Indicatore CRV nell'analisi delle urine

EPC nell'analisi delle urine: che cos'è? Questo indicatore può essere trovato nella decodifica dello studio del materiale biologico.

Se vuoi saperne di più su cosa significa questa abbreviazione, leggi questo articolo..

L'abbreviazione "KRV", che è contenuta nell'elenco degli indicatori nella decodifica dell'analisi delle urine, indica la presenza di eritrociti - globuli rossi nel materiale biologico in esame.

Nelle analisi appartenenti a persone sane, questo indicatore non è determinato, ma di fronte all'abbreviazione "KPV" viene messo un trattino o un segno "neg" (negativo).

Cos'è l'ematuria?

Gli eritrociti presenti nelle urine sono chiamati ematuria. Questa diagnosi non è la norma, quindi richiede chiarimenti con l'aiuto di una diagnostica aggiuntiva.

Esistono diversi tipi di ematuria che differiscono tra loro nel modo di origine:

  1. extrarenale (indipendente dalle patologie renali);
  2. renale (a seconda delle patologie renali);
  3. postrenale (causato da patologie del sistema genito-urinario).

La norma della presenza di eritrociti nelle urine è fino a tre unità nel campo visivo per le donne e fino a una unità per gli uomini come parte di un'analisi (clinica) generale.

Se, in presenza di un numero maggiore di eritrociti, il colore dell'urina rimane invariato, i medici dicono che il paziente ha microematuria.

Se l'urina diventa bordeaux, al paziente viene diagnosticata un'ematuria macroscopica..

  1. dolore all'uretra;
  2. dolore alla vescica, sentito durante la minzione;
  3. disagio nella colonna lombare;
  4. debolezza, vertigini, sete, pelle pallida (con ematuria macroscopica).

Dovrebbe essere chiaro che l'ematuria è una sindrome che si verifica in presenza di malattie che colpiscono il corpo umano.

Le ragioni per la comparsa di ematuria:

  • vari processi neoplastici dei reni con un'eziologia inspiegabile;
  • malattie infiammatorie del sistema genito-urinario;
  • danno alle vie urinarie;
  • malattia da urolitiasi;
  • processi distruttivi nel tessuto renale;
  • aumento della coagulazione intravascolare dei reni;
  • glomerulonefrite;
  • scarsa coagulazione del sangue;
  • un corpo estraneo nell'uretra;
  • tubercolosi renale, ecc..

Come accennato in precedenza, la norma per il numero di globuli rossi nelle urine sono inclusioni minori. Un leggero aumento di questi indicatori nelle persone sane può essere osservato con un forte aumento del livello di attività fisica..

Se il test delle urine che hai superato ha mostrato una piccola quantità di globuli rossi, molto probabilmente questa è la norma e non dovresti preoccuparti invano.

Identificazione dell'ematuria

Esistono diversi tipi di test delle urine di laboratorio in grado di rilevare la presenza di globuli rossi nel biomateriale.

Ad esempio, tali studi includono l'analisi delle urine secondo Nechiporenko.

La norma degli eritrociti, che dovrebbe essere contenuta nel biomateriale secondo il quadro di questa analisi - non più di 1000 per millilitro di liquido.

Un numero maggiore di globuli rossi significa ematuria. La quantità di urina mattutina che deve essere portata per questo tipo di studio è di 150 millilitri.

Inoltre, l'ematuria può essere rilevata con l'aiuto dell'analisi quotidiana delle urine..

La norma dei globuli rossi, che dovrebbe essere contenuta nel biomateriale, coincide con la norma rilevante per la ricerca clinica: non più di tre eritrociti per le donne e non più di uno per gli uomini.

È necessario raccogliere il biomateriale per questa analisi entro 24 ore. Utilizzare solo contenitori sterili per raccogliere l'urina.

Quando l'ultima porzione di urina viene aggiunta al volume totale, il biomateriale viene accuratamente miscelato e 150-200 millilitri vengono separati da esso..

È possibile identificare l'ematuria nell'analisi delle urine utilizzando la microscopia dei sedimenti..

Se i test delle urine ripetuti che fornisci non confermano la presenza di questo sintomo, molto probabilmente questo significa che l'ematuria nelle urine è stata causata da una maggiore attività fisica.

Per fugare tutti i dubbi, dovresti superare un altro test delle urine per escludere completamente la presenza di questo sintomo..

Se l'ematuria è stata comunque identificata, è necessario eseguire un'ulteriore diagnostica differenziale, che aiuterà a chiarire la causa dell'aumento dei globuli rossi nell'analisi delle urine.

Diagnostica, il cui passaggio è indicato per l'ematuria:

  1. Ecografia dei reni (con o senza biopsia);
  2. Ultrasuoni di organi situati nella piccola pelvi;
  3. citoscopia;
  4. urografia escretoria;
  5. esame della prostata (per uomini);
  6. raggi X.

Trattamento dell'ematuria

Molti di coloro che si trovano ad affrontare l'ematuria, soprattutto quella di tipo quasi asintomatico, non sanno come trattare adeguatamente questo problema.

Per sbarazzarsi della patologia, è necessario neutralizzare la causa che l'ha causata. Come risulta dall'articolo, molti fattori possono essere la causa dell'ematuria, quindi è importante determinare correttamente l'area specifica dei problemi con cui combatterai.

Se la decodifica delle analisi del paziente contiene informazioni che soffre di ematuria macroscopica - significativa perdita di sangue attraverso l'urina, i medici sono tenuti a prescrivergli farmaci speciali creati per fermare l'emorragia interna.

Se la macroematuria del paziente è colossale (più di cinquecento millilitri al giorno), il paziente deve sottoporsi a terapia infusionale.

Se la causa dell'ematuria sono i calcoli localizzati nell'area dell'uretere o dell'uretra, ai pazienti viene prescritto un rinvio per la fisioterapia e vengono prescritti antispastici che possono alleviare il dolore.

Se i calcoli renali sono piccoli, di regola lasciano il corpo umano senza assistenza. I calcoli di grandi dimensioni vengono rimossi con un intervento chirurgico.

In caso di lesioni meccaniche dei reni, che hanno provocato la rottura dei tessuti molli, si consiglia di effettuare un intervento chirurgico immediato.

Se, nel corso di numerose analisi e diagnosi regolari, è stata rilevata un'ematuria di tipo cronico, la tattica del trattamento prevede l'assunzione di farmaci di supporto contenenti grandi dosi di ferro e vitamine del gruppo B..

Dovrebbe essere menzionato separatamente sull'ematuria, che viene diagnosticata nelle donne in gravidanza. Non tutte le donne soffrono di questo sintomo..

Di norma, la patologia si manifesta nel secondo o terzo semestre di gravidanza. Il feto che si sviluppa nell'addome aumenta di dimensioni, esercitando una pressione sui reni e sugli ureteri della madre.

Dovresti sbarazzarti di questo sintomo con l'aiuto di farmaci speciali che non danneggeranno il corpo del bambino e non influenzeranno il suo sviluppo..

Dopo aver letto questo articolo, hai appreso cos'è il KPV e quale sintomo spiacevole questo parametro, contenuto nella decodifica dell'analisi delle urine, può indicare..

Se c'è un trattino o un "negativo" davanti a questo indicatore, significa che non soffri di ematuria - un contenuto in eccesso di globuli rossi nel materiale biologico.

Quando trovi i primi sintomi descritti in questo articolo, dovresti consultare immediatamente il tuo medico e dirgli quali fattori di benessere ti allarmano..

Puoi eseguire un'analisi per KRV in qualsiasi clinica privata o pubblica. Ricorda, i globuli rossi nelle urine sono relativamente bassi..

Se l'analisi indica un eccesso di questa quantità, dovrai essere trattato per sbarazzarti del sintomo spiacevole.

Cosa significa NEG nell'analisi delle urine

5 minuti Autore: Lyubov Dobretsova 1175

  • La sequenza di esecuzione di un'analisi delle urine generale
  • Quali sono i parametri per l'analisi delle urine
  • Determinazione della concentrazione di materia organica
  • Conclusione
  • Video collegati

L'analisi delle urine generale o clinica è uno studio che viene effettuato per valutare lo stato di salute umana e identificare varie patologie. Nonostante il fatto che il test sia apparso molto tempo fa, anche oggi non ha perso la sua rilevanza..

Avendo ricevuto un modulo con il risultato dell'analisi, la maggior parte dei pazienti non capisce cosa c'è scritto su di esso, poiché si perdono dall'abbondanza di lettere e abbreviazioni incomprensibili. Va tenuto presente che il più delle volte i risultati dell'analisi sono indicati usando il latino.

Una delle domande più comuni che vengono poste ai medici è che cosa significa neg nell'analisi delle urine. Se neg è abbreviato nella forma emessa, questo è un buon segno per il paziente, poiché significa l'assenza di uno o di un altro componente nel fluido di prova..

La sequenza di esecuzione di un'analisi delle urine generale

Decodifica completa dell'abbreviazione neg - negativo, il che significa l'assenza della sostanza desiderata. Se questa abbreviazione è scritta sul modulo emesso, è troppo presto per trarre conclusioni sullo stato di salute. È meglio affidare l'interpretazione dell'analisi a un medico che possa trarre conclusioni affidabili sullo stato di salute. Quando si decodifica l'analisi, è importante capire che non tutti i componenti dovrebbero essere assenti nel materiale di prova..

Quando si esegue un'analisi generale delle urine, vengono esaminati i seguenti indicatori:

  • parametri fisici del fluido biologico;
  • la presenza o l'assenza di materia organica;
  • esame del sedimento urinario al microscopio.

Nei moderni centri clinici, l'analisi delle urine viene spesso eseguita con analizzatori speciali, che consentono di ottenere un risultato affidabile nel più breve tempo possibile. Ma per valutare alcuni indicatori, è necessaria la microscopia. In ogni caso, solo un medico esperto dovrebbe effettuare la decodifica finale, che sa quali indicatori dovrebbero essere presenti nel campione in esame e quali dovrebbero essere assenti..

Quali sono i parametri dell'analisi delle urine

Come risultato dello studio, i valori di diversi parametri fisici vengono indicati contemporaneamente. Molto spesso, gli indicatori non differiscono, indipendentemente da dove è stato condotto lo studio..

In una persona sana, l'urina dovrebbe avere una tinta gialla, che può differire per intensità. Tutti gli altri colori indicano processi patologici:

  • se il campione è marrone, questo è un segnale di pericolo che può indicare lo sviluppo di neoplasie maligne. E anche l'urina assume una tale sfumatura con intossicazione da alcol e avvelenamento chimico, oltre che con anemia;
  • se l'urina diventa rosa o rossastra, questo indica lo sviluppo del processo infiammatorio. E anche una tale sfumatura può indicare patologie renali, incluso infarto o lesioni gravi. Spesso, l'urina diventa rossastra quando la produzione di emoglobina è ridotta. Il colore rosso indica le impurità del sangue nelle urine. Ma gli esperti avvertono che un cambiamento nel colore delle urine non è sempre associato a patologie pericolose. A volte si osserva un cambiamento di tonalità con il consumo di barbabietole, carote e rabarbaro;
  • una tinta giallo pallida dell'urina è considerata un segno dello sviluppo del diabete mellito. Se la malattia progredisce al secondo o terzo stadio, l'urina può diventare traslucida;
  • il colore lattiginoso del campione indica la presenza di impurità di pus, aumento dell'accumulo di grassi e fosfati.

Chiarezza e odore

Se la persona è sana, l'urina escreta dovrebbe essere trasparente. Una leggera torbidità si osserva solo dopo poche ore di permanenza all'aria aperta ed è associata alla sedimentazione dei sali in essa disciolti. Questo processo è naturale e non indica lo sviluppo di patologie. Più impurità sono presenti nelle urine, più diventerà torbida..

Per quanto riguarda l'odore, non dovrebbe essere troppo pronunciato. Se l'urina escreta ha un forte odore di ammoniaca, questo segnala un processo infiammatorio nei reni o nella vescica stessa. Nei pazienti con diabete mellito, l'urina emana un leggero odore di mela.

Acidità

Il normale pH delle urine non deve superare 7,0. I valori sono considerati normali quando l'analisi mostra un'acidità compresa tra 5-7. L'acidità delle urine di solito aumenta con febbre e disidratazione, infiammazione acuta, diarrea prolungata e malattie infettive. E anche una tale reazione può indicare la presenza di calcoli nei reni di un adulto o di un bambino..

Densità relativa

Nella forma, un indicatore come la densità relativa è indicato dall'abbreviazione sg e indica il peso specifico dell'urina. La densità relativa determina la concentrazione di sostanze disciolte in un liquido, principalmente sali e urea.

Maggiore è la loro concentrazione, maggiore è la densità delle urine. Si possono osservare fluttuazioni da 1001 a 1040 unità quando si cambia la dieta o il regime alimentare. E va anche tenuto presente che il valore di questo indicatore cambia a seconda delle abitudini fisiologiche di una persona..

Determinazione della concentrazione di materia organica

Uno dei compiti principali dell'esecuzione di un'analisi generale delle urine è determinare quali componenti e sostanze organiche vengono rimosse dal corpo del paziente. L'ottenimento di queste informazioni facilita notevolmente la diagnosi e la valutazione del quadro clinico complessivo..

Le principali sostanze organiche che vengono determinate durante OAM (analisi generale delle urine) sono:

  • glucosio. Se il modulo dice glu neg, allora non c'è glucosio nel campione di prova. Normalmente, il contenuto di questo componente dovrebbe essere minimo e non superare un valore di 0,083. Un aumento del glucosio può essere un segno di diabete, pancreatite e malattia renale;
  • proteine ​​(pro). Normalmente, questo componente dovrebbe essere assente nelle urine;
  • bilirubina. Quando l'analisi mostra bil neg, questa è la norma. La presenza del componente non deve essere rilevata nelle urine di adulti e bambini. Se il test ha mostrato la presenza di bilirubina, ciò indica problemi al fegato, alla cistifellea e può anche essere un segno di avvelenamento grave;
  • urobilinogeno. Per questo indicatore, come per la bilirubina, la norma è neg;
  • corpi chetonici. La presenza di acetone nelle urine è un sintomo di diabete mellito, aumento degli ormoni tiroidei, digiuno prolungato.

Conclusione

Un'analisi generale delle urine è uno studio informativo, durante il quale il medico riceve quasi tutte le informazioni necessarie per identificare il quadro clinico. Nonostante il fatto che oggi i moduli con i risultati vengano sempre più distribuiti ai pazienti nelle loro mani, non è consigliabile eseguire l'autodecrittazione. Anche se, al contrario, la maggior parte degli indicatori è abbreviata come neg, si raccomanda comunque di mostrare il risultato dell'analisi al medico in modo che possa trarre conclusioni affidabili sullo stato di salute.

Analisi generale delle urine: norma, interpretazione dei risultati (tabella) negli adulti

Un test delle urine generale è uno studio di laboratorio, i cui risultati sono il principale indicatore diagnostico per la maggior parte delle malattie, poiché l'urina contiene più di 150 composti chimici.

L'intero processo di formazione ed escrezione dell'urina è chiamato diuresi. La produzione giornaliera di urina di una persona sana è in media da 1,5 a 1,8 litri, a seconda della temperatura dell'aria, del cibo e dei liquidi consumati e dell'ora del giorno.

Inoltre, il volume delle urine giornaliere cambia sotto l'influenza di processi patologici nel corpo:

  • la presenza di diabete mellito o diabete insipido e di alcune patologie renali porta ad un aumento della secrezione di liquidi (la cosiddetta poliuria);
  • i calcoli nel sistema urinario portano ad una diminuzione del volume della produzione di urina (oliguria);
  • forme avanzate di insufficienza renale e un blocco delle vie urinarie possono causare una mancanza di minzione (anuria).

Indicazioni per

Un test clinico delle urine è uno dei test più utilizzati ed è prescritto in questi casi:

  • visita preventiva durante la visita medica annuale;
  • sospetto di malattie del sistema urinario;
  • per la diagnosi dei processi infiammatori degli organi interni;
  • valutazione della dinamica del trattamento dei reni, della vescica e delle vie urinarie, infezione da streptococco.

I risultati degli indicatori delle urine vengono valutati insieme ad altri test di laboratorio (emocromo completo, feci, ecc.).

Come raccogliere correttamente l'urina


Un prerequisito per risultati di studi clinici corretti è un'adeguata preparazione e raccolta delle urine. La composizione e la quantità di composti chimici nell'urina è influenzata da molti fattori che contribuiscono a un risultato falso positivo o falso negativo, vale a dire:

  • farmaci (se la composizione contiene caffeina, alcol etilico, rauwolfia, trinitrato di glicerina, diuretici, antidolorifici, antipiretici, quindi aumento di glucosio, creatinina, ecc. nelle urine);
  • bevande alcoliche, caffè, tè verde, bevande e alimenti con un'alta concentrazione di coloranti nella composizione;
  • cibo troppo salato e dolce;
  • mancanza di igiene.

L'urina viene raccolta immediatamente dopo il sonno durante la prima minzione. Immediatamente dopo il risveglio, è necessario eseguire procedure igieniche utilizzando sapone e tovaglioli sterili. Preparare in anticipo un contenitore sterile o utilizzare un contenitore idoneo lavato accuratamente.

Tutta l'urina del mattino è convenzionalmente suddivisa in tre porzioni, ognuna delle quali può indicare la presenza di processi infiammatori nel tratto urinario superiore e inferiore. A seconda di ciò, ci sono due opzioni per raccogliere l'urina del mattino:

  • raccolta di urina media - i primi millilitri di urina devono essere saltati, quindi il liquido deve essere aspirato nel contenitore preparato;
  • raccolta di urina generale: l'intero volume viene rilasciato in un ampio contenitore, quindi il liquido deve essere miscelato e versato la quantità richiesta in un contenitore preparato.

Norme e interpretazione dei risultati di un'analisi generale delle urine negli adulti (tabella)

Gli standard per i test delle urine di laboratorio includono indicatori delle caratteristiche fisiche e chimiche della diuresi. I parametri fisici includono densità, colore, odore, limpidezza e sedimento urinario. Parametri chimici: presenza di eritrociti, leucociti, bilirubina, ecc..

NomeRiduzioneNorma nelle urine
EritrocitiBLD1-3 in vista
Cellule epitelialiVTC1-6 in vista
LeucocitiLEO3-6 in vista
BilirubinaBIL-
UrobilinogenoURO o UBG5-10 mg / l
ProteinaPROFino a 0,3 g / L o non rilevato
AciditàpH4.5-8.0
DensitàS.G1003-1035 g / l
Corpi chetoniciKET-
NitritoNIT-
GlucosioGLU-
Vitamina CASC o VC20-30 mg / l
ColoreUN COLOREGiallo chiaro
OdoreContrasta
AspettoTrasparente


Nei risultati dell'analisi, opposto ai nomi dei composti chimici nelle urine, si trova spesso l'indicatore negativo (dal latino negativo - negativo), che significa l'assenza di questo elemento nelle urine.

Decifrare gli indicatori dell'analisi generale delle urine è una valutazione di tutti i parametri chimici e fisici nel complesso. Un aumento o una diminuzione al di sotto della norma di uno dei composti chimici non è critico e dovrebbe essere confermato da ulteriori studi sullo stato del corpo.

Il colore delle urine dipende dal volume di liquidi che bevi e da quanto tempo non urini. Il colore normale delle urine negli adulti è giallo chiaro, giallo paglierino o arancione. Il cambiamento di colore può essere causato da cibo, farmaci o malattie, vale a dire:

  • l'urina acquisisce una tinta rossa o rosa a causa dell'uso di frutta, bacche, verdure dai colori vivaci (barbabietole, mirtilli, carote) e dell'assunzione di aspirina;
  • un colore distintamente rosso delle urine si verifica con gravi malattie renali (infarto renale, colica renale);
  • urina giallo scuro causata da edema, avvelenamento con vomito e diarrea, insufficienza cardiaca;
  • il colore giallo-marrone (birra) appare con lo sviluppo di epatite virale, nonché con un aumento del livello di bilirubina e urobilina nelle urine;
  • l'urina acquisisce una tonalità rosso-marrone dopo l'uso di farmaci con il principio attivo metronidazolo, sulfonamide e farmaci a base di uva ursina;
  • una tinta giallo-verdastra indica ittero ostruttivo causato da una complicazione della malattia dei calcoli biliari;
  • il colore lattiginoso è causato dalla linfostasi renale o dalle infezioni del tratto urinario;
  • una tonalità biancastra del liquido è data da una maggiore concentrazione di fosfati e grassi.

Densità


La densità o gravità specifica è un parametro obbligatorio dell'analisi generale delle urine, esaminata utilizzando un urometro e in base alla quantità di sostanze disciolte nelle urine: urea, sale, acido urico, elettroliti, ecc..

Si osserva un aumento del peso specifico sotto l'influenza dei seguenti fattori:

  • proteine ​​nelle urine (glomerulonefrite);
  • tossicosi nelle donne in gravidanza;
  • disidratazione dopo vomito, diarrea;
  • glucosio nelle urine (diabete mellito);
  • infusione endovenosa di farmaci (destrano, mannitolo).

Una diminuzione della densità delle urine può indicare lo sviluppo di diabete insipido, insufficienza renale cronica, danno renale acuto e si manifesta dopo l'uso di diuretici.

Acidità

Il valore del pH nell'analisi delle urine negli adulti è compreso tra 4,5 e 8,0, mentre il valore ideale è 4-5, che può variare notevolmente in base a molti fattori, ad esempio:

  • mangiare carne in grandi quantità porta all'acidificazione delle urine (pH inferiore a 5,5) e mangiare latticini e cibi vegetali - alla formazione di urina alcalina (pH superiore a 7,0);
  • nelle malattie accompagnate da un cambiamento nell'acidità del sangue, anche il pH nelle urine cambia nella direzione appropriata.

Si osserva un aumento del pH delle urine con ipercalinemia, infezioni delle vie urinarie, tumori, iperfunzione della ghiandola paratiroidea, insufficienza renale cronica, dopo l'uso di farmaci (bicarbonati, adrenalina, nicotinamide).

Una diminuzione del pH (ambiente acido nelle urine) può indicare diabete mellito, tubercolosi e ipopotassiemia. L'acidificazione delle urine si verifica durante il digiuno, la diarrea e la disidratazione..

Proteina

La norma delle proteine ​​nelle urine varia da 0 a 0,3 grammi per litro. Un aumento del contenuto proteico nelle urine del mattino è chiamato proteinuria e ci sono diversi gradi di patologia:

  • la proteinuria lieve è una conseguenza dello sviluppo di glomerulonefrite ereditaria post-streptococcica, cronica, interstiziale;
  • la proteinuria moderata si sviluppa nella glomerulonefrite cronica;
  • un alto grado di patologia si manifesta nella sindrome nefrosica o nell'amiloidosi.

Inoltre, si osserva un aumento della concentrazione di proteine ​​nell'analisi generale delle urine con tumori alla vescica, cistite, uretrite e altre infezioni del tratto urinario.

Glucosio

La presenza di glucosio nelle urine è un indicatore di malattie come diabete mellito, infarto, pancreatite acuta, sindrome di Cushing, ustioni e avvelenamento. Lo zucchero nelle urine è elevato durante la gravidanza, dopo aver mangiato cibi ricchi di carboidrati (compreso lo zucchero) e farmaci (corticosteroidi, tiroxina, furosemide, acido nicotinico).

Nitrito

Un'analisi delle urine non dovrebbe mostrare la presenza di nitriti in condizioni di salute normali. La formazione di nitriti avviene sotto l'influenza di batteri nella vescica, quindi un risultato positivo del test per i nitriti indica un'infezione batterica della vescica e delle vie urinarie.

Bilirubina

Durante la normale funzionalità epatica, la bilirubina non viene rilevata nelle urine. La presenza di bilirubina nell'analisi generale delle urine indica processi patologici nel fegato o blocco delle vie biliari, vale a dire:

  • ittero ostruttivo;
  • cirrosi epatica;
  • Epatite virale;
  • tumore al fegato.

Urobilinogeno

L'urrobilinogeno (UBG) è un prodotto di degradazione della bilirubina ed entra nelle urine in piccole quantità (normalmente fino a 10 milligrammi per litro) dal sangue. Ci sono diversi motivi per un aumento dei livelli di urobilinogeno:

  • disfunzione epatica (epatite, cirrosi);
  • malattie del tratto gastrointestinale (ostruzione intestinale, enterocolite);
  • aumento della degradazione dell'emoglobina (anemia, policitemia, emolisi intravascolare);
  • insufficienza epatica secondaria (a causa di infarto, tumori epatici, insufficienza cardiovascolare);
  • intossicazione da alcol.

Corpi chetonici

I corpi chetonici si formano con la maggiore ripartizione degli acidi grassi. Un aumento del contenuto di corpi chetonici nelle urine è chiamato chetonuria..

Malattie in cui vi è un aumento del contenuto di corpi chetonici nelle urine:

  • eclampsia;
  • iperinsulinemismo;
  • febbre;
  • coma iperglicemico.

L'analisi delle urine per i corpi chetonici può essere positiva dopo un digiuno prolungato, mancanza di carboidrati nel cibo, avvelenamento da alcol e con il dosaggio sbagliato di insulina per il trattamento del diabete.

Eritrociti

Gli eritrociti sono osservati nelle urine in piccole quantità (1-3 per microlitro) con normale funzione renale. In questo caso, gli eritrociti possono essere contenuti invariati (con emoglobina nella composizione) e senza emoglobina.

Un numero significativo di globuli rossi nell'analisi delle urine indica le seguenti malattie:

  • rottura dei vasi renali;
  • pielonefrite;
  • glomerulonefrite;
  • lupus eritematoso sistemico;
  • tubercolosi renale;
  • cistite;
  • avvelenamento da funghi;
  • danno renale;
  • adenoma prostatico;
  • ipertensione;
  • insufficienza circolatoria.

Leucociti

La norma dei leucociti nelle urine dipende dal sesso e dall'età: negli uomini adulti sono ammessi 3 leucociti nel campo visivo, nelle donne e nei bambini (fino a 14 anni) - fino a 5. Un eccesso della norma dei leucociti nelle urine è chiamato leucocituria (fino a 60 leucociti nel campo visivo) e piuria (più di 60 leucociti).

La rilevazione di leucocituria e piuria è un segno delle seguenti patologie:

  • amiloidosi, tubercolosi renale;
  • pielonefrite;
  • forma acuta e cronica di glomerulonefrite;
  • infezioni del tratto urinario (uretrite, cistite).

Se vengono rilevati i leucociti nelle urine, vengono prescritti test aggiuntivi: test Krakowski-Addis, test Nechiporenko, test Amburge per uno studio più dettagliato dei globuli sanguigni contenuti nelle urine.

Nella decodifica dell'analisi generale dell'urina, si può trovare l'indicatore ASC o VC, che significa la presenza di acido ascorbico nelle urine (vitamina C). Il tasso di ASC nelle urine è di 20-30 milligrammi.

Dopo aver mangiato frutta (come gli agrumi) o acido acetilsalicilico si osserva un aumento di ASC nelle urine.

Una diminuzione dei livelli di ASC è un segno di una mancanza di vitamina C nel corpo, che è causata da una dieta povera, un'eccessiva assunzione di liquidi e stress. Esistono anche patologie con un livello ridotto o assenza di ASC nel corpo:

  • scorbuto;
  • tumori;
  • sindrome da malassorbimento.

CRV e altri indicatori nell'analisi delle urine

Un test delle urine generale, o OAM abbreviato, è un test di laboratorio obbligatorio per quasi tutti gli esami diagnostici completi. L'analisi delle urine è il gold standard nella diagnosi differenziale di un'ampia gamma di malattie, inclusa la maggior parte degli organi e dei sistemi..

L'urina è un fluido prodotto dall'apparato glomerulare dei reni. Insieme all'urina, la maggior parte dei prodotti finali di vari tipi di metabolismo, così come molte sostanze tossiche, vengono escrete dal corpo umano. L'urina contiene una grande quantità di ioni di calcio, potassio, magnesio, cloro, sodio e altri elettroliti e microelementi, ormoni, elementi cellulari di sale, leucociti e muco. Il rapporto tra gli indicatori di cui sopra forma la composizione dell'urina finale, la cui interpretazione può fornire una grande quantità di informazioni sulla salute umana..

Che cos'è un'analisi delle urine clinica

La complessa composizione delle urine viene valutata in base agli indicatori che saranno discussi più avanti nell'articolo. L'urina è costituita da acqua, corpi chetonici, glucosio, proteine, bilirubina e altri prodotti del metabolismo umano. Inoltre, il sedimento urinario, che contiene elementi cellulari, cilindri, urati e altri sali, viene sottoposto a un'analisi separata..

Indicatori di analisi delle urine

Quando si fa riferimento a un test delle urine, il medico curante può scegliere alcuni indicatori caratteristici di una particolare malattia o scrivere un rinvio per un'analisi completa dell'intera composizione delle urine, quando è necessario chiarire la diagnosi.

L'analisi standard delle urine include i seguenti indicatori che possono essere interpretati a favore di una malattia.

Indice di colore

Ciò a cui prestano attenzione prima di tutto quando effettuano l'analisi è il colore. Il colore delle urine dovrebbe normalmente essere giallo paglierino. Un cambiamento nell'indicatore di colore è il primo segno di un'ampia varietà di malattie, sia dal sistema urinario che da altri organi. Sfumature e diversi colori di urina possono fornire informazioni sulla malattia che l'ha causata..

  • Il colore marrone scuro indica danni al sistema epatobiliare. Le cause più comuni sono l'epatite e la cirrosi epatica. Se la malattia non è associata al fegato, al secondo posto nella frequenza c'è l'anemia emolitica, in cui vi è una maggiore rottura dei globuli rossi con la distruzione dell'emoglobina. Allo stesso tempo, la quantità di bilirubina nel sangue aumenta bruscamente, il che macchia l'urina di un colore scuro..
  • Un colore giallo scuro indica un'alta concentrazione di urina. Molto spesso, questo colore si trova con l'oliguria, una diminuzione della produzione di urina. Questa condizione si forma a causa della disidratazione del corpo..
  • Urina incolore o leggermente giallastra. Questo colore indica una bassa concentrazione di urina, mentre una grande quantità viene escreta. Questa condizione è chiamata poliuria e si sviluppa a causa del diabete mellito o della glomerulonefrite..
  • Tinta rossastra. Se l'urina è colorata di rosso, ma non intensamente, questo indica il consumo di cibi e droghe con un alto contenuto di coloranti, ad esempio, quando si mangiano barbabietole.
  • Colore rosso brillante. Questa condizione è chiamata ematuria e indica la presenza nelle urine di un gran numero di globuli rossi - globuli rossi. L'ematuria può verificarsi con traumi, malattie infiammatorie del sistema urinario e con urolitiasi.

Trasparenza

Normalmente, l'urina dovrebbe essere trasparente o leggermente torbida, ma se conservata in un pallone o in qualsiasi altro recipiente, la trasparenza dovrebbe essere ripristinata entro poche ore. L'indicatore di trasparenza è molto importante e in caso di risultati insoddisfacenti, quando l'urina è torbida, può indicare alcune malattie.

Molto spesso, diventa nuvoloso a causa della presenza di un gran numero di elementi cellulari. L'urina diventa torbida a causa dell'ematuria a seguito di urolitiasi, glomerulonefrite o pielonefrite. Se non si osserva alcun cambiamento di colore, ma la torbidità persiste, questo è un chiaro segno di infiammazione nelle sezioni terminali delle vie urinarie, ad es. segno di cistite o uretrite.

Leucociti

Gli analizzatori importati utilizzano l'abbreviazione LEU. LEU nell'analisi delle urine indica il numero di leucociti. Il loro numero è calcolato al microscopio in piastre speciali. Normalmente, il numero di leucociti dovrebbe essere compreso tra 4 e 7 nel campo visivo. Se il numero di leucociti nel campo visivo è maggiore dei valori standard, questo può parlare a favore di malattie infiammatorie purulente delle vie urinarie e del sistema urinario, che devono ancora essere in grado di determinare. La causa più comune è la cistite o l'uretrite, ma non si può escludere una grave infiammazione del sistema pelvico renale..

Sangue

Nell'analisi del sangue, è possibile trovare il seguente indicatore: KPV. I CRC sono globuli rossi o eritrociti. Negli analizzatori importati, gli eritrociti sono indicati in una versione abbreviata dell'alfabeto latino: ery, kpb, blo, bld. Normalmente, singole cellule possono essere rilevate durante la microscopia, quindi il diagnostico di laboratorio segna neg, che significa negativo in breve. Se il numero di globuli rossi è alto, potrebbe essere un segno di calcoli renali, infiammazione o lesioni. Quando gli eritrociti si trovano nelle urine, questa condizione è solitamente chiamata ematuria..

Glucosio

Il glucosio nell'analisi delle urine è indicato come glu, abbreviazione della versione latina di glucosio. Il glucosio urinario normalmente non viene rilevato dall'analizzatore. La condizione in cui compare il glucosio nell'analisi delle urine è chiamata glucosuria. Questa condizione si verifica più spesso in varie forme di diabete mellito, quando la concentrazione di glucosio nel siero del sangue supera i 6 μmol / L. Il glucosio compensatorio inizia ad essere escreto insieme all'urina attraverso il sistema urinario. Oltre al diabete mellito, il glucosio nelle urine può essere determinato nella pancreatite acuta e con un consumo eccessivo di cibi a base di carboidrati.

Proteina

Le proteine ​​o le proteine ​​nelle urine sono comunemente chiamate pro trace. Le proteine, come il glucosio, non dovrebbero essere determinate nelle urine, ma la loro quantità può fornire preziose informazioni sulla forma e sulla gravità del processo patologico nel sistema urinario. L'indicatore normale è negativo. Normalmente, i valori di proteine ​​in tracce possono essere determinati nelle urine, ma non più di 0,035 g / l. Le proteine ​​sono sostanze molecolari complesse che sono responsabili della maggior parte delle funzioni negli organismi biologici. La perdita di proteine ​​con l'urina è chiamata proteinuria e provoca ipoproteinemia nel sangue e nel corpo umano. In alcuni casi, malb viene aggiunto a OAM, che indica microalbuminuria.

Bilirubina

La bilirubina o urobilina è un pigmento biliare, che è il prodotto finale dello scambio di emoglobina, che fa parte degli eritrociti. Nell'analisi, la bilirubina è indicata come bil. La bilirubina contribuisce alla colorazione dell'urina gialla e il contenuto della sua concentrazione nell'urina al di sopra del normale indica un processo patologico in via di sviluppo nel sistema epatobiliare. La determinazione della bilirubina o dell'urobilina nelle urine aiuta nella diagnosi primaria di epatite, cirrosi e vari tipi di ittero. Meno comunemente, la bilirubina aumenta nelle urine con una maggiore degradazione degli eritrociti. Questa condizione è chiamata emolisi..

Batteri

Nell'analisi generale delle urine c'è un elemento speciale - Nit, che significa la flora batterica che viene alla luce durante l'analisi. Un risultato positivo indica la presenza di infiammazione nelle vie urinarie. Molto spesso, il test diventa positivo per i batteri con uretrite e cistite, meno spesso con pielonefrite.

Elementi cellulari

Le cellule nell'analisi delle urine sono abbreviate come vtc. Normalmente, una piccola quantità di elementi cellulari può essere presente nel sedimento urinario al microscopio. Di norma, è consentita la presenza di un massimo di 3-4 cellule epiteliali nel campo visivo e un aumento del loro numero indica lo sviluppo di un processo infiammatorio nelle vie urinarie. Molto spesso, gli elementi cellulari sono determinati nella cistite e nelle malattie a trasmissione sessuale.

Vitamina C

In alcuni test delle urine, è inoltre possibile determinare la concentrazione di acido ascorbico nelle urine, che è abbreviato in asc o asc.

Densità relativa delle urine

La densità relativa o il peso specifico dell'urina è indicato da due lettere latine s g. Questo parametro ha un valore diagnostico solo quando si determina la densità su un determinato intervallo di tempo, molto spesso 24 ore. Il tasso di indice di densità delle urine è 1,028 e per i bambini - fino a 1,026. Un aumento dell'indice superiore a 1,028 è chiamato iperstenuria e si osserva con un aumento della concentrazione delle proteine ​​plasmatiche nell'urina finale. Allo stesso tempo, il volume dell'urina è spesso significativamente ridotto (oliguria) e la concentrazione di tutte le sostanze in esso contenute aumenta.

L'iperstenuria è combinata con la proteinuria e parla di una grave patologia del sistema urinario. Una diminuzione del peso specifico inferiore a 1,025 è chiamata ipostenuria, mentre la concentrazione della maggior parte degli elementi chimici nelle urine è ridotta. L'ipostenuria è spesso combinata con poliuria, ad es. aumento della produzione di urina. Molto spesso, la poliuria è compensativa quando si consumano grandi quantità di liquidi o diuretici, nonché in una condizione patologica come il diabete mellito.

Corpi chetonici

I corpi chetonici, o acetone, sono i metaboliti finali di prodotti quali acetone, acido acetoacetico e acido beta-idrossibutirrico. Normalmente, i corpi chetonici non dovrebbero essere presenti nell'analisi generale delle urine. In analisi, i corpi chetonici sono indicati come ket o ket. Un aumento dei corpi chetonici nelle urine è chiamato chetonuria e indica la presenza di processi patologici nel corpo associati al metabolismo dei carboidrati. La chetonuria si sviluppa come reazione compensatoria nella chetonemia - un aumento dei corpi chetonici nel sangue. Con una carenza di glucosio nel corpo, i tessuti iniziano a consumare glicogeno, il cui prodotto finale sono i corpi chetonici.

Creatinina

Negli analizzatori importati, la creatinina è designata come l'abbreviazione latina cre. La creatinina è un enzima intracellulare. I suoi valori elevati nelle urine possono indicare lesioni del sistema muscolare o infiammazioni di grandi volumi di tessuti biologici..

Acidità

Normalmente, il pH delle urine varia da 4 a 7. Questo indicatore può diminuire, ad es. vai dal lato più acido e aumenta, mentre l'urina si alcalizza. Un ambiente acido nel determinare l'analisi parla di malattie come l'insufficienza renale cronica, una violazione dell'omeostasi acido-base del corpo. Inoltre, l'acidificazione potrebbe non essere associata a malattie; può verificarsi se nella dieta predomina il cibo di origine vegetale. Un aumento dell'acidità può verificarsi a causa di diabete mellito, fame, con varie malattie infiammatorie purulente di diversa localizzazione.

Sedimento

Quando l'urina viene insistita in qualsiasi nave, dopo un po 'si forma un sedimento, costituito da sostanze insolubili ed elementi cellulari. Il sedimento comprende eritrociti, leucociti, calchi, epitelio delle vie urinarie, sali e batteri.

Una maggiore quantità di epitelio indica una malattia renale infiammatoria. È come risultato della reazione infiammatoria che si verifica la desquamazione dell'epitelio dei tubuli renali..

I cilindri sono tutti elementi cellulari con una forma modificata. Si formano a seguito di varie condizioni patologiche e sono rappresentate da cellule epiteliali alterate ed eritrociti, tali cilindri sono chiamati granulari. Esistono anche calchi ialini, che si formano a seguito della ialinosi tubulare renale. I calchi ialini compaiono a causa di una lesione infiammatoria purulenta del sistema pielocaliceale renale, ad esempio con pielonefrite.

Quando si filtra la parte liquida del plasma sanguigno, nei reni viene filtrata anche una grande quantità di ioni di vari elementi chimici, che successivamente formano sali. I sali nelle urine sono chiamati urati, sono formati da vari minerali. Man mano che l'acidità e la concentrazione dell'urina aumentano, alcuni elettroliti e minerali possono cristallizzare e formare calcoli di urato. La ragione della loro formazione è molto spesso i processi metabolici compromessi nel corpo o la disidratazione prolungata..

Rivelato bld (eritrociti) nelle urine: cosa significa? Tipi di ematuria.

Il rilevamento di eritrociti nel sedimento urinario più di 3 nel campo visivo indica la presenza di varie malattie dei reni e delle vie urinarie. Tracce visibili di sangue nelle urine possono essere osservate in una donna durante le mestruazioni, che richiedono un nuovo test.

Quando gli eritrociti vengono rilevati attraverso un'analisi clinica generale per una diagnosi più accurata, il paziente viene inviato per ulteriori studi diagnostici - determinazione quantitativa degli eritrociti nel sedimento urinario con i metodi di Nechiporenko, Kakhovsky-Addis, nonché campioni a due o tre vetri per determinare la localizzazione del processo patologico.

Bld in urine - cosa significa?

Gli eritrociti nelle urine, determinati in una quantità di più di tre nel campo visivo, in medicina sono indicati come "ematuria", che a sua volta si classifica in:

  • Microematuria: un fenomeno in cui il colore delle urine è normale (dal giallo chiaro al giallo), ma gli eritrociti sono determinati come risultato della microscopia dei sedimenti.
  • Macroematuria: il colore delle urine può essere marrone, rosso, marrone.
  • Renale (renale) - le cause dell'ematuria sono malattie renali: traumi, tubercolosi o infarto, glomerulonefrite acuta.
  • Extrarenale (extrarenale) - si verifica con malattie urogenitali: cistite, prostatite, uretrite.

Quando si eseguono campioni a tre vetri, l'ematuria viene anche suddivisa in iniziale, finale o terminale, a seconda di quale porzione di urina contiene sangue.

Quando vengono rilevati globuli rossi nelle urine, viene sempre prescritta un'analisi clinica generale ripetuta. Se il risultato è positivo la seconda volta, la diagnosi di patologie renali e delle vie urinarie è fuori dubbio.

L'ematuria è uno dei sintomi più comuni di malattie e lesioni del sistema urinario. Il tipo più pericoloso di ematuria è l'ematuria macroscopica, che si verifica principalmente nel cancro dei reni, del bacino, della vescica e dell'uretere e può anche accompagnare l'urolitiasi, la tubercolosi.

Ematuria in un bambino

Le cause dell'ematuria nei bambini in base alla frequenza della loro manifestazione possono essere classificate in base all'età del bambino:

  • L'ematuria nei neonati si riscontra spesso con trombosi della vena renale sullo sfondo di infezioni acute, con malformazioni degli organi del sistema genito-urinario, malattia emorragica dei neonati.
  • Nei bambini in età prescolare, l'aspetto del sangue nelle urine è più spesso dovuto a traumi e danni agli organi genitali esterni, un'infezione del sistema urinario, glomerulonefrite, un tumore ai reni o anomalie del loro sviluppo.
  • Negli scolari, gli eritrociti nelle urine possono essere rilevati in traumi e tumori del rene, infiammazione delle vie urinarie (cistite, uretrite), glomerulonefrite, pielonefrite, trombopatia, lupus eritematoso sistemico.

È necessario sapere che è impossibile diagnosticare la malattia solo sulla base dell'ematuria. Inoltre, viene eseguita una vasta gamma di studi: ecografia dei reni e delle vie urinarie, analisi microscopica del sedimento urinario, campioni a tre vetri, biochimica del sangue e tecniche diagnostiche di accompagnamento per determinare possibili patologie.

Sintomo negli uomini

L'ematuria negli uomini è spesso un segno di malattie infiammatorie urogenitali (uretrite, prostatite). Il numero di microematuria (insignificante) di globuli rossi nelle urine può essere determinato nel decorso cronico della prostatite. La macroematuria si osserva in condizioni patologiche dell'uretra (uretrite, tumori maligni, papillomi, verruche genitali) così come nell'infiammazione della vescica, decorso acuto della prostatite.

Per differenziare le diagnosi e determinare la localizzazione dei processi patologici negli uomini in urologia, vengono utilizzati test a tre vetri. Se il sangue viene diagnosticato nel primo bicchiere di urina, questo indica lesioni dell'uretra, nella terza parte - malattie della prostata e della vescica. Se viene rilevato sangue in tutte le porzioni (ematuria totale), questo è un segno di disturbi ai reni e alla vescica.

Tra le donne

Gli eritrociti nelle urine delle donne possono essere rilevati in malattie ginecologiche, patologie renali e delle vie urinarie.

Il sangue nelle urine delle donne può essere determinato durante le mestruazioni e con varie malattie ginecologiche infiammatorie e infettive (erosione, vulvite, clamidia urogenitale), pertanto, per diagnosticare disturbi renali, è importante fare un test delle urine durante l'assenza di mestruazioni e dopo un'attenta elaborazione del perineo. Per evitare perdite vaginali nel contenitore con l'urina, la vagina viene chiusa con un batuffolo di cotone prima di urinare. In alcuni casi, in un ambiente stazionario, l'urina di una donna viene raccolta con un catetere.

L'ematuria è un sintomo delle seguenti malattie:

  • Pielonefrite e glomerulonefrite nella fase acuta;
  • Uretrite, cistite, prostatite;
  • Formazioni maligne del sistema urinario;
  • Infarto renale e tubercolosi;
  • Lesioni agli organi del sistema urinario;
  • Malattia da urolitiasi;
  • Sindrome nevrotica.

Ematuria durante la gravidanza

Un evento frequente durante la gravidanza, soprattutto nelle sue ultime fasi, è la nefropatia delle donne in gravidanza, che è causata da un aumento del carico sui reni ed è caratterizzata dalla comparsa di proteine ​​nelle urine, edema e aumento della pressione sanguigna. Con la nefropatia delle donne in gravidanza, gli eritrociti nelle urine possono essere rilevati in piccole quantità, non più di 10.

Inoltre, nelle donne in gravidanza con una storia di pielonefrite cronica, è possibile il suo passaggio allo stadio acuto, diagnosticato anche dalla comparsa di eritrociti (non più di 10), leucociti e batteri nelle urine.

Il sangue nelle urine durante la gravidanza può essere osservato con emorroidi di donne in gravidanza, specialmente con nodi interni, che nelle prime fasi non hanno altri sintomi clinici, ad eccezione di forti emorragie.

Tasso di eritrociti

Normalmente, il colore dell'urina dovrebbe essere dal giallo chiaro al giallo e gli eritrociti nel suo sedimento non dovrebbero essere rilevati. Tuttavia, va ricordato che il suo colore può cambiare sotto l'influenza di vari coloranti, ad esempio, dopo aver mangiato barbabietole, la sua tonalità può essere rosata. Il sangue nelle urine è abbreviato come "KRO" o "BLD" nelle forme di analisi clinica generale. Normalmente, di fronte a queste designazioni è il simbolo "NEG", che significa un risultato negativo.

La determinazione degli eritrociti in eccesso rispetto alla norma è fissata dai simboli "+", "++", "+++", che significa il loro numero o valori numerici.

Cosa significa 10 rbc / ul??

La determinazione degli eritrociti nelle urine nella quantità di 10 cellule nel campo visivo può essere osservata in caso di insufficienza renale cronica, sindrome nefrosica, pielonefrite. Inoltre, un piccolo numero di essi può essere rilevato con infiammazione del sistema riproduttivo nelle donne (endometrite, erosione cervicale, vulvite). È anche possibile differenziare la malattia renale dalle malattie infiammatorie degli organi genitali mediante un'analisi clinica generale delle urine, prestando attenzione ai seguenti criteri.

Nell'insufficienza renale cronica, i leucociti si trovano anche in piccole quantità. Il segno principale di CRF è una diminuzione della densità delle urine ("SG" sul modulo) a 1,010. Si trovano anche tracce di muco e monocilindrici.

La sindrome nefrosica è indicata da un contenuto proteico fino a 40 g / l, fino a 20 leucociti e un gran numero di cilindri.

La pielonefrite è caratterizzata da un gran numero di leucociti fino a 100, un basso contenuto proteico - fino a 2 g / l, nonché la presenza di colate, batteri e muco.

Questo numero di eritrociti nella forma di analisi delle urine è indicato anche dal "+".

Bld a 50 rbc / ul

Di norma, queste malattie sono accompagnate da manifestazioni cliniche pronunciate nel paziente: aumento della temperatura corporea, dolore nell'area renale, dolore durante la minzione, edema, aumento della pressione sanguigna (diastolica o inferiore).

Insieme all'ematuria, vengono determinate tracce di proteine, leucociti, batteri, cellule epiteliali.

Cosa significa 250 rbc / ul??

Gli eritrociti nelle urine in una quantità di 250 indicano ematuria macroscopica, cioè possiamo dire che la vescica di una persona è svuotata di sangue, il suo contenuto è così grande. L'urina è rossa o marrone. Questa condizione è pericolosa per la salute umana. La macroematuria indica spesso tumori renali maligni. E può anche essere osservato con infarto renale e urolitiasi dopo gli attacchi, con glomerulonefrite acuta.

Il paziente deve essere sottoposto a ulteriori esami: microscopia del sedimento urinario, analisi della vasca di coltura, campioni a tre o due vetri, ecografia e risonanza magnetica dei reni e della vescica, biochimica del sangue, biopsia renale.