Da cosa aiuta l'allopurinolo? Istruzioni, prezzo e recensioni

Per ridurre il contenuto di acido urico nel corpo, è previsto il farmaco "Allopurinol". Le istruzioni per l'uso raccomandano l'assunzione di farmaci per la gotta e l'iperuricemia.

Forma e composizione del rilascio

Il farmaco viene prodotto in compresse con un dosaggio di 100 e 300 mg. Contiene il principio attivo allopurinolo in una quantità di 100 o 300 mg (Egis), nonché sostanze ausiliarie.

Proprietà farmacologiche

"Allopurinol", le istruzioni per l'uso lo confermano, è un farmaco che interrompe la sintesi dell'acido urico. È un analogo strutturale dell'ipoxantina. Inibisce l'enzima xantina ossidasi, che è coinvolto nella conversione dell'ipoxantina in xantina e della xantina in acido urico.

Ciò è dovuto a una diminuzione della concentrazione di acido urico e dei suoi sali nei fluidi corporei e nelle urine, che contribuisce alla dissoluzione dei depositi di urati esistenti e previene la loro formazione nei tessuti e nei reni. Quando si prende "allopurinolo", l'escrezione urinaria di ipoxantina e xantina aumenta.

Dopo somministrazione orale, è quasi completamente (90%) assorbito dal tratto gastrointestinale. Viene metabolizzato per formare alloxantina, che mantiene a lungo la capacità di inibire la xantina ossidasi. Circa il 20% della dose assunta viene escreta attraverso l'intestino, il resto - dai reni.

Compresse "Allopurinol Egis": ciò che aiuta la medicina

Il farmaco è prescritto per malattie che sono accompagnate da iperuricemia, inclusa la gotta primaria o secondaria, i calcoli renali, in cui si formano gli urati. Il farmaco "Allopurinol" è efficace nel trattamento dell'iperuricomia primaria e secondaria nelle seguenti malattie e condizioni:

  • psoriasi;
  • radioterapia e citostatica dei tumori, in particolare nei bambini;
  • insufficienza renale;
  • violazione del metabolismo delle purine durante l'infanzia;
  • lesioni traumatiche estese;
  • la formazione di calcoli renali misti di ossalato di calcio;
  • patologie associate a disturbi enzimatici (sindrome di Lesch-Nyhan);
  • diversi tipi di ematoblastomi: linfosarcoma, leucemia mieloide cronica, leucemia acuta;
  • massiccia terapia GCS.

Medicina "Allopurinol": istruzioni per l'uso (come prendere)

Il farmaco viene assunto dopo i pasti, all'interno. Bere con molta acqua. Una dose superiore a 300 mg viene assunta in modo frazionato. Il corso e la durata del trattamento dipendono dalla gravità della malattia..

Come prenderlo per la gotta

Con lievi sintomi di gotta, si raccomandano 200-300 grammi di farmaco al giorno per l'ammissione. In forma grave, in presenza di tofus, vengono prescritti 400-600 mg al giorno. La quantità giornaliera del farmaco può essere suddivisa in 2 dosi. Una dose superiore a 300 mg per il trattamento della gotta viene assunta in modo frazionato.

La dose minima efficace è considerata pari a 100-200 mg / die. Al fine di ridurre il rischio di esacerbazione della gotta, si consiglia di iniziare la terapia con piccoli dosaggi: 100 mg al giorno, seguiti da un aumento della dose di 100 mg ogni settimana.

Quando si esegue la chemioterapia delle malattie del sangue maligne per la prevenzione della nefropatia da urati, vengono prescritti 600-800 mg al giorno per tre giorni, bere molti liquidi.

Alle persone anziane viene prescritta la dose minima del farmaco "Allopurinol".

Ai bambini di età inferiore a 10 anni vengono prescritti 5-10 mg per kg di peso corporeo al giorno. Per i bambini di età compresa tra 10 e 15 anni, viene utilizzato un dosaggio di 100-300 mg al giorno.

Istruzioni per l'uso "Allopurinol" Egis e Sandoz sono simili al metodo di dosaggio sopra.

Effetto collaterale

  • peeling;
  • shock anafilattico;
  • trombocitopenia, agranulocitosi e anemia aplastica;
  • deficit visivo;
  • eosinofilia;
  • dolore addominale;
  • crisi epilettiche;
  • alopecia;
  • artralgia;
  • eruzione maculopapulare;
  • sonnolenza;
  • neuropatia;
  • diarrea;
  • prurito;
  • attacco acuto di gotta;
  • vasculite;
  • cataratta;
  • mal di testa;
  • epatite;
  • febbre;
  • nausea, vomito (possono essere evitati assumendo il farmaco dopo i pasti);
  • astenia;
  • linfoadenopatia;
  • vertigini.

Controindicazioni

Secondo le istruzioni, "Allopurinol" ha le seguenti controindicazioni per l'uso:

  • Gravidanza e allattamento.
  • Ipersensibilità ai componenti.
  • Grave insufficienza renale ed epatica.

Il farmaco non è prescritto per i bambini sotto i 15 anni di età, ad eccezione dei casi di terapia citostatica di tumori maligni e trattamento di gravi disturbi enzimatici.

Quali sono gli analoghi del farmaco "Allopurinol"

Gli analoghi si distinguono per struttura:

  1. Allupol.
  2. Allopurinol Egis.
  3. Alopron.
  4. Sanfipurol.
  5. Purinol.

Dispensazione da farmacie e prezzo

Potrebbe essere necessaria una prescrizione per l'acquisto. Il prezzo medio delle compresse "Allopurinol" nelle farmacie (Mosca) è di 89 rubli per modulo da 100 mg. Allopurinolo - Egis 300 mg costa 139 rubli. A Minsk il costo di una medicina arriva a 4,2 - 5,5 BYN. rubli. A Kiev, il farmaco viene venduto per 39 grivna, in Kazakistan - per 740 tenge.

Recensioni

Il farmaco "Allopurinol", le recensioni dei pazienti lo confermano, è efficace per la gotta, una diminuzione dei livelli di acido urico e l'edema, a condizione che vengano seguite le istruzioni per l'uso e la dieta. Ci sono molte recensioni negative su "Allopurinol-Egis", per alcune persone il farmaco non ha aiutato e ha causato effetti collaterali.

Allopurinolo

Composizione

Contiene nella sua composizione il principio attivo allopurinolo nella quantità di 100 o 300 mg, nonché sostanze ausiliarie.

Modulo per il rilascio

Compresse da 100 o 300 mg.

effetto farmacologico

Rimedio anti-gotta.

Farmacodinamica e farmacocinetica

Il principio di azione si basa sull'inibizione della xantina ossidasi, sulla prevenzione del processo di transizione dell'ipoxantina in xantina, da cui si forma l'acido urico. Il farmaco riduce la concentrazione di sali di acido urico, lo stesso acido urico nei mezzi liquidi nel corpo umano.

Il farmaco previene la formazione di depositi di urato nel sistema renale, nei tessuti del corpo e ne favorisce la dissoluzione. L'allopurinolo, riducendo la trasformazione dell'ipoxantina in xantina, ne porta un maggiore utilizzo nel processo di sintesi dei nucleotidi in acidi nucleici. Con l'accumulo di xantine nel plasma, il normale scambio di acidi nucleici non cambia, il processo di precipitazione non viene disturbato e le xantine non precipitano nel plasma a causa della loro elevata solubilità. Quando le xantine vengono escrete nelle urine, il rischio di nefrourolitiasi non aumenta.

Indicazioni per l'uso dell'allopurinolo

Considera a cosa serve il farmaco.

Il farmaco viene utilizzato per malattie accompagnate da iperuricemia: calcoli renali, gotta. Il farmaco è prescritto per la psoriasi, la radioterapia e la terapia citostatica dei tumori, per l'iperuricemia, per le emablastosi (linfosarcoma, leucemia mieloide cronica, leucemia acuta), per la terapia massiva con glucocorticosteroidi, per le lesioni traumatiche estese (sindrome di Lesch-Nyhan), nei bambini con metabolismo delle purine.

Ci sono anche le seguenti indicazioni per l'uso dell'allopurinolo. Il farmaco è prescritto per l'uricosuria con calcoli renali misti di ossalato di calcio ricorrenti, con nefropatia da acido urico con funzionalità renale compromessa (insufficienza renale).

Controindicazioni

L'allopurinolo non è prescritto per l'insufficienza renale cronica nello stadio dell'azotemia, con intolleranza al componente attivo, durante la gravidanza, un attacco acuto di gotta, emocromatosi, allattamento al seno, iperuricemia asintomatica.

Con ipertensione arteriosa, patologia renale, con diabete mellito, il farmaco viene prescritto con cautela.

Effetti collaterali

Organi di senso: ambliopia, perversione della percezione gustativa, cataratta, ridotta percezione visiva, perdita del gusto, congiuntivite.

Sistema nervoso: sonnolenza, depressione, paresi, neurite, mal di testa, parestesie, neuropatia periferica.

Tratto digerente: diarrea, dispepsia, dolore epigastrico, vomito, nausea, aumento degli enzimi epatici, ittero colestatico, iperbilirubinemia, epatite raramente granulomatosa, epatomegalia, epatonecrosi.

Sistema cardiovascolare: vasculite, bradicardia, ipertensione, pericardite.

Sistema muscolo-scheletrico: mialgia, miopatia, artralgia.

Sistema urogenitale: edema periferico, ginecomastia, infertilità, ematuria, aumento dei livelli di urea, proteinuria, insufficienza renale acuta, diminuzione della potenza, nefrite interstiziale.

Organi ematopoietici: anemia, agranulocitosi, leucopenia, eosinofilia, trombocitopenia, anemia aplastica.

Possibili reazioni allergiche includono eritema multiforme essudativo, orticaria, prurito, eruzione cutanea, broncospasmo, dermatite esfoliativa, dermatite eczematosa, porpora, necrolisi epidermica tossica, dermatite bollosa.

Possibili anche epistassi, disidratazione, alopecia, foruncolosi, ipertermia, linfoadenopatia, tonsillite necrotica, iperlipidemia.

Targhe di allopurinol, istruzione per applicazione (Strada e dosaggio)

Il farmaco viene assunto dopo i pasti, all'interno. Bere con molta acqua. Una dose superiore a 300 mg viene assunta in modo frazionato. Il corso e la durata del trattamento dipendono dalla gravità della malattia..

Come prenderlo per la gotta

Con lievi sintomi di gotta, si raccomandano 200-300 mg di farmaco al giorno per l'ammissione. In forma grave, in presenza di tofus, vengono prescritti 400-600 mg al giorno. La quantità giornaliera del farmaco può essere suddivisa in 2 dosi. Una dose superiore a 300 mg per il trattamento della gotta viene assunta in modo frazionato.

La dose minima efficace è considerata pari a 100-200 mg / die. Al fine di ridurre il rischio di esacerbazione della gotta, si consiglia di iniziare la terapia con piccoli dosaggi: 100 mg al giorno, seguiti da un aumento della dose di 100 mg ogni settimana.

Anche

Quando si esegue la chemioterapia delle malattie del sangue maligne per la prevenzione della nefropatia da urati, vengono prescritti 600-800 mg al giorno per tre giorni, bere molti liquidi.

Alle persone anziane viene prescritto il dosaggio minimo del farmaco allopurinolo.

Ai bambini di età inferiore a 10 anni vengono prescritti 5-10 mg per kg di peso corporeo al giorno. Per i bambini di età compresa tra 10 e 15 anni, viene utilizzato un dosaggio di 100-300 mg al giorno.

Le istruzioni per l'uso di Allopurinol Egis e Allopurinol Sandoz sono simili al metodo di dosaggio sopra.

Overdose

Si manifesta con oliguria, vertigini, vomito, diarrea, nausea. Si raccomanda la dialisi peritoneale, l'emodialisi, la diuresi forzata è efficace.

Interazione

I medicinali uricosurici aumentano la clearance renale del metabolita attivo dell'ossipurinolo, a differenza dei diuretici tiazidici, che aumentano la tossicità e rallentano la clearance renale.

L'allopurinolo potenzia gli effetti degli agenti ipoglicemici orali. Il farmaco inibisce il metabolismo, aumenta la concentrazione e, di conseguenza, la tossicità di metotrexato, mercaptopurina, azatioprina, xantine, adenina arabinoside. Quando si assumono acido acetilsalicilico e colchicina, l'efficacia del farmaco aumenta. L'allopurinolo prolunga l'emivita degli anticoagulanti cumarinici, che porta ad un aumento dell'effetto ipoprotrombinemico.

L'incidenza di eruzioni cutanee aumenta con la nomina di amoxicillina, ampicillina. Il rischio di sviluppare aplasia del midollo osseo aumenta con doxorubicina, ciclofosfamide, procarbazina e bleomicina. L'accumulo di ferro nel fegato si osserva quando l'allopurinolo e le preparazioni di ferro vengono assunti insieme.

In caso di insufficienza renale, la combinazione con ACE inibitori aumenta il rischio di tossicità. Si osserva nefrotossicità quando viene prescritta la ciclosporina. L'effetto antiperuricemico è ridotto dall'assunzione di acido etacrinico, furosemide, diuretici tiazidici, pirazinamide, tiofosfamide, farmaci uricosurici.

Condizioni di vendita

Condizioni di archiviazione

In un luogo buio fuori dalla portata dei bambini a una temperatura non superiore a 30 gradi Celsius.

Data di scadenza

Non più di tre anni.

istruzioni speciali

L'allopurinolo non è raccomandato per l'uricosuria asintomatica. Una terapia adeguata può portare alla dissoluzione di grossi calcoli di urato nel sistema calice-pelvico con uscita nell'uretere e formazione di coliche renali.

Il farmaco è prescritto ai bambini esclusivamente per patologia congenita del metabolismo delle purine, per neoplasie maligne. È inaccettabile iniziare il trattamento prima del completo sollievo da un attacco di gotta acuta. Nel primo mese di terapia vengono prescritti farmaci del gruppo FANS, la colchicina. Con lo sviluppo di un attacco acuto di gotta, i farmaci anti-infiammatori vengono aggiunti al regime di trattamento.

In caso di malfunzionamento del sistema epatico e renale, il dosaggio di allopurinolo viene ridotto. Il farmaco può essere combinato con vidarabina sotto controllo medico, con cautela.

Allopurinolo e alcol

Il farmaco non è compatibile con l'alcol.

Gli analoghi di allopurinol

L'analogo strutturale è Allohexal.

Opinioni sull'allopurinolo

Il farmaco è efficace come medicinale per la gotta, una diminuzione dei livelli di acido urico e l'edema, a condizione che vengano seguite le istruzioni per l'uso e la dieta..

Tuttavia, ci sono molte recensioni negative su Allopurinol-Egis, il farmaco non ha aiutato affatto alcune persone e, inoltre, ha causato effetti collaterali.

Prezzo allopurinolo dove acquistare

50 compresse da 100 mg costano circa 100 rubli per confezione.

Il prezzo di Allopurinol-Egis 30 pezzi da 300 mg è compreso tra 120 e 140 rubli.

Allopurinolo (100 mg) (Allopurinolo)

Istruzioni

  • russo
  • қazaқsha

Nome depositato

Nome internazionale non proprietario

Forma di dosaggio

Compresse da 100 mg

Composizione

Una compressa contiene

ingrediente attivo - allopurinolo 100 mg in termini di sostanza secca al 100%,

eccipienti: lattosio monoidrato (granulac 200), magnesio stearato, cellulosa microcristallina, ipromellosa, amido di mais.

Descrizione

Compresse rotonde, bianche o quasi bianche, con superficie piatta, smussate e incise

Gruppo farmacoterapeutico

Farmaci anti-gotta. Inibitori della sintesi dell'acido urico. Allopurinolo.

Codice ATX М04АА01

Proprietà farmacologiche

Farmacocinetica

Quando somministrato per via orale, circa il 90% della dose del farmaco viene assorbito dal tratto digestivo. La concentrazione massima di allopurinolo nel plasma sanguigno viene raggiunta in media dopo 1,5 ore. Subisce biotrasformazione nel fegato con la formazione di un metabolita attivo dell'alloxantina. L'emivita del farmaco è di 1-2 ore, quella dell'alloxantina è di circa 15 ore, quindi l'inibizione della xantina ossidasi può continuare per 24 ore dopo una singola dose del farmaco. Circa il 20% della dose assunta viene escreta attraverso l'intestino, il resto del farmaco e dei suoi metaboliti - dai reni.

Farmacodinamica

L'allopurinolo è un farmaco anti-gotta che inibisce la sintesi dell'acido urico e dei suoi sali nell'organismo. Il farmaco ha la capacità specifica di inibire l'enzima xantina ossidasi coinvolto nella conversione dell'ipoxantina in xantina e della xantina in acido urico. Di conseguenza, il contenuto di urati nel siero del sangue diminuisce e viene prevenuta la deposizione di quest'ultimo nei tessuti e nei reni..

Sullo sfondo dell'azione del farmaco, l'escrezione urinaria di acido urico diminuisce e aumenta l'escrezione di ipoxantina e xantina più facilmente solubili.

L'allopurinolo nel corpo viene convertito in alloxantina, che impedisce anche la formazione di acido urico, ma ha un'attività inferiore all'allopurinolo.

Indicazioni per l'uso

gotta primaria e secondaria

calcoli renali con formazione di urato

iperuricemia primaria e secondaria, che si verificano in processi patologici accompagnati da una maggiore disintegrazione delle nucleoproteine ​​e un aumento del contenuto di acido urico nel sangue

vari emoblastomi (leucemia acuta, linfosarcoma, ecc.)

citostatica e radioterapia dei tumori, psoriasi, terapia massiva con farmaci corticosteroidi.

Metodo di somministrazione e dosaggio

Assumere dopo i pasti senza masticare con abbondante acqua.

La dose giornaliera è determinata individualmente, a seconda del livello di acido urico nel siero del sangue. La dose giornaliera abituale è di 100-300 mg. Per ridurre il rischio di reazioni avverse, il trattamento deve essere iniziato con 100 mg di allopurinolo una volta al giorno.

Se necessario, aumentare gradualmente la dose iniziale di 100 mg ogni 1-3 settimane fino a ottenere il massimo effetto. La dose di mantenimento è generalmente di 200-600 mg / die.

Se la dose giornaliera supera i 300 mg, deve essere suddivisa in 2-4 dosi uguali.

Quando la dose viene aumentata, è necessario monitorare il livello di ossipurinolo nel siero del sangue, che non deve superare i 15 μg / ml (100 μmol).

Applicazione nei bambini, principalmente nella conduzione della terapia citotossica di neoplasie maligne, in particolare la leucemia e il trattamento dei disturbi enzimatici (ad esempio, la sindrome di Lesch-Nyen). Per i bambini da 6 anni di età, nomini 10 mg / kg di peso del corpo in una dose quotidiana..

Il trattamento deve iniziare con una dose giornaliera di 100 mg, che viene aumentata solo se il farmaco non è abbastanza efficace. Quando si sceglie una dose, si dovrebbe essere guidati dall'indicatore di clearance della creatinina:

Clearance della creatinina

Dose giornaliera di allopurinolo

Dose standard 100-300 mg

Dosi da 100 mg o superiori con lunghi intervalli tra le dosi (dopo 1-2 giorni o più, a seconda delle condizioni del paziente e della capacità funzionale dei reni)

La durata del trattamento dipende dal decorso della malattia sottostante..

Pazienti anziani

In assenza di dati specifici, deve essere utilizzata la dose minima efficace..

In caso di funzionalità epatica compromessa, la dose deve essere ridotta al minimo efficace.

Effetti collaterali

Le reazioni avverse più comuni all'allopurinolo sono eruzioni cutanee. La frequenza delle reazioni avverse aumenta con i disturbi renali e / o epatici.

Le reazioni avverse possono differire a seconda della malattia, della dose ricevuta e quando somministrate in combinazione con altri farmaci.

All'inizio del trattamento con allopurinolo, possono verificarsi attacchi di gotta reattiva dovuti alla mobilizzazione di acido urico dai noduli gottosi e da altri depositi..

- prurito; eruzione cutanea, incl. pietoso, violaceo, maculopapulare

- reazioni di ipersensibilità, comprese reazioni cutanee

- nausea, vomito (possono essere evitati assumendo allopurinolo dopo i pasti)

- aumento asintomatico dei test di funzionalità epatica

- dermatite esfoliativa, sindrome di Stevens-Johnson, necrolisi epidermica tossica

Le reazioni cutanee sono le più comuni e possono verificarsi in qualsiasi momento durante il trattamento, se si verificano, l'allopurinolo deve essere interrotto immediatamente. Dopo che i sintomi si sono attenuati, il farmaco può essere prescritto a basse dosi (ad esempio, 50 mg / die), se necessario, aumentando gradualmente. Se un'eruzione cutanea ricompare, il farmaco deve essere sospeso definitivamente, poiché possono verificarsi gravi reazioni di ipersensibilità generalizzata..

Gravi reazioni di ipersensibilità generalizzata, comprese reazioni cutanee associate a esfoliazione, febbre, linfoadenopatia, artralgia e / o eosinofilia, sono rare. La vasculite e le reazioni tissutali associate a reazioni di ipersensibilità possono avere varie manifestazioni, incl. epatite, danno renale (nefrite interstiziale) e, molto raramente, convulsioni. Queste reazioni possono verificarsi in qualsiasi momento del trattamento, se si verificano, l'allopurinolo deve essere interrotto immediatamente.

- epatite (inclusa epatonecrosi ed epatite granulomatosa), colangite acuta.

La disfunzione epatica (solitamente reversibile con la sospensione del farmaco) può verificarsi senza segni evidenti di reazioni di ipersensibilità generalizzata.

- linfoadenopatia, incl. linfoadenopatia angioimmunoblastica (solitamente reversibile con la sospensione del farmaco); anafilassi, incluso shock anafilattico

- alopecia, angioedema, decolorazione dei capelli, eritema fisso

- grave danno al midollo osseo (trombocitopenia, agranulocitosi, anemia aplastica)

- diabete mellito, iperlipidemia

- atassia, coma, mal di testa, neuropatia, convulsioni, neurite periferica, parestesia, paralisi, sonnolenza, distorsione del gusto

- cataratta (soprattutto nei pazienti anziani, con uso prolungato di alte dosi), alterazioni maculari, compromissione della vista

- angina pectoris, bradicardia, ipertensione arteriosa

- cambiamento nel ritmo della defecazione, stomatite, steatorrea, ematomi

- nefrite interstiziale, ematuria, uremia

- ginecomastia, impotenza, infertilità maschile

- astenia, febbre, sensazione di malessere, edema, miopatia / mialgia, depositi di xantina nei tessuti, inclusi i muscoli

La febbre può manifestarsi con / senza sintomi di reazioni di ipersensibilità generalizzata.

- reazioni cutanee associate a eosinofilia, orticaria

- leucopenia, leucocitosi, eosinofilia, anemia emolitica, disturbi della coagulazione del sangue. È stato segnalato un caso di aplasia eritrocitica pura acuta associato alla terapia con allopurinolo

- all'inizio del trattamento sono possibili attacchi di gotta reattiva

- diarrea, dolore addominale

Controindicazioni

- Ipersensibilità all'allopurinolo e ad altri componenti del farmaco

- grave compromissione della funzionalità epatica o renale (clearance della creatinina inferiore a 2 ml / min)

- attacco di gotta acuta

- intolleranza al galattosio, deficit di lattasi, sindrome da malassorbimento di glucosio-galattosio

- gravidanza e allattamento

- bambini sotto i 6 anni.

Interazioni farmacologiche

Anticoagulanti di tipo cumarinico: un aumento dell'effetto del warfarin e di altre cumarine, pertanto è richiesto un monitoraggio più frequente dei parametri della coagulazione ed è anche possibile ridurre la dose di anticoagulanti.

Azatioprina, mercaptopurina - poiché l'allopurinolo inibisce la xantina ossidasi, il metabolismo di questi derivati ​​purinici rallenta, gli effetti sono prolungati, la tossicità aumenta, quindi la loro dose abituale deve essere ridotta del 50-75% (a ¼ della dose abituale).

Vidarabina (adenina arabinoside): l'emivita di quest'ultima si allunga con il rischio di aumentarne la tossicità. Questa combinazione deve essere usata con cautela..

Salicilati (dosi elevate), farmaci uricosurici (ad esempio, sulfinpirazone, probenecid, benzbromarone): è possibile una diminuzione dell'efficacia dell'allopurinolo a causa dell'eliminazione accelerata del suo metabolita principale, l'ossipurinolo. L'allopurinolo rallenta anche l'eliminazione del probenicid. Le dosi di allopurinolo devono essere aggiustate.

Clorpropamide - con funzionalità renale compromessa, aumenta il rischio di ipoglicemia prolungata, che può richiedere una riduzione della dose di clorpropamide.

Fenitoina: una possibile violazione del metabolismo della fenitoina nel fegato; il significato clinico di ciò non è noto.

Teofillina, caffeina - allopurinolo ad alte dosi sopprime il metabolismo e aumenta la concentrazione plasmatica di teofillina, caffeina. Il livello plasmatico di teofillina deve essere monitorato all'inizio del trattamento con allopurinolo o quando la sua dose viene aumentata.

Ampicillina, amoxicillina: aumenta il rischio di reazioni allergiche, incl. eruzioni cutanee, pertanto, nei pazienti che assumono allopurinolo devono essere utilizzati altri antibiotici.

Ciclosporina: è possibile un aumento della concentrazione di ciclosporina nel plasma sanguigno e, di conseguenza, un aumento del rischio di sviluppare reazioni avverse, in particolare nefrotossicità.

Citostatici (ad esempio, ciclofosfamide, doxorubicina, bleomicina, procarbazina, mecloretamina): il rischio di soppressione del midollo osseo nei pazienti con malattie neoplastiche (diverse dalla leucemia) è aumentato rispetto all'uso di questi farmaci da soli, pertanto la conta ematica deve essere monitorata a brevi intervalli.

Didanosina - l'allopurinolo aumenta la concentrazione plasmatica della didanosina, aumentando il rischio di tossicità; il loro uso combinato dovrebbe essere evitato.

Capecitabina: si raccomanda di evitare la co-somministrazione di capecitabina con allopurinolo.

Diuretici, incl. tiazidici e farmaci correlati: aumenta il rischio di sviluppare reazioni di ipersensibilità, specialmente nei pazienti con funzionalità renale ridotta.

ACE-inibitori, incl. captopril: aumento del rischio di sviluppare reazioni ematotossiche, come leucopenia e reazioni di ipersensibilità, specialmente con funzionalità renale compromessa.

Antiacidi - L'allopurinolo deve essere assunto preferibilmente 3 ore prima di assumere idrossido di alluminio.

istruzioni speciali

Il farmaco non è raccomandato per l'uso con livelli di acido urico inferiori a 500 μmol / l (corrispondenti a 8,5 mg / 100 ml), fatte salve le raccomandazioni dietetiche e l'assenza di gravi danni ai reni. Evita i cibi ricchi di purine (ad esempio, carni di organi: reni, cervello, fegato, cuore e lingua; carni e alcol, soprattutto birra).

Quando si tratta con allopurinolo, è necessario mantenere una diuresi a un livello di almeno 2 l / giorno, mentre la reazione delle urine dovrebbe essere neutra o leggermente alcalina, poiché ciò impedisce la precipitazione di urati e la formazione di calcoli. A tal fine, l'allopurinolo può essere somministrato in combinazione con farmaci alcalinizzanti delle urine..

Ai primi segni di eruzione cutanea o qualsiasi altro segno di ipersensibilità, il farmaco deve essere interrotto immediatamente per prevenire lo sviluppo di reazioni di ipersensibilità più gravi (inclusa sindrome di Stevens-Johnson, necrolisi epidermica tossica).

L'allopurinolo deve essere usato con estrema cautela:

- in caso di funzionalità renale ed epatica compromessa, è necessario un controllo medico costante, la dose di allopurinolo deve essere ridotta, tenendo conto delle raccomandazioni pertinenti

- con violazioni precedentemente stabilite dell'ematopoiesi

- pazienti con ipertensione arteriosa o insufficienza cardiaca in trattamento con ACE inibitori e / o diuretici, a causa di una possibile disfunzione renale concomitante.

L'iperuricemia asintomatica non è generalmente considerata un'indicazione per l'uso di allopurinolo, poiché una dieta appropriata e un regime alimentare sono generalmente sufficienti.

Attacco acuto di gotta: il trattamento con allopurinolo non deve essere iniziato fino a quando non si è completamente interrotto, poiché potrebbero essere innescati ulteriori attacchi.

All'inizio del trattamento con allopurinolo, come con altri farmaci uricosurici, sono possibili attacchi di gotta acuta a causa della mobilizzazione di grandi quantità di acido urico. Pertanto, si consiglia di utilizzare contemporaneamente farmaci antinfiammatori non steroidei (eccetto aspirina o salicilati) o colchicina per la profilassi durante le prime 4 settimane..

Se si verifica un attacco acuto di gotta in pazienti che già assumono allopurinolo, il trattamento deve essere continuato alla stessa dose e l'attacco acuto deve essere trattato con farmaci antinfiammatori appropriati.

Con una terapia adeguata, è possibile sciogliere grossi calcoli di urato nei reni, introdurli nelle vie urinarie (coliche renali) con il loro possibile blocco.

Per prevenire l'iperuricemia, si consiglia ai pazienti con malattie neoplastiche, sindrome di Lesch-Nyen di prescrivere l'allopurinolo prima di iniziare la radioterapia o la chemioterapia. In tali casi, deve essere utilizzata la dose minima efficace. Per ridurre al minimo il rischio di deposito di xantina nel tratto urinario, è necessaria un'idratazione adeguata per mantenere una produzione di urina ottimale, alcalinizzazione delle urine.

Le compresse di allopurinolo contengono lattosio. I pazienti con rari problemi ereditari di intolleranza al galattosio, deficit di lattasi o sindrome da malassorbimento di glucosio-galattosio non devono assumere il farmaco.

Applicazione durante la gravidanza o l'allattamento.

L'uso di allopurinolo durante la gravidanza è controindicato.

Se è necessario utilizzare il farmaco, l'allattamento al seno deve essere interrotto.

Caratteristiche dell'effetto del farmaco sulla capacità di guidare un veicolo o meccanismi potenzialmente pericolosi

Prima di scoprire la reazione individuale al farmaco, è necessario astenersi dal guidare veicoli e lavorare con altri meccanismi a causa della possibilità di vertigini o sonnolenza.

Sintomi: nausea, vomito, diarrea, vertigini, mal di testa, sonnolenza, dolore addominale. In alcuni casi - insufficienza renale, epatite.

Trattamento: vengono utilizzate misure sintomatiche di supporto. Un'adeguata idratazione per mantenere una diuresi ottimale favorisce l'escrezione dell'allopurinolo e dei suoi metaboliti. Se necessario, emodialisi. Antidoto specifico sconosciuto.

Forma di rilascio e confezione

10 compresse in un blister formato da una pellicola di polivinilcloruro e un foglio di alluminio con rivestimento di lacca termica unilaterale e stampa sull'altro lato. 5 confezioni ciascuna con istruzioni per uso medico nelle lingue statali e russe in una scatola di cartone.

Condizioni di archiviazione

Nella confezione originale a una temperatura non superiore a 25 ° C.

Tenere fuori dalla portata dei bambini!

Periodo di conservazione

Non utilizzare dopo la data di scadenza.

Termini di dispensazione dalle farmacie

Produttore

Società per azioni pubblica "Centro di ricerca e produzione" Impianto chimico e farmaceutico di Borshchagovskiy ",

03134, Ucraina, Kiev, st. Mondo 17.

Titolare dell'autorizzazione all'immissione in commercio

Società per azioni pubblica "Centro di ricerca e produzione" Impianto chimico e farmaceutico di Borshchagovskiy ", Ucraina

L'indirizzo dell'organizzazione che accetta reclami sul territorio della Repubblica del Kazakistan dai consumatori per la qualità del prodotto

Ufficio di rappresentanza del PJSC SPC "Borschagovskiy KhFZ" nella Repubblica del Kazakistan

050043, Almaty, md. Orbit-2, casa 28, app. trenta

Allopurinolo

L'allopurinolo è un farmaco (compresse) che corrisponde al gruppo dei farmaci anti-gotta. Caratteristiche importanti del medicinale dalle istruzioni per l'uso:

Come sciogliere le placche vascolari, normalizzare la circolazione sanguigna, la pressione e dimenticare la strada per la farmacia

  • Venduto solo su prescrizione
  • Durante la gravidanza: controindicato
  • Durante l'allattamento: controindicato
  • Nell'infanzia: con cautela
  • Per violazioni della funzionalità epatica: controindicato
  • In caso di funzionalità renale ridotta: controindicato

Confezione

Composizione

Contiene nella sua composizione il principio attivo allopurinolo nella quantità di 100 o 300 mg, nonché sostanze ausiliarie.

Modulo per il rilascio

Compresse da 100 o 300 mg.

effetto farmacologico

Farmacodinamica e farmacocinetica

Il principio di azione si basa sull'inibizione della xantina ossidasi, sulla prevenzione del processo di transizione dell'ipoxantina in xantina, da cui si forma l'acido urico. Il farmaco riduce la concentrazione di sali di acido urico, lo stesso acido urico nei mezzi liquidi nel corpo umano.

Il farmaco previene la formazione di depositi di urato nel sistema renale, nei tessuti del corpo e ne favorisce la dissoluzione. L'allopurinolo, riducendo la trasformazione dell'ipoxantina in xantina, ne porta un maggiore utilizzo nel processo di sintesi dei nucleotidi in acidi nucleici. Con l'accumulo di xantine nel plasma, il normale scambio di acidi nucleici non cambia, il processo di precipitazione non viene disturbato e le xantine non precipitano nel plasma a causa della loro elevata solubilità. Quando le xantine vengono escrete nelle urine, il rischio di nefrourolitiasi non aumenta.

Indicazioni per l'uso dell'allopurinolo

Considera a cosa serve il farmaco.

Il farmaco viene utilizzato per malattie accompagnate da iperuricemia: calcoli renali, gotta. Il farmaco è prescritto per la psoriasi, la radioterapia e la terapia citostatica dei tumori, per l'iperuricemia, per le emablastosi (linfosarcoma, leucemia mieloide cronica, leucemia acuta), per la terapia massiva con glucocorticosteroidi, per le lesioni traumatiche estese (sindrome di Lesch-Nyhan), nei bambini con metabolismo delle purine.

Ci sono anche le seguenti indicazioni per l'uso dell'allopurinolo. Il farmaco è prescritto per l'uricosuria con calcoli renali misti di ossalato di calcio ricorrenti, con nefropatia da acido urico con funzionalità renale compromessa (insufficienza renale).

Controindicazioni

L'allopurinolo non è prescritto per l'insufficienza renale cronica nello stadio dell'azotemia, con intolleranza al componente attivo, durante la gravidanza, un attacco acuto di gotta, emocromatosi, allattamento al seno, iperuricemia asintomatica.

Con ipertensione arteriosa, patologia renale, con diabete mellito, il farmaco viene prescritto con cautela.

Effetti collaterali

Organi di senso: ambliopia, perversione della percezione gustativa, cataratta, ridotta percezione visiva, perdita del gusto, congiuntivite.

Sistema nervoso: sonnolenza, depressione, paresi, neurite, mal di testa, parestesie, neuropatia periferica.

Tratto digerente: diarrea, dispepsia, dolore epigastrico, vomito, nausea, aumento degli enzimi epatici, ittero colestatico, iperbilirubinemia, epatite raramente granulomatosa, epatomegalia, epatonecrosi.

Sistema cardiovascolare: vasculite, bradicardia, ipertensione, pericardite.

Sistema muscolo-scheletrico: mialgia, miopatia, artralgia.

Sistema urogenitale: edema periferico, ginecomastia, infertilità, ematuria, aumento dei livelli di urea, proteinuria, insufficienza renale acuta, diminuzione della potenza, nefrite interstiziale.

Organi ematopoietici: anemia, agranulocitosi, leucopenia, eosinofilia, trombocitopenia, anemia aplastica.

Possibili reazioni allergiche includono eritema multiforme essudativo, orticaria, prurito, eruzione cutanea, broncospasmo, dermatite esfoliativa, dermatite eczematosa, porpora, necrolisi epidermica tossica, dermatite bollosa.

Possibili anche epistassi, disidratazione, alopecia, foruncolosi, ipertermia, linfoadenopatia, tonsillite necrotica, iperlipidemia.

Targhe di allopurinol, istruzione per applicazione (Strada e dosaggio)

Il farmaco viene assunto dopo i pasti, all'interno. Bere con molta acqua. Una dose superiore a 300 mg viene assunta in modo frazionato. Il corso e la durata del trattamento dipendono dalla gravità della malattia..

Come prenderlo per la gotta

Con lievi sintomi di gotta, si raccomandano 200-300 mg di farmaco al giorno per l'ammissione. In forma grave, in presenza di tofus, vengono prescritti 400-600 mg al giorno. La quantità giornaliera del farmaco può essere suddivisa in 2 dosi. Una dose superiore a 300 mg per il trattamento della gotta viene assunta in modo frazionato.

La dose minima efficace è considerata pari a 100-200 mg / die. Al fine di ridurre il rischio di esacerbazione della gotta, si consiglia di iniziare la terapia con piccoli dosaggi: 100 mg al giorno, seguiti da un aumento della dose di 100 mg ogni settimana.

Anche

Quando si esegue la chemioterapia delle malattie del sangue maligne per la prevenzione della nefropatia da urati, vengono prescritti 600-800 mg al giorno per tre giorni, bere molti liquidi.

Alle persone anziane viene prescritto il dosaggio minimo del farmaco allopurinolo.

Ai bambini di età inferiore a 10 anni vengono prescritti 5-10 mg per kg di peso corporeo al giorno. Per i bambini di età compresa tra 10 e 15 anni, viene utilizzato un dosaggio di 100-300 mg al giorno.

Le istruzioni per l'uso di Allopurinol Egis e Allopurinol Sandoz sono simili al metodo di dosaggio sopra.

Overdose

Si manifesta con oliguria, vertigini, vomito, diarrea, nausea. Si raccomanda la dialisi peritoneale, l'emodialisi, la diuresi forzata è efficace.

Interazione

I medicinali uricosurici aumentano la clearance renale del metabolita attivo dell'ossipurinolo, a differenza dei diuretici tiazidici, che aumentano la tossicità e rallentano la clearance renale.

L'allopurinolo potenzia gli effetti degli agenti ipoglicemici orali. Il farmaco inibisce il metabolismo, aumenta la concentrazione e, di conseguenza, la tossicità di metotrexato, mercaptopurina, azatioprina, xantine, adenina arabinoside. Quando si assumono acido acetilsalicilico e colchicina, l'efficacia del farmaco aumenta. L'allopurinolo prolunga l'emivita degli anticoagulanti cumarinici, che porta ad un aumento dell'effetto ipoprotrombinemico.

L'incidenza di eruzioni cutanee aumenta con la nomina di amoxicillina, ampicillina. Il rischio di sviluppare aplasia del midollo osseo aumenta con doxorubicina, ciclofosfamide, procarbazina e bleomicina. L'accumulo di ferro nel fegato si osserva quando l'allopurinolo e le preparazioni di ferro vengono assunti insieme.

In caso di insufficienza renale, la combinazione con ACE inibitori aumenta il rischio di tossicità. La nefrotossicità è stata osservata con la ciclosporina. L'effetto antiperuricemico è ridotto dall'assunzione di acido etacrinico, furosemide, diuretici tiazidici, pirazinamide, tiofosfamide, farmaci uricosurici.

Condizioni di vendita

Condizioni di archiviazione

In un luogo buio fuori dalla portata dei bambini a una temperatura non superiore a 30 gradi Celsius.

Data di scadenza

Non più di tre anni.

istruzioni speciali

L'allopurinolo non è raccomandato per l'uricosuria asintomatica. Una terapia adeguata può portare alla dissoluzione di grossi calcoli di urato nel sistema calice-pelvico con uscita nell'uretere e formazione di coliche renali.

Il farmaco è prescritto ai bambini esclusivamente per patologia congenita del metabolismo delle purine, per neoplasie maligne. È inaccettabile iniziare il trattamento prima del completo sollievo da un attacco di gotta acuta. Nel primo mese di terapia vengono prescritti farmaci del gruppo FANS, la colchicina. Con lo sviluppo di un attacco acuto di gotta, i farmaci anti-infiammatori vengono aggiunti al regime di trattamento.

In caso di malfunzionamento del sistema epatico e renale, il dosaggio di allopurinolo viene ridotto. Il farmaco può essere combinato con vidarabina sotto controllo medico, con cautela.

Allopurinolo e alcol

Il farmaco non è compatibile con l'alcol.

Gli analoghi di allopurinol

L'analogo strutturale è Allohexal.

Recensioni

Video collegati

Allopurinolo: istruzioni ufficiali per l'uso.

Compresse di allopurinolo - descrizione di indicazioni (istruzione video), rassegne

Per non assumere "Allopurinolo" per tutta la vita e ridurre il livello di acido urico nel sangue, seguiamo questo

Descrizione e istruzioni delle compresse di allopurinolo - PRIMO PIANO *

Allopurinolo-EGIS

Allopurinol-EGIS: istruzioni per l'uso e recensioni

Nome latino: Allopurinol-EGIS

Codice ATX: M04AA01

Principio attivo: allopurinolo (Allopurinol)

Produttore: CJSC "Pharmaceutical Plant" EGIS "(Ungheria)

Descrizione e foto aggiornate: 30.11.2018

Prezzi nelle farmacie: da 88 rubli.

Allopurinol-EGIS - farmaco anti-gotta, ha un effetto ipouricemico.

Forma e composizione del rilascio

Il farmaco è disponibile sotto forma di compresse: bianco-grigiastro o bianco, tonde, piatte, con uno smusso, odore poco o nullo, una linea di demarcazione su un lato e l'incisione "E 351" (dosaggio 100 mg) o "E 352" (dosaggio 300 mg) a un altro (dosaggio 100 mg: 50 pezzi in un flacone di vetro marrone, in una scatola di cartone 1 flacone; dosaggio 300 mg: 30 pezzi in un flacone di vetro marrone, in una scatola di cartone 1 flacone; ogni confezione contiene anche istruzioni per l'uso di Allopurinol-EGIS).

1 compressa contiene:

  • ingrediente attivo: allopurinolo - 100 o 300 mg;
  • componenti ausiliari: dosaggio 100 mg - povidone K25, lattosio monoidrato, magnesio stearato, fecola di patate, sodio carbossimetilamido (tipo A), talco; dosaggio di 300 mg - gelatina, magnesio stearato, cellulosa microcristallina, biossido di silicio colloidale anidro, sodio carbossimetilamido (tipo A).

Proprietà farmacologiche

Farmacodinamica

Allopurinol-EGIS è un farmaco con azione anti-gotta e ipouricemica. Il suo componente attivo è un analogo strutturale dell'ipoxantina. Il meccanismo d'azione del farmaco è dovuto alla proprietà dell'allopurinolo e dell'ossipurinolo, il suo principale metabolita attivo, di inibire la xantina ossidasi. La xantina ossidasi è un enzima necessario per convertire l'ipoxantina in xantina e la xantina in acido urico.

Aiutando a ridurre la concentrazione di acido urico nel siero del sangue e nelle urine, l'allopurinolo previene la deposizione di cristalli di acido urico nei tessuti, potenziandone anche la dissoluzione. Insieme alla soppressione del catabolismo delle purine, nei pazienti con iperuricemia (non tutti, solo alcuni), grandi quantità di ipoxantina e xantina sono coinvolte nella riformazione delle basi puriniche. Ciò causa l'inibizione della biosintesi de novo delle purine da parte del meccanismo di feedback, che è mediato dall'inibizione dell'enzima ipoxantina-guanina fosforibosiltransferasi.

Farmacocinetica

Dopo somministrazione orale, l'allopurinolo viene rapidamente assorbito dal tratto gastrointestinale superiore. La sua attività nella somministrazione orale è confermata dai risultati di studi di farmacocinetica. Nel sangue, l'allopurinolo viene determinato dopo 0,5-1 ora e la concentrazione massima (C.max) raggiunge 1,5 ore dopo l'ingestione. La biodisponibilità dell'allopurinolo varia dal 67 al 90%. Dopo aver raggiunto Cmax il livello di allopurinolo diminuisce rapidamente, dopo 6 ore dal momento della somministrazione nel plasma sanguigno si trova solo in tracce.

L'allopurinolo praticamente non si lega alle proteine ​​del plasma sanguigno.

Sembrando Vd (volume di distribuzione) è di circa 1,6 l / kg. Ciò indica un assorbimento abbastanza pronunciato del farmaco da parte dei tessuti. Si presume che il più alto accumulo di allopurinolo e del suo principale metabolita attivo (ossipurinolo) avvenga nella mucosa intestinale e nel fegato, è qui che si registra l'elevata attività della xantina ossidasi.

La biotrasformazione dell'allopurinolo procede sotto l'azione della xantina ossidasi e dell'aldeide ossidasi con la formazione di un metabolita dell'ossipurinolo, che sopprime l'attività della xantina ossidasi. Cmax oxypurinol in plasma sanguigno è raggiunto dopo 3-5 ore. È caratterizzato da un'attività inibitoria meno pronunciata contro la xantina ossidasi, ma da una diminuzione più lenta del livello di concentrazione nel sangue e da una più lunga emivita (T1/2) rispetto all'allopurinolo. Queste proprietà dell'ossipurinolo determinano il mantenimento dell'efficace soppressione dell'attività della xantina ossidasi entro 24 ore dall'assunzione di Allopurinolo-EGIS in una singola dose giornaliera. Con la normale funzione renale, il livello di ossipurinolo nel plasma sanguigno aumenta lentamente fino a raggiungere una concentrazione di equilibrio. Dopo aver assunto 300 mg di allopurinolo al giorno, la sua concentrazione nel plasma sanguigno è generalmente compresa tra 5 e 10 mg / L.

Oltre all'ossipurinolo, i metaboliti dell'allopurinolo sono allopurinolo-riboside e ossipurinolo-7-riboside.

Attraverso i reni, il 70% della dose giornaliera di allopurinolo viene escreto sotto forma di ossipurinolo e circa il 10% invariato. Il riposo (

20%) viene escreto immodificato attraverso l'intestino. T1/2 l'allopurinolo è di 1-2 ore, l'ossipurinolo da 13 a 30 ore.

In caso di funzionalità renale compromessa, l'escrezione del farmaco viene significativamente rallentata; con una terapia prolungata, ciò può portare ad un aumento della concentrazione di allopurinolo e ossipurinolo nel plasma sanguigno. Pertanto, nei pazienti con funzionalità renale ridotta, per il trattamento deve essere utilizzata una dose ridotta di allopurinolo. Va tenuto presente che l'allopurinolo ei suoi derivati ​​vengono rimossi dal corpo durante l'emodialisi..

Per i pazienti anziani, non è richiesto un aggiustamento della dose, a condizione che non vi siano patologie renali concomitanti.

Indicazioni per l'uso

L'uso di Allopurinol-EGIS è indicato per la soppressione della formazione di acido urico e dei suoi sali nelle seguenti condizioni, che possono essere accompagnate dall'accumulo di acido urico e dei suoi sali:

  • gotta idiopatica;
  • urolitiasi, accompagnata dalla formazione di calcoli di 2,8-diidrossiadenina (2,8-DHA) dall'acido urico a causa della ridotta attività dell'adenina fosforibosiltransferasi;
  • nefropatia acuta da acido urico;
  • iperuricemia, la cui insorgenza spontanea è dovuta a malattie tumorali e sindrome mieloproliferativa con un alto tasso di rinnovamento cellulare o dopo terapia citotossica;
  • disturbi enzimatici, che sono accompagnati da sovrapproduzione di sali di acido urico, inclusa la sindrome di Lesch-Nychen, ridotta attività di ipoxantina-guanina fosforibosiltransferasi, glucosio-6-fosfatasi (incluso glicogenosio), adenina fosforibosiltransferasi, aumentata attività fosforibosilpirasica transferasi.

Inoltre, l'allopurinolo-EGIS è prescritto a pazienti con iperuricosuria per la prevenzione e il trattamento dell'urolitiasi, accompagnata dalla formazione di calcoli misti di ossalato di calcio, in cui la dieta e l'aumento dell'assunzione di liquidi non hanno dato il risultato desiderato.

Controindicazioni

  • attacco acuto di gotta;
  • insufficienza epatica;
  • stadio di azotemia di insufficienza renale cronica;
  • emocromatosi primaria;
  • iperuricemia asintomatica;
  • periodo di gravidanza;
  • l'allattamento al seno;
  • età fino a 3 anni;
  • ipersensibilità a componenti di medicina.

Inoltre, le compresse di Allopurinol-EGIS 100 mg sono controindicate per i pazienti con intolleranza ereditaria al galattosio, deficit di lattasi, sindrome da malassorbimento di glucosio-galattosio.

Si raccomanda di prescrivere l'allopurinolo-EGIS con cautela in caso di disfunzione epatica, ipotiroidismo, diabete mellito, ipertensione arteriosa, terapia concomitante con inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina (ACE), diuretici, in età avanzata.

Per i bambini sotto i 15 anni di età, l'uso del farmaco è indicato solo per il trattamento sintomatico dei disturbi enzimatici o durante il periodo di terapia citostatica della leucemia e di altre neoplasie maligne.

Allopurinol-EGIS, istruzioni per l'uso: metodo e dosaggio

Le compresse di allopurinolo-EGIS vengono assunte per via orale, dopo i pasti e lavate con abbondante acqua.

A seconda del regime posologico, devono essere utilizzate le compresse di Allopurinolo EGIS da 100 mg o 300 mg.

La dose prescritta va assunta una volta al giorno. Nei casi in cui la dose giornaliera è superiore a 300 mg o il paziente presenta sintomi di intolleranza gastrointestinale, la dose prescritta deve essere assunta in più dosi.

  • adulti: la dose iniziale è di 100 mg una volta al giorno. In assenza di un effetto clinico sufficiente (se il livello di concentrazione di acido urico nel siero sanguigno rimane elevato), viene mostrato un aumento graduale della dose giornaliera del farmaco fino a ottenere l'effetto desiderato. Con un decorso lieve della malattia, la dose giornaliera di Allopurinol-EGIS è solitamente di 100-200 mg, con un decorso moderato - 300-600 mg, con un decorso grave - 700-900 mg. Quando si determina la dose individuale, è possibile tenere conto del peso corporeo del paziente. In questo caso, la dose giornaliera di allopurinolo deve essere compresa tra 2 e 10 mg per 1 kg di peso del paziente;
  • bambini da 3 a 10 anni: in ragione di 5-10 mg per 1 kg di peso corporeo del bambino al giorno;
  • bambini da 10 a 15 anni: 10-20 mg per 1 kg di peso corporeo al giorno. La dose massima giornaliera è di 400 mg.

Se la dose prescritta è inferiore a 100 mg, quindi utilizzando i rischi di separazione sulla compressa, è possibile ottenere due dosi da 50 mg ciascuna.

Per il trattamento di pazienti anziani, deve essere utilizzata la dose minima efficace di Allopurinol-EGIS.

Si deve prestare attenzione quando si sceglie una dose in pazienti con funzionalità renale compromessa, specialmente negli anziani. L'aumento della dose di allopurinolo deve essere accompagnato da un monitoraggio regolare della concentrazione di acido urico nel siero del sangue con un intervallo di 7-21 giorni.

In caso di grave insufficienza renale e altre patologie renali, inclusa la funzione renale compromessa dovuta allo sviluppo di nefropatia acuta da acido urico, la dose di allopurinolo non deve superare i 100 mg una volta al giorno o ad intervalli di più di un giorno. È auspicabile che la dose di Allopurinol-EGIS mantenga il livello di concentrazione di ossipurinolo nel plasma sanguigno al di sotto di 100 μmol / L (15,2 mg / L).

Se il paziente è in emodialisi con un intervallo tra le sessioni di 1-3 giorni, è consigliabile considerare il passaggio a un regime terapeutico alternativo, che prevede l'assunzione di allopurinolo a una dose di 300-400 mg immediatamente dopo la sessione di emodialisi. Tra le sessioni di emodialisi, in questo caso, l'allopurinolo-EGIS non viene assunto.

In caso di funzionalità renale ridotta, è necessario prestare particolare attenzione se è necessario combinare la terapia con diuretici tiazidici. Deve essere utilizzata la più bassa dose efficace di allopurinolo e la funzionalità renale deve essere attentamente monitorata.

Per il trattamento di pazienti con funzionalità epatica compromessa, è necessario utilizzare una dose ridotta del farmaco e monitorare gli indicatori di laboratorio della funzionalità epatica in una fase iniziale della terapia.

In pazienti con malattie tumorali, sindrome di Lesch-Nyhan e altre condizioni accompagnate da un aumento del metabolismo dei sali di acido urico, l'iperuricemia e (o) l'iperuricosuria esistenti vengono corrette prima di iniziare la terapia con agenti citotossici utilizzando allopurinolo. La dose di Allopurinol-EGIS deve essere compresa nel range del limite inferiore del dosaggio raccomandato. Si raccomanda un'adeguata idratazione per aiutare a mantenere la diuresi ottimale e l'alcalinizzazione delle urine, che aumenta la solubilità dell'acido urico e dei suoi sali.

Per regolare la dose di Allopurinol-EGIS, il livello di sali di acido urico nel siero del sangue, la concentrazione di acido urico e urato nelle urine devono essere valutati regolarmente, osservando l'intervallo ottimale tra gli studi..

Effetti collaterali

  • infezioni e malattie parassitarie: molto raramente - foruncolosi;
  • dal sistema immunitario: raramente - reazioni d'ipersensibilità; raramente - reazioni di ipersensibilità gravi (reazioni cutanee con distacco epidermico, febbre, linfoadenopatia, artralgia e / o eosinofilia, inclusa sindrome di Stevens-Johnson, necrolisi epidermica tossica), vasculite / reazioni cutanee concomitanti, le cui manifestazioni possono essere epatite, acuta colangite, danno renale, calcoli di xantina, in casi piuttosto rari - convulsioni; molto raramente - lo sviluppo di shock anafilattico. Con la sindrome da ipersensibilità ai farmaci, varie combinazioni di sintomi come eruzione cutanea, linfoadenopatia, artralgia, eosinofilia, cambiamenti nei risultati dei test epatici, epatosplenomegalia, leucopenia, pseudolinfoma, vasculite, febbre, sindrome del dotto biliare scomparso (queste reazioni) causano l'interruzione della terapia farmacologica... In pazienti con funzionalità renale / epatica compromessa, ci sono stati casi di reazioni di ipersensibilità generalizzata (a volte fatali), molto raramente - linfoadenopatia angioimmunoblastica;
  • da parte del sistema sanguigno e linfatico: molto raramente - leucopenia, leucocitosi, anemia aplastica, agranulocitosi, trombocitopenia, granulocitosi, eosinofilia e aplasia correlata agli eritrociti;
  • dal cuore: molto raramente - bradicardia, angina pectoris;
  • dal lato dei vasi: molto raramente - aumento della pressione sanguigna (BP);
  • da parte del metabolismo e della nutrizione: molto raramente - iperlipidemia, diabete mellito;
  • disturbi mentali: molto raramente - depressione;
  • da parte dell'organo della vista: molto raramente - disturbi visivi, cataratta, alterazioni maculari;
  • da parte dell'organo dell'udito e disturbi del labirinto: molto raramente - vertigini, comprese le vertigini;
  • dal sistema nervoso: molto raramente - perversione del gusto, sonnolenza, mal di testa, parestesia, atassia, neuropatia, coma, paralisi;
  • dal tratto gastrointestinale: raramente - nausea, vomito, diarrea; molto raramente - stomatite, vomito sanguinolento ricorrente, cambiamenti nella frequenza dei movimenti intestinali, steatorrea; frequenza non stabilita - dolore addominale;
  • dal sistema epatobiliare: raramente - un aumento asintomatico del livello di fosfatasi alcalina e la concentrazione di transaminasi epatiche nel siero del sangue; raramente - epatite (comprese le forme necrotiche e granulomatose);
  • reazioni dermatologiche: spesso - eruzione cutanea; raramente - necrolisi epidermica tossica, sindrome di Stevens-Johnson; molto raramente - eruzione cutanea locale da farmaci, angioedema, decolorazione dei capelli, alopecia;
  • dal sistema urinario: molto raramente - uremia, insufficienza renale, ematuria; frequenza non stabilita - urolitiasi;
  • da parte del sistema riproduttivo e del seno: molto raramente - disfunzione erettile, infertilità maschile, ginecomastia;
  • da parte del sistema muscolo-scheletrico e del tessuto connettivo: molto raramente - mialgia;
  • disturbi generali: molto raramente - debolezza generale, malessere generale, edema, febbre.

Overdose

Sintomi: nausea, vomito, vertigini, diarrea. Un significativo sovradosaggio di allopurinolo può causare una pronunciata inibizione dell'attività della xantina ossidasi, che, senza evidenti manifestazioni, può influenzare la terapia concomitante con 6-mercaptopurina, azatioprina e altri farmaci.

Trattamento: per l'eliminazione dell'allopurinolo e dei suoi derivati ​​nelle urine, è necessario attuare misure adeguate per mantenere la diuresi ottimale, compresa la nomina dell'emodialisi in presenza di indicazioni cliniche. Non esiste un antidoto specifico per l'allopurinolo.

istruzioni speciali

La frequenza degli effetti collaterali con la monoterapia è diversa da quella con l'uso di Allopurinol-EGIS in combinazione con altri farmaci, inoltre, dipende dalla dose del farmaco e dallo stato di funzionalità renale ed epatica del paziente.

Il trattamento con allopurinolo deve essere interrotto immediatamente se si sviluppano reazioni di ipersensibilità multiorgano ritardata (o sindrome da ipersensibilità al farmaco) e non deve mai essere ripreso. La manifestazione della sindrome può essere una diversa combinazione dei seguenti sintomi: eruzione cutanea, febbre, vasculite, artralgia, linfoadenopatia, pseudolinfoma, leucopenia, epatosplenomegalia, eosinofilia, risultati alterati dei test di funzionalità epatica, sindrome del dotto biliare scomparso.

Va tenuto presente che nei pazienti con funzionalità renale e / o epatica compromessa, lo sviluppo di reazioni di ipersensibilità generalizzata può essere fatale.

Lo sviluppo di disfunzioni epatiche può verificarsi senza segni evidenti di ipersensibilità generalizzata.

Molto spesso, sullo sfondo dell'uso di allopurinolo, si verificano reazioni cutanee indesiderate, che di solito si manifestano con prurito, eruzione maculopapulare o squamosa, viola, in rari casi - lesioni cutanee esfoliative (necrolisi epidermica tossica o sindrome di Stevens-Johnson). Se si verificano reazioni cutanee, la terapia con allopurinolo deve essere interrotta immediatamente. Se erano lievi, dopo la scomparsa dei sintomi, il trattamento viene ripreso con una dose inferiore di allopurinolo, che, se necessario, può essere gradualmente aumentata. In caso di recidiva di reazioni cutanee, l'ulteriore utilizzo di allopurinolo è controindicato nel paziente..

La manifestazione di eventuali reazioni di intolleranza individuale all'allopurinolo è una diagnosi clinica che richiede decisioni appropriate..

La linfoadenopatia angioimmunoblastica regredisce dopo l'interruzione della terapia con allopurinolo.

È stata stabilita una relazione tra la presenza dell'allele HGA-B * 5801 nel paziente e lo sviluppo di reazioni di ipersensibilità all'allopurinolo. Pertanto, se è noto che il paziente è un portatore dell'allele HGA-B * 5801, l'allopurinolo-EGIS deve essere prescritto solo nei casi in cui l'effetto atteso del trattamento supera il rischio potenziale. In questo caso, il paziente deve essere informato sui sintomi dello sviluppo della sindrome da ipersensibilità, della necrolisi epidermica tossica e della sindrome di Stevens-Johnson e della necessità di interrompere immediatamente l'assunzione delle pillole ai primi segni della loro comparsa..

Oltre ad affrontare la causa sottostante dell'iperuricemia, dovrebbero essere apportate modifiche nella dieta e nell'assunzione di liquidi per migliorare i pazienti con iperuricemia asintomatica..

All'inizio dell'uso di allopurinolo può verificarsi un attacco acuto di gotta. Per evitare questa complicanza, si raccomanda di effettuare una terapia profilattica con colchicina o farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) per almeno 30 giorni prima della nomina di Allopurinolo-EGIS. Con lo sviluppo di un attacco acuto di gotta durante la terapia con allopurinolo, la sua somministrazione deve essere continuata alla stessa dose e deve essere prescritto un FANS appropriato aggiuntivo.

Con neoplasie maligne e appropriata terapia antitumorale, sindrome di Lesch-Nychen, la formazione di acido urico è aumentata, in rari casi ciò provoca un aumento significativo della concentrazione assoluta di xantina nelle urine e la deposizione di xantina nei tessuti delle vie urinarie. Per prevenire o ridurre al minimo la probabilità di questa complicanza, al paziente deve essere fornita un'idratazione adeguata per una diluizione ottimale delle urine.

Sullo sfondo di un'adeguata terapia con allopurinolo, è possibile dissolvere grandi calcoli dall'acido urico situato nella pelvi renale, ma la loro penetrazione negli ureteri è improbabile.

A causa del fatto che l'effetto dell'allopurinolo può influenzare il contenuto e l'escrezione di ferro depositato nel fegato, ai pazienti con emocromatosi (compresi i loro parenti di sangue) deve essere prescritto il farmaco con cautela.

Influenza sulla capacità di guidare veicoli e meccanismi complessi

Durante il periodo di assunzione di Allopurinol-EGIS, i pazienti devono rifiutarsi di guidare veicoli e meccanismi complessi per un periodo sufficiente ad assicurarsi che non vi siano reazioni avverse al farmaco come sonnolenza, capogiri (vertigini), atassia.

Applicazione durante la gravidanza e l'allattamento

L'uso di Allopurinol-EGIS è controindicato durante la gestazione e l'allattamento..

Un'eccezione durante la gravidanza è quando l'assunzione del farmaco rappresenta meno minaccia per la madre e il feto rispetto alla malattia stessa e non ci sono metodi alternativi di trattamento meno pericolosi.

Uso pediatrico

L'uso di Allopurinol-EGIS nei bambini di età inferiore a 15 anni è indicato solo per il trattamento sintomatico dei disturbi enzimatici o durante il periodo di terapia citostatica della leucemia e di altre neoplasie maligne.

L'uso di compresse per il trattamento di bambini di età inferiore ai tre anni è controindicato.

Con funzionalità renale compromessa

L'uso di Allopurinol-EGIS per il trattamento di pazienti con insufficienza renale cronica allo stadio di azotemia è controindicato.

In caso di grave insufficienza renale e altre patologie renali, inclusa la funzione renale compromessa dovuta allo sviluppo di nefropatia acuta da acido urico, la dose di allopurinolo non deve superare i 100 mg una volta al giorno o ad intervalli di più di un giorno. È auspicabile che la dose del farmaco mantenga il livello di concentrazione di ossipurinolo nel plasma sanguigno entro l'intervallo inferiore a 100 μmol / l (15,2 mg / l).

Se il paziente è in emodialisi, l'intervallo tra le sessioni è di 1-3 giorni, allora dovresti considerare il passaggio a un regime terapeutico in cui l'allopurinolo viene assunto a una dose di 300-400 mg immediatamente dopo una sessione di emodialisi e il farmaco non viene assunto tra le sessioni di emodialisi.

In caso di funzionalità renale ridotta, è necessario prestare particolare attenzione se è necessario combinare la terapia con diuretici tiazidici. Deve essere utilizzata la dose efficace più bassa di allopurinolo-EGIS e la funzionalità renale deve essere attentamente monitorata.

Per violazioni della funzionalità epatica

La nomina di Allopurinol-EGIS per il trattamento di pazienti con insufficienza epatica è controindicata.

Usare con cautela in caso di disfunzione epatica.

Uso negli anziani

L'allopurinolo-EGIS deve essere usato con cautela nei pazienti anziani.

La dose minima efficace del farmaco deve essere utilizzata per il trattamento..

Interazioni farmacologiche

  • azatioprina, 6-mercaptopurina: se è necessario combinare la terapia con Allopurinol-EGIS, la dose di 6-mercaptopurina o azatioprina deve essere solo ¼ della dose abituale. Ciò è dovuto al fatto che la 6-mercaptopurina è inattivata dall'enzima xantina ossidasi, l'inibizione dell'attività della xantina ossidasi contribuisce ad un significativo prolungamento dell'azione di questi composti;
  • vidarabina (adenina arabinoside): aumenta la T1/2 vidarabina, aumenta il rischio di sviluppare effetti tossici potenziati, pertanto si raccomanda di prestare particolare attenzione alla terapia combinata;
  • probenecid e altri agenti uricosurici, salicilati a dosi elevate: possono contribuire all'aumentata escrezione di ossipurinolo e alla diminuzione dell'attività terapeutica di Allopurinolo-EGIS;
  • clorpropamide: aumenta il rischio di ipoglicemia prolungata in pazienti con funzionalità renale compromessa;
  • warfarin e altri anticoagulanti - derivati ​​cumarinici: aumentano la loro attività;
  • fenitoina: l'allopurinolo può sopprimere l'ossidazione della fenitoina nel fegato;
  • teofillina: si verifica l'inibizione del metabolismo della teofillina, pertanto il controllo della sua concentrazione nel siero sanguigno deve essere effettuato sia all'inizio della terapia concomitante che con un aumento della dose di allopurinolo;
  • ampicillina, amoxicillina: contribuiscono ad aumentare il rischio di sviluppare reazioni avverse dalla pelle, pertanto si consiglia di utilizzare altri antibiotici;
  • bleomicina, ciclofosfamide, doxorubicina, procarbazina, mecloretamina (agenti citotossici): nei pazienti con malattie tumorali (eccetto la leucemia), c'è una maggiore soppressione dell'attività del midollo osseo da parte di agenti citotossici, ma il loro effetto tossico quando combinato con allopurinolo non è potenziato;
  • ciclosporina: è necessario tenere conto del rischio di aumento della tossicità della ciclosporina associato ad un aumento della sua concentrazione nel plasma sanguigno;
  • didanosina: la dose giornaliera di allopurinolo 300 mg provoca un aumento della Cmaxmax nel plasma sanguigno della didanosina di circa 2 volte, mentre T1/2 la didanosina non cambia. Si raccomanda di evitare l'associazione di questi farmaci, ma se la terapia concomitante è clinicamente giustificata, la dose di didanosina deve essere ridotta e le condizioni del paziente devono essere attentamente monitorate;
  • ACE inibitori: prescritti con cautela, poiché questo è associato ad un aumentato rischio di leucopenia;
  • diuretici tiazidici, inclusa l'idroclorotiazide: aumentano la probabilità di sviluppare reazioni di ipersensibilità associate all'allopurinolo, specialmente con funzionalità renale compromessa.

Analoghi

Gli analoghi dell'allopurinolo-EGIS sono: allopurinolo, Adenurik, Azuriks, Allupol, Alopron, Purinol, Sanfipurol, ecc..

Termini e condizioni di conservazione

Tenere fuori dalla portata dei bambini.

Conservare a temperature fino a 25 ° C.

Periodo di validità - 5 anni.

Termini di dispensazione dalle farmacie

Dispensato su ricetta.

Opinioni su Allopurinol-EGIS

Le recensioni sull'allopurinolo-EGIS sono per lo più positive. I pazienti sottolineano l'efficacia del farmaco nel trattamento della gotta: i dolori diventano molto più silenziosi, le esacerbazioni della malattia si verificano meno spesso. Si nota anche l'azione rapida del farmaco. In alcuni pazienti sono comparsi fenomeni indesiderati di diversa natura. Molte persone raccomandano di seguire una dieta appropriata e di bere molta acqua contemporaneamente al trattamento con Allopurinol-EGIS.

Prezzo per Allopurinol-EGIS nelle farmacie

Il prezzo di Allopurinol-EGIS per un pacchetto contenente 50 compresse alla dose di 100 mg può essere 89-107 rubli, 30 compresse alla dose di 300 mg - 119-136 rubli.