed espellere l'urina. Inoltre, la struttura di questi organi consente loro di svolgere una serie di funzioni altrettanto importanti:

  • regolazione del sistema endocrino;
  • partecipazione al processo di emopoiesi;
  • mantenimento dell'equilibrio acido-base nel plasma sanguigno;
  • rimozione di composti azotati in eccesso dal corpo;
  • mantenere il rapporto acqua-sale ad un livello adeguato e costante;
  • regolazione della pressione sanguigna.

Con la corretta struttura anatomica e le funzioni dei reni umani, non disturbati dalla patologia, durante il giorno passano da 1700 a 2000 litri di sangue, si formano 120-150 litri di urina primaria e 1,5-2 litri di urina secondaria..

Sintomo 2. Urina

Comprendiamo ulteriormente come fanno male i reni. I segni che possono indicare problemi con questo organo sono la quantità di urina escreta. Per una persona sana, questa cifra varia da 700 ml a 2 litri.

  1. Con alcune malattie renali, la quantità di liquido rilasciato può aumentare fino a 2,5 litri o più. L'urina stessa diventa molto spesso incolore, come se fosse diluita con acqua..
  2. Alcune malattie renali possono indurre una persona a perdere più liquidi. Un indicatore allarmante è inferiore a 500 ml di urina al giorno. Tuttavia, questo sintomo può anche "parlare" di altre malattie del sistema genito-urinario o di altri organi..

La presenza di sangue nelle urine può anche indicare problemi nel funzionamento dei reni..

Cistifellea

La cistifellea è di piccole dimensioni, circa le dimensioni di un uovo di gallina ed esternamente ha una forma a sacco. Si trova nella cavità tra i lobi del fegato..

In base al nome, non sarà difficile indovinare cosa c'è dentro la bolla. È pieno di bile, che è prodotta dal fegato ed è necessaria per un migliore assorbimento del cibo..

  • migliorare il processo di assimilazione del cibo;
  • aumento dell'attività enzimatica;
  • migliorare la scomposizione e l'assorbimento dei grassi;
  • cessazione dell'azione del succo digestivo.

Inoltre, la bile ha proprietà battericide. In 24 ore, il corpo produce da un litro di bile a due.

I disturbi della cistifellea possono derivare da gravi complicazioni. Il consumo eccessivo di alimenti che promuovono la secrezione biliare può portare a calcoli vescicali.

Per questo motivo, il metabolismo dei grassi viene interrotto e il peso corporeo aumenta. Ma, in alcuni casi, l'effetto potrebbe essere diverso. Consumando cibi che non contribuiscono alla secrezione della bile, si forma una mancanza di acidi, vitamine e grassi ed è anche possibile patologia dell'intestino inferiore. Per evitare questi problemi di salute, dovresti seguire periodicamente una dieta che il tuo medico potrebbe prescriverti..

Un cuore

Il cuore pompa il sangue, i reni lo purificano da sostanze non necessarie, il fegato partecipa alla digestione e ai processi metabolici. C'è un lavoro per ogni organo.

Va ricordato che i cambiamenti significativi nel cuore non sono sempre accompagnati da dolore..

Se, durante l'esercizio della normale attività fisica, la mancanza di respiro inizia a manifestarsi o ad intensificarsi, anche una perdita di forza è un segnale serio e un motivo per consultare immediatamente un medico.

Ricorda i fattori di rischio! Vietatevi vivamente di fumare, anche occasionalmente alle feste in compagnia di vecchi amici, ed è anche molto importante controllare il vostro livello di colesterolo. Sii molto attento a te stesso e ascolta il tuo cuore! Vai all'appuntamento del tuo cardiologo senza esitazione se qualcosa disturba. Questa non è sospettosità, ma ragionevole cautela e attenzione alla tua salute..

La gabbia toracica protegge in modo affidabile il cuore

Il cuore si contrae nel suo insieme con una sequenza chiara: prima gli atri e poi i ventricoli.

Come altri mammiferi, il cuore umano ha quattro camere; è costituito da due atri (parte superiore del cuore) e due ventricoli (parte inferiore del cuore).

Negli atri, il sangue viene raccolto dalle vene. Il cuore ha quattro valvole: due cuspidi e due mezzelune. Le valvole sono poste tra gli atri e i ventricoli.

Il movimento del sangue attraverso i vasi è un prerequisito per il mantenimento delle funzioni vitali del corpo. Il cuore ei vasi sanguigni formano il sistema circolatorio. Il cuore è un organo muscolare cavo la cui funzione principale è pompare il sangue attraverso i vasi. Il muscolo cardiaco è in grado di eccitare, condurre l'eccitazione e contrarsi. Il cuore si contrae sotto l'influenza di impulsi che sorgono nel cuore stesso. Questa proprietà è chiamata automaticità del cuore..

Dove sono i reni negli esseri umani??

Molto spesso, iniziano a scoprire dove sono i reni e quali sono i sintomi del loro malfunzionamento solo quando si sospetta una malattia. Un organo sano non ricorda in alcun modo la sua posizione nel corpo..

Dove sono i reni?

Esistono molti modi per spiegare dove si trovano i reni. Visivamente, l'area del rene è isolata sul corpo umano, ma questa è solo una proiezione dell'organo sulla pelle.

La proiezione di un organo localizzato in modo fisiologico è l'area a livello delle ultime 2 vertebre toraciche e 1-2 lombari, a destra ea sinistra della colonna vertebrale. Puoi determinare la proiezione renale in te stesso mettendo le mani sulla parte bassa della schiena e sentendo le costole inferiori. Gli organi accoppiati si trovano approssimativamente a questo livello. Si trovano in profondità nella cavità addominale.

A causa delle peculiarità della struttura anatomica del corpo e della sua posizione verticale, i reni possono spostarsi leggermente verso l'alto o verso il basso. Con una deviazione fisiologicamente ammissibile (non più di 5 cm), questa è considerata una variante della norma. La posizione del rene sinistro è anche chiamata normale, leggermente più alta di quella destra.

All'esame obiettivo, uno specialista può determinare che i reni si trovano in una posizione anatomicamente corretta o sono spostati. Se il paziente ha uno strato di grasso leggermente sviluppato, la posizione dell'organo può essere percepita senza apparecchiature aggiuntive. Ma per chiarimenti vengono utilizzati ultrasuoni, raggi X o tomografia. Questi metodi ti consentono di vedere da che parte c'è una patologia, se l'organo si trova correttamente all'interno del corpo.

Posizione dei reni

Da come la posizione corretta dei reni in una persona dipende dalla sua salute e dal volume delle funzioni svolte. Se i reni sono fortemente spostati verso il basso (più dei 5 cm prescritti), la condizione di una persona del genere è considerata una malattia. La nefroptosi, o prolasso, si verifica per una serie di motivi. Lo spostamento più comune di un organo dovuto all'assottigliamento della capsula adiposa che lo circonda.

Lo strato di grasso può anche diminuire con infezioni gravi o malattie della tiroide prolungate, rapida perdita di peso durante una dieta e aumento dell'attività fisica. Privi di supporto, gli organi accoppiati si spostano verso il basso sotto il loro stesso peso. Con la nefroptosi, non solo cambia la posizione dei reni stessi, ma appare anche un'ulteriore curva degli ureteri. Per questo motivo, il deflusso di urina dalla pelvi renale è compromesso. Il liquido stagnante in essi può provocare:

  • la formazione di pietre;
  • idronefrosi;
  • sviluppo del processo infiammatorio.

I bambini sono un'eccezione. Per loro, la posizione dei reni a un livello anche al di sotto della 3a vertebra lombare è considerata normale. All'età di 10 anni, il polo inferiore dell'organo si trova al livello di 2-3 vertebre lombari. Man mano che il corpo del bambino cresce, gli organi si spostano gradualmente verso l'alto fino a prendere la posizione in cui si trovano i reni in una persona di età superiore ai 18 anni.

Anatomia dell'organo

La forma dell'organo ricorda un grosso fagiolo. Si distinguono le seguenti parti:

  • i poli superiore e inferiore sono i punti più alti e più bassi;
  • cancello: il punto di uscita dell'uretere e l'ingresso del sangue e dei vasi linfatici e del fascio nervoso;
  • superfici anteriore e posteriore: sono determinate in posizione eretta.

La superficie del parenchima renale molle è circondata da una fitta copertura di tessuto connettivo ricoperta di tessuto adiposo (capsula). È ricoperto da una sottile pellicola fibrosa chiamata fascia. Questa membrana è attaccata agli organi adiacenti e serve a trattenere la capsula in cui si trovano i reni umani secondo la norma. Sia la capsula che la fascia proteggono il delicato tessuto interno dai danni causati da urti, salti o scosse. All'esterno, la regione renale è circondata da muscoli psoas altamente sviluppati e da uno strato di grasso sotto la pelle.

Il rene destro in una persona è spostato verso il basso, poiché un altro grande organo (fegato) si trova sopra di esso. L'offset è piccolo e raramente supera la metà della lunghezza.

Struttura interna

In una sezione longitudinale, i reni umani hanno una struttura lobulare pronunciata. I lobi a forma di cono, o piramidi, si trovano con le loro sommità all'interno dell'organo a forma di fagiolo, verso la sua porta. Ad ogni apice c'è un calice renale - una cavità rivestita con un guscio denso. Le coppe sono combinate in un bacino - un'altra formazione cava di tessuto fibroso, situata proprio al cancello. Attraverso di loro, un tubo sottile emerge dal bacino: l'uretere.

I lobi sono costituiti da una moltitudine di nefroni, in cui il plasma sanguigno viene filtrato e purificato dai prodotti di decomposizione tossici di proteine, tossine e altre sostanze che non sono coinvolte nel lavoro di tutti i sistemi. La posizione profonda e protetta in modo affidabile dei reni nel corpo li protegge da lesioni e ipotermia.

Ma a volte una persona deve scoprire dove fanno male i reni per distinguere una malattia associata a un'interruzione del proprio lavoro dalla mialgia o dai dolori alla colonna vertebrale. Le caratteristiche del dolore renale sono le seguenti:

  • spasmodico nelle coliche acute;
  • tirando, dolore sordo con un processo a sviluppo lento, il più delle volte solo su un lato della colonna vertebrale;
  • il dolore può spostarsi sul lato della parte bassa della schiena;
  • con coliche acute, si verificano nausea e vomito;
  • i processi cronici sono accompagnati da una violazione del ritmo della minzione, un cambiamento nel volume delle urine, impulsi notturni;
  • con tutte le malattie renali, appare l'edema, la pressione sanguigna aumenta.

Nelle malattie renali gravi, quando i loro tessuti vengono distrutti, si trovano tracce di sangue nelle urine (eritrociti nei test, urina rosa).

Il ruolo più importante svolto dai piccoli organi è escretore. Nello strato corticale del parenchima renale, c'è un'ultrafiltrazione costante del plasma sanguigno. In questo caso, il nefrone glomerulo raccoglie e dirige l'urina primaria nel tubulo. È un liquido a bassa concentrazione, che corrisponde praticamente nella composizione al plasma.

Il riassorbimento avviene nei tubuli. Come risultato di questo processo, viene rimossa più acqua dall'urina primaria. Il processo previene la disidratazione del corpo restituendo fluido al metabolismo generale. L'urina diventa concentrata, secondaria.

Dai tubuli scorre nelle coppe e nel bacino. Da lì, attraverso gli ureteri, entra nella vescica e viene espulso dal corpo. In caso di violazioni nel lavoro dei reni, la composizione e il volume del fluido escreto dal corpo cambiano. Alcune delle sostanze e dei sali nocivi rimangono nel sangue di una persona malata e avvelenano tutti i suoi organi. Conoscendo la posizione dei reni nel corpo umano e la natura del dolore in caso di violazione della loro attività, è possibile determinare la patologia nel tempo e prendere misure per il trattamento.

I reni hanno anche altre funzioni non escretorie:

  1. Partecipazione al metabolismo proteina-carboidrato. In caso di violazioni nelle urine, viene rilevata una quantità eccessiva di zucchero e proteine, che vengono escreti a causa del metabolismo. Ma queste sostanze non sono inutili per il corpo, quindi soffre di mancanza di sostanze nutritive..
  2. La produzione di eritropoietina. L'ormone è coinvolto nell'emopoiesi e con la sua mancanza, la composizione del sangue e l'utilità delle sue funzioni sono disturbate.
  3. Sintesi di prostaglandine e renina. Le sostanze biologicamente attive sono coinvolte nella regolazione del lavoro di tutti gli organi e sistemi.
  4. Regolazione dell'equilibrio acqua-sale e acido-base. Questa funzione è direttamente correlata alla capacità di filtrazione dei nefroni. In caso di disturbi nel loro lavoro, viene rimossa dal corpo una quantità insufficiente o eccessiva di sali, che influenzano la composizione del sangue, un aumento o una diminuzione della pressione sanguigna, il deflusso di liquidi dai tessuti.

Tutte le funzioni rendono i reni un organo importante, dalla normale attività da cui dipendono la costanza della composizione del sangue e di altri fluidi nel corpo, il normale metabolismo e il lavoro stabile di ogni cellula del corpo. Pertanto, i reni si trovano in profondità nei tessuti molli circostanti e qualsiasi danno ai nefroni influisce sulla salute umana..

Con lesioni minori o altre lesioni, le funzioni del tessuto renale vengono rapidamente ripristinate. Pertanto, è consigliabile determinare in tempo e cercare di curare eventuali disturbi nel lavoro di organi piccoli ma importanti..