Metodi diagnostici per l'esecuzione delle ghiandole surrenali

Le ghiandole surrenali sono un organo accoppiato situato sui reni. La dimensione normale delle ghiandole va da 1,6 cm a 2,8 cm Quando la dimensione è superiore a 2 cm di diametro, il medico parla della presenza di patologia. Per quanto riguarda la loro forma, sono diversi. Qualsiasi malattia di questi organi appartiene al sistema endocrino ed è estremamente grave.

Funzione surrenale

La funzione principale delle ghiandole accoppiate è fornire al sistema nervoso la capacità di riprendersi dallo stress sperimentato. Con forte eccitazione, il corpo ha bisogno del supporto che gli fornisce questo organo. Nel caso in cui, dopo aver vissuto una situazione emotivamente negativa, una persona non si senta stanca e debole, ciò indica che le sue ghiandole surrenali sono sane e funzionano correttamente. In effetti, lo stress rimane nel corpo per un altro paio di giorni e se le ghiandole surrenali non funzionano correttamente, è possibile che ciò provochi un'esacerbazione di eventuali malattie gravi.

Inoltre le ghiandole surrenali, con il loro corretto funzionamento, aiutano perfettamente a far fronte non solo allo stress emotivo, ma anche fisico (il corpo è soggetto a forti stress) e chimico (il corpo è esposto a sostanze nocive).

Se lo stress è prolungato o estremo, le ghiandole surrenali possono cambiare di dimensioni per mantenere il corpo sano. Naturalmente, questo processo non può essere lungo, poiché in questa posizione il corpo si esaurisce rapidamente..

Sintomi di una deviazione nelle prestazioni di un organo negli adulti

È piuttosto difficile per un adulto identificare eventuali disturbi nel lavoro delle ghiandole surrenali. Per prima cosa devi ascoltare il tuo corpo, darà sicuramente un segnale se qualcosa va storto. I principali sintomi di deviazioni nelle prestazioni dell'organo possono essere considerati i seguenti:

  • aumento della fatica;
  • debolezza muscolare;
  • improvvisa perdita di peso;
  • nausea;
  • bassa pressione;
  • stitichezza o diarrea;
  • forte deterioramento della memoria.

La costante stanchezza del corpo, il desiderio di mentire più che di muoversi, dovrebbe diventare un campanello d'allarme. L'iperpigmentazione è un altro sintomo. Spesso le aree aperte del corpo iniziano a scurirsi, possono essere gomiti, capezzoli, pieghe della pelle.

Va notato che secondo le statistiche, circa il 10% delle persone soffre di questo disturbo, la maggior parte dei pazienti sono donne.

Metodi diagnostici delle prestazioni

Determinare se le ghiandole surrenali funzionano correttamente oggi è abbastanza facile. Per fare questo, devi solo passare attraverso i seguenti studi.

Esistono diverse tecniche. I più rilevanti e importanti sono gli esami del sangue per gli ormoni, l'analisi delle urine, la diagnostica utilizzando una macchina ad ultrasuoni e la tomografia computerizzata.

Per iniziare un esame completo, devi prima consultare un endocrinologo. Il medico effettuerà un esame, scriverà le indicazioni per i test necessari e farà anche alcune domande, in base alle quali ti dirà cosa fare affinché le ghiandole surrenali funzionino correttamente.

Entrambe le ghiandole surrenali sono di dimensioni diverse. Il diritto dovrebbe essere compreso tra 1,8 cm e 2,8 cm e il sinistro dovrebbe essere compreso tra 1,6 cm e 2,5 cm.

Esame del sangue

La correttezza delle ghiandole surrenali può essere verificata, in particolare, utilizzando un test ormonale. È importante conoscere il livello di tali indicatori:

  1. Il cortisolo è un ormone responsabile della risposta a situazioni stressanti. Se il suo indicatore supera la norma consentita, allora ci sono deviazioni nel funzionamento delle ghiandole surrenali..
  2. L'aldosterone è un ormone che si è assunto la responsabilità dell'equilibrio elettrolitico. Direttamente collegato ai reni. Con un forte sforzo fisico, questo ormone aumenta. In generale, non c'è nulla di critico in questo, ma se al momento una persona supera questa analisi, il risultato si discosterà in modo significativo dalla norma. Ecco perché, prima di donare il sangue per l'aldosterone, non bisogna sovraccaricare fisicamente..
  3. La DEA è una sostanza sintetizzata dalla corteccia surrenale. L'analisi consentirà allo specialista di capire di cosa è malato il paziente. Spesso la conta ematica cambia a causa della presenza di altre malattie, in particolare ci sono malattie ovariche simili in termini di indicatori alle anomalie surrenali. Questo test distinguerà tra malattia ovarica e malattia surrenale..

Analisi delle urine per le catecolamine

Le catecolamine sono ormoni prodotti dal midollo surrenale. Questi ormoni sono nel corpo di ogni persona. L'importo aumenta quando una persona è sotto stress. Le persone con una maggiore quantità di questo ormone sperimentano mal di testa, nausea, formicolio agli arti.

Prima di donare l'urina, devi rinunciare a avocado, alcol, tè, caffè, latticini per due giorni. Elimina lo stress e l'attività fisica. Smetti di fumare il giorno prima di raccogliere le analisi.

Ultrasuoni delle ghiandole surrenali

Se si sospetta una deviazione nel lavoro delle ghiandole surrenali, è necessario sottoporsi a un esame ecografico (ecografia). Lo specialista determinerà la struttura e le dimensioni e indicherà anche la presenza di patologie, se presenti. Inoltre, utilizzando gli ultrasuoni, è realistico valutare la probabilità di un tumore sull'organo. Affinché il risultato sia il più accurato possibile, un paio di giorni prima della procedura, i cibi grassi, fritti, dolci e salati dovrebbero essere esclusi dalla dieta. L'ecografia è consentita solo a stomaco vuoto..

Risonanza magnetica e computerizzata

Un metodo eccellente per diagnosticare le malattie surrenali è la tomografia computerizzata (TC) e la risonanza magnetica (MRI).

Qualsiasi disturbo, anche il più grave, può essere determinato con una TAC. Con l'aiuto di questo esame, è possibile analizzare ogni cellula dell'organo e identificare la patologia in una fase iniziale. La TC e la risonanza magnetica possono essere eseguite anche per bambini e donne in gravidanza. Durante l'esecuzione, il paziente viene iniettato per via endovenosa con un contrasto, contiene iodio. L'analisi può identificare tutte le deviazioni.

Affinché i dati siano il più accurati possibile, si consiglia al paziente di rifiutare il cibo almeno 6 ore prima della procedura. Si consiglia di svuotare l'intestino prima di una risonanza magnetica o TC. Se ciò non può essere ottenuto in modo naturale, è necessario bere un lassativo..

Questi sono i metodi più popolari per diagnosticare il malfunzionamento delle ghiandole surrenali e la loro patologia esistente. Tuttavia, ci sono altri metodi:

  • raggi X;
  • tomografia ad emissione di positroni;
  • flebografia.

Se il disturbo viene diagnosticato in modo tempestivo, il medico sarà in grado di elaborare il regime di trattamento corretto, il che significa che aumenterà le possibilità di guarigione..

Come controllare le ghiandole surrenali: metodi diagnostici

Le ghiandole surrenali sono una parte integrante del corpo che è responsabile della produzione di cortisolo, adrenalina e altri ormoni. Ci sono molte malattie associate a questo organo, inclusa la sindrome da stanchezza surrenale. Qualsiasi disturbo nel lavoro di un organo ha un forte effetto negativo sul corpo, causando disturbi metabolici e altri problemi. Come controllare le ghiandole surrenali e quali test fare? Puoi leggere di più su questo in questo articolo..

Qual è la funzione delle ghiandole surrenali?

Le ghiandole surrenali fanno parte del sistema endocrino umano. Sono due ghiandole che si trovano sopra i nostri reni. Le ghiandole surrenali sono costituite da più parti:

  • Lo strato corticale esterno - produce ormoni vitali per la vita. Ad esempio, il cortisolo, che aiuta a regolare il metabolismo e la risposta del corpo allo stress, e l'aldosterone, che controlla la pressione sanguigna.
  • Il midollo interno sintetizza ormoni altrettanto importanti, come l'adrenalina, che aiuta anche il nostro corpo a rispondere a vari fattori esterni.

Senza questo organo, il corpo umano non può funzionare correttamente. Ma le ghiandole surrenali aiutano a mantenere il nostro corpo sano anche quando non c'è stress. In effetti, rilasciano gli ormoni di cui hai bisogno per esistere, che tu sia calmo o ansioso..

Esternamente, le ghiandole surrenali sono due organi triangolari che pesano circa 5-7 grammi. Si trovano sopra ogni rene e da questo prendono il nome. Nella corteccia surrenale esterna vengono prodotti ormoni corticosteroidi, che vengono attivati ​​dall'ipotalamo e dalla ghiandola pituitaria. Sebbene queste sostanze siano vitali per la vita, nel midollo interno vengono prodotti ormoni meno importanti. Tuttavia, questo non significa che siano inutili. L'adrenalina e la norepinefrina possono aiutare a gestire lo stress fisico o emotivo.

Segni comuni di problemi agli organi

Come controllare le ghiandole surrenali e cosa è necessario per questo? Spesso, i primi segni di malfunzionamenti nell'organo possono essere notati da soli. I seguenti sintomi ti aiuteranno non solo a rilevare i problemi nel corpo nel tempo, ma anche a prevenire malattie più pericolose:

  1. Vertigini quando ti alzi bruscamente.
  2. Sensibilità alla luce intensa e ai suoni forti, soprattutto se, ad esempio, si passa da una stanza buia a una luminosa e non si riesce ad abituarsi a una nuova illuminazione per molto tempo.
  3. Fragilità delle unghie.
  4. Insonnia e altri problemi di sonno.
  5. Desiderio di mangiare solo cibo salato.
  6. Bassa libido.
  7. Allergia. Se sei sensibile alle fioriture e ad alcuni tipi di alimenti, dovresti controllare le ghiandole surrenali..
  8. Stanchezza costante.
  9. Malattie frequenti.
  10. Dolore, soprattutto nella zona pelvica, ginocchia, piedi e caviglie.

Naturalmente, i suddetti sintomi possono indicare molte altre malattie. Tuttavia, non sarà superfluo controllare le ghiandole surrenali, prima si riscontrano problemi, maggiori sono le possibilità di curarli completamente..

Metodi diagnostici

Come controllare le ghiandole surrenali? La diagnostica e l'autodiagnostica dovrebbero iniziare con un atteggiamento attento ai segnali del proprio corpo, visitando uno specialista: è lui che può consigliare quali analisi è meglio iniziare. A cosa presta attenzione il medico quando il paziente viene da lui con lamentele di cattiva salute? Prima di tutto, è una storia medica e sintomi di accompagnamento. Le malattie endocrinologiche sono caratterizzate da sintomi simili:

  • Indebolimento dei muscoli.
  • Cardiopalmus.
  • Intorpidimento dei piedi.
  • Fatica.
  • Mal di testa.

Tra i test di laboratorio più comuni, si può individuare l'analisi per la DEA, che consente di determinare la quantità di androgeni, nonché un'analisi per il cortisolo totale. Per questi due test, è possibile determinare se ci sono anomalie nel corpo, ma saranno necessari altri studi per una diagnosi più dettagliata. In particolare, sono inoltre prescritti i seguenti test:

  1. Analisi del sangue per il deidroepiandrosterone solfato.
  2. Indicatori dell'ormone mineralcorticosteroide.
  3. Ormone adrenocorticotropo.
  4. Un test della saliva per il cortisolo (considerato più affidabile di un esame del sangue).

I metodi diagnostici strumentali includono MRI, ecografia, TC, che completano gli studi di laboratorio e consentono di mostrare il quadro completo.

Controllo domestico

Come controllare le ghiandole surrenali nelle donne o negli uomini a casa? Questo può essere fatto con pochi semplici test, che, ovviamente, non possono essere accurati come i test di laboratorio. Sdraiati e riposa per 5-10 minuti. Misura la pressione a riposo. Quindi alzarsi improvvisamente e ripetere la misurazione stando in piedi. Se la pressione sanguigna è scesa di oltre 10 punti, il test indica una diminuzione della funzione surrenale. I numeri per un corpo sano di solito non consentono un aumento di oltre 10-20 punti.

Un altro modo per scoprire i problemi surrenali è controllare la risposta del tuo allievo. Scurisci la stanza e rimani al suo interno per 10-15 minuti finché non vedi gli oggetti nell'oscurità. Quindi accendi una luce intensa (puoi usare una torcia non molto potente) e illuminala negli occhi per 30 secondi. Se le tue ghiandole surrenali funzionano correttamente, le pupille dovrebbero rimanere compresse finché la torcia vi risplende..

Puoi anche controllare la reazione sulla pelle. Usa l'unghia per tracciare una linea attorno alla pancia. Se rimane bianco, ciò potrebbe indicare indirettamente una malattia surrenale. Naturalmente, questo non è un indicatore; per una diagnosi accurata, è comunque necessario eseguire esami del sangue e delle urine.

Test medici

Quali test fare per controllare le ghiandole surrenali? La più comune e accurata è l'analisi della saliva, che viene eseguita quattro volte nell'arco di 24 ore. Poiché il livello di cortisolo e altri ormoni surrenali può variare durante il giorno, tale test fornisce una risposta completa e accurata sullo stato dei tuoi organi interni..

C'è anche un esame del sangue, che è simile all'analisi della saliva, viene eseguito anche più volte al giorno. Ma la maggior parte delle persone non ha l'opportunità di andare in clinica più volte durante il giorno, quindi si limita a un singolo esame. Se ciò accade, chiedi al tuo medico di ordinarti un test della corticotropina (ACTH). Aiuta a valutare la capacità delle ghiandole surrenali di rispondere allo stress e produrre cortisolo in risposta. Per fare ciò, al paziente viene somministrata un'iniezione intramuscolare di uno stimolatore della ghiandola surrenale, il sangue viene prelevato 30 e 60 minuti dopo la procedura. Se una persona non ha livelli di cortisolo abbastanza alti, ciò potrebbe indicare la malattia di Addison, nota anche come insufficienza surrenalica..

Se il medico sospetta la sindrome di Cushing, un test del desametasone può aiutare a stabilire la diagnosi. Una dose orale di desametasone viene somministrata ogni sei ore per due giorni. Dopo 24 e 48 ore, al paziente viene prescritto un esame del sangue e esami delle urine, che possono determinare in modo affidabile il problema con le ghiandole surrenali.

Come controllare le ghiandole surrenali nei bambini? Puoi controllare la funzione di questi organi in un bambino allo stesso modo degli adulti. Per fare ciò, è sufficiente superare i test per i seguenti ormoni:

  • cortisolo;
  • adrenalina;
  • DHEA;
  • aldosterone;
  • testosterone.

Preparazione per analisi

Affinché i test mostrino un risultato affidabile, è necessario prepararsi con cura per loro:

  • Nel caso in cui esegui un esame del sangue, prima di esso devi rifiutare il cibo per almeno 8 ore.
  • Dovresti anche smettere di fumare, alcol e cibi grassi..
  • Se stai assumendo farmaci, devi informarne il tuo medico..
  • La cosa più importante prima di fare il test è cercare di non preoccuparsi ed evitare lo stress. Se sei ansioso, la meditazione o gli esercizi di respirazione possono aiutarti..
  • Vale anche la pena rinunciare allo sport: questo può influenzare il livello dei tuoi ormoni..

Se vengono seguite tutte le raccomandazioni dei medici, non dovrebbero sorgere problemi. Per quanto riguarda il test della saliva, in questo caso vale la pena rinunciare al filo interdentale e ai cosmetici decorativi sulle labbra e anche a non lavarsi i denti il ​​giorno della procedura..

Test del cortisolo

Come controllare le ghiandole surrenali negli uomini e nelle donne? Viene prescritto un test del cortisolo per verificare le condizioni delle ghiandole surrenali e della ghiandola pituitaria. La norma dell'idrocortisone nel sangue per gli adulti è compresa tra 140 e 640 nmol / L. Allo stesso tempo, negli uomini, il livello dell'ormone può aumentare fino al limite di 773 unità e nelle donne - solo fino a 607. Nelle donne in gravidanza, il tasso di cortisolo nel sangue può aumentare di cinque volte e questo è considerato una variante della norma. Pertanto, la prima cosa che una donna deve fare se si riscontrano valori elevati nel suo sangue è escludere una gravidanza. Quali malattie può indicare un aumento del cortisolo nel sangue:

  • Cisti ovariche.
  • Tumore surrenale.
  • HIV.
  • Insufficienza surrenalica.
  • Depressione.
  • Elevato livello di zucchero nel sangue.

Valori ridotti possono indicare la malattia di Addison o l'iperplasia surrenale..

Test della tiroide

Che cosa ha a che fare la tiroide con le ghiandole surrenali, potresti chiedere? Il fatto è che sia l'uno che il secondo organo fanno parte del sistema endocrino umano, che non può esistere separatamente. In caso di stanchezza surrenale, viene ridotta anche la funzione tiroidea. In altre parole, se i tuoi test indicano ipotiroidismo, la ragione potrebbe essere una diminuzione della funzione surrenale. Esistono diversi test per gli ormoni tiroidei che devono essere eseguiti non solo per coloro che hanno malattie del sistema endocrino, ma anche per tutti coloro che hanno a cuore la propria salute. Quali test eseguire per controllare le ghiandole surrenali:

  • Il TSH è un ormone che viene prodotto dall'organismo in risposta a una richiesta dell'ipotalamo. In caso di stanchezza surrenale, questo ormone è spesso superiore a 2,0.
  • La T3 libera fornisce un'indicazione della funzione generale della ghiandola tiroidea. I valori ottimali dovrebbero essere nella regione di 300-450 pg / ml.
  • T4 gratuito.
  • Tiroxina generale.

Medicina integrativa

Oltre ai test principali, ci sono diversi test opzionali che sono raramente prescritti dai medici delle istituzioni pubbliche, ma consentono comunque di vedere il quadro completo della malattia. Questi includono:

  • L'analisi del cortisolo e del DHEA può dirci in quale fase si trova la malattia. Nella fase iniziale, entrambi gli indicatori saranno alti, ma se la stanchezza surrenale progredisce, in seguito anche il livello di cortisolo e DHEA potrebbe iniziare a diminuire..
  • Analisi per 17-OPG. Il 17-idrossiprogesterone è considerato un precursore del cortisolo. Le persone che soffrono di malattie delle ghiandole surrenali hanno livelli più elevati di 17-OPG.
  • Test dei neurotrasmettitori. I neurotrasmettitori sono un'altra parte importante del sistema endocrino. Questi composti chimici trasportano messaggi in tutto il nostro corpo e, come i livelli di cortisolo, possono esaurirsi nel tempo. Questo test viene solitamente eseguito a stomaco vuoto al mattino..

Possibili malattie

Anomalie nell'analisi delle ghiandole surrenali possono indicare varie malattie. I più comuni sono i seguenti:

  • Morbo di Addison. I sintomi includono rifiuto di mangiare, stanchezza cronica, sete e palpitazioni cardiache..
  • La malattia di Cushing. In questa condizione, le ghiandole surrenali iniziano a sintetizzare troppo cortisolo..
  • La sindrome di Nelson si verifica principalmente dopo aver subito un intervento chirurgico per rimuovere le ghiandole surrenali.
  • Iperplasia della corteccia surrenale. Caratterizzato da una maggiore produzione di androgeni (ormoni maschili) nelle donne.

Risultato

Nel mondo moderno, dove lo stress diventa un compagno costante, è piuttosto difficile proteggere il proprio corpo dall'esaurimento delle ghiandole surrenali. Ma al momento ci sono molti metodi diagnostici che ti permettono di notare la malattia nel tempo e prevenirne l'ulteriore sviluppo. Test regolari possono migliorare la tua vita e prolungarla per molti anni..

Come viene diagnosticata la ghiandola surrenale?

Le ghiandole surrenali producono alcuni degli ormoni più importanti, quindi il loro ruolo nel corpo è inestimabile. Scopriamo in quali casi e come vengono diagnosticate le ghiandole surrenali.

Alcuni organi possono essere esaminati senza strumenti speciali, ma non tutti. Come esaminare gli organi addominali, ad esempio le ghiandole surrenali, dove non è possibile raggiungere gli strumenti? La diagnostica delle ghiandole surrenali viene eseguita regolarmente in pazienti con anomalie ormonali, pertanto ora ci sono diversi modi per determinare le malattie di questi organi..

Il ruolo delle ghiandole surrenali nel corpo

Le ghiandole surrenali sono gli organi del sistema endocrino. Producono alcuni degli ormoni più importanti: adrenalina, norepinefrina, corticosteroidi e androgeni. Attraverso di loro, le ghiandole surrenali influenzano:

  • attività fisica ed emotiva,
  • sistema circolatorio,
  • metabolismo,
  • immunità,
  • caratteristiche sessuali primarie e secondarie.

Quando è necessario essere esaminati?

Considerando l'alto ruolo che le ghiandole surrenali svolgono in tutti i processi del corpo, i segni di anomalie nel loro lavoro sono molto diversi. Di solito, gli esperti prescrivono esami per i seguenti sintomi:

  • colore della pelle innaturale, diradamento e secchezza;
  • la comparsa di smagliature scure sui fianchi;
  • perdita di peso degli arti con depositi di grasso sul viso e sull'addome;
  • aumento della pressione sanguigna;
  • disturbi del metabolismo dell'acqua con normali livelli di zucchero nel sangue;
  • problemi di pubertà negli adolescenti;
  • violazione del ciclo mestruale e infertilità nelle donne, impotenza negli uomini;
  • stati d'animo depressivi e suicidi.

Tutti questi sintomi indicano uno squilibrio ormonale. Se non vengono trattati, i problemi peggioreranno. Attraverso gli ormoni, le ghiandole surrenali influenzano l'intero corpo, il che significa che le malattie progrediranno in tutto il corpo..

Diagnostica delle ghiandole surrenali: quali studi aiuteranno?

È possibile esaminare lo stato di questi organi con l'aiuto di analisi e attrezzature speciali. La combinazione di questi metodi diagnostici fornisce un risultato accurato, in base al quale uno specialista può prescrivere il trattamento corretto..

All'ecografia della cavità addominale, le ghiandole surrenali verranno esaminate solo da un medico altamente qualificato. Il punto è la loro posizione: si trovano sotto i muscoli, lo strato grasso e tutti gli organi. Tuttavia, con l'aiuto degli ultrasuoni, le ghiandole vengono controllate per la presenza di tumori e cambiamenti nella struttura - entrambi sono chiaramente visibili agli ultrasuoni.

La risonanza magnetica addominale consente di acquisire immagini nitide a qualsiasi livello. La risonanza magnetica è controindicata nei pazienti con oggetti metallici all'interno del corpo (pacemaker, ecc.). Inoltre, le persone claustrofobiche possono sentirsi meno bene in strutture chiuse. Ma, se non hai controindicazioni, questo metodo di diagnosi delle ghiandole surrenali sarà molto informativo..

La tomografia computerizzata è considerata il metodo di ricerca più accurato. Durante la procedura verrà creato un modello volumetrico delle ghiandole surrenali, che consentirà di esaminarle in dettaglio. L'esame richiede pochissimo tempo: se una risonanza magnetica dell'addome richiede 40 minuti, una scansione TC richiederà solo 15 minuti. Ma ci sono controindicazioni per le persone che pesano più di 120 kg, i bambini e le donne in gravidanza.

Per quanto riguarda la consegna dei test, può essere:

  • analisi del sangue generale per determinare lo stato del corpo;
  • analisi del sangue per gli ormoni: cortisolo, aldosterone, androstenedione, progesterone, testosterone, ACTH;
  • analisi delle urine per gli ormoni: cortisolo, metanefrina, normetanefrina;
  • test del cortisolo della saliva.

Dal contenuto di ormoni nel sangue, è possibile determinare in quale direzione viene rifiutato il lavoro delle ghiandole surrenali. Ogni ormone è prodotto da una parte specifica dell'organo. Ciò significa che in base ai risultati dell'analisi, puoi capire cosa non funziona in questo momento..

Preparazione per l'esame

Prima dell'ecografia, tutti gli alimenti che provocano flatulenza dovranno essere eliminati in un paio di giorni. Questi includono frutta e verdura crude, pane, legumi e bibite. Questa preparazione non è richiesta prima di una risonanza magnetica o TC. Tuttavia, per eseguire tutti questi test, l'intestino deve essere vuoto..

I test per gli ormoni richiedono non solo un'attenta preparazione, ma anche un tempo specifico per prendere il materiale:

  • i test vengono eseguiti dalla mattina alle 9;
  • tra due o tre giorni dovrai rinunciare a cibi che provocano una concentrazione di adrenalina: si tratta di banane, agrumi, caffè e cioccolato;
  • evitare lo sport e l'attività fisica l'ultimo giorno per non influenzare il livello di cortisolo;
  • per lo stesso motivo, prima di fare il test, bisogna dormire bene e venire in ospedale in tutta tranquillità. Se hai subito un forte stress o uno shock un paio di giorni prima dell'orario stabilito, la ricerca dovrà essere posticipata;
  • tutte le procedure igieniche devono essere eseguite con attenzione prima di urinare;
  • i livelli ormonali possono essere influenzati dai farmaci. Assicurati di consultare un endocrinologo sull'esecuzione dei test se prendi qualcosa ogni giorno.

Il tuo medico potrebbe avere ulteriori commenti, a seconda delle tue condizioni mediche. Raccomandazioni di base per un esame di successo:

  • niente stress,
  • buon umore,
  • una corretta alimentazione il giorno prima.

Se ti prepari bene, la diagnosi delle ghiandole surrenali avrà successo, gli esami mostreranno i risultati corretti e aiuteranno in modo significativo nella diagnosi delle malattie.

Valutazione della funzione surrenale

Studio di laboratorio completo volto a valutare il funzionamento delle ghiandole surrenali.

Esame delle ghiandole surrenali; funzione surrenale.

La funzione della ghiandola surrenale.

Quale biomateriale può essere utilizzato per la ricerca?

Come prepararsi adeguatamente per lo studio?

  • Limitare l'assunzione di carboidrati per 14-30 giorni prima dello studio.
  • Elimina l'alcol dalla dieta entro 24 ore prima dello studio.
  • I bambini di età inferiore a 1 anno non mangiano per 30-40 minuti prima dello studio.
  • I bambini di età compresa tra 1 e 5 anni non mangiano per 2-3 ore prima dello studio.
  • Non mangiare per 12 ore prima dello studio, puoi bere acqua pulita non gassata.
  • Per 14-30 giorni prima dello studio, annullare (in accordo con il medico) diuretici, farmaci antipertensivi, steroidi, contraccettivi orali ed estrogeni.
  • Escludere (in consultazione con il medico) l'assunzione di inibitori della renina entro 7 giorni prima dello studio.
  • Escludere (in accordo con il medico) l'assunzione di estrogeni, androgeni entro 48 ore prima dello studio.
  • Escludere completamente (in accordo con il medico) l'assunzione di farmaci entro 24 ore prima dello studio.
  • Elimina lo stress fisico ed emotivo entro 72 ore prima dello studio.
  • Si consiglia di riposare o sedersi per 120 minuti prima di prelevare il sangue.
  • Non fumare per 3 ore prima dell'esame.

Informazioni generali sullo studio

La ghiandola surrenale è composta da due parti diverse: la corteccia e il midollo, che hanno origini, struttura e funzione diverse..

La sostanza cerebrale produce catecolamine, che includono due ormoni principali: adrenalina e norepinefrina. Influenzano l'attività del sistema cardiovascolare, l'epitelio ghiandolare, i processi del metabolismo dei carboidrati e dei grassi, la termogenesi. La corteccia occupa circa il 70-80% del volume dell'organo e produce un ampio gruppo di ormoni: i corticosteroidi. Nella corteccia si distinguono le zone glomerulare, fascio e reticolare. Sono note più di 40 sostanze isolate da questo strato delle ghiandole surrenali, alcune delle quali hanno attività ormonale. I corticosteroidi influenzano vari tipi di metabolismo, il sistema immunitario e il decorso dell'infiammazione.

Gli ormoni della corteccia surrenale con la loro azione sono divisi in due gruppi: glucocorticoidi e mineralcorticoidi, i primi influenzano principalmente il metabolismo dei carboidrati e il secondo - sul metabolismo delle sostanze minerali. Gli ormoni steroidei sessuali sono sintetizzati nella zona reticolare. Va notato che questa divisione condizionale e l'effetto dell'azione degli ormoni sul metabolismo sono complessi. Ormoni glucocorticoidi: cortisolo, cortisone, corticosterone sono sintetizzati nello strato intermedio (fascio) della corteccia surrenale. Hanno un effetto significativo sul metabolismo dei carboidrati e delle proteine. Ormoni minerolocorticoidi: aldosterone e desossicorticosterone regolano principalmente lo scambio di acqua e minerali.

Il cortisolo è un ormone, il principale rappresentante dei glucocorticoidi, sintetizzato nella zona del fascio della corteccia. È coinvolto nella regolazione della pressione sanguigna, nel metabolismo di proteine, grassi, carboidrati e nella protezione del corpo dallo stress. La stimolazione della sintesi e della secrezione di cortisolo è regolata dall'ormone adrenocorticotropo (ACTH) attraverso un meccanismo di feedback negativo. L'ACTH è un ormone della ghiandola pituitaria anteriore, che viene secreto sotto l'influenza di fattori tropici dell'ipotalamo a un certo ritmo quotidiano.

Nella sindrome di Itsenko-Cushing si nota un aumento del livello di cortisolo nel sangue. Il suo sviluppo può essere associato a un tumore benigno o maligno delle ghiandole surrenali, nonché all'uso prolungato di farmaci glucocorticosteroidi. È caratterizzato da sintomi come l'obesità, la comparsa di smagliature sulla pelle dell'addome, un aumento della pressione sanguigna, un aumento dei livelli di glucosio nel sangue e una violazione del metabolismo minerale. Inoltre, si può notare un aumento della secrezione di questo ormone con il rilascio ectopico di ACTH nella sindrome paraneoplastica da parte di tumori di origine non ipofisaria e altra localizzazione.

Con l'insufficienza della corteccia surrenale primaria, il morbo di Addison, la produzione di glucocorticoidi, mineralcorticoidi diminuisce e aumenta la secrezione di ACTH. Una diminuzione della concentrazione di ACTH può essere osservata con ipofunzione della corteccia surrenale a causa dell'indebolimento della ghiandola pituitaria, con sindrome di Itsenko-Cushing, con l'introduzione di glucocorticoidi.

L'aldosterone è un ormone sintetizzato dal colesterolo nelle cellule della zona glomerulare della corteccia surrenale. Regola il mantenimento delle normali concentrazioni di sodio, potassio nel sangue e del normale volume sanguigno circolante, e quindi della pressione sanguigna. Principalmente l'aldosterone agisce sui tubuli distali della struttura renale, stimolando il riassorbimento degli ioni sodio e la secrezione di ioni potassio e idrogeno. Ci sono fluttuazioni giornaliere nel livello di aldosterone. Un aumento della concentrazione di questo ormone è notato con iperaldosteronismo primario o secondario. L'iperaldosteronismo primario può verificarsi a causa di un tumore surrenalico produttore di ormoni, aldosteroma o iperplasia surrenale. L'iperaldosteronismo secondario può derivare da una diminuzione del flusso sanguigno ai reni, diminuzione della pressione sanguigna o dei livelli di sodio, che si traduce in un aumento dell'attività della renina plasmatica. Un alto livello di aldosterone favorisce un maggiore riassorbimento del sodio e la perdita di potassio da parte dei reni, che porta a uno squilibrio nell'equilibrio idrico ed elettrolitico. Si nota una diminuzione della concentrazione dell'ormone con danni alle ghiandole surrenali o una violazione della biosintesi dell'aldosterone.

Sodio, potassio e cloro sono elettroliti vitali in cui gli ormoni surrenali svolgono un ruolo significativo nel mantenimento dei livelli. Sono coinvolti nel mantenimento dell'equilibrio idrico-elettrolitico, dell'equilibrio acido-base, nel processo di contrazione muscolare, nella conduzione degli impulsi nervosi, nel mantenimento del normale equilibrio delle cellule e della matrice extracellulare.

A cosa serve la ricerca?

  • Per la diagnosi della sindrome di Itsenko-Cushing, morbo di Addison;
  • per la diagnosi differenziale della malattia e varie forme della sindrome di Itsenko-Cushing;
  • valutare l'efficacia del trattamento per la sindrome di Itsenko-Cushing, morbo di Addison;
  • valutare l'efficacia del trattamento chirurgico o terapeutico in corso dei tumori che sintetizzano gli ormoni;
  • per la diagnosi di screening dell'iperaldosteronismo primario o secondario in combinazione con la determinazione di altri ormoni;
  • identificare le possibili cause di squilibrio negli elettroliti: potassio, sodio, cloro.

Quando è programmato lo studio?

  • Se si sospetta la sindrome o la malattia di Itsenko-Cushing (sintomi: obesità, comparsa di specifiche smagliature sulla pelle addominale, distrofia muscolare, aumento della pressione sanguigna, aumento dei livelli di glucosio nel sangue, metabolismo minerale alterato) o morbo di Addison (sintomi: debolezza muscolare, affaticamento, diminuzione pressione sanguigna, ipoglicemia, pigmentazione della pelle);
  • durante il monitoraggio del trattamento;
  • con sospetto di rilascio ectopico di ACTH nella sindrome paraneoplastica;
  • se sospetta una disfunzione della corteccia surrenale;
  • in condizioni postoperatorie e post-traumatiche;
  • con una diagnosi completa delle cause dell'aumento della pressione sanguigna, anche nei giovani;
  • con sospetto di disturbi dell'elettrolito dell'acqua;
  • con sintomi di iponatriemia (debolezza, letargia, confusione) e ipernatriemia (sete, ridotta produzione di urina, convulsioni, agitazione;
  • con sintomi di ipopotassiemia (malessere, sete, poliuria, anoressia, bassa pressione, vomito, riflessi ridotti, alterazioni dell'ECG con onde T ridotte) e iperkaliemia (eccitabilità, diarrea, convulsioni, oliguria, aritmia cardiaca con onde T acute e fibrillazione gastrica progressiva) ;
  • con sospetto di acidosi o alcalosi con possibile deterioramento della condizione, accompagnato da vomito prolungato, debolezza, disorientamento nello spazio, respirazione alterata e ritmo cardiaco.

Cosa significano i risultati?

Per ogni indicatore compreso nel complesso:

Gli aumenti e le diminuzioni delle prestazioni sono vari e dipendono dalla causa. Poiché alcuni ormoni interagiscono secondo il meccanismo del feedback negativo per la stessa malattia o sindrome, la quantità di un indicatore può essere aumentata, mentre l'altro può essere ridotto e viceversa..

Cosa può influenzare il risultato?

  • Una maggiore quantità di sale nella dieta, l'assunzione di farmaci: diuretici, antipertensivi, steroidi, farmaci antinfiammatori non steroidei, contraccettivi orali ed estrogeni;
  • gravidanza.
  • Nel valutare i risultati ottenuti, è necessario tenere conto delle fluttuazioni giornaliere del livello degli ormoni surrenali..
  • Per la corretta diagnosi del processo patologico, è importante tenere conto di una valutazione completa dei parametri di laboratorio, dei dati clinici e dei dati dell'esame strumentale.

Chi assegna lo studio?

Terapista, endocrinologo, medico generico, nefrologo, urologo, endocrinologo, cardiologo, chirurgo, oncologo, neurologo.

Letteratura

  1. Dolgov V.V., Menshikov V.V. Diagnostica clinica di laboratorio: linee guida nazionali. - T. I. - M.: GEOTAR-Media, 2012.-- 928 p..
  2. Fauci, Braunwald, Kasper, Hauser, Longo, Jameson, principi di medicina interna di Loscalzo Harrison, 17a edizione, 2009.
  3. Mazza A, Zamboni S, Armigliato M, Zennaro R, Cuppini S, Rempelou P, Rubello D, Pessina AC Ipertensione arteriosa endocrina: approccio diagnostico nella pratica clinica / Minerva Endocrinol. 2008 Jun; 33 (2): 127-46.
  4. Huang CJ, Wang TH, Lo YH, Hou KT, Won JG, Jap TS, Kuo CS Carcinoma adrenocorticale che inizialmente si presenta con ipopotassiemia e ipertensione che mimano l'iperaldosteronismo: un caso clinico / BMC Res Notes. 8 ottobre 2013; 6: 405.

Test per gli ormoni surrenali

Foto dal sito lode.by

Il ruolo dei test di laboratorio

Le interruzioni nella produzione di ormoni portano allo sviluppo di una serie di malattie che, in assenza di un trattamento adeguato e tempestivo, spesso rappresentano una minaccia per la salute e la vita del paziente. La diagnostica consente di identificare la malattia nelle prime fasi, quando il processo patologico può ancora essere controllato senza interrompere la qualità della vita del paziente.

I test per le ghiandole surrenali sono prescritti da un endocrinologo. Inoltre, un rinvio allo studio del sistema ormonale può essere ottenuto da un terapeuta o da specialisti ristretti: un gastroenterologo, uno pneumologo. I nomi delle analisi degli ormoni surrenali per le donne sono indicati dal ginecologo in cui la paziente sta trattando la patologia esistente o è registrata per la gravidanza. La ricerca viene effettuata in questi casi:

  • se sospetti un processo patologico nel corpo, che causa una diminuzione o un aumento della produzione di ormoni;
  • nella diagnosi di malattie dell'apparato urinario, cardiovascolare, respiratorio e altri;
  • nella pratica ostetrica e ginecologica per controllare il processo di sviluppo fetale e gravidanza;
  • per rilevare malattie endocrine.

Inoltre, il monitoraggio regolare del background ormonale consente di determinare l'efficacia della terapia e, se necessario, apportare modifiche nel tempo.

Per controllare le ghiandole surrenali, il sangue venoso, l'urina quotidiana o la saliva dovrebbero essere donate in laboratorio. Lo studio si chiama analisi per gli ormoni deidroepiandrosterone, cortisolo, aldosterone e catecolamine.

La procedura per la raccolta dell'urina per la ricerca

Per preparare adeguatamente il materiale, è necessario eseguire i seguenti passaggi in più fasi:

  1. Prendi un conservante speciale dal laboratorio due giorni prima del test.
  2. Acquista un contenitore sterile per l'urina in farmacia.
  3. Lavare pulito e scottare con acqua bollente un grande barattolo di vetro del volume di almeno 2,5 litri, chiuso con un coperchio a tenuta.
  4. Mettere nel barattolo un conservante ottenuto in laboratorio.
  5. Scola la prima urina nella toilette la mattina successiva.
  6. A partire dalla successiva voglia di visitare la toilette, durante la giornata tutto il fluido biologico deve essere raccolto in un barattolo predisposto, chiudendolo ogni volta.
  7. Il contenitore con il materiale dovrebbe essere in un luogo buio e fresco.
  8. Mescolare tutto il materiale e versare circa 50 ml in un contenitore.
  9. Consegnare l'analisi al laboratorio entro e non oltre 1,5 ore dalla raccolta.

In caso di sospetto di patologia nelle ghiandole surrenali, è necessario superare un'analisi per l'ormone deidroepiandrosterone (DHEA), che appartiene agli ormoni maschili ed è responsabile del normale rapporto nel corpo dei composti biologicamente attivi del sesso maschile e femminile. Richiede sangue venoso e questo test delle ghiandole surrenali nelle donne è particolarmente importante. In caso di violazioni della produzione di questa sostanza, il ciclo mestruale fallisce e iniziano a comparire caratteristiche sessuali secondarie.

Affinché i risultati siano affidabili, è necessario prepararsi in anticipo per la procedura. Prima di prendere il materiale, il paziente deve soddisfare i seguenti requisiti:

  • rifiutare di assumere farmaci ormonali entro 2 giorni;
  • evitare lo stress fisico e psico-emotivo il giorno prima della visita al laboratorio;
  • per 12 ore, escludere l'uso di cibi grassi, non mangiare per almeno 6 ore prima del prelievo di sangue. L'analisi viene eseguita a stomaco vuoto;
  • smettere di fumare sigarette entro 3 ore prima dello studio;
  • è più consigliabile che le donne determinino il livello di DHEA dall'8 ° al 10 ° giorno del ciclo mestruale.

I livelli normali dell'ormone nel sangue dipendono dal sesso e dall'età del paziente:

Età (anni)Uomini (mcg / dl)Donne (mcg / dl)
10-1524-24833-280
15-2070-49065-368
20-25210-490148-406
25-35160-45099-340
35-4589-42760-335
45-5544-33135-255
55-6551-29519-205
65-7533-2509.5-246
Oltre 7516-12312-155

Un aumento del contenuto di DHEA nel sangue il più delle volte non indica un processo patologico specifico e in questo caso vengono condotti ulteriori studi più dettagliati. Ma a volte si osserva un aumento degli indicatori con un tumore o la proliferazione del tessuto surrenale.

Una diminuzione della quantità di deidroepiandrosterone nel sangue indica cambiamenti nella formazione di composti biologicamente attivi nella ghiandola pituitaria.

Test del cortisolo

Il cortisolo si forma nella corteccia surrenale e quindi appartiene al gruppo dei corticosteroidi. Viene prodotto in modo intensivo in una situazione stressante. La pressione sanguigna, la produzione di insulina, il metabolismo degli elettroliti e il metabolismo dei lipidi dipendono dal contenuto di cortisolo nel corpo. Sotto l'influenza dell'ormone, i processi infiammatori diminuiscono, la formula del sangue cambia.

Per testare la capacità delle ghiandole surrenali di produrre questa sostanza, è necessario superare un'analisi per quantificare il cortisolo. Considerando che i suoi indicatori aumentano con l'aumentare dello stress psicoemotivo, il materiale per lo studio deve essere consegnato a riposo. Per fare ciò, entro un giorno è necessario:

  • annullare qualsiasi stress fisico;
  • neutralizzare gli effetti di fattori irritanti;
  • smettere di fumare;
  • interrompere l'assunzione di contraccettivi e farmaci ormonali.

Gli indicatori dell'ormone nel sangue, nella saliva e nelle urine hanno valore diagnostico..

Analisi del sangue

Per controllare le ghiandole surrenali per i livelli di cortisolo, è necessario eseguire un esame del sangue da una vena a stomaco vuoto. Per ottenere dati affidabili, a volte il medico può ordinare uno studio di controllo..

Se il materiale viene prelevato al mattino, i livelli normali di cortisolo nel sangue sono compresi tra 140 nmol / L e 585 nmol / L.

Quando si esegue lo studio nel pomeriggio, i valori normali vanno da 65 nmol / L a 327 nmol / L.

Analisi della saliva

Prima di raccogliere materiale biologico per la ricerca, è necessario smettere di lavarsi i denti, ridurre lo stress fisico e nervoso e smettere di fumare durante il giorno. La saliva può essere assunta in qualsiasi momento della giornata, ma non prima di 30 minuti dopo aver mangiato.

Gli indicatori normali dipendono dal tempo di raccolta del materiale:

Momenti della giornataNorma
Mattina0-6,9 ng / ml
Giorno0-4,5 ng / ml
Notte1,8-3,5 ng / ml

Analisi delle urine

Foto dal sito aif.ru

Puoi anche fare un test delle urine per gli ormoni surrenali. Per determinare il livello di cortisolo, è necessario raccogliere i liquidi corporei durante il giorno.

I livelli consentiti dell'ormone nelle urine vanno da 57 a 400 mcg / giorno.

Una diminuzione del contenuto di cortisolo nel corpo indica insufficienza surrenalica acuta o cronica, danni al fegato, ghiandola tiroidea, sindrome adrenogenitale.

La produzione di ormoni sospesi indica un malfunzionamento del sistema ipotalamo-ipofisi-surrene, stress o depressione, obesità, gravidanza, disfunzione della tiroide o del pancreas.

Test dell'aldosterone

Per controllare la formazione dell'ormone nelle ghiandole surrenali nelle donne e negli uomini, è necessario passare un'analisi per l'ormone aldosterone. Il contenuto della sostanza è determinato nel sangue venoso o nell'urina quotidiana.

L'aldosterone è una sostanza biologica attiva che regola il metabolismo degli elettroliti nel corpo. Numerose funzioni importanti dipendono da questo composto, come il mantenimento della pressione sanguigna, il ritmo delle contrazioni cardiache e l'escrezione di liquidi dai reni..

Per la consegna del materiale è necessaria una preparazione preliminare. Per questo hai bisogno di:

  • 10-14 giorni prima dello studio, limitare l'assunzione di sale e carboidrati;
  • allo stesso tempo, interrompa l'assunzione di tutti i farmaci ipertensivi, diuretici e contraccettivi;
  • escludere lo stress fisico e psico-emotivo in tre giorni;
  • rinunciare alle sigarette 3 ore prima del test.

Analisi del sangue

Il materiale di laboratorio viene raccolto al mattino a stomaco vuoto. Devono trascorrere almeno 8 ore tra i pasti e la donazione di sangue.

I test per determinare se le ghiandole surrenali funzionano iniziano consentendo al paziente di riposare stando seduto in una posizione rilassata per circa 2 ore. Dopodiché, devi sederti in silenzio per altri 5 minuti già nella sala di manipolazione. Il prelievo di sangue viene eseguito solo da seduti o in piedi.

Il tasso di aldosterone nel sangue è di 30-350 pg / ml.

Un aumento degli indicatori indica iperaldosteronismo primario o secondario, cirrosi epatica, insufficienza cardiaca e patologia renale. Inoltre, questo valore aumenta nelle donne in gravidanza..

Una diminuzione del livello dell'ormone può essere con ipoaldosteronismo, insufficienza surrenalica, monosomia sul cromosoma X, diabete mellito e negli anziani.

Analisi delle urine

I test delle urine per l'aldosterone aiuteranno anche a controllare il lavoro delle ghiandole surrenali. Normalmente, gli indicatori sono nell'intervallo da 1,5 a 20 mg / giorno.

Analisi per catecolamine

A volte, in caso di ipertensione persistente, sospetto infarto miocardico, processi tumorali nelle ghiandole surrenali, il medico consiglia di determinare il livello di contenuto di un gruppo speciale di sostanze attive biologiche - catecolamine.

Per controllare la produzione di questo gruppo di ormoni da parte delle ghiandole surrenali, è necessario superare un'analisi per le catecolamine. Il loro contenuto è determinato nel sangue venoso e nell'urina quotidiana..

Analisi del sangue

Durante la preparazione per lo studio, è necessario seguire le seguenti regole:

  • due giorni prima dell'inizio della raccolta del materiale, tutti i diuretici vengono cancellati e un giorno - i farmaci;
  • il giorno prima dell'analisi, è necessario smettere di fumare, stress nervoso e fisico.

L'attenzione è rivolta anche alla dieta quotidiana. Per due giorni prima dello studio, non dovresti bere tè, caffè, bevande alcoliche, mangiare banane, formaggi, avocado. L'ultimo pasto dovrebbe essere 12 ore prima della visita al laboratorio.

Analisi delle urine

L'urina può essere raccolta per 3, 6, 12 ore e giorni interi. Più a lungo viene raccolto il fluido biologico, più affidabili saranno i risultati del test..

Gli indicatori del contenuto di catecolamine sono normali:

OrmoneQuantità nelle urineEmocromo
Adrenalinafino a 21 mcg / giornofino a 110 pg / ml
Norepinefrina15–80 mcg / giornoda 70 a 750 pg / ml
Dopamina60-400 mcg / giornofino a 87 pg / ml

Serotonindo 200 μg / giorno da 50 a 220 pg / ml

Inoltre, per controllare la produzione di ormoni da parte delle ghiandole surrenali, oltre ai nomi elencati dei test, viene determinato il contenuto di un numero di elettroliti.

La determinazione degli ormoni surrenali aiuterà non solo nella diagnosi della malattia, ma anche nella scelta del trattamento più efficace. Per la diagnosi precoce della patologia nel corpo e la prevenzione dello sviluppo di forme gravi di malattia, tali analisi dovrebbero essere eseguite ogni pochi anni..

Autore: Irina Ramazanova, medico,
appositamente per Nefrologiya.pro

Video utile sugli ormoni surrenali

Elenco delle fonti:

  • Melnichenko G.A., Fadeev V.V. Nozioni di base sulla diagnosi di laboratorio dell'insufficienza surrenalica (lezione) // Diagnostica clinica di laboratorio. 1997. No.N 8.
  • Lelevich V.V. Chimica biologica. Grodno: GrGIU, 2009.
  • Melnichenko G.A., Fadeev V.V. Diagnostica di laboratorio d'insufficienza surrenalica // Problemi di endocrinologia. 1997. No.N 5.

Come vengono controllati gli ormoni surrenali, quali test devono essere eseguiti?

Come controllare le ghiandole surrenali? Questa domanda è stata posta da ogni persona che ha dovuto affrontare sintomi di mancanza o eccesso di ormoni secreti da questo elemento del sistema endocrino. Le ghiandole surrenali sono ghiandole endocrine accoppiate di forma triangolare e situate direttamente sopra i reni. La loro funzione principale è la regolazione del corso stabile dei processi metabolici nel corpo, nonché la partecipazione alla sintesi degli ormoni sessuali negli uomini e nelle donne (progesterone, estrogeni, testosterone). In questo articolo, daremo uno sguardo più da vicino a quali test controllano le ghiandole surrenali.?

Diagnostica clinica

La forma principale di esame è fare test per gli ormoni surrenali. Questo metodo diagnostico è preceduto da un metodo clinico per lo studio della salute del paziente sulla base di segni esterni che indicano una disfunzione delle ghiandole surrenali, in quanto ghiandole endocrine che prendono parte alla maggior parte dei processi vitali del corpo umano. Viene mostrato sia per le donne che per gli uomini..

Si conclude un esame clinico per verificare lo stato di salute delle ghiandole surrenali da un esame esterno di un paziente che ha il sospetto della loro condizione patologica. La diagnostica può essere eseguita dal medico curante o la persona può eseguire autonomamente un esame del proprio corpo.

Particolare attenzione viene prestata ai seguenti sintomi, che indicano una maggiore probabilità di malattia surrenale nelle donne e negli uomini:

  • rapida crescita dei peli della pelle in varie parti dell'epitelio, dove precedentemente erano assenti i follicoli piliferi, o la loro crescita è un'anomalia (questo sintomo della malattia è particolarmente vero per le donne che possono avere i baffi, crescere la barba, i capelli sul petto, sulla schiena o sull'addome);
  • cambiamenti nella pigmentazione della pelle e delle mucose, quando sul corpo compaiono macchie scure o chiare di una tonalità di bronzo con una maggiore localizzazione nel palmo e nel collo e il palato, le gengive, la lingua, il lato interno delle guance diventano cianotici;
  • disturbi comportamentali sotto forma di depressione costante, sentimenti di paura inspiegabile, aspettativa di un inizio imminente di eventi catastrofici, apatia verso la vita o viceversa, aumento dell'agitazione, aggressività verso gli altri, sbalzi d'umore.

La diagnostica delle manifestazioni primarie dello stato patologico delle ghiandole surrenali è la fase iniziale di un esame completo dei sistemi endocrino ed escretore. È importante ricordare che i reni e le ghiandole surrenali si trovano in stretta vicinanza l'uno all'altro. Pertanto, è necessario controllare le prestazioni del tessuto renale. La funzione di filtrazione è completamente preservata, ci sono formazioni tumorali o processi infiammatori che possono influire negativamente sulla salute delle ghiandole surrenali?.

Analisi del sangue

I test per gli ormoni surrenali vengono eseguiti in un laboratorio, i cui specialisti stabiliscono la concentrazione nel sangue dei seguenti parametri biochimici:

  1. DEA-SO4 (questo è un ormone del gruppo degli androgeni, il cui livello consente ai medici di effettuare una diagnosi differenziale e distinguere tra i segni di squilibrio ormonale, provocato dal malfunzionamento delle ovaie nelle donne, i processi tumorali o addirittura la patologia è associata a disfunzione surrenale);
  2. cortisolo (una delle tre sostanze ormonali prodotte dai tessuti surrenali e coinvolta nella maggior parte dei processi metabolici associati alla scomposizione delle proteine ​​in amminoacidi, alla conversione di carboidrati e grassi in cibo e quindi in energia vitale);
  3. aldosterone (controlla l'equilibrio degli ormoni sessuali maschili e femminili, garantisce la stabilità della composizione elettrolitica del sangue, mantiene il rapporto ottimale tra piastrine, eritrociti e leucociti);
  4. adrenocorticotropo (un ormone responsabile della stimolazione del sistema nervoso centrale in condizioni di stress, aumenta la frequenza cardiaca, stimola il tessuto epatico a rilasciare riserve di glicogeno per aumentare i livelli di glucosio nel sangue, dare a una persona ulteriore vitalità ed energia).

Un'analisi per gli ormoni surrenali viene eseguita in un reparto di endocrinologia ospedaliera o in una clinica dopo un appuntamento con un medico. Per ricevere i risultati dell'esame, il paziente deve donare il sangue per gli ormoni da una vena. 20 ml sono sufficienti per ottenere informazioni complete sul background ormonale del paziente, sulla concentrazione di queste sostanze ormonali e sulla salute delle ghiandole surrenali. Gli uomini possono sottoporsi a questo tipo di esame in qualsiasi giorno della settimana e le donne non prima di 6-7 giorni dopo la fine delle mestruazioni.

Composizione biochimica della saliva

Un esame del sangue per gli ormoni surrenali è uno dei metodi di esame più efficaci e affidabili, i cui risultati consentono di confermare o rifiutare una diagnosi che indica la patologia della corteccia surrenale. Nonostante ciò, il test del livello di cortisolo viene utilizzato attivamente. Questa diagnostica si distingue per la sua semplicità, disponibilità ed efficienza in termini di tempo personale. Per controllare le ghiandole surrenali, è necessario donare la saliva regolare, che viene secreta dalle ghiandole del cavo orale durante il giorno..

Gli endocrinologi praticanti coinvolti nel trattamento delle malattie delle ghiandole surrenali ritengono che questo tipo di analisi mostri un quadro clinico più accurato dell'attività funzionale delle ghiandole. Un effetto simile si ottiene grazie al fatto che il paziente cede la saliva più volte al giorno. I medici conducono immediatamente uno studio biochimico del materiale biologico selezionato e ricevono diversi risultati di test rapidi del livello di cortisolo nel corpo umano. In questo caso, la concentrazione dell'ormone è fissata in periodi di tempo diversi..

In definitiva, il medico che conduce l'esame del paziente ha informazioni complete su come funzionano le ghiandole surrenali in diversi momenti della giornata, il che influisce sul declino delle loro dinamiche, provoca una maggiore sintesi di cortisolo o la produzione di ormoni si interrompe sotto l'influenza di determinati fattori. Questo gioca un ruolo chiave nel plasmare l'ulteriore corso del trattamento..

La norma delle ghiandole surrenali secondo l'analisi della saliva viene registrata solo se, in base ai risultati della diagnosi, sono stati ottenuti i seguenti risultati:

  • nel periodo mattutino dalle 06:00 alle 10:00 il livello di cortisolo nella saliva è caratterizzato dai tassi più alti;
  • da 10-00 a 14-00 ore, la concentrazione dell'ormone diminuisce drasticamente;
  • dalle 14-00 alle 17-00 il calo dei livelli di cortisolo continua e gli indicatori della composizione biochimica della saliva non differiscono in modo significativo da quelli campionati a mezzogiorno;
  • dalle ore 17-00 alle ore 21-00 è il periodo in cui la concentrazione di cortisolo nella saliva, e quindi nell'intero corpo del paziente nel suo insieme, è la più bassa (la diminuzione del livello dell'ormone continua per tutta la notte e sale solo più vicino alle ore del mattino).

Questa è la normale dinamica della produzione di ormoni surrenali, che mostra lo stato funzionale delle ghiandole endocrine, nonché la concentrazione della sostanza ormonale. Per superare i test, è necessario allocare la saliva in un contenitore sterile, che viene rilasciato al paziente nel dipartimento di ricerca di laboratorio di materiali biologici. Di norma, questo è un bicchiere di plastica con segni di misurazione..

Diagnostica strumentale

Dopo che il paziente è stato testato per le ghiandole surrenali, la fase successiva dell'esame consiste nell'esaminare i tessuti dell'organo utilizzando attrezzature mediche speciali. Ti permette di studiare la struttura delle ghiandole endocrine, lo stato delle loro cellule, il livello di circolazione sanguigna. L'esame strumentale delle ghiandole surrenali è particolarmente importante se il paziente ha segni di un processo tumorale. Per il controllo più dettagliato della salute delle ghiandole surrenali, vengono utilizzati i seguenti metodi di diagnostica strumentale:

  1. tomografia a emissione di positroni (utilizzata solo per patologie complesse del sistema endocrino, quando vi è il sospetto di malattie concomitanti della tiroide e del pancreas);
  2. tomografia computerizzata degli organi pelvici e pelvici (le informazioni digitali vengono raccolte e analizzate sullo stato del tessuto surrenale, nonché sugli organi situati in un cerchio, dal cui funzionamento stabile dipende la funzionalità del sistema endocrino del paziente);
  3. risonanza magnetica per immagini (in questo caso, la struttura dei tessuti dei reni e delle ghiandole surrenali è oggetto di uno studio dettagliato al fine di escludere possibili danni a questi organi da neoplasie estranee di origine maligna o benigna);
  4. esame ecografico (prescritto nella fase iniziale dell'esame strumentale in modo che il medico curante riceva informazioni di base sulle condizioni delle ghiandole surrenali, nonché sulla loro corteccia, registrando possibili deviazioni dalla norma e, se necessario, selezionando ulteriori metodi diagnostici).

Si ritiene che la tomografia computerizzata sia il metodo più efficace per l'esame delle ghiandole surrenali, che consente, in una sola procedura, di ottenere informazioni sulla qualità della circolazione sanguigna locale nei tessuti dell'organo, per determinare patologie vascolari.

Se un tumore si è formato all'interno delle ghiandole surrenali o sulla superficie della loro corteccia, anche la TC lo determinerà. In caso di danno meccanico all'organo, la tomografia computerizzata consentirà di determinare la gravità del danno tissutale, aree con processo necrotico o zone cicatriziali.

Come controllare il lavoro delle ghiandole surrenali usando il metodo strumentale? Il paziente dovrà fissare un appuntamento con uno specialista che conduca questi tipi di esami. È consigliabile che il medico decifra immediatamente la diagnosi e emetta una conclusione, che viene trasmessa al medico curante per lo studio. Se la decodifica non viene eseguita, i risultati dell'esame vengono analizzati dal medico in cui viene osservato il paziente.

Quale medico contattare?

Quale medico è coinvolto nell'esame delle ghiandole surrenali e come si chiama la sua specialità? Per sottoporsi a un esame completo di questo organo del sistema endocrino, dovresti visitare un endocrinologo. Un medico specialista di questo profilo esegue tutte le fasi della diagnosi, dall'esame iniziale con la determinazione dei sintomi attuali, alla ricerca strumentale..

Inoltre, l'endocrinologo stabilisce quali test devono essere passati a un determinato paziente, spiega come vengono chiamati, perché devono essere presi e come donare sangue o saliva senza violare alcuna regola per la selezione del materiale biologico. Dopo che i test sono stati superati e sono stati ricevuti i risultati dell'esame, l'endocrinologo decide sulla diagnosi, o rifiuta il sospetto che il paziente abbia patologie surrenali.

Se la malattia è ancora confermata, il paziente riceve una consulenza dettagliata da uno specialista. Gli viene prescritto un corso di trattamento, viene scritta una prescrizione per l'acquisto di farmaci, in cui sono indicati in dettaglio i loro nomi, il dosaggio giornaliero e la durata della somministrazione. La terapia ormonale sostitutiva più comunemente utilizzata è quella di compensare la carenza di cortisolo, così come altre secrezioni sintetizzate dai tessuti surrenali..

Auto diagnosi

Le statistiche mediche indicano che le donne, a differenza degli uomini, hanno una probabilità 2-3 volte maggiore di affrontare varie malattie delle ghiandole surrenali. Ciò è dovuto al fatto che l'equilibrio ormonale del corpo femminile dipende non solo dalle ghiandole endocrine, ma anche dalle fasi del ciclo mestruale, l'attività funzionale degli organi genitali interni.

Pertanto, l'autoesame della salute delle ghiandole surrenali è particolarmente indicato per le donne che si sentono estremamente insoddisfacenti durante il ciclo, perdono l'appetito, hanno la tendenza a una grave depressione, aggressività, scoppi di rabbia, sbalzi d'umore o apatia. I seguenti metodi diagnostici non richiedono attrezzature mediche speciali o competenze professionali..

Metodo numero 1

Basato sulle fluttuazioni della pressione sanguigna. È necessario prendere una posizione orizzontale. È meglio sdraiarsi sul pavimento o su un divano per garantire una superficie perfettamente piana. I muscoli di tutto il corpo dovrebbero essere completamente rilassati per i prossimi 5 minuti. Dopo che è trascorso il tempo specificato nell'area dell'avambraccio, vengono misurate le letture della pressione.

Successivamente, la persona assume una posizione eretta e, utilizzando un tonometro, registra nuovamente la pressione sanguigna. Se non ci sono violazioni significative dal lavoro delle ghiandole surrenali, in posizione eretta la pressione sarà di 10 unità più alta.

Per ottenere informazioni più affidabili, si consiglia di eseguire questa procedura 3-4 volte al giorno. Risultati stabili della pressione sanguigna sono fondamentali per la salute surrenale.

Metodo numero 2

Una specie di test per i livelli di cortisolo. Puoi anche passarlo a casa, senza utilizzare schemi diagnostici complessi. Per fare ciò, dovrai misurare la temperatura corporea ogni giorno per 7 giorni. Ogni 3 ore, una persona prende un normale termometro a mercurio o digitale, lo inserisce sotto l'ascella e annota i risultati della misurazione in un taccuino separato indicando l'ora esatta.

La temperatura corporea di una persona sana non può essere costante. Si alza e si abbassa periodicamente di parecchi gradi durante il giorno. Ad esempio, non è una deviazione dalla norma se la temperatura corporea è 36,6 al mattino e aumenta di 0,3 gradi Celsius la sera. Se gli indicatori di questo tipo di esame indicano il mantenimento costante della stessa temperatura senza fluttuazioni, questo è un segno allarmante, che indica un possibile squilibrio del cortisolo e problemi nel lavoro delle ghiandole surrenali..

È importante ricordare che nessuno, anche il metodo domestico più accurato ed efficace per controllare le prestazioni delle ghiandole surrenali, non sostituirà una consultazione dettagliata con un endocrinologo con un ulteriore esame diagnostico. Pertanto, se si sospetta una carenza o un eccesso di ormoni surrenali, si consiglia di non perdere tempo prezioso e di fissare un appuntamento con uno specialista specializzato.