Analisi delle urine per coltura batterica

L'analisi delle urine per la coltura batterica (esame batteriologico) viene utilizzata per rilevare i batteri nelle urine, selezionare farmaci antibatterici e controllare il trattamento delle malattie infettive e infiammatorie degli organi pelvici.

Per fare una diagnosi, non vengono solitamente utilizzati solo i dati dell'urinocoltura, ma anche altri studi e vengono presi in considerazione anche i segni clinici della patologia.

Batteri nelle urine

I processi infettivi e infiammatori nel tratto urinario sono caratterizzati da un decorso ricorrente con un'alta probabilità di complicanze. Molto spesso, l'uretra e la vescica sono colpite, spesso l'infezione si diffonde agli ureteri e ai reni. La scomparsa dei segni clinici di infezione batterica acuta nelle vie urinarie spesso non parla di guarigione, ma della cronologia del processo, cioè della sua transizione a una forma cronica lenta. L'infiammazione e la batteriuria (batteri nelle urine) persistono, il che aiuta a identificare l'urinocoltura.

Normalmente non ci sono microrganismi nelle vie urinarie, l'unica eccezione è l'uretra distale, che è abitata dalla microflora dalla pelle del perineo (nelle donne, anche dalla vulva).

Il 95% di tutte le malattie infiammatorie pelviche è causato da microrganismi. Gli agenti causali delle infezioni del tratto urinario sono generalmente Escherichia coli, Klebsiella pneumoniae, Pseudomonas aeruginosa, Citrobacter, Proteus mirabilis, Serratia. Inoltre, gli stafilococchi (S. epidermidis, S. aureus, S. saprophyticus), streptococchi (S. pyogenes), micoplasma (Mycoplasma), ecc. Diventano agenti infettivi. Nel diabete mellito non compensato, i funghi microscopici del genere Candida si trovano spesso nel tratto urinario.

Le infezioni del tratto urinario sono promosse da patologie in cui il deflusso di urina è compromesso, nonché da malattie sistemiche. Nei bambini, negli anziani e nei pazienti debilitati, il processo infettivo si verifica spesso in forma latente o ha manifestazioni aspecifiche (indigestione, perdita di peso, ecc.).

Per raccogliere l'urina per la coltura batterica, non utilizzare barattoli di vetro, contenitori di plastica per uso domestico, non utilizzare contenitori monouso non sterili.

Per determinare l'agente patogeno, viene eseguita un'urinocoltura batterica. Un rinvio per la ricerca viene solitamente rilasciato da un terapista, urologo, ostetrico-ginecologo. Se necessario, il medico spiegherà in dettaglio cos'è un test di urinocoltura, cosa mostra questo studio, come raccogliere materiale, quanto test viene eseguito. Solo uno specialista dovrebbe decifrare il risultato..

Indicazioni per l'analisi

A differenza dell'analisi clinica delle urine, l'analisi batteriologica non viene eseguita a scopo profilattico, ma viene prescritta se ci sono segni di un'infezione del tratto urinario. Il motivo per la nomina di una coltura batterica delle urine può essere il rilevamento di batteri o funghi durante un test delle urine generale. Inoltre, questo studio è solitamente prescritto per i pazienti con cistite ricorrente, paranephritis, pielonephritis, uretrite cronica, diabete mellito, nonché per il monitoraggio delle condizioni dei pazienti con infezione da HIV, ecc. Il 10% dei casi sono batteriuria asintomatica.

L'urina per l'analisi batteriologica viene prelevata prima dell'inizio o 7-14 giorni dopo la fine della terapia antibiotica (studio di controllo), a meno che non siano indicate altre condizioni dal medico curante.

Preparazione per l'analisi delle urine per la coltura batterica

Esistono numerose regole per la preparazione alla consegna dell'urina per la ricerca batteriologica, la cui osservanza consente di ottenere il risultato più affidabile.

Una settimana prima dell'analisi, si consiglia di escludere dalla dieta cibi salati, piccanti e grassi, nonché bevande alcoliche.

Nei processi infettivi e infiammatori acuti, una monocoltura è solitamente isolata su uno sfondo di batteriuria di alto grado e in un'associazione cronica di microrganismi su uno sfondo di batteriuria di basso grado.

Le donne non dovrebbero donare l'urina per la coltura batterica durante le mestruazioni e per altri due giorni dopo la sua fine, poiché il flusso mestruale, che è altamente probabile che entri nel materiale raccolto, influenzerà il risultato dello studio. Inoltre, non è consigliabile utilizzare contraccettivi o farmaci sotto forma di supposte vaginali due giorni prima dell'esame. L'asciugatura non deve essere eseguita prima di aver prelevato il materiale per l'analisi.

Regole per la raccolta di materiale per l'analisi

Prima di raccogliere l'urina, viene eseguita una toilette completa degli organi genitali esterni senza l'uso di sapone antibatterico. Si consiglia agli uomini di sciacquare accuratamente il pene e la piega del prepuzio prima di raccogliere il materiale per prevenire la contaminazione delle urine. Per lo studio, è necessario raccogliere la porzione media della prima urina del mattino (cioè, la porzione iniziale e l'ultima vanno in bagno). L'urina viene raccolta in uno speciale contenitore sterile monouso, che viene rilasciato in laboratorio prima dell'analisi o acquistato in farmacia. Alcuni laboratori possono acquistare un tubo di trasporto del conservante (solitamente acido borico). Durante la raccolta dell'urina, non toccare la parete interna del contenitore.

Il materiale per l'esame batteriologico nei neonati viene raccolto utilizzando una sacca di raccolta delle urine, che può essere acquistata in farmacia, e quindi versata in un contenitore sterile.

Per raccogliere l'urina per la coltura batterica, non utilizzare barattoli di vetro, contenitori di plastica per uso domestico, poiché di solito non è possibile garantire la sterilità di un tale contenitore a casa. Inoltre, non utilizzare contenitori monouso non sterili..

Il materiale deve essere consegnato al laboratorio entro e non oltre due ore dalla raccolta.

Normalmente non ci sono microrganismi nel tratto urinario, l'unica eccezione è l'uretra distale, che è abitata dalla microflora dalla pelle del perineo.

Risultato dell'analisi

Il compito principale dell'analisi è identificare i microrganismi nelle urine e determinare il loro ruolo eziologico. Vengono presi in considerazione il tipo di agente infettivo, il grado di batteriuria, la rilevazione di microrganismi in studi ripetuti, ecc..

La coltura batterica delle urine viene eseguita su terreni nutritivi utilizzando un'ansa batteriologica, un tampone o una spatola. Normalmente la crescita dei microrganismi è assente, i segni di crescita microbica indicano la presenza di un'infezione batterica nelle urine, cioè batteriuria.

Il grado di batteriuria consente la diagnosi differenziale del processo infettivo dalla contaminazione delle urine con la normale microflora. Quindi, la batteriuria fino a 10 3 cellule microbiche in 1 ml di urina di solito indica l'assenza di un processo infettivo-infiammatorio e, di regola, è determinata in caso di contaminazione delle urine, con batteriuria di 10 4 il risultato è dubbio e c'è bisogno di un riesame, 10 5 o più - processo infettivo e infiammatorio.

Al fine di controllare la terapia in corso, viene valutata la variazione del grado di batteriuria, la sua diminuzione indica l'efficacia dei farmaci utilizzati. Tuttavia, quando si decodifica l'analisi delle urine per la coltura batterica, si deve tenere presente che in alcuni casi (durante la terapia antibiotica, pH basso e / o peso specifico dell'urina, alterato passaggio dell'urina, ecc.), Può essere determinato anche un basso grado di batteriuria in presenza di un processo patologico. Per questo motivo è di grande importanza anche l'identificazione degli agenti infettivi presenti nelle urine (il reisolamento di batteri della stessa specie, di regola, indica la presenza di infezione).

A differenza dell'analisi clinica delle urine, l'analisi batteriologica non viene eseguita a scopo profilattico, ma viene prescritta in caso di segni di infezione delle vie urinarie.

La rilevazione della monocoltura o dell'associazione di microrganismi nelle urine ha valore diagnostico. Nei processi infettivi e infiammatori acuti, una monocoltura è solitamente isolata su uno sfondo di batteriuria di alto grado e nell'associazione cronica di microrganismi su uno sfondo di batteriuria di basso grado.

Oltre a identificare un agente infettivo, quando si esegue un test delle urine per la coltura batterica, è possibile determinare la sensibilità agli antibiotici di ceppi isolati di microrganismi.

Per fare una diagnosi, non vengono solitamente utilizzati solo i dati dell'urinocoltura, ma anche altri studi e vengono presi in considerazione anche i segni clinici della patologia.

Tipi di batteriuria e ragioni del suo aspetto

Il fatto della presenza di batteriuria è facile da rilevare, per questo è sufficiente uno studio generale delle urine. Ma interpretarlo è più difficile. Anche al fine di escludere una preparazione errata per la consegna del biomateriale, sarà necessaria un'analisi secondaria. E, naturalmente, non puoi fare a meno di una diagnostica aggiuntiva se il paziente ha già sintomi pronunciati di un processo infiammatorio in corso..

Batteriuria - definizione e varietà

Questo termine caratterizza la presenza di microrganismi in una porzione di urina appena raccolta. I batteri possono essere rappresentati da una coltura o da una combinazione di diversi tipi di flora (E. coli, stafilococchi, micrococchi, Pseudomonas aeruginosa, streptococchi).

Normalmente, la sterilità delle urine ("purezza" batterica) conferma la salute dei reni e delle vie urinarie.

In base alla presenza di manifestazioni cliniche e al comportamento dei batteri nel tratto urinario, si distinguono i seguenti tipi di batteriuria:

  • vero - i microbi non sono solo presenti nel tratto escretore, ma si moltiplicano anche attivamente, causando un'infiammazione estesa. In questo caso, il paziente ha sintomi luminosi e l'indicatore di laboratorio è superiore a 104 CFU / ml;
  • asintomatico (nascosto): i batteri si trovano anche in quantità significative corrispondenti alla loro vera forma, ma il paziente non ha sintomi;
  • falso: i batteri entrano nel tratto urinario, ma un aumento della loro popolazione è impossibile a causa dell'elevata immunità del paziente o dell'assunzione di farmaci antibatterici.

In base a dove esattamente la microflora entra nelle urine, la batteriuria viene isolata:

  • discendente - l'inquinamento delle urine proviene da fonti di infiammazione nella vescica, nei reni, nella prostata;
  • ascendente - l'introduzione di microrganismi durante manipolazioni mediche strumentali (cateterismo, cistoscopia);
  • linfoematogeno: la penetrazione di batteri dai genitali o dall'intestino con costipazione, proctite, crepe;
  • ematogena: l'ingresso di flora patogena con il flusso sanguigno nelle malattie infettive acute o croniche.

Di regola, qualsiasi batteriuria richiede terapia. Tuttavia, ogni caso è considerato separatamente, a volte è sufficiente prendere vitamine e misure per aumentare l'immunità.

Le cause dei batteri nelle urine

Spesso la batteriuria accompagna le malattie infiammatorie dell'uretra, degli ureteri, dei reni, queste patologie e sarà la prima nell'elenco delle sue possibili cause:

  • cistite, pielonefrite, uretrite;
  • prostatite acuta e cronica, iperplasia (adenoma) della prostata (negli uomini) - di regola si verifica una batteriuria asintomatica;
  • malattie infiammatorie dell'area genitale femminile - vaginiti, annessiti, vulviti;
  • malfunzionamenti intestinali con una componente infiammatoria (enterocolite, proctite, emorroidi);
  • costipazione cronica;
  • blocco dell'uretere (ad esempio, con urolitiasi) - provoca il ristagno dell'urina e, quindi, le condizioni per la crescita dei batteri;
  • diabete mellito: i prerequisiti sono ridotta immunità, congestione (neuropatia) e eccesso di glucosio nelle urine;
  • sepsi (avvelenamento del sangue) - batteriuria ematogena;
  • studi strumentali infruttuosi - bougienage, cistoscopia;
  • malattie sessualmente trasmissibili - anche un piccolo numero di gonococchi trovati nelle urine dovrebbe diventare un motivo per contattare uno specialista appropriato:
  • trasferito malattie infettive causate da streptococchi - tonsillite, otite media, parodontite, polmonite, scarlattina;
  • una storia di immunodeficienze e febbri di origine sconosciuta - la batteriuria latente è più spesso diagnosticata in questi pazienti;
  • malattie infettive - febbre tifoide, leptospirosi, brucellosi, meno spesso tubercolosi, dissenteria, difterite;
  • invasioni parassitarie urogenitali (estremamente rare);
  • l'infezione di un bambino durante il passaggio attraverso il canale del parto - può manifestarsi solo in 3-4 mesi di vita di un bambino.

Separatamente, vale la pena evidenziare i casi di batteriuria, che possono essere condizionatamente definiti "funzionali" o transitori, ad esempio:

  • batteriuria nelle donne in gravidanza. Certo, può essere una conseguenza dell'infezione, ma spesso la sua identificazione è facilitata da: ristagno urinario causato dalla crescita fetale e instabilità ormonale;
  • moltiplicazione di batteri nelle urine dei bambini, ristagno di urina nei bambini causato da ragioni funzionali (il bambino si dimentica semplicemente di svuotare la vescica nel tempo);
  • contaminazione delle urine dovuta al deflusso alterato di urina negli anziani, incluso, se necessario, l'uso costante di un catetere;
  • l'ingresso di microrganismi nelle urine dei bambini in età scolare sullo sfondo dell'immunodeficienza.

Separatamente, vale la pena notare i casi di mancato rispetto dell'igiene di base, che spesso spiega la batteriuria nelle ragazze e nelle donne. Deve essere chiaro che mantenere la pulizia è importante non solo per ottenere un risultato del test adeguato, ma anche su base regolare, nella vita di tutti i giorni..

Sintomi caratteristici per batteriuria

I segni di batteriuria possono essere del tutto assenti o apparire come caratteristiche della malattia sottostante (ad esempio, diabete mellito). I sintomi specifici sono completamente caratteristici solo per le malattie infiammatorie della sfera genito-urinaria. In questo caso, le seguenti manifestazioni saranno comuni per qualsiasi infiammazione del tratto urinario:

  • disturbi della minzione: rapidi, dolorosi, con sforzo;
  • aumento della temperatura;
  • sindrome del dolore localizzata nel perineo (uretrite), nell'addome inferiore (cistite), nell'addome o nella parte bassa della schiena (reni).

L'aspetto della pielonefrite sarà caratteristico di:

  • minzione involontaria;
  • cambiamenti nella trasparenza delle urine, presenza di inclusioni purulente, odore pungente;
  • temperature superiori al normale, ma non superiori a 38 (subfebrile) per 10-14 giorni.

Si deve sospettare la cistite se ai segni generali si aggiunge quanto segue:

  • minzione frequente, completata da una sensazione di bruciore e una diminuzione del volume di urina escreta;
  • torbidità e odore sgradevole di urina, comparsa di muco o impurità sanguinolente;
  • avere una secrezione dall'uretra (separata dalla minzione), spesso con pus.

L'uretrite è caratterizzata da iperemia pronunciata e irritazione dei bordi dell'uretra e significativa secrezione purulenta.

I sintomi di batteriuria nella prostatite possono essere assenti (se la patologia è cronica), oppure essere espressi da dolore al perineo, febbre e minzione frequente con sensazione di svuotamento incompleto della vescica.

Metodi per diagnosticare la malattia

La batteriuria può essere rilevata sia durante l'esame programmato o spontaneo, sia come conferma dei sintomi di infiammazione esistenti. Sulla base di ciò, le misure diagnostiche includono:

  • analisi generale delle urine: questo metodo di screening viene utilizzato di routine o all'inizio della diagnosi differenziale, ma consente anche di valutare la probabilità di infiammazione in base al numero di leucociti;
  • test a tre vetri - eseguito con una presenza confermata di leucociti (di solito dopo un'analisi generale ripetuta) e consente di determinare quale organo del sistema urinario contiene il fulcro dell'infiammazione;
  • campione di urina per coltura batterica (bakuria) - è necessario per la determinazione accurata dell'agente eziologico dell'infezione e la selezione ottimale della terapia farmacologica.

Quest'ultima analisi è particolarmente rilevante quando si rileva un processo cronico causato da batteri resistenti a determinati gruppi di farmaci..

Raccomandazioni per il trattamento

Se stiamo parlando di batteriuria funzionale (nei bambini o nelle donne in gravidanza), sono adatte le seguenti misure terapeutiche e profilattiche:

  • rispetto delle norme igieniche;
  • eliminazione dei fattori che contribuiscono alla stitichezza;
  • un regime alimentare adeguato, l'uso di bevande alla frutta di mirtilli rossi o rosa canina (queste bevande riducono l'acidità delle urine) o diuretici lievi;
  • dieta - limitazione di cibi salati, piccanti, grassi e fritti;
  • uso regolare di agenti fortificanti e vitamine, nonché rimedi omeopatici che migliorano la funzione renale (Kanephron, Cyston).

Se i batteri nelle urine durante la gravidanza sono una conseguenza dell'infiammazione confermata, saranno necessari farmaci antibatterici, mentre il medico tiene conto dell'attuale periodo di gravidanza.

Tra i mezzi fotografici che non danneggeranno a nessuna età, quando si trasporta un bambino e l'allattamento, vale la pena mungere:

  • decotti e succhi di aneto, sedano, prezzemolo;
  • camomilla, rosmarino selvatico, uva ursina, calendula - le erbe possono essere acquistate in farmacia e preparate secondo le istruzioni;
  • preparati naturali - ad esempio Fitolisina.

Tali rimedi possono portare sollievo solo in assenza di allergie e di un grave processo infiammatorio (soprattutto cronico). In quest'ultimo caso, il medico prescrive medicinali dei seguenti gruppi:

  • urosettici e antispastici: con infiammazione lieve e moderata, la loro assunzione può agire come misura terapeutica indipendente;
  • analgesici - con sindrome del dolore significativa (No-shpa);
  • farmaci antipiretici - se la malattia è accompagnata da febbre o dolori (Nurofen, Paracetamol);
  • penicilline o cefalosporine - se vengono rilevati batteriuria elevata (Amoxicillina, Sumamed) o fluorochinoloni (Nolitsin), derivati ​​dei nitrofurani;
  • agenti antifungini e antibiotici della classe dei macrolidi - se nelle urine si trova una flora anormalmente stabile;

Si consiglia di integrare l'assunzione di agenti antibatterici con una dieta e un regime nutrizionale ottimale, anche i rimedi popolari non saranno superflui.

In alcuni casi, viene praticata la somministrazione locale di farmaci nell'uretra utilizzando una sonda speciale. Il motivo è lo sviluppo di un'infezione insensibile agli antibiotici assunti per via orale.

Ecco perché è importante assumere i farmaci rigorosamente in conformità con le istruzioni e le raccomandazioni del medico in merito al regime e alle dosi del farmaco..

La batteriuria, specialmente in presenza di sintomi gravi, non deve essere ignorata e anche i tentativi di automedicazione incontrollata sono indesiderabili. In generale, la terapia antinfiammatoria, in particolare la terapia antibatterica, è sicura per il paziente. È importante solo ricordare che la sua efficacia, così come la probabilità di una ricaduta della patologia, dipendono direttamente dal rispetto delle prescrizioni del medico.

Cause e metodi di trattamento della batteriuria

In condizioni normali, l'urina umana appena rilasciata non dovrebbe contenere batteri, specialmente quelli patogeni (pericolosi). Se l'analisi clinica ha rivelato la loro presenza (batteriuria), il numero microbico (caratteristica quantitativa) è indicato nella conclusione. Valuta indirettamente la gravità del processo infiammatorio, che indica principalmente un'infezione del tratto urinario.

Le ragioni

L'urina è un ambiente relativamente sterile. Quando si visita il bagno, i microrganismi dagli organi genitali esterni e dall'uretra possono penetrarvi, non superando la velocità di 10 4/1 ml. Tuttavia, in uno studio di laboratorio, tale importo non può essere rilevato, quindi è convenzionalmente considerato zero.

Generale

Le cause più comuni di questa condizione sono:

  1. Malattie infiammatorie del sistema genito-urinario:
    • uretrite: danno alla mucosa dell'uscita dell'uretra;
    • cistite - infiammazione della vescica;
    • la pielonefrite è un danno renale infettivo che colpisce principalmente il sistema calice-pelvico, diffondendosi ai vasi e ai tessuti dell'organo (nefrite interstiziale).
  2. Manipolazioni mediche: cistoscopia, cateterismo.
  3. Corpi estranei nell'uretra o nella vescica.
  4. Infezioni a trasmissione sessuale - sifilide, gonorrea, clamidia.
  5. Raccolta, trasporto e conservazione impropri delle urine.
  6. La presenza di focolai infiammatori cronici - tonsillite, sinusite, carie, ascessi.
  7. Malattie del tratto gastrointestinale.
  8. Sepsi (una reazione infiammatoria di tutti gli organi e sistemi in risposta a un processo infettivo di qualsiasi localizzazione).

Se sono presenti batteri nelle urine, ciò non significa sempre che la persona sia malata. Il mancato rispetto delle regole di igiene intima e personale (anche prima dell'analisi) porta spesso a un errore diagnostico.

Negli uomini

La sfera genito-urinaria maschile ha le sue caratteristiche strutturali. Ad esempio, l'uretra è più lunga della femmina e viene rimossa dall'ano, quindi è meno probabile che l'infiammazione si diffonda ascendendo ai reni.

Allo stesso tempo, la batteriuria è uno dei primi segni dello sviluppo di un processo infettivo nelle vescicole seminali (vescicolite) e nella ghiandola prostatica (prostatite). Ignorare il problema può portare a una diminuzione della libido, disfunzione erettile e infertilità.

Tra le donne

I batteri nelle urine delle donne compaiono più spesso, il che è associato ai seguenti motivi:

  • l'uretra è vicina al vestibolo della vagina e all'ano, che ha una sua microflora (normalmente presenti batteri di un certo tipo);
  • gravidanza, in particolare il primo trimestre;
  • cambiamenti bruschi o inadeguati nei livelli ormonali dovuti all'uso di farmaci (contraccettivi orali), miscele sportive;
  • l'uso di supposte vaginali e rettali;
  • cambio frequente di partner sessuali, sesso eccessivamente attivo (i tessuti molli del perineo sono traumatizzati e qualsiasi microcrack è la porta d'ingresso per l'infezione).


Trovare batteri nelle urine delle donne incinte non richiede sempre un trattamento. Ogni caso è considerato individualmente.

Nei bambini

La batteriuria nell'infanzia è sempre un'indicazione per la ricerca di cure mediche. Può svilupparsi nelle seguenti situazioni:

  • disturbi immunitari: stress psico-emotivo, esposizione prolungata a un microclima riscaldante, ipotermia, traumi, frequenti infezioni respiratorie acute;
  • infiammazione diretta degli organi del tratto genito-urinario;
  • anomalie congenite dello sviluppo;
  • cura igienica impropria della zona perineale: raro cambio di pannolini, lavaggio delle ragazze "da dietro a davanti" (nella direzione dall'ano all'uretra), biancheria intima sporca, cursori.

La comparsa di batteri nelle urine delle ragazze adolescenti durante la pubertà è dovuta ad un aumento delle dimensioni dell'utero e delle sue appendici.

Classificazione

Esistono tali forme di patologia:

  1. Batteriuria asintomatica: ci sono solo cambiamenti nei parametri di laboratorio, il benessere della persona non ne risente. Si verifica durante la gravidanza o un processo infettivo latente.
  2. Vero - una condizione in cui i microbi patogeni, moltiplicandosi, causano un'infiammazione specifica delle mucose degli organi del sistema urinario.
  3. Falso: la penetrazione di agenti infettivi nell'uretra o persino nella vescica senza intaccare le loro membrane (cioè non si moltiplicano). Indica spesso un prelievo di urina improprio o scarsa igiene.

Per confermare la vera varietà, vengono utilizzati campioni accoppiati (l'analisi viene ripetuta a intervalli di diversi giorni).

I patogeni più comuni

Non tutti i tipi di microrganismi presenti nei sedimenti urinari sono in grado di causare cambiamenti infettivi e infiammatori nella stessa misura. I seguenti agenti patogeni sono di importanza clinica:

GruppoCaratteristicaI rappresentanti più comuni
PrimarioPuò causare malattie in una persona sana• Escherichia coli;
• salmonella;
• stafilococco saprofitico;
• leptospira e micobatteri;
SecondarioSi moltiplicano attivamente in un corpo indebolito (immunodeficienza, malattie concomitanti)• enterococchi;
• Klebsiella;
• Staphylococcus aureus;
• corinebatteri;
• Pneumococco;
• dentellatura;
• Pseudomonas aeruginosa;
• proteus mirabilis;
DubbiosoRaramente porta all'infiammazione• pseudomonas;
• acinetobacters;
• micoplasma.

L'uropatogeno più importante è l'Escherichia coli (E. Coli) - provoca infezioni delle vie urinarie nel 52-85% dei pazienti, spesso penetrandovi dall'intestino, e può migrare con l'aiuto di numerosi flagelli dall'ano all'uretra.

Quali sintomi possono verificarsi

La batteriuria può manifestarsi con i seguenti sintomi:

  • il processo di minzione è difficile (o viceversa, incontinenza), accompagnato da tagli, sensazione di bruciore, dolore acuto nell'uretra e sopra il pube, nonché nella proiezione dei reni (aree posterolaterali della parte bassa della schiena);
  • uno sgradevole odore "putrido" nel perineo durante la minzione;
  • febbre: la temperatura corporea supera i 37,5 ° C, brividi, grave intossicazione (mal di testa, debolezza);
  • frequenti (ogni 10-15 minuti) falsi desideri, in cui viene rilasciata pochissima urina o questo non accade affatto;
  • nausea, vomito, disturbi nel processo di digestione e defecazione;
  • gonfiore e arrossamento degli organi genitali esterni;
  • l'urina diventa di un colore diverso - rosato / rosso (mescolanza di sangue), torbida con scaglie di pus, marrone scuro (che ricorda i "residui di carne");

Il quadro clinico può crescere bruscamente, gradualmente o essere assente. I sintomi spesso peggiorano con uno sforzo fisico intenso, ipotermia, stress.

Metodi diagnostici

I batteri nelle urine vengono rilevati quantitativamente, un aumento del titolo> 10 5 (100.000) CFU / ml indica una possibile infezione del tratto urinario. Ma questo indicatore stesso è insignificante. Viene valutato congiuntamente al quadro clinico e ai dati dei seguenti studi:

  1. Valutazione di altri indicatori dell'analisi generale delle urine. È altamente probabile che un aumento della conta dei globuli bianchi, del muco, delle proteine ​​e delle cellule epiteliali indichi un'infezione del tratto urinario.
  2. Esame batteriologico delle urine (feci secondarie e sangue). Scrofe su terreni nutritivi, osservando le caratteristiche di accrescimento.
  3. Prendendo tamponi dall'uretra.
  4. Sistemi di test (TTX, Grissa). Più spesso si utilizzano semplici strisce di carta impregnate di soluzioni speciali, che, in presenza di determinati microbi, provocano una reazione chimica (solitamente un viraggio di colore).
  5. Analisi del sangue clinico generale.
  6. Ultrasuoni degli organi pelvici e della cavità addominale, cistoscopia.
  7. Se indicato: biopsia renale, risonanza magnetica, esame del sangue sierologico.

Gli esami obbligatori sono effettuati da specialisti in vari campi: urologo / ginecologo, specialista in malattie infettive, dermatovenerologo, nefrologo.

Trattamento

Le misure terapeutiche mirano ad eliminare la causa della batteriuria. L'importante è avviarli il prima possibile, altrimenti puoi raggiungere gravi complicazioni che richiedono ricovero e cure costose..

Farmaco

Nella batteriuria, i seguenti antibiotici vengono spesso utilizzati dopo aver chiarito il tipo di agente patogeno e la sua sensibilità:

  1. Fluorochinoloni:
    • Levofloxacina;
    • Norfloxacin;
  2. Cefalosporine di II-IV generazione:
    • Ceftriaxone;
    • "Cefepim";
  3. Ampicilline + aminoglicosidi:
    • "Gentamicina";
    • "Amoxicillina";
  4. Carbapenemi:
    • "Imipenem";
    • "Meropenem";
  5. "Cotrimossazolo", "Nitrofurantoina".

Inoltre, vengono selezionate pillole per la terapia sintomatica: antipiretico (paracetamolo, nimesil), antifungino (fluconazolo), analgesici (ketoprofene) e antinfiammatorio locale (a volte iniettato attraverso l'uretra direttamente nella vescica).

Metodi tradizionali

I rimedi popolari non possono essere utilizzati come trattamento indipendente, ma con un decorso lieve della malattia, sono spesso integrati con una terapia complessa (necessariamente sotto la supervisione di un medico).

I seguenti metodi sono popolari:

  • decotto di rosa canina (debole effetto antinfiammatorio e diuretico). Le bacche schiacciate vengono versate con acqua bollente al ritmo di 1: 6, portando alla prontezza sotto un coperchio a bagnomaria per 10 minuti. Insistere per 1,5 ore, dopo di che bevono in piccole porzioni (non più di 400 ml / giorno);
  • raccolta di erbe: fiori di camomilla, calendula e boccioli di betulla sono combinati in quantità uguali. Il brodo viene preparato nello stesso modo del caso precedente, versando 2 cucchiai. la miscela finita è 0,5 litri di acqua bollente. Può essere utilizzato per il lavaggio (caldo), il bagno e persino l'ingestione (1 cucchiaio 3 r / giorno).

Conclusione

Pertanto, sulla base di una sola analisi delle urine, il medico non diagnostica i pazienti. I batteri possono entrare nel campione di urina a causa di violazioni delle regole di raccolta e anche dall'ambiente esterno. Ecco perché viene eseguita una diagnostica complessa, che aiuta a ottenere il quadro clinico più obiettivo..

Cosa significano i batteri nelle urine delle donne, decifrando i risultati dei test e il trattamento

La presenza di batteri nelle urine è più spesso osservata nelle malattie infiammatorie dei reni e delle vie urinarie. La rilevazione di microrganismi patologici avviene con l'aiuto della microscopia del sedimento urinario e l'uso del metodo di campionamento a tre vetri. La presenza di agenti infettivi nel sedimento urinario parla non solo di infiammazione dei reni e delle vie urinarie, ma anche delle malattie sessualmente trasmissibili subite il giorno prima. Spesso, durante la gravidanza si verifica batteriuria asintomatica. Un altro motivo per i batteri nelle urine è il materiale raccolto in modo improprio. Insieme alla batteriuria, nelle analisi si trovano spesso leucociti, calchi ialini o granulari. Se viene rilevata un'infezione, è necessario iniziare immediatamente un trattamento adeguato sotto la supervisione di un urologo esperto, poiché esiste il rischio che si diffonda in tutto il corpo o che si sviluppino gravi complicanze.

  • 1 Vie di batteri nelle urine
  • 2 Ragioni per la comparsa di microbi nell'analisi
  • 3 Sintomi di batteri nelle urine nelle donne
  • 4 Microbi nell'analisi nelle donne in gravidanza
  • 5 Diagnostica di laboratorio della batteriuria
    • 5.1 Come raccogliere correttamente le analisi
  • 6 Decodifica dei risultati ottenuti
  • 7 Trattamento della batteriuria

Normalmente, l'urina non contiene microbi patologici. La rilevazione di microrganismi patologici nell'analisi delle urine indica un processo infettivo nel corpo, una diminuzione delle sue proprietà protettive e la soppressione della risposta immunitaria. A volte si tratta di una conseguenza di una malattia subita il giorno prima, di patologie infiammatorie croniche e dell'inefficacia della terapia per le malattie dei reni e dell'apparato genito-urinario.

Esistono diversi modi in cui i batteri possono entrare nelle urine delle donne:

  1. 1. L'ascensione è la via dell'infezione dall'uretra o durante le procedure diagnostiche.
  2. 2. Discendente - se c'è un processo infiammatorio o infettivo nei reni.
  3. 3. Linfogeno: con il flusso della linfa, l'infezione si diffonde dall'organo interessato vicino al sistema genito-urinario attraverso il tratto linfatico.
  4. 4. Ematogeno - con flusso sanguigno dal centro dell'infezione in qualsiasi organo.

Tra i patogeni nelle urine, si trovano più spesso Escherichia coli, Proteus, flora stafilococcica, enterococchi e streptococco. Assegna batteriuria vera e falsa. Nel primo caso, l'agente patogeno patologico vive e si moltiplica nelle urine e nel secondo viene introdotto con il flusso di sangue o linfa.

Nelle donne, ci sono una serie di caratteristiche anatomiche del corpo che contribuiscono alla comparsa di microbi nell'analisi delle urine: la posizione ravvicinata dell'apertura dell'uretra e del retto e un'uretra corta. Negli uomini, il canale è più lungo, quindi la probabilità di una via ascendente di infezione è inferiore per loro.

Le principali cause non anatomiche di batteri nelle urine delle donne sono:

  • la presenza di malattie infiammatorie persistenti dei reni e delle vie urinarie;
  • infezioni croniche;
  • Malattie trasmesse sessualmente;
  • storia di diabete mellito;
  • diminuzione delle difese del corpo;
  • violazione delle regole di igiene intima;
  • vita sessuale promiscua.

In termini di incidenza della batteriuria, il primo posto è occupato dalle malattie infiammatorie dei reni. La pielonefrite cronica, la glomerulonefrite, la cistite e l'uretrite nella fase acuta sono più spesso le cause principali nello sviluppo della patologia.

Si può parlare di vera batteriuria se in 1 ml di urina o seminati su terreni nutritivi si trovano batteri nella quantità di 50mila unità. La presenza di un volume minore di microrganismi è una falsa batteriuria e non è considerata una condizione patologica.

A volte è asintomatico (asintomatico). Ciò è indicato quando uno dei ceppi di microrganismi viene rilevato a una concentrazione di 100 mila unità in 2 campioni di urina. Questo test deve essere eseguito a più di 24 ore di distanza se non vi sono manifestazioni cliniche di un'infezione del tratto urinario. Il decorso della malattia senza segni porta ad un aggravamento della condizione e ad un aumento del tempo di trattamento.

Molto spesso, la presenza di microbi è accompagnata da alcuni sintomi:

  • cambiamento nel colore e nella trasparenza delle urine;
  • la comparsa di una grande quantità di muco e un odore sgradevole;
  • disagio durante la minzione;
  • tirando dolori nella parte bassa della schiena e nell'addome inferiore;
  • minzione frequente o notturna;
  • aumento della temperatura corporea, principalmente la sera.

I bambini in tenera età non hanno praticamente batteriuria asintomatica, ad eccezione di una piccola percentuale di malformazioni del sistema genito-urinario nei ragazzi. Di solito è brillante, è un segno di processi infiammatori nei reni o nel tratto urinario ed è accompagnato da ansia, rifiuto di mangiare, febbre di basso grado in un bambino del primo anno di vita. Il dottor Komarovsky raccomanda in questi casi di monitorare rigorosamente la quantità di minzione al giorno..

Il pericolo della presenza di batteri in una donna incinta è dovuto all'influenza patologica dei microrganismi sul feto in via di sviluppo. Molto spesso si riscontra una batteriuria latente, che è asintomatica. Le principali cause di batteri durante la gravidanza:

  • cambiamenti nei livelli ormonali;
  • crescita costante dell'utero, che aumenta la pressione sui reni e sulla vescica;
  • violazione del deflusso di urina;
  • minzione frequente;
  • ipotermia;
  • la presenza di glomerulonefrite cronica e pielonefrite;
  • storia di diabete mellito.

Il mancato rispetto delle regole di igiene personale e l'abbandono della cura del sistema genito-urinario porta a uno squilibrio della flora benefica e patogena, che provoca una diminuzione delle difese dell'organismo e aumenta il rischio di sviluppare processi infiammatori.

Per prevenire le complicazioni di questa patologia, è necessario registrarsi presso la clinica prenatale nel primo trimestre di gravidanza, sottoporsi regolarmente a screening e, se vengono rilevati microrganismi nelle urine, si consiglia un ciclo completo di esame e trattamento. È necessario ricordare le misure preventive: evitare l'ipotermia, svuotare la vescica in tempo e osservare le regole dell'igiene intima. Puoi mangiare brodo di rosa canina, succo di mirtillo rosso, tisane urologiche per le donne incinte.

Per determinare le inclusioni batteriche, è necessario sottoporsi a un esame completo, compreso un esame emocromocitometrico completo, un'analisi generale delle urine, un'urinocoltura per la flora batterica e la sensibilità agli antibiotici, l'esame ecografico dello spazio retroperitoneale e della piccola pelvi. Ci sono una serie di raccomandazioni che dovrebbero essere seguite prima di superare un test delle urine per ottenere risultati corretti..

Innanzitutto, è necessario eseguire tutte le procedure igieniche necessarie e raccogliere l'urina in un contenitore sterile. Il contenitore con il liquido deve essere consegnato al laboratorio clinico entro e non oltre 2 ore dopo. Questa condizione impedisce la riproduzione della microflora patogena in un ambiente caldo al contatto con l'aria. Il giorno prima della raccolta delle urine, si consiglia di smettere di mangiare cibi proteici, assumere medicinali, vitamine, bevande alcoliche ed evitare gravi stress fisici.

L'urina deve essere raccolta al mattino subito dopo il sonno. Ciò è necessario affinché il risultato mostri la concentrazione massima di tutte le sostanze aggiuntive. Una porzione media o l'intero volume di urina del mattino è adatta per l'analisi. 50 ml sono sufficienti. Il contenitore per la raccolta dell'analisi deve essere sterile, poiché altri contenitori distorcono i risultati dello studio.

Per i bambini piccoli, ci sono dispositivi medici speciali: sacche di urina. Dovrebbero essere attaccati ai genitali esterni e attendere che compaia l'urina. Dopo il completamento della procedura, deve essere consegnato al laboratorio entro e non oltre 2 ore dalla raccolta..

Con la microscopia del sedimento è possibile determinare il ceppo del microrganismo e prescrivere una terapia eziopatogenetica per distruggere i batteri. Durante la decodifica dell'analisi batteriologica, è possibile identificare leucociti, muco, proteine ​​o cilindri.

Quando si determina l'urina per la sensibilità agli antibiotici, vengono seguite alcune regole: il risultato viene inserito in una forma speciale, in cui sono contrassegnati il ​​gruppo del farmaco e il microrganismo. Al posto della loro intersezione, hanno messo una designazione sotto forma di "+". Un vantaggio significa che il batterio è immune all'azione dell'antibiotico, "++" - ha bassa suscettibilità e "+++" - buono.

La combinazione di batteri e globuli bianchi è chiamata sindrome urinaria. Si verifica più spesso con pielonefrite, pielite, glomerulonefrite e uretrite. La presenza di batteri e muco indica una violazione delle regole di igiene personale e raccolta delle urine. In questo caso, si consiglia di ripetere l'analisi. Proteine ​​e microbi sono conseguenze della glomerulonefrite.

Gli antibiotici devono essere usati per uccidere i batteri nelle urine. Un farmaco opportunamente selezionato garantirà il completo recupero e proteggerà dallo sviluppo di complicazioni indesiderate. Oltre alla fonte dell'infezione, vengono prese in considerazione la gravità della malattia, l'età e le condizioni del paziente e la presenza di gravidanza. Durante il trattamento, il medico consiglia di regolare la dieta, escludendo l'attività fisica e aumentando la quantità di liquidi consumati.

Per la terapia vengono utilizzate cefalosporine di 3a-4a generazione, macrolidi e fluorochinoloni. I rappresentanti principali sono Cefotaxime, Amoxiclav, Ofloxacin. I farmaci sono disponibili in diverse forme di dosaggio: polvere per sospensione, compresse o capsule e polvere per soluzione per somministrazione endovenosa e intramuscolare.

Il gruppo di agenti antibatterici è selezionato solo da un medico. È necessario ripetere i test delle urine per identificare le dinamiche positive e la correttezza della terapia prescritta.

Il trattamento con rimedi popolari non garantisce la distruzione di microrganismi patologici. Tuttavia, esiste un approccio integrato al trattamento di questa patologia. Oltre agli antibiotici, al paziente vengono prescritti tè diuretici, erbe medicinali, succo di mirtillo rosso e altri rimedi popolari. A temperature elevate vengono utilizzati farmaci antipiretici e, in presenza di forte dolore, vengono utilizzati analgesici e antispastici.

Il rispetto delle misure preventive nel trattamento della batteriuria nelle donne è un aspetto importante che accelera il processo di guarigione..

Batteri nell'analisi delle urine: batteriuria asintomatica nei bambini e negli adulti

Il termine "batteriuria" significa che un medico di laboratorio ha rilevato batteri nelle urine. Un tale fenomeno non è una malattia, ma un sintomo, spesso innocuo e non richiede affatto cure mediche. Perché si verificano situazioni in cui i batteri compaiono nelle urine e cosa significa?

Come si verifica l'infezione?

Normalmente il fluido biologico proveniente dai reni alla vescica è assolutamente sterile, in quanto è formato dallo stesso sangue puro. La "contaminazione" delle urine con microbi può avvenire nei seguenti modi:

  • Percorso ascendente: attraverso l'uretra, i batteri entrano nella vescica e più avanti lungo l'uretere fino ai reni. La fonte dell'infezione può essere l'ano, la vagina, i genitali esterni infiammati e la ghiandola prostatica. Nelle donne, questa via di infezione è molto più comune che negli uomini, poiché l'uretra femminile corta consente ai batteri di "raggiungere" facilmente gli organi situati sopra. Questo spiega la comparsa di cistite e pielite (infiammazione dei reni) nelle donne dopo il primo contatto sessuale. Inoltre, i microbi possono essere introdotti nelle urine utilizzando strumenti chirurgici se non sono sterili..
  • Percorso discendente - si realizza se la fonte dell'infezione è nella vescica o nei reni. Spesso la pielonefrite è combinata con la cistite, quindi può essere molto difficile determinare esattamente quale organo è stato infettato per primo..
  • Via ematogena (sangue). Se c'è un focolaio di infezione e infiammazione nel corpo, i microbi possono entrare nel flusso sanguigno e da lì attraverso i reni nelle urine.
  • Linfogeno. Il sistema linfatico degli organi addominali è un tutt'uno, quindi i batteri sono in grado di penetrare nei reni e ulteriormente nelle urine da qualsiasi organo vicino, soprattutto spesso dall'intestino (costipazione, appendicite, disturbi intestinali).

Vari batteriurie

Ci sono momenti in cui i batteri nelle urine di un bambino e di un adulto non sono motivo di preoccupazione. La cosa principale è distinguere la contaminazione comune dalla vera batteriuria. È così che viene determinato il significato clinico di questo sintomo, il pericolo della situazione per la salute. I medici tengono conto del grado di batteriuria, cioè del numero di batteri nelle urine:

  • La vera batteriuria è più di 100.000 cellule microbiche in 1 ml di fluido urinario, mentre i microrganismi non solo entrano nelle urine, ma iniziano anche a moltiplicarsi in essa.
  • Falsa batteriuria - se una piccola quantità di batteri si trova nelle urine (fino a 100.000 in 1 ml). Con un tale "inquinamento" non devi fare nulla.
  • La batteriuria latente o asintomatica è una vera infezione senza altri segni e / o disturbi.

Sintomi associati

I batteri non compaiono nelle urine senza motivo. Questo sintomo di laboratorio è incluso nel complesso dei sintomi osservati in varie malattie. I processi infiammatori acuti sono accompagnati da altri segni:

  • minzione disturbata - difficile, frequente o poco frequente, dolorosa, con dolore,
  • incontinenza urinaria,
  • mal di schiena su uno o entrambi i lati (pielonefrite), nell'addome inferiore (cistite),
  • calore,
  • cambiamenti di colore, composizione (impurità, pus, muco) e odore di urina.
  • arrossamento della parte visibile delle vie urinarie e della pelle circostante.

Decorso asintomatico

I batteri nell'analisi delle urine possono essere trovati quasi per caso quando una persona si sottopone a un esame di routine. Ciò consente la diagnosi e il trattamento tempestivi di malattie croniche che raramente peggiorano. Il termine batteriuria asintomatica, la classificazione internazionale delle malattie (codice ICD 10 n. 39), denota una condizione in cui, dopo un esame ripetuto delle urine dal laboratorio, le cifre superano il valore di 100.000 batteri in 1 ml e non ci sono altre manifestazioni della malattia e reclami.
La batteriuria asintomatica dovrebbe essere testata per le persone che hanno un alto rischio che i germi entrino nelle urine:

  • donne incinte,
  • pazienti che sono stati recentemente sottoposti a intervento urologico,
  • pazienti con condizioni di immunodeficienza (trattamento permanente per malattie autoimmuni, malati di cancro, pazienti con HIV),
  • persone con febbre senza una diagnosi accurata,
  • bambini sotto i 6 anni con sintomi di un'infezione del tratto urinario.

È in questa categoria di pazienti che si può osservare una batteriuria massiccia..

Cause e trattamento delle infezioni batteriche nei bambini

I batteri nelle urine dei bambini sono tutt'altro che rari. In un bambino di età inferiore a un anno, diversi fattori possono contribuire a questo:

  • immunità non ancora formata,
  • uretra corta,
  • chiudere la posizione dell'ano,
  • soggiorno prolungato in pannolini "pieni".

In un bambino con infezioni virali respiratorie acute, febbre e focolaio infiammatorio in qualsiasi organo, i microbi possono facilmente penetrare nelle urine con sangue o linfa. Soprattutto, molti batteri si trovano nelle urine di ragazzi non circoncisi in violazione delle regole di igiene e lo sviluppo dell'infiammazione nella fimosi. Ma le ragazze hanno maggiori probabilità di sviluppare infezioni del tratto urinario in età avanzata, sempre a causa delle caratteristiche del corpo femminile. In un neonato e in un bambino in età prescolare con lesioni e anomalie congenite del sistema genito-urinario (fistole, reflusso vescico-ureterale), la batteriuria asintomatica richiede un trattamento. Ma se i batteri si trovano nelle urine di uno studente, ma non ci sono sintomi, gli antibiotici non vengono utilizzati. I criteri per una vera batteriuria nei bambini dipendono dall'età.

Il contenuto batterico di 102 è considerato patologico per i bambini da 0 a 1 g, da 1 a 5 anni - 102-104, da 6 a 16 anni - 105.

Come prelevare correttamente un campione per l'analisi?

L'urina viene inviata per batteriuria in contenitori sterili acquistati in farmacia. Raccogliere biomateriale in un certo modo, osservando le seguenti regole:

  • è necessario urinare in un contenitore lavando accuratamente la zona genitale per evitare l'ingestione accidentale di microbi nelle urine,
  • una porzione media di urina deve essere raccolta in un contenitore di raccolta,
  • la raccolta delle urine è sconsigliata dopo un prolungato contenimento urinario,
  • l'urina deve essere scaricata di recente e la minzione deve essere libera,
  • la rianalisi viene effettuata il giorno successivo alla prima, preferibilmente al mattino,
  • per calcolare il numero reale di batteri, non dovresti bere antibiotici e farmaci antinfiammatori prima del test.

Funzionalità diagnostiche

Oltre alla batteriuria, con un processo infiammatorio, un esame generale delle urine mostrerà che i leucociti sono aumentati (leucocituria). La loro quantità moderata significa che l'infiammazione è diventata cronica o non è grave. Un numero enorme di cellule leucocitarie (più di 50, che coprono completamente il campo visivo) è un segno di una pronunciata reazione infiammatoria del corpo. Tuttavia, i globuli bianchi elevati senza batteriuria non sempre indicano un'infiammazione. Normalmente, singoli globuli bianchi possono essere visti al microscopio e più di loro si trovano nelle ragazze e nelle donne. Il numero consentito è di 5 leucociti per campo visivo. Se i reni sono gravemente colpiti, non filtrano le proteine ​​abbastanza bene da passarle nelle urine (proteinuria). Il danno tissutale in qualsiasi parte del tratto urinario è la causa della comparsa dei globuli rossi. In alcuni casi, potrebbe essere necessaria l'analisi cellulare.

È possibile rilevare la presenza di batteri nelle urine a casa utilizzando un test espresso. La maggior parte degli agenti causali delle infezioni urinarie sono batteri che formano nitriti. Una volta nel biomateriale, iniziano a convertire i nitrati di urina in nitriti. Ma affinché questo processo inizi, il fluido deve rimanere nella vescica per 4 ore, quindi questo test può essere falso negativo in un bambino. Questo metodo non rileva il numero e il tipo specifico di batteri, ma è possibile scoprire le cause dei sintomi spiacevoli prima della diagnostica di laboratorio.

A volte diversi microbi sono i colpevoli del processo infiammatorio. Questa infezione è chiamata infezione mista..

Quali batteri si trovano in un esame delle urine generale?

Non importa quanto si cerchi di ridurre al minimo l'ingestione accidentale di germi, è impossibile raccogliere l'urina completamente sterile. Pertanto, la decodifica dell'analisi rivela sempre un piccolo numero di batteri diversi. Per stabilire la presenza di microrganismi nelle urine, è sufficiente vederli al microscopio (esame batterioscopico), e per scoprirne il numero è necessario fare un'urinocoltura. L'inoculazione batterica su un mezzo nutritivo viene eseguita per far crescere una colonia batterica di microbi, dopo di che viene contato il loro numero. Prima di trattare i batteri nelle urine, in laboratorio iniziano ad agire su di essi con vari antibiotici per determinare la sensibilità ai farmaci.

I batteri presenti nelle urine si dividono in 2 categorie in base al loro significato clinico:

  • Agenti causali tipici delle infezioni del tratto urinario: E. coli e citrobacter (abitanti intestinali), stafilococco comune, streptococco di gruppo B, Pseudomonas aeruginosa, corinebatteri (rappresentanti della normale microflora della vagina).
  • Patogeni atipici: funghi di lievito, Staphylococcus aureus, Trichomonas, micoplasma, ureaplasma, clamidia e altri parassiti. Un test delle urine per questi batteri deve essere negativo (lo studio è considerato tale se i microbi non vengono rilevati affatto).

Citrobacter è pericoloso perché causa spesso focolai di infezioni intestinali e urologiche, soprattutto nosocomiali. La candiduria - la presenza di lievito nelle urine - è possibile se i funghi sono stati introdotti dalla vagina con il mughetto (specialmente nelle donne in gravidanza sullo sfondo dei cambiamenti ormonali). Un altro motivo è la favorevole opportunità per il lievito di causare un'infezione delle vie urinarie (ridotta immunità a causa di malattie croniche o dopo una terapia antibiotica prolungata).

Batteriuria: trattamento

Se tu o tuo figlio avete batteri nelle urine, il test deve essere ripetuto. Una diagnosi accurata viene effettuata solo sulla base di due studi sulle urine prelevate in giorni diversi. I batteri singoli o la loro quantità innocua accettabile in assenza di sintomi sono la norma. Il trattamento per la batteriuria prevede una terapia antibiotica. Oggi, un farmaco antibatterico ad ampio spettro - monurale (fosfomicina) - aiuta a sbarazzarsi di molti agenti patogeni delle infezioni del tratto urinario acute e croniche. In alcuni casi, è sufficiente utilizzare una compressa per eliminare la causa dell'infiammazione. È approvato per l'uso in caso di batteriuria massiva nelle donne in gravidanza, ma il medico ti dirà come trattarlo correttamente, tenendo conto della durata e dei possibili effetti collaterali. Ogni microbo è sensibile a uno specifico antibiotico, ad esempio il citrobacter muore rapidamente quando si utilizza la doxiciclina. Anche i rimedi popolari hanno dimostrato la loro efficacia, ad esempio farmaci come il kanefron, che è una raccolta di erbe, sono ampiamente utilizzati. Il trattamento della batteriuria significa anche prevenire la reinfezione, è necessario:

  • monitorare i bambini e la loro igiene,
  • trattare focolai di infiammazione nel corpo e infezioni urogenitali,
  • aumentare l'immunità.

E per scoprire esattamente come trattare correttamente, quali farmaci usare, è sempre meglio consultare un medico - dopotutto, ogni caso richiede un approccio individuale..