Rapporto albumina / creatinina in una singola porzione di urina

Determinazione della concentrazione di albumina e creatinina in una singola porzione di urina, seguita dal calcolo del rapporto albumina-creatinina (albuminuria in una singola porzione di urina), utilizzato per la diagnosi precoce e la valutazione della progressione della malattia renale cronica. Informazioni generali sullo studio Albumine: le proteine ​​di questo particolare gruppo iniziano prima di tutto a entrare nelle urine con malattie renali. La loro comparsa nelle urine è uno dei primi indicatori di laboratorio di nefropatia. L'albumina è una proteina idrosolubile. Sono sintetizzati nel fegato e costituiscono la maggior parte delle proteine ​​del siero. Nel corpo di una persona sana, solo una piccola quantità di albumina viene normalmente escreta nelle urine - microalbuminuria delle dimensioni più piccole, poiché i glomeruli renali di un rene non affetto sono impenetrabili per molecole di albumina più grandi. Nelle fasi iniziali del danno alle membrane cellulari del glomerulo renale, sempre più microalbumina viene escreta nelle urine; man mano che la lesione progredisce, inizia a essere rilasciata albumina più grande. Questo processo è suddiviso in fasi in base alla quantità di proteine ​​escrete (da 30 a 300 mg / giorno o da 20 a 200 mg / ml nella porzione di urina del mattino, è considerata microalbuminuria (MAU) e più di 300 mg / giorno - proteinuria). MAU precede sempre la proteinuria. Tuttavia, di regola, quando la proteinuria viene rilevata in un paziente, i cambiamenti nei reni sono già irreversibili e il trattamento può essere mirato solo a stabilizzare il processo. Nella fase MAU, i cambiamenti nei glomeruli renali possono ancora essere fermati con l'aiuto di una terapia adeguatamente selezionata. Pertanto, la microalbuminuria è intesa come l'escrezione di albumina nelle urine in una quantità tale da superare il livello fisiologico della sua escrezione, ma precede la proteinuria. Solo determinando la microalbumina nelle urine è possibile rilevare lo stadio iniziale della nefropatia. In alcune malattie renali, la MAU si trasforma molto rapidamente in protenuria, ma questo non si applica alle nefropatie dismetaboliche.

La creatinina è il prodotto finale della degradazione della creatina e della creatina fosfato, prevalentemente nel tessuto muscolare. La creatina e la creatina fosfato sono coinvolte nei processi biochimici di mutua trasformazione con il rilascio dell'energia necessaria alla contrazione delle fibre muscolari. Tutta la creatinina viene escreta dai reni a una velocità relativamente costante. Non viene praticamente assorbito dall'urina nel sangue, quindi il suo livello nelle urine consente di valutare la capacità del rene di filtrare. La concentrazione di creatinina nelle urine è di diverse decine e centinaia di volte superiore a quella del sangue. La quantità di creatinina formata dipende dalla massa muscolare, dal sesso e dall'età della persona, quindi è più alta negli uomini che nelle donne e nei bambini. Normalmente, con un aumento del contenuto di creatinina nel sangue, aumenta anche la sua filtrazione nei reni. La disfunzione renale interferisce con l'escrezione di creatinina nelle urine. Quando si determina il livello di creatinina solo nel sangue, i cambiamenti significativi dal punto di vista diagnostico verranno rilevati solo quando più della metà dei nefroni renali muore. L'escrezione di albumina nelle urine è soggetta a cambiamenti significativi durante il giorno, che sono associati all'attività fisica, alla dieta, al ritmo circadiano e ad altri fattori. Per questo motivo, una singola misurazione dell'albumina in una singola porzione di urina non fornisce informazioni oggettive sul grado di escrezione di albumina e non viene utilizzata nella pratica clinica..

Oggi, il "gold standard" per la diagnosi di proteinuria, compresa l'albuminuria, è l'analisi delle proteine ​​nelle urine quotidiane. Questo test, tuttavia, è difficile a causa dell'inconveniente di dover raccogliere l'urina entro 24 ore e di imprecisioni dovute alla raccolta incompleta di urina (ad esempio, se un'urina viene persa o se la vescica non è vuota). Al fine di semplificare la diagnosi di albuminuria, è stato proposto di misurare la concentrazione di albumina in una singola porzione di urina e di correggere questo valore con la creatinina, misurata anche in questa porzione di urina. Questo è il modo in cui è stato ottenuto il rapporto albumina-creatinina (ACR). Nell'ACR, la creatinina è una misura della concentrazione di urina. L'uso della creatinina in questo rapporto si basa sullo stesso principio del calcolo della velocità di filtrazione glomerulare (GFR): la velocità di escrezione della creatinina è abbastanza costante e può essere facilmente misurata. È stato dimostrato che i risultati dell'analisi ACR sono quasi completamente coerenti con i risultati dell'analisi delle urine giornaliere. Dato l'elevato contenuto informativo e la facilità di esecuzione dell'analisi ACR, oggi è consigliato come principale test di screening per l'albuminuria. ACR può essere espresso in mg di albumina / g di creatinina o mg di albumina / mmol di creatinina.
Un valore inferiore a 30 (mg albumina / g creatinina) corrisponde a una perdita proteica giornaliera inferiore a 30 mg ed è considerato normale (normoalbuminuria).
Un valore ACR di 30-300 mg / g corrisponde a una perdita proteica giornaliera di 30-300 mg ed è classificato come microalbuminuria.
Un valore ACR superiore a 300 mg / g corrisponde a una perdita proteica giornaliera superiore a 300 mg ed è classificato come macroalbuminuria.

Inoltre, per descrivere le gradazioni di escrezione urinaria di albumina, si propone di utilizzare la definizione di "ottimale" (2000 mg / g). La microalbuminuria si riferisce ad un aumento persistente dell'escrezione di albumina, rilevato in 2 o 3 test delle urine per 3-6 mesi dopo aver escluso transitori (causati da febbre, precedente infezione, esercizio intenso) e proteinuria ortostatica. Pertanto, per fare una diagnosi, è necessario eseguire 2 o più test ACR. Il rapporto albumina-creatinina viene utilizzato non solo per la diagnosi, ma anche per valutare la prognosi della CKD. L'ACR è un fattore ancora più significativo nella progressione della CKD rispetto al grado di albuminuria rilevato nell'analisi delle urine delle 24 ore. Si dovrebbero notare alcune limitazioni del metodo ACR e peculiarità dell'interpretazione del suo risultato..
Quindi, quando si calcola l'ACR, viene utilizzata la concentrazione di creatinina nelle urine, che dipende in gran parte dal volume della massa muscolare, nonché da altri fattori correlati alla massa muscolare (sesso, età e possibilmente razza). Nelle donne, ad esempio, il volume della massa muscolare e il livello di creatinina urinaria sono inferiori rispetto agli uomini, quindi, anche a parità di concentrazione di albumina escreta, il loro rapporto ACR è spesso più alto che negli uomini. Pertanto, quando si interpreta il risultato ACR, è consigliabile utilizzare un approccio differenziale. Attualmente è stato sviluppato solo per il fattore “sesso”: la microalbuminuria nelle donne è indicata con un ACR superiore a 3,5 mg / mmol (superiore a 31 mg / g), negli uomini - superiore a 2,5 mg / mmol (22 mg / g). È possibile che la mancanza di correzione dell'ACR per la massa muscolare sia la ragione per cui l'ACR rivela un'elevata prevalenza di microalbuminuria nei pazienti anziani che, di regola, hanno una massa muscolare ridotta. Data questa carenza del metodo ACR, si raccomanda una raccolta di urina di conferma delle 24 ore per i pazienti con massa muscolare bassa o alta per valutare più accuratamente il grado di escrezione proteica. I livelli di creatinina urinaria e quindi i risultati dell'ACR possono anche essere influenzati dalla presenza di creatinina nelle carni lavorate. Di notte, l'escrezione urinaria di albumina è ridotta. Di conseguenza, il valore ACR del campione di urina del mattino è generalmente inferiore al valore ACR di un singolo campione di urina casuale prelevato durante il giorno. Il calcolo dell'ACR basato sulla porzione di urina del mattino è più accurato ed evita falsi positivi. Per questo motivo, si consiglia di utilizzare la porzione di urina del mattino. Si raccomanda di confermare un aumento dell'ACR ottenuto da un singolo test delle urine effettuato durante la giornata con un ACR delle urine del mattino.

A cosa serve la ricerca?

1 Rilevamento e valutazione precoce della prognosi della malattia renale cronica (CKD), anche nei pazienti con diabete mellito.

2 Valutazione del rischio di aterosclerosi e malattie cardiovascolari nei pazienti con CKD.

Indicazioni ai fini dello studio:

- diabete mellito;
- ipertensione arteriosa e altre malattie cardiovascolari;
- GFR inferiore a 60 ml / min / 1,73 m2;
- malattie sistemiche con possibile danno renale (p. es., lupus eritematoso sistemico);
- malattia renale ereditaria;
- ematuria.

2. Valutazione della funzione renale per diagnosi, monitoraggio, prognosi di malattie renali.

3.Controllo delle complicanze sotto forma di patologia renale a seguito di effetti tossici di farmaci, infezioni.

Rapporto albumina-creatinina (albuminuria in una singola porzione di urina)

Determinazione della concentrazione di albumina e creatinina in una singola porzione di urina, seguita dal calcolo del rapporto albumina-creatinina (albuminuria in una singola porzione di urina), utilizzato per la diagnosi precoce e la valutazione della progressione della malattia renale cronica.

Rapporto albumina-creatinina in una singola porzione di urina, albuminuria in una singola porzione di urina.

Sinonimi inglesi

Rapporto tra albumina urinaria e creatinina, UACR;

Rapporto creatinina albumina urinaria;

Test ACR spot urinario;

ACR casuale urinario.

Mg / g (milligrammo per grammo).

Quale biomateriale può essere utilizzato per la ricerca?

Urina di metà mattina.

Come prepararsi adeguatamente per lo studio?

  • Elimina l'alcol dalla dieta entro 24 ore prima dello studio.
  • Eliminare cibi piccanti e salati, cibi che cambiano il colore dell'urina (p. Es., Barbabietole, carote) dalla dieta entro 12 ore prima dello studio.
  • Evitare di assumere diuretici nelle 48 ore precedenti la raccolta delle urine (in consultazione con il medico).

Informazioni generali sullo studio

La determinazione del livello di escrezione urinaria di albumina gioca un ruolo fondamentale nella diagnosi, nella valutazione della progressione e nel controllo del trattamento delle malattie renali, inclusa la nefropatia diabetica. Normalmente, solo una piccola quantità di proteine ​​viene escreta nelle urine (fino a 150 mg al giorno), compresi non più di 2-30 mg di albumina al giorno. Un aumento dell'albumina nelle urine di oltre 30 mg / die può indicare la presenza di malattie renali ed è anche un fattore di rischio per lo sviluppo di aterosclerosi e malattie cardiovascolari. Uno dei primi segni di danno al tessuto renale è l'albuminuria persistente - escrezione urinaria di albumina nell'intervallo di 30-300 mg / die. Il test di albuminuria è una delle componenti dell'esame annuale dei pazienti con diabete mellito ed è necessario per la diagnosi di malattia renale cronica (CKD).

L'escrezione di albumina nelle urine è soggetta a cambiamenti significativi durante il giorno, che sono associati all'attività fisica, alla dieta, al ritmo circadiano e ad altri fattori. Per questo motivo, una singola misurazione dell'albumina in una singola porzione di urina non fornisce informazioni oggettive sul grado di escrezione di albumina e non viene utilizzata nella pratica clinica. Oggi, il "gold standard" per la diagnosi di proteinuria, compresa l'albuminuria, è l'analisi delle proteine ​​nelle urine quotidiane. Questo test, tuttavia, è difficile a causa dell'inconveniente di dover raccogliere l'urina entro 24 ore e di imprecisioni dovute alla raccolta incompleta delle urine (ad esempio, se un'urina viene saltata o se la vescica non è vuota).

Al fine di semplificare la diagnosi di albuminuria, è stato proposto di misurare la concentrazione di albumina in una singola porzione di urina e di correggere questo valore con la creatinina, misurata anche in questa porzione di urina. Questo è il modo in cui è stato ottenuto il rapporto albumina-creatinina (ACR). Nell'ACR, la creatinina è una misura della concentrazione di urina. L'uso della creatinina in questo rapporto si basa sullo stesso principio del calcolo della velocità di filtrazione glomerulare (GFR): la velocità di escrezione della creatinina è abbastanza costante e può essere facilmente misurata. È stato dimostrato che i risultati dell'analisi ACR sono quasi completamente coerenti con i risultati dell'analisi delle urine giornaliere. Dato l'elevato contenuto informativo e la facilità di esecuzione dell'analisi ACR, oggi è consigliato come principale test di screening per l'albuminuria..

Il valore ACR può essere espresso in mg albumina / g creatinina o mg albumina / mmol creatinina. Un valore inferiore a 30 (mg albumina / g creatinina) corrisponde a una perdita proteica giornaliera inferiore a 30 mg ed è considerato normale (normoalbuminuria). Un valore ACR di 30-300 mg / g corrisponde a una perdita proteica giornaliera di 30-300 mg ed è classificato come microalbuminuria. Un valore ACR superiore a 300 mg / g corrisponde a una perdita proteica giornaliera superiore a 300 mg ed è classificato come macroalbuminuria. Inoltre, per descrivere le gradazioni di escrezione urinaria di albumina, si propone di utilizzare le definizioni "ottimale" (2000 mg / g).

La microalbuminuria si riferisce ad un aumento persistente dell'escrezione di albumina, rilevato in 2 o 3 test delle urine per 3-6 mesi dopo aver escluso transitori (causati da febbre, precedente infezione, esercizio intenso) e proteinuria ortostatica. Pertanto, per fare una diagnosi, è necessario eseguire 2 o più test ACR.

Il rapporto albumina-creatinina viene utilizzato non solo per la diagnosi, ma anche per valutare la prognosi della CKD. L'ACR è un fattore ancora più significativo nella progressione della CKD rispetto al grado di albuminuria riscontrato nell'analisi delle urine delle 24 ore..

Si dovrebbero notare alcune limitazioni del metodo ACR e peculiarità dell'interpretazione del suo risultato. Quindi, quando si calcola l'ACR, viene utilizzata la concentrazione di creatinina nelle urine, che dipende in gran parte dal volume della massa muscolare, nonché da altri fattori correlati alla massa muscolare (sesso, età e possibilmente razza). Nelle donne, ad esempio, il volume della massa muscolare e il livello di creatinina urinaria sono inferiori rispetto agli uomini, quindi, anche a parità di concentrazione di albumina escreta, il loro rapporto ACR è spesso più alto che negli uomini. Pertanto, quando si interpreta il risultato ACR, è consigliabile utilizzare un approccio differenziale. Attualmente è sviluppato solo per il fattore "sesso": la microalbuminuria nelle donne è indicata quando l'ACR è superiore a 3,5 mg / mmol (superiore a 31 mg / g), negli uomini - superiore a 2,5 mg / mmol (22 mg / g).

È possibile che la mancanza di correzione dell'ACR per la massa muscolare sia la ragione per cui l'ACR rivela un'elevata prevalenza di microalbuminuria nei pazienti anziani che, di regola, hanno una massa muscolare ridotta. Dato questo svantaggio del metodo ACR, si consiglia ai pazienti con massa muscolare bassa o, al contrario, alta di sottoporsi a un prelievo di urina di conferma delle 24 ore per una valutazione più accurata del grado di escrezione proteica..

I livelli di creatinina urinaria e quindi i risultati ACR possono anche essere influenzati dalla presenza di creatinina nelle carni mangiate..

Di notte, l'escrezione urinaria di albumina è ridotta. Di conseguenza, il valore ACR del campione di urina del mattino è generalmente inferiore al valore ACR di un singolo campione di urina casuale prelevato durante il giorno. Il calcolo dell'ACR basato sulla porzione di urina del mattino è più accurato ed evita falsi positivi. Per questo motivo, si consiglia di utilizzare la porzione di urina del mattino. Si raccomanda di confermare un aumento dell'ACR ottenuto da un singolo test delle urine effettuato durante la giornata con un ACR delle urine del mattino.

A cosa serve la ricerca?

  • Per la diagnosi precoce e la valutazione della prognosi della malattia renale cronica (CKD), anche nei pazienti con diabete mellito;
  • valutare il rischio di aterosclerosi e malattie cardiovascolari nei pazienti con CKD.

Quando è programmato lo studio?

  • diabete mellito;
  • ipertensione arteriosa e altre malattie cardiovascolari;
  • GFR inferiore a 60 ml / min / 1,73 m 2;
  • malattie sistemiche con possibile danno renale (p. es., lupus eritematoso sistemico);
  • malattia renale ereditaria;
  • ematuria.

Cosa significano i risultati?

Valori di riferimento: 0-30 mg / g.

Le ragioni dell'aumento del rapporto albumina-creatinina:

  • malattia renale cronica (CKD);
  • bassa massa muscolare (donne, anziani).

Le ragioni della diminuzione del rapporto albumina-creatinina:

  • miglioramento della funzione renale durante il trattamento.

Cosa può influenzare il risultato?

  • Genere: si raccomanda un approccio differenziale all'interpretazione del risultato della ricerca;
  • massa muscolare - in pazienti con massa muscolare molto bassa o, al contrario, alta, il risultato del test potrebbe essere impreciso, si raccomanda uno studio del livello di proteine ​​nelle urine quotidiane;
  • età;
  • gara;
  • caratteristiche della dieta.
  • Per una valutazione oggettiva del risultato, è necessario soddisfare 2 o più determinazioni del rapporto albumina-creatinina;
  • quando si convertono le unità da mg / mmol a mg / g, si consiglia di moltiplicare ACR per 8,8.
  • Albumina nelle urine (microalbuminuria)
  • Creatinina sierica (con determinazione del GFR)
  • Siero di latte urea
  • Test di Rehberg (clearance della creatinina endogena)
  • Esame istologico del materiale bioptico renale (nefrobiopsia) mediante luce, immunofluorescenza e microscopia elettronica (soluzione di fissaggio - glutaraldeide)

Chi assegna lo studio?

Terapista, medico di base, nefrologo, endocrinologo, cardiologo.

Letteratura

  • Ellam TJ. Albumina: rapporto creatinina: una misura errata? I meriti della segnalazione di albuminuria stimata. Nephron Clin Pract. 2011; 118 (4): c324-30. Epub 2011 3 febbraio.
  • Kashif W, Siddiqi N, Dincer AP, Dincer HE, Hirsch S. Proteinuria: come valutare un reperto importante. Cleve Clin J Med. Giugno 2003; 70 (6): 535-7, 541-4, 546-7.
  • Viazzi F, Leoncini G, Conti N, Tomolillo C, Giachero G, Vercelli M, Deferrari G, Pontremoli R. La microalbuminuria è un predittore di insufficienza renale cronica nei pazienti senza diabete e con ipertensione. Clin J Am Soc Nephrol. 2010 Jun; 5 (6): 1099-106. doi: 10.2215 / CJN.07271009. Epub 2010 29 aprile.
  • Linee guida nazionali. Malattia renale cronica: basi, definizione, diagnosi, screening, approcci alla prevenzione e al trattamento. Nefrologia clinica. 2012; 4: 4-26.

Rapporto albumina-creatinina

Descrizione

Rapporto albumina-creatinina
Determinazione della concentrazione di microalbumina e creatinina in una singola porzione di urina e calcolo del rapporto albumina-creatinina. Il rapporto albumina / creatinina viene utilizzato per la diagnosi, la prognosi e il monitoraggio del trattamento della malattia renale cronica.

Normalmente, una persona adulta sana secerne fino a 150 mg di proteine ​​al giorno. La quantità di albumina raggiunge il 20% della quantità totale di proteine, è di 2-30 mg al giorno. L'albumina è la proteina più abbondante nelle urine. Un aumento della sua concentrazione al di sopra dei valori fisiologici (più di 30 mg / giorno) può indicare un periodo acuto della malattia, un processo infettivo nelle vie urinarie e una patologia dell'apparato glomerulare dei reni..

Microalbuminuria: aumento dell'escrezione urinaria di albumina (da 30 a 300 mg / die). È un fattore di complicanze cardiovascolari e un marker di disfunzione endoteliale.

Questo è il primo marker di disordini metabolici in:

  • diabete mellito;
  • ipertensione;
  • sindrome metabolica;
  • aterosclerosi.
Un aumento persistente ea lungo termine della concentrazione di albumina nelle urine (più di 3 mesi) è un segno di malattia renale cronica.

Per valutare l'albuminuria / proteinuria, è necessario determinarne il livello nell'urina quotidiana. Lo studio è associato alle seguenti difficoltà: inconveniente nel raccogliere l'urina entro 24 ore, scarsa aderenza alle regole per la raccolta dell'urina, misurazione imprecisa del volume delle urine. È necessaria una produzione giornaliera di urina sufficiente per l'accuratezza del campione (almeno 1000 ml).

Per una diagnosi rapida è possibile misurare il livello di albumina in una singola porzione di urina, ma questo indicatore non tiene conto delle peculiarità del regime alimentare del paziente. Pertanto, è preferibile misurare la concentrazione di albumina in una singola porzione di urina corretta per il valore di creatinina misurato in questo campione. Quando si calcola il rapporto albumina-creatinina, la creatinina è una misura della concentrazione di urina. Entra nel flusso sanguigno naturalmente durante l'auto-rinnovamento del tessuto muscolare a una velocità approssimativamente costante. I risultati dell'analisi del rapporto albumina-creatinina sono quasi completamente correlati ai risultati dello studio dell'urina quotidiana.

Il rapporto albumina-creatinina è espresso in mg. albumina / mmol creatinina. I risultati inferiori a 2,5 mg / mol per le donne e inferiori a 3,5 mg / mol per gli uomini riflettono l'escrezione proteica fisiologica e sono normali..

La norma della creatinina nelle urine - una connessione con possibili malattie

La creatinina urinaria è uno dei principali marcatori biochimici per il monitoraggio della funzione renale. Con la normale funzione di questi organi, la sua quantità è costante e dipende dalla massa muscolare. Le fluttuazioni dei livelli causate da cambiamenti nella dieta non superano il 10%.

Cosa significa creatinina nelle urine?

La creatinina è un sottoprodotto del metabolismo delle proteine ​​che deriva dalla scomposizione non enzimatica della creatina fosfato, che si trova principalmente nel muscolo scheletrico. Oltre all'urea, è il principale metabolita azotato del metabolismo delle proteine, che viene escreto dai reni attraverso l'urina. Non viene riassorbito nel tratto urinario.

La creatinina urinaria è una misura utilizzata per valutare la funzione renale e in particolare la velocità di filtrazione glomerulare. Svolge un ruolo ausiliario nella misurazione della concentrazione di altre sostanze che vengono determinate nelle urine.

I livelli di creatinina possono essere analizzati sulla base di studi eseguiti su campioni casuali (idealmente, urina mattutina a flusso medio) e raccolta giornaliera di urina..

Quando viene raccolto quotidianamente, il materiale viene raccolto in un contenitore grande e sterile per 24 ore. Al mattino, la prima urina deve essere scaricata nella toilette e ogni porzione successiva in un contenitore. Quindi viene miscelato e un campione di 30-50 ml viene prelevato per l'analisi. Prima di somministrare l'urina per la ricerca, si consiglia di interrompere l'assunzione di farmaci che potrebbero influire sui risultati della ricerca e di riposare.

Cosa determina il livello di creatinina nelle urine

La quantità di creatinina escreta dall'organismo su base giornaliera è un valore variabile e individuale, in gran parte dipende dal peso corporeo e dal sesso del soggetto. Ad esempio, in un uomo magro, il livello di escrezione giornaliera di creatinina è stimato a circa 0,2 mmol / kg di peso corporeo e nelle donne di età inferiore a 50 anni, a circa 0,15 mmol / kg di peso corporeo..

I livelli di creatinina nelle urine saranno più alti nelle persone che mangiano grandi quantità di carne cotta e hanno un corpo muscoloso.

Il tasso di creatinina nelle urine è stato determinato come segue:

  • per uomo - 1100-2000 mg / giorno o 10-18 mmol / giorno
  • per donne - 800-1350 mg / giorno o 7-12 mmol / giorno

La segregazione di genere deriva dall'assunzione di una maggiore massa muscolare nei maschi..

Creatinina urinaria - clearance renale

L'escrezione giornaliera di creatinina nelle urine consente di calcolare la cosiddetta clearance renale. Questa è la definizione della velocità di filtrazione glomerulare. Questo è un fattore di purificazione del plasma, ad es. il numero di millilitri di plasma purificato da un dato composto entro 1 minuto, espresso in ml / min.

La determinazione della clearance della creatinina viene effettuata nei seguenti modi:

  • prelievo di sangue e determinazione della concentrazione di creatinina sierica
  • misurazione del volume di urina giornaliera e campionamento per determinare il livello di creatinina
  • misurare la concentrazione di creatinina nelle urine
  • calcolo della clearance della creatinina utilizzando la formula, dove U è la concentrazione di una sostanza nelle urine (mg / dl), S è la concentrazione di una data sostanza nel siero del sangue (mg / dl) e V è il volume di urina escreto entro 1 minuto, calcolato in base a dal valore del volume totale di urina raccolta in 24 ore.

Indicazioni per lo studio della creatinina nelle urine

Uno studio sulla creatinina urinaria dovrebbe essere effettuato per le seguenti persone: anziani con problemi renali, problemi muscolari, guadagni muscolari improvvisi, digiuno o malnutrizione.

Creatinina nelle urine: cause di risultati errati

Possono essere dovute deviazioni nei risultati di uno studio sulla concentrazione di creatinina nelle urine, in particolare:

  • la dieta utilizzata, in particolare la quantità di carne nella dieta e il grado di idratazione del corpo;
  • lavoro fisico;
  • malattie renali e delle vie urinarie, in particolare malattie infiammatorie, disturbi circolatori e insufficienza renale cronica o acuta;
  • uso a lungo termine di determinati farmaci, come farmaci chemioterapici, antibiotici e glucocorticoidi;
  • disturbi del flusso sanguigno ai reni, in particolare causati da insufficienza cardiaca congestizia;
  • gravidanza;
  • prendendo farmaci a base di creatina.

Il rapporto tra albumina e creatinina nelle urine

L'indice albumina / creatinina urinaria, cioè ACR, determina la concentrazione di albumina nelle urine, cioè una proteina che appare quando i glomeruli nei reni sono danneggiati. Lo studio viene condotto su un campione casuale di urina, preferibilmente dal flusso intermedio. L'indice di albumina / creatinina nel campione di urina casuale corrisponde ai valori ottenuti dalla raccolta giornaliera.

Si può sospettare una malattia renale cronica quando l'indice albumina / creatinina è maggiore di 30 mg / go maggiore di 3 mg / mmol. Questa condizione è chiamata proteinuria. L'aumento dell'escrezione urinaria di proteine, in particolare la microalbuminuria, è il primo sintomo di nefropatia diabetica. La microalbuminuria è un fattore di rischio per le malattie cardiovascolari.

Rapporto albumina / creatinina nelle urine

  1. L'urina viene raccolta al giorno.
  2. Evitare di raccogliere l'urina durante le mestruazioni e per 5-7 giorni dopo la cistoscopia.
  3. La prima porzione di urina mattutina della giornata non viene raccolta.
  4. Tutte le porzioni successive di urina escreta durante il giorno, la notte e la porzione mattutina del giorno successivo vengono raccolte direttamente in un contenitore con un coperchio chiudibile. Si consiglia di lasciare segni di 100 ml su questo contenitore prima di raccogliere l'urina..
  5. Conservare il contenitore chiuso con l'urina raccolta in frigorifero sul ripiano inferiore, lontano dal congelamento..
  6. Al termine della raccolta delle urine, è necessario determinare il volume di urina giornaliera, mescolare l'urina in un contenitore chiuso e quindi versare immediatamente almeno 50 ml di urina in un contenitore preparato di volume inferiore. Consegnare questo contenitore al laboratorio. Versa l'urina rimanente nel water.
  7. Sul contenitore è necessario indicare il numero identificativo del paziente (nome completo del paziente) e il volume giornaliero misurato di urina (diuresi) in millilitri, ad esempio: "Diuresis 1200 ml".
  8. Quando si supera un test delle urine per la microalbuminuria (MAU), escludere i fattori che distorcono i risultati dello studio. Aumentare il livello di infezione MAU, scarsa compensazione del diabete mellito, ipertensione arteriosa non compensata, diminuzione - l'uso di farmaci antinfiammatori non steroidei, inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina, bloccanti del recettore dell'angiotensina II.
  9. Per evitare di ricevere risultati errati, si sconsiglia di donare l'urina per un'analisi generale, un'analisi quotidiana e un'analisi delle urine secondo Nechiporenko lo stesso giorno!

Rapporto albumina / creatinina, urina (porzione singola)

Costo del servizio:710 sfregamenti. * 1420 sfregamenti. Ordina urgentemente
Periodo di esecuzione:fino a 1 c.d. 3-5 ore **Ordina urgentementeIl periodo specificato non include il giorno di prelievo del biomateriale

Non è richiesta alcuna formazione speciale. Il regime del bere è normale. Una porzione media di urina, nella quantità di 10-15 ml, viene raccolta in un contenitore sterile.

Normalmente, solo una piccola quantità di proteine ​​viene escreta nelle urine (fino a 150 mg al giorno), compresi non più di 2-30 mg di albumina al giorno. Gli studi mostrano una relazione crescente tra albuminuria e rischio di danno renale e malattie cardiovascolari. Albuminuria: un marcatore precoce delle malattie glomerulari, di regola, appare anche prima della diminuzione della GFR (velocità di filtrazione glomerulare); spesso associato allo sviluppo di ipertensione arteriosa, obesità e malattie vascolari.

Un tasso di escrezione di albumina (SEA) ≥30 mg / die, persistente per 3 o più mesi, indica la presenza di malattia renale cronica (CKD). Questo studio è difficile da eseguire a causa dell'inconveniente associato alla necessità di raccogliere l'urina entro 24 ore e delle imprecisioni dovute alla raccolta incompleta delle urine. Per semplificare la diagnosi di albuminuria, viene utilizzato il rapporto albumina-creatinina (ACR), dove la creatinina è una misura della concentrazione di urina. Un valore SEA di ≥30 mg / giorno corrisponde a una ACS ≥30 mg / go ≥3 mg / mol in una singola porzione casuale. L'ACS è utilizzato non solo per la diagnosi, ma anche per valutare la prognosi della malattia renale cronica (CKD).

Il calcolo dell'ACS basato sulla porzione di urina del mattino è più accurato ed evita un risultato falso positivo. Per questo motivo, si consiglia di utilizzare la porzione di urina del mattino..

INDICAZIONI PER LO STUDIO:

  • individuazione precoce e valutazione della prognosi della malattia renale cronica (CKD), anche nei pazienti con diabete mellito;
  • valutazione del rischio di aterosclerosi e malattie cardiovascolari nei pazienti con CKD.

INTERPRETAZIONE DEI RISULTATI:

Valori di riferimento (variante della norma):

ParametroValori di riferimentoUnità
Rapporto albumina-creatinina (ACR)UominiDonnemg / mmol.
300> 30> 300

Attiriamo la vostra attenzione sul fatto che l'interpretazione dei risultati della ricerca, la diagnosi, nonché la nomina del trattamento, in conformità con la legge federale n. 323-FZ "Sulle basi della protezione sanitaria dei cittadini nella Federazione Russa" del 21 novembre 2011, deve essere eseguita da un medico della specializzazione appropriata.

"[" serv_cost "] => string (3)" 710 "[" cito_price "] => string (4)" 1420 "[" parent "] => string (2)" 21 "[10] => string ( 1) "1" ["limit"] => NULL ["bmats"] => array (1) < [0]=>matrice (3) < ["cito"]=>string (1) "Y" ["own_bmat"] => string (2) "12" ["name"] => string (38) "Urina (porzione singola)" >>>

Biomateriali e metodi di assunzione disponibili:
Un tipoIn ufficio
Urina (porzione singola)
Preparazione per la ricerca:

Non è richiesta alcuna formazione speciale. Il regime del bere è normale. Una porzione media di urina, in una quantità di 10-15 ml, viene raccolta in un contenitore sterile.

Normalmente, solo una piccola quantità di proteine ​​viene escreta nelle urine (fino a 150 mg al giorno), compresi non più di 2-30 mg di albumina al giorno. Gli studi mostrano una relazione crescente tra albuminuria e rischio di danno renale e malattie cardiovascolari. Albuminuria: un indicatore precoce delle malattie glomerulari, di regola, appare anche prima della diminuzione della GFR (velocità di filtrazione glomerulare); spesso associato allo sviluppo di ipertensione arteriosa, obesità e malattie vascolari.

Un tasso di escrezione di albumina (SEA) ≥30 mg / die, persistente per 3 o più mesi, indica la presenza di malattia renale cronica (CKD). Questo studio è difficile da eseguire a causa dell'inconveniente associato alla necessità di raccogliere l'urina entro 24 ore e delle imprecisioni dovute alla raccolta incompleta delle urine. Per semplificare la diagnosi di albuminuria, viene utilizzato il rapporto albumina-creatinina (ACR), dove la creatinina è una misura della concentrazione di urina. Un valore SEA di ≥30 mg / giorno corrisponde a una ACS ≥30 mg / go ≥3 mg / mol in una singola porzione casuale. L'ACS è utilizzato non solo per la diagnosi, ma anche per valutare la prognosi della malattia renale cronica (CKD).

Il calcolo dell'ACS basato sulla porzione di urina del mattino è più accurato ed evita risultati falsi positivi. Per questo motivo, si consiglia di utilizzare la porzione di urina del mattino..

INDICAZIONI PER LO STUDIO:

  • individuazione precoce e valutazione della prognosi della malattia renale cronica (CKD), anche nei pazienti con diabete mellito;
  • valutare il rischio di aterosclerosi e malattie cardiovascolari nei pazienti con CKD.

INTERPRETAZIONE DEI RISULTATI:

Valori di riferimento (variante della norma):

ParametroValori di riferimentoUnità
Rapporto albumina-creatinina (ACR)UominiDonnemg / mmol.
300> 30> 300

Attiriamo la vostra attenzione sul fatto che l'interpretazione dei risultati della ricerca, la diagnosi, nonché la nomina del trattamento, in conformità con la legge federale n. 323-FZ "Sulle basi della protezione sanitaria dei cittadini nella Federazione Russa" del 21 novembre 2011, deve essere eseguita da un medico della specializzazione appropriata.

Rapporto albumina / creatinina nelle urine

La sequenza dei test per determinare le condizioni dei reni:

1. Fai un esame del sangue per la creatinina.

2. Calcolare la velocità di filtrazione glomerulare utilizzando un calcolatore, come descritto di seguito nell'articolo.

3. Eseguire i test delle urine per albumina e creatinina in una singola porzione, calcolare il rapporto tra albumina e creatinina. Usa l'urina del mattino. Raccogliere tutta l'urina in un giorno o una notte - non è necessario.

4. Se la velocità di filtrazione glomerulare è superiore a 60 ml / min e il rapporto albumina / creatinina è normale, ripetere l'esame una volta all'anno.

5. Se risulta che la velocità di filtrazione glomerulare è inferiore a 60 ml / min e / o il rapporto albumina / creatinina mostra microalbuminuria - ripetere tutti i test dopo 3 mesi.

6. Se la velocità di filtrazione glomerulare è inferiore a 30 ml / min e / o il rapporto albumina / creatinina mostra macroalbuminuria, consultare un nefrologo.

Si noti che la microalbuminuria e il rapporto albumina / creatinina urinaria sono più importanti della velocità di filtrazione glomerulare. Accade spesso che i reni vengano rapidamente distrutti, ma la velocità di filtrazione glomerulare è normale o addirittura aumentata. Ad esempio, nella fase iniziale del diabete, la velocità di filtrazione glomerulare non diminuisce, ma aumenta addirittura di 1,5-2 volte, perché i reni stanno cercando di espellere il glucosio in eccesso nelle urine..

La creatinina è un prodotto di degradazione che si forma quando il corpo scompone le proteine. I reni rimuovono la creatinina dal corpo. Si ritiene che maggiore è la concentrazione di creatinina nel sangue, peggiore è il funzionamento dei reni. Sfortunatamente, questo non è del tutto vero. I livelli di creatinina nel sangue oscillano ampiamente per ragioni non correlate ai reni. Maggiore è la massa muscolare, maggiore è la creatinina. I vegetariani ne hanno meno dei mangiatori di carne. Dopo lo sforzo fisico, la concentrazione di creatinina nel sangue salta. E, soprattutto, questo prodotto di decadimento viene rimosso dal corpo non solo dai reni..

Per le ragioni sopra esposte, i livelli di creatinina nel sangue sono molto ampi..


  • Nelle donne - da 53 a 97 μmol / l (micromole per un litro di plasma);
  • Negli uomini - da 55 a 115 μmol / l;

La velocità di filtrazione glomerulare viene misurata in ml / min. In pratica, non viene misurato direttamente, ma indirettamente valutato dagli indicatori di creatinina nel sangue, utilizzando formule speciali. Puoi calcolare il tuo tasso di filtrazione glomerulare MDRD dal tuo esame del sangue della creatinina utilizzando il calcolatore disponibile in questa pagina ".

"Albume - uno dei tipi di proteine ​​che vengono escrete nelle urine. Le molecole di albumina hanno un diametro inferiore rispetto ad altre proteine. Pertanto, se c'è un danno renale, l'albumina penetra nelle urine nelle sue prime fasi e in altre proteine ​​- in seguito..

Microalbuminuria - significa che l'albumina è stata trovata nelle urine secondo i risultati dell'analisi. Scienziati e medici sanno da tempo che aumentare il livello di escrezione di albumina nella porzione mattutina o giornaliera di urina significa un aumento del rischio di insufficienza renale nei pazienti con ipertensione e / o diabete..

Sorprendentemente, l'aumento dell'escrezione di albumina predice anche un aumento del rischio di infarto o ictus. Le persone con microalbuminuria hanno 1,47 volte più probabilità di sviluppare una malattia coronarica rispetto a quelle che non lo fanno..

Macroalbuminuria - questo è quando le proteine ​​vengono escrete nelle urine in una quantità superiore a 300 mg al giorno, lo stadio successivo dopo la microalbuminuria. Il contenuto di albumina nelle urine oscilla ampiamente per ragioni non correlate alla malattia renale, proprio come la concentrazione di creatinina nel sangue. Dopo un intenso esercizio fisico, i risultati dell'albumina nelle urine possono essere scarsi per diversi giorni, anche in individui sani. Inoltre, la concentrazione di albumina nelle urine cambia in diversi momenti della giornata..

In precedenza, ai pazienti veniva consigliato di raccogliere tutta l'urina al giorno in modo che il laboratorio potesse determinare il contenuto di albumina in essa contenuta. Tuttavia, questo è abbastanza scomodo. Recentemente, il rapporto albumina urinaria / creatinina si è dimostrato un indicatore affidabile di problemi renali. È conveniente calcolarlo, perché una porzione arbitraria di urina è adatta a questo. Indicatori di albumina in una singola porzione di urina per uomini e donne:


  • meno di 20 mg / l è la norma;
  • 20-199 mg / l - microalbuminuria, lo stadio iniziale del danno renale;
  • più di 200 mg / l - macroalbuminuria, stadio avanzato di danno renale.

Livelli normali di creatinina in un flusso urinario spontaneo:


  • per gli uomini - 5,6-14,7 mmol / l;
  • per le donne - 4,2-9,7 mmol / l.

Rapporto albumina / creatinina, mg / mmol


  • La norma è inferiore a 3,5 (per gli uomini 2,5)
  • Microalbuminuria - 3,5 (2,5) -30
  • Macroalbuminuria - più di 30 "

"Se i test preliminari che abbiamo elencato mostrano che ci sono problemi ai reni, il nefrologo invierà prima ulteriori test ed esami, quindi prescriverà un trattamento. Solo in questa fase è consigliabile eseguire un'ecografia dei reni per determinare visivamente se ci sono danni Se i reni vengono esaminati e trattati in tempo per il diabete e / o l'ipertensione, le probabilità che tu possa vivere normalmente senza dialisi aumentano notevolmente "..

Rapporto albumina / creatinina in una singola porzione di urina

Pubblicato il 23 maggio 2018 da admin

Tabulazioni orizzontali

Il rapporto albumina / creatinina (ACR) è un metodo di screening per l'esame di pazienti con diabete mellito e ipertensione arteriosa, che sono un fattore di rischio per lo sviluppo di malattie renali.

La ricerca ha dimostrato che la diagnosi precoce della malattia renale migliora la prognosi e l'efficacia del trattamento. Il controllo della glicemia nei pazienti con diabete mellito e pressione sanguigna nei pazienti ipertesi rallenta e talvolta arresta lo sviluppo di malattie renali.

L'albumina è una proteina che è abbondante nel sangue. Durante la normale funzione renale, non c'è praticamente albumina nelle urine, quindi la determinazione del livello di escrezione di albumina nelle urine gioca un ruolo importante nella diagnosi, nella valutazione della progressione e nel controllo del trattamento della malattia renale. L'aumento dell'albumina urinaria è un fattore di rischio per le malattie cardiovascolari e uno dei primi segni di danno ai tessuti renali. L'escrezione di albumina nelle urine è soggetta a cambiamenti significativi durante il giorno, che sono associati ad attività fisica, dieta, ritmo circadiano e altri fattori, per questo motivo, quando l'albumina viene rilevata nella porzione mattutina di urina, lo studio deve essere ripetuto o confermato dall'analisi dell'urina quotidiana. Oggi, il "gold standard" per la diagnosi della proteinuria è l'analisi per la determinazione delle proteine ​​nelle urine quotidiane. Tuttavia, questo studio è difficile a causa della necessità di raccogliere l'urina per 24 ore.Per semplificare la diagnosi di albuminuria, è stato proposto di misurare la concentrazione di albumina in una singola porzione di urina e correggere questo valore con la creatinina, misurata anche in questa porzione di urina. Questo è il modo in cui è stato ottenuto il rapporto albumina-creatinina (ACR). Ciò è necessario per una determinazione più accurata della quantità di albumina che entra nell'urina. La concentrazione di urina varia durante il giorno ed è correlata alla quantità di liquido consumato al giorno, il che porta a un cambiamento nella concentrazione di albumina nelle urine. La creatinina, un prodotto del metabolismo muscolare, ha un tasso di escrezione abbastanza costante. È stato dimostrato che i risultati dell'analisi ACR sono quasi completamente coerenti con i risultati dell'analisi delle urine giornaliere. Dato l'elevato contenuto informativo e la facilità di esecuzione del test ACR, l'American Diabetes Association ha raccomandato l'ACR come test di screening per l'albuminuria per la diagnosi precoce della malattia renale..

Poiché la quantità di albumina nelle urine può variare in modo significativo, un ACR elevato deve essere ripetuto due volte entro 3-6 mesi per confermare la diagnosi..

Secondo l'American Diabetes Association e la National Kidney Foundation, ogni persona con diabete di tipo 1 dovrebbe essere testata ogni anno a partire da 5 anni dopo l'insorgenza della malattia e i pazienti con diabete di tipo 2 dovrebbero essere testati ogni anno, a partire dal momento della diagnosi. Se viene rilevata albumina (albuminuria) nelle urine, deve essere confermata ripetendo il test entro 3-6 mesi. Le persone con ipertensione dovrebbero essere esaminate regolarmente, la frequenza è determinata dal medico curante.

Livelli di albumina moderatamente elevati riscontrati nell'analisi delle urine primaria e ripetuta indicano una malattia renale in stadio iniziale. Livelli molto alti indicano che la malattia renale è più grave. I livelli non rilevabili sono un segno che i reni funzionano normalmente.
Sangue nelle urine, infezioni del tratto urinario, esercizio di forza e altre malattie acute possono portare a risultati falsi positivi. L'analisi deve essere ripetuta dopo l'eliminazione di queste condizioni..

Rapporto albumina-creatinina (urina singola)

L'albumina è una proteina idrosolubile. Sono sintetizzati nel fegato e costituiscono la maggior parte delle proteine ​​del siero. Nel corpo di una persona sana, normalmente solo una piccola quantità della più piccola albumina, la microalbumina, viene escreta nelle urine, poiché i glomeruli renali di un rene sano sono impermeabili per le molecole di albumina più grandi. Nelle fasi iniziali del danno alle membrane cellulari del glomerulo renale, sempre più microalbumina viene escreta nelle urine; man mano che la lesione progredisce, inizia a essere rilasciata albumina più grande. Questo processo è suddiviso in fasi in base alla quantità di proteine ​​escrete: normalmente, l'albumina dovrebbe essere rilasciata al giorno non più di 30 mg / giorno, con rilascio da 30 a 300 mg / giorno. o da 20 a 200 mg / ml nella porzione mattutina di urina, è considerata microalbuminuria (MAU) e più di 300 mg / giorno. - proteinuria. MAU precede sempre la proteinuria. Tuttavia, di regola, quando la proteinuria viene rilevata in un paziente, i cambiamenti nei reni sono già irreversibili e il trattamento può essere mirato solo a stabilizzare il processo. Nella fase MAU, i cambiamenti nei glomeruli renali possono ancora essere fermati con l'aiuto di una terapia adeguatamente selezionata. Pertanto, la microalbuminuria è intesa come l'escrezione di albumina nelle urine in una quantità tale da superare il livello fisiologico della sua escrezione, ma precede la proteinuria..

Per una valutazione accurata dell'albumina escreta dai reni, viene utilizzata una determinazione quantitativa dell'albumina nelle urine al giorno. Tuttavia, questo test è scomodo per lo screening, poiché è associato a determinate difficoltà che sorgono nella raccolta della raccolta giornaliera delle urine, nonché a una valutazione accurata della produzione di urina..

L'analisi della concentrazione di albumina in singole porzioni casuali di urina durante il giorno fornisce un risultato approssimativo, poiché la concentrazione di proteine ​​nell'urina escreta può essere influenzata in una certa misura dal regime di consumo. La correzione del livello di creatinina urinaria (calcolo del rapporto albumina / creatinina urinaria), che elimina le distorsioni del risultato associate alla diluizione o concentrazione di urina con diversi regimi di consumo, consente di aumentare l'accuratezza della valutazione del grado di proteinuria / albuminuria da una singola porzione casuale di urina..

La soglia diagnostica per l'albuminuria è considerata un livello di 30 mg / g di creatinina (3 mg / mmol di creatinina). Il livello del rapporto albumina-creatinina di 300 mg / g creatinina - macroalbuminuria ("forte aumento").

Livello di albuminuria> 2.000-2.200 mg / g - nefrosica, solitamente accompagnata da sindrome nefrosica (diminuzione dell'albumina e aumento del colesterolo sierico, edema).

La determinazione del rapporto proteine ​​/ creatinina è una moderna alternativa alla determinazione della concentrazione di proteine ​​nell'urina quotidiana.

Fino a poco tempo, la determinazione della concentrazione di proteine ​​nell'urina quotidiana era considerata il "gold standard" nella diagnosi di proteinuria. E questo aveva un'ottima ragione. Il fatto è che la composizione qualitativa e quantitativa dell'urina cambia in modo significativo durante il giorno e la determinazione delle proteine ​​nell'urina quotidiana consente di livellare l'effetto della produzione di urina sulla concentrazione di proteine ​​nelle urine. Facciamo un esempio: in un paziente con un valore di escrezione proteica di 0,5 g. al giorno, la concentrazione di proteine ​​nelle urine può variare da 1 g / l (con una diuresi giornaliera di 0,5 l) a 0,2 g / l (con una diuresi giornaliera di 2,5 l.).

Tuttavia, la raccolta dell'urina quotidiana è un processo molto difficile anche per i pazienti ospedalieri ed è praticamente impraticabile per i bambini piccoli e i pazienti anziani. E che dire degli ospedali di emergenza, dove i pazienti urgenti sono ricoverati 24 ore su 24, e il primo test delle urine può essere eseguito solo da una singola porzione, ricevuta al momento del ricovero?

Studi scientifici a lungo termine per trovare un'alternativa all'analisi giornaliera delle urine hanno dimostrato che è possibile valutare correttamente l'escrezione proteica renale senza determinare il volume della produzione giornaliera di urina calcolando il rapporto proteine ​​/ creatinina.

Il razionale fisiologico di questo approccio è il seguente: nella stessa persona in condizioni stabili, l'escrezione di creatinina nelle urine è un valore relativamente costante (la quantità di creatinina che viene formata dal corpo umano durante il giorno è costante, la creatinina passa liberamente attraverso il filtro glomerulare e non viene riassorbita nei tubuli renali, Pertanto, tutta la creatinina formata nel corpo viene escreta nelle urine durante il giorno) e la sua concentrazione nelle urine dipende esclusivamente dal volume della diuresi, che a sua volta dipende dal volume dell'assunzione di liquidi. Allo stesso modo, la quantità di diuresi influenza la concentrazione di proteine ​​nelle urine, mentre il rapporto tra proteine ​​e creatinina rimane costante per qualsiasi volume di diuresi.

Ecco un esempio di variazioni individuali nella concentrazione di proteine ​​e creatinina nelle urine in uno dei soggetti praticamente sani. Il campione di urina del mattino del soggetto è stato esaminato per 7 giorni. Gli studi sono stati condotti utilizzando il sistema analitico: URiSCAN-BK analizzatore di proteine ​​urinarie e creatinina, kit di reagenti Uni-Test-BM (per proteine ​​di urina) e kit di reagenti Creatinine UTS (per la determinazione di creatinina sierica e urinaria). I risultati sono presentati nella tabella 1..

Tabella 1. Variazioni individuali nella concentrazione di proteine ​​e creatinina.

Data analisi

Concentrazione di proteine ​​nelle urine, g / l

Concentrazione di creatinina nelle urine, g / l

Rapporto proteine ​​/ creatinina