Descrizione dell'analisi delle urine per microalbuminaria

I test delle urine consentono di controllare una vasta gamma di dati: nonostante l'emergere di nuovi metodi, occupano un posto d'onore tra i test di laboratorio più informativi. Sono particolarmente utili quando si lavora con pazienti in cui si sospetta un danno renale di varie eziologie (ad esempio, con nefrite, diabete mellito, ipertensione arteriosa, processi infiammatori autoimmuni).

Decifrare il concetto

La microalbuminuria, abbreviata MAU, è l'escrezione, cioè l'escrezione di una frazione speciale delle proteine ​​totali nelle urine: l'albumina. È contenuto nel siero del sangue ed è normalmente escreto dal corpo attraverso i reni solo in piccola quantità..

MAU è un tipo di proteinuria: eccesso di escrezione di proteine ​​nelle urine. La concentrazione di albumina aumenta con lo sviluppo di malattie o l'esposizione a fattori transitori (transitori). Se il sintomo persiste a lungo, esaurisce il corpo e richiede cure mediche.

Possibili ragioni

Lo sviluppo di microalbuminuria è considerato un segno sfavorevole, indicante un danno renale progressivo. Allo stesso tempo, è un indicatore precoce di danni a questi organi in varie malattie; se viene identificato in modo tempestivo, le possibilità di efficacia della terapia sono elevate.

Fisiologico

Sebbene la microalbumina sia normalmente escreta in piccole quantità, il suo livello nelle urine può aumentare anche in una persona sana. In quali situazioni accade questo? La prima e più probabile causa è una dieta ricca di proteine..

Anche tra le situazioni fisiologiche si possono chiamare:

  1. Mancanza di liquidi o aumento della perdita di liquidi, cioè disidratazione (ad esempio, con secrezioni delle ghiandole sudoripare in una giornata calda).
  2. Ansia emotiva, situazione stressante.
  3. Attività fisica ad alta intensità.

Separatamente, vale la pena notare l'introduzione di componenti proteiche dall'esterno, ad esempio se l'urina per l'analisi viene raccolta in un contenitore non sterile contaminato o il paziente ha ignorato i requisiti di igiene prima di raccogliere il materiale e sangue, muco, sperma sono entrati nel contenitore.

Transitorio

Questi sono stati che persistono per un periodo di tempo limitato. Non appena il fattore provocante cessa di agire, scompare anche il sintomo della microalbuminuria. Quindi, l'elenco dei potenziali trigger include:

  • febbre (di qualsiasi genesi, il più delle volte - con malattie infettive);
  • ipotermia;
  • disidratazione, cioè disidratazione di natura patologica - con vomito, diarrea, colpo di calore;
  • focolai infiammatori nell'area delle vie urinarie al di sotto del livello dei reni;
  • uso di farmaci antinfiammatori non steroidei.

Il livello di albumina rilasciato dal corpo può aumentare con una varietà di lesioni, comprese lesioni nella parte bassa della schiena e nell'addome. Le ustioni possono provocare un aumento dell'indicatore..

Patologico

Queste sono condizioni sfavorevoli persistenti associate a danni diretti o indiretti ai cosiddetti "filtri proteici" - i reni o una struttura speciale chiamata "endotelio" che riveste la superficie interna dei vasi. La comparsa di microalbuminuria è tipica delle seguenti patologie:

  1. Glomerulonefrite.
  2. Danno renale autoimmune.
  3. Ipertensione arteriosa.
  4. Diabete mellito con sviluppo di nefropatia.
  5. Insufficienza cardiaca congestizia.
  6. Aterosclerosi.

È stato dimostrato che la comparsa di microalbuminuria può essere osservata con rigetto del rene trapiantato, intossicazione con farmaci o veleni, nonché se il paziente ha un processo tumorale.

Quando è consigliata l'analisi?

Vale la pena controllare la microalbuminuria se:

  • viene eseguita la diagnostica delle malattie renali di qualsiasi genesi;
  • è stata dimostrata la presenza di diabete mellito;
  • il paziente ha segni di patologie del sistema cardiovascolare;
  • trovati processi autoimmuni (p. es., lupus eritematoso sistemico).

I test di laboratorio consentono:

  1. Effettuare una diagnosi precoce del danno renale nell'ipertensione arteriosa, diabete mellito e altre patologie potenzialmente significative.
  2. Valutare il livello di rischio per la salute del paziente.
  3. Capire se la terapia è efficace e se è necessaria la correzione.

Metodi diagnostici

A differenza degli studi sulle proteine ​​totali (proteinuria), i livelli di albumina urinaria vengono controllati selettivamente, cioè solo quando indicato. Per determinare, utilizzare un biomateriale raccolto una volta (al mattino) o durante il giorno (in 24 ore).

Selezione

Questo è il nome degli studi che sono progettati per rilevare il fatto di un'eccessiva escrezione di albumina nelle urine. Non consentono di valutare il livello dell'indicatore e offrono solo un risultato qualitativo:

  • "Beh no";
  • "Positivo negativo".

Ciò rende possibile determinare quali campioni sono a rischio e utilizzare metodi di ricerca più costosi solo per loro, separando immediatamente i campioni dalle persone sane. L'analisi delle urine per MAU viene eseguita utilizzando strisce reattive o speciali compresse assorbenti. Vengono immersi nel campione di materiale raccolto e, se la risposta è positiva, si verifica una reazione: molto spesso si tratta della colorazione della zona diagnostica..

Semiquantitativo

Sono rappresentati da vari algoritmi per l'utilizzo delle strisce reattive, che differiscono dalle opzioni già descritte in quanto sono in grado di colorare meno o più brillantemente l'indicatore o la zona diagnostica, a seconda del livello di contenuto di albumina.

Il metodo di ricerca è immunocromatografico. Un reagente, che viene preparato (etichettato con enzimi) anticorpi, viene applicato all'area della striscia a contatto con il campione. Rispondono solo all'indicatore desiderato, cioè all'albumina.

Ogni set viene fornito con una scala di colori per la valutazione dei risultati. Sono determinati negli intervalli da 0 a 100 mg / l, ma allo stesso tempo solo negli intervalli "10", "20", "50" o "100", ovvero lo studio consente di ottenere solo dati medi. Sono disponibili opzioni con sensibilità che vanno da 0 a 1000 e 2000 mg / l.

Quantitativo

Permette di misurare l'esatto contenuto della frazione proteica desiderata; l'analisi delle urine per UIA può essere eseguita utilizzando test come:

  1. Test immunologico (ELISA).
  2. Turbidimetrico.
  3. Diffondere su gel di agar.
  4. Nefelometria.
  5. Radioimmune.

Viene anche utilizzato un metodo per calcolare la concentrazione di albumina in base al livello di creatinina nelle urine. A tale scopo vengono utilizzati una varietà di test biochimici; i dati si ottengono sostituendo i valori disponibili con formule speciali. Lo studio viene mostrato nei casi in cui non è possibile utilizzare le analisi indicate nell'elenco (attrezzatura di laboratorio, livello dei costi finanziari).

Preparazione per la ricerca

Se lo studio viene eseguito su un singolo campione di urina, è necessario raccogliere materiale:

  • dopo l'igiene degli organi genitali esterni;
  • impedire all'umidità di entrare nel contenitore;
  • sotto forma di una porzione media.

Devi svuotare la vescica nella toilette per i primi secondi. Quindi è necessario raccogliere il campione in una tazza pulita (preferibilmente sterile da farmacia), anche il resto del materiale è nella toilette, non viene utilizzato.

L'urina quotidiana viene raccolta come segue:

  1. La prima porzione al mattino viene rilasciata nella toilette..
  2. Successivamente - in un contenitore speciale.
  3. Termina la raccolta dopo una notte di sonno il giorno successivo.
  4. Mescolare il contenuto, versare circa 50-100 ml in un contenitore pulito e asciutto.
  5. In etichetta, oltre ai dati personali per l'identificazione del paziente, viene scritto il volume totale di urina al giorno.
  6. Consegnato al laboratorio entro e non oltre 1,5-2 ore.

Decodificare i risultati

Per valutare l'analisi delle urine per la microalbuminuria, utilizzare la tabella:

InterpretazioneEvidenziazioneConcentrazione
Singola porzione (mattina)Volume giornaliero (per 24 ore)
Unità
μg / minmgmg / l
NormaFino a 20Fino a 30Fino a 20
UIA20-20030-30020-200
Macro perdita (escrezione molto intensa) di albumina↑ 200↑ 300↑ 200

Se si calcola il rapporto albumina / creatinina, si può parlare di MAU quando corrisponde a:

  • donne - 3,5-30 mg / mmol;
  • uomini - 2,5-30 mg / mmol.

È possibile considerare un aumento del livello di albumina nelle urine come un sintomo patologico solo nei casi in cui vengono eseguiti più test a intervalli di tempo diversi e il risultato rimane invariato (a meno che gli indicatori non aumentino).

L'alto contenuto di microalbumina nelle urine è un indicatore precoce di nefropatia

La microalbuminuria può essere un segnale delle prime anomalie nella funzione renale. Per fare ciò, eseguire l'analisi MAU per identificare i processi di lesioni vascolari patologiche (aterosclerosi) nel corpo e, di conseguenza, una maggiore probabilità di malattie cardiache. Data la relativa semplicità di rilevare l'eccesso di albumina nelle urine, è facile comprendere l'importanza e il valore di questa analisi nella pratica medica..

Microalbuminuria: che cos'è

L'albumina è un tipo di proteina che circola nel plasma sanguigno umano. Svolge una funzione di trasporto nel corpo, essendo responsabile della stabilizzazione della pressione del fluido nel flusso sanguigno. Normalmente, può entrare nelle urine in quantità simboliche, a differenza delle frazioni proteiche che hanno un peso molecolare più pesante (non dovrebbero essere affatto nelle urine).

Ciò è dovuto al fatto che la dimensione delle molecole di albumina è più piccola e più vicina al diametro dei pori della membrana renale.

In altre parole, anche quando il "setaccio" (membrana glomerulare) che filtra il sangue non è ancora danneggiato, ma c'è un aumento della pressione nei capillari dei glomeruli o il controllo del "throughput" dei reni cambia, la concentrazione di albumina aumenta bruscamente e significativamente. Allo stesso tempo, non si osservano altre proteine ​​nelle urine anche in concentrazioni in tracce.

Questo fenomeno è chiamato microalbuminuria: la comparsa nelle urine di albumina in una concentrazione superiore alla norma in assenza di altri tipi di proteine.

È una condizione intermedia, tra la normoalbuminuria e la proteinuria minima (quando l'albumina è combinata con altre proteine ​​ed è determinata mediante test per la proteina totale).

Il risultato dell'analisi MAU è un indicatore precoce dei cambiamenti nel tessuto renale e consente di fare previsioni sulle condizioni dei pazienti con ipertensione arteriosa..

Indicatori della norma della microalbumina

Per determinare l'albumina nelle urine a casa, vengono utilizzate strisce reattive per fornire una stima semiquantitativa della concentrazione di proteine ​​nelle urine. L'indicazione principale per il loro utilizzo è l'appartenenza del paziente a gruppi a rischio: la presenza di diabete mellito o ipertensione arteriosa.

La scala per strisce reattive ha sei gradazioni:

  • "Non definito";
  • "Concentrazione in tracce" - fino a 150 mg / l;
  • "Microalbuminuria" - fino a 300 mg / l;
  • "Macroalbuminuria" - 1000 mg / l;
  • "Proteinuria" - 2000 mg / l;
  • "Proteinuria" - più di 2000 mg / l;

Se il risultato dello screening è negativo o "tracce", in futuro si consiglia di condurre periodicamente uno studio utilizzando strisce reattive.

Se il risultato dello screening delle urine è positivo (valore 300 mg / L), sarà richiesta la conferma di laboratorio della concentrazione patologica.

Il materiale per quest'ultimo può essere:

  • una singola porzione (mattina) di urina non è l'opzione più accurata, a causa della presenza di variazioni nell'escrezione di proteine ​​nelle urine in diversi momenti della giornata, è conveniente per gli studi di screening;
  • porzione giornaliera di urina - appropriata se è necessario monitorare la terapia o una diagnostica approfondita.

Il risultato dello studio nel primo caso sarà solo la concentrazione di albumina, nel secondo verrà aggiunta l'escrezione giornaliera di proteine.

In alcuni casi, viene determinato l'indice albumina / creatinina, che consente una maggiore precisione quando si prende una singola porzione (casuale) di urina. La correzione dei livelli di creatinina elimina la distorsione del risultato dovuta a un regime di consumo irregolare.

Gli standard di analisi UIA sono riportati nella tabella:

Rilascio di albumina al giornoAlbumina / CreatininaConcentrazione nella porzione mattutina
Norma30 mg / giorno17 mg / g (uomini) 25 mg / g (donne) o 2,5 mg / mmol (uomini) 3,5 mg / mmol (donne)30 mg / l

Nei bambini, non dovrebbe esserci praticamente albumina nelle urine; è anche fisiologicamente giustificato abbassarne il livello nelle donne in gravidanza rispetto ai risultati precedenti (senza alcun segno di malessere).

Decodifica dei dati di analisi

A seconda del contenuto quantitativo di albumina, si possono distinguere tre tipi di possibile condizione del paziente, che vengono opportunamente riassunti in una tabella:

Albumina quotidianaAlbumina / creatininaAlbumina / creatinina
Norma30 mg / giorno25 mg / g3 mg / mmol
Microalbuminuria30-300 mg / giorno25-300 mg / g3-30 mg / mmol
Macroalbuminuria300 e più mg / giorno300 e più mg / g30 e più mg / mmol

A volte viene anche utilizzato un indicatore dell'analisi, chiamato tasso di escrezione di albumina nelle urine, che è determinato su un certo intervallo di tempo o al giorno. I suoi significati sono decodificati come segue:

  • 20 μg / min - normoalbuminuria;
  • 20-199 mcg / min - microalbuminuria;
  • 200 o più - macroalbuminuria.

Questi numeri possono essere interpretati come segue:

  • l'attuale soglia della norma potrebbe essere abbassata in futuro. Alla base di ciò vi sono studi sull'aumento del rischio di patologie cardiovascolari e vascolari già a una velocità di escrezione di 4,8 μg / min (o da 5 a 20 μg / min). Da ciò possiamo concludere che non si devono trascurare lo screening e le analisi quantitative, anche se un singolo test non ha evidenziato microalbuminuria. Ciò è particolarmente importante per le persone con ipertensione non patologica;
  • se nel sangue si riscontra una microconcentrazione di albumina, ma non esiste una diagnosi che consenta di attribuire il paziente a gruppi a rischio, è opportuno fornire una diagnosi. Il suo scopo è escludere la presenza di diabete mellito o ipertensione;
  • se la microalbuminuria si manifesta sullo sfondo di diabete o ipertensione, è necessario, con l'aiuto della terapia, portare i valori raccomandati di colesterolo, pressione, trigliceridi ed emoglobina glicata ai valori raccomandati. Un complesso di tali misure è in grado di ridurre il rischio di morte del 50%;
  • se viene diagnosticata macroalbuminuria, è consigliabile eseguire un'analisi del contenuto di proteine ​​pesanti e determinare il tipo di proteinuria, che indica un grave danno renale.

La diagnostica della microalbuminuria è di grande valore clinico se non c'è un risultato del test, ma diversi, effettuati con un intervallo di 3-6 mesi. Consentono al medico di determinare la dinamica dei cambiamenti che si verificano nei reni e nel sistema cardiovascolare (nonché l'efficacia della terapia prescritta).

Cause di alto contenuto di albumina

In alcuni casi, un singolo studio può rivelare un aumento dell'albumina dovuto a ragioni fisiologiche:

  • dieta prevalentemente proteica;
  • sovraccarico fisico ed emotivo;
  • gravidanza;
  • violazione del regime di consumo, disidratazione;
  • assunzione di farmaci antinfiammatori non steroidei;
  • età avanzata;
  • surriscaldamento o viceversa, ipotermia del corpo;
  • un eccesso di nicotina che entra nel corpo quando si fuma;
  • giorni critici nelle donne;
  • caratteristiche razziali.

Se le variazioni di concentrazione sono associate alle condizioni elencate, il risultato del test può essere considerato falso positivo e non informativo per la diagnosi. In questi casi, è necessario garantire una corretta preparazione e inviare nuovamente il biomateriale dopo tre giorni..

La microalbuminuria può indicare un aumento del rischio di malattie cardiache e vascolari e un indicatore di danno renale nelle prime fasi. In questa veste può accompagnare le seguenti malattie:

  • diabete mellito di tipo 1 e tipo 2: l'albumina entra nelle urine a causa di danni ai vasi renali sullo sfondo di un aumento della glicemia. In assenza di diagnosi e terapia, la nefropatia diabetica progredisce rapidamente;
  • ipertensione - L'analisi UIA suggerisce che questa malattia sistemica ha già iniziato a dare complicazioni ai reni;
  • sindrome metabolica con obesità concomitante e tendenza alla formazione di trombi;
  • aterosclerosi generale, che non può non interessare i vasi che forniscono flusso sanguigno ai reni;
  • malattie infiammatorie del tessuto renale. Nella forma cronica, l'analisi è particolarmente rilevante, poiché i cambiamenti patologici non sono di natura acuta e possono procedere senza sintomi pronunciati;
  • avvelenamento cronico da alcol e nicotina;
  • sindrome nefrosica (primaria e secondaria, nei bambini);
  • insufficienza cardiaca;
  • intolleranza congenita al fruttosio, anche nei bambini;
  • lupus eritematoso sistemico - la malattia è accompagnata da proteinuria o nefrite specifica;
  • complicazioni della gravidanza;
  • pancreatite;
  • infiammazione infettiva degli organi urogenitali;
  • problemi con la funzione renale dopo il trapianto di organi.

Il gruppo a rischio, ai cui rappresentanti viene mostrato uno studio di routine sull'albumina nelle urine, comprende pazienti con diabete mellito, ipertensione, glomerulonefrite cronica e pazienti dopo trapianto di organi da donatore..

Come prepararsi per l'UIA quotidiana

Questo tipo di esame offre la massima precisione, ma richiederà l'implementazione di semplici raccomandazioni:

  • il giorno prima e durante il prelievo, evitare di assumere diuretici e farmaci antipertensivi del gruppo ACE inibitori (in generale, l'assunzione di qualsiasi farmaco deve essere discussa in anticipo con il medico);
  • il giorno prima della raccolta delle urine, dovresti evitare situazioni stressanti ed emotivamente difficili, un intenso allenamento fisico;
  • almeno due giorni prima di smettere di bere alcolici, "bevande energetiche", se possibile, fumare;
  • osservare il regime di consumo e non sovraccaricare il corpo con alimenti proteici;
  • il test non deve essere eseguito durante infiammazioni o infezioni non infettive, nonché giorni critici (nelle donne);
  • evitare i rapporti sessuali un giorno prima della raccolta (per gli uomini).

Come fare il test correttamente

Il biomateriale quotidiano è un po 'più difficile da raccogliere rispetto a una singola porzione, motivo per cui è preferibile fare tutto con attenzione, riducendo al minimo la possibilità di stravolgere il risultato. La sequenza di azioni dovrebbe essere la seguente:

  1. Raccogliere l'urina in modo tale da assicurarne la consegna al laboratorio il giorno successivo, rispettando l'intervallo di raccolta (24 ore). Ad esempio, raccogliere l'urina dalle 8:00 alle 8:00.
  2. Preparare due contenitori sterili: piccolo e grande.
  3. Svuotare la vescica subito dopo il risveglio senza raccogliere l'urina.
  4. Prenditi cura delle condizioni igieniche degli organi genitali esterni.
  5. Ora, durante ogni minzione, è necessario raccogliere il fluido escreto in un piccolo contenitore e versarlo in uno grande. Conservate queste ultime rigorosamente in frigorifero..
  6. L'ora della prima diuresi ai fini della raccolta deve essere registrata.
  7. L'ultima porzione di urina dovrebbe essere raccolta la mattina successiva..
  8. Supera il volume del liquido in un grande contenitore, annota le indicazioni sul modulo.
  9. Mescola bene l'urina e versa circa 50 ml in un piccolo contenitore.
  10. Ricorda di segnare la tua altezza e il tuo peso sul modulo, così come la prima volta che urini.
  11. Ora puoi prendere un piccolo contenitore con biomateriale e inviarlo al laboratorio.

Se viene somministrata una singola porzione (test di screening), le regole sono simili alla consegna di un test delle urine generale.

L'analisi della microalbuminuria è un metodo indolore per la diagnosi precoce delle malattie cardiache e dei disturbi renali associati. Aiuterà a riconoscere una tendenza pericolosa anche quando non ci sono diagnosi di "ipertensione" o "diabete mellito" o dei loro minimi sintomi.

La terapia tempestiva aiuterà a prevenire lo sviluppo di una patologia imminente o faciliterà il decorso di una esistente e ridurrà il rischio di complicanze.

Albumina nelle urine (microalbuminuria)

Uno studio per determinare la presenza nelle urine delle principali proteine ​​del plasma sanguigno - l'albumina. Le proteine ​​di questo particolare gruppo iniziano prima di tutto a entrare nelle urine con malattie renali. La loro comparsa nelle urine è uno dei primi indicatori di laboratorio di nefropatia..

Microalbumina nelle urine, microalbuminuria (MAU).

Mg / giorno (milligrammo al giorno).

Quale biomateriale può essere utilizzato per la ricerca?

Come prepararsi adeguatamente per lo studio?

  • Elimina l'alcol dalla dieta 24 ore prima dello studio.
  • Evitare di assumere diuretici 48 ore prima della raccolta delle urine (come concordato con il medico).

Informazioni generali sullo studio

L'albumina è una proteina idrosolubile. Sono sintetizzati nel fegato e costituiscono la maggior parte delle proteine ​​del siero. Nel corpo di una persona sana, normalmente solo una piccola quantità della più piccola albumina, la microalbumina, viene escreta nelle urine, poiché i glomeruli renali di un rene sano sono impermeabili per le molecole di albumina più grandi. Nelle fasi iniziali del danno alle membrane cellulari del glomerulo renale, sempre più microalbumina viene escreta nelle urine; man mano che la lesione progredisce, inizia a essere rilasciata albumina più grande. Questo processo è suddiviso in fasi in base alla quantità di proteine ​​escrete (da 30 a 300 mg / giorno o da 20 a 200 mg / ml nella porzione di urina del mattino, è considerata microalbuminuria (MAU) e più di 300 mg / giorno - proteinuria). MAU precede sempre la proteinuria. Tuttavia, di regola, quando la proteinuria viene rilevata in un paziente, i cambiamenti nei reni sono già irreversibili e il trattamento può essere mirato solo a stabilizzare il processo. Nella fase MAU, i cambiamenti nei glomeruli renali possono ancora essere fermati con l'aiuto di una terapia adeguatamente selezionata. Pertanto, la microalbuminuria è intesa come l'escrezione di albumina nelle urine in una quantità tale da superare il livello fisiologico della sua escrezione, ma precede la proteinuria..

Nello sviluppo della nefropatia (sia diabetica che causata da ipertensione, glomerulonefrite), si distinguono due periodi. Il primo è preclinico, durante il quale è quasi impossibile rilevare eventuali cambiamenti nei reni utilizzando i metodi di ricerca clinica e di laboratorio tradizionali. Il secondo è la nefropatia clinicamente espressa - nefropatia avanzata con proteinuria e insufficienza renale cronica. In questo periodo, la disfunzione renale può già essere diagnosticata. Risulta che solo determinando la microalbumina nelle urine è possibile rilevare lo stadio iniziale della nefropatia. In alcune malattie renali, la MAU si trasforma molto rapidamente in protenuria, ma questo non si applica alle nefropatie dismetaboliche (DN). L'UIA può precedere la manifestazione di DV per diversi anni.

Poiché la DN e la conseguente insufficienza renale cronica (CRF) sono ora le prime in termini di prevalenza tra le malattie renali (in Russia, Europa, Stati Uniti), la definizione di MAU nei pazienti con diabete mellito di tipo I e II (DM) è più significativa.

La diagnosi precoce della DN è estremamente importante perché è stato dimostrato che è possibile rallentare lo sviluppo della DN e dell'insufficienza renale. L'unico criterio di laboratorio che consente un alto grado di affidabilità per identificare lo stadio preclinico della DN è MAU..

Si consiglia di prescrivere un'analisi per la microalbumina urinaria ai primi segni di nefropatia nelle donne in gravidanza, ma in assenza di proteinuria (per diagnosi differenziale).

A cosa serve la ricerca?

  • Per la diagnosi precoce della nefropatia diabetica.
  • Per la diagnosi di nefropatia nelle malattie sistemiche (nefropatia secondaria) che si manifesta con ipertensione prolungata, insufficienza cardiaca congestizia.
  • Per il monitoraggio della funzionalità renale nel trattamento di vari tipi di nefropatia secondaria (principalmente DN).
  • Per la diagnosi di nefropatia durante la gravidanza.
  • Per rilevare le prime fasi della nefropatia da glomerulonefrite, malattia renale infiammatoria e cistica (nefropatia primaria).
  • Per verificare la funzionalità renale compromessa nelle malattie autoimmuni come il lupus eritematoso sistemico, l'amiloidosi.

Quando è programmato lo studio?

  • Per il diabete mellito di tipo II di nuova diagnosi (e poi ogni 6 mesi).
  • Con diabete mellito di tipo I che dura più di 5 anni (1 volta in 6 mesi - richiesto).
  • Con diabete mellito nei bambini in tenera età, con un decorso labile di diabete mellito (frequenti scompensi: chetosi, chetoacidosi diabetica, ipoglicemia), dopo 1 anno dall'esordio della malattia.
  • Con ipertensione arteriosa prolungata, soprattutto non compensata, insufficienza cardiaca congestizia, accompagnata da edema specifico.
  • Durante la gravidanza, con sintomi di nefropatia (se l'analisi delle urine non mostra proteinuria).
  • Nella diagnosi differenziale delle prime fasi della glomerulonefrite.
  • Con lupus eritematoso sistemico, amiloidosi per la diagnosi precoce di danno renale specifico che accompagna queste malattie.

Cosa significano i risultati?

Valori di riferimento: 0-30 mg / giorno.

Ragioni per un aumento dei livelli di microalbumina:

  • nefropatia dismetabolica,
  • nefropatia causata da ipertensione, insufficienza cardiaca,
  • nefropatia da reflusso,
  • nefropatia da radiazioni,
  • stadio iniziale della glomerulonefrite,
  • pielonefrite,
  • ipotermia,
  • trombosi della vena renale,
  • malattia policistica renale,
  • nefropatia delle donne in gravidanza,
  • lupus eritematoso sistemico (lupus nefrite),
  • amiloidosi renale,
  • mieloma multiplo.

La diminuzione del livello di microalbumina non è significativa dal punto di vista diagnostico.

Cosa può influenzare il risultato?

L'escrezione di albumina nelle urine aumenta:

  • disidratazione,
  • attività fisica pesante,
  • dieta ricca di proteine,
  • malattie che si verificano con un aumento della temperatura corporea,
  • malattie infiammatorie delle vie urinarie (cistite, uretrite).

L'escrezione di albumina nelle urine è ridotta da:

  • idratazione in eccesso,
  • dieta povera di proteine,
  • prendendo inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina (captopril, enalapril, ecc.),
  • prendendo farmaci antinfiammatori non steroidei.
  • Analisi generale delle urine con microscopia dei sedimenti
  • Proteine ​​totali nelle urine
  • Creatinina nelle urine quotidiane
  • Urea nelle urine quotidiane
  • Emoglobina glicata (HbA1c)
  • Test di Rehberg (clearance della creatinina endogena)

Chi assegna lo studio?

Nefrologo, terapista, endocrinologo, urologo, medico di base, ginecologo.

Letteratura

  • Keane W. F. Proteinuria, albuminuria, rischio, valutazione, rilevamento, eliminazione (PARADE): un documento di posizione della National Kidney Foundation / W. F. Keane, G. Eknoyan // Amer. J. Kidney Dis. - 2000. - Vol. 33. - P. 1004-1010.
  • Mogensen C. E. Prevenzione della malattia renale diabetica con particolare riferimento alla microalbuminuria / C. E. Mogensen, W. F. Keane, P. H. Bennett [et al.] // Lancet. - 2005. - Vol. 346. - R. 1080-1084.
  • Saudi J Kidney Dis Transpl. Mar 2012; 23 (2): 311-5. Monitoraggio ambulatoriale della pressione sanguigna in bambini e adolescenti con diabete mellito di tipo 1 e sua relazione con il controllo del diabete e la microalbuminuria. Basiratnia M, Abadi SF, Amirhakimi GH, Karamizadeh Z, Karamifar H.