Esami del sangue per la pancreatite

La pancreatite è un gruppo di malattie del pancreas molto difficili da diagnosticare. Il punto è che il quadro sintomatico che appare durante il loro sviluppo è molto simile alle manifestazioni cliniche di altre malattie del tratto gastrointestinale, quindi, per fare una diagnosi accurata, sarà necessario sottoporsi a una serie di misure diagnostiche. Un esame del sangue per la pancreatite fornisce le informazioni più complete sullo stato del pancreas e del corpo nel suo insieme, quindi è obbligatorio nel processo di diagnosi della malattia.

Brevemente sulla malattia

La pancreatite è una malattia in cui l'infiammazione inizia a svilupparsi nel pancreas. In questo caso, vi è una violazione del deflusso del succo pancreatico e l'attivazione dei processi di "autodigestione". Vari fattori possono contribuire allo sviluppo della pancreatite. Tra questi, i più comuni sono:

  • cattive abitudini;
  • nutrizione impropria;
  • prendendo alcuni farmaci;
  • stress e mancanza di sonno;
  • colecistite;
  • infiammazione dei dotti biliari;
  • duodenite;
  • malattia cardiovascolare;
  • cirrosi epatica, ecc..

I principali sintomi di questo disturbo sono:

  • nausea costante, accompagnata da vomito, dopo di che non c'è sollievo;
  • diminuzione dell'appetito e del peso corporeo;
  • dolore alla cintura nell'ipocondrio sinistro;
  • aumento della temperatura;
  • eruttazione frequente;
  • singhiozzo;
  • aumento della salivazione;
  • rivestimento biancastro sulla lingua;
  • disturbo delle feci.

Se appare almeno un segno dello sviluppo della pancreatite, è necessario consultare immediatamente un medico e superare i test che confermeranno o negheranno la presenza di questa malattia.

Quali esami del sangue vengono effettuati per sospetta pancreatite??

La diagnosi di pancreatite è un processo complesso e che richiede tempo. I processi infiammatori che si sviluppano nel pancreas spesso manifestano sintomi che possono essere facilmente attribuiti alla stanchezza, alla mancanza di sonno o allo stress di una persona. I residenti delle grandi città, dove prevale il ritmo accelerato della vita, si lamentano spesso di affaticamento rapido, affaticamento, perdita di peso e comparsa di vari disturbi gastrointestinali. Ma questi sintomi sono i primi segni dello sviluppo della pancreatite e richiedono cure mediche immediate..

È per questo motivo che il medico, non appena sente dal paziente lamentele di stanchezza costante, stanchezza rapida e disturbi gastrointestinali, visita immediatamente il paziente e prescrive esami. E dopo aver ricevuto i risultati dello studio, decide sulla necessità di un ulteriore esame.

Di norma, prima di tutto, al paziente vengono assegnati i seguenti test:

  • chimica del sangue;
  • analisi del sangue generale;
  • analisi generale delle urine e delle feci.

Se, secondo i risultati di questi studi, sono state rilevate violazioni del pancreas, vengono prescritte misure diagnostiche più complesse, che includono ultrasuoni, tomografia computerizzata, risonanza magnetica, ecc..

Analisi del sangue generale

Se sospetti lo sviluppo di pancreatite cronica o acuta, viene sempre prescritto un esame del sangue generale. Fornisce le informazioni più complete sulle condizioni del pancreas. Tuttavia, non è possibile fare una diagnosi solo sulla base dei risultati di questo studio. Sarà richiesto un ulteriore esame del paziente.

Con colecistite o pancreatite, un emocromo completo mostra i seguenti risultati:

  • una diminuzione del livello dei globuli rossi;
  • diminuzione dei livelli di emoglobina;
  • un aumento del tasso di sedimentazione degli eritrociti;
  • un forte aumento del livello dei leucociti (in queste malattie, il livello dei leucociti è 2-3 volte superiore al normale);
  • aumento dell'ematocrito.

I valori degli esami del sangue per la pancreatite nelle donne e negli uomini possono aumentare o diminuire. Tali cambiamenti sono causati dallo sviluppo di processi infiammatori nel pancreas e dal rilascio di sostanze tossiche nel sangue. E per capire quali indicatori indicano lo sviluppo di questa malattia, devi prima scoprire la loro norma. La normale conta ematica è indicata nella tabella sottostante..

Chimica del sangue

Il metodo più informativo per diagnosticare la pancreatite è un esame del sangue biochimico. Fornisce un quadro completo dello stato del corpo e del pancreas. Nella pancreatite acuta e cronica, un esame del sangue biochimico fornisce i seguenti dati:

  • Amilasi. È un enzima pancreatico responsabile della scomposizione dell'amido nel corpo. Con lo sviluppo della pancreatite, si nota il suo aumento, che indica il ristagno del succo pancreatico nei dotti pancreatici.
  • Fosfolipasi, tripsina, lipasi ed elastasi. Sono anche enzimi del succo pancreatico. E con lo sviluppo di questo disturbo, aumenta anche il loro livello sanguigno..
  • Glucosio. Il livello di questa sostanza nel sangue durante la pancreatite aumenta a causa del fatto che le cellule danneggiate del pancreas smettono di produrre insulina nella quantità richiesta, che è responsabile della scomposizione e del trasporto del glucosio alle cellule e ai tessuti del corpo..
  • Bilirubina. Anche il livello di questa sostanza nella pancreatite supera la norma. Ciò è dovuto al ristagno delle vie biliari, derivante dall'edema del pancreas.
  • Proteina. Con lo sviluppo di questo disturbo, il livello di proteine ​​si abbassa..
  • Transaminasi. Questa sostanza aumenta anche con l'infiammazione del pancreas, ma non in tutti i casi..

Va notato che quando si ricevono i risultati di un esame del sangue biochimico, il medico guarda prima di tutto al livello di amilasi, poiché è il suo aumento che indica lo sviluppo di pancreatite acuta o cronica. Successivamente, l'attenzione del medico passa al livello di altri enzimi..

Devo dire che tutti svolgono il loro ruolo nel corpo e la loro diminuzione o aumento indica disturbi gravi. Quindi, ad esempio, l'amilasi è responsabile della scomposizione dei carboidrati, lipasi - grasso. L'elastasi e la tripsina forniscono legami peptidici nelle proteine ​​degli amminoacidi. Pertanto, con un aumento o una diminuzione del livello di questi enzimi, i processi metabolici vengono interrotti, il che può provocare la comparsa di altri problemi di salute..

Un esame del sangue biochimico viene eseguito il primo giorno dopo che il paziente è stato ricoverato in ospedale con un attacco doloroso. Se il livello di amilasi viene aumentato, l'analisi deve essere ripetuta il giorno successivo. Ciò consente di monitorare le sue dinamiche e l'efficacia del trattamento.

Ulteriori analisi

Se il medico sospetta che il paziente svilupperà pancreatite, allora, oltre al CBC e agli studi biochimici, può prescrivere altri esami del sangue. Tra questi c'è un esame del sangue di laboratorio per la tripsina immunoreattiva. Questa analisi è molto istruttiva, poiché consente di ottenere dati non solo sullo stato del pancreas, ma anche su altri organi, il che consente di identificare tempestivamente la presenza di complicanze nel paziente sullo sfondo della pancreatite, ad esempio ipercortisolismo, insufficienza renale, ecc..

Va notato subito che il principale indicatore dello sviluppo della pancreatite è una diminuzione del livello di tripsina nel sangue. E più è basso, meno favorevole è la previsione. Tuttavia, questa analisi viene eseguita molto raramente nella pratica medica, poiché è pagata e costa molti soldi..

Va anche detto che quando si diagnostica la pancreatite, viene spesso prescritto un test delle urine. Ma non generale, ma che consente di identificare il livello di tripsinogeno nel materiale di prova. Questo enzima è una forma inattiva di tripsina e compare nelle urine solo se sono presenti processi infiammatori nel pancreas..

Lo sviluppo della pancreatite influisce negativamente sul lavoro dell'intero tratto digestivo. Pertanto, quando si verifica, quasi 9 pazienti su 10 hanno disturbi delle feci. È per questo motivo che un'analisi delle feci è obbligatoria nella diagnosi di questa malattia. Durante la sua ricerca, particolare attenzione è rivolta a:

  • la presenza di grasso nelle feci (durante il normale funzionamento dell'apparato digerente, non dovrebbe essere);
  • il colore del materiale di prova;
  • la presenza di elementi alimentari non digeriti nelle feci.

In presenza di eventuali deviazioni dalla norma, possiamo parlare della presenza di vari disturbi dal tratto digestivo. Inoltre, per determinarli, non è affatto necessario condurre uno studio di laboratorio. Il paziente stesso può identificare tali violazioni se esamina attentamente le feci. La sua decolorazione indica il blocco dei dotti biliari. Allo stesso tempo, le feci stesse vengono scarsamente lavate via dalle pareti del water, il che indica anche la presenza di processi infiammatori nel corpo. A causa del suo alto contenuto di grassi, le feci diventano lucide e emanano un odore sgradevole e pungente.

Come accennato in precedenza, i soli esami di laboratorio su sangue, urine e feci non sono sufficienti per fare una diagnosi. Per accertare lo sviluppo della pancreatite negli esseri umani, è imperativo condurre un esame ecografico del pancreas, nonché una fibroesofagogastroduodenoscopia, che rivelerà violazioni alla confluenza del dotto pancreatico principale nel duodeno 12. Di norma, la diagnostica strumentale viene eseguita in ambiente ospedaliero e consente di fornire una valutazione completa dello stato del corpo e del pancreas.

Analisi per colecistopancreatite

Quali test vengono effettuati per la pancreatite? Per una diagnosi completa, vale la pena condurre uno studio di laboratorio su tutti gli organi interni, quindi vale la pena superare una serie di test per identificare la patologia.

Fatti importanti sulla malattia

La pancreatite è un processo infiammatorio del pancreas. Una malattia non curata nel tempo porterà a gravi cambiamenti nell'organo e questa malattia può passare da acuta a cronica, che rimarrà per tutta la vita.

Durante i test effettuati per la pancreatite sarà possibile comprendere il quadro completo della malattia e iniziare subito il trattamento. Grazie a studi di laboratorio è possibile presentare un quadro completo dello stato dell'organo interno, nonché del livello di gravità e del decorso della malattia.

Un esame del sangue per la pancreatite è abbastanza affidabile e consente di determinare la natura del cambiamento e l'inizio di cambiamenti e patologie, nonché di stabilire con precisione la presenza della malattia. Esistono anche una serie di altri esami per la malattia del pancreas, che il medico può prescrivere di sottoporsi su base individuale, se gli indicatori sono un po 'confusi ed è necessario un esame aggiuntivo.

Analisi di laboratorio di base

La ricerca di laboratorio è la fase principale della diagnosi dello stato dell'organo nel suo complesso. Per identificare le cause della malattia, i pazienti devono superare e sottoporsi a un esame degli organi interni.

Da notare i test di base che ogni paziente deve sottoporsi..

Un esame del sangue clinico dà un'idea dell'esistenza e dell'inizio dell'infiammazione nel corpo. Un aumento del numero di leucociti e un'accelerazione della VES indicano la presenza di una malattia nel corpo. Se inizi un trattamento efficace e tempestivo, il paziente si riprende immediatamente.

UAC è una misura ausiliaria, è necessario sottoporsi a una serie di test per stabilire una diagnosi accurata. Vale la pena notare che in ogni ospedale gli indicatori di studio possono differire, dipende dall'attrezzatura e dai reagenti, quindi i risultati dovrebbero essere giudicati basandosi sulle norme degli indicatori di una particolare istituzione.

Chimica del sangue

È abbastanza importante per la pancreatite pancreatica. Imposta il livello di amilasi nel sangue, che è il principale indicatore della presenza di una malattia. Di solito questa analisi viene eseguita subito dopo un attacco, quindi il suo livello deve essere monitorato per tenere sotto controllo le condizioni del paziente. Ma ci sono casi in cui il livello di amilasi nel sangue e nelle urine non aumenta, questo indica un lungo decorso della malattia.

Per stabilire l'esatta esistenza delle deviazioni, non è necessario identificare l'amilasi. Il suo significato rivelerà molto e fornirà un quadro generale della malattia. Inoltre, è consigliabile scoprire esattamente qual è il livello di lipasi del paziente. Questo non è un indicatore per una diagnosi accurata, ma la sua attività è molto più lunga dell'amilasi ed è più comune in molti pazienti.

Per l'amilasi pancreatica

Più specifico, perché la sua attività si manifesta solo nel pancreas e gli indicatori di amilasi aumentano solo in presenza di patologia d'organo. In questo esame, puoi vedere una diminuzione del livello di calcio nel sangue, questo peggiorerà la gravità della malattia. Se durante l'esame si verifica una diminuzione del calcio e delle proteine, ciò indica che la malattia si sta sviluppando in peggio..

Un altro indicatore importante è la determinazione della glicemia, perché il diabete è un esito abbastanza frequente di questa malattia. Questa indagine viene eseguita più volte per una completa accuratezza, perché può essere influenzata da vari fattori..

Esame fecale

Ti permette di capire lo stato del pancreas. Quando la secrezione enzimatica diminuisce, la normale digestione dei grassi inizia a risentirne. L'analisi delle feci per l'elastasi pancreatica 1 consente di vedere la funzione esocrina.

Quando ci sono grassi, residui di cibo non digerito nelle feci e le feci sono molto leggere, questi sono i primi segni della presenza di una malattia nel corpo. Questi cambiamenti nelle feci possono essere osservati indipendentemente e senza ricerca. Le feci diventano più frequenti e che colano e l'odore è molto sgradevole. Sembra dovuto alla putrefazione delle proteine ​​nell'intestino..

Analisi delle urine

Mostra la presenza di un enzima che scompone i carboidrati - diastasi. Ed è prodotto dal pancreas e poi entra nelle urine. L'urina primaria viene somministrata solo al mattino e secondaria durante il giorno. La norma nei pazienti supera le 64 unità. Questi problemi si verificano con pancreatite e colecistite. Gli esami del sangue e delle urine vengono eseguiti nelle prime fasi della malattia, quando è acuta e più facile da rilevare. Se l'indicatore scende bruscamente, significa che la condizione è peggiorata..

Esistono altri test di laboratorio prescritti per la pancreatite cronica e altre forme di malattia. Il medico prescrive test individualmente per ciascuno, a seconda della gravità e della forma della malattia.

Attenzione! La complessità di questa malattia sta nel fatto che non è più possibile tornare a una vita passata, è necessario seguire diete e passare ed essere costantemente monitorati dai medici. In modo che gli attacchi non si ripetano.

Indicatori e interpretazione dei risultati

Per fare una diagnosi, è necessario superare un esame di laboratorio, grazie al quale il medico sarà in grado di determinare il quadro della malattia e fare la diagnosi corretta.

Puoi determinare in modo indipendente se ci sono deviazioni nel corpo se conosci determinati indicatori che indicheranno guasti del sistema.

I seguenti esami mostrano la pancreatite:

  • Se consideriamo un esame del sangue biochimico, l'indicatore del glucosio non deve essere superiore a 5,5 mmol; in presenza di una malattia, questo indicatore diventa più alto del normale. Le norme sulle proteine ​​dovrebbero essere comprese tra 64 e 83 g l. Se è abbassato, mostrerà la presenza di deviazioni. L'alfa globulina prende parte al movimento dei lipidi, normalmente dovrebbe essere del 3-5%. Se questi indicatori diminuiscono, ciò indicherà la presenza di pancreatite o diabete mellito. Il colesterolo è normalmente 5,2 mmol, in presenza di deviazioni, si osserva un aumento degli indicatori.
  • Con la pancreatite, si nota un aumento dei leucociti nell'analisi del sangue, la loro norma corrisponde a 9,0 x 10 * 9. Una diminuzione degli eosinofili indica la comparsa di pus e infezioni nel corpo. Le cifre chiave vanno dallo 0 al 5%.
  • L'esame delle urine determina in modo informativo la presenza di molte malattie. Se si sospetta una pancreatite, l'urina non appare di colore giallo chiaro, come dovrebbe essere, ma si osserva una maggiore concentrazione e torbidità. La presenza di pigmenti gialli (bilirubina) indica che sono presenti tumori;
  • L'analisi delle feci per l'elastasi pancreatica è un modo rapido ed economico per rilevare la malattia nelle prime fasi. Se nelle feci si riscontra un aumento di sapone e grasso neutro, viene diagnosticata una carenza.

Importante! Puoi determinare la pancreatite testandoti tu stesso se conosci gli indicatori esatti. Ma non dovresti diagnosticare te stesso, è meglio aspettare le conclusioni del medico, perché i segni sono diversi e tutti gli indicatori devono essere mostrati a uno specialista. Il medico effettua la diagnosi individualmente in base all'età, al decorso della malattia e ad altri indicatori del paziente.

Ulteriori analisi

Quali test devo eseguire in aggiunta per la pancreatite? Questa domanda viene posta da molti pazienti che vengono esaminati..

La presenza di deviazioni viene verificata utilizzando le seguenti analisi, che vengono scritte in aggiunta, se l'immagine non è chiara secondo gli studi principali, sono le seguenti:

  • Ecografia del pancreas, può dire quanto sia grave il danno tissutale al momento;
  • Se viene prescritta una radiografia, è possibile vedere se esiste una forma cronica della malattia e calcificazione della ghiandola;
  • La tomografia è prescritta per rilevare deviazioni nel lavoro funzionale dell'organo. Il medico inietta una sostanza speciale che si dissolve rapidamente nel sangue e quindi la presenza di tumori o necrosi è chiaramente visibile;
  • La risonanza magnetica consente una visualizzazione panoramica dell'intero quadro della malattia;
  • Inoltre, in alcuni casi, si consiglia di eseguire una laparotomia. Questo tipo di esame viene eseguito utilizzando un dispositivo speciale chiamato endoscopio. Viene eseguito in anestesia locale e quindi il medico può prendere il materiale per un esame biochimico. Questo tipo di esame è prescritto nei casi in cui sono stati osservati tassi elevati nel sangue e si sospetta la presenza di un tumore maligno..

Importante! Gli studi di laboratorio sono uno dei fattori principali per identificare le deviazioni nel lavoro di un organo. I test possono essere eseguiti in quasi tutte le istituzioni mediche e questo consente di diagnosticare in modo rapido ed efficiente.

Per questa malattia, questo è un grande vantaggio, perché ogni minuto è importante ed è urgente iniziare il trattamento in modo che non ci siano complicazioni gravi.

Video utile

I test per la pancreatite sono la fase più importante nella diagnosi delle condizioni del pancreas. Fare una diagnosi è un processo laborioso. Una sintomatologia simile confonde il quadro clinico. Per scoprire in modo affidabile il benessere di un organo, è necessario donare urina, feci e sangue, sottoporsi a un'ecografia, ecc. L'articolo evidenzia i punti chiave della diagnosi: un elenco di analisi con interpretazione dei risultati.

Pancreatite: quali test devono essere superati?

donna che lavora su un microscopio Eine Anwenderin sitzt an dem Mikroskop

Il processo infiammatorio, che progredisce nel pancreas, in molti casi è accompagnato da sintomi facilmente riconducibili a congestione, affaticamento, mancanza di sonno. Debolezza, stanchezza, perdita di peso, malfunzionamenti dell'apparato digerente: tutto questo accompagna la vita quotidiana degli abitanti della metropoli, che mangiano al volo, bevono caffè a stomaco vuoto, riposano poco e lasciano molto tempo in viaggio.

La diagnosi di pancreatite comprende esami del sangue, feci, esami delle urine. L'insidiosità sta nel fatto che la ghiandola può tollerare dipendenze, abbandono del cibo, stress, ma un giorno "esplode" e ricorda se stessa con un attacco acuto. Dopo aver soppresso i dolori peggiori, non tornerai mai più al tuo modo di vivere precedente. Da allora, dieta e farmaci diventeranno i tuoi compagni eterni. Qualsiasi ritiro dalla dieta si tradurrà in nuovi attacchi o anche peggio, le complicazioni più gravi.

Quali test dovrebbero essere fatti per la pancreatite in primo luogo? Di norma, quando si contatta uno specialista, il paziente riceve un numero di rinvii al laboratorio di ricerca. A seconda dei risultati ottenuti, il medico decide già se sia necessario fare un esame più approfondito e parte dai singoli aspetti di ogni paziente. I test di cui sopra sono immancabili e studi più complessi (risonanza magnetica, ecografia, ecc.) Vengono prescritti successivamente, se necessario..

Esame del sangue per pancreatite: indicatori e loro significato

Un esame del sangue clinico generale consente di sospettare un'infiammazione nella ghiandola. Tuttavia, è sbagliato fare una diagnosi esclusivamente dai suoi risultati..

Con la pancreatite, l'analisi del sangue rileva:

Molte volte il numero di leucociti è troppo alto;

La conta ematica nella pancreatite cambia su o giù. Normalmente, questi criteri sono:

Eritrociti negli uomini - da 3,9 * 1012 a 5,5 * 1012, nelle donne - 3,9 * 1012 a 4,7 * 1012 cellule / l.

Emoglobina negli uomini da 135 a 160, nelle donne - da 120 a 140 g / l.

VES negli uomini - da 0 a 15, nelle donne - da 0 a 20 mm / h.

Leucociti negli uomini e nelle donne - da 4 a 9 * 109 litri.

Ematocrito negli uomini - da 0,44 a 0,48, nelle donne - da 0,36 - 0,43 l / l.

Un esame del sangue clinico per la pancreatite è una misura ausiliaria. Per una diagnosi affidabile, può essere prescritto nuovamente. Naturalmente, l'attenzione è rivolta ad altri metodi di ricerca, che saranno discussi di seguito..

Analisi del sangue biochimica per pancreatite

Il benessere dell'intero organismo appare, come nel palmo della tua mano, durante l'erogazione di un esame del sangue biochimico. Nel processo infiammatorio, i seguenti indicatori si discostano dalla norma:

L'amilasi pancreatica, un enzima pancreatico responsabile della degradazione dell'amido, aumenta.

Aumentano anche altri rappresentanti del gruppo enzimatico, come tripsina, elastasi, fosfolipasi, lipasi.

Una sintesi insufficiente di insulina provoca un aumento del glucosio sierico.

La bilirubina cambia verso l'alto rispetto alla norma se la ghiandola gonfia blocca i dotti biliari.

In alcuni casi, le transaminasi aumentano.

Le proteine ​​totali diminuiscono.

L'aumento dell'amilasi è il sintomo principale della pancreatite nella sua manifestazione cronica o acuta. Questo enzima aiuta ad abbattere i carboidrati. La lipasi è responsabile della scomposizione dei grassi. La tripsina e l'elastasi sono rappresentanti del gruppo di proteasi, la cui funzione è quella di abbattere i legami peptidici degli amminoacidi nelle proteine.

La biochimica per la pancreatite viene eseguita entro 24 ore dal giorno in cui il paziente viene consegnato in un ospedale con un attacco acuto. Durante il ricovero viene studiata la dinamica dell'amilasi, prevenendo ulteriori attacchi e complicazioni. Il medico viene informato di questo dal suo continuo aumento, associato a un forte dolore..

Quali test vengono effettuati per pancreatite e colecistite??

Il medico può raccomandare altri test, ad esempio, per determinare nel siero sanguigno della tripsina immunoreattiva. Solo in 4 casi su 10, un risultato positivo indicherà un danno al pancreas. In altri - che le violazioni hanno colpito altri organi (insufficienza renale, colecistite, ipercortisolismo, ecc.). La concentrazione di inibitori della tripsina nel sangue è un altro esame del sangue per la pancreatite, che mostra il grado di disfunzione della ghiandola. Più basso è il numero di inibitori, meno favorevole è la prognosi.

L'analisi delle urine per la pancreatite è raramente prescritta a causa del suo costo. L'informativa non è generale comune, ma determinerà la presenza di tripsinogeno nelle urine. Il tripsinogeno è un proenzima che è una forma inattiva di tripsina. Il suo contenuto nelle urine conferma in modo affidabile il processo infiammatorio..

I malfunzionamenti dell'apparato digerente influenzeranno sicuramente le feci, quindi ricorrono a un test delle feci. Si presta attenzione a criteri quali:

Se il grasso è presente nelle feci;

Sono presenti frammenti di cibo non digerito.

Tutto ciò indica un malfunzionamento del sistema digerente e le feci scolorite indicano che i dotti biliari sono bloccati. Con l'infiammazione, le feci vengono sciacquate male dalle pareti della toilette. Ha una superficie lucida a causa del grasso in eccesso. La sua consistenza è liquida, la voglia di defecare è frequente. La defecazione è accompagnata da un odore pungente e sgradevole.

Ora sai come determinare la pancreatite con i test. Tuttavia, è meglio lasciare questa responsabilità al medico curante, il quale, in possesso di professionalità e conoscenze mediche, non solo farà la diagnosi corretta, ma elaborerà anche il regime di trattamento corretto..

La colecistopancreatite è un'infiammazione combinata acuta o cronica della cistifellea e del pancreas di varia eziologia, caratterizzata da dolore, sintomi di indigestione e manifestazioni di intossicazione. Il codice ICD-10 per questa patologia è K86.8.2. Questo problema è spesso affrontato dai giovani che abusano di alcol. La colecistopancreatite è pericolosa per le sue possibili complicanze.

La colecistopancreatite è un'infiammazione concomitante acuta o cronica della cistifellea e del pancreas.

Classificazione

Esistono i seguenti tipi di infiammazione:

  • acuto e cronico;
  • infettivo e non infettivo;
  • calcoloso e senza pietra;
  • con motilità ridotta o aumentata della cistifellea;
  • complicato e semplice;
  • primario e secondario;
  • iperenzimatico (con aumento della produzione di enzimi pancreatici) e ipoenzima;
  • lieve, moderato e grave.

A seconda del principale fattore eziologico, si distingue il danno d'organo alcolico, tossico, da radiazioni, microbico o alimentare.

Acuto

La colecistopancreatite acuta è caratterizzata da un esordio violento. Con questa patologia è richiesto il ricovero dei pazienti. Spesso il trattamento viene eseguito in un ospedale chirurgico. L'infiammazione acuta è catarrale e distruttiva. In quest'ultimo caso, si osserva la distruzione dei tessuti degli organi. L'infiammazione distruttiva è perforata (con perforazione della parete della colecisti), flemmonosa, cancrena e flemmone-ulcerosa. Questa patologia è spesso causata da calcoli biliari. L'attacco può durare diverse ore.

Cronico

La colecistopancreatite cronica è caratterizzata da un decorso lungo e ondulato con esacerbazioni periodiche e fasi di remissione. Questa patologia porta lentamente a cambiamenti dei tessuti e spesso si manifesta con insufficienza enzimatica del pancreas. Le ricadute della malattia possono verificarsi con una frequenza di oltre 2 all'anno. Spesso, questa forma di colecistopancreatite si presenta in una forma subclinica (cancellata).

Colecistite, infiammazione della cistifellea. Sintomi, diagnosi, trattamento

Colecistopancreatite cronica: sintomi, trattamento di pancreatite e colecistite, farmaci

Differenza tra pancreatite e colecistite

La pancreatite e la colecistite sono malattie diverse, possono svilupparsi contemporaneamente. La prima differenza è nella localizzazione del processo infiammatorio. Con la pancreatite, il processo coinvolge il pancreas, che si trova dietro lo stomaco e vicino al duodeno. Con la colecistite, la cistifellea si infiamma, che è localizzata sulla superficie inferiore del fegato.

La colecistite acuta viene diagnosticata più spesso nelle donne e la pancreatite acuta negli uomini..

La seconda differenza è la gravità della sindrome del dolore. Con la colecistite, come con la colecistopancreatite, si sviluppa spesso la colica, che non si verifica con la pancreatite. Il dolore si fa sentire nell'ipocondrio destro. Con l'infiammazione della ghiandola, è più spesso localizzata a sinistra o circonda.

La colecistite acuta è più comunemente diagnosticata nelle donne e la pancreatite acuta negli uomini. L'eziologia della malattia può essere la stessa. Ci sono anche differenze nelle tattiche di trattamento. Con la colecistite calcarea, è necessario un intervento chirurgico, mentre la terapia della pancreatite non complicata è prevalentemente conservativa.

Perché sorge

Lo sviluppo della colecistopancreatite acuta è facilitato da:

  • interventi chirurgici;
  • la presenza di calcoli biliari;
  • penetrazione di virus e batteri;
  • trauma;
  • prendendo farmaci tossici;
  • fibrosi cistica;
  • patologia infettiva del fegato, dello stomaco e dell'intestino.

Gli interventi chirurgici contribuiscono allo sviluppo della colecistopancreatite acuta.

Spesso, infiammazioni e disturbi digestivi sono causati da microbi. In questo caso, si sviluppa una forma infettiva della malattia. I fattori di rischio per la colecistopancreatite cronica sono:

  • anomalie d'organo congenite;
  • sovrappeso;
  • malattia metabolica;
  • eccesso di cibo;
  • inosservanza dell'assunzione di cibo;
  • abuso di cibi piccanti, grassi e fritti;
  • eccesso nel menu di carboidrati semplici;
  • discinesia biliare;
  • giardiasi;
  • opisthorchiasis;
  • amebiasi;
  • aumento dei livelli di trigliceridi nel sangue;
  • disturbi autoimmuni;
  • assunzione incontrollata di farmaci;
  • malattia epatica cronica.

Lo sviluppo della malattia si basa sul ristagno della bile, sul suo lancio nel pancreas e su una violazione della produzione di enzimi.

Fattori provocatori

Il rischio di sviluppare la colecistopancreatite aumenta con il consumo regolare di alcol. I prodotti di decadimento dell'alcol etilico causano discinesia (ridotta motilità della cistifellea) e ridotta attività secretoria del pancreas. Il più pericoloso è l'uso di bevande alcoliche a stomaco vuoto e in combinazione con cibi grassi.

Sintomi

I segni clinici della colecistopancreatite non sono specifici.

I sintomi più comuni sono:

  1. Sensazioni dolorose. Si presentano nell'ipocondrio destro. Con una lesione totale del pancreas, il dolore è la cintura. Si irradia alla schiena o alla scapola. Il dolore nell'ipocondrio destro è acuto o opaco e dura da alcuni minuti a un giorno o più.
  2. Aumento della temperatura corporea. Molto spesso non supera i 38 ° C. Si manifesta con una forma infettiva di colecistopancreatite.
  3. Nausea.
  4. Vomito. La bile si trova spesso nel vomito. Può essere singolo o multiplo e non porta sollievo ai pazienti.
  5. Tonalità della pelle itterica.
  6. Macchie rosso-cianotiche sul corpo.
  7. Gonfiore.

Le feci diventano instabili con la diarrea.

Disturbi delle feci come costipazione o diarrea. La sedia diventa instabile. Le feci sono spesso lucide e offensive. Si osserva la presenza di grassi non digeriti nelle feci. I frammenti di cibo non aperti indicano un'infiammazione del pancreas.

Ulteriori segni di colecistopancreatite sono affaticamento, eruttazione ariosa, cattivo gusto in bocca, diminuzione dell'appetito, debolezza, malessere generale, difficoltà a deglutire e dolore al petto.

Diagnostica

Per chiarire la diagnosi, sarà necessaria un'ecografia degli organi addominali.

Per chiarire la diagnosi, saranno necessari i seguenti studi:

  • esami clinici generali del sangue e delle urine;
  • chimica del sangue;
  • Ultrasuoni degli organi addominali;
  • TC o risonanza magnetica;
  • FEGDS;
  • colangiopancreatografia;
  • analisi delle feci;
  • ricerca parassitologica.

La diagnosi di colecistopancreatite richiede esami del sangue e delle urine.

Con la colecistopancreatite, vengono rilevati i seguenti cambiamenti nel sangue:

  • un aumento del livello dei leucociti;
  • aumento della VES;
  • alti livelli di bilirubina ed enzimi epatici;
  • aumento dell'amilasi e delle aminotransferasi.

La diagnosi differenziale viene eseguita con patologia dello stomaco, dell'intestino e dei tumori.

Trattamento

Il trattamento della colecistopancreatite è complesso. Il regime terapeutico è selezionato da un gastroenterologo.

Evitare l'alcol nel trattamento della colecistopancreatite.

I metodi di trattamento della malattia sono:

  • l'uso di medicinali;
  • dieta;
  • rifiuto dell'alcol;
  • Intervento chirurgico.

Il paziente potrebbe dover essere ricoverato in ospedale. Un attacco acuto di colica biliare richiede un aiuto urgente. I pazienti devono rimuovere gli indumenti stretti e sdraiarsi sul lato destro. Possibili impacchi caldi o freddi.

Fisioterapia

La fisioterapia è spesso utilizzata nel trattamento della colecistopancreatite.

La fisioterapia (elettroforesi) è spesso utilizzata nel trattamento della colecistopancreatite.

  • elettroforesi farmacologica;
  • riflessologia (impatto sui punti attivi);
  • esposizione a corrente alternata;
  • magnetoterapia.

La fisioterapia viene eseguita dopo la scomparsa del dolore nella fase di remissione. Per le infiammazioni della cistifellea e del pancreas sono utili la fangoterapia, l'idroterapia e le cure termali.

Dieta

Con la colecistopancreatite è necessaria una terapia nutrizionale.

La tabella numero 5 secondo Pevzner è assegnata. Nel periodo acuto della malattia, si raccomanda il digiuno temporaneo per 1-2 giorni. Quindi gli alimenti consentiti sono inclusi nella dieta. I pazienti devono rinunciare a spezie, cibi piccanti e fritti, cibi grassi, alcol, caffè nero, pasta al burro, carni affumicate, verdure crude, tuorli d'uovo, panna grassa e acqua gassata. C'è bisogno di colecistopancreatite ogni 3-4 ore.

Assunzione di farmaci

Per l'infiammazione della cistifellea e del pancreas, possono essere prescritti i seguenti farmaci:

  1. Antibiotici (cefalosporine, penicilline).
  2. Preparati enzimatici (Festal, Mezim, Panzinorm, Penzital). Sono prescritti al di fuori della fase di esacerbazione..
  3. Coleretico (Urdoksa, Ursosan, Ursofalk).
  4. FANS.
  5. Antispastici (Drotaverin, No-Shpa)
  6. Antiemetico (Vero-Metoclopramide, Cerucal).

Per trattare la cistifellea e il pancreas, viene utilizzato il farmaco No-shpa.

Nella colecistopancreatite acuta, vengono spesso utilizzati inibitori della proteolisi (Contrical). Tutti i farmaci sono prescritti tenendo conto delle controindicazioni..

Rimedi popolari

In assenza di complicazioni, il trattamento viene effettuato a casa dopo aver consultato un medico. La medicina tradizionale viene utilizzata sotto forma di infusi, decotti e tinture per la somministrazione orale. Per migliorare l'escrezione della bile nella colecistopancreatite, vengono utilizzati immortelle, tanaceto, crespino, menta piperita e seta di mais. Per eliminare il dolore su uno sfondo di spasmo, vengono utilizzati decotti di anice, semi di aneto, finocchio, erba di San Giovanni e camomilla. Il cardo mariano è utile per le infiammazioni del pancreas e della cistifellea.

Caratteristiche nelle donne

Il numero di donne malate è aumentato notevolmente.

La maggiore prevalenza di colecistopancreatite era tra le donne di età compresa tra 45 e 50 anni, ma ora l'infiammazione viene rilevata più spesso in 30-35 anni.

Se recentemente la più grande prevalenza di colecistopancreatite era tra le persone di 45-50 anni, ora l'infiammazione è più spesso rilevata a 30-35 anni. La forma acuta della malattia viene diagnosticata più spesso nelle donne che negli uomini. C'è una teoria secondo cui l'infiammazione acuta è dovuta a un cambiamento nei livelli ormonali..

Specificità negli uomini

Negli uomini, questa patologia è dovuta all'alcolismo in più della metà dei casi. Allo stesso tempo, l'esperienza è di grande importanza. Il fumo è un fattore di rischio negli uomini. La loro colecistopancreatite porta spesso a complicazioni..

Prevenzione

La prevenzione delle malattie dovrebbe essere effettuata fin dalla giovane età.

Per prevenire l'infiammazione della colecistopancreatite, una dieta equilibrata.

Le principali misure per prevenire l'infiammazione sono:

  • dieta bilanciata;
  • rispetto di intervalli uguali tra i pasti;
  • rifiuto completo di alcol;
  • restrizione nel menu di spezie, piatti piccanti e grassi;
  • smettere di fumare;
  • trattamento tempestivo delle malattie elmintiche;
  • essere visitato da un gastroenterologo almeno 2 volte l'anno;
  • bere almeno 1,5 litri di acqua pulita al giorno;
  • esclusione del contatto con sostanze tossiche.

Al fine di prevenire le complicanze della colecistopancreatite, è necessario attenersi rigorosamente alle raccomandazioni mediche.

Complicazioni

Le complicazioni più comuni sono:

  • sviluppo di ascite;
  • trombosi vascolare;
  • necrosi dei tessuti;
  • aumento dell'acidità dello stomaco;
  • la formazione di ascessi;
  • shock;
  • sepsi;
  • insufficienza multiorgano;
  • la formazione di pseudocisti;
  • ittero;
  • accumulo di gas nella cavità della cistifellea;
  • infiammazione purulenta;
  • peritonite;
  • perforazione della parete della cistifellea;
  • stitichezza cronica o diarrea;
  • formazione di fistole della cistifellea;
  • Sindrome DIC;
  • necrosi pancreatica;
  • encefalopatia;
  • insufficienza renale e polmonare;
  • diabete;
  • infiammazione del tessuto che circonda il pancreas;
  • colangite (infiammazione dei dotti biliari);
  • perdita di peso corporeo;
  • la formazione di tumori;
  • epatite reattiva;
  • alterazioni degli organi sclerotici.

Le complicanze più comuni della colecistopancreatite sono il diabete mellito..

La morte può verificarsi in caso di colecistopancreatite grave.

Previsione di vita

La prognosi per la vita e la salute con l'infiammazione del pancreas e della cistifellea è molto spesso favorevole. Un prerequisito per questo è un trattamento tempestivo e corretto. Nei casi lievi, l'infiammazione acuta termina con il completo recupero. La colecistopancreatite grave spesso richiede un intervento chirurgico. In sua assenza, sono possibili ricadute..

La rimozione della cistifellea non influisce notevolmente sul processo di digestione. Alcuni pazienti sviluppano la sindrome postcolecistectomia. Si manifesta con disturbi delle feci simili alla diarrea. La prognosi può peggiorare in caso di automedicazione e ignorando i sintomi della colecistopancreatite. Spesso la ragione del deterioramento è l'assunzione di enzimi nella fase acuta..

Quali test per la diagnosi di pancreatite devono essere superati?

Per essere completamente sicuri, i medici prescrivono test e studi per la diagnosi di pancreatite e la necessità di un trattamento specifico..

Gli esami di laboratorio possono determinare il livello di danno al pancreas, lo stato del corpo del paziente, la natura della patologia, le complicanze della malattia e monitorare l'efficacia della terapia prescritta. Vengono eseguite analisi di mezzi e fluidi biologici: sangue, urina, feci, a volte viene eseguito uno studio del versamento pleurico e peritoneale.

Quali test vengono eseguiti per la pancreatite?

  • Analisi del sangue clinico generale;
  • Chimica del sangue;
  • Analisi delle feci;
  • Analisi delle urine per il contenuto di amilasi.

Questi test per la pancreatite hanno lo scopo di rilevare l'infiammazione, rilevare il livello e la concentrazione di enzimi rilasciati dal pancreas nel sangue, nelle urine, oltre a determinare due funzioni principali che possono essere compromesse a vari livelli: la produzione di enzimi per la scomposizione del cibo e la produzione di ormoni per il metabolismo dei carboidrati - insulina e glucagone.

Analisi del sangue clinico generale (CBC)

Secondo l'UCK, vengono rivelati segni di infiammazione: il numero di leucociti, i neutrofili aumenta, la VES viene accelerata. Con un trattamento adeguato ed efficace nell'analisi del sangue, gli indicatori tornano rapidamente alla normalità.

L'ESR è l'ultimo a stabilizzarsi. La conservazione a lungo termine di un numero maggiore di leucociti e una VES accelerata possono indicare il verificarsi di complicanze della pancreatite.

Nei pazienti con pancreatite cronica a lungo termine e grave, al contrario, c'è una diminuzione del numero di leucociti e una diminuzione della VES dovuta al fatto che non ci sono abbastanza nutrienti (grassi, proteine, carboidrati) per il corpo e la sintesi cellulare.

In caso di grave malassorbimento di vitamine e sostanze nutritive, possono essere osservati nell'analisi del sangue segni di anemia da carenza di vitamina B12, folici e ferro.

Analisi del sangue biochimica

Amilasi. L'analisi principale che risponde alla domanda "è davvero pancreatite?" È la determinazione dell'amilasi nel sangue e nelle urine.

L'amilasi è un enzima per la scomposizione dell'amido nel lume del tratto gastrointestinale. L'amilasi si forma nel pancreas e nelle ghiandole salivari. Nella pancreatite, l'amilasi e molti altri enzimi, per vari motivi, non vengono secreti nel lume intestinale, ma iniziano ad attivarsi direttamente nel pancreas, innescando la sua autodigestione. Una parte dell'enzima entra nel flusso sanguigno e viene escreta dal sangue attraverso i reni nelle urine.

Con la pancreatite, il livello di amilasi nel sangue aumenta dopo 1-12 ore dall'inizio della malattia, raggiunge una concentrazione massima da 20 a 30 ore, scompare entro 2-4 giorni.

L'aumento del contenuto di amilasi nelle urine è caratterizzato da un valore più persistente: solitamente l'amilasi viene trattenuta nelle urine rispetto ai valori ematici per 9-10 ore. Può essere presente nelle urine per 3 - 5 giorni e apparire 4 - 7 ore dopo l'inizio della malattia. Il contenuto massimo di amilasi nelle urine viene registrato dopo 9-10,5 ore.

In alcuni casi, il contenuto di amilasi nel sangue e nelle urine non aumenta affatto. Può anche essere un corso molto grave di pancreatite e un lungo corso di pancreatite.

Il valore dell'amilasi totale può aumentare nelle seguenti condizioni: appendicite acuta, gravidanza tubarica interrotta, ostruzione intestinale, colecistite, trauma al pancreas, deflusso alterato nel pancreas, patologia delle ghiandole salivari, peritonite, diabete mellito grave, perforazione di un'ulcera aneurismatica, gravidanza, aorta.

Valori normali dell'amilasi totale nel sangue: 29-100 U / l; amilasi pancreatica - non più di 53 U / l. Valori normali dell'amilasi totale nelle urine: fino a 408 U / giorno.

Lipasi. La determinazione della lipasi nel sangue è un altro test per la pancreatite. La lipasi è anche un enzima nel pancreas, è progettato per abbattere i lipidi - grassi. Il livello di aspetto nel sangue, la massima concentrazione e il tempo di eliminazione dal corpo sono molto variabili, quindi questo metodo per la diagnosi della pancreatite cronica non è molto accurato. Ma il periodo di attività della lipasi nel corpo è decisamente più lungo del tempo di attività dell'amilasi. Il livello di lipasi non può essere giudicato sulla gravità e sull'ulteriore decorso della malattia..

Importante! La determinazione della lipasi è un'analisi più specifica rispetto alla determinazione dell'amilasi, perché la lipasi è prodotta solo dal pancreas e il suo livello aumenta esclusivamente con le patologie di questo organo.

Livello di lipasi normale: 14-60 UI / L.

Sangue al microscopio

Elastase. La determinazione dell'attività dell'elastasi-I è l'analisi più "tardiva" nella pancreatite, perché il suo livello rimane elevato per circa 1,5 settimane da un'esacerbazione di una forma cronica di pancreatite o da un attacco acuto. Ad esempio, durante questo periodo, il livello di elastasi-I aumenta nel 100% dei pazienti, la concentrazione di amilasi pancreatica è del 43%, la lipasi è dell'85% dei pazienti. Tuttavia, in base al livello di aumento dell'elastasi-I nel sangue, non si può affermare il grado di danno al tessuto pancreatico..

Livello di elastasi - I nel sangue: 0,1 - 4 ng / ml.

L'elastasi-I nel sangue è determinata per rilevare l'infiammazione acuta del pancreas e la rilevazione dell'elastasi nelle feci è un segno di una funzione alterata della sintesi degli enzimi del pancreas.

Altri indicatori. Viene anche eseguito un esame del sangue biochimico per la pancreatite per determinare gli indicatori clinici generali, i cambiamenti sono spesso determinati in esso:

  • il livello di proteine ​​totali, albumina, ferritina, transferrina diminuisce;
  • l'indice albumina-globulina cambia verso un aumento delle alfa-1- e alfa-2-globuline;
  • spesso aumenta l'attività di alanina aminotransferasi e aspartato aminotransferasi, lattato deidrogenasi, gamma-glutamil transferasi;
  • un aumento del contenuto di bilirubina, colesterolo, fosfatasi alcalina è caratteristico per il verificarsi di complicanze: un blocco del dotto biliare e lo sviluppo della sindrome della colestasi, epatite reattiva;
  • nell'analisi biochimica si osserva spesso una diminuzione del livello di calcio nel sangue, che funge da indicatore della gravità del decorso della pancreatite.

Importante! Il livello di una diminuzione del calcio e una diminuzione della quantità di proteine ​​nel sangue è un indicatore della gravità del decorso della pancreatite e del grado di danno al tessuto pancreatico..

La proteina totale è normale nel sangue 64 - 84 g / l; livello di calcio - 2,15 - 2,55 mmol / l.

Marcatori tumorali. La determinazione del contenuto nel sangue dei marker tumorali dell'antigene carcinoembrionario e del CA 19-9 è un'analisi necessaria nella pancreatite cronica. Ciò è necessario per non perdere il momento della trasformazione della pancreatite cronica in cancro del pancreas..

Un aumento di CA 19-9 triplo e doppio dell'antigene carcinoembrionale serve come indicatore dell'infiammazione pancreatica, ma un aumento dei valori di questi marcatori tumorali nel sangue al di sopra delle indicazioni elencate funge da segno indiretto di cancro al pancreas..

Il livello di questi marker tumorali può aumentare nei tumori gastrici, colorettali e colangiogeni, pertanto questa analisi è un segno indiretto di cancro del pancreas.

I valori di CA 19-9 sono normali: 0-34 U / ml; antigene carcionembrionico: 0 - 3,75 ng / ml per non fumatori, per fumatori 0 - 5,45 ng / ml.

Glucosio. La determinazione dei livelli di glucosio nel sangue è un test obbligatorio, perché il diabete mellito è spesso il risultato di pancreatite cronica.

Questa analisi deve essere fatta più volte per l'affidabilità del risultato, poiché è influenzata da vari fattori: l'assunzione di cibo prima di effettuare il test, il livello di attività fisica e l'assunzione di alcuni farmaci. Normale concentrazione di glucosio nel sangue fino a 5,5 mmol / l.

Un'analisi più accurata per determinare il diabete mellito, oltre a determinare la glicemia, è la determinazione dell'emoglobina glicata. Emoglobina glicata - emoglobina, che è associata al glucosio nel sangue.

Si misura in%, normalmente va dal 4,0 al 6,2%. Questo indicatore mostra più accuratamente il valore medio nel sangue per gli ultimi 3 mesi di concentrazione di glucosio.

Analisi delle feci

L'analisi delle feci, o esame scatologico, viene eseguita per rilevare la funzione pancreatica compromessa e la produzione di enzimi.

Normalmente, quando si consumano 100 g di grasso con le feci, vengono rilasciati 7 g di grasso neutro, un aumento della quantità di grasso nelle feci indica una violazione dell'assorbimento e la sua scissione a causa della mancanza di enzimi pancreatici.

Una condizione per un'analisi affidabile è l'aderenza a una dieta (viene utilizzata la dieta Schmidt: proteine ​​105 grammi, carboidrati 180 grammi, grassi 135 grammi) e non l'uso di preparati enzimatici durante questo periodo.

Se nelle feci si trova un contenuto maggiore di sapone e grasso neutro con un contenuto costante di acidi biliari, viene diagnosticata un'insufficienza esocrina.

Anche nell'analisi delle feci, puoi trovare la creatorrea: una maggiore quantità di fibre muscolari non digerite nelle feci.

Un risultato inaffidabile può essere:

  • Con raccolta impropria di feci;
  • Se la dieta prescritta non viene seguita;
  • La steatorrea e la creatorrea possono essere associate a una serie di altre malattie del tratto digerente (con lesioni dell'ileo e infezioni batteriche dell'intestino tenue).

In custodia

La ricerca di laboratorio è uno dei metodi di ricerca principali e chiave nella pancreatite. Gli esami di laboratorio sono spesso disponibili per molte istituzioni mediche, consentono di chiarire in modo rapido ed efficiente la diagnosi di pancreatite, che è un punto importante, poiché con la pancreatite ogni minuto conta: è necessario assicurarsi della diagnosi il prima possibile e iniziare un buon trattamento della pancreatite.

Analisi per pancreatite e colecistite

Analisi per pancreatite - cosa prendere - Informazioni sui test

I test per la pancreatite sono la fase più importante nella diagnosi delle condizioni del pancreas. Fare una diagnosi è un processo laborioso. Una sintomatologia simile confonde il quadro clinico. Per scoprire in modo affidabile il benessere di un organo, è necessario donare urina, feci e sangue, sottoporsi a un'ecografia, ecc. L'articolo evidenzia i punti chiave della diagnosi: un elenco di analisi con interpretazione dei risultati.

Pancreatite: quali test devono essere superati?

donna che lavora su un microscopio Eine Anwenderin sitzt an dem Mikroskop

Il processo infiammatorio, in corso nel pancreas, in molti casi è accompagnato da sintomi che possono essere facilmente attribuiti a congestione, stanchezza, mancanza di sonno.

Debolezza, stanchezza, perdita di peso, malfunzionamenti dell'apparato digerente: tutto questo accompagna la vita quotidiana degli abitanti della metropoli, che mangiano al volo, bevono caffè a stomaco vuoto, riposano poco e lasciano molto tempo in viaggio.

La diagnosi di pancreatite comprende esami del sangue, feci, esami delle urine.

L'insidiosità sta nel fatto che la ghiandola può tollerare dipendenze, abbandono del cibo, stress, ma un giorno "esplode" e si ricorda con un attacco acuto.

Dopo aver soppresso i dolori peggiori, non tornerai mai più al tuo modo di vivere precedente. Da allora, dieta e farmaci diventeranno i tuoi compagni eterni. Qualsiasi ritiro dalla dieta si tradurrà in nuovi attacchi o anche peggio, le complicazioni più gravi.

Quali test dovrebbero essere fatti per la pancreatite in primo luogo? Di norma, quando si contatta uno specialista, il paziente riceve un numero di rinvii al laboratorio di ricerca..

A seconda dei risultati ottenuti, il medico decide già se fare un esame più approfondito e parte dai singoli aspetti di ogni paziente..

I test di cui sopra sono immancabili e studi più complessi (risonanza magnetica, ecografia, ecc.) Vengono prescritti successivamente, se necessario..

Esame del sangue per pancreatite: indicatori e loro significato

Un esame del sangue clinico generale consente di sospettare un'infiammazione nella ghiandola. Tuttavia, è sbagliato fare una diagnosi esclusivamente dai suoi risultati..

Con la pancreatite, l'analisi del sangue rileva:

  • Diminuzione dei globuli rossi;
  • Declino dell'emoglobina;
  • Aumento della VES;
  • Molte volte il numero di leucociti è troppo alto;
  • Ematocrito aumentato.

La conta ematica nella pancreatite cambia su o giù. Normalmente, questi criteri sono:

Eritrociti negli uomini - da 3,9 * 1012 a 5,5 * 1012, nelle donne - 3,9 * 1012 a 4,7 * 1012 cellule / l.

  • Emoglobina negli uomini da 135 a 160, nelle donne - da 120 a 140 g / l.
  • VES negli uomini - da 0 a 15, nelle donne - da 0 a 20 mm / h.
  • Leucociti negli uomini e nelle donne - da 4 a 9 * 109 litri.
  • Ematocrito negli uomini - da 0,44 a 0,48, nelle donne - da 0,36 - 0,43 l / l.

Un esame del sangue clinico per la pancreatite è una misura ausiliaria. Per una diagnosi affidabile, può essere prescritto nuovamente. Naturalmente, l'attenzione è rivolta ad altri metodi di ricerca, che saranno discussi di seguito..

Analisi del sangue biochimica per pancreatite

Il benessere dell'intero organismo appare, come nel palmo della tua mano, durante l'erogazione di un esame del sangue biochimico. Nel processo infiammatorio, i seguenti indicatori si discostano dalla norma:

L'amilasi pancreatica, un enzima pancreatico responsabile della degradazione dell'amido, aumenta.

Aumentano anche altri rappresentanti del gruppo enzimatico, come tripsina, elastasi, fosfolipasi, lipasi.

Una sintesi insufficiente di insulina provoca un aumento del glucosio sierico.

La bilirubina cambia verso l'alto rispetto alla norma se la ghiandola gonfia blocca i dotti biliari.

In alcuni casi, le transaminasi aumentano.

Le proteine ​​totali diminuiscono.

L'aumento dell'amilasi è il sintomo principale della pancreatite nella sua manifestazione cronica o acuta. Questo enzima aiuta ad abbattere i carboidrati. La lipasi è responsabile della scomposizione dei grassi. La tripsina e l'elastasi sono rappresentanti del gruppo di proteasi, la cui funzione è quella di abbattere i legami peptidici degli amminoacidi nelle proteine.

La biochimica per la pancreatite viene eseguita entro 24 ore dal giorno in cui il paziente viene consegnato in un ospedale con un attacco acuto. Durante il ricovero viene studiata la dinamica dell'amilasi, prevenendo ulteriori attacchi e complicazioni. Il medico viene informato di questo dal suo continuo aumento, associato a un forte dolore..

Quali test vengono effettuati per pancreatite e colecistite??

Il medico può raccomandare altri test, ad esempio, per determinare nel siero sanguigno della tripsina immunoreattiva. Solo in 4 casi su 10, un risultato positivo indicherà un danno al pancreas.

In altri - che le violazioni hanno colpito altri organi (insufficienza renale, colecistite, ipercortisolismo, ecc.). La concentrazione di inibitori della tripsina nel sangue è un altro esame del sangue per la pancreatite, che mostra il grado di disfunzione della ghiandola.

Più basso è il numero di inibitori, meno favorevole è la prognosi.

L'analisi delle urine per la pancreatite è raramente prescritta a causa del suo costo. L'informativa non è generale comune, ma determinerà la presenza di tripsinogeno nelle urine. Il tripsinogeno è un proenzima che è una forma inattiva di tripsina. Il suo contenuto nelle urine conferma in modo affidabile il processo infiammatorio..

I malfunzionamenti dell'apparato digerente influenzeranno sicuramente le feci, quindi ricorrono a un test delle feci. Si presta attenzione a criteri quali:

  • Se il grasso è presente nelle feci;
  • Qual è il suo colore;
  • Sono presenti frammenti di cibo non digerito.

Tutto ciò indica un malfunzionamento del sistema digerente e le feci scolorite indicano che i dotti biliari sono bloccati. Con l'infiammazione, le feci vengono sciacquate male dalle pareti della toilette. Ha una superficie lucida a causa del grasso in eccesso. La sua consistenza è liquida, la voglia di defecare è frequente. La defecazione è accompagnata da un odore pungente e sgradevole.

Ora sai come determinare la pancreatite con i test. Tuttavia, è meglio lasciare questa responsabilità al medico curante, il quale, in possesso di professionalità e conoscenze mediche, non solo farà la diagnosi corretta, ma elaborerà anche il regime di trattamento corretto..

Analisi per pancreatite: analisi generale e chimica del sangue, analisi delle feci, regole per il parto

Per essere completamente sicuri, i medici prescrivono test e studi per la diagnosi di pancreatite e la necessità di un trattamento specifico..

Gli esami di laboratorio possono determinare il livello di danno al pancreas, lo stato del corpo del paziente, la natura della patologia, le complicanze della malattia e monitorare l'efficacia della terapia prescritta. Vengono eseguite analisi di mezzi e fluidi biologici: sangue, urina, feci, a volte viene eseguito uno studio del versamento pleurico e peritoneale.

Quali test vengono eseguiti per la pancreatite?

  • Analisi del sangue clinico generale;
  • Chimica del sangue;
  • Analisi delle feci;
  • Analisi delle urine per il contenuto di amilasi.

Questi test per la pancreatite hanno lo scopo di rilevare l'infiammazione, rilevare il livello e la concentrazione di enzimi rilasciati dal pancreas nel sangue, nelle urine, oltre a determinare due funzioni principali che possono essere compromesse a vari livelli: la produzione di enzimi per la scomposizione del cibo e la produzione di ormoni per il metabolismo dei carboidrati - insulina e glucagone.

Analisi del sangue clinico generale (CBC)

Secondo l'UCK, vengono rivelati segni di infiammazione: il numero di leucociti, i neutrofili aumenta, la VES viene accelerata. Con un trattamento adeguato ed efficace nell'analisi del sangue, gli indicatori tornano rapidamente alla normalità.

L'ESR è l'ultimo a stabilizzarsi. La conservazione a lungo termine di un numero maggiore di leucociti e una VES accelerata possono indicare il verificarsi di complicanze della pancreatite.

  • Nei pazienti con pancreatite cronica a lungo termine e grave, al contrario, c'è una diminuzione del numero di leucociti e una diminuzione della VES dovuta al fatto che non ci sono abbastanza nutrienti (grassi, proteine, carboidrati) per il corpo e la sintesi cellulare.
  • In caso di grave malassorbimento di vitamine e sostanze nutritive, possono essere osservati nell'analisi del sangue segni di anemia da carenza di vitamina B12, folici e ferro.
  • I valori normali dei test di laboratorio in ciascun ospedale e laboratorio sono leggermente diversi, poiché i dispositivi ei reagenti per le analisi sono diversi, quindi i risultati del test devono essere confrontati solo con gli indicatori della norma del tuo ospedale.

Amilasi. L'analisi principale che risponde alla domanda "è davvero pancreatite?" È la determinazione dell'amilasi nel sangue e nelle urine.

L'amilasi è un enzima per la scomposizione dell'amido nel lume del tratto gastrointestinale. L'amilasi si forma nel pancreas e nelle ghiandole salivari. Nella pancreatite, l'amilasi e molti altri enzimi, per vari motivi, non vengono secreti nel lume intestinale, ma iniziano ad attivarsi direttamente nel pancreas, innescando la sua autodigestione. Una parte dell'enzima entra nel flusso sanguigno e viene escreta dal sangue attraverso i reni nelle urine.

Con la pancreatite, il livello di amilasi nel sangue aumenta dopo 1-12 ore dall'inizio della malattia, raggiunge una concentrazione massima da 20 a 30 ore, scompare entro 2-4 giorni.

L'aumento del contenuto di amilasi nelle urine è caratterizzato da un valore più persistente: solitamente l'amilasi viene trattenuta nelle urine rispetto ai valori ematici per 9-10 ore. Può essere presente nelle urine per 3 - 5 giorni e apparire 4 - 7 ore dopo l'inizio della malattia. Il contenuto massimo di amilasi nelle urine viene registrato dopo 9-10,5 ore.

La relazione tra la concentrazione di amilasi nel sangue e la gravità della pancreatite non è stata osservata.

In alcuni casi, il contenuto di amilasi nel sangue e nelle urine non aumenta affatto. Può anche essere un corso molto grave di pancreatite e un lungo corso di pancreatite.

Il valore dell'amilasi totale può aumentare nelle seguenti condizioni: appendicite acuta, gravidanza tubarica interrotta, ostruzione intestinale, colecistite, trauma al pancreas, deflusso alterato nel pancreas, patologia delle ghiandole salivari, peritonite, diabete mellito grave, perforazione di un'ulcera aneurismatica, gravidanza, aorta.

Analisi per pancreatite: analisi generale e chimica del sangue, analisi delle feci, regole per il parto

Per essere completamente sicuri, i medici prescrivono test e studi per la diagnosi di pancreatite e la necessità di un trattamento specifico..

Gli esami di laboratorio possono determinare il livello di danno al pancreas, lo stato del corpo del paziente, la natura della patologia, le complicanze della malattia e monitorare l'efficacia della terapia prescritta. Vengono eseguite analisi di mezzi e fluidi biologici: sangue, urina, feci, a volte viene eseguito uno studio del versamento pleurico e peritoneale.

Analisi delle feci

L'analisi delle feci, o esame scatologico, viene eseguita per rilevare la funzione pancreatica compromessa e la produzione di enzimi.

Normalmente, quando si consumano 100 g di grasso con le feci, vengono rilasciati 7 g di grasso neutro, un aumento della quantità di grasso nelle feci indica una violazione dell'assorbimento e la sua scissione a causa della mancanza di enzimi pancreatici.

Una condizione per un'analisi affidabile è l'aderenza a una dieta (viene utilizzata la dieta Schmidt: proteine ​​105 grammi, carboidrati 180 grammi, grassi 135 grammi) e non l'uso di preparati enzimatici durante questo periodo.

Se nelle feci si trova un contenuto maggiore di sapone e grasso neutro con un contenuto costante di acidi biliari, viene diagnosticata un'insufficienza esocrina.

Anche nell'analisi delle feci, puoi trovare la creatorrea: una maggiore quantità di fibre muscolari non digerite nelle feci.

Un risultato inaffidabile può essere:

  • Con raccolta impropria di feci;
  • Se la dieta prescritta non viene seguita;
  • La steatorrea e la creatorrea possono essere associate a una serie di altre malattie del tratto digerente (con lesioni dell'ileo e infezioni batteriche dell'intestino tenue).

La determinazione dell'elastasi-I nelle feci mediante test immunoenzimatico è un metodo semplice, veloce, economico e generalmente disponibile per la diagnosi precoce di pancreatite e insufficienza esocrina..

La ricerca di laboratorio è uno dei metodi di ricerca principali e chiave nella pancreatite..

Gli esami di laboratorio sono spesso disponibili per molte istituzioni mediche, consentono di chiarire in modo rapido ed efficiente la diagnosi di pancreatite, che è un punto importante, poiché con la pancreatite ogni minuto conta: è necessario assicurarsi della diagnosi il prima possibile e iniziare un buon trattamento della pancreatite.

Esami del sangue per la pancreatite

La pancreatite è un gruppo di malattie del pancreas molto difficili da diagnosticare.

Il fatto è che il quadro sintomatico che appare durante il loro sviluppo è molto simile alle manifestazioni cliniche di altre malattie del tratto gastrointestinale, quindi, per fare una diagnosi accurata, sarà necessario sottoporsi a una serie di misure diagnostiche.

Un esame del sangue per la pancreatite fornisce le informazioni più complete sullo stato del pancreas e del corpo nel suo insieme, quindi è obbligatorio nel processo di diagnosi della malattia.

Brevemente sulla malattia

La pancreatite è una malattia in cui l'infiammazione inizia a svilupparsi nel pancreas. In questo caso, vi è una violazione del deflusso del succo pancreatico e l'attivazione dei processi di "autodigestione". Vari fattori possono contribuire allo sviluppo della pancreatite. Tra questi, i più comuni sono:

  • cattive abitudini;
  • nutrizione impropria;
  • prendendo alcuni farmaci;
  • stress e mancanza di sonno;
  • colecistite;
  • infiammazione dei dotti biliari;
  • duodenite;
  • malattia cardiovascolare;
  • cirrosi epatica, ecc..

I principali sintomi di questo disturbo sono:

  • nausea costante, accompagnata da vomito, dopo di che non c'è sollievo;
  • diminuzione dell'appetito e del peso corporeo;
  • dolore alla cintura nell'ipocondrio sinistro;
  • aumento della temperatura;
  • eruttazione frequente;
  • singhiozzo;
  • aumento della salivazione;
  • rivestimento biancastro sulla lingua;
  • disturbo delle feci.

Il segno principale dello sviluppo della pancreatite è il dolore di un fuoco di Sant'Antonio nell'addome superiore.

Se appare almeno un segno dello sviluppo della pancreatite, è necessario consultare immediatamente un medico e superare i test che confermeranno o negheranno la presenza di questa malattia.

Quali esami del sangue vengono effettuati per sospetta pancreatite??

La diagnosi di pancreatite è un processo complesso e che richiede tempo. I processi infiammatori che si sviluppano nel pancreas spesso manifestano sintomi che possono essere facilmente attribuiti alla stanchezza, alla mancanza di sonno o allo stress di una persona.

I residenti delle grandi città, dove prevale un ritmo di vita accelerato, si lamentano spesso di stanchezza rapida, affaticamento, perdita di peso e comparsa di vari disturbi gastrointestinali.

Ma questi sintomi sono i primi segni dello sviluppo della pancreatite e richiedono cure mediche immediate..

Dovrebbe essere chiaro che la pancreatite è una malattia insidiosa. Il pancreas può tollerare a lungo errori alimentari, cattive abitudini e stress.

Ma a un certo momento potrebbe non sopportarlo e ricordare a una persona se stessa con un attacco di dolore acuto.

Ed essendo sopravvissuto una volta, una persona non sarà mai in grado di tornare al suo solito modo di vivere e qualsiasi errore nella nutrizione o nello stile di vita può causare attacchi costanti e lo sviluppo di gravi complicazioni.

È per questo motivo che il medico, non appena sente dal paziente lamentele di stanchezza costante, stanchezza rapida e disturbi gastrointestinali, visita immediatamente il paziente e prescrive esami. E dopo aver ricevuto i risultati dello studio, decide sulla necessità di un ulteriore esame.

Di norma, prima di tutto, al paziente vengono assegnati i seguenti test:

  • chimica del sangue;
  • analisi del sangue generale;
  • analisi generale delle urine e delle feci.

Se, secondo i risultati di questi studi, sono state rilevate violazioni del pancreas, vengono prescritte misure diagnostiche più complesse, che includono ultrasuoni, tomografia computerizzata, risonanza magnetica, ecc..

Per fare una diagnosi accurata, sarà necessario sottoporsi a un esame completo

Analisi del sangue generale

Se sospetti lo sviluppo di pancreatite cronica o acuta, viene sempre prescritto un esame del sangue generale. Fornisce le informazioni più complete sulle condizioni del pancreas. Tuttavia, non è possibile fare una diagnosi solo sulla base dei risultati di questo studio. Sarà richiesto un ulteriore esame del paziente.

Con colecistite o pancreatite, un emocromo completo mostra i seguenti risultati:

  • una diminuzione del livello dei globuli rossi;
  • diminuzione dei livelli di emoglobina;
  • un aumento del tasso di sedimentazione degli eritrociti;
  • un forte aumento del livello dei leucociti (in queste malattie, il livello dei leucociti è 2-3 volte superiore al normale);
  • aumento dell'ematocrito.

I valori degli esami del sangue per la pancreatite nelle donne e negli uomini possono aumentare o diminuire. Tali cambiamenti sono causati dallo sviluppo di processi infiammatori nel pancreas e dal rilascio di sostanze tossiche nel sangue. E per capire quali indicatori indicano lo sviluppo di questa malattia, devi prima scoprire la loro norma. La normale conta ematica è indicata nella tabella sottostante..

Emocromo normale

Chimica del sangue

Il metodo più informativo per diagnosticare la pancreatite è un esame del sangue biochimico. Fornisce un quadro completo dello stato del corpo e del pancreas. Nella pancreatite acuta e cronica, un esame del sangue biochimico fornisce i seguenti dati:

  • Amilasi. È un enzima pancreatico responsabile della scomposizione dell'amido nel corpo. Con lo sviluppo della pancreatite, si nota il suo aumento, che indica il ristagno del succo pancreatico nei dotti pancreatici.
  • Fosfolipasi, tripsina, lipasi ed elastasi. Sono anche enzimi del succo pancreatico. E con lo sviluppo di questo disturbo, aumenta anche il loro livello sanguigno..
  • Glucosio. Il livello di questa sostanza nel sangue durante la pancreatite aumenta a causa del fatto che le cellule danneggiate del pancreas smettono di produrre insulina nella quantità richiesta, che è responsabile della scomposizione e del trasporto del glucosio alle cellule e ai tessuti del corpo..
  • Bilirubina. Anche il livello di questa sostanza nella pancreatite supera la norma. Ciò è dovuto al ristagno delle vie biliari, derivante dall'edema del pancreas.
  • Proteina. Con lo sviluppo di questo disturbo, il livello di proteine ​​si abbassa..
  • Transaminasi. Questa sostanza aumenta anche con l'infiammazione del pancreas, ma non in tutti i casi..

Va notato che quando si ricevono i risultati di un esame del sangue biochimico, il medico guarda prima di tutto al livello di amilasi, poiché è il suo aumento che indica lo sviluppo di pancreatite acuta o cronica. Successivamente, l'attenzione del medico passa al livello di altri enzimi..

Indicatori normali di analisi del sangue biochimiche

Devo dire che tutti svolgono il loro ruolo nel corpo e la loro diminuzione o aumento indica disturbi gravi. Quindi, ad esempio, l'amilasi è responsabile della scomposizione dei carboidrati, lipasi - grasso.

L'elastasi e la tripsina forniscono un legame peptidico nelle proteine ​​degli amminoacidi.

Pertanto, con un aumento o una diminuzione del livello di questi enzimi, i processi metabolici vengono interrotti, il che può provocare la comparsa di altri problemi di salute..

Un esame del sangue biochimico viene eseguito il primo giorno dopo che il paziente è stato ricoverato in ospedale con un attacco doloroso. Se il livello di amilasi viene aumentato, l'analisi deve essere ripetuta il giorno successivo. Ciò consente di monitorare le sue dinamiche e l'efficacia del trattamento.

Ulteriori analisi

Se il medico sospetta che il paziente svilupperà pancreatite, allora, oltre al CBC e agli studi biochimici, può prescrivere altri esami del sangue. Tra questi c'è un esame del sangue di laboratorio per la tripsina immunoreattiva.

Questa analisi è molto istruttiva, poiché consente di ottenere dati non solo sullo stato del pancreas, ma anche su altri organi, il che consente di identificare tempestivamente la presenza di complicanze nel paziente sullo sfondo della pancreatite, ad esempio ipercortisolismo, insufficienza renale, ecc..

Per studiare la tripsina immunoreattiva, viene prelevato sangue venoso

Va notato subito che il principale indicatore dello sviluppo della pancreatite è una diminuzione del livello di tripsina nel sangue. E più è basso, meno favorevole è la previsione. Tuttavia, questa analisi viene eseguita molto raramente nella pratica medica, poiché è pagata e costa molti soldi..

Va anche detto che quando si diagnostica la pancreatite, viene spesso prescritto un test delle urine. Ma non generale, ma che consente di identificare il livello di tripsinogeno nel materiale di prova. Questo enzima è una forma inattiva di tripsina e compare nelle urine solo se sono presenti processi infiammatori nel pancreas..

Lo sviluppo della pancreatite influisce negativamente sul lavoro dell'intero tratto digestivo. Pertanto, quando si verifica, quasi 9 pazienti su 10 hanno disturbi delle feci. È per questo motivo che un'analisi delle feci è obbligatoria nella diagnosi di questa malattia. Durante la sua ricerca, particolare attenzione è rivolta a:

  • la presenza di grasso nelle feci (durante il normale funzionamento dell'apparato digerente, non dovrebbe essere);
  • il colore del materiale di prova;
  • la presenza di elementi alimentari non digeriti nelle feci.

In presenza di eventuali deviazioni dalla norma, possiamo parlare della presenza di vari disturbi dal tratto digestivo. Inoltre, per determinarli, non è affatto necessario condurre uno studio di laboratorio..

Il paziente stesso può identificare tali violazioni se esamina attentamente le feci. La sua decolorazione indica il blocco dei dotti biliari. Allo stesso tempo, le feci stesse vengono scarsamente lavate via dalle pareti del water, il che indica anche la presenza di processi infiammatori nel corpo..

A causa del suo alto contenuto di grassi, le feci diventano lucide e emanano un odore sgradevole e pungente.

Come accennato in precedenza, i soli esami di laboratorio su sangue, urina e feci non sono sufficienti per fare una diagnosi..

Per accertare lo sviluppo della pancreatite negli esseri umani, è imperativo condurre un esame ecografico del pancreas, nonché una fibroesofagogastroduodenoscopia, che rivelerà violazioni alla confluenza del dotto pancreatico principale nel duodeno 12. Di norma, la diagnostica strumentale viene eseguita in ambiente ospedaliero e consente di fornire una valutazione completa dello stato del corpo e del pancreas.

Analisi per pancreatite: quali ricerche dovrebbero essere fatte e cosa dicono gli indicatori

I test per la pancreatite sono la fase più importante nella diagnosi delle condizioni del pancreas. Fare una diagnosi è un processo laborioso. Una sintomatologia simile confonde il quadro clinico. Per scoprire in modo affidabile il benessere di un organo, è necessario donare urina, feci e sangue, sottoporsi a un'ecografia, ecc. L'articolo evidenzia i punti chiave della diagnosi: un elenco di analisi con interpretazione dei risultati.