Algoritmo di ecografia renale

L'ecografia renale (ecografia renale) è una procedura minimamente invasiva che può aiutare a determinare la forma, le dimensioni e la posizione dei reni. Il metodo di esame ecografico dei reni consente di visualizzare rapidamente i reni e valutarne la struttura. L'ecografia renale può essere utilizzata per valutare il flusso sanguigno renale.

Figura: 17. Ultrasuoni dei reni

Gli obiettivi della ricerca:

1. Valutare la forma, identificare le singole caratteristiche strutturali dei reni, del sistema urinario e delle ghiandole surrenali.

2. Identificare malformazioni e alterazioni patologiche negli organi di cui sopra (infiammazione, tumori, calcoli e così via), inclusi i traumi alla cavità addominale.

3. Monitoraggio dinamico del decorso della malattia e trapianto di rene.

Preparazione per la ricerca:

1. Spiegare al paziente l'essenza dello studio e le regole per prepararlo.

2. Ottenere il consenso del paziente per lo studio imminente.

3.Informare il paziente sull'ora e sul luogo esatti dell'esame.

4. Chiedere al paziente di ripetere il processo di preparazione allo studio, specialmente in ambito ambulatoriale..

5. Tre giorni prima dello studio, pane integrale, latte fresco, patate, cavoli, verdure crude e frutta, dolci dovrebbero essere esclusi dalla dieta.

6. Entro tre giorni è necessario assumere carbone attivo, Espumisan o altri enterosorbenti che riducono le manifestazioni di flatulenza e l'accumulo di gas nell'intestino.

7. Alla vigilia dello studio, la cena dovrebbe essere leggera, entro e non oltre le 19:00.

8. Dopo cena, devi fare un clistere purificante.

9. La mattina prima dello studio, si sconsiglia di bere più di 100 ml di liquido e di assumere diuretici.

10. L'ecografia della vescica viene eseguita al meglio con una vescica ben riempita e dopo lo svuotamento.

11. Il riempimento massimo della vescica si ottiene prendendo 2 - 3 bicchieri di liquido 1 - 2 ore prima dell'esame..

12. Avere con sé un rinvio, una tessera ambulatoriale o un'anamnesi medica e, se del caso, i risultati di uno studio precedente. Asciugamano.

Prepararsi per un'ecografia dei reni: risposte a tutte le domande

Per fare la diagnosi corretta in caso di una malattia degli organi del sistema escretore urinario, i medici prescrivono ulteriori studi. L'ecografia renale è il metodo diagnostico più informativo e relativamente economico. Presenta diversi vantaggi:

  • Questo è un esame sicuro e indolore. I pazienti tollerano facilmente la procedura.
  • Non vi è alcun rischio di contrarre infezioni trasmesse dal sangue (epatite, HIV, ecc.).
  • Non ci sono limiti di età per lo studio.
  • Il sondaggio è disponibile pubblicamente.
  • Il paziente riceve il risultato immediatamente dopo la procedura.
  • L'ecografia non ha effetti nocivi ed effetti collaterali. Per monitorare le dinamiche del trattamento del paziente, gli ultrasuoni possono essere eseguiti ripetutamente.

Tipi di diagnostica ecografica

Esistono diversi tipi di ricerca:

  • Ecografia ecografica. Questo è il metodo più comune. Si basa sulla capacità di organi e tessuti con diversa densità e struttura di riflettere le onde ultrasoniche in modi diversi. L'ecografia consente di valutare la forma, le dimensioni e la posizione dei reni, della vescica e dell'uretere.
  • L'ecografia Doppler rileva lo stato della circolazione sanguigna nei vasi renali.

L'ecografia è prescritta per rilevare urolitiasi, neoplasie, patologie congenite e prolasso di organi, per chiarire la diagnosi e il metodo di trattamento.

Indicazioni per la nomina di ultrasuoni

  • mal di schiena lombare;
  • lesione renale o contusione;
  • colica renale;
  • malattia ipertonica;
  • rigonfiamento;
  • febbre, debolezza, dolore lombare che si irradia all'inguine;
  • deviazioni dai normali indicatori dell'analisi delle urine;
  • disturbi del sistema endocrino;
  • malattia renale cronica;
  • controllo del rene dopo il trapianto;
  • gravidanza;
  • durante l'esame del dispensario dei bambini per identificare patologie congenite del sistema urinario;
  • Durante una puntura viene eseguita un'ecografia per controllare l'inserimento di un ago per biopsia nel rene.

Preparazione per gli ultrasuoni

Tutti hanno familiarità con la sensazione di lieve ansia prima dell'esame. Come andrà, cosa mostrerà? Come prepararsi adeguatamente per la procedura?

Prima di tutto, dovresti consultare il medico che condurrà lo studio. Darà le raccomandazioni necessarie tenendo conto delle tue malattie e controindicazioni. Ti parleremo della procedura di preparazione standard.

  1. L'aumento della produzione di gas può rendere difficile l'esame, quindi è necessario seguire una dieta leggera.
    • Tre giorni prima dello studio, escludere dalla dieta:
      • ─ pane nero;
      • ─ cavolo;
      • ─ frutta e verdura crude;
      • ─ latticini;
      • ─ alcol;
      • ─ grasso, fritto e affumicato.
    • Tu puoi mangiare:
      • ─ formaggio magro, varietà dure.
      • ─ coniglio bollito, pollo, manzo;
      • ─ pesce magro, bollito o al vapore
      • ─ porridge a base di grano saraceno, orzo, farina d'avena.
  2. L'ultimo pasto dovrebbe essere 8 ore prima della procedura.
  3. Per evitare la formazione di gas in eccesso, un'ora dopo un pasto, è necessario assumere Espumisan (secondo il dosaggio nelle istruzioni) o 2-4 compresse di carbone attivo per tre giorni prima dell'esame.
  4. Se hai la tendenza alla stitichezza, allora non più tardi di due giorni prima dell'orario stabilito, puoi fare un clistere purificante o usare un blando lassativo "Forlax". Se per qualche motivo ciò non è stato fatto, la sera alla vigilia dello studio si consiglia di prendere un lassativo del tipo "Gutalax" o di mettere una candela alla glicerina.
  5. Circa un'ora prima dell'orario stabilito, è necessario bere due bicchieri di tè non zuccherato o acqua naturale senza gas e non urinare.

Ultrasuoni dei reni delle donne in gravidanza

La preparazione per la diagnostica ecografica durante la gravidanza non differisce dallo standard sopra, con un leggero avvertimento. Consulta sempre il tuo medico in merito a clisteri e lassativi..

  • Per tre giorni prima dell'esame, una donna incinta dovrebbe seguire una dieta..
  • Poche ore prima dell'esame, assumere compresse di carbone attivo o "Espumisan" nel dosaggio abituale.
  • L'ecografia renale viene eseguita con una vescica piena. Le donne incinte hanno maggiori probabilità di andare in bagno in modo piccolo. Porta con te in clinica una bottiglia di acqua naturale. Se non riesci a sopportare a lungo, dopo aver usato il bagno, bevi un bicchiere d'acqua.

Per escludere inconvenienti e disagi comprensibili, è possibile ripetere l'ecografia pianificata della donna incinta a casa se il primo esame non ha mostrato patologia renale.

Cosa devi sapere sulla procedura a ultrasuoni

  • Lo studio viene svolto in un ospedale o in un ufficio speciale di un policlinico. Se il paziente allettato non può essere trasportato, la procedura può essere organizzata a casa. Solo l'ecografia a ultrasuoni può essere eseguita con un dispositivo portatile.
  • Un medico con le qualifiche richieste ha il diritto di eseguire un'ecografia..
  • È meglio eseguire studi ripetuti con lo stesso specialista. I dati degli esami precedenti memorizzati nel dispositivo diagnostico consentiranno di trarre conclusioni sullo stato del sistema urinario e sulla dinamica dei cambiamenti.
  • Lo studio non ha controindicazioni. Ma in alcuni casi può essere posticipato:
    • ─ se il paziente ha ustioni e ferite sulla schiena e sull'addome, fino a completa guarigione;
    • ─ per 24 ore se il paziente ha assunto bario il giorno prima durante una radiografia renale.
  • Nella maggior parte delle istituzioni mediche, ai visitatori vengono forniti fogli e tovaglioli usa e getta per l'esame. Ma per ogni evenienza, dovresti portare con te un lenzuolo e un asciugamano..
  • L'ecografia renale per i bambini viene eseguita in presenza dei genitori. Per ottenere un'immagine chiara degli organi studiati, il bambino deve giacere immobile.
  • Dopo l'esame dei reni, è possibile riprendere la dieta abituale, a meno che l'urologo non abbia fornito raccomandazioni dietetiche speciali.
torna ai contenuti ↑

Come vengono eseguiti gli ultrasuoni

Al paziente viene chiesto di spogliarsi fino alla vita, sbottonarsi e abbassare leggermente i pantaloni o la gonna. Poi si sdraia sul divano. Il medico applica un gel ecoconduttivo sulla superficie della pelle. Strisciando il sensore nella zona dei reni, vede un'immagine bidimensionale in bianco e nero sul monitor e riporta i dati necessari all'infermiera.

Innanzitutto, l'ecografia viene eseguita in posizione supina. Quindi al paziente viene chiesto di girare sullo stomaco e sul lato opposto a quello esaminato. Vengono determinate le dimensioni, la struttura e la topografia dei reni. Il medico chiederà al paziente di fare un respiro forte ed espirare il più possibile per determinare la mobilità respiratoria dei reni. Per escludere la nefroptosi (prolasso renale), lo studio viene continuato in posizione eretta e sdraiata..

Alla fine, il paziente asciuga il gel applicato con tovaglioli o un asciugamano e si veste.

L'intera procedura diagnostica richiede circa 15 minuti. L'ecografia Doppler dei vasi renali richiederà più tempo, 25-30 minuti. Dopo il completamento, al paziente viene fornita l'opinione di un medico sullo stato del sistema urinario.

Cosa determina il medico durante un'ecografia

Conducendo un esame ecografico dei reni, il medico controlla tutti gli organi del sistema urinario, perché molte malattie sono di natura combinata. Ad esempio, la pielonefrite - infiammazione dei reni sullo sfondo di un'infezione batterica, spesso si verifica insieme alla cistite (infiammazione della vescica). Oltre a queste malattie, l'esame ecografico può rivelare

  • urolitiasi;
  • prolasso del rene - nefroptosi;
  • neoplasie (tumori, cisti);
  • patologie congenite;
  • pielite (infiammazione della pelvi renale).

Un'ecografia aiuta uno specialista a decidere sulla scelta di un metodo di trattamento. Ad esempio, la necessità di un intervento chirurgico o di un trattamento conservativo per l'urolitiasi.

Ecografia renale: come prepararsi, decifrare il risultato, indicazioni per

L'esame ecografico è uno dei tipi più prescritti di esame strumentale degli organi umani. Questo metodo diagnostico relativamente giovane presenta una serie di vantaggi significativi:

  • alto contenuto informativo;
  • sicurezza (può essere fatto ripetutamente);
  • nessun effetto collaterale;
  • ben tollerato dal paziente;
  • non accompagnato da doloroso disagio;
  • non richiede l'introduzione di un mezzo di contrasto;
  • preparazione minima per la procedura.

Nella diagnosi della malattia renale, l'ecografia è un leader. Esistono 2 tipi di diagnostica ecografica renale:

L'ecografia a ultrasuoni si basa sulla riflessione delle onde sonore dai confini di tessuti con densità diverse e consente di esaminare il parenchima dei reni, rilevare conglomerati e neoplasie, nonché disturbi topografici.
L'ecografia Doppler si basa sull'effetto Doppler. Utilizzando il metodo, è possibile valutare lo stato della circolazione sanguigna (cambiamenti nella direzione del flusso sanguigno) nei vasi dei reni.

Sulla sicurezza degli ultrasuoni: nel 1979, l'American Institute of Ultrasound (comitato di bioeffetti) ha fatto una dichiarazione sull'assenza di effetti biologici avversi durante gli ultrasuoni. E nell'ultimo quarto di secolo non sono state registrate segnalazioni delle conseguenze negative di questa procedura..

Questa procedura non utilizza radiazioni, non vi è alcun impatto negativo nel punto di contatto della pelle con il sensore, potrebbero esserci rischi che dipendono dallo stato di salute individuale del paziente, che dovrebbero essere discussi con il medico curante prima della procedura. Ci sono condizioni che possono creare difficoltà nell'esame dei reni:

  • obesità significativa
  • la presenza di gas nell'intestino
  • presenza di bario nell'intestino dopo un recente studio con bario

Preparare un paziente per un'ecografia dei reni

La preparazione per l'ecografia dei reni è semplice, ma gioca un ruolo importante nell'efficacia dello studio. Il fatto è che gli ultrasuoni non passano attraverso l'aria e i gas presenti nell'intestino. Quindi, come prepararsi per un'ecografia dei reni e delle ghiandole surrenali?

3 giorni prima dell'ecografia, dovresti:

  • Escludere dalla dieta quotidiana gli alimenti che aumentano o provocano la formazione di gas: pane nero, patate, latte fresco, cavoli e altre verdure e frutta crude, nonché dolci.
  • Assumere enterosorbenti entro 3 giorni: carbone bianco o nero, spumisan, finocchio. Ciò ridurrà la gassificazione..
  • La sera prima dello studio è possibile cenare con cibi facilmente digeribili entro e non oltre le 19:00.
  • Se il giorno dello studio è prevista solo un'ecografia dei reni, non ci sono restrizioni sull'assunzione di cibo. Se viene esaminata l'intera cavità addominale, non puoi mangiare nulla prima dello studio..
  • Se viene esaminata anche la vescica, non svuotarla prima dell'ecografia. 1 ora prima della procedura, bere 1,5-2 bicchieri d'acqua, ma se l'urina è troppo piena al momento dello studio, è necessario svuotarla leggermente.
  • Non tutti gli ospedali forniscono salviettine usa e getta per rimuovere il gel, quindi è meglio portare con sé un asciugamano.

Lo speciale gel utilizzato durante la procedura non macchia i vestiti, tuttavia, non può essere completamente rimosso dopo un'ecografia, ed è scarsamente lavato, quindi è meglio indossare abiti non particolarmente eleganti per lo studio.

Indicazioni per la nomina dell'ecografia dei reni

Nonostante la sicurezza della tecnica, lo studio non viene svolto proprio così, ci sono indicazioni di un'ecografia dei reni:Malattie e condizioni che possono essere diagnosticate o sospettate dall'ecografia dei reni:
  • osservazione del dispensario in presenza di malattie del sistema urinario: urolitiasi, cisti renale, pielonefrite, ecc..
  • visita medica
  • frequenti mal di testa associati all'ipertensione
  • edema periferico, gonfiore del viso
  • malattie del sistema endocrino
  • malattie congenite degli organi genitali esterni
  • lesione traumatica
  • infezioni renali
  • dolore lombare
  • violazione della minzione
  • incontinenza urinaria, enuresi
  • sintomi di colica renale
  • disturbi endocrini
  • anomalie negli esami delle urine (vedere proteine, muco nelle urine)
  • Malattia dei calcoli renali
  • Pielonefrite acuta o cronica
  • Disturbi congeniti dei reni e dei vasi sanguigni
  • Cisti renale
  • Neoplasia nel rene
  • Restringimento degli ureteri
  • Cambiamenti distrofici
  • Infiammazione vascolare
  • Rifiuto del trapianto
  • Discesa del rene
  • Ascessi
  • Fluido all'interno del rene o nel tessuto perirenale
  • Diverticoli della vescica
  • Processo infiammatorio
  • Aria nei reni

Qual è la procedura ecografica ai reni?

  • Gli ultrasuoni utilizzano un dispositivo (trasduttore) che invia onde ultrasoniche ad alta frequenza, quindi non possono essere ascoltate. Queste onde, con una certa posizione del trasduttore sul corpo, passano attraverso la pelle agli organi necessari per l'esame. Le onde supersoniche vengono riflesse dagli organi nel tipo di eco e ritornano al trasduttore, che le visualizza in un'immagine elettronica.
  • Il gel applicato fornisce un movimento più efficiente del trasduttore ed elimina la presenza di aria tra la pelle e il dispositivo, poiché la velocità di propagazione degli ultrasuoni attraverso l'aria è la più lenta (attraverso il tessuto osseo la più veloce).
  • Con uno studio Doppler durante un'ecografia dei reni, è possibile esaminare e valutare il flusso sanguigno in questi organi utilizzando speciali onde supersoniche. Segnali deboli o assenti indicano che ci sono ostruzioni al flusso sanguigno all'interno del vaso sanguigno..
  • L'ecografia dei reni viene utilizzata con successo durante la gravidanza o in caso di allergia di una paziente ai mezzi di contrasto utilizzati durante altri studi.

Oltre all'esame ecografico, al paziente possono essere mostrati altri esami: TC, angiografia renale, radiografia renale, pielografia anterograda.

Immediatamente prima di un esame ecografico dei reni:

  • Rimuovi tutti i gioielli, tutti i vestiti e altri oggetti che interferiscono con la ricerca.
  • Il medico può suggerire di indossare un abito speciale
  • Durante l'esame, dovrai sdraiarti immobile sullo stomaco, sulla schiena e girarti a destra ea sinistra.
  • Il medico potrebbe chiederti di trattenere il respiro, gonfiare lo stomaco, fare un respiro profondo.
  • Un gel speciale viene applicato all'area di studio, quindi utilizzando il sensore della macchina ad ultrasuoni, il medico inizia a esaminare gli organi.
  • L'esame inizia con la vescica e gli ureteri, quindi vengono valutati i reni.
  • Se è necessario valutare il flusso sanguigno, appariranno fischi e rumori: ecco come vengono eseguiti gli ultrasuoni con un doppler.
  • Il paziente non avverte alcun disagio durante l'esame ecografico, salvo che la sensazione di un gel fresco e umido.
  • La durata della procedura è di 10-15 minuti.
  • Quando si esamina il tratto urinario, viene prima esaminato in uno stato pieno, quindi un esame aggiuntivo in uno stato vuoto.
  • Il gel viene rimosso con un tovagliolo immediatamente dopo la procedura.

Il risultato dell'ecografia dei reni è allegato sotto forma di una foto in bianco e nero all'opinione scritta. Se viene rilevata una patologia (pietre, cisti, tumore), verrà mostrata nella foto in modo che il medico curante comprenda meglio l'immagine della malattia. Se necessario, alla conclusione può essere allegata una registrazione video dello studio..

Cosa determina il medico quando esegue la diagnostica ecografica dei reni?

Durante lo studio, il medico determina:

  • posizione dei reni;
  • la forma e i contorni dei reni;
  • dimensione del rene;
  • struttura del parenchima;
  • flusso sanguigno ai reni;
  • formazioni patologiche come pietre, tumori, cisti, sabbia.

Risultati ecografici - indicatori di base

Dimensioni e topografia

Normalmente, ogni rene in un adulto ha i seguenti parametri:

  • lunghezza 10-12 cm
  • larghezza 5-6 cm
  • spessore 4-5 cm
  • lo spessore del parenchima varia da 15-25 mm

Il rene destro e quello sinistro possono differire per dimensioni, ma non più di 2 cm per uno qualsiasi degli indicatori. La forma del rene è a forma di fagiolo. Topograficamente, i reni si trovano retroperitonealmente, su entrambi i lati della colonna vertebrale a livello di 12 vertebre toraciche, 1 e 2 lombari, mentre il rene destro è leggermente inferiore a quello sinistro. Durante la respirazione, i reni possono essere spostati di 2-3 cm Da tutti i lati, i reni sono avvolti nel tessuto adiposo.

  • Una diminuzione delle dimensioni dei reni può essere osservata in patologie croniche che si verificano con la distruzione del tessuto renale, così come in altri processi distrofici.
  • Un cambiamento delle dimensioni dei reni verso un aumento si verifica in presenza di neoplasie, processi stagnanti e varie patologie di natura infiammatoria.
  • Con l'età, soprattutto dopo 60 anni, si verifica una diminuzione delle dimensioni del parenchima (tessuto renale).
Struttura in tessuto

La struttura del tessuto renale è uniforme o omogenea, senza inclusioni. La differenziazione corticale-midollare (visibilità delle piramidi renali) dovrebbe essere chiaramente espressa. La pelvi renale - la cavità all'interno del rene - non dovrebbe contenere inclusioni.

I cambiamenti nella struttura dei reni si verificano in varie malattie. La presenza di formazioni all'interno della pelvi renale (sabbia, pietre) indica l'urolitiasi.

Soffermiamoci separatamente sui risultati degli ultrasuoni delle ghiandole surrenali - organi piccoli ma molto importanti del sistema endocrino. Le ghiandole surrenali potrebbero non essere visibili nelle persone in sovrappeso. La ghiandola surrenale destra ha una forma triangolare, quella sinistra è semilunare, la struttura dell'eco degli organi è omogenea.

Spiegazione di termini e concetti medici per l'ecografia dei reni

Le persone comuni che non hanno conoscenze mediche hanno difficoltà a comprendere le complessità della terminologia medica. Ecco una decodifica dei principali termini che possono essere incontrati nella conclusione di un medico uzista. Ma non dovresti impegnarti nell'autodiagnosi, questa è esclusivamente una prerogativa del medico..

  • Medicinali per il trattamento del rene
  • Pielonefrite: sintomi, trattamento
  • Muco e proteine ​​nelle urine: cause, patologie
  • Sintomi del cancro del rene
  • Incontinenza urinaria negli uomini
  • Sintomi di colica renale, metodi di trattamento
  • Diuretici popolari
  • Calcoli renali: sintomi, trattamento
  • Uretrite negli uomini
  • Cause di minzione frequente negli uomini
  • Minzione frequente nelle donne
  • Trattamento della cistite nelle donne
  • Compresse per cistite
  • Il mirtillo rosso aiuta con la cistite?
  • Cistite negli uomini: sintomi, trattamento
  • Uretrite nelle donne: sintomi, trattamento
Aumento della pneumatosi intestinale

Questo termine implica un accumulo patologico di gas nella cavità intestinale e indica che le condizioni per la diagnostica ecografica erano insoddisfacenti (scarsa preparazione del paziente per lo studio, flatulenza). Di regola, questa frase è posta all'inizio della conclusione. Molto probabilmente, l'ecografia dovrà essere ripetuta.

Concetti di base (strutturali)
  • La capsula fibrosa è la membrana esterna dei reni, che normalmente dovrebbe essere piatta, larga fino a 1,5 mm e chiaramente visualizzata.
  • Parenchima - tessuto renale.
  • Pelvi renale - una cavità all'interno dei reni che raccoglie l'urina dai calici renali.
Termini che descrivono la patologia renale
  • Nefroptosi - prolasso renale.
  • Educazione eco-positiva o volumetrica. Questo termine descrive un tumore al rene.

Se stiamo parlando di un tumore maligno, la struttura del tumore è eterogenea, ha aree di densità dell'eco ridotta o aumentata, zone eco-negative e un contorno irregolare. Un tumore benigno è descritto come una massa iperecogena o omogenea. Quando viene rilevata una neoplasia, devono essere indicate la sua posizione, forma, dimensione, nonché l'ecogenicità e la struttura dell'eco del tessuto tumorale. Nelle neoplasie renali, l'accuratezza diagnostica degli ultrasuoni è del 97,3%.

  • Massa anecoica che occupa spazio: una cisti nel rene. È necessario indicare la localizzazione della cisti, la sua forma, dimensione e contenuto.
  • Microcalcolosi, microliti: piccole pietre o sabbia nei reni (fino a 2-3 mm).
  • Formazione ecogena, ecogena, conglomerato, inclusione iperecogena - calcoli renali. Indicare la loro localizzazione, il numero, da quale lato sono stati individuati, il diametro e le dimensioni, la presenza o meno di un'ombra acustica.
  • Ecogenicità aumentata o diminuita del tessuto renale: un cambiamento nella densità del tessuto dovuto a malattia o infezione.
  • Aree ipoecogene nel tessuto renale - edema tissutale (spesso riscontrato nella pielonefrite).
  • Aree iperecogene nel tessuto renale - emorragie nel tessuto renale.
  • Rene spugnoso: un cambiamento cistico congenito in varie strutture del rene, che gli conferisce un aspetto spugnoso.
  • Un bacino renale ingrossato è una condizione patologica, perché normalmente il bacino non viene visualizzato. Si verifica con ostruzione delle vie urinarie di varia origine, idronefrosi.
  • Compattazione della mucosa della pelvi renale - edema patologico del tessuto di natura infiammatoria, spesso osservato con pielonefrite.

Di tutte le neoplasie eco-positive (dense) dei reni, la più comune (85-96%) è il carcinoma a cellule renali. Tumori benigni - adenoma, oncocitoma, leiomioma, angiomiolipoma, ecc. Costituiscono il 5-9%.

Un'ecografia dei reni è un semplice studio a cui chiunque può sottoporsi su indicazione di un medico o di propria spontanea volontà. Viene effettuato sia su base di bilancio che a pagamento, in istituzioni mediche statali e commerciali che dispongono di apparecchiature a ultrasuoni. Il prezzo di un esame ecografico dei reni varia a seconda della regione, da 400 a 1200 rubli.

Ultrasuoni dei reni e della vescica

L'esame ecografico (ecografia) dei reni e della vescica è un moderno metodo diagnostico. Si basa sulla visualizzazione degli organi mediante fasci di ultrasuoni. Questi raggi provengono da un sensore speciale e sono percepiti da esso. Questo è un metodo di ricerca completamente sicuro che non richiede procedure invasive..

Indicazioni per l'ecografia dei reni e della vescica

Con l'aiuto di una procedura come l'ecografia della vescica e dei reni, è possibile diagnosticare anomalie congenite nello sviluppo degli organi del sistema genito-urinario. L'indicazione per la sua attuazione è un sospetto di malattia del rene policistico, megacalyx, presenza di un rene a ferro di cavallo, distopia o aplasia di questo organo. L'ecografia dei reni e della vescica viene eseguita anche per l'infiammazione delle vie urinarie: cistite, pielinafrite, glomerulonefrite e nefrite tubulointerstiziale. Nonostante il fatto che l'ecografia della vescica non sia un metodo diagnostico particolarmente informativo, viene eseguita in termini di diagnosi differenziale con neoplasie maligne e presenza di calcoli.

Un'indicazione assoluta per eseguire l'ecografia della vescica, come i reni, è la lesione traumatica a questi organi. Il metodo è di particolare valore nella diagnosi delle neoplasie maligne del sistema genito-urinario. Permette non solo di determinare la posizione della neoplasia, ma anche le sue dimensioni, nonché la germinazione nei tessuti circostanti.

L'ecografia della vescica e dei reni non ha praticamente controindicazioni, tuttavia, non è consigliabile farlo in caso di allergia al gel, così come la presenza di eruzioni cutanee nell'addome e nella parte bassa della schiena. È noto che il gel che viene applicato sulla pelle durante la procedura per migliorare la conduzione dei raggi è ipoallergenico, ma sullo sfondo della pelle infiammata può provocare reazioni inaspettate.

È noto dalla pratica che in casi isolati, quando si applica il gel sulla pelle, esiste la possibilità di una reazione allergica di lieve gravità. Va tenuto presente che se il paziente è allergico al gel per la prima volta, non è necessario riapplicarlo, è meglio usare un'altra sostanza.

Preparazione per l'ecografia dei reni e della vescica

La condizione per il completamento con successo della procedura è una vescica completamente piena. Due ore prima dell'esame, si consiglia al paziente di bere circa un litro di acqua pulita e naturale. La presenza di gas nel liquido porta al loro accumulo nell'intestino, che interferisce con lo studio. Non dovresti consumare succhi dolci, che portano all'inquinamento dei gas intestinali..

Al paziente viene chiesto di rimuovere gli indumenti dalla metà superiore del corpo e indossare un camice medico immediatamente prima dell'esame. È meglio venire alla procedura ecografica dei reni e della vescica in una tuta da ginnastica, un vestito leggero è adatto per una donna. Se hai intenzione di visitare la sala diagnostica funzionale presso la clinica municipale, porta con te un asciugamano o tovaglioli usa e getta. Il centro diagnostico commerciale ti offrirà asciugamani usa e getta.

Prima dello studio, il paziente deve dare il consenso scritto alla procedura. Ha bisogno di essere spiegato che durante l'ecografia dei reni e della vescica non c'è dolore, questa procedura non richiede l'anestesia. Quando si applica il gel, si può avvertire una leggera sensazione di freddo, che causa disagio ad alcune persone particolarmente sensibili. Scompare dopo pochi minuti.

L'algoritmo delle azioni del medico durante l'esecuzione degli ultrasuoni dei reni e della vescica

Un'ecografia dei reni e della vescica dura circa trenta minuti. Per tutto questo tempo il paziente giace sul divano con la schiena abbassata. La durata della procedura dipende in gran parte dall'esperienza del medico e dalla perfezione della macchina ad ultrasuoni.

Il medico applica un gel indifferente alla superficie del corpo nella regione lombare e nell'addome inferiore, quindi attacca il sensore alla pelle. L'immagine di un organo appare sul monitor del computer. Lo specialista misura le sue dimensioni, osserva la struttura dei tessuti. Quando si esegue un'ecografia dei reni, questo metodo diagnostico fornisce molte informazioni. Determina lo spessore del parenchima renale, nonché il volume del loro sistema pielocaliceale. Inoltre, il medico può vedere pietre, ingrossamento o rughe del rene, anomalie della sua struttura. Se c'è un ostacolo a un buon deflusso di urina sugli ultrasuoni dei reni, si possono vedere segni ecoscopici di idronefrosi.

Se viene eseguita un'ecografia della vescica, a differenza di un esame renale, non ci si dovrebbe aspettare molte informazioni. La procedura consente di determinare il volume dell'organo, lo spessore delle sue pareti e delle mucose, nonché di vedere l'ombra di pietre o corpi estranei. Dopo aver svuotato la vescica, viene avviata la seconda fase dello studio: si determina se è presente urina residua e qual è il suo volume.

Va ricordato che i risultati dell'ecografia dei reni e della vescica, così come gli studi su altri organi, non sono una diagnosi definitiva: questa è solo un'opinione medica. Per fare una diagnosi, il medico analizza i dati di questo studio, esami di laboratorio, fluoroscopia e tomografia computerizzata, che prescrive se indicato.

Durante l'ecografia dei reni e della vescica, vengono rilevate più spesso le seguenti malattie e condizioni patologiche:

  • malformazioni congenite dei reni e degli ureteri;
  • malattie infiammatorie (danno renale purulento, pielonefrite acuta e cronica);
  • urolitiasi;
  • polipi della vescica;
  • cancro ai reni e alla vescica;
  • idronefrosi;
  • ostruzione delle vie urinarie;
  • livello di localizzazione della pietra.

Ecografia dei reni e della vescica nell'infanzia e nell'adolescenza

Per i bambini, l'ecografia dei reni e della vescica viene eseguita in questi casi:

  • determinare l'aumento del bacino;
  • se c'è sabbia nelle urine;
  • in caso di infiammazione degli organi del sistema urinario;
  • se c'è una cisti o un ascesso.

Questo studio viene eseguito se un bambino ha dolore o fastidio durante la minzione, dopo una lesione alla regione lombare o all'addome, in presenza di ipertermia o edema dopo una malattia virale. Le indicazioni per l'ecografia dei reni e della vescica nei neonati sono le seguenti:

  • aumento dei livelli di bilirubina;
  • cambiamenti patologici riscontrati nell'analisi delle urine;
  • la presenza di una formazione volumetrica della cavità addominale;
  • rigonfiamento;
  • difetti alla nascita visibili;
  • malattie degli organi genito-urinari in parenti stretti;
  • disbiosi;
  • gravidanza grave nella madre o parto patologico;
  • trovare il bambino dopo la nascita nel reparto di terapia intensiva;
  • rianimazione eseguita dopo la nascita del bambino;
  • diminuzione del volume di urina quotidiana;
  • ipertensione arteriosa (con una pressione sistolica superiore a ottanta millimetri di mercurio e una pressione diastolica superiore a sessantacinque).

Preparare un bambino per un'ecografia dei reni e della vescica

Preparare un bambino alla ricerca ha le sue caratteristiche e dipende dalla sua età. La procedura viene eseguita quando la vescica del bambino è piena. Se il bambino è allattato al seno, quindi venti minuti prima dell'inizio dello studio, gli viene dato da bere cento millilitri di acqua o formula nutritiva. Nel caso in cui al bambino venissero introdotti cibi complementari, alla vigilia dello studio non gli venivano dati pane bianco e focacce, verdura cruda e frutta. Venti minuti prima dell'inizio della procedura ecografica, gli vengono somministrati cento millilitri di succo, composta o miscela.

Ai bambini più grandi, cioè a partire dai due anni, si consiglia di astenersi dal consumare legumi, bevande gassate, pane e dolci freschi, nonché frutta e verdura nei tre giorni precedenti lo studio, poiché provocano inquinamento da gas intestinali. Un'ora prima dello studio, al bambino viene chiesto di urinare e quindi bere liquidi al ritmo di cento milligrammi per chilogrammo di peso corporeo. Il metodo stesso dell'ecografia dei reni, così come della vescica, non differisce da quello dei pazienti adulti.

Ecografia Doppler dei reni

Dopo l'ecografia dei reni e della vescica, in alcuni casi, al paziente viene prescritta un'ecografia color Doppler dei reni. Con questa procedura è possibile valutare la natura del flusso sanguigno attraverso i vasi renali. Questo metodo di ricerca viene utilizzato per diagnosticare le seguenti malattie:

  • anomalie nello sviluppo dei vasi renali;
  • restringimento o occlusione delle arterie renali;
  • violazione della loro pervietà;
  • presenza di un trapianto di rene.

L'ecografia Doppler è raccomandata per le persone di età inferiore ai trent'anni per l'ipertensione, la cui ecografia renale ha rivelato una differenza nelle dimensioni dei reni sinistro e destro di oltre quindici centimetri, c'è un aumento del livello di creatinina nel sangue nel trattamento dell'ipertensione con β-bloccanti selettivi, che non porta a una diminuzione del livello pressione diastolica inferiore a 105 mm Hg, così come se hanno segni di glomerulonefrite o pielonefrite.

Se hai bisogno di fare un'ecografia dei reni e della vescica, contatta il Centro IVF di Smolensk. I nostri specialisti hanno esperienza nell'esame di pazienti di età diverse. Conduciamo ricerche su macchine ad ultrasuoni di nuova generazione ad alta risoluzione.

L'importanza e le specificità della preparazione per l'ecografia dei reni

La scansione a ultrasuoni è un metodo sicuro ed estremamente efficace per la diagnostica moderna. È prescritto se il paziente ha sintomi acuti o come esame di routine annuale. Negli ultimi decenni, il metodo si è diffuso grazie alla sua sicurezza, disponibilità finanziaria e assenza di un effetto negativo sul corpo del paziente. La preparazione per lo studio gioca un ruolo importante nell'ottenere risultati accurati e affidabili durante l'esecuzione dell'ecografia dei reni. I medici ti dicono volentieri quali regole dovrebbero essere seguite nella fase preliminare, danno raccomandazioni dettagliate. Ma il paziente dovrebbe almeno capire un po 'di questo problema..

Preparazione per l'ecografia dei reni: aspetti di base

L'esame ecografico dell'organo associato è prescritto in presenza di reclami del paziente o sintomi gravi, nonché se è necessario un esame preventivo.

Lo studio dei soli reni è estremamente raro, più spesso vengono studiati in combinazione con strutture adiacenti situate nel peritoneo o nella piccola pelvi - OBP (organi addominali).

Le onde ultrasoniche visualizzano perfettamente le componenti anatomiche dei reni, ma i gas in eccesso nello spazio retroperitoneale possono diventare un ostacolo significativo nel percorso delle onde. Pertanto, la preparazione per la procedura è molto importante non solo per il medico, ma anche per il paziente..

Cosa devi sapere sulla procedura

L'ecografia renale è un metodo altamente informativo e sicuro che consente di trovare rapidamente informazioni sullo stato delle strutture urinarie. Si basa sull'ottenimento di un'immagine di organi e tessuti registrando onde ultrasoniche che, una volta emesse, vengono riflesse dalla superficie di strutture e fluidi biologici. Allo stesso tempo, le più piccole modifiche vengono visualizzate sul monitor, il che facilita la procedura per fare una diagnosi e scegliere un regime terapeutico.

Per eseguire la procedura, è necessario disporre di un generatore di segnali ultrasonici (il dispositivo stesso), uno speciale trasduttore-emettitore. Un monitor viene utilizzato per la visualizzazione e un gel viene utilizzato per garantire il contatto più stretto tra il corpo e il manipolatore. Ha una capacità conduttiva e accelera la penetrazione dell'onda nell'organo esaminato..

I vantaggi di questo metodo diagnostico includono:

  • alto contenuto informativo;
  • innocuità e assenza di lesioni;
  • redditività;
  • visualizzazione in tempo reale;
  • esame completo di più organi allo stesso tempo;
  • buone capacità diagnostiche nello studio dei tessuti molli e delle strutture interne.

Ma con tutti i vantaggi comprovati, il metodo presenta una serie di svantaggi. I più comuni sono:

  • scarsa qualità dell'immagine rispetto a raggi X o TC, risonanza magnetica;
  • mancanza della capacità di studiare la funzione renale;
  • difficoltà nella diagnosi di alcune violazioni;
  • contenuto informativo insufficiente di un'immagine statica.

Tuttavia, negli ultimi decenni, l'ecografia dei reni e di altri organi del sistema urinario sono tra le procedure obbligatorie che vengono eseguite gratuitamente e vengono prescritte se sono presenti le seguenti indicazioni:

  • dolore nella regione lombare e nell'addome inferiore;
  • disturbi della minzione: crampi, bruciore e dolore durante l'atto, aumento della voglia;
  • deviazioni nella decodifica dell'analisi generale delle urine;
  • pielonefrite;
  • adenoma prostatico;
  • sindrome del dolore come la colica renale;
  • aumento persistente della pressione sanguigna;
  • glomerulonefrite;
  • malattia della tiroide;
  • infiammazione della prostata;
  • diabete;
  • malattia da urolitiasi;
  • gravidanza complicata.

In alcuni casi, in presenza di malattie di altri organi, l'ecografia viene prescritta per differenziare diagnosi con sintomi simili. Inoltre, lo studio viene svolto nell'ambito di un esame di routine, durante il quale si riscontrano spesso patologie renali latenti.

Raccomandazioni generali per la preparazione allo studio

La fase preparatoria comprende attività progettate per fornire una visualizzazione di alta qualità durante la diagnostica. Nonostante il fatto che le moderne apparecchiature siano caratterizzate da un elevato potere informativo e risolutivo, l'ecogenicità di alcune aree e zone può essere difficile a causa di un'alimentazione impropria o del mancato rispetto di determinate regole. Pertanto, i medici ti consigliano di familiarizzare in anticipo con il promemoria che spiega come puoi prepararti per un'ecografia dei reni per una donna e un uomo..

Le seguenti raccomandazioni sono considerate comuni per i pazienti di qualsiasi età e sesso, indicando come prepararsi per un'ecografia dei reni..

  • Alcuni giorni prima della procedura, è necessario passare a una dieta moderata, escludendo l'uso di alimenti che provocano gonfiore.
  • Aumentare il carico d'acqua il giorno dell'esame per mantenere la vescica piena.
  • Alla vigilia della procedura, inizia a prendere enterosorbenti o lassativi per eliminare i segni di flatulenza e purificare l'intestino dalle feci.
  • Preparare in anticipo il minimo necessario di cose che saranno necessarie in un istituto medico durante la manipolazione.

Come puoi vedere, la fase preparatoria inizia pochi giorni prima della data stabilita del sondaggio, quindi vale la pena considerare ogni elemento in modo più dettagliato..

Regime di bere

Non ci sono restrizioni sulla quantità di liquido consumato, ma vale la pena considerare che per le condizioni generali del corpo e della salute dei reni, è meglio bere acqua naturale senza gas. 3-5 giorni prima della data prevista per l'esame ecografico, è necessario eliminare completamente l'alcol (inclusi champagne e birra) e limitare il più possibile tali bevande:

  • tè forte;
  • caffè, cacao;
  • bevande contenenti coloranti e conservanti;
  • bevande energetiche e soda dolce.

Per condurre una diagnostica informativa delle ghiandole surrenali, dei reni, degli ureteri, è necessario riempire la vescica di liquido senza gas. A tal fine sono adatti acqua pulita, tè verde, composta non zuccherata, bevanda alla frutta o succhi. Il volume ottimale per un adulto è di 2-3 bicchieri, ovvero 500-700 ml. Affinché il liquido arrivi dallo stomaco alla vescica, ci vuole un certo tempo, quindi è necessario bere la quantità richiesta da un'ora e mezza a due ore prima dell'inizio della procedura (se si desidera urinare, è necessario astenersi dall'andare in bagno).

Regole nutrizionali

Le abitudini alimentari svolgono un ruolo fondamentale nella preparazione per un'ecografia. L'esame viene eseguito a stomaco vuoto, cioè a stomaco vuoto. È necessario escludere dalla dieta alimenti che causano un'eccessiva formazione di gas nell'intestino almeno tre giorni prima dell'esame programmato. Il paziente deve rifiutare completamente il cibo per 8-10 ore. Se la procedura è prevista per la mattina, l'ultimo pasto dovrebbe essere entro e non oltre le 19:00 del giorno precedente. Quando si prevede di effettuare la diagnosi nel pomeriggio, è consentito mangiare fino alle 11.00.

Alimenti vietati

La dieta prevede il passaggio a una dieta leggera, l'esclusione del cibo che causa gonfiore ed esacerbazione dei processi infiammatori in questo organo. Questa dieta include cibi fritti, piccanti e piccanti. In preparazione per un esame ecografico, non è consigliabile consumare i seguenti alimenti:

  • verdure - patate, cipolle, cavoli, mais;
  • zucchine, peperoni, non termotrattati;
  • legumi - piselli, fagioli;
  • latte, panna, kefir, yogurt;
  • prodotti a base di farina, pane nero;
  • frutta - pera, mele, ciliegie, prugne;
  • crusca, amido;
  • cibo in scatola, prodotti semilavorati, fast food.

Inoltre, è necessario astenersi da un pasto serale abbondante, inclusi piatti a base di carne, pesce, uova, funghi e acqua potabile durante un pasto o subito dopo. I pasti durante il periodo preparatorio dovrebbero consistere nel seguente elenco di prodotti:

  • formaggio a pasta dura magro;
  • carne magra di manzo, pesce, coniglio, pollo;
  • verdure con un contenuto minimo di fibre;
  • bacche - fragole, lamponi, mirtilli, anguria;
  • semole - grano saraceno, farina d'avena, orzo perlato, riso;
  • pane della cottura di ieri;
  • Noci;
  • latte magro, ricotta;
  • uova, ma non più di una al giorno.

Tutti i pasti devono essere bolliti o al vapore. I medici consigliano di includere nella dieta alimenti che, al contrario, riducono il gonfiore: yogurt con bifidobatteri ed enzimi, zenzero e cannella e foglie di menta come decotto o additivo nel tè.

Farmaci prescritti

Per le persone che soffrono di flatulenza, gli esperti raccomandano in fase di preparazione di iniziare a prendere farmaci che riducono la quantità di gas. Questo dovrebbe essere fatto 2-3 giorni prima della procedura. L'elenco dei farmaci necessari include:

  • antischiuma - "Meteospazmil", "Espumizan";
  • enterosorbenti: carbone attivo, Sorbex, Filtrum, Enterosgel;
  • farmaci che normalizzano la peristalsi - "Cerucal", "Motilium";
  • fitopreparazioni - frutti di finocchio o cumino.

Per i pazienti affetti da patologie del pancreas, del fegato o della cistifellea, si ritiene consigliabile l'utilizzo di enzimi ad ogni pasto. Questi sono "Festal", "Pangrol", "Mezim", "Pancreatin".

Si consiglia alle persone con stitichezza di normalizzare le feci con farmaci lassativi. Devono essere presi la sera prima dello studio. Considerato efficace:

  • "Guttalax";
  • Portalak;
  • "Laxomag";
  • Forlax.

Se la stitichezza è temporanea, puoi usare preparati a base di erbe: "Kafiol", "Tisasen", corteccia di olivello spinoso, foglia di senna, così come candele con glicerina o rabarbaro. Il micro clistere è considerato una misura efficace. Un farmaco (infuso di camomilla o soluzione di amido) in un volume di 100-200 ml viene iniettato nel retto.

Caratteristiche della preparazione per l'ecografia di diversi gruppi di pazienti

La preparazione per un'ecografia non è considerata difficile, ma gioca un ruolo importante nell'efficacia dello studio. L'imaging a ultrasuoni negli adulti e nei bambini viene eseguito allo stesso modo, le differenze si osservano solo nelle misure preliminari. Iniziando a prepararsi per l'esame, devi avere con te l'elenco necessario dei documenti e delle cose che dovrebbero essere raccolti alla vigilia della data stabilita.

  • rinvio per ecografia dei reni;
  • tessera sanitaria;
  • denaro, se la procedura è pagata;
  • documento di identità - passaporto o patente di guida.

Cose ed essenziali:

  • un pannolino o un lenzuolo da stendere sul divano;
  • scarpe mutevoli o copriscarpe;
  • vestaglia o vestaglia per non macchiare i vestiti del weekend con il gel;
  • tovaglioli di carta o di stoffa per rimuovere il materiale di contatto residuo.

Di solito, quando ci si sottopone alla procedura in un centro medico privato (cliniche Invitro e laboratori a pagamento), non è necessario portare nulla con sé, poiché tutto questo è compreso nel costo dello studio. Ma nel caso della diagnostica nelle strutture mediche statali, queste sfumature dovrebbero essere prese in considerazione.

Consigli per gli adulti

La preparazione per l'ecografia dei reni nelle donne e negli uomini non è diversa, le regole sono identiche per entrambi i sessi. Le caratteristiche della fase preliminare sono dovute al fatto se verrà eseguita la diagnosi della cavità addominale e del sistema genito-urinario.

In tal caso, l'algoritmo è costituito dai seguenti punti:

  • correzione nutrizionale;
  • regime di consumo, aumento del carico d'acqua;
  • farmaco;
  • tempistica della procedura.

Va ricordato che c'è una certa sfumatura per il sesso più forte: non solo devono cambiare le loro abitudini alimentari, ma anche rifiutarsi di bere alcolici, indipendentemente dalla forza (anche dalla birra) e dal fumo.

Suggerimenti per le donne incinte

Le donne hanno bisogno di una maggiore preparazione per gli ultrasuoni durante la gestazione rispetto ad altri pazienti. I reni in questo momento subiscono un carico maggiore, poiché rimuovono i prodotti metabolici in un doppio volume. Con lo sviluppo della tossicosi tardiva o della nefropatia, l'organo accoppiato soffre di più.

Il passaggio a una dieta speciale dovrebbe avvenire con tre o quattro giorni di anticipo. Tutti gli alimenti e i piatti che contribuiscono alla formazione di flatulenza dovrebbero essere esclusi dalla dieta: crauti, pane nero, legumi, alcuni tipi di frutta e verdura, latte intero, dolci. Le compresse carminative o lassative possono essere assunte con il permesso del medico..

Per riempire la vescica, una donna nella maggior parte delle situazioni dovrebbe bere 1,5 litri di liquido e non urinare fino alla fine della procedura. Ciò è particolarmente vero se la vescica deve essere esaminata insieme ai reni. Nonostante l'angoscia che la donna incinta subisce durante la procedura, è estremamente pericoloso rifiutarla sia per la madre che per il feto..

Come preparare tuo figlio

Se un paziente giovane deve eseguire un'ecografia dei reni, i genitori dovrebbero essere coinvolti nella preparazione per la procedura. Lo studio è incluso nell'elenco di screening per i bambini di età compresa tra 1-1,5 mesi. Per i bambini più grandi, in caso di reclami, è prescritta una valutazione delle condizioni dei reni, della vescica e delle strutture correlate. Se il bambino non soffre di aumento della produzione di gas e svuota regolarmente l'intestino, è sufficiente aderire alle raccomandazioni dietetiche generali. Si consiglia di risolvere i problemi di flatulenza con l'aiuto di farmaci come "Plantex", "Bobotics", "Colikid", "Espumisan", "Metsil".

Le difficoltà nell'esecuzione della diagnostica sorgono solo nei bambini, poiché, a causa della loro età, non possono controllare il processo di minzione. Pertanto, quando si cerca di ottenere un normale riempimento della vescica, sorgono alcune difficoltà. I pediatri consigliano di bere o allattare i bambini 15 minuti prima dell'ecografia. Si consiglia ai bambini più grandi di visitare il bagno con 2-2,5 ore di anticipo e di bere acqua mezz'ora prima della procedura..

Per il corretto riempimento della vescica nei bambini, ci sono alcune norme di età per la quantità di liquido.

Età, anniVolume, l
Meno di 2100 ml
3-70.2
8-110.3
Oltre 120,4

Quando si preparano i bambini all'esame, è necessario prestare attenzione agli aspetti psicologici. I genitori e il personale infermieristico dovrebbero essere calmi, positivi e trattare correttamente il piccolo paziente. Inoltre, il bambino deve essere convinto che gli ultrasuoni siano completamente innocui e indolori..

Conclusione

La procedura per l'esame ecografico dei reni, integrata dall'ecografia Doppler, dura in media 20-30 minuti e non provoca disagio o altre sensazioni spiacevoli nel paziente. Una fase preparatoria condotta a fondo, inclusa l'aderenza a una dieta, il regime alimentare e la pulizia dell'intestino dai gas con l'aiuto di farmaci, è considerata parte integrante di questo tipo di ricerca. La conformità alle raccomandazioni di uno specialista è in grado di garantire un'elevata precisione e un contenuto informativo della diagnostica. Ma in casi di emergenza (quando un organo è ferito o si verifica una sindrome da dolore intenso), la procedura viene eseguita senza preparazione preventiva.

uziprosto.ru

Enciclopedia degli ultrasuoni e della risonanza magnetica

Diagnostica renale ad ultrasuoni a tutela della tua salute

L'esame ecografico è una tecnica non invasiva per l'esame di organi e tessuti umani. Lo studio è indispensabile per determinare anomalie nello sviluppo di organi, neoplasie, lesioni e altre patologie. Questa tecnica si è diffusa in medicina per la sua innocuità e l'assenza di effetti collaterali (che consente di ripetere la procedura molte volte senza nuocere alla salute umana). Inoltre, l'SPL è altamente informativo e veloce da eseguire.

Preparazione per la procedura ecografica

La preparazione di un paziente per un'ecografia dei reni impone il rispetto dei seguenti requisiti:

  1. Un paio di giorni prima della diagnosi, seguire una dieta e non mangiare cibi che provocano la formazione di gas nell'intestino (ad esempio, carne grassa, pane nero, piselli e fagioli, latticini e latticini).
  2. 6-8 ore prima dell'inizio della procedura, rifiutare completamente di mangiare.
  3. Un'ora prima della procedura, bere 0,5-1 litri di acqua (l'ecografia deve essere eseguita a vescica piena).

Come viene eseguita l'ecografia renale?

L'ecografia dei reni è una procedura indolore eseguita per mezzo di un sensore, che uno specialista in ecografia guida sulla pelle umana nell'area dell'area indagata del corpo umano.

Prima di iniziare la procedura di ecografia renale, il paziente deve essere spogliato fino alla vita per fornire allo specialista l'accesso alla parte bassa della schiena, ai lati e all'addome inferiore di una persona. La diagnostica ecografica dei reni parte dalla regione lombare, in modo da poter visualizzare sezioni longitudinali dei reni. Per ottenere un'immagine di sezioni di organi nella direzione trasversale, l'addome viene esaminato con un sensore. La manipolazione del sensore sui lati consente di visualizzare le sezioni oblique dei reni sul monitor del dispositivo.

Se è necessario studiare l'urina residua nella vescica, la diagnosi viene eseguita sulla vescica piena, quindi al paziente viene chiesto di svuotarla e quindi viene eseguita un'ecografia della cavità, valutando il volume residuo di urina.

L'intero studio viene svolto su un lettino in posizione supina. Se la persona esaminata ha il sospetto di prolasso dei reni, prima gli viene diagnosticato sdraiato sul divano e poi in piedi. L'intera procedura di solito non richiede più di 7 minuti. Dopo che la diagnosi è stata completata, lo specialista in ecografia stampa i risultati dello studio e li consegna al paziente.

Tipi di ecografia renale

Nello studio delle patologie del sistema genito-urinario, l'ecografia è la tecnica più informativa utilizzata per diagnosticare varie patologie nefrologiche.

In nefrologia vengono utilizzati 2 tipi di ultrasuoni:

    Ecografia. Con questa procedura è possibile ottenere dati informativi sulla struttura degli organi urinari, nonché determinarne le dimensioni e la posizione. Gli organi vengono visualizzati sullo schermo di un computer sotto forma di un'immagine in bianco e nero. L'ecografia è informativa per valutare i cambiamenti nel parenchima degli organi e per determinare o escludere varie patologie, tuttavia, non consente lo studio del flusso sanguigno renale.

Ecografia doppler dei vasi renali

La decisione su quali metodi verranno utilizzati per l'ecografia dei reni viene presa in base agli obiettivi dello studio.

In quali casi vengono indirizzati a tale studio??

Il paziente viene indirizzato ad un'ecografia dei reni per escludere o confermare le seguenti patologie:

  • patologie congenite o acquisite della struttura anatomica degli organi urinari;
  • la presenza di cisti;
  • processi infiammatori nel sistema genito-urinario;
  • emangiomi;
  • idronefrosi;
  • la presenza di calcoli renali;
  • tumori.

È importante ricordare che l'ecografia renale è solo una parte della diagnosi delle malattie del tratto urinario e i suoi risultati non sono una diagnosi. La decrittografia dei dati ottenuti viene eseguita da uno specialista, dopo di che viene prescritto un trattamento qualificato o (con un quadro poco chiaro della malattia) viene eseguita una diagnostica aggiuntiva.

Indicazioni

La ragione di tale studio, di regola, sono i seguenti sintomi:

  • scarsi indicatori di analisi delle urine;
  • formicolio nella zona dei reni;
  • violazione della minzione;
  • dolore durante la separazione delle urine;
  • una diminuzione della quantità di urina separata;
  • gonfiore del viso e degli arti;
  • ipertensione e forti mal di testa (in assenza di malattie cardiache).

Malattie rilevate

L'esame ecografico è un metodo diagnostico comune per rilevare le seguenti malattie patologiche:

  • ascessi;
  • cisti e tumori;
  • restringimento degli ureteri;
  • la presenza di aria nella pelvi renale;
  • nefroporosi;
  • rigetto dell'organo trapiantato;
  • infiammazione nel sistema urinario;
  • distrofia;
  • presenza di pietre.

Calcolo renale

Ultrasuoni dei vasi renali

L'ecografia Doppler include l'identificazione della posizione dei vasi della circolazione renale, le loro caratteristiche, nonché la determinazione della velocità del flusso sanguigno. Utilizzando questo metodo di ricerca, è possibile stabilire le seguenti patologie renali:

  • violazione dell'afflusso di sangue, violazione dell'integrità dei vasi sanguigni;
  • la formazione di coaguli di sangue e placche aterosclerotiche;
  • restringimento delle arterie.

La velocità normale del flusso sanguigno è considerata di 50-150 cm / sec. Le patologie vascolari dei reni vengono visualizzate sul monitor con un colore brillante, che segnala la stenosi. Inoltre, durante la dopplerografia, viene rivelato l'indice di resistenza al flusso sanguigno vascolare. La norma per questo indicatore è: 0,7 per l'arteria renale e 0,34-0,74 per le arterie interlobari.

Indicatori. Standard

Gli indicatori che escludono la patologia renale strutturale, quantitativa, uniforme e dimensionale sono considerati normali. L'ecografia dei reni prevede lo studio dei seguenti parametri:

  1. Il numero di reni. Normalmente, ci sono due reni, ma ci sono persone con un accessorio o solo 1 rene.
  2. Mobilità. I reni sono fissi e immobili. Durante l'inspirazione e l'espirazione, mostrano poca mobilità, ma in assenza di patologia non supera i 2 cm L'alta mobilità dell'organo, di regola, indica un rene vago.
  3. Posizione. I reni si trovano su 2 lati della colonna vertebrale, nella regione lombare. Quella di destra è appena sotto la sinistra (all'altezza della 12a vertebra toracica), quella di sinistra è a livello dell'undicesima vertebra. La posizione anormale inferiore di questi organi è la nefroptosi.
  4. Il modulo. I reni di una persona sana hanno la forma di un fagiolo. Le anomalie includono il rene a forma di S, il rene a forma di L, il rene a ferro di cavallo e la fusione renale.
  5. Dimensioni. Normalmente, i reni umani hanno i seguenti parametri:
    L (lunghezza) = 100-120 mm;
    B (larghezza) = 50-60 mm;
    S (spessore) = 50-50 mm;
    S strato parenchimale = 20-25 mm;
    Capsule S = 1,5 mm.
    La massa di 1 rene varia da 120 ga 200 g.
    Un cambiamento delle dimensioni dei reni verso l'alto può indicare un processo infiammatorio, mentre una diminuzione dei reni, di regola, indica ipoplasia. Altre ragioni per il cambiamento delle dimensioni dei reni includono processi legati all'età, in cui si nota prevalentemente una diminuzione dei reni, nonché processi compensatori in cui il rene aumenta di dimensioni dopo la rimozione dell'organo accoppiato.
  6. La struttura del parenchima renale. Il parenchima è il tessuto che riempie i reni. La sua funzione principale è l'escrezione di urina. Lo spessore normale del parenchima varia da 18 a 25 mm. Il parenchima è normalmente omogeneo. La violazione di questa struttura segnala i cambiamenti patologici in corso, ad esempio la presenza di cisti o tumori. Per quanto riguarda i contorni esterni degli organi, normalmente dovrebbero essere uniformi e chiari, ma a volte viene rilevato un rene gobbo durante la diagnosi (con un leggero rigonfiamento del contorno), ma questa opzione è anche la norma.

Insieme ai reni, durante l'ecografia, lo specialista valuta anche lo stato degli ureteri e dell'apparato calice-pelvico.

Normalmente, la L dell'uretere varia tra 25 e 30 cm, mentre il suo diametro dovrebbe essere 6-9 mm. Un uretere corto o anormalmente lungo è un'anomalia congenita. L'uretere, che è più lungo del normale, tende a torcersi provocando ristagno di urina e, di conseguenza, infezione del sistema genito-urinario.

Durante l'esame ecografico del sistema calice-pelvico di una persona sana, il bacino e il calice non devono essere visualizzati (a causa della mancanza di ecogenicità). L'opposto è possibile con l'espansione del bacino e indica patologia (ad esempio, urolitiasi o pielonefrite).

Segni ecografici di malattie renali

Glomerulonefrite acuta

L'ecografia dei reni, eseguita in una fase iniziale della malattia, di regola, non mostra anomalie, tuttavia, nelle fasi successive (con edema del parenchima renale), viene rivelato un cambiamento delle dimensioni degli organi in una direzione più ampia. Inoltre, l'ecogenicità del parenchima aumenta e i suoi confini diventano più chiari..

Pielonefrite cronica

Con questa patologia, la dimensione dei reni è significativamente ridotta, ma l'ecogenicità può rimanere normale..

Nefrosclerosi

Questa malattia renale comporta un aumento dell'ecogenicità del parenchima, dovuto al fatto che contiene tessuto connettivo denso. Se il danno d'organo è esteso, si verifica una diminuzione delle dimensioni dei reni.

Fibrolipomatosi dei reni

È caratterizzato da un aumento dell'ecogenicità del parenchima dovuto all'accumulo di tessuto adiposo in esso.

Insufficienza renale

La diagnostica ecografica dell'insufficienza renale rivela:

  • espansione delle vie urinarie;
  • natura eterogenea e ipoecogena del parenchima renale;
  • espansione dell'apparato pelvico renale, sua visualizzazione;
  • struttura dell'organo eterogenea, contorni sfocati.

Cisti

I principali obiettivi dello studio:

  • identificare il loro numero;
  • scoprire la loro posizione;
  • monitorare la loro crescita nelle dinamiche.

Quando viene riprodotta mediante ecografia, la cisti appare come una formazione eco-negativa con contorni lisci e una forma arrotondata.

Controindicazioni per l'ecografia dei reni

Non ci sono controindicazioni rigide per l'ecografia in medicina, tuttavia, i seguenti motivi possono diventare temporanei ostacoli allo studio per mezzo degli ultrasuoni:

  • cattiva salute del paziente;
  • reazioni allergiche a un agente conduttivo (gel);
  • ferite aperte sulla pelle e altri difetti.

L'eccesso di peso del paziente può anche diventare un ostacolo alla procedura, poiché lo spessore dei depositi di grasso riduce significativamente la qualità dell'immagine degli organi esaminati.