Adenoma prostatico (ingrossamento della ghiandola prostatica)

Domande frequenti

L'adenoma della prostata è una malattia che inizia negli uomini in età adulta ed è caratterizzata da un ingrossamento benigno (iperplasia) delle ghiandole parauretrali.

L'adenoma della prostata può comparire già all'età di 40-50 anni. Secondo l'OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) si registra un aumento della malattia, a partire dal 12% negli uomini di età compresa tra i 40-49 anni all'82% negli 80 anni. Dopo 80 anni, l'adenoma prostatico si verifica nel 96% dei casi.

Gli studi hanno portato al risultato che l'adenoma prostatico è più comune nella razza negroide e meno spesso negli abitanti del Giappone e della Cina. Ciò è dovuto alle peculiarità della dieta dei paesi asiatici, che contiene una grande quantità di fitosteroli, che hanno proprietà preventive..

Anatomia della prostata

La ghiandola si trova nella piccola pelvi tra il retto e la sinfisi pubica. Ha la forma di una castagna. Il peso della ghiandola in un uomo da 19 a 31 è di circa 16 grammi. La ghiandola ha normalmente una consistenza elastica densa. La ghiandola prostatica è costituita dai lobi destro e sinistro. Le azioni sono collegate da un istmo. L'istmo della prostata è adiacente al fondo della vescica e sporge parzialmente nel lume della vescica.

L'uretra passa attraverso la ghiandola prostatica. Entra nella ghiandola alla base e la lascia anteriormente all'apice. La ghiandola prostatica viene fornita con il sangue dalle arterie cistiche e rettali inferiori. Le vene della ghiandola prostatica formano un plesso attorno ad essa.

Perché si verifica l'adenoma prostatico??

Le ragioni per lo sviluppo dell'iperplasia prostatica non sono completamente comprese. Studi scientifici hanno collegato questa malattia all'età di un uomo (più un uomo è anziano, più spesso sviluppano adenoma prostatico). In giovane età, gli uomini sviluppano molto raramente l'iperplasia prostatica..
Con l'età, ci sono cambiamenti nella regolazione neuroendocrina della ghiandola prostatica (dopo 40 anni negli uomini, la produzione di testosterone diminuisce e la secrezione di estrogeni aumenta).

Ci sono una serie di fattori che aumentano il rischio di sviluppare adenoma prostatico:

  • Predisposizione genetica (qualcuno della famiglia era malato di questa malattia)
  • Sovrappeso (porta a disregolazione metabolica ed endocrina)
  • Dieta squilibrata (mangiare cibi salati, piccanti e grassi in eccesso).
Gli studi non hanno dimostrato l'effetto di: attività sessuale, fumo, consumo di alcol, malattie infettive sullo sviluppo dell'iperplasia prostatica benigna.

Sintomi dell'adenoma prostatico

Il quadro sintomatico della malattia dipende dallo stadio della malattia.
Ci sono tre fasi della malattia
1 ° stadiocaratterizzato dal verificarsi di reclami con svuotamento completo della vescica (fase di compensazione).
Fase 2caratterizzato da una significativa rottura della vescica in cui rimane una quantità significativa di urina dopo la minzione (fase di sottocompensazione).
Fase 3la disfunzione completa della vescica si sviluppa con il fenomeno dell'isciuria paradossa (urina goccia a goccia da una vescica traboccante).

Tutti i sintomi della malattia possono essere suddivisi in ostruttivi (associati a difficoltà nel flusso urinario) e irritativi (sintomi di irritazione).
  • Flusso di urina lento - la velocità con cui l'urina viene escreta - ridotto.
  • Ritenzione urinaria iniziale (primaria): la minzione non si verifica immediatamente dopo il rilassamento dello sfintere, ma dopo un certo ritardo.
  • È necessario sforzare i muscoli addominali: per urinare, il paziente deve sforzare in modo significativo i muscoli addominali.
  • Minzione intermittente - cioè minzione in parti (normalmente, la minzione avviene senza interruzione fino a quando la vescica è completamente vuota).
  • Gocce di urina alla fine della minzione (normalmente ciò non accade)
  • Una sensazione di svuotamento incompleto della vescica (normalmente, dopo aver urinato, gli uomini sentono che la vescica è completamente vuota).
I sintomi irritativi compaiono a causa dell'instabilità della vescica e compaiono durante l'accumulo e il successivo ritrovamento di urina nella vescica.

Pollachiuria diurna: aumento della frequenza della minzione durante il giorno. Normalmente, la quantità di minzione è da 4 a 6 al giorno, se la persona non beve più di 2,5 litri di liquidi al giorno e non viene trattata con diuretici. La pollachiuria può raggiungere fino a 15-20 minzioni al giorno.

La pollachiuria notturna o nicturia è una maggiore frequenza di minzione notturna. Normalmente, una persona può dormire la notte senza svuotare la vescica. La nicturia compare fino a 3 volte o più.

Falso bisogno di urinare - condizioni in cui è presente l'impulso, ma la minzione non si verifica.
Un ruolo importante nell'insorgenza dei sintomi è svolto dalla ridotta funzionalità del detrusore (il muscolo della vescica che espelle l'urina). Normalmente, la contrazione del detrusore si verifica quando il collo della vescica è completamente aperto. Con l'adenoma prostatico, si verifica instabilità del detrusore. Ciò è dovuto ad un aumento dell'attività detrusoriale in relazione alle influenze adrenergiche. Questo fenomeno si verifica, di regola, sullo sfondo di un indebolimento della contrattilità del detrusore.

I nodi iperplasici della prostata causano un'interruzione dell'afflusso di sangue al collo vescicale, che, insieme a una ridotta soglia di eccitabilità del detrusore, porta alla sua disfunzione.

Perché l'adenoma prostatico è pericoloso??

Diagnostica adenoma prostatico

La diagnosi della malattia inizia sempre con l'assunzione di anamnesi. Nel 1997 a Parigi, in una riunione del Comitato internazionale sull'iperplasia prostatica, è stato adottato un algoritmo standard per la diagnosi dei pazienti con adenoma prostatico. Questo algoritmo include una valutazione riassuntiva di tutti i sintomi utilizzando un semplice questionario chiamato (IPSS) e una scala di qualità della vita (QQL). I punti vengono utilizzati per valutare IPSS e QQL. IPSS 0-7 punti, significa sintomi lievi. Con 8-19 punti - moderata gravità dei sintomi e 20-35 - sintomi gravi.

Inoltre, questo algoritmo include la compilazione del diario della minzione (frequenza e volume), la palpazione (esame digitale) della prostata e vari metodi diagnostici strumentali.

Palpazione della prostata (esame rettale digitale della prostata)
La palpazione della prostata consente di determinare le dimensioni, la consistenza, il dolore della prostata (in presenza di prostatite cronica).

Ultrasuoni. Con l'aiuto degli ultrasuoni, viene determinato il grado di ingrandimento della prostata. Viene valutata la direzione della crescita dei nodi, la presenza di calcificazioni. Inoltre, l'ecografia consente di valutare le dimensioni dei reni, la presenza di vari cambiamenti in essi, patologie urologiche associate.

TRUS - esame ecografico transrettale. Questo studio consente di studiare in dettaglio la struttura della prostata, ottenere le sue dimensioni esatte e anche identificare i segni di prostatite cronica o cancro alla prostata. TRUS consente di determinare lo sviluppo dell'adenoma prostatico in una fase molto precoce.

Abbastanza spesso, nei pazienti con grave iperplasia prostatica, vengono determinati focolai di calcificazione. La presenza di calcificazioni nella zona centrale della prostata indica lo stadio finale (5) della malattia..

L'uroflussometria è una tecnica utilizzata per misurare varie caratteristiche del flusso urinario. Questo metodo deve essere eseguito almeno 2 volte in condizioni di riempimento della vescica (150-350 millilitri) e quando si verifica un bisogno naturale di urinare. Per valutare i risultati, viene utilizzata una curva uroflow, sulla quale viene annotata la portata massima di urina. Sono considerate normali portate superiori a 15 millilitri / secondo. Viene anche valutato il tempo totale per urinare. Normalmente, per un volume di urina di 100 millilitri - 10 secondi, per 400 millilitri - 23 secondi.

Gli studi hanno dimostrato che esiste una dipendenza dei tassi di minzione dall'età. Normalmente, si considera che la portata diminuisca di 2 millilitri / secondo ogni 10 anni. Questa diminuzione della velocità è attribuita all'invecchiamento della parete vescicale..

La determinazione dell'urina residua dopo la minzione è di grande importanza per determinare lo stadio della malattia, nonché per determinare le indicazioni per il trattamento chirurgico. L'urina residua viene determinata mediante ultrasuoni immediatamente dopo la minzione. Recentemente, l'uroflussometria è stata combinata con la determinazione dell'urina residua.

La cistomanometria è un metodo che determina la pressione all'interno della vescica. Questo metodo misura la pressione intravescicale nelle diverse fasi del riempimento della vescica, così come durante la minzione..

In una persona sana, la voglia iniziale di urinare si verifica quando ci sono 100-150 millilitri di urina nella vescica, mentre la pressione è di 7-10 centimetri d'acqua. Quando il volume della vescica è riempito a 250-350 millilitri, la voglia di urinare aumenta drasticamente. In questo caso, la normale pressione intravescicale è di 20-35 centimetri d'acqua. Questa reazione della vescica è chiamata normoreflex..
L'aumento della pressione intravescicale (superiore a 30 centimetri di colonna d'acqua) con un volume vescicale di 100-150 millilitri indica iperreflessogenicità (aumento del riflesso detrusore). E viceversa, una bassa pressione (di 10-15 centimetri di colonna d'acqua) quando si riempie la vescica a 600-800 millilitri indica iporeflessia detrusoriale. La riflessogenicità del detrusore consente di valutare la sua funzione di riserva, e il rapporto tra volume e pressione caratterizza le proprietà elastiche del detrusore.

La cistomanometria eseguita durante la minzione, consente di determinare la pervietà vescico-uretrale e la contrattilità del detrusore. Normalmente, la pressione intravescicale massima durante la minzione è di 45-50 centimetri di acqua. L'aumento della pressione indica un ostacolo durante lo svuotamento della vescica..

La cistografia è un metodo per studiare la vescica usando il contrasto. C'è una cistografia discendente e ascendente. La cistografia discendente implica il movimento del contrasto dall'alto verso il basso. Questo metodo consente di determinare il difetto di riempimento nell'area del collo della vescica. Nella foto, questo difetto di riempimento è visibile come un tubercolo. La cistografia ascendente consente di determinare la deformazione dell'uretra nella prostata.

Tomografia computerizzata e risonanza magnetica: questi studi forniscono informazioni più dettagliate (relazione con gli organi vicini) sull'adenoma prostatico.

Trattamento dell'adenoma prostatico

Trattamento farmacologico

Trattamento con fitopreparati

Il trattamento con i fito farmaci è stato utilizzato dalle persone sin dai tempi antichi. Recentemente, questi farmaci sono diventati molto popolari in Europa, Giappone e Stati Uniti..

Il Permixon è un farmaco francese dal frutto della palma nana americana che ha un effetto inibitorio sulla 5 alfa reduttasi. Ha anche un effetto antiproliferativo e antinfiammatorio locale.
I sondaggi hanno dimostrato che l'uso prolungato del farmaco (per 5 anni) porta a una significativa diminuzione del volume della prostata e del volume residuo di urina e allevia anche i sintomi della malattia. Permikson è ben tollerato e non ha effetti collaterali.

Prostamol Uno è un farmaco ottenuto dal frutto della palma Sabal. Il farmaco ha effetto antinfiammatorio, antiessudativo (previene l'accumulo di liquido patologico), effetto antiandrogeno (dovuto all'inibizione della 5 alfa reduttasi). Il farmaco non influenza il livello degli ormoni sessuali, non cambia il livello di pressione sanguigna, non influisce sulla funzione sessuale.

Il trattamento con fito farmaci viene effettuato con iperplasia prostatica di primo e secondo grado.

Trattamento chirurgico dell'adenoma prostatico

Elettrovaporizzazione transuretrale (elettrovaporazione) della prostata: questo metodo di trattamento è simile al metodo endourologico e differisce da esso solo utilizzando un elettrodo a rullo. Quando l'elettrodo tocca il tessuto prostatico, il tessuto viene bruciato con l'essiccazione e la coagulazione. Questo trattamento riduce significativamente il rischio di sanguinamento durante l'intervento chirurgico. Questo trattamento è più efficace per le prostate di piccole e medie dimensioni.

Elettroincisione dell'adenoma prostatico: questo metodo di trattamento differisce dagli altri metodi in quanto in questo caso il tessuto prostatico non viene rimosso, ma viene eseguita solo una dissezione longitudinale del tessuto prostatico e del collo della vescica.
Molto spesso, questo metodo di trattamento viene utilizzato nei seguenti casi:

  • La giovane età del paziente
  • Piccole dimensioni della prostata
  • Crescita intravescicale (nel lume della vescica) dell'adenoma prostatico
Trattamenti chirurgici utilizzando un laser
Esistono due aree principali della terapia laser:
  • Vaporizzazione laser
  • Coagulazione laser
Inoltre, il trattamento con questi metodi può essere effettuato mediante metodo di contatto o senza contatto. Per la coagulazione laser endoscopica senza contatto (remota), vengono utilizzate fibre ottiche con una punta speciale che dirige il raggio laser ad un angolo rispetto all'asse longitudinale della fibra. La tecnica senza contatto differisce dalla tecnica di contatto con una minore densità di energia nei tessuti della prostata.

Il vantaggio dell'evaporazione rispetto alla coagulazione è che la prostata può essere rimossa sotto controllo visivo. La procedura di evaporazione può richiedere da 20 a 110 minuti.

Esiste anche un metodo di coagulazione laser interstiziale della prostata. Questo metodo prevede il posizionamento della punta direttamente nel tessuto prostatico. Durante l'operazione, la posizione della punta viene modificata più volte. Tempo medio di funzionamento 30 minuti.

La termoterapia transuretrale a microonde è un metodo che utilizza l'effetto delle alte temperature sul tessuto prostatico. La soglia di tolleranza alla temperatura (tolleranza) delle cellule della prostata è di 45 gradi Celsius. Questo metodo presuppone l'uso di temperature comprese tra 55 e 80 gradi Celsius. Questa temperatura viene creata utilizzando energia elettromagnetica non focalizzata, che viene condotta alla prostata utilizzando un'antenna transuretrale..

Distruzione termica a radiofrequenza transuretrale: questo metodo prevede l'uso di un'esposizione a temperature elevate (70-82 gradi Celsius). Questo metodo utilizza anche l'energia elettromagnetica.

Il vantaggio principale della distruzione termica è la sua elevata efficienza nel trattamento dell'adenoma prostatico con gravi alterazioni sclerotiche e calcificazione della prostata. Questa procedura richiede in media circa un'ora..

Dilatazione del palloncino: il metodo si basa sull'espansione meccanica dell'uretra prostatica.

Stent uretrali (sistemi di drenaggio interno)
L'impianto di stent uretrale risolve il problema del drenaggio della vescica urinaria. Molto spesso, gli stent vengono utilizzati nel secondo o terzo grado della malattia (quando i sintomi ostruttivi sono gravi).

Prevenzione dell'adenoma prostatico

  • Mobilità quotidiana e sport (ma non sforzi eccessivi). L'attività fisica riduce il rischio di sviluppare la congestione nella piccola pelvi.
  • Una dieta sana che prevede l'eliminazione di cibi affumicati acidi, salati e piccanti dalla dieta. Presenza obbligatoria nella dieta di frutta e verdura, nonché vitamine di tutti i gruppi.
  • Combatte l'obesità (migliora il metabolismo in tutto il corpo).
  • Elimina l'uso di indumenti stretti nella zona del cavallo: mutandine, pantaloni.
  • Elimina il sesso occasionale come mezzo per prevenire le infezioni genitali.

Domande frequenti

Segni di adenoma prostatico della malattia

L'adenoma della prostata è un tumore benigno che si sviluppa dallo stroma o dall'epitelio ghiandolare della prostata. Di per sé, l'adenoma non metastatizza, ma nel tempo può degenerare in adenocarcinoma (cancro alla prostata).

Nel 30-40% degli uomini di età superiore ai 50 anni e nel 75-90% degli uomini di età superiore ai 65 anni, ci sono cambiamenti nella forma di proliferazione del tessuto ghiandolare nella regione del collo vescicale.

Cos'è questa malattia, perché si manifesta negli uomini dopo 40 anni, quali sono i primi sintomi e cosa viene prescritto come trattamento, considereremo ulteriormente.

Cos'è l'adenoma prostatico?

L'adenoma della prostata è una neoplasia benigna delle ghiandole parauretrali situate intorno all'uretra nella sua regione prostatica. Il sintomo principale dell'adenoma prostatico è una violazione della minzione dovuta alla graduale compressione dell'uretra da parte di uno o più noduli in crescita.

Con l'adenoma si verifica un aumento dell'organo, che provoca la spremitura della vescica e dell'uretra. Ciò interferisce con il flusso dell'urina e provoca la raccolta dell'urina residua. Inoltre, un uomo può sviluppare un'infezione del tratto genitale, urolitiasi e cancro. L'aumento è indolore, il che è pericoloso per una rapida diagnosi della malattia.

La ghiandola prostatica: che cos'è?

La ghiandola prostatica, nota anche come prostata, è un organo situato appena sotto la vescica. Lo scopo principale della prostata è produrre una secrezione specifica che fa parte dello sperma. Il segreto della ghiandola prostatica, determinando la consistenza dell'eiaculato (in particolare, contribuendo alla sua liquefazione), contiene vitamine, enzimi, immunoglobuline, ioni di zinco, ecc..

La prostata per gli uomini è un "secondo cuore" responsabile della funzione sessuale, dello stato psico-emotivo e della salute generale.

Le principali funzioni della ghiandola prostatica includono:

  • liquefazione dello sperma - grazie a questo, lo sperma acquisisce mobilità attiva e generalmente diventa vitale;
  • produzione di un segreto - nella sua composizione contiene enzimi, proteine, grassi e ormoni, senza i quali il sistema riproduttivo non funzionerà normalmente;
  • espulsione dello sperma - i muscoli lisci della ghiandola prostatica sono in grado di contrarsi, il che garantisce il flusso di sperma nell'uretra, ed è così che si verifica l'eiaculazione.

Cause di occorrenza

L'adenoma prostatico si sviluppa e cresce gradualmente. Sebbene questa malattia si manifesti principalmente tra gli uomini più anziani, i sintomi iniziali possono essere rilevati già a 30-40 anni. È interessante notare che all'inizio i noduli delle cellule si formano in modo massiccio e solo dopo molto tempo iniziano a crescere di dimensioni.

  1. Il primo gruppo include motivi di stile di vita che aumentano la probabilità di un ingrossamento della prostata. Ad esempio, può essere un lavoro sedentario o un lavoro mentale attivo in assenza di lavoro fisico. Questo è il motivo per cui il ruolo dell'esercizio fisico regolare difficilmente può essere sopravvalutato..
  2. Il secondo gruppo include ragioni oggettive che non dipendono dallo stile di vita di una persona. È stato dimostrato che l'adenoma prostatico si verifica a causa di cambiamenti nel background ormonale di un uomo. Dato che questi cambiamenti si verificano inevitabilmente nella vecchiaia, possiamo concludere che solo alcuni uomini hanno la fortuna di evitare problemi con la ghiandola prostatica..

Esistono numerosi fattori concomitanti che possono contribuire allo sviluppo dell'adenoma. Questi includono:

  • Peso in eccesso (l'accumulo di tessuto adiposo contribuisce alla produzione di ormoni femminili);
  • Fattore ereditario;
  • Aterosclerosi;
  • Fumo e abuso di alcol;
  • Processi infiammatori nei reni e nell'uretra;
  • Inattività fisica e malnutrizione;
  • Ipertensione.

Tipi di adenoma prostatico

Per struttura e posizione, ci sono tre tipi di adenoma:

  1. Il tumore entra nella vescica attraverso l'uretra, deformando lo sfintere interno e interrompendone la funzione.
  2. Il tumore aumenta verso il retto, la minzione è leggermente disturbata, ma la perdita di contrattilità dell'uretra prostatica non consente lo svuotamento completo della vescica.
  3. Con una compattazione uniforme della prostata sotto la pressione dell'adenoma senza il suo allargamento, non si osservano né ritenzione urinaria nella vescica né disturbi urinari. Questo è il tipo più favorevole di adenoma..

Sintomi di adenoma prostatico negli uomini

Esistono due gruppi di sintomi di adenoma prostatico: irritativi e ostruttivi.

Il primo gruppo di sintomi per l'adenoma prostatico include:

  • aumento della minzione,
  • voglia persistente (imperativa) di urinare,
  • nicturia,
  • incontinenza urinaria.

Il gruppo di sintomi ostruttivi caratteristici dell'adenoma prostatico include:

  • difficoltà a urinare,
  • insorgenza ritardata e aumento del tempo per urinare,
  • sensazione di svuotamento incompleto,
  • minzione intermittente e flaccida,
  • la necessità di sforzarsi.

I primi segnali a cui prestare attenzione sono:

  • I primi segni di adenoma prostatico sono un flusso lento di urina, un aumento della voglia di urinare, che non sempre finisce con lo svuotamento della vescica.
  • Quando il tumore diventa grave, il paziente non ha più il desiderio di scoprire quali sono le cause dell'adenoma prostatico, è più preoccupato di come sbarazzarsi dei sintomi fastidiosi. La minzione diventa difficile, è necessario sforzarsi per urinare, collegare i muscoli addominali.

Con la complicazione dell'adenoma prostatico e il suo passaggio a uno stadio grave, tutti i sintomi si intensificheranno, il che influenzerà negativamente la vita del paziente. Nei casi più gravi, solo la chirurgia può aiutare, motivo per cui è così importante prestare attenzione ai sintomi. Anche se vengono ripetuti 1-2 volte, è necessario un esame completo.

L'adenoma della ghiandola prostatica negli uomini attraversa diverse fasi, ognuna delle quali è accompagnata da segni e complicazioni crescenti.

Forma compensata

I cambiamenti più caratteristici nella minzione in questa fase:

  • più frequente,
  • meno libero,
  • non così intenso come prima (il flusso di urina non sembra più una caratteristica parabola, ma cade quasi verticalmente).

Man mano che la prostata cresce ulteriormente e l'uretra diventa più compressa, compaiono i seguenti sintomi:

  • aumento della voglia di urinare durante il giorno,
  • diminuzione della produzione di urina,
  • aumento dell'incidenza di una voglia incontrollabile di urinare (chiamata urgenza),
  • partecipazione dei muscoli ausiliari: il paziente per un migliore svuotamento di tanto in tanto affatica lo stomaco all'inizio o alla fine della minzione.

Fase subcompensata

Subcompensato: l'allargamento della prostata ha raggiunto livelli in cui ha iniziato a influenzare fortemente la funzione della vescica per espellere l'urina dal corpo. Si verificano violazioni:

  • la vescica viene svuotata in porzioni,
  • le pareti della bolla aumentano di spessore,
  • parte dell'urina viene trattenuta,
  • il trabocco della vescica può provocare un flusso urinario involontario,
  • l'urina può essere torbida e contenere impurità del sangue.

Stadio 3 adenoma prostatico - scompensato

C'è un calo della contrattilità della vescica ai limiti minimi, l'aumento dell'urina residua può essere di circa due litri. Rilevante è anche un forte allungamento della vescica, in cui i suoi contorni sono visibili sotto forma di un ovale o in una forma sferica, raggiungendo l'ombelico e in alcuni casi salendo molto più in alto.

Nel frattempo, di notte, e poi durante il giorno, l'urina viene espulsa sistematicamente o costantemente, ciò accade involontariamente, a causa di gocce di una vescica traboccante.

Sintomi concomitanti di adenoma:

  • debolezza,
  • nausea e mancanza di appetito,
  • stipsi,
  • sete e secchezza delle fauci.

Conseguenze per un uomo

Complicazioni dell'adenoma prostatico:

  • Ritenzione urinaria acuta. Una complicazione compare in 2 o 3 stadi della malattia a causa della compressione dell'uretra da parte di una ghiandola prostatica ipertrofica.
  • Infiammazione delle vie urinarie. I processi stagnanti nella vescica portano alla moltiplicazione dei batteri. Provocano lo sviluppo di cistite, uretrite, pielonefrite.
  • Malattia da urolitiasi. Lo svuotamento incompleto della vescica porta alla comparsa di microliti, pietre o depositi minerali al suo interno. Possono causare blocco della vescica, ritenzione urinaria.
  • Ematuria. La comparsa di eritrociti nelle urine, che è causata dalle vene varicose del collo vescicale.

Diagnostica

Non sarà un'esagerazione se diciamo che la corretta diagnosi di adenoma prostatico dipende direttamente dal paziente stesso. Nelle prime fasi, è l'indagine che può fornire quegli indicatori con cui lo specialista può sospettare la presenza della malattia.

La diagnostica consiste in:

  1. Il medico esegue un esame digitale della prostata.
  2. Al fine di valutare la gravità dei sintomi dell'adenoma prostatico, al paziente viene offerto di compilare un diario della minzione.
  3. Viene eseguito uno studio sulla secrezione della prostata e degli strisci dall'uretra per escludere complicanze infettive.
  4. Viene eseguita un'ecografia della prostata, durante la quale viene determinato il volume della ghiandola prostatica, vengono identificati i calcoli e le aree con congestione, vengono valutati la quantità di urina residua, lo stato dei reni e delle vie urinarie.

L'analisi del PSA per l'adenoma prostatico è un indicatore importante per determinare il grado della malattia e prescrivere il trattamento. Tale studio è raccomandato per ogni uomo di età superiore ai 40 anni ogni anno, perché diagnostica eventuali anomalie della prostata e aiuta a identificare anche il cancro dell'adenoma prostatico.

BPH

Descrizione

L'adenoma della prostata è una malattia che implica un tumore benigno. Con questa malattia, piccole neoplasie - noduli - compaiono nell'area della prostata. Crescono nel tempo e comprimono il canale responsabile della minzione, interrompendo questo processo..

L'adenoma della ghiandola prostatica negli uomini si verifica spesso all'età di quaranta o cinquanta anni. Poiché questo tumore è benigno, le metastasi in questo caso non possono esserlo. Questa è la principale differenza tra adenoma e cancro alla prostata..

Le ragioni principali dell'insorgenza di questa malattia includono la ristrutturazione del corpo maschile con l'età. Il livello degli ormoni maschili (testosterone) inizia a diminuire e il livello degli ormoni femminili (estrogeni) inizia a salire.

Inoltre, questa malattia non deve essere confusa con la prostatite. Non dimenticare che un tumore benigno è un adenoma prostatico, mentre la prostatite è solo un'infiammazione. Ma sia l'uno che l'altro nel nostro tempo sono trattati perfettamente.

Un adenoma in un uomo adulto può pesare circa 160-280 mg. Per quanto riguarda le dimensioni di questo tumore, può raggiungere 25-45 mm di lunghezza, 22-40 mm di larghezza e 10-23 mm di spessore. Ma per tutti, questi indicatori possono essere diversi. Tali parametri sono puramente individuali.

Va anche notato che se non inizi il trattamento in tempo, potresti riscontrare alcune complicazioni dell'adenoma prostatico, vale a dire:

Infiammazione delle vie urinarie. Ad esempio, cistite, insufficienza renale o uretrite. L'urina ristagna nel tratto urinario, quindi si sviluppano varie infezioni.

Ritenzione di urina, che può verificarsi se, durante l'adenoma, si abusa di alcol, si soffre di ipotermia, si è costretti a restare a letto o si è stitici.

In questi casi, ti consigliamo di cercare l'aiuto di un medico..

3 gradi di adenoma prostatico

Esistono tre gradi di adenoma prostatico:

Fase di compensazione. In questa fase, l'urina può essere rilasciata in un flusso troppo lento, potresti avvertire un disturbo nel processo di minzione, durante il sonno avrai il desiderio di andare in bagno, il processo stesso sarà leggermente disturbato. In generale, questa fase può durare circa dodici anni. Ma questo è un indicatore puramente individuale. Pertanto, per alcuni, questa fase può essere ritardata per un periodo più lungo e per altri, per un periodo più breve..

Fase di subcompensazione. In questo caso, la funzione della vescica sarà in qualche modo compromessa e al suo interno apparirà urina residua. Sentirai che la tua vescica non si è completamente svuotata. Spesso ci sarà ritenzione urinaria e talvolta ci sarà una miscela di sangue nelle urine, l'urina potrebbe diventare torbida. A questi sintomi possono essere aggiunti sintomi di insufficienza renale. Inoltre, il paziente in questa fase deve spingere durante la minzione, quindi potrebbe verificarsi un prolasso rettale. In questo caso, la vescica si infiamma. E alcuni fattori esterni possono influire così negativamente sulla salute del paziente che avrà una completa mancanza di urina.

Fase di scompenso. La funzione renale è completamente compromessa e l'urina è torbida ed escreta con gocce di sangue. L'urina stagnante in questa fase può essere di due litri. Per questo motivo, i pazienti sono costretti a utilizzare una speciale sacca per l'urina mentre vanno in bagno. Inoltre, nel tempo, l'appetito inizierà a perdersi, appare la stitichezza e la temperatura aumenta. Qui, il paziente ha urgente bisogno di cure mediche..

Vale anche la pena notare che, per evitare qualsiasi conseguenza, è necessario consultare un urologo il prima possibile quando compaiono i primi segni della malattia. E non dovresti ritardare una visita dal medico, poiché le conseguenze dell'adenoma prostatico possono essere molto gravi.

Adenoma prostatico codice ICD 10

L'adenoma della ghiandola prostatica negli uomini è codificato ICD 10. Questo codice non include alcuna malattia che può essere trasmessa sessualmente, così come le malattie della prostata.

Va anche notato che, secondo la classificazione dell'adenoma prostatico, l'ICD 10 appartiene allo stesso gruppo di altre malattie direttamente correlate a problemi urinari. Ciò può includere anche ristagno nella ghiandola prostatica, infertilità maschile, calcoli, vari processi infiammatori e così via..

Il codice ICD per l'adenoma prostatico è diverso da qualsiasi forma di prostatite. Classificano le malattie oggi per renderle più facili da distinguere, diagnosticare e prescrivere cure ai pazienti.

L'ICD dell'adenoma prostatico include diversi nomi e stadi della malattia e, sfortunatamente, non riflette l'intero quadro di questa malattia. Pertanto, in ogni caso, quando compaiono i primi sintomi, è necessario consultare un medico..

Tipi di adenoma prostatico

L'adenoma prostatico cronico in base alla sua posizione e struttura può essere di tre tipi, vale a dire:

Il tumore benigno passa attraverso il canale urinario e finisce all'interno della vescica. Per questo motivo, lo sfintere interno della vescica inizia a deformarsi e le prestazioni del corpo vengono gradualmente interrotte..

L'adenoma cresce verso il retto. In questo caso, il processo di minzione non è molto disturbato, ma allo stesso tempo scompare la capacità di contrarre la parte prostatica dell'uretra. Di conseguenza, la vescica non è in grado di svuotarsi completamente.

La prostata è indurita in modo uniforme dall'adenoma. In questo caso, i pazienti non hanno ritenzione urinaria né durante la minzione né nella vescica..

Come punto a parte, va notato che le cause dell'adenoma prostatico della prostata non sono state ancora completamente identificate. Alcuni credono che questa malattia sia una conseguenza dell'inizio della menopausa negli uomini. Per questo motivo, si può sostenere che quasi ogni uomo di età può soffrire di questa malattia. Qualcuno potrebbe parlare della connessione tra l'insorgenza di adenoma e l'uso di bevande alcoliche, tabacco, orientamento sessuale, attività sessuale, precedenti malattie sessualmente trasmissibili e infiammazione degli organi genitali. Di conseguenza, i medici, in base all'aspetto del tumore, distinguono tra i seguenti tipi di questa malattia:

  • sferico;
  • fibroso;
  • cilindrico, costituito da un solo nodo;
  • miomato;
  • a forma di pera.

È anche possibile guardare un video sull'adenoma prostatico su Internet. Pertanto, puoi saperne di più su come vengono eseguite le operazioni e cosa è necessario fare per evitare lo sviluppo di questa malattia..

Ma ricorda la cosa principale: in nessun caso la malattia dovrebbe essere autorizzata a fare il suo corso. Se si verificano i primi segni, consultare immediatamente il medico. In effetti, alcuni credono erroneamente che la malattia "in qualche modo si risolverà da sola". Ciò non accadrà, solo uno specialista professionista può stabilire se c'è un tumore, fare una diagnosi e prescrivere il trattamento necessario.

Sintomi

Una patologia comune della sfera genito-urinaria negli uomini sopra i 40 anni è l'infiammazione dell'adenoma prostatico. Sintomi della malattia:

ritardo nell'inizio della minzione con tensione nella parete addominale;

pressione delle urine debole e intermittente;

pipì a letto, minzione frequente durante il giorno;

falsi desideri, compresi i movimenti intestinali;

sensazione di svuotamento incompleto.

I segni di un adenoma prostatico ingrossato possono essere assenti all'inizio della malattia. Ma nel tempo, un tumore troppo cresciuto ridurrà le funzioni del sistema genito-urinario, quindi, gli uomini sopra i 40 anni dovrebbero essere esaminati da un urologo una volta all'anno.

La violazione del deflusso urinario non dipende dalle dimensioni della neoplasia. La ritenzione urinaria acuta può verificarsi con l'adenoma prostatico se un piccolo tumore è sospeso sull'uretra. Allo stesso tempo, un grande "nodo", a seconda della sua posizione, potrebbe non fornire un quadro clinico della patologia.

Sintomi nelle diverse fasi della crescita dell'adenoma

I primi segni di patologia dell'adenoma prostatico non si sviluppano immediatamente negli uomini. Nelle fasi iniziali, non ci sono manifestazioni cliniche di patologia. I sintomi della malattia sono incoerenti, aumentano e diminuiscono. L'ipertrofia si sviluppa in tre fasi: compensazione, sottocompensazione, scompenso.

Sintomi di adenoma della prostata nella fase di compensazione

In questa fase, i principali sintomi della proliferazione dell'adenoma prostatico negli uomini:

c'è un rilascio completo dall'urina;

prima dell'inizio dello svuotamento, i muscoli addominali sono tesi;

la pressione del flusso di urina si indebolisce gradualmente;

sviluppa enuresi e minzione frequente durante il giorno.

Nella fase di compensazione, non vi è alcun cambiamento significativo nelle funzioni del sistema genito-urinario. Nei pazienti, la dinamica del deflusso urinario cambia gradualmente. Il processo di minzione diventa meno libero e frequente. La ritenzione urinaria costante con adenoma prostatico ingrossato è il primo sintomo dello sviluppo della patologia.

All'inizio della malattia è caratteristico il bisogno notturno e imperativo di urinare: il paziente non trattiene la contrazione della vescica, è necessario il suo svuotamento urgente.

Durante il giorno, il deflusso dell'urina cambia gradualmente: l'inizio della minzione è ritardato, soprattutto dopo il risveglio. Un adenoma prostatico ingrossato (sintomi iniziali) consente di svuotare completamente la vescica dall'urina grazie al funzionamento stabile dei muscoli. Ma nel tempo, le pareti muscolari si indeboliscono, la malattia passa alla fase successiva..

Il processo di insorgenza dello sviluppo della proliferazione dell'adenoma dura da un anno a 15 anni, senza causare gravi disagi all'uomo. Nella fase di compensazione, le complicazioni non si sviluppano. Le condizioni del paziente sono soddisfacenti.

Manifestazioni di adenoma prostatico nella seconda fase della sottocompensazione

Ingrossamento della prostata (adenoma), segni del secondo stadio della malattia:

flusso di urina debole e assottigliato;

c'è una frequente discontinuità del getto;

il processo di minzione si verifica spesso in gocce;

rilascio incompleto di urina;

falsi desideri, compresi i movimenti intestinali.

Il secondo stadio della patologia è caratterizzato dal deterioramento delle prestazioni del serbatoio dell'urina, dei reni e dell'intero sistema genito-urinario. A poco a poco, la vescica non viene completamente svuotata di urina. L'urea residua nel serbatoio arriva fino a 200 ml. Con lo sviluppo della malattia, la sua quantità aumenta solo. L'adenoma prostatico troppo cresciuto (sintomi delle fasi iniziali) richiede un trattamento da parte di un urologo.

In questa fase inizia la distrofia dei muscoli delle pareti della vescica, aumenta di dimensioni e la sua sensibilità diminuisce. Il paziente deve sforzare fortemente i muscoli addominali per svuotarsi completamente. L'urina inizia a fluire spontaneamente fuori dal canale a causa di un aumento della pressione intravescicale.

La compressione degli ureteri aumenta gradualmente, il deflusso di urina viene costantemente interrotto, viene eseguito in modo ondulatorio con brevi periodi di riposo tra gli impulsi.

La sottocompensazione è anche caratterizzata da ritenzione urinaria completa durante ipotermia, stress, raffreddore e abuso di alcol. C'è un dolore rotolante nella regione pubica. Le condizioni del paziente peggiorano.

L'adenoma della ghiandola prostatica (sintomi del secondo stadio) in assenza di trattamento porta a complicazioni:

la comparsa di un'ernia nella zona inguinale;

con minzione tesa - prolasso del retto;

A seconda di quali sintomi di adenoma prostatico si sviluppano nel paziente nella seconda fase della malattia, viene scelto il metodo di trattamento.

Sintomi nella terza fase di scompenso

Nella terza fase, i sintomi della malattia sono chiaramente visibili:

minzione estremamente dolorosa;

gocciolamento spontaneo di urina;

la bocca inizia a puzzare di urina;

la vescica non rilascia completamente l'urina.

Lo stadio scompensato include ischuria paradossale - un trabocco della vescica, ma a causa della mancanza di tono muscolare, l'urina viene escreta solo goccia a goccia. Le pareti del serbatoio dell'urina sono allungate a causa del costante sovraffollamento. La vescica è determinata indipendentemente dalla palpazione all'inguine. Le condizioni del paziente si stanno rapidamente deteriorando.

Mancanza di appetito, debolezza, secchezza delle fauci, costipazione e vomito - adenoma prostatico ingrossato, insorgenza dei sintomi del terzo stadio. Il farmaco viene solitamente sostituito dalla chirurgia.

Senza la fornitura di cure mediche nelle ultime fasi della malattia, si sviluppa l'azotemia, che è fatale a causa del deflusso di urina alterato.

Adenoma o cancro

I segni di una neoplasia maligna praticamente non differiscono dall'adenoma:

le funzioni della minzione sono disturbate, compaiono falsi desideri, flusso "pigro";

dolore al perineo, disfunzione erettile;

nelle ultime fasi - gonfiore delle gambe, ossa doloranti, grave perdita di peso.

Il paziente da solo non sarà in grado di distinguere i sintomi del cancro dell'adenoma prostatico da un tumore benigno. Solo un medico può confermare o negare la diagnosi, sulla base dei risultati del test e dei dati dell'esame.

Complicazioni sullo sfondo dei sintomi dell'adenoma ingrossato

Sullo sfondo dell'ipertrofia, si sviluppano complicazioni:

  • La prostatite cronica si verifica a causa della proliferazione di adenoma, alterato afflusso di sangue, deflusso urinario.
  • L'urolitiasi si sviluppa a causa del ristagno urinario.
  • La cistite (residuo di urea) accompagna spesso la seconda fase della malattia. La patologia aumenta i processi infettivi nella vescica.
  • Ematuria: sangue nelle urine con adenoma prostatico ingrossato. In caso di ritenzione urinaria acuta, è necessario andare urgentemente in ospedale, poiché questa condizione non scompare da sola ed è pericolosa per la vita.
  • Pielonefrite, idronefrosi, insufficienza renale si sviluppano a causa dell'urina che entra nei reni.

Per qualsiasi sintomo di proliferazione dell'adenoma, è necessario contattare un urologo, poiché la malattia progredirà e si sposterà ulteriormente dalla fase iniziale.

Diagnostica

La diagnosi primaria di adenoma prostatico viene eseguita al primo appuntamento medico. Lo specialista scopre i sintomi, chiarisce la natura della minzione, la presenza di altre malattie croniche e conduce un esame rettale digitale dell'adenoma prostatico.

La procedura può essere eseguita in posizione ginocchio-gomito del paziente, in posizione eretta (con appoggio su un tavolo), sdraiato su un fianco con le gambe piegate. Con l'aiuto di questa procedura vengono rivelate le dimensioni e la forma, l'elasticità e la consistenza della prostata, la simmetria dei lobi, la presenza di dolore, la secrezione della ghiandola. L'esame rettale consente di differenziare l'adenoma e la prostatite, per sospettare un tumore maligno. Con l'adenoma prostatico, i lobi sono ingranditi simmetricamente, spesso in modo significativo.

Successivamente, il medico prescrive metodi di ricerca strumentale e test di laboratorio..

Metodi strumentali

L'ecografia dell'adenoma della prostata è il metodo principale per diagnosticare la proliferazione dei tessuti degli organi. Si realizza in due versioni:

transaddominale (utilizzando un sensore posto sulla parete anteriore addominale);

transrettale (con l'introduzione della sonda nel retto).

Il primo metodo - TaUSI - aiuta a determinare non solo le dimensioni e la forma della prostata, ma anche a condurre un esame parallelo della vescica e dei reni, che soffrono di iperplasia della ghiandola. Questo metodo non richiede una preparazione speciale (è solo necessario riempire la vescica, per la quale il paziente beve almeno un litro d'acqua in 30-40 minuti) e può essere eseguito il giorno della prima visita del paziente. Con l'aiuto dell'ecografia addominale, l'urina residua viene determinata anche in caso di adenoma prostatico.

Il modo più preciso è transrettale (TRUSI). Grazie a lui, non solo puoi vedere la forma, la simmetria e le dimensioni della prostata, ma anche esaminare i tessuti molli in dettaglio, eseguire l'ecografia Doppler (valutare l'afflusso di sangue alla ghiandola). Di solito, prima di eseguirlo, è necessario fare un clistere e due giorni prima della procedura, è consigliabile mantenere una dieta speciale per eliminare i rischi di formazione di gas. Il sensore, che ha un diametro di 2 cm, va inserito a pochi centimetri di profondità (non più di 6). La procedura non è dolorosa, ma può essere accompagnata da disagio.

All'ecografia si possono vedere segni di adenoma prostatico se la prostata è ingrandita (a una velocità di 25-30 cm³ e un peso di 26,5-30 g). L'iperplasia appare come una capsula ben sagomata che può essere nodulare (nella maggior parte dei casi) o diffusa.

L'adenoma della ghiandola prostatica nella foto ecografica può essere visualizzato già con una dimensione di 7 mm. Lo stadio iniziale è descritto come una massa circondata da un'area ipoecogena. Nei casi avanzati si notano asimmetria prostatica ed eterogeneità strutturale. Secondo i risultati di TRUS, viene valutato il grado di compressione dell'uretra da parte della neoplasia.

La definizione di adenoma della ghiandola prostatica mediante ultrasuoni viene eseguita insieme alla valutazione dell'afflusso di sangue all'organo. Con la malattia sviluppata, l'iperplasia delle arterie uretrali si verifica al centro della prostata e la loro diminuzione nelle aree periferiche. Aumenta la velocità del flusso sanguigno nelle arterie capsulari.

Metodi di laboratorio

È necessario differenziare la diagnosi di "adenoma prostatico" e tumore alla prostata, per il quale è prescritto un esame del sangue, che rivela un antigene prostatico specifico - PSA. È prodotto nella prostata ed è concentrato nei suoi dotti. Nel sangue, l'antigene si trova in una piccola quantità, ma sufficiente per la determinazione. Per valutare la natura della neoplasia (benigna o maligna), viene esaminata la forma libera di PSA. I suoi valori normali sono compresi tra 0 e 4 ng / ml (nei giovani uomini - fino a 2,5 ng / ml, negli anziani - 3,5). Di conseguenza, il livello di PSA nell'adenoma prostatico è aumentato.

Viene prescritta una biopsia di un adenoma della ghiandola prostatica se si sospetta la sua natura maligna (crescita accelerata, presenza di foche durante l'esame rettale digitale). La procedura prevede la raccolta di cellule dal tessuto prostatico. Si ottengono utilizzando un ago a molla lunga, che viene iniettato in diversi modi:

  • L'opzione transrettale è la più comune. Viene eseguito in anestesia locale e guida ecografica transrettale. La procedura dura circa mezz'ora e durante questo periodo vengono prelevati 12 campioni di tessuto da diverse parti della prostata. Lo schermo a ultrasuoni cattura il colpo esatto dell'ago nella ghiandola.
  • Una biopsia transuretrale per l'adenoma prostatico viene eseguita utilizzando un citoscopio con una videocamera. Il medico raccoglie il tessuto necessario usando un anello di taglio, monitorando visivamente le sue azioni. La procedura viene solitamente eseguita in anestesia locale, ma può essere utilizzata l'anestesia spinale o generale. Tempo approssimativo trascorso con il metodo transuretrale, 30-40 minuti.
  • La biopsia transperineale è la meno comunemente eseguita e prevede il prelievo di tessuto attraverso un'incisione nel perineo (l'area tra l'ano e lo scroto). Il tempo normale è di 15-20 minuti. Ciò richiede l'introduzione di anestesia spinale o generale e il paziente deve essere ricoverato in ospedale per un po 'di tempo dopo la procedura. Attualmente, il blocco pudendo locale viene utilizzato come anestesia, che evita l'uso dell'anestesia.

Prima di definire un adenoma prostatico con una biopsia, è necessario un ciclo di terapia antibiotica per escludere una successiva infezione. Dovrebbe essere nominato da un medico in una consultazione introduttiva prima della procedura..

Entro pochi giorni dal prelievo del tessuto, può verificarsi un lieve dolore alla piccola pelvi e l'urina può diventare rossa. Dopo la procedura transrettale, potrebbe esserci un'emorragia dall'ano per 2-3 giorni.

In caso di adenoma prostatico, le cellule tumorali e l'infiltrazione dei tessuti circostanti, come nel caso dei tumori maligni, non vengono rilevati in base ai risultati di una biopsia. Se ci sono risultati discutibili, può essere ordinata una seconda biopsia.

Trattamento

Si consiglia di iniziare il trattamento dell'adenoma prostatico con i primi segni premonitori. L'efficacia del trattamento dipende direttamente da una diagnosi tempestiva e di alta qualità. Esistono due metodi principali per il trattamento dell'adenoma prostatico:

  • Farmaco;
  • Chirurgico.

Il modo farmacologico per rimuovere l'adenoma prostatico viene utilizzato in una fase iniziale nel progresso della patologia, quando i sintomi non sono diventati critici. Se la malattia è riuscita ad acquisire una forma acuta, potrebbe essere necessario un intervento chirurgico.

Abbastanza spesso, per un trattamento efficace dell'adenoma prostatico, i medici raccomandano un ospedale anche nelle prime fasi, poiché consente un monitoraggio costante dello sviluppo della malattia e richiede cure mediche di alta qualità. Il trattamento dell'adenoma prostatico a casa è consentito se c'è una tendenza positiva nel corso della malattia e non ci sono complicazioni significative.

Trattamento farmacologico dell'adenoma prostatico

Il trattamento moderno dell'adenoma prostatico include una terapia conservativa per le prime fasi della malattia, quando i sintomi sono moderati e il processo di danno non ha toccato il tratto urinario superiore. Inoltre, la chirurgia può essere controindicata per un paziente per una serie di motivi..

I farmaci moderni ci consentono di parlare di un significativo effetto positivo del trattamento farmacologico dei sintomi dell'adenoma prostatico: una significativa riduzione al minimo delle manifestazioni e la loro completa eliminazione, soggetta a un trattamento completo e adeguatamente selezionato.

La terapia farmacologica per la malattia in esame ha lo scopo di implementare i seguenti compiti:

rallentamento della crescita dell'istruzione;

diminuzione del suo volume;

minimizzazione delle manifestazioni negative durante la minzione.

L'obiettivo principale del trattamento farmacologico è fermare il progressivo sviluppo della malattia e prevenire la necessità di un intervento chirurgico. Se ciò non può essere ottenuto e la chirurgia per l'adenoma della prostata diventa inevitabile, non dovresti rifiutare di assumere farmaci.

Il metodo farmacologico viene utilizzato sia in modo indipendente che in combinazione con l'intervento chirurgico, come terapia di supporto e regolatoria. A seconda dei sintomi, il trattamento dell'adenoma prostatico viene corretto da uno specialista in direzione della prescrizione di uno o un altro gruppo di farmaci.

Con la terapia farmacologica, i medici raccomandano rimedi per l'adenoma prostatico del seguente spettro:

farmaci ormonali, sotto l'influenza di cui si riduce la prostata;

agenti per il trattamento dell'adenoma prostatico, tonificanti e regolatori dell'attività del canale urogenitale, facilitando la minzione;

preparati di origine vegetale e volti al rafforzamento generale dell'immunità e della resistenza del corpo.

Il gruppo degli alfa-bloccanti si è dimostrato positivamente nel trattamento della prostatite cronica e dell'adenoma prostatico, il cui uso regolare consente di ottenere dinamiche positive nel ripristino della normale minzione ed eliminazione del dolore. Allo stesso tempo, il risultato positivo di questo regime di trattamento per l'adenoma prostatico persiste a lungo. Lo svantaggio di questi farmaci è la presenza di un'ampia gamma di possibili effetti collaterali, come ad esempio:

possibilità di eiaculazione retrograda.

Per i pazienti che hanno problemi concomitanti al sistema cardiovascolare, l'uso dei farmaci in questione è fortemente sconsigliato. Se il corpo del paziente reagisce normalmente al farmaco, il corso dell'alfa-bloccante prescritto viene solitamente continuato. Il medico decide come trattare l'adenoma prostatico, tenendo conto degli interessi e delle caratteristiche individuali del paziente.

Nel trattamento conservativo dell'adenoma prostatico viene utilizzato anche un gruppo di inibitori della 5-alfa reduttasi. I farmaci di questo gruppo consentono, mediante correzione ormonale, di ridurre la prostata e arrestare il progresso della malattia. In alcuni casi, l'effetto dell'applicazione può essere previsto fino a sei mesi e, tra i possibili effetti collaterali, si notano un indebolimento della libido e una disfunzione erettile..

Naturalmente, l'assunzione di farmaci nel trattamento dell'adenoma prostatico è consentita solo dopo aver consultato un urologo specialista e sotto stretto controllo medico..

Il dosaggio e le caratteristiche del regime per l'assunzione di farmaci sono determinati dal medico curante. Non esiste uno standard unico per il trattamento dell'adenoma prostatico, ma è importante ricordare che la chiave per l'efficacia di qualsiasi misura terapeutica è l'esecuzione esatta delle prescrizioni mediche.

Per quanto riguarda l'automedicazione, è fortemente sconsigliato, poiché può portare a un generale inasprimento dei sintomi e ad un deterioramento della dinamica del decorso della malattia. Il trattamento con rimedi popolari (ad esempio, l'uso di succo e semi di zucca freschi, tintura di cipolla, tintura di celidonia e raccolta di erbe a base di biancospino, verga d'oro e shandra) può essere utile, ma in nessun caso dovresti rifiutare cure mediche professionali.

Chirurgia per rimuovere l'adenoma prostatico: natura e conseguenze

Quali operazioni vengono eseguite per l'adenoma prostatico?

La medicina moderna offre due tipi principali di trattamento chirurgico per l'adenoma prostatico:

  • resezione transuretrale;
  • prostatectomia (anodectomia).

Una caratteristica della resezione transuretrale (TUR) sulla ghiandola prostatica è la tecnica di rimozione del tessuto prostatico, per il quale viene utilizzato un dispositivo speciale: un resettoscopio. È entrato attraverso le vie urinarie. Dopo la rimozione dell'adenoma prostatico con questo metodo, il rischio di complicanze è minimo e il periodo di riabilitazione è notevolmente ridotto.

In una prostatectomia, la prostata viene rimossa mediante chirurgia a cielo aperto. Questo tipo di operazione è deprecato. La riabilitazione dopo l'intervento chirurgico per un adenoma prostatico aperto è un processo piuttosto lungo associato a frequenti complicanze. La maggior parte degli specialisti preferisce la TUR come tecnica più progressiva che riduce al minimo le conseguenze negative della chirurgia..

Nonostante i rischi di complicanze e la necessità di un recupero postoperatorio a lungo termine, per il trattamento dell'adenoma prostatico la chirurgia è la scelta migliore per eliminare completamente la malattia ed evitare possibili ricadute della patologia.

La chirurgia sull'adenoma prostatico è un processo piuttosto laborioso e doloroso. Ma l'uso delle più recenti tecniche chirurgiche evita complicazioni dopo l'intervento chirurgico di adenoma prostatico..

Una fase importante nel processo di intervento chirurgico è la riabilitazione dopo la rimozione dell'adenoma prostatico..

Dopo l'intervento chirurgico per rimuovere l'adenoma della prostata, il corpo si riprende a lungo. Il processo di riabilitazione è caratterizzato da un diverso spettro di manifestazioni, a seconda delle caratteristiche individuali.

Le conseguenze della chirurgia dell'adenoma prostatico includono la necessità di regolare controllo medico, terapia di supporto e un complesso di semplici misure di riabilitazione: massaggi, esercizi terapeutici, una dieta speciale dopo la rimozione dell'adenoma prostatico.

Metodi per rimuovere l'adenoma prostatico senza intervento chirurgico

Recentemente, alcune tecniche sperimentali stanno guadagnando popolarità, offrendo il trattamento della prostatite e dell'adenoma prostatico utilizzando tecnologie innovative. Questa categoria include le tecniche del cosiddetto spettro mininvasivo.

Tra i nuovi metodi di trattamento dell'adenoma prostatico, vanno segnalate le seguenti tecniche progressive.

Metodo termico: l'adenoma è esposto a un livello di temperatura elevato. Il riscaldamento dei tessuti avviene sotto l'influenza di microonde o radiazioni a radiofrequenza, ultrasuoni. Il più comune è l'uso della termoterapia transuretrale a microonde.

Criodistruzione: la distruzione del tessuto prostatico indesiderato e il trattamento dell'adenoma prostatico avvengono sotto l'influenza di basse temperature.

L'esposizione laser, in cui i processi di evaporazione (vaporizzazione) del liquido acquoso e di coagulazione, cioè il ripiegamento dei tessuti, avvengono in parallelo nei tessuti della ghiandola prostatica. La vaporizzazione è abbastanza spesso utilizzata per il trattamento dell'adenoma prostatico negli uomini nelle prime fasi della malattia..

Dilatazione del palloncino dell'uretra: il lume nell'uretra viene espanso utilizzando uno speciale catetere, la cui punta si espande.

Metodo di stent, in cui il lume nell'uretra viene espanso introducendo uno stent speciale. Questo dispositivo medico è realizzato in una forma cilindrica basata su un materiale polimerico. Con il suo aiuto, puoi ottenere l'espansione desiderata dell'uretra e prevenirne il successivo restringimento..

La dilatazione del palloncino viene spesso utilizzata in parallelo allo stent, come sistema complesso per il trattamento dell'adenoma prostatico senza intervento chirurgico.

I metodi considerati sono qualcosa di relativamente nuovo nel trattamento dell'adenoma prostatico. Sono abbastanza sicuri per la salute e contribuiscono alla riabilitazione precoce del paziente. Ma gli indicatori della loro efficacia oggi sono inferiori all'intervento chirurgico, quindi gli specialisti nella pratica usano la terapia minimamente invasiva abbastanza raramente. Inoltre, questi metodi sono piuttosto costosi rispetto alla normale operazione..

Prevenzione dell'adenoma prostatico

La salute di un uomo dipende in gran parte dalla sua attività sessuale. La regolarità e la durata del rapporto sessuale è uno dei rimedi più efficaci per l'adenoma prostatico.

Lo spettro di misure preventive che possono prevenire problemi con l'adenoma prostatico può includere anche uno stile di vita sano, smettere di fumare e abuso di alcol, attività fisica regolare, ridurre al minimo il fattore di stress nella vita quotidiana..

Anche una corretta alimentazione è importante: la dieta deve essere il più equilibrata possibile, priva di quantità eccessive di grassi e carboidrati, zucchero. Maggiore attenzione dovrebbe essere prestata a proteine ​​utili, amminoacidi, vitamine. Una dieta adeguatamente selezionata per l'adenoma prostatico aiuterà a ridurre al minimo i sintomi dolorosi e rallentare lo sviluppo della patologia. Particolare attenzione dovrebbe essere prestata alla nutrizione dopo l'intervento chirurgico per l'adenoma prostatico.

Gli esperti raccomandano anche una gamma speciale di esercizi per l'IPB, che rafforza la prostata e aiuta a ridurla. In questo sistema, ci sono esercizi statici e dinamici, che aiutano ad aumentare il tono muscolare nel corpo, migliorare il funzionamento dell'apparato vestibolare..

Allo stesso tempo, le condizioni principali per l'uso efficace degli esercizi fisici per l'adenoma prostatico sono la regolarità degli esercizi e la moderazione dello sforzo. Puoi farli a casa..

Molto utile anche il massaggio per l'adenoma prostatico, sia come agente profilattico che come elemento di terapia riabilitativa dopo l'intervento chirurgico. Quando si eseguono manipolazioni di massaggio di natura terapeutica, il movimento inizia dalla regione sacrale e si muove gradualmente. La natura dei movimenti - carezze e sfregamenti, intensità media. La digitopressione eseguita professionalmente per l'adenoma prostatico attiva il flusso sanguigno, tonifica e aumenta la resistenza del corpo ai fattori negativi.

Medicinali

I preparati per l'adenoma prostatico sono molto efficaci nelle fasi iniziali dello sviluppo della malattia, alleviano i sintomi spiacevoli, riducono il volume della ghiandola e aiutano a ritardare il trattamento chirurgico, che viene utilizzato quando la minzione è impossibile.

I farmaci per il trattamento dell'adenoma prostatico sono suddivisi nei seguenti gruppi:

Alfa-1-bloccanti: Omnik, Delfaza, Gitrin, Uroxatral. Prescritto per stimolare il deflusso di urina e sperma, ridurre la pressione nell'uretra, ridurre il numero di impulsi, alleviare gli spasmi.

Antidolorifici: ibuprofene, declofenac. Allevia il dolore all'inguine.

I farmaci ormonali sono necessari per fermare la crescita dell'adenoma. I farmaci in questo gruppo includono: Androkur, Flucinom, Mikrolut, Arimidex.

Inibitori della 5alfa oduttasi: Depostat, Proscar, Avodart. Sono usati per ridurre la crescita del tumore. I farmaci sono molto efficaci nel ridurre i tumori di grandi dimensioni.

Antibiotici per l'adenoma prostatico: gentamicina, cefalosporina. Sono usati per trattare la forma acuta della malattia e sono progettati per eliminare la sua causa: l'agente patogeno.

Preparazioni tissutali: Prostatilen, Raveron. Aiuta a prevenire la crescita del tumore e ridurre la ghiandola prostatica.

Omeopatico: Afala, Permikson, Finasteroid, Tadenan.

Lenitivo: tinture di valeriana, motherwort, Novopassit.

Le vitamine per l'adenoma prostatico sono prescritte per stimolare il sistema immunitario.

Alfa 1-bloccanti

Gli alfa-1-bloccanti sono farmaci abbastanza efficaci per l'adenoma prostatico. Sono destinati a:

rimuovere il tono dell'uretra;

rilassamento della muscolatura liscia della vescica;

eliminando la mancanza di ossigeno nella vescica espandendo le sue arterie.

Le compresse per l'adenoma prostatico, che sono bloccanti alfa-1-adrenergici, sono indicate per il frequente bisogno notturno di urinare. I farmaci in questo gruppo sono prescritti a quasi tutti i pazienti, ad eccezione di quei casi che non possono essere curati senza intervento chirurgico..

Inibitori della 5-a-reduttasi

Questi farmaci per l'adenoma prostatico consentono di abbassare l'attività dell'enzima che promuove la produzione di diidrotestosterone. Questo gruppo di farmaci riduce significativamente il contenuto di ormoni nella ghiandola, prevenendo così la rapida crescita delle sue cellule. Di conseguenza, il numero di cellule tumorali diminuisce e il processo di minzione è normalizzato..

Per l'adenoma prostatico vengono utilizzati i seguenti inibitori della 5-a-reduttasi:

Avodart: per ridurre le dimensioni del tumore, alleviare sintomi spiacevoli e prevenire la ritenzione urinaria;

Depostat: un farmaco antineoplastico;

Proscar: riduce il rischio di ritenzione urinaria, allevia il gonfiore, riduce il gonfiore della prostata.

Farmaci ormonali

I farmaci ormonali per l'adenoma prostatico sono divisi in 3 gruppi:

  • Per bloccare la sintesi del testosterone nei testicoli.
  • Per fermare il lavoro degli androgeni nella ghiandola prostatica.
  • Farmaci steroidei.

Il trattamento con farmaci ormonali non è molto desiderabile, poiché è associato a molti effetti collaterali:

Crescita del seno;

Pertanto, questo gruppo di farmaci viene prescritto solo se si sospetta la crescita di un tumore maligno..

Molto spesso, il medico prescrive i seguenti farmaci ormonali:

Androkur: riduce l'effetto degli androgeni sulla ghiandola prostatica;

Flucin: ha un effetto antitumorale, è indicato per il cancro alla prostata.

Antibiotici

Gli antibiotici per il trattamento della ghiandola prostatica sono prescritti in quasi il 100% dei casi. Questo è necessario per distruggere l'agente patogeno. L'appuntamento viene effettuato dopo l'esame di laboratorio del segreto.

Affinché il trattamento sia efficace, è necessario che gli antibiotici penetrino nei tessuti della prostata e si accumulino in esso, contribuendo ad un'elevata concentrazione del principio attivo. I medici prescrivono agenti antibatterici nelle fasi iniziali dello sviluppo della malattia. Il corso del trattamento dura da 3 settimane.

Rimedi omeopatici o erboristici

Per la prevenzione dell'adenoma prostatico, i farmaci possono essere prescritti da materie prime a base di erbe: omeopatici o fito.

Sono disponibili sotto forma di compresse, soluzioni, supposte..

Le supposte rettali per l'adenoma prostatico, costituite da ingredienti naturali, sono ampiamente utilizzate per alleviare i sintomi della malattia. Questi strumenti includono:

Vitaprost: riduce il gonfiore, allevia il dolore, migliora la composizione dell'eiaculato, migliora la circolazione sanguigna.

Bioprost: ripristina la funzione erettile, stimola la normale funzione prostatica.

Vitaprinol: contiene estrogeni vegetali sintetizzati dagli aghi di pino. Ripristina gli squilibri ormonali.

Le supposte per il trattamento dell'adenoma prostatico agiscono in modo rapido ed efficace.

Compresse omeopatiche per il trattamento dell'adenoma prostatico:

Afala: riduce il gonfiore e l'infiammazione della prostata, stimola il flusso di urina;

Tadenan: prodotto dalla corteccia della prugna africana, elimina i disturbi urinari, allevia il gonfiore, riduce il dolore.

La terapia medica non è sempre prescritta da un medico, poiché quasi tutti i farmaci hanno effetti collaterali. Pertanto, se il paziente ritiene che l'assunzione di pillole per l'adenoma prostatico sia inefficace e preferisca il trattamento chirurgico, la terapia farmacologica viene prescritta solo per alleviare le sindromi dolorose.

Rispondendo alla domanda su quale tipo di medicinale per trattare l'adenoma prostatico, è importante capire che i farmaci vengono selezionati individualmente e il medico deve fissare l'appuntamento. Farmaci selezionati in modo errato per il trattamento dell'adenoma prostatico possono danneggiare il corpo: peggiorare l'erezione, ridurre la funzione riproduttiva o causare allergie.

Rimedi popolari

Quando compaiono i primi sintomi di iperplasia prostatica benigna, dovresti consultare un medico per consigli e raccomandazioni. Un medico qualificato fornirà anche consigli sull'uso di rimedi popolari nel trattamento della patologia. Se si è formato un adenoma prostatico, il trattamento con rimedi popolari può essere uno dei metodi migliori. Ma sorge la domanda: "Come trattare l'adenoma prostatico con rimedi popolari, quali sono i metodi efficaci?"

Infusi per adenoma prostatico

Nelle prime fasi dello sviluppo della malattia, puoi rivolgerti alla medicina alternativa, ma solo con il permesso di un medico. Secondo il curato, i rimedi popolari per l'adenoma prostatico sono eccellenti nelle prime fasi dello sviluppo della malattia..

Esiste un numero enorme di ricette che hanno aiutato i pazienti a far fronte a questo problema nel corso degli anni. Questi rimedi popolari includono infusi di varie erbe. I seguenti sono considerati efficaci nel trattamento di questa patologia:

Sono disponibili gratuitamente in farmacia e possono essere acquistati senza ricetta così non devi perdere tempo a ritirarli. Le erbe per il trattamento dell'adenoma prostatico sono spesso utilizzate nelle prime fasi della malattia..

Ognuna di queste erbe deve essere tritata finemente e versata con acqua bollente, l'infuso può essere applicato dopo 12 ore. Quelle persone che sono già state aiutate da una ricetta popolare simile consigliano di berlo mezz'ora prima di un pasto, mezzo litro al giorno per tre mesi. Le erbe per l'adenoma prostatico aiutano a rafforzare il sistema immunitario, ridurre l'effetto antinfiammatorio.

Prodotti per l'apicoltura

La risposta alla domanda su come curare l'adenoma prostatico con rimedi popolari include anche l'uso di prodotti delle api. Tutti sanno che sono molto utili, soprattutto in presenza di processi infiammatori nel corpo. L'uso del miele di propoli sarà molto utile, può essere aggiunto al tè o un decotto di erbe utili. Il trattamento dell'adenoma prostatico a casa diventa possibile grazie all'uso della propoli delle api, poiché ha proprietà antibatteriche.

Quasi tutte le farmacie vendono supposte di propoli per l'adenoma prostatico, che si consiglia di utilizzare secondo le istruzioni allegate.

Questa non è la fine della rassegna dei "prodotti" della produzione delle api. È stato empiricamente dimostrato che il trattamento dell'adenoma prostatico con api morte, cioè api morte, è molto efficace. Per fare questo, versare 2 cucchiai di api fresche morte con mezzo litro di acqua bollita. L'acqua viene prima portata a ebollizione e poi fatta bollire a fuoco basso per circa due ore.

Quindi il brodo va raffreddato a temperatura ambiente, filtrato e lasciato in frigorifero. Va consumato quotidianamente per un mese prima dei pasti, tre cucchiaini. Ma prima di utilizzare questo metodo di trattamento popolare, è necessario consultare un medico, poiché il paziente potrebbe avere reazioni allergiche a determinati componenti..

Celidonia nel trattamento dell'adenoma prostatico

La celidonia con adenoma prostatico agisce a causa delle proprietà antinfiammatorie.

La celidonia acquistata in anticipo da una farmacia o autoassemblata nella quantità di 1 cucchiaio deve essere versata con un bicchiere di acqua bollente. Dopo essere stato infuso per due ore, viene filtrato e inviato al freddo. Il trattamento dell'adenoma della ghiandola prostatica con celidonia comprende l'adozione rigorosa dell'infuso, un cucchiaio una volta al giorno prima dei pasti.

Cosa dovrebbe essere aggiunto alla dieta per il trattamento secondo i metodi tradizionali?

Nel menu per l'adenoma prostatico, dovrebbero essere inclusi succhi appena spremuti per aumentare la resistenza del corpo al verificarsi di questo tipo di malattie, poiché i succhi contengono un'enorme quantità di vitamine, che rafforza lo stato del corpo.

Sorge la domanda: "Quali alimenti utili per l'adenoma prostatico dovrebbero essere inclusi nella dieta?" È stato scientificamente dimostrato che la ragione della comparsa di questa patologia negli uomini è una carenza di zinco e magnesio nel corpo, quindi le noci, che contengono questi microelementi, possono reintegrarli. Per rendere la "medicina" ancora più efficace, puoi mescolare 100 grammi di noci con miele di propoli e assumere quotidianamente.

Pertanto, se si verifica un adenoma della ghiandola prostatica, il trattamento con rimedi popolari è uno dei modi migliori per risolvere il problema, ma con la stretta aderenza alle raccomandazioni del medico.

Tisane nel trattamento dell'adenoma prostatico

Le tisane, per le loro proprietà, rallentano la crescita dei tumori e aiutano a evitare interventi chirurgici. La medicina di erbe per l'adenoma prostatico ha un effetto estremamente positivo.

Fireweed ha ottime proprietà, con l'adenoma prostatico si usa come segue: versare 2 cucchiai di the ivan con 2 tazze di acqua bollente e lasciare agire per 5 minuti, filtrare, berlo a stomaco vuoto al mattino e una tazza alla volta prima di coricarsi. Il tè non ha controindicazioni e sarà utile anche come prevenzione di tali malattie. A causa della presenza di fitosteroli e tannini in esso, ha un effetto terapeutico.

Il tè verde con adenoma prostatico ha un effetto positivo a causa del contenuto di catechine in esso, modificano l'attività degli ormoni sessuali, riducono il diidrotestosterone, il che spiega la crescita dell'adenoma.

L'utero del boro con adenoma prostatico guarisce per la presenza in esso di sostanze attive come acidi organici, sostanze resinose, vitamine e minerali, che rallentano la crescita dell'adenoma e il suo decotto è utile anche come profilassi.

C'è anche l'uso di un prodotto come un jet di castoro, l'uso per l'adenoma prostatico dovrebbe essere effettuato secondo le raccomandazioni del medico. Ha un effetto rinforzante generale su tutto il corpo, questo prodotto è molto apprezzato ed è abbastanza difficile acquisirlo. A livello cellulare, i componenti hanno un effetto sulla crescita del tumore.

I suddetti metodi alternativi di trattamento dell'adenoma prostatico aiuteranno a far fronte alla malattia. Un trattamento efficace dell'adenoma prostatico con rimedi popolari può salvare un uomo dalla chirurgia.