Cambiamenti nelle urine con glomerulonefrite - indicatori di analisi generali e aggiuntive

La glomerulonefrite è una malattia renale immunoinfiammatoria bilaterale con una lesione predominante dei glomeruli renali. Praticamente non trovato nei bambini piccoli e negli anziani.

Il principale fattore eziologico della malattia è lo streptococco beta-emolitico di gruppo A, che causa la formazione di un complesso immunitario "antigene-anticorpo" e, di conseguenza, un processo infiammatorio.

Si distingue il decorso acuto e cronico della glomerulonefrite. La variante classica della malattia si presenta sotto forma di sindromi edematose, ipertensive e urinarie. Le manifestazioni renali della malattia si riferiscono a quest'ultima. La glomerulonefrite può manifestarsi da sola o essere una manifestazione di altre malattie (lupus eritematoso sistemico, endocardite di natura infettiva, ecc.).

La diagnosi della malattia non causa difficoltà e si basa su un complesso di manifestazioni cliniche e indicatori di test delle urine per la glomerulonefrite.

Urina con glomerulonefrite

La malattia si sviluppa in modo acuto e si manifesta con la sindrome nefrosica, che include:

  • oliguria: una diminuzione della quantità di urina;
  • ematuria - sangue nelle urine;
  • proteinuria - proteine;
  • cilindruria.

L'ematuria è una delle principali manifestazioni cliniche e si osserva in tutti i pazienti. Nel 50% dei casi si nota un'ematuria macroscopica (più di 100 globuli rossi nel campo visivo). In questo caso, l'urina assume il colore dei "residui di carne").

La proteinuria è spesso di natura subnefrotica e può essere molto grave. Un terzo dei pazienti sviluppa la sindrome urinaria:

  • proteine ​​oltre 3,5 g / giorno;
  • ipoalbuminemia;
  • aumento delle proteine ​​nel sangue.

Dopo un po ', ci sono segni di disfunzione della filtrazione dei reni fino a insufficienza renale acuta: la quantità di urina escreta diminuisce, si sviluppa anuria (assenza di minzione), azotemia nel sangue.

Con la glomerulonefrite, il colore delle urine ha un'ombra scura a causa della distruzione dei globuli rossi, il peso specifico delle urine supera 1020 (iperstenuria), il valore del pH si sposta sul lato acido (acidosi).

L'analisi microscopica del sedimento mostra eritrociti freschi, quindi lisciviati. Nella maggior parte dei casi, l'urina contiene calchi cellulari o ialini.

Le proteine ​​nelle urine possono diminuire nei primi due o tre mesi e aumentare periodicamente nell'arco di uno o due anni.

La microematuria (meno di 100 globuli rossi nel campo visivo) si risolve dopo sei mesi. Occasionalmente questa condizione persiste da uno a tre anni..

Analisi generale

Nell'analisi generale delle urine con glomerulonefrite, si osservano proteine ​​(e non dovrebbe essere affatto), cilindri in varie quantità (non normalmente), eritrociti (sangue nelle urine). La densità del fluido corporeo di solito rimane invariata.

All'inizio del processo patologico, potrebbe esserci leucocituria asettica (segni di infiammazione, ma non infettiva).

Per una diagnosi accurata, viene eseguita la proteinuria quotidiana. Utilizzando questa tecnica, è possibile valutare con precisione la dinamica delle proteine ​​nelle urine, anche sullo sfondo della terapia farmacologica.

Test di Rehberg

Il test funzionale di Rehberg consente di valutare la filtrazione glomerulare (normale - 80-120 ml / minuto) e il riassorbimento tubulare (normale - 97-99%).

Con la glomerulonefrite, si nota una diminuzione della velocità di filtrazione glomerulare nel campione. All'inizio della malattia può aumentare il riassorbimento tubulare, che si normalizza con la guarigione..

Test di Zimnitsky

Quando si esegue un campione Zimnitsky, il peso specifico e la quantità di urina vengono esaminati in ciascuna delle otto porzioni raccolte del fluido biologico. Il volume di urina viene utilizzato per valutare la funzione di escrezione renale. La funzione di concentrazione è stimata dalla fluttuazione del peso specifico. Per fare ciò, sottrarre il peso specifico più piccolo dal peso specifico più grande e confrontare il risultato con la figura 8. Se la differenza è 8 o più, la concentrazione non viene violata, se inferiore, la concentrazione viene ridotta.

Con la glomerulonefrite, la densità relativa del biofluido rimane inizialmente normale. Nella fase di convalescenza con poliuria (un aumento della quantità di urina), la densità diminuisce temporaneamente.

Il rapporto tra diuresi notturna e diurna è normale.

Tecnica Nechiporenko

Se nell'analisi generale delle urine sono presenti leucociti, eritrociti, cilindri, viene prescritto un test cumulativo secondo Nechiporenko. Questa analisi consente di stabilire la gravità di leucocituria, ematuria e cilindruria.

Per l'analisi, viene raccolta una porzione media del biofluido, gli elementi formati vengono esaminati in 1 ml di secrezioni. Normalmente, 1 ml non contiene cilindri di eritrociti fino a 1000 mila, leucociti - fino a 2-4 mila.

Con glomerulonefrite, micro- o macroematuria, leucocituria, cilindri di eritrociti sono annotati nel test cumulativo. Nel sedimento urinario, gli eritrociti prevalgono sui leucociti.

Indicatori dell'analisi delle urine nella glomerulonefrite acuta

Nel decorso acuto della malattia, proteine ​​(1-10 g / litro, a volte fino a 20 g / litro), eritrociti, un po 'meno spesso (nel 92% dei pazienti), leucocituria e calchi (granulare, ialino), epitelio vengono rilevati nel biofluido in tutti i pazienti. Si osserva un aumento delle proteine ​​nei primi sette-dieci giorni, quindi, con una visita tardiva dal medico, le proteine ​​spesso non superano 1 g / litro.

La cosa più importante per la diagnosi è l'ematuria, la cui gravità varia. Nella maggior parte dei casi, viene rilevata microematuria (in un terzo dei pazienti - fino a 10 eritrociti nel FOV), la macroematuria si verifica negli ultimi anni solo nel 7% dei casi.

Gli eritrociti non vengono sempre rilevati in una porzione del biofluido, quindi, se si sospetta una glomerulonefrite acuta, viene eseguito un test cumulativo secondo Nechiporenko.

La sindrome urinaria è accompagnata da febbre, dolore lombare bilaterale e diminuzione della quantità di biofluido separato. Lo scarico ha una tinta rossastra o il colore della "bava di carne". Inoltre, viene controllato il sangue (aumento della VES, leucocitosi).

Cambiamenti di stadio subacuti

Non esiste uno stadio subacuto della glomerulonefrite in quanto tale. Ci sono decorso acuto e cronico. La glomerulonefrite rapidamente progressiva è talvolta chiamata subacuta, che è caratterizzata da uno sviluppo estremamente rapido del processo patologico, un decorso grave e un aumento dell'insufficienza renale.

Questa forma della malattia si manifesta con un rapido aumento dell'edema, ematuria macroscopica, diminuzione della quantità di urina e aumento della pressione sanguigna. Leucociti, cilindri si trovano nel sedimento urinario.

Dalla seconda settimana si osservano iperazotemia, aumento della creatinina e dell'urea, diminuzione delle proteine, anemia nel sangue.

Esiste anche una forma latente (cancellata) della malattia, che si manifesta sotto forma di sindrome urinaria (un leggero aumento degli eritrociti nelle urine, proteine ​​fino a 1 g / giorno, cilindri). Potrebbe esserci un aumento instabile della pressione. Un terzo dei pazienti non ha né ipertensione né una significativa riduzione della funzionalità renale. Non c'è sindrome nefrosica. La densità delle urine rimane normale.

La composizione dell'urina nel decorso cronico della malattia

La malattia ha un decorso prolungato, quando le manifestazioni cliniche (ipertensione, funzionalità renale compromessa, cambiamenti nelle urine) persistono per sei mesi. La persistenza dei sintomi durante tutto l'anno indica la cronologia del processo patologico (nel 10% dei pazienti).

L'urina contiene eritrociti alterati, colate di eritrociti e albumina, il peso specifico è basso. Le proteine ​​oltre 1 g / giorno sono un presagio del rapido sviluppo dell'insufficienza renale. La leucocituria nella malattia ha principalmente il carattere di linfocituria (fino a 1/5 dei leucociti nel sedimento urinario - linfociti).

Nella forma ematurica, la proteinuria non è espressa, sono presenti eritrociti. Manifestazioni extrarenali (ipertensione, edema) sono assenti.

La forma ipertensiva della malattia è accompagnata da un aumento della pressione sanguigna. La sindrome nefrosica è lieve: nelle urine vengono rilevate un po 'di proteine, in alcuni casi le ghise e la microematuria. Questi cambiamenti, a differenza dell'ipertensione, sono presenti nelle urine fin dall'inizio del processo patologico..

Nella forma nefrosica, la proteina è superiore a 3,5 g / giorno, si osserva edema e successivamente si sviluppa la lipiduria (grasso nello scarico). La principale manifestazione clinica è la proteinuria massiccia dovuta a danni al meccanismo di filtraggio dei reni.

La transferrina viene anche escreta nelle urine, a causa della quale si sviluppa l'anemia ipocromica. Oltre alle proteine ​​nelle urine, viene rilevato un leggero aumento di eritrociti, leucociti e cilindri.

Alcuni pazienti hanno una forma mista, che è accompagnata da sindrome urinaria e ipertensione. Più spesso, un tale corso è notato con glomerulonefrite cronica secondaria..

Pertanto, la diagnosi di glomerulonefrite cronica non è difficile e si basa sull'identificazione della sindrome prioritaria: ipertensione nefrotica, nefrotica acuta, urinaria o arteriosa. Inoltre, i segni di insufficienza renale indicano la malattia..

La sindrome nefrosica si verifica più spesso con cambiamenti minimi nei reni. La sindrome nefrosica acuta è una combinazione di proteine, sangue nelle urine e ipertensione. Di solito si verifica con la rapida progressione della malattia. La sindrome urinaria combina segni di ematuria, cilindruria, aumento dei leucociti e delle proteine ​​nelle urine.

Esame delle urine per la diagnosi di "Glomerulonefrite"

Analisi delle urine per la glomerulonefrite: un'ampia gamma di test di laboratorio che aiutano a identificare la malattia renale, caratterizzata da danni ai glomeruli (glomeruli renali). La glomerulonefrite può essere accompagnata sia da microematuria o proteinuria isolata, sia da insufficienza renale cronica (IRC). Nella pratica clinica esistono forme acute, croniche e rapidamente progressive del disturbo..

Cos'è un'analisi delle urine e quando viene prescritta

L'urina (sinonimo: urina) è un tipo di escrementi secreti dai reni. Contiene sostanze che vengono prodotte durante il metabolismo e non sono più necessarie all'organismo. Questi includono farmaci o composti tossici che sono entrati nel corpo umano attraverso il cibo.

Il colore, l'odore e la quantità di urina escreta vengono utilizzati per identificare i disturbi dei reni e delle vie urinarie. La bassa concentrazione e il colore scuro delle urine indicano la disidratazione. L'urina giallo chiaro è un segno di un'infezione del tratto urinario. Se è rossastro, indica un'emorragia interna. In caso di decolorazione, cambiamenti di odore, consistenza e quantità di urina escreta, devono essere eseguiti i test delle urine.

Tipi di test di laboratorio sulle urine

Esistono 4 test standard che vengono utilizzati per studiare i vari componenti dell'urina nella glomerulonefrite. Un test rapido delle urine può essere eseguito a casa e il test Zimnitsky, Reberg e Nechiporenko può essere eseguito solo in laboratorio..

L'analisi generale aiuta a studiare le proprietà fisico-chimiche, organolettiche e biochimiche dell'urina. Il test Zimnitsky viene utilizzato per studiare le funzioni urinarie e di filtraggio dei reni. La determinazione della velocità di filtrazione glomerulare mediante il coefficiente di purificazione della creatinina endogena aiuta a valutare la funzione idro-escretoria renale. In casi più rari, viene prescritto un test delle urine secondo Nechiporenko, che è in grado di identificare i processi infiammatori nel sistema urinario.

Analisi clinica delle urine

L'analisi generale delle urine (abbreviazione: OAM) è uno dei metodi più antichi per rilevare le malattie dei reni e delle vie urinarie. Nella maggior parte dei casi, viene utilizzata una striscia reattiva rapida contenente piccoli punti quadrati e immersa nell'urina per alcuni secondi. A seconda della concentrazione della sostanza in questione, i campi delle strisce possono essere colorati in diversi colori. Vengono quindi confrontati con un grafico personalizzato. La tabella di riferimento si trova sul tubo delle urine.

L'OAM viene eseguito durante gli esami preventivi - nell'ufficio di un terapista locale, al momento del ricovero in ospedale o prima dell'intervento chirurgico. Anche con sintomi acuti - dolore addominale, mal di schiena, minzione dolorosa frequente o sangue nelle urine - viene eseguita un'analisi.

Molte sostanze vengono rilevate nelle urine solo in una certa misura. Pertanto, valori più alti o più bassi rappresentano un'anomalia. "Negativo" significa che l'elemento non è presente nelle urine.

L'analisi generale delle urine per la glomerulonefrite consiste di 3 parti:

  • valutazione del colore, trasparenza e concentrazione;
  • lo studio della composizione chimica;
  • esame al microscopio per identificare o escludere batteri, cellule e componenti cellulari.

Le seguenti sostanze possono essere analizzate utilizzando OAM:

  • pH - acidità delle urine (la norma va da 5 a 7, a seconda della dieta);
  • proteine;
  • zucchero;
  • nitrito;
  • chetoni;
  • bilirubina (un prodotto di degradazione del pigmento rosso sangue);
  • urobilinogeno (prodotto di degradazione della bilirubina);
  • eritrociti;
  • leucociti.

Il pH viene utilizzato per identificare o escludere un aumento del rischio di formazione di calcoli urinari. "Urina acida" si riferisce a valori inferiori a 5, ma un pH superiore a 7 indica spesso un'infezione batterica del sistema urinario.

  • Livelli elevati di proteine ​​indicano un'infiammazione renale.
  • La presenza di corpi chetonici o saccaridi nelle urine può essere segni di diabete.
  • Leucociti e nitriti indicano un'infezione batterica.

L'OAM è usato per chiarire o monitorare infezioni del tratto urinario, sanguinamento nel sistema renale o genito-urinario e malattie del fegato. Può essere utilizzato anche per il diabete, alcune malattie del sangue e l'urolitiasi.

Inoltre, su richiesta di un medico, i seguenti parametri possono essere esaminati utilizzando OAM:

  • creatinina (un prodotto di degradazione del metabolismo muscolare, può essere utilizzato per testare la funzionalità renale);
  • batteri;
  • calchi (strutture incollate allungate che sorgono nei tubuli renali);
  • cristalli (possono essere trovati con un'alta concentrazione di determinate sostanze nelle urine);
  • cellule epiteliali (che avvolgono l'uretere, la vescica e l'uretra).

I cristalli possono essere il risultato di ipercolesterolemia, gotta o altre malattie metaboliche. I cilindri nella maggior parte dei casi sono espressione di una malattia renale - pielonefrite o pielite.

L'analisi di Zimnitsky

Il test di Zimnitsky è un tipo di test delle urine utilizzato per determinare la funzione renale di secrezione e concentrazione dell'acqua. Il paziente deve assumere 8-12 porzioni di urina al giorno ogni 180 minuti. Il peso specifico normale varia da 1000-1020 g per l'urina diurna, per la notte - fino a 1030 g. Un'elevata densità di urina può indicare disidratazione e una piccola - pielonefrite al di fuori della fase acuta.

Test Reberg - Tareev

La velocità di filtrazione glomerulare (sinonimo: test Reberg-Tareev; abbreviazione: GFR) è uno studio di laboratorio che aiuta a valutare la capacità urinaria dei reni. I risultati sono misurati in unità di ml / min. La velocità di filtrazione glomerulare è uno dei parametri più importanti utilizzati per valutare la funzionalità renale.

La velocità di filtrazione glomerulare dipende dall'area totale e dalla conduttività del filtro glomerulare. Tuttavia, non è costante e può variare durante il giorno. L'età influisce anche sulla GFR. La velocità di filtrazione glomerulare massima si osserva all'età di 20 anni; dall'età di 35 anni inizia a diminuire gradualmente.

Nelle fasce d'età, le variazioni di GFR sono dovute a diverse altezze e pesi corporei, quindi non ha senso memorizzare i numeri. Come indicatore comparativo, può essere utilizzato un GFR di 120 ml / min, tipico per un paziente sano di 20 anni..

La causa più comune di una diminuzione cronica della GFR è l'insufficienza renale. Per stimare il GFR, sono state sviluppate diverse formule approssimative che calcolano il cosiddetto eGFR a causa di un numero variabile di parametri (inclusi creatinina sierica, peso corporeo, altezza, sesso, colore della pelle).

Analisi delle urine secondo Nechiporenko

Il test viene utilizzato per diagnosticare varie malattie infiammatorie del sistema urinario e per rilevare la cilindruria o "sangue occulto" nelle urine. Lo studio valuta il contenuto di globuli bianchi, globuli rossi e calchi. L'urina deve essere somministrata al mattino in un barattolo pulito e asciutto..

Indicatori di urina a seconda della forma della malattia

L'analisi delle urine per la glomerulonefrite acuta aiuta a confermare o escludere la presenza di un'infezione batterica, nonché a identificare malattie immunologiche di varie eziologie. Con la glomerulonefrite post-streptococcica, il colore, la consistenza, l'odore e la densità delle urine possono cambiare. I test di laboratorio aiutano a rilevare con precisione la malattia sottostante che ha causato la glomerulonefrite.

La composizione delle urine nella glomerulonefrite cronica

La nefrite cronica è spesso il risultato di una malattia sistemica. Esami di base che aiutano a diagnosticare la patologia:

  • Studi immunologici: la ricerca di vari anticorpi aiuta a identificare la causa principale autoimmune della malattia. Da un punto di vista economico, non è consigliabile determinare tutte le immunoglobuline se si sospetta una glomerulonefrite.
  • Tecniche di imaging: il color doppler può aiutare a rilevare i segni di insufficienza renale. La tomografia computerizzata e la risonanza magnetica possono rivelare cambiamenti strutturali nei reni. Spesso questi metodi sono combinati con l'angiografia.
  • Istologia: la conferma definitiva della diagnosi di glomerulonefrite è possibile con la biopsia renale.

Parametri per la forma acuta della malattia

Vari metodi di laboratorio forniscono informazioni sul tipo e sulla posizione del danno alle vie urinarie. I seguenti indicatori nell'analisi delle urine possono indicare la glomerulonefrite:

  • Ematuria: l'esame del sedimento urinario aiuta a distinguere tra ematuria, emoglobinuria e mioglobinuria. I globuli rossi possono anche apparire deformati nel vetrino del microscopio. Questo cambiamento di forma si verifica quando le cellule migrano attraverso il sistema tubarico e sono esposte a stress osmotici. Un esempio sono gli acantociti, che hanno un aspetto anulare.
  • Proteinuria: escrezione di proteine> 150 mg / giorno. Di solito, solo una piccola concentrazione di proteine ​​appare nell'urina escreta..
  • Glucosuria: i pazienti adulti non eliminano più di 60 mg di monosaccaridi al giorno. La glicosuria patologica si verifica quando viene superata la soglia del glucosio renale (circa 160-180 mg / dL). La condizione appare, ad esempio, nel contesto del diabete mellito. Durante la gravidanza o con malattie renali può verificarsi glucosuria con glicemia normale.
  • Cilindri: vengono creati nel sistema tubarico e quindi indicano una malattia renale. I calchi ialini a volte si trovano nelle persone sane, ma la loro concentrazione aumenta anche con la glomerulonefrite.

L'urina con glomerulonefrite può avere un odore "carnoso" e un colore giallo chiaro nuvoloso. Occasionalmente, si possono vedere macchie rosse diffuse caratteristiche, che possono indicare un disturbo ematurico. Il bambino potrebbe non sviluppare ematuria. La decifrazione dei risultati del test deve essere eseguita da uno specialista qualificato.

Preparazione per l'analisi delle urine

Poiché l'urina può essere facilmente contaminata da batteri, cellule e altre sostanze, ha senso pulire i genitali con acqua, ma senza sapone, prima di iniziare il test. Per ottenere il risultato corretto e per evitare la contaminazione da microrganismi patogeni, si consiglia di prelevare l'urina per l'analisi nel mezzo della minzione.

Tipi e interpretazione delle analisi per la glomerulonefrite

Foto dal sito thunderwy.com

Pertanto, è necessario eseguire test di laboratorio in combinazione con altri metodi diagnostici se si sospetta una patologia del sistema escretore. I risultati dello studio dei biomateriali riflettono un malfunzionamento nel funzionamento del corpo umano e nel suo stato nel suo insieme..

Tipi di analisi

Nella glomerulonefrite, i cambiamenti nelle urine indicano problemi nel funzionamento del sistema urinario. Se diminuisce anche la porzione prodotta al giorno, ciò indica disidratazione. Il colore dell'urina nella malattia in esame può variare da un'ombra di paglia chiara a un tono marrone e brunastro. Nelle persone malate, le feci assumono un odore più pungente. Anche la concentrazione di urina cambia. Un colore rossastro è un segno di emorragia interna. Tutti questi sintomi sono considerati un motivo per condurre uno studio sulla composizione dei biomateriali..

Tipi di analisi:

  • L'analisi generale è considerata piuttosto informativa e quindi il tipo di ricerca più elementare. L'incoerenza con i normali indicatori del contenuto di sostanze nelle urine ci consente di trarre conclusioni sulle condizioni dei reni, sulla gravità della patologia.
  • L'analisi delle urine secondo Nechiporenko consente di diagnosticare la presenza di processi infiammatori nel sistema urinario, impurità dei componenti del sangue.
  • L'analisi delle urine secondo Zimnitsky mostra la presenza di deviazioni dalla norma nella funzione escretoria dell'acqua. In base ai valori di densità, è possibile trarre conclusioni sulla gravità della malattia.
  • Il test di Rehberg viene eseguito per determinare la capacità funzionale dei reni. I valori di questo studio determinano il grado di conduttività del filtro glomerulare..
  • L'urinocoltura batterica viene eseguita per rilevare la presenza di stafilococco. Durante la procedura viene stabilita anche la sua sensibilità ai farmaci..
  • L'analisi del sedimento consente di identificare le sostanze inorganiche e organiche nelle urine con glomerulonefrite.

Gli esami del sangue mostrano un'infiammazione. Sulla base degli indicatori, è possibile concludere sulla gravità della patologia renale. Con la malattia in esame, vengono presi diversi tipi di test:

  • generale;
  • coagulogramma;
  • biochimica;
  • test immunologici.

Il complesso di analisi è scelto dal dottore singolarmente in ogni caso.

Formazione

Con la glomerulonefrite, l'urina per l'analisi deve essere raccolta dopo le procedure igieniche. Affinché il risultato sia affidabile, il liquido viene assunto solo nel mezzo della minzione..

Il sangue viene somministrato a stomaco vuoto. I medici raccomandano, prima di condurre la ricerca, di non mangiare cibi grassi e fritti, di non assumere alcun farmaco per 10 giorni, per escludere un lavoro fisico pesante durante questo periodo.

Condurre ricerche

Il sangue e l'urina vengono donati negli ospedali e nei pazienti ambulatoriali. I materiali vengono inviati al laboratorio per lo studio. In alcuni casi, il paziente si rivolge direttamente al punto di raccolta delle analisi presso i policlinici cittadini e gli ospedali privati.

Oltre agli esami del sangue e delle urine, il paziente deve essere inviato per l'esame strumentale. Gli viene mostrato un esame ecografico dei reni. I dati ecografici, insieme ai risultati del test, consentono di diagnosticare con precisione, che è la chiave per il successo del trattamento.

Decodificare il risultato

Se il materiale per l'analisi contiene elementi non necessari, ciò indica un malfunzionamento nel funzionamento dei sistemi del corpo o dei suoi singoli organi. Gli indicatori di urina con glomerulonefrite con l'inclusione di globuli rossi indicano che i capillari glomerulari vengono distrutti. E la presenza di proteine ​​nel materiale biologico indica un guasto nel sistema di filtrazione..

Stadio acuto della malattia:

  • proteine ​​- 10-20 g / l;
  • eritrociti - 5-10 mila;
  • leucociti - superano leggermente la norma (per gli uomini 0-3 in FOV, nelle donne: 0-5 in FOV);
  • cilindri - più di 20 per ml;
  • densità - da 1035

I cambiamenti sono evidenti anche ad occhio nudo. L'urina diventa torbida e diventa rosata o carnosa.

La fase cronica procede secondo diversi scenari, dai quali dipendono gli indicatori. La glomerulonefrite ematurica viene diagnosticata se la conta degli eritrociti è sovrastimata. La forma ipertensiva è caratterizzata da una leggera presenza di proteine, cilindri, un aumento della conta degli eritrociti. Nella forma nefrosica della patologia, le proteine ​​si trovano in una quantità di 3,5 g.

Nella conta ematica con glomerulonefrite, l'emoglobina è solitamente ridotta e l'ESR supera la norma. Anche nelle analisi per questa malattia, puoi vedere che il contenuto di urea aumenta e il contenuto di proteine ​​diminuisce..

Uno smontaggio dettagliato dei componenti costitutivi dell'urina consente di determinare la forma della patologia. E gli indicatori nei risultati degli esami del sangue completano il quadro.

Autore: Tatiana Grosova, dottore,
appositamente per Nefrologiya.pro

Video utile sulle analisi per la glomerulonefrite

Elenco delle fonti:

  • Urologia e nefrologia d'urgenza. Lyulko A.V. - 1996.
  • Urologia. Glybochko P.V., Alyaev Yu.G., Grigorieva N.A. - 2014.

Test delle urine per la glomerulonefrite

La prevalenza della sindrome nefritica tra i pazienti con malattia renale aumenta ogni anno. Il numero di pazienti con glomerulonefrite acuta post-streptococcica è in aumento, nonostante un adeguato trattamento dell'angina e la loro prevenzione, effettuata in fase ambulatoriale. Nello sviluppo della nefrite cronica, sempre più ricercatori vedono una predisposizione ereditaria e meccanismi autoimmuni. L'analisi delle urine per la glomerulonefrite è la prima cosa che spinge il medico a fare la diagnosi corretta. Non ha perso il suo valore diagnostico, nonostante l'emergere di metodi più moderni per l'esame dei reni..

Brevemente sulla patologia

I nefrologi e gli urologi distinguono la glomerulonefrite cronica e acuta. L'essenza della malattia in entrambi i casi è sostanzialmente simile. L'apparato glomerulare dei reni è interessato (a differenza della pielonefrite), le manifestazioni cliniche della nefrite sono causate da una violazione del processo di filtrazione.

Nella glomerulonefrite acuta, oltre alla sindrome nefritica, è presente insufficienza renale. Ha anche un carattere acuto, cioè richiede il ricovero in un ospedale specializzato e la fornitura della quantità necessaria di cure mediche..

La glomerulornephritis cronica procede in modo leggermente diverso. In casi tipici, si verifica un'insufficienza renale cronica. Quando si interpretano i test delle urine, viene rilevata la sindrome nefrosica.

Le manifestazioni cliniche sono raramente tipiche e vivide. Con la nefrite, si può osservare edema con localizzazione nell'area del viso, che si estende verso il basso fino agli arti e al tronco nei casi più gravi. L'ipertensione è la seconda manifestazione importante della patologia renale descritta. I valori della pressione sanguigna non possono essere controllati anche con l'uso di diversi farmaci antipertensivi, il che suggerisce che l'ipertensione è refrattaria.

Molto spesso, l'unica manifestazione della malattia renale glomerulare è la sindrome urinaria isolata. In effetti, il paziente non si lamenta di nulla. Solo un medico esperto vedrà un cambiamento negli indicatori dei test delle urine, che con la glomerulonefrite sono evidenti e tipici nella maggior parte dei casi.

Esami delle urine nella diagnosi di glomerulonefrite

A questo scopo vengono utilizzati molti studi diversi. Tra questi, sia il più semplice (raccolta di reclami, storia di vita, malattie e ricerca oggettiva) sia il più costoso.

I seguenti esami delle urine vengono utilizzati per la glomerulonefrite:

  • analisi del sangue generale (sangue "bianco" e "rosso", formula leucocitaria);
  • analisi delle urine con valutazione delle proprietà organolettiche e dei sedimenti microscopici;
  • test di Nechiporenko;
  • Test di Zimnitsky;
  • determinazione di marker ematici biochimici per rilevare segni di laboratorio di insufficienza renale acuta o cronica.

Se viene rilevata una sindrome nefritica o nefrosica, dopo una biopsia renale vengono eseguiti esami ecografici e immunoistochimici.

Analisi generale delle urine

Già sulla base di questo semplice studio si può ipotizzare la presenza della giada. Per oggettivare lo studio, viene effettuato un doppio studio dell'analisi generale, vengono effettuati vari campioni.

L'analisi generale delle urine prevede lo studio delle proprietà organolettiche e dei sedimenti microscopici. Inoltre, viene determinata la presenza di impurità patologiche. Lo studio è completato dall'identificazione di agenti batterici nelle urine.

Proprietà organolettiche dell'urina con glomerulonefrite

Prima di tutto, gli assistenti di laboratorio prestano attenzione al colore dell'urina e alla sua trasparenza. Di regola, diventa rosato o addirittura brunastro con un'esacerbazione. I classici libri di testo di medicina descrivono questa sindrome da laboratorio come "il colore delle sbavature di carne". Tali cambiamenti sono causati dall'ingresso di globuli rossi nelle urine attraverso un filtro glomerulare rotto.

La trasparenza è il prossimo fattore organolettico. Di solito, l'urina con glomerulonefrite è opalescente. Ciò è dovuto alla presenza di proteine ​​nelle urine. Ma quando ce n'è molto, dicono che l'urina è torbida. E poi sorgono i dubbi e la necessità di una diagnosi differenziale.

Il valore del pH cambia con la glomerulonefrite. Diventa più di 7.0, cioè si sposta sul lato alcalino a causa dell'ematuria (la presenza di eritrociti nelle urine).

Il peso specifico delle urine varia normalmente da 1003 a 1030 g / l. Questo indicatore è molto variabile. Allo stesso tempo, in base al suo cambiamento, si possono assumere alcuni cambiamenti patologici nei reni. Nella glomerulonefrite acuta, il peso specifico dell'urina aumenta a causa di una diminuzione della minzione, perché c'è insufficienza renale acuta.

Nella glomerulonefrite cronica, la densità delle urine è maggiore del normale. È causato dalla proteinuria. Un eccesso di proteine ​​nelle urine provoca un aumento del peso specifico dell'urina. Inoltre, può essere causato dalla formazione di insufficienza renale cronica.

Eritrocituria

I globuli rossi in condizioni normali di funzionamento del filtro glomerulare non penetrano in questa barriera. Gli anticorpi contro gli streptococchi dopo un mal di gola agiscono sui suoi componenti strutturali, provocando la perdita delle principali funzioni dell'apparato glomerulare dei reni. Questo meccanismo di eritrocituria è tipico della glomerulonefrite acuta post-streptococcica..

L'eritrocituria è altrimenti chiamata ematuria, o "sangue nelle urine". Distinguere tra micro e macroematuria. Questi concetti caratterizzano il grado di eritrocituria (caratteristica quantitativa). La macroematuria si verifica con una grave esacerbazione. Il numero di globuli rossi passati e lisciviati attraverso il filtro renale è così alto che l'urina diventa marrone. I casi lievi sono accompagnati da microematuria, quando i globuli rossi sono visibili solo all'esame microscopico delle urine.

Leucociti nelle urine

La leucocituria è più tipica con una lesione infettiva del rene o del tessuto del tratto urinario. Ma i globuli bianchi possono attraversare la barriera glomerulare nella glomerulonefrite. Il loro aspetto confonde i medici di base o i medici di base. Per la diagnosi differenziale, è prescritto il test Nechiporenko.

Normalmente, l'urina contiene 1-2 leucociti (negli uomini) o 3-4 nelle donne. Se queste norme vengono superate, si parla di leucocituria. Quando i globuli bianchi riempiono tutti i campi visivi di un assistente di laboratorio e non possono essere contati, parlano di piuria, o "pus nelle urine". Questo fenomeno non ha nulla a che fare con la glomerulonefrite e parla di una pielonefrite purulenta molto grave..

Determinazione delle proteine ​​nelle urine

La proteinuria è un segno diagnostico significativo della sindrome nefrosica. Include 5 segni.

  1. Proteine ​​nelle urine.
  2. Gonfiore del viso, zona periorbitale (intorno agli occhi).
  3. Aumento del colesterolo nel sangue.
  4. Diminuzione delle proteine ​​del sangue.
  5. Ridotta concentrazione di albumina sierica.

Il più importante di questi criteri è la presenza di proteinuria. Può essere rilevato utilizzando un test delle urine generale. Con la determinazione qualitativa delle proteine, gli assistenti di laboratorio traggono la loro conclusione - nel numero di incroci. Ma l'esatta concentrazione di proteine ​​nelle urine viene rilevata utilizzando reagenti speciali.

Per la glomerulonefrite è tipica la proteinuria di alto livello, chiamata anche nefrosica. La quantità di proteine ​​quotidiane nelle urine dovrebbe essere superiore a 3 grammi. Tutte le opzioni che non rientrano in questi limiti sono interpretate come proteinuria subnephrotic.

La rilevazione di una grande quantità di proteine ​​nelle urine è caratteristica di un tale tipo di glomerulonefrite cronica come la nefrosi lipoide, oppure può essere un segno di nefrite nella vasculite.

Test di Nechiporenko nella diagnosi della glomerulonefrite

Questa analisi comporta l'esame della porzione media di urina. Per fare ciò, il paziente versa la prima porzione nella toilette e la porzione centrale viene posta in un contenitore pulito..

Il significato del campione consiste in un calcolo più chiaro delle cellule del sangue che sono entrate nelle urine. Con la glomerulonefrite, non è tanto il numero assoluto che è importante quanto il rapporto tra eritrociti e leucociti.

Le norme per uomini e donne sono le stesse. Gli eritrociti dovrebbero essere inferiori a mille per 1 ml di urina e leucociti - meno di 2000. Per la glomerulonefrite, la predominanza degli eritrociti è tipica, cioè l'ematuria è più pronunciata della leucocituria.

I test della glomerulonefrite sono uno studio importante che aiuta nella diagnosi della patologia. Consentono la diagnosi differenziale e prescrivono uno studio più approfondito e completo per la verifica tempestiva di questa complessa malattia..

Analisi delle urine per glomerulonefrite: sintomi, decodifica e norme

L'analisi delle urine con glomerulonefrite consente di identificare le deviazioni dalle norme accettate della concentrazione di microbatteri nelle urine e di diagnosticare lo stadio della malattia infettiva.

Un test delle urine per la glomerulonefrite diagnostica una malattia infettiva e identifica lo stadio della malattia renale. La malattia glomerulonefrite è dotata di un grave effetto sul danno alla struttura tissutale dei vasi dei reni. Un certo grado di infezione influisce sul fallimento della formazione di urina, che influisce sulla rimozione delle tossine dal corpo. Vale la pena comprendere i metodi per studiare il danno renale infettivo e i sintomi della malattia.

Sintomi primari e cause della glomerulonefrite

La malattia glomerulonefrite colpisce i reni bilateralmente, dove c'è un'infiammazione dei vasi (glomeruli) chiamati glomeruli, da cui deriva il nome della malattia. I sintomi della manifestazione della malattia possono non manifestarsi fino a dieci anni, interessando gradualmente il tessuto renale. Nel tempo, il decorso cronico della malattia è espresso da insufficienza renale acuta ed è richiesto un trattamento tempestivo.

I principali sintomi che possono indicare un danno renale includono:

  • Debolezza generale e malessere.

La ridotta attività e debolezza del corpo è una conseguenza degli effetti dell'infezione, cioè un segno di sindrome da intossicazione. La malattia in questione è autoimmune, quindi, che colpisce i reni, la malattia coinvolge altri sistemi e organi nel processo patologico.

  • Dolore di tipo doloroso nella regione lombare.

La prima sintomatologia della glomerulonefrite è la presenza di dolore sordo al cingolo che aumenta con la deambulazione e lo sforzo. Il fatto è spiegato da una sconfitta sola di due reni contemporaneamente. Non ci può essere dolore ai reni stessi a causa dell'assenza di terminazioni nervose negli organi. A causa dell'infezione, i reni, che sono ricoperti di tessuto fibroso (capsula con terminazioni nervose), si ingrandiscono creando disagio.

  • Manifestazioni disuriche e oliguria.

La disuria è un disturbo nel processo di minzione e si manifesta come un sintomo precoce della malattia. L'effetto si esprime nella diuresi frequente e difficile.

L'oliguria è una manifestazione in cui va la disuria. L'effetto tende a manifestarsi sotto forma di un ridotto volume giornaliero di urina escreta. Di conseguenza, si verifica la ritenzione di liquidi, poiché il processo di filtrazione nei reni, l'assorbimento delle sostanze e la secrezione finale viene interrotto, il che costituisce il volume giornaliero minimo di urina.

  • Ipertensione arteriosa (pressione sanguigna alta).

L'ipertensione è il sintomo più complesso inerente alla malattia glomerulonefrite. Il meccanismo (patogenesi) dello sviluppo di fallimenti di pressione è piuttosto complesso ed è dotato di diversi meccanismi. I principali effetti collaterali dell'aumento della pressione sanguigna includono ritenzione di sodio nel corpo, acqua, un aumento della sintesi della renina e una diminuzione della sintesi delle prostagladine A ed E.

  • Grave gonfiore di gambe, braccia e viso (soprattutto al mattino) e mancanza di respiro.

L'ipertensione è associata a gonfiore e mancanza di respiro, poiché si basa su un singolo fattore: la ritenzione di acqua e sodio nel corpo umano. L'acqua in eccesso persistente nei tessuti crea edema. Nel tempo, la ritenzione di liquidi si diffonde ad altri organi, occupando cavità (cavità pleuriche e addominali, cavità pericardica e così via). I sintomi possono irradiarsi nell'area del cuore, comprimendo l'organo con un eccesso di liquido nei tessuti.

  • Aumento del peso corporeo.

Leggi anche sull'argomento

L'aumento di peso può essere spiegato da un eccesso di liquidi nel corpo, nonché da un'interruzione del sistema digestivo.

  • La presenza di sangue nelle urine.

Le ragioni principali dell'insorgenza e dell'ulteriore sviluppo di una malattia di tipo infettivo della glomerulonefrite includono le più comuni:

  • ipotermia;
  • allergie che portano a malfunzionamenti nei sistemi generali del corpo;
  • ridotta attività del sistema immunitario.

Tecniche diagnostiche e interpretazione delle norme

La glomerulonefrite può essere diagnosticata da un urologo che esamina i sintomi primari della manifestazione della malattia e prescrive il trattamento. Inoltre, il processo di esame del corpo passa alla fase successiva, dove vale la pena fare dei test:

  • analisi generale delle urine;
  • analisi del sangue generale.

Come diagnosi accurata, gli specialisti sono più interessati al prodotto finale dell'attività renale: l'urina, come materiale biologico per la ricerca. Inoltre, l'analisi delle urine per la glomerulonefrite, i cui indicatori aiutano a identificare non solo una diagnosi accurata della malattia, ma anche a determinare lo stadio di sviluppo della malattia, la sua forma e a prescrivere un adeguato corso di cura. L'urina per la determinazione della glomerulonefrite viene esaminata con i seguenti metodi:

  • Analisi generale delle urine.

L'analisi delle urine è generale, poiché determina il livello di proteine ​​(la norma non è superiore a 0,033 g l) nel biomateriale, leucociti (non più di 4000 per 1 ml), cilindri ed eritrociti. La decodifica dell'analisi è data a uno specialista e la norma degli eritrociti e dei cilindri nelle urine è una completa assenza.

  • Test di Rehberg.

Il test di Rehberg determina il livello del grado di filtrazione renale, che consente di rilevare la malattia in una fase iniziale dell'infezione. La raccomandazione principale, che riguarda la preparazione del test per l'individuazione della glomerulonefrite, si riferisce alla riduzione della dieta di pesce e carne, non fumare e non assumere bevande alcoliche al giorno. Il fattore è spiegato dal fatto che l'urina viene raccolta durante il giorno per determinare il livello di filtrazione. Quindi in una persona sana, il volume di urina al giorno dovrebbe raggiungere i 3 litri. Il materiale raccolto, dopo aver misurato la massa, viene inviato al laboratorio per la ricerca.

  • Test di Zimnitsky.

Il test Zimnitsky consente di valutare l'attività dei reni e identificare la dinamica dell'escrezione urinaria in diversi momenti della giornata. L'analisi determina anche la densità della consistenza del biomateriale..

La tecnica di ricerca consiste nella raccolta giornaliera di urina in un determinato momento sotto forma di 8 porzioni ad intervalli regolari (3 ore).

  • Studio sui sedimenti urinari.

Per i genitori di bambini, tale analisi è un segno, il cui indicatore rivela deviazioni di livello dalle norme di cilindri, leucociti, cellule epiteliali ed eritrociti. La tecnica stessa consiste nell'elaborare un certo volume di urina utilizzando una centrifuga. Di conseguenza, i sali, l'epitelio e le cellule del sangue si trovano sul fondo del vaso. La massa viene inviata a un vetrino, dopodiché l'assistente di laboratorio studia la presenza di sostanze utilizzando uno speciale agente colorante.

La glomerulonefrite, come qualsiasi altra malattia infettiva, risponde a un trattamento adeguato. La cosa principale è diagnosticare la malattia in tempo, sia negli adulti che nei bambini..

Analisi delle urine per la glomerulonefrite

L'analisi delle urine per la glomerulonefrite aiuta i medici a determinare il grado di sviluppo della patologia, la sua natura e forma. Un nefrologo, sulla base di questi dati, potrà prescrivere la terapia farmacologica appropriata. Il primo stadio della glomerulonefrite è asintomatico. L'analisi delle urine è il metodo principale per rilevare la malattia renale. La consegna del biomateriale viene effettuata sistematicamente per monitorare le condizioni del paziente.

  1. Che tipo di malattia è la glomerulonefrite? Qual è il suo pericolo?
  2. Tipi di test delle urine per problemi renali
  3. Analisi di decodifica
  4. Con glomerulonefrite acuta
  5. Con glomerulonefrite cronica

Che tipo di malattia è la glomerulonefrite? Qual è il suo pericolo?

La glomerulonefrite è un processo infiammatorio nel rene causato da streptococchi di gruppo A. Nell'80% dei casi, questa patologia si sviluppa sullo sfondo di malattie infettive precedentemente trasferite. Ad esempio, otite media e faringite.

I seguenti cambiamenti si verificano nel corpo:

  • Le proteine ​​entrano nelle urine a causa dell'elevata permeabilità delle pareti dei glomeruli vascolari;
  • La formazione di microtrombi nelle arterie di alimentazione;
  • Il sangue non scorre bene nei glomeruli dei reni;
  • Fallimento nel processo di filtrazione del sangue;
  • Sviluppo di insufficienza renale.

Il quadro clinico di un paziente affetto da glomerulosclerosi è il seguente:

  • Viso gonfio al mattino e articolazioni della caviglia la sera;
  • Minzione rara;
  • I volumi di urina escreti sono molto inferiori al fluido consumato;
  • L'urina è colorata in una tonalità più scura, quasi rossastra;
  • Sete costante;
  • Perdita di peso;
  • Dolore nella regione lombare;
  • Disturbo respiratorio;
  • Cattivo sonno;
  • Mancanza di appetito.

Se hai questi sintomi, dovresti consultare immediatamente un medico e fare un test clinico delle urine. I cambiamenti nell'analisi generale delle urine con glomerulonefrite sono la base per la nomina di altri metodi di esame.

Tipi di test delle urine per problemi renali

Per diagnosticare la glomerulonefrite, determinarne la forma, la natura del decorso e le cause dell'evento, vengono prescritti vari studi sull'urina. Vengono utilizzate le seguenti tecniche:

  1. OAM (analisi generale delle urine) per determinare i principali indicatori;
  2. Secondo Reberg per controllare le prestazioni del sistema urinario e rilevare la presenza di creatinina;
  3. Secondo Nechiporenko, viene determinato il livello dei globuli rossi e bianchi;
  4. La coltura batterica rivela lo stafilococco aureo e determina la sua suscettibilità agli antibiotici;
  5. Secondo Zimnitsky, viene controllata la capacità dei reni di riassorbire l'urina primaria, viene determinato il volume giornaliero di fluido escreto dal corpo;
  6. La microscopia dei sedimenti consente di stabilire i componenti organici e inorganici dell'urina.

La tabella seguente fornisce una breve descrizione di ciascuna procedura e preparazione..

Nome del tipo di analisi delle urineDescrizione della proceduraFormazione
Analisi clinicaTrascorri la mattina. Il volume minimo richiesto di biomateriale è di 50 ml.Prima del recinto, è necessario eseguire il bagno mattutino della zona intima. L'analisi è possibile una settimana dopo la cistoscopia. Non dovresti eseguire la procedura durante le mestruazioni..
Test di RehbergA stomaco vuoto al mattino è necessario donare il sangue e l'urina viene raccolta durante il giorno (a partire dalle 6 del mattino). L'esame tiene conto delle caratteristiche individuali di una persona: peso, altezza, età.Non fumare, bere bevande alcoliche o consumare cibi proteici 24 ore prima dell'inizio della procedura. Dovresti anche evitare lo stress fisico e psicologico..
Secondo ZimnitskyL'urina viene raccolta ogni 3 ore in contenitori separati. Il tempo è indicato su ogni barattolo. Dovresti preparare 8 porzioni. Viene determinato il rapporto tra il liquido bevuto e il liquido prelevato. La densità dell'urina deve essere superiore a quella del plasma.Il volume di liquido consumato è ridotto a 1,5 litri al giorno.
Secondo NechiporenkoViene somministrata una porzione media di urina, con un volume di 25 ml.Consegna al mattino, dopo le procedure igieniche mattutine. Il biomateriale deve essere consegnato al laboratorio entro 1,5 ore.
BakseedingIl volume minimo richiesto di urina è di 10 ml.Eseguito prima che vengano prescritti antibiotici.

Video: glomerulonefrite

Analisi delle urine per gli indicatori della glomerulonefrite

Caratteristiche dell'analisi generale delle urine

Questo tipo di studio delle urine consente di scoprire quanti determinati elementi ci sono, rivelare il numero di leucociti, proteine, eritrociti e cilindri nelle urine del paziente. Va notato che in uno stato sano, l'urina è trasparente con una tinta giallastra..

I valori di analisi normali sono i seguenti:

Elementi battericiAssente.
Melma e sedimentiImporto insignificante.
CilindriAssente o trovato in piccole quantità.
Nitrito nelle urine del pazienteRisultato negativo.
Epitelio nelle urineRenale - non rilevato.
Transitorio: non più di 1 nel campo visivo del microscopio.

Consigliato per argomento:

Trattamento della glomerulonefrite con rimedi popolari

Consigliato per argomento:

Trattamento della glomerulonefrite cronica

Piatto - fino a 5 unità per campo visivo del microscopio.

Colore delle urineUrina limpida con una sfumatura giallastra senza impurità e muco nella composizione.Funghi di lievitoRisultato negativo. Non trovato.LeucocitiFino a 5 unità per campo visivo del microscopio.Proteine ​​nelle urineFino a 0,14 g / litro.EritrocitiFino a 2 unità per campo visivo del microscopio.Emoglobina nelle urineRisultato negativo.

Se il paziente ha ricevuto valori normali, ciò indica che non sono state riscontrate patologie nel corpo. Ottenere risultati sovrastimati dovrebbe essere un motivo per visitare il medico e sottoporsi a un esame completo che identificherà o escluderà malattie..

Sintomi

La malattia può procedere a lungo senza la manifestazione di sintomi vividi, si osserva solo un leggero aumento della pressione sanguigna. Tuttavia, la malattia svolge il suo lavoro distruttivo, gli indicatori di analisi delle urine segnalano la presenza di patologia.

Periodi di remissione ed esacerbazione, provocati da ipotermia, consumo di alcol, infezioni, si alternano. La glomerulonefrite acuta si manifesta con i seguenti sintomi:

  • cambiamenti nelle urine: il colore cambia da giallo paglierino a rossastro o bordeaux (un tipo di brodaglia di carne);
  • diventa torbido a causa della comparsa di proteine, schiume;
  • la quantità di urina escreta diminuisce;
  • aumento persistente inspiegabile della pressione sanguigna;
  • sensazione di sete, pelle secca;
  • gonfiore del viso (palpebre), gambe, piedi (nei casi avanzati, accumulo di liquido nella cavità addominale, pericardio, pleura);
  • perdita di appetito, nausea (a volte vomito);
  • aumento del peso corporeo;
  • debolezza, mancanza di respiro.


    La malattia può procedere a lungo senza la manifestazione di sintomi vividi.
    Durante un'esacerbazione compare anche la glomerulonefrite cronica..

    Cosa ti permette di determinare il test Reberg

    Il test di Rehberg offre al paziente l'opportunità di identificare lo sviluppo della glomerulonefrite nelle fasi iniziali. Inoltre, una persona riceverà informazioni sul livello di creatina osservato nelle urine quotidiane. Inoltre, l'analisi di Reberg ti permetterà di scoprire lo stato dei reni e quanto efficacemente svolgono le loro funzioni..

    Prima di donare l'urina per l'analisi, il paziente dovrà rinunciare ad alcune azioni e prodotti che non consentiranno di ottenere informazioni affidabili sul corpo:

    • È vietato consumare bevande alcoliche;
    • Lo stress fisico e psicologico è inaccettabile. Prenditi una giornata per riposarti e rilassarti;
    • Rinuncia alla nicotina;
    • Non mangiare pesce e carne.

    Dovrai raccogliere l'urina in un contenitore che non superi i tre litri. Deve essere conservato in un luogo fresco dove la temperatura è appena sopra lo zero. Alla fine della giornata, l'urina dovrà essere trasferita al laboratorio per ulteriori ricerche.

    Importante! Le forme croniche di glomerulonefrite non influenzano la variazione del numero di globuli rossi e proteine ​​nelle urine, pertanto, dopo aver superato i test, potrebbe essere necessario un esame aggiuntivo.

    Il test di Rehberg rivela la presenza di glomerulonefrite acuta in un paziente. In questo caso, al paziente viene prescritto un trattamento complesso e un ricovero permanente..

    Nella glomerulonefrite acuta, al paziente verrà mostrata una dieta, un apporto di sale limitato e farmaci che contribuiranno al rapido recupero di una persona.

    Test di Zimnitsky

    Questa analisi delle urine viene utilizzata per determinare la qualità dei reni, la dinamica dell'escrezione di urina e la densità della sua consistenza..

    L'urina viene raccolta per l'analisi in più fasi, otto volte in 24 ore. La malattia viene identificata sulla base delle informazioni ricevute.

    La norma dell'analisi superata dovrebbe corrispondere ai valori di densità da 1008 a 1039 grammi per litro di urina. Il medico rileva la malattia se la concentrazione di urina non corrisponde ai valori normali.

    Inoltre, i medici prestano attenzione all'ombra delle urine. Il colore delle urine con glomerulonefrite diventa scuro e torbido. In alcuni casi, c'è secrezione e muco.


    Studi sui sedimenti urinari

    Livello di creatinina

    La creatinina è un prodotto derivante dal metabolismo energetico dei tessuti corporei, compresi i muscoli. Il tasso del suo contenuto nel corpo dipende dal sesso, dall'età, dalla massa muscolare del paziente, dall'attività fisica e dal tipo di alimentazione. Di conseguenza, un uomo che pratica sport o lavora nella produzione avrà un livello di creatinina più alto di una donna o di un bambino..

    La creatinina viene escreta dai reni, cioè con l'urina.

    Spesso viene prescritto un esame del sangue o delle urine per valutare il lavoro dei reni, in generale, e della filtrazione glomerulare, in particolare. Questo tipo di ricerca consente di rilevare patologie renali anche latenti (processi cronici, ecc.), Malattie del sistema muscolare.

    Studi sui sedimenti urinari

    Il metodo viene utilizzato solo se l'analisi biochimica generale ha rivelato deviazioni dalla norma. Vengono effettuati studi per verificare la diagnosi e prescrivere un percorso di miglioramento della salute, se richiesto dal paziente.

    L'essenza del metodo è elaborare l'urina in una centrifuga speciale. Dopo tale procedura, un sedimento sotto forma di sale, cellule del sangue ed epitelio precipita dalle urine. Inoltre, vengono condotti ulteriori studi utilizzando farmaci che macchiano alcuni componenti dell'urina..

    Gli esperti notano che l'urina con glomerulonefrite può cambiare il suo colore in un rosso sporco. Il decorso della malattia influenza la densità dell'urina e degli elementi in essa contenuti: proteine, eritrociti e leucociti.

    Durante lo sviluppo della patologia, il livello di proteine ​​nel corpo diminuisce, il che non è un'indicazione che il paziente sia stato curato, poiché dopo 2-3 settimane tornerà al livello precedente.

    Indicatori di urina a seconda della forma della malattia

    L'analisi delle urine per la glomerulonefrite acuta aiuta a confermare o escludere la presenza di un'infezione batterica, nonché a identificare malattie immunologiche di varie eziologie. Con la glomerulonefrite post-streptococcica, il colore, la consistenza, l'odore e la densità delle urine possono cambiare. I test di laboratorio aiutano a rilevare con precisione la malattia sottostante che ha causato la glomerulonefrite.

    La composizione delle urine nella glomerulonefrite cronica

    La nefrite cronica è spesso il risultato di una malattia sistemica. Esami di base che aiutano a diagnosticare la patologia:

    • Studi immunologici: la ricerca di vari anticorpi aiuta a identificare la causa principale autoimmune della malattia. Da un punto di vista economico, non è consigliabile determinare tutte le immunoglobuline se si sospetta una glomerulonefrite.
    • Tecniche di imaging: il color doppler può aiutare a rilevare i segni di insufficienza renale. La tomografia computerizzata e la risonanza magnetica possono rivelare cambiamenti strutturali nei reni. Spesso questi metodi sono combinati con l'angiografia.
    • Istologia: la conferma definitiva della diagnosi di glomerulonefrite è possibile con la biopsia renale.

    Parametri per la forma acuta della malattia

    Vari metodi di laboratorio forniscono informazioni sul tipo e sulla posizione del danno alle vie urinarie. I seguenti indicatori nell'analisi delle urine possono indicare la glomerulonefrite:

    • Ematuria: l'esame del sedimento urinario aiuta a distinguere tra ematuria, emoglobinuria e mioglobinuria. I globuli rossi possono anche apparire deformati nel vetrino del microscopio. Questo cambiamento di forma si verifica quando le cellule migrano attraverso il sistema tubarico e sono esposte a stress osmotici. Un esempio sono gli acantociti, che hanno un aspetto anulare.
    • Proteinuria: escrezione di proteine> 150 mg / giorno. Di solito, solo una piccola concentrazione di proteine ​​appare nell'urina escreta..
    • Glucosuria: i pazienti adulti non eliminano più di 60 mg di monosaccaridi al giorno. La glicosuria patologica si verifica quando viene superata la soglia del glucosio renale (circa 160-180 mg / dL). La condizione appare, ad esempio, nel contesto del diabete mellito. Durante la gravidanza o con malattie renali può verificarsi glucosuria con glicemia normale.
    • Cilindri: vengono creati nel sistema tubarico e quindi indicano una malattia renale. I calchi ialini a volte si trovano nelle persone sane, ma la loro concentrazione aumenta anche con la glomerulonefrite.

    L'urina con glomerulonefrite può avere un odore "carnoso" e un colore giallo chiaro nuvoloso. Occasionalmente, si possono vedere macchie rosse diffuse caratteristiche, che possono indicare un disturbo ematurico. Il bambino potrebbe non sviluppare ematuria. La decifrazione dei risultati del test deve essere eseguita da uno specialista qualificato.

    Urina nella fase acuta della glomerulonefrite

    La forma acuta della glomerulonefrite è divisa in due categorie:

    • Ciclico;
    • Latente.

    Durante la forma ciclica, tutti i sintomi diventano pronunciati e forniscono al paziente un disagio costante. Per questo motivo, a una persona vengono assegnati ulteriori studi sul livello di proteine, eritrociti e leucociti. Le analisi aiuteranno a scoprire la causa dell'esacerbazione della malattia e condurre un trattamento completo ed efficace.

    Con questa forma del decorso della malattia, l'urina acquisisce un colore rosso sporco e in alcuni casi contiene sostanze mucose. Pertanto, se la salute del paziente peggiora, il paziente dovrà prestare attenzione allo stato delle urine..

    La forma latente non influisce particolarmente sulla variazione della quantità di costituenti nelle urine. Pertanto, con un'esacerbazione dei sintomi: affaticamento costante, un cambiamento nel colore delle urine e un aumento della temperatura, una persona dovrebbe essere riesaminata e adottare misure per eliminare la malattia.

    Urina nella fase acuta

    Gli indicatori di urina nella fase acuta non cambiano. L'urina rimane la stessa trasparente e ha una tinta giallastra. Un aumento del numero di globuli rossi è un sintomo caratteristico di questa fase. Pertanto, al fine di identificare il decorso della malattia, il paziente dovrà eseguire un test generale delle urine su base continuativa ed essere consapevole dello stato del suo corpo..
    Per identificare lo stadio acuto di sviluppo della glomerulonefrite, dovrai prestare attenzione all'odore dell'urina. Se, dopo che l'urina è stata ritirata, ha un odore innaturale, questo dovrebbe essere un motivo per visitare un medico e sottoporsi a un esame..

    Diagnostica glomerulonefrite

    • UAC, OAM
    • Analisi delle urine secondo Nechiporenko o Addis-Kakovsky
    • Chimica del sangue
    • Ecografia renale
    • Biopsia renale, ecc..

    Biopsia renale: una procedura diagnostica per l'ottenimento di tessuto renale in vivo.

    Una biopsia renale viene utilizzata per:

    • fare una diagnosi morfologica basata sulla valutazione dei cambiamenti morfologici nel parenchima renale;
    • chiarimento della prognosi della malattia;
    • ottimizzazione della terapia, controllo dell'efficacia